Forum di Salute Naturale

Benvenuti nel forum di incontro per appassionati di salute naturale: Integratori alimentari, argento colloidale, tecniche di benessere e buona salute. Iscriviti per interagire con il forum
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiAccedi

SCONTO
SU ACQUISTI

Per tutti i lettori del forum facendo un ordine di prodotti naturali per la salute su


inserendo il codice sconto
LEONISINASCE2017

Condividere | 
 

 ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Nello81

avatar

Maschile Messaggi : 170
Punti : 2904
Data d'iscrizione : 18.09.10
Età : 36
Località : Napoli-Milano

MessaggioTitolo: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 8 Feb 2011 - 12:01

Questo è un pò il riassunto di tutto quello che è succeso a mio padre negli ultimi mesi:la diagnosi è Adec.Pancreas e metastasi fegato.

DATA CHEMIO PIASTRINE
06/09/10 Gemcitabina&Oxaliplatino
27/09/10 Gemcitabina&Oxaliplatino
18/10/10 Gemcitabina&Oxaliplatino
11/11/10 Gemcitabina&Oxaliplatino
24/01/11 67000
28/01/11 XELODA 1450mg
29/01/11 XELODA 1450mg
30/01/11 XELODA 1450mg
31/01/11 XELODA 1450mg 75000
01/02/11 XELODA 1450mg
02/02/11 XELODA 1450mg
02/02/11 XELODA 1450mg
03/02/11 XELODA 1450mg Terapia interotta per vari effetti collaterali.


In 5 mesi ha fatto solo 4 sedute di chemio (non so se sia una cosa buona o no...),nell'ultima visita gli è stata sospesa e si è passati a Xeloda ma il trattamento è durato pochissimi giorni,poi visto che passava piu tempo in bagno che in casa si è deciso di sospendere,decisione appoggiata anche dall'oncologo di Roma.
il 24/02 mio padre ha la visita per vedere come procedeva la "cura",ma anche se è stata sospeso lo Xeloda non hanno anticipato la data della visita,questo dimostra quanto tengano a mio padre e a tante altre persone,va bhe lasciamo stare.

Se mio padre dipendesse solo dall'ospedale in questo momento non prenderebbe nulla....menomale che non è cosi,questo è il piano terapeutico stilato da me grazie anche a molti consigli di persone su questo forum e su altri.

Mio padre ogni giorno prede Escozul 5X3.
Compresse di Beta glucan 2-3 volte al giorno.
MSM circa 10g al giorno.(antidolorifico mi sembra se ne parli ampiamente su questo forum).
Da pochi giorni sta seguendo il protocollo Pantellini (ascorbato di potassio con Ribosio + Flebo a giorni alterni)
Varie erbe Wheat Grass-Barley-Spirulina,che hanno vari enzimi e sono ossigeno puro per il corpo.
Poi a pranzo prende compresse di Omega 3-6.

Questo è tutto,sono sempre alla ricerca di nuovi "elementi" da introdurre nella terapia di mio padre,ma ogni giorno si scopre qualcosa di nuovo,per ora vado avanti cosi.

Sono ben accetti consigli da tutti voi.

Tornare in alto Andare in basso
Nata

avatar

Femminile Messaggi : 564
Punti : 3645
Data d'iscrizione : 01.12.10
Età : 57
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 8 Feb 2011 - 12:34

Per aiutare il fegato nella sue funzioni di smaltimento di medicinali e prodotti chimici c´é:

l´inositolo, la colina, la silimarina.
Che dieta segue?
Un regime alimentare molto leggero ma pieno di nutrienti come succhi freschi di verdure, come p.es. broccoli, puó aiutare ad apportare ancora piú ossigeno all´organismo, minerali e vitamine senza appesantire con le fibre che sono presenti nelle verdure.

Avete giá pensato di all´aloe di padre Zago?

Per il Sistema Immunitario (SI) l´astragalo e l´echinacea possono essere di grande aiuto, se prese assieme l´effetto positivo aumenta.

Avrei una domanda da non esperta quale sono in questa materia: come mai non prende il Vimang?

ciao e grazie per aver postato il protocollo di tuo papá.
Tornare in alto Andare in basso
robert



Maschile Messaggi : 63
Punti : 2692
Data d'iscrizione : 30.10.10
Età : 61
Località : Manduria (nato) resid. Marcianise (CE)

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 8 Feb 2011 - 19:31

nello, ciao.
se ti serve il vimang, io te ne posso dare una bottiglia (gratis ovviamente!)
ne tengo ancora 2 e una la devo dare a maurizio, se ne ha bisogno.
devo smistarle perché scadono a fine febbraio ed è un peccato sprecarle.
fammi saper e se si, mandami il tuo indirizzo sulla posta mia e io te la spedisco subito.
se abiti nelle vicinanza di Marcianise (Caserta) ci possiamo dare un appuntamento come ho fatto con altre persone a cui ho dato il Vitadox.
fammi sapere e non disperare.
in seguito, se vuoi, ti racconterò le atrocità che ha subito mia moglie Caterina a napoli (ecco il perché di quella domanda!).
saluti e auguroni per tuo padre.
dimenticavo, hai provato l'ipertermia? é molto utile al fegato in quanto "brucia" le cellule tumorali che a 42 gradi dovrebbero morire, mentre quelle buone resistono a temperature molto più elevate; e poi la cosa più importante, fa dimezzare la quantità del medicinale usato per le chemio, avendo gli stessi effetti, ma con tossicità ed effetti collaterali molto minori.




Tornare in alto Andare in basso
rosenz

avatar

Maschile Messaggi : 186
Punti : 3439
Data d'iscrizione : 05.03.10
Età : 54
Località : Como

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 8 Feb 2011 - 19:39

Nello81 ha scritto:
....Sono ben accetti consigli da tutti voi.
Ciao Nello81, stai già facendo molto per tuo padre.
Aggiungerei un aiuto per il fegato che sicuramente va sostenuto nelle sue funzioni.

Quindi consiglio il CARDO MARIANO, estratto secco pianta intera standardizzato e titolato in SILIMARINA.
Oltre che disintossicante possiede anche un'azione rigenerante della cellula epatica.

Ti indico il link di altra sezione del forum con un ottimo articolo postato da Smith sulle proprietà della pianta.
http://leonisinasce.forumattivo.com/t293-cardo-mariano

Ti indico anche qui di seguito uno studio ove è stata studiata la sua utile azione a seguito della chemio.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
CARDO MARIANO, UN TOCCASANA PER IL FEGATO. ANCHE CONTRO I DANNI DA CHEMIO

La pianta riduce l'infiammazione del fegato a seguito di trattamenti chemioterapici

I farmaci chemioterapici utilizzati nella lotta contro il cancro possono tuttavia sortire effetti indesiderati come, per esempio, danneggiare il fegato.
Il cardo mariano invece contiene una sostanza antiossidante attiva chiamata Silibina (principale componente attivo della Silimarina )che, tra gli altri, stimola l'attività dell'enzima Superossido Dismutasi (SOD) che è un vero e proprio spazzino dei radicali liberi. E, a supporto della tesi secondo cui il latte della pianta riduce l'infiammazione epatica, ci sono numerosi studi scientifici che ne attestano le proprietà nel prevenire e curare i danni al fegato causati, per esempio, dall'alcol e da malattie come l'epatite, la cirrosi o altri tipi d'infiammazione o infezione.

Per confermare quanto suggerito dalle precedenti ricerche gli scienziati del Columbia University Medical Center di New York hanno condotto uno studio su 50 bambini sottoposti a trattamento di chemioterapia contro la leucemia linfoblastica acuta (LLA).
Come sempre avviene in questi casi, i ricercatori premettono che ulteriori ricerche saranno necessarie, «tuttavia i risultati sono promettenti» ha dichiarato la dr.ssa Kara M. Kelly, oncologo pediatra presso il CUMC.
Valutando i risultati bisogna anche tener conto che al momento non esistono altri metodi per proteggere il fegato dagli effetti collaterali dei farmaci chemioterapici, fanno notare i ricercatori e due terzi dei bambini sottoposti a chemio sviluppano tossicità epatica. L'infiammazione poi è un fatto comune di tutti i trattamenti, e l'atteggiamento attuale dei medici nei suoi confronti è quello di ridurre le dosi cosicché questa si possa in qualche modo attenuare. Ecco perché si è cercata un'alternativa.

All'inizio dello studio, i 50 bambini presentavano tutti un'infiammazione al fegato ed erano sotto trattamento chemioterapico. Questi sono stati suddivisi in modo casuale in due gruppi. Agli appartenenti al primo gruppo è stata somministrata ogni giorno una capsula contenente del latte di cardo mariano, mentre a quelli del secondo gruppo una capsula placebo (inattiva).

Dopo circa un mese quelli che avevano assunto la capsula con il latte di cardo mariano presentavano più bassi livelli di due enzimi epatici – segno di minore infiammazione del fegato - rispetto a quelli del gruppo di controllo che aveva assunto il placebo.
I bambini del primo gruppo hanno anche mostrato una minore percentuale di necessità di ridurre la dose dei farmaci (61% contro il 72%) rispetto ai bambini del gruppo di controllo.

A conclusione dello studio, la dr.ssa Kelly e colleghi ricordano che prima di intraprendere qualsiasi altra cura in integrazione a quella attuale è necessario rivolgersi al proprio medico e che sono necessari ulteriori studi per verificare gli effetti a lungo termine del latte di cardo mariano sul fegato.
(lm&sdp)

Source: lo studio è stato pubblicato sulla versione online della rivista "Cancer".
www.lastampa.it

Tornare in alto Andare in basso
http://www.enzoverga.it
Nello81

avatar

Maschile Messaggi : 170
Punti : 2904
Data d'iscrizione : 18.09.10
Età : 36
Località : Napoli-Milano

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 8 Feb 2011 - 20:03

Cara NATA,
Per i prodotti che mi hai consigliato per il fegato non ho capito bene se servono solo per smaltire,o ad aiutare il funzionamento del fegato...
Perchè in questo momento papà non prende nulla di medicinali o prodotti chimici (pantellini non lo è giusto?)tranne per una cosa,che ho anche dimenticato di dire prima...quando sente dolori usa bustine di Tachidol,ma in questo ultimo periodo sembrano non faccino piu effetto...o un effetto ridotto!

Per il regime alimentare so che è un tasto molto importante: Inutile dire che come liquidi assume solo acqua,circa 2 l al gg,eliminato zucchero sostituito con miele,colazione con fette biscottate al farro e marmellate senza zucchero,eliminate farina 00,mangia pasta o riso integrale o farina di farro,molta insalata fresca,finocchio,poi mamma cerca di fare verdura semicotta broccoli spinaci,ma da come ho capito non vengono buonissimi...poi spesso carciofi che sono buoni per il fegato ho visto.
Carni rosse e salumi quasi del tutto eliminati.carne bianca 2-3 volte a settimana.Come frutta una volta abbiamo avuto una "discussioni" se ricordi Wink cmq per lo piu maniga mele,ma non mancano anche le banane coi frullati.

L'aloe si a dir la verità è la prima cosa che pensai quando scoprii il male di papà,ma non l'ho mai usata perche ho visto che spesso porta diarrea e papà appunto è gia debilitato....

Astragalo e l´echinacea non ne avevo mai sentito parlare,faccio una rucerca e vedo se non compromettono o meglio non hanno controindicazioni le userò se sono cosi buone e forti.

Per il Vimang ti dò una risposta "tecnica" non lo usiamo perchè è finito Smile avevamo 2 flaconi ma sono finiti,mio padre prende Escozul da Ottobre.


robert
Inanzi tutto mi spiace tanto per quello che hai passato con tua moglie,possono immaginare il dolore che si prova in queste situazione...ma la situazione a Roma in uno degli ospedali TOP non è che sia tanto diversa,le persone dovrebbero essere trattate con piu dignità....
Ti ringrazione per il Vimang come vi dicevo l'unico motivo che non lo usiamo e perche è finito.
Dopo ti mando l'indirizzo a patto però che io paghi le spese di spedizione Smile
Io sono di Napoli verrei anche dopo a prenderlo,ma vivo a Milano,la mia famiglia è a Napoli però....questa lontananza rende tutto piu difficile...

Rosenz
Grazie pure a te Rosenz neanche del cardo mariano avevo sentito parlare....bhe diciamo che ora ho un po di elementi da poter integrare alla cura per mio papà



Grazie a tutti di cuore
Tornare in alto Andare in basso
robert



Maschile Messaggi : 63
Punti : 2692
Data d'iscrizione : 30.10.10
Età : 61
Località : Manduria (nato) resid. Marcianise (CE)

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 8 Feb 2011 - 20:13

senti nello, ti volevo dire 2 cose;
la prima
per i dolori, se ne ha, perché non provi con i cerotti.
la seconda
informati sull'ipertermia vedi che può essere molto utile.
saluti
Tornare in alto Andare in basso
Nata

avatar

Femminile Messaggi : 564
Punti : 3645
Data d'iscrizione : 01.12.10
Età : 57
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 8 Feb 2011 - 23:54

Caro Nello,
la silimarina é , come anche postato da Rosenz, il principio attivo del cardo mariano
quindi, leggi quello che ha postato Rosenz per sapere qualcosa a riguardo.

Mi scuso in anticipo per la lunghezza del post, ma a volte é necessaria

COLINA E INOSITOLO

Ambedue sono conosciuti come “vitamina B7” ed il loro fabbisogno è notevolmente elevato rispetto a quello delle altre vitamine del gruppo B: cioè di un grammo (ed anche di più) ogni giorno.

Sia la colina che l'inositolo hanno una grande importanza per metabolizzare i vari grassi esistenti in un organismo, compreso il colesterolo.

Prima di tutto nel sangue: in genere all'inizio (per due o tre mesi) si ha un innalzamento del colesterolo e dei lipidi (= grassi) nel sangue.
Ciò è dovuto al fatto che i depositi di colesterolo e di lipidi si sciolgono, si mobilizzano dalle pareti delle arterie dove sono depositati.
Con l'andare del tempo, a causa della loro escrezione e demolizione, se ne ha una vistosa caduta e la conseguente normalizzazione del loro tasso ematico.

Molto noto è l'effetto della diminuzione della steatosi: depositi di grasso nel fegato, che arrivano a comprometterne la funzionalità; anzi, la steatosi è un sintomo della carenza di colina e inositolo, che sono anche chiamati “fattori epatoprotettori”.

C'è chi dice che per questo scopo non servono a nulla: è gente che non ha mai capito che i fattori vitaminici e minerali hanno uno scarso effetto se usati da soli, anche se in dosi massicce. Un effetto completo lo si ha quando li si somministra in miscele bilanciate, con tutti gli altri elementi vitaminici e minerali.

Colina e inositolo hanno anche uno straordinario potere tonificante sul sistema immunitario.
Con esse si possono vincere persino delle infezioni batteriche e virali resistenti agli antibiotici, come capita per certe cistiti, enteriti, coliti.

Insieme ad altre sostanze si può aumentare il potere immunitario dell'organismo degli ammalati di fibrosi cistica (o mucoviscidosi) che così facilmente sono soggetti ad infezioni polmonari.

Integrare l'alimentazione con colina e inositolo limita la necessità del ricorso, per questi malati, a dosi massicce di antibiotici (da 7 a 15 gr. al giorno per lunghi periodi), e quindi rende meno probabile l'avvelenamento del fegato e la conseguente cirrosi cui questi sofferenti vanno facilmente soggetti, tanto più se si tiene conto che la colina e l'inositolo combattono la steatosi del fegato e la cirrosi.

Altro effetto poco conosciuto ma straordinariamente importante: la colina rafforza le arterie, le vene ed i capillari e rende meno probabili le emorragie al cervello, ai reni, allo stomaco, al fegato, al cuore ed alle capsule surrenali.
Per completare quest'opera di prevenzione sono necessarie come sostegno anche la vitamina C, la vitamina E, il selenio, il rame.

L'inositolo può essere usato a diversi dosaggi.

In una condizione di tipo tossico acuto (ad esempio dopo una intossicazione alimentare, dopo un pesante trattamento antibiotico o cortisonico, dopo l'anestesia per un intervento chirurgico o come spesso si fa, a cavallo e dopo un ciclo di trattamento di chemioterapia antitumorale, il dosaggio può essere variabile dai 3 ai 6 grammi al giorno. In genere si usano 3 o 4 compresse prima dei tre pasti, o comunque tre volte al giorno, per un totale di 10-12 compresse al giorno.
se vuoi leggere il resto .. http://www.eurosalus.com/istruzioni/istruzioni-per-uso/inositolo.html

Echinacea http://leonisinasce.forumattivo.com/f25-integratori-alimentari-supplementazione-e-loro-proprieta

Astragalo http://www.infoerbe.it/index.php?option=com_infoerbe&task=scheda&ide=22&fld=FARMACOLOGIA
Immunostimolante
In uno studio clinico aperto pazienti con tumore al polmone sono stati sottoposti a radioterapia, chemioterapia, immunoterapia e fitoterapia (Panax fol e Astragalus).

I risultati sono stati molto interessanti, con il tempo medio di sopravvivenza per alcuni pazienti che è aumentato di 3-17 anni.
In uno studio clinico aperto randomizzato 115 pazienti con leucopenia sono stati trattati con 10 o 30 g di Astragalo al giorno per 8 settimane.

Si è dimostrato un aumento del numero dei leucociti per entrambi i dosaggi, in maniera dose dipendente. In uno studio aperto 1000 soggetti proni al raffreddore sono stati trattati con Astragalo per os, per via nasale o in composizione con altri rimedi. Tutti i trattamenti sono risultati profilattici per il raffreddore, con grande riduzione delle recidive.

L'Astragalo in vitro aumenta la citotossicità delle natural killer cells (NKC) e riduce la soppressione dei macrofagi.
Le saponine dell'Astragalo (in vitro) stimolano le cellule Natural Killer e la loro attività in caso questa attività sia ridotta a causa dall'assunzione di steroidi.

L'Astragalo somministrato per via orale ad animali aumenta molte delle variabili immunologiche e protegge contro l'immunosoppressione, aumentando il numero e la funzionalità dei macrofagi e la loro attività fagocitaria.

Un decotto di Astragalo somministrato a soggetti umani in dosi di 15.6 g al giorno per 20 giorni aumenta la concentrazione di IgM, IgE e cAMP. In soggetti predisposti al raffreddore aumenta la concentrazione di IgA e IgG dopo 60 giorni.

Il decotto aumenta l'induzione di interferone (INF) da parte dei leucociti periferici sia al controllo dopo 2 settimane che dopo 2 mesi

I polisaccaridi dell'Astragalo mostrano una ottima attività immunostimolante in vitro, ma probabilmente di poca rilevanza.
Tornare in alto Andare in basso
Nello81

avatar

Maschile Messaggi : 170
Punti : 2904
Data d'iscrizione : 18.09.10
Età : 36
Località : Napoli-Milano

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mer 9 Feb 2011 - 12:22

Grazie a tutti per questi preziossimi consigli e aiuti che mi date,all'inizio della malattia di mio padre pensavo non sarei mai stato capace di superare questo momento,ma con l'aiuto di persone come voi sto cercando di fare il massimo.

Allora tiriamo le somme Wink
Da quello che ho letto credo che la cura per mio padre vada ancora incrementata con altre sostanze....
-Allora ma non ho capito se vale la pena usare solo la silimarina che pero ha uno spiccato effetto lassativo(ma da come ho capito fa un "lavoro"piu veloce da portare miglioramente in breve tempo) o "tutto" il Cardo Mariano in modo possa portare altri benefici!
-Ho trovato poi un prodotto Dima Hepa http://www.eurosalus.com/scelti-da-es/prodotti/dima-hepa.html
che contiene sia Inositolo che colina questo credo potrebbe andare bene per mio padre!
....e per il fegato per ora credo puo bastare!
anche se ho letto che per essere completi bisogna assumere anchela vitamina C(questa la prende con pantellini), la vitamina E, il selenio, il rame!

Per echinacea da quello che ho letto non credo sia molto utile a mio padre....lui gia fa fatica a seguire tutta la cura quindi vorrei aggiungere solo quello che mi dia certezza possa portare dei benefici al piu presto....quindi appena finito le flebo della cura Pantellini si potrebbe passare all'Aloe che come gia detto non abbiamo ancora provato.
L'astragolo invece sarebbe interessante per l'aumento della citotossicità delle natural killer cells.

Ho letto pareri contrastanti su tisana caisse o essiac,molti sostengono siano ottime per il S.I. e non solo..altri che non servno a nulla e sono tutte cose inventate e non hanno nessuna prorpietà Anticancro.

Robert
all'inizio gia avevamo fatto un visita Radioterapica per usare il calore....ma ci fu sconsigliata prorpio dal centro di Ipertermia,e addirittura l'oncologo del Gemelli disse che non serviva a nulla...
poi la settimana scorsa sono stato all'Humanitas per un altra visita Radioterapia per usare il TrueBeam....un altra risposta negativa!!!

Facendo un riassunto vorrei sapere se questi sono i giusti prodotti da prendere :
Per Inositolo e colina http://www.eurosalus.com/scelti-da-es/prodotti/dima-hepa.html
Silimarina http://www.anagen.net/silimarina.htm 0
CARDO Mariano http://italiasalute.leonardo.it/shopping/modello.asp?id=122498


Avrei pensato che con il prodotto di Inositolo e colina potrei iniziare subito visto che è disintoss.mentre per aggiungere altre cose forse e meglio aspettare che finisca le flebo di pantellini per non sovraccaricare il corpo!


Infine ho dimenticato di dire che mio padre soffre di Ipertensione...e prende la pillola per la pressione,in piu alla cura che sta seguendo avevo dimenticato di aggiungere che prende anche melatonina la sera prima di andare a dormire!!!

Tornare in alto Andare in basso
Nata

avatar

Femminile Messaggi : 564
Punti : 3645
Data d'iscrizione : 01.12.10
Età : 57
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mer 9 Feb 2011 - 13:30

Citazione :
Facendo un riassunto vorrei sapere se questi sono i giusti prodotti da prendere :
Per Inositolo e colina http://www.eurosalus.com/scelti-da-es/prodotti/dima-hepa.html
Silimarina http://www.anagen.net/silimarina.htm 0
CARDO Mariano http://italiasalute.leonardo.it/shopping/modello.asp?id=122498
ciao Nello,
la silimarina é la parte migliore, piú effettiva del cardo mariano che ti puoi risparmiare comprando la prima.

Per quanto riguarda l´Essiac ..... esistono testimonianze di molti ex malati, diciamo che é qualcosa che va a propria discrezione personale, o ci si crede oppure no. Non posso consigliarti in questo caso.

La colina, l´inositolo, l´aloe, eventualmente l´astragalo e il vimang sono cose che non solo non sovracaricano il corpo ma lo aiutano.
E tuo papá ne ha di tossine da smaltire !!
Sulla pillola per la pressione forse sarebbe meglio che tu scrivessi a Tamburini chiedendogli un parere professionale, sempre se volete toglierla, altrimenti, dopo tutto quello che tuo padre ha fatto e mandato giú questa pillola non é la fine del mondo.

buona giornata Wink
Tornare in alto Andare in basso
rosenz

avatar

Maschile Messaggi : 186
Punti : 3439
Data d'iscrizione : 05.03.10
Età : 54
Località : Como

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mer 9 Feb 2011 - 15:34

Nello81 ha scritto:

Facendo un riassunto vorrei sapere se questi sono i giusti prodotti da prendere :
Per Inositolo e colina http://www.eurosalus.com/scelti-da-es/prodotti/dima-hepa.html
Silimarina http://www.anagen.net/silimarina.htm 0
CARDO Mariano http://italiasalute.leonardo.it/shopping/modello.asp?id=122498

Avrei pensato che con il prodotto di Inositolo e colina potrei iniziare subito visto che è disintoss.mentre per aggiungere altre cose forse e meglio aspettare che finisca le flebo di pantellini per non sovraccaricare il corpo!
Io scarterei il terzo prodotto che citi in quanto possiede una titolazione troppo bassa in silimarina, andrebbe bene ma in prevenzione...

Come dice Nata inositolo e colina non vanno a sovraccaricare l'organismo in quanto sostanze amiche che sostengono la fisiologia.

Il Cardo Mariano non è una sostanza fisiologica ma grazie al meccanismo di azione dei suoi componenti va ad aiutare in modo importante l'attività epatica e non ha controindicazioni, solo su di un testo è segnalato un possibile effetto ipertensivo...essendo già iperteso magari controlla questo parametro quando inizi l'assunzione.
Per "mia corrente di pensiero" preferisco la pianta intera titolata in modo certo ed elevato nei componenti che mi interessano.
Leggendo il link del "Silimarin IHC" sembra trattasi (anche se non viene espressamente specificato) dell'estratto intero della pianta, non solo di silimarina quindi va bene... non conosco il produttore e quindi ti indico un alternativa, il Fitomariano della Solgar, azienda qualitativa che conosco....comunque sulla carta sono entrambi prodotti validi ed equivalenti.
http://www.erboristerie.com/product_info.php/products_id/73082

Un'ultima cosa, io tra le tante cose che stai facendo per tuo padre mi ritaglierei un 15 minuti di tempo e manderei un'e-mail anche a Simoncini esponendo per bene il caso, quello che ha fatto e quello che sta facendo...così per vedere se è possibile intervenire con la sua metodica.

Ciao.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.enzoverga.it
Nello81

avatar

Maschile Messaggi : 170
Punti : 2904
Data d'iscrizione : 18.09.10
Età : 36
Località : Napoli-Milano

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mer 9 Feb 2011 - 16:31

Grazie dei consigli rosenz,
Avevo pensato gia tempo fà di contattare Simoncini per usare il suo metodo,ma vari link e servizi televisivi mi avevano fatto desistere,ma con tutto quello che ho imparato in questa storia.....credo che lo contatterò che lo farò al piu presto.

Alla Solgar avevo già comprato delle cose,ora prendo pure questi altri due prodotti allora:
Cardo Mariano http://www.erboristerie.com/product_info.php/products_id/73082
Inositolo e colina http://www.eurosalus.com/scelti-da-es/prodotti/dima-hepa.html

La accendiamo? Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
crystyan



Maschile Messaggi : 5
Punti : 2529
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 34
Località : milano

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mer 9 Feb 2011 - 19:10

grazie a tutti voi per i preziosi consigli
Tornare in alto Andare in basso
rosenz

avatar

Maschile Messaggi : 186
Punti : 3439
Data d'iscrizione : 05.03.10
Età : 54
Località : Como

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Gio 10 Feb 2011 - 0:36

Nello81 ha scritto:

La accendiamo? Very Happy
Accendi accendi.....la strada maestra è sempre quella di rafforzare l'organismo e le sue capacità di autoguarigione.
Tienici informati. pollicesu ....ciao.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.enzoverga.it
Nello81

avatar

Maschile Messaggi : 170
Punti : 2904
Data d'iscrizione : 18.09.10
Età : 36
Località : Napoli-Milano

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Gio 10 Feb 2011 - 13:07

Prodotti ordinati tra stasera e domani arrivano Wink

Ora andiamo avanti......
Ormai io ho poca o quasi nulla fiducia di Dr. che seguono mio padre....
A luglio gli hanno prescritto solo Tachidol per i dolori e via senza mai dare un consiglio o magari cambiare "piano antalgico"....ormai le bustine non fanno quasi piu effetto a mio padre....
Sto cercando di aumentare MSM magari fà piu effetto di quelle bustine che sicuramente non fanno bene al fegato...

Vorrei qualche INFO in piu su quei cerotti...funzionano per qualsiasi tipo di dolore?Si comprano in farmacia?Vanno messi come precauzione o al momento del dolore?

Grazie a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Nata

avatar

Femminile Messaggi : 564
Punti : 3645
Data d'iscrizione : 01.12.10
Età : 57
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Gio 10 Feb 2011 - 13:14

Sei una forza Nello!!!!! pollicesu
Per i cerotti non so darti indicazioni, sorry.

ciao e buona giornata Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Nello81

avatar

Maschile Messaggi : 170
Punti : 2904
Data d'iscrizione : 18.09.10
Età : 36
Località : Napoli-Milano

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Gio 10 Feb 2011 - 17:20

Nata ha scritto:
Sei una forza Nello!!!!! pollicesu

Spero sia un complimento ridi2

Cmq grazie NATA aspetto Robert magari puo darmi piu info sui cerotti....

ps stamattina ho chiamato il gemelli per dirgli dei dolori di mio padre hanno detto di aumentare con 3 bustine al giorno di tachidol...subito hanno fatto,ha aggiunto che puo prenderle anche perche non sono molto pesanti,e non "pesano" sul fegato....io ho i miei dubbi....piuttosto aumento le dosi di MSM!!!

CIAO
Tornare in alto Andare in basso
Nata

avatar

Femminile Messaggi : 564
Punti : 3645
Data d'iscrizione : 01.12.10
Età : 57
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Gio 10 Feb 2011 - 17:50

Nello81 ha scritto:
Nata ha scritto:
Sei una forza Nello!!!!! pollicesu

Spero sia un complimento ridi2

Cmq grazie NATA aspetto Robert magari puo darmi piu info sui cerotti....

ps stamattina ho chiamato il gemelli per dirgli dei dolori di mio padre hanno detto di aumentare con 3 bustine al giorno di tachidol...subito hanno fatto,ha aggiunto che puo prenderle anche perche non sono molto pesanti,e non "pesano" sul fegato....io ho i miei dubbi....piuttosto aumento le dosi di MSM!!!

CIAO
Certo che é complimento Very Happy
I tuoi dubbi sul Tachidol hanno ragione di essere:

TACHIDOL

04.3 Controindicazioni -

Ipersensibilita' verso i componenti del prodotto o sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico.I prodotti a base di paracetamolo sono controindicati nei pazienti con manifesta insufficienza della glucosio-6-fosfato deidrogenasi ed in quelli affetti da grave anemia emolitica.Grave insufficienza epatocellulare.Insufficienza respiratoria.Per la presenza di aspartame come dolcificante, il prodotto in bustine e' controindicato nei casi di fenilchetonuria.Gravidanza e Allattamento -


Effetti indesiderati -

Con l´uso di paracetamolo sono state segnalate reazioni cutanee di vario tipo e gravità inclusi casi di eritema multiforme, sindrome di Stevens Johnson e necrolisi epidermica.Sono state segnalate reazioni di ipersensibilità quali ad esempio angioedema, edema della laringe, shock anafilattico.
Inoltre sono stati segnalati i seguenti effetti indesiderati: trombocitopenia, leucopenia, anemia, agranulocitosi, alterazioni della funzionalità epatica ed epatiti, alterazioni a carico del rene (insufficienza renale acuta, nefrite interstiziale, ematuria, anuria) reazioni gastrointestinali e vertigini.In rari casi possono manifestarsi sonnolenza e depressione respiratoria.

Nel Tachidol c´é CODEINA, se hai voglia e tempo ..... vai a vederti cos´é!

http://www.torrinomedica.it/farmaci/schedetecniche/TACHIDOL.asp#SP8

Tornare in alto Andare in basso
robert



Maschile Messaggi : 63
Punti : 2692
Data d'iscrizione : 30.10.10
Età : 61
Località : Manduria (nato) resid. Marcianise (CE)

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Gio 10 Feb 2011 - 20:59

cara nata, premetto che ti ammiro perchè sai tante di quelle che a saperle prima, qualche tuo consiglio su questo o quel prodotto, sicuramente potevo utilizzarlo anche per la mia cara Caterina.
purtroppo questo forum l'ho conosciuto forse tardi e, sono stato solo a quello che medici incapaci, mi dicevano di fare (solo medicine su medicine) ....
va be, veniamo a quello che volevo dire:
il paracetamolo, oltre a quello che tu hai giustamente desrcitto, a lungo andare, E' accertato, ma male al fegato (in particolare fa aumentare le transaminasi).

caro nello
per i dolori si può utilizzare i cerotti antidolorifici, tipo matrifen,
Caterina quello da 50 microgrammi/ore, lo sostituiva dopo 72 ore; questi cerotti sostituiscono tranquillamente i farmaci antidolorifici (tipo depalgos o oxycortin).
se sei interessato, fammelo sapere che ne tengo ancora 2 scatole e te le mando col vimag.
saluti
Tornare in alto Andare in basso
Nello81

avatar

Maschile Messaggi : 170
Punti : 2904
Data d'iscrizione : 18.09.10
Età : 36
Località : Napoli-Milano

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Gio 10 Feb 2011 - 21:46

Grazie Robert,
Certo che li voglio provare,devo cercare di ridurre il piu possibile i rimedi "ospedalieri"!!!

Se ho capito bene sono questi giusti
http://www.eperto.com/prontuario-farmaceutico/9475-matrifen*3cer_transd_25mcg_2Fora.html?

Comunque da quello che ho capito sono sempre cerotti che devono essere prescritti dall'ospedale o un dottore giusto?Perche ho visto che ha anche controindicazioni....
Tornare in alto Andare in basso
Nata

avatar

Femminile Messaggi : 564
Punti : 3645
Data d'iscrizione : 01.12.10
Età : 57
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Gio 10 Feb 2011 - 23:44

@Robert
non tutti i medici sono incapaci, alcuni sono veramente volenterosi e si appoggiano a medicine omeopatiche, med. cinese, agopuntura ecc

la maggior parte sá quello che gli é stato insegnato e praticamente sono quello che prima erano i farmacisti: malessere = medicina e punto. Ma é anche vero che non si sforzano assolutamente di migliorarsi.

Pochi medici sono dei veri farabutti, sanno benissimo quello che fanno e lo continuano a fare, soldi, statistiche, ostruzionismo e terrore.

Io non so cosí tanto ma so usare il pc e attingo dal web tutto quello che é disponibile. Wink
confronto mille volte e poi tiro le somme. Tutto quá.

Tornare in alto Andare in basso
Nello81

avatar

Maschile Messaggi : 170
Punti : 2904
Data d'iscrizione : 18.09.10
Età : 36
Località : Napoli-Milano

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 12 Apr 2011 - 12:07

Volevo aggiornare la situazione di mio papà....

Circa 1 mese fa papà è stato ricoverato in ospedale,aveva le pupille gialle e anche la pelle stava prendendo quel colore.
Dopo diversi giorni e diverse analisi,ha iniziato anche a "gonfiarsi",i Dr. dicevano che era dovuto al liquido del versamento ascitico,allora gli hanno fatto una paracentesi e tutti i giorni gli facevano flebo per aiutarlo ad andare in bagno e smaltire i liquidi.
Ma la paracentesi non è servita a molto anzi per la prima settimana perdeva circa 100ml di liquido al giorno.
Dopo una settimana hanno riprovato a sistemare meglio il drenaggio...ma niente il dr mi ha detto che era tutto bloccato e non poteva fare meglio.
Poi dopo 4gg circa senza fare nulla papà ha iniziato a perdere circa 1lt al giorno e piano piano si sta sgonfiando....

Ora è a casa,mangia poco,è molto debole...

Questa è la storia "completa" della malattia di mio padre.....
Tornare in alto Andare in basso
Nello81

avatar

Maschile Messaggi : 170
Punti : 2904
Data d'iscrizione : 18.09.10
Età : 36
Località : Napoli-Milano

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 19 Apr 2011 - 18:23

Mio papà sabato ci ha lasciato...
Ha sofferto fino alla fine...ha sofferto troppo
Mi chiedo ancora il perche di tutta questa sofferenza...voglio sapere da Dio o da qualsiasi altra persona o cosa il perchè di tutte questo.

Papà era un buon uomo.


Ciao Papà...
Tornare in alto Andare in basso
alexpio



Maschile Messaggi : 36
Punti : 2685
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 60
Località : virginia - USA

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 19 Apr 2011 - 19:51

Nello81 ha scritto:
Mio papà sabato ci ha lasciato...
Ha sofferto fino alla fine...ha sofferto troppo
Mi chiedo ancora il perche di tutta questa sofferenza...voglio sapere da Dio o da qualsiasi altra persona o cosa il perchè di tutte questo.

Papà era un buon uomo.


Ciao Papà...

Nello, non puoi immaginare quanto mi dispiace...... Un abbraccio forte a te e tutta la tua famiglia.........
Tornare in alto Andare in basso
robert



Maschile Messaggi : 63
Punti : 2692
Data d'iscrizione : 30.10.10
Età : 61
Località : Manduria (nato) resid. Marcianise (CE)

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 19 Apr 2011 - 20:31

carissimo Nello, leggo con molto dispiacere della perdita del tuo caro papà: mi dispiace tanto, condoglianze.
Vedi, purtroppo nella vita succedono cose che non hanno una spiegazione.
Dobbiamo avere la forza e la fede di credere e sperare nel seguito della nostra pur breve esistenza.
I nostri cari, oltre ad andarsene in modo prematuro, hanno dovuto anche soffrire.
La religione recita che "chi soffre nella vita terrena, non soffrirà nel Regno dei Cieli": solo questo mi fa stare un po sereno perché, come tuo padre, anche la mia Caterina ha sofferto.
Fattene una ragione e, con l'aiuto della fede, vedrai che col tempo capirai il perché (te lo auguro, perché io, dopo 4 mesi, non sono ancora riuscito a rassegnarmi alla sua perdita).
ti abbraccio di cuore e scusa se mi son fatto prendere un po la mano.
ciao Roberto
Tornare in alto Andare in basso
Nata

avatar

Femminile Messaggi : 564
Punti : 3645
Data d'iscrizione : 01.12.10
Età : 57
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 19 Apr 2011 - 20:47

Caro Nello, mi dispiace terribilmente.
Non so se é possibile dare una risposta alla tua domanda, ma spero che tu non ti senta in colpa perché tu hai fatto tutto quello che potevi.

Non credo che questo ti possa consolare ma pensa che adesso tuo papá ha smesso di soffrire.
con affetto
Nata
Tornare in alto Andare in basso
BARBARA mingazzini



Femminile Messaggi : 107
Punti : 2666
Data d'iscrizione : 14.02.11
Età : 47
Località : firenze

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mar 19 Apr 2011 - 22:05

Caro Nello ti faccio le mie piu sincere condoglianze..ho letto tanto di quello che hai scritto e tutti i tuoi post sono la testimonianza dell'amore e delle attenzioni che hai avuto per il tuo babbo. Un abbraccio Barbara
Tornare in alto Andare in basso
Smith
Admin
Admin
avatar

Maschile Messaggi : 3816
Punti : 9602
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 44
Località : Zion

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mer 20 Apr 2011 - 9:21

un abbraccio Nello, fatti forza.

_________________
“male, molto male signor Anderson”
Tornare in alto Andare in basso
limagolf



Maschile Messaggi : 39
Punti : 2634
Data d'iscrizione : 18.11.10
Età : 59
Località : milano sud

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mer 20 Apr 2011 - 10:08

Addolorato per la scomparsa del tuo caro PAPA porgo a te e famiglia le mie più sentite condoglianze.
In merito alla tua domanda da cattolico ti dico una frase detta da San Giuseppe Cafasso che diceva. «Il primo istante che passeremo in Paradiso ci ricompenserà di tutte le pene e le sofferenze della vita».
Un abbraccio, Giovanni
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mer 20 Apr 2011 - 13:16

Caro Nello, La perdita di un genitore ci lascia sempre soli e senza fiato.
Quando poi e' stato un buon genitore e lo abbiamo visto soffrire e' normale che al dolore si aggiunga la rabbia.
Pensa che hai fatto tutto quello che potevi per lui e che lui lo sa'.
Un abbraccio ed una preghiera per te'.
Giusi flower
Tornare in alto Andare in basso
rosenz

avatar

Maschile Messaggi : 186
Punti : 3439
Data d'iscrizione : 05.03.10
Età : 54
Località : Como

MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   Mer 20 Apr 2011 - 23:22

Ciao caro Nello....
un abbraccio.

Enzo.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.enzoverga.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.   

Tornare in alto Andare in basso
 
ESPERIENZE E TESTIMONIANZE K Pancreas met.fegato.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» tesi ho bisogno di testimonianze di insegnanti di sostegno
» Esperienze di C.A.A. con un bambino Down (comunicazione aumentativa alternativa)
» Guarire dalla depressione!!!
» Esperienze e pareri personali
» CHI HA AVUTO ESPERIENZE CON PAROXETINA?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di Salute Naturale :: Varie :: Non trovi il forum adatto, scrivi pure qui-
Andare verso: