Forum di Salute Naturale
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Forum di Salute Naturale

Benvenuti nel forum di incontro per appassionati di salute naturale: Integratori alimentari, argento colloidale, tecniche di benessere e buona salute. Iscriviti per interagire con il forum
 
IndicePortaleCercaRegistratiAccedi

 

 l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1 ... 18 ... 32, 33, 34  Seguente
AutoreMessaggio
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeGio 21 Nov 2019 - 11:26

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoascorbicomaurizioblondet.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Mi permetto di riportare una esperienza di Maurizio Blondet (nel lontano 02 giugno 2011) ingoiando l'ACIDO ASCORBICO come me per un tumore, il microcitoma polmonare, a differenza del mio, un tumore al colon.
La segnalazione di questa testimonianza mi è venuta da Arnaldo Pati.

Sulla mia personale esperienza sul tumore al colon la pagina recita:
"Ho subito la asportazione di un tumore al colon come sotto descritto in data 25 marzo 2017 con inserimento della relativa stomia, e la relativa RICANALIZZAZIONE in data 19 luglio 2017, ed ora a sette mesi dal primo intervento, SENZA ALCUNA CURA DELLA MEDICINA UFFICIALE, MA GRAZIE ALLA "AUTOGUARIGIONE" che forniscono all'individuo di ogni specie vivente, i CIBI NATURALI.
"QUESTA SOPRADESCRITTA E' STATA LA TERAPIA degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che inoltre ingoio costantemente ogni giorno, ed alcuni di loro da ormai 25 anni."
Quindi non ho ingoiato alcun PRODOTTO della RICERCA, (allora NIENTE DI CHIMICO), ma ingoiando giornalmente e con costanza gli "ALIMENTI ESSENZIALI" sopra descritti, riporto sotto i miei esami del sangue fatti in data 05 giugno 2017 il primo, ed in data 19 ottobre 2017 il secondo, inerenti all'eventuale segnale di tumori presenti, insieme ai valori degli "ALIMENTI ESSENZIALI" indispensabili al mio corpo cui il laboratorio di analisi ne riporta i valori di riferimento limite, che circolando nel mio sangue mi danno LA SALUTE VERA.
Riguardo a questi risultati sotto descritti, mi piacerebbe chiedere al presidente della AIRC, il signor Pier Giuseppe Torrani che mi ha inviato una richiesta PERSONALE sua da lui sottofirmata, e diretta personalmente a me, di denaro per la ricerca sul cancro quali sono stati i suoi PRODOTTI a mantenermi e darmi la salute in questo periodo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cancroisegnali.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/tumorealcolon.htm

Arnaldo Pati ha condiviso un post.
11 ottobre 2019   13.58

Genre Franco articolo molto interessante
L'immagine può contenere: frutta e cibo
Mauro Bertamè
Segui
27 ottobre alle ore 01:45

“La mia avventura con la vitamina C (acido ascorbico)”...
«Beh, il suo tumore non è aumentato», mi dice il medico di base dopo aver esaminato la PET che mi hanno fatto fare il 15 maggio. Me lo dice come incidentalmente, perchè anche lui era per la chemio preventiva e quando gli ho detto un mese fa che non l’avrei mai fatta, ha subito replicato: «Lei è libero di … ma non si aspetti che le faccia ricette per cure tipo Di Bella». La PET precedente risale al 2 febbraio; sono dunque più di tre mesi da che il mio microcitoma (operato precocemente) tace.
Non mi faccio illusioni, s’intende. Il microcitoma è coralmente definito «molto aggressivo», la recidiva post-operatoria altissima e rapidissima, tanto da far ritenere che sia proprio l’intervento ad accelerare il processo. Semplicemente, mi godo una libertà provvisoria: e calcolo che non avendo dato ascolto all’oncologa, secondo cui avrei dovuto cominciare la chemio preventiva (cisplatino, cortisone, radiazioni e non so che altro) «subito, immediatamente dopo l’operazione», mi son goduto due mesi di relativa buona salute soggettiva, risparmiandomi le devastazioni inutili dei farmaci neoplastici. Bisogna accontentarsi, e nelle mie condizioni le settimane risparmiate dalla sofferenza diventano preziose come gioielli.
Del resto, assumo che la malattia sia incurabile. Lo afferma lo stesso National Cancer Institute, il serissimo istituto governativo americano che riporta con minuziosa precisione lo stato dell’arte e tutte le informazioni che possono saziare la curiosità, riguardo ad ogni specie di tumore. In calce al capitolo «Informazioni generali sul cancro a piccole cellule» (microcitoma significa appunto a piccole cellule, ma suona più scientifico, e dà l’impressione che i dottori sappiano con che cosa hanno a che fare) è posta, in grassetto, questa avvertenza: «Per la massima parte dei pazienti con tumore a piccole cellule, i trattamenti correnti non costituiscono cura del cancro» (For most patients with small cell lung cancer, current treatments do not cure the cancer). (General Information About Small Cell Lung Cancer) La chemioterapia, vien detto chiaro, non cura nulla. Altrove vien ripetuto che «gli attuali trattamenti sono insoddisfacenti per quasi tutti i pazienti» con questo cancro. Ma questa avvertenza in grassetto è replicata in calce alla descrizione di praticamente ogni tipo di neoplasia, salvo forse per certo linfomi. A quanto pare, la frase è stata inserita non su suggerimento dei medici ma dagli avvocati; in USA si rischiano cause miliardarie per promesse terapeutiche infondate; solo in Italia si può proclamare in TV che «siamo a un passo dal debellare i tumori», o «abbiamo migliorato di molto la sopravvivenza» o «disponiamo oggi di chemioterapie mirate e meno invasive» (balla assoluta: nel mio caso mi hanno proposto, a scopo preventivo, il solito bombardamento pesante e indiscriminato di sostanze tossiche e cancerogene) nel chiedere il 5 per mille da parte dello IEO, l’istituto privato-convenzionato di Veronesi. La chemio viene dunque proposta (imposta) come risposta alla domanda psicologica dei pazienti spaventati dalla diagnosi («Dottore, mi salvi») da esperti che ne conoscono perfettamente l’inefficacia; e che esercitano questo trattamento come un vero esercizio della crudeltà, crudeltà per cui hanno mano libera (ho ricevuto resoconti di calvarii individuali che fanno rizzare i capelli in testa…), e che un giorno, spero, porterà l’intera oncologia ad essere definita come crimine contro l’umanità. Personalmente, mi sforzo di adottare un altro atteggiamento; anzichè l’inane ansia di sfuggire alla morte, buttarmici a capofitto; una volta in grazia di Dio, non c’è più motivo di aver paura. Ma allora, Blondet, non stai facendo alcuna cura? Me lo chiedono diversi amici. Una cura la sto facendo. A scarico di coscienza, sto sottoponendomi ad iniezioni in dosi crescenti di acido ascorbico (vitamina C) in vena, dosi che dovrebbero diventare molto alte (30-50 grammi a infusione) sotto il controllo di un medico di cui non faccio il nome, perchè ha già (naturalmente…) i suoi guai giudiziari per questa colpa, aggravata dal fatto che non cerca di farci soldi. È, con qualche miglioramento, la vecchia cura proposta mezzo secolo fa da Linus Pauling, che lì per lì ricevette per questo persino il Nobel. La terapia fu poi liquidata da sperimentazioni cliniche condotte dalla clinica Mayo del Minnesota, che smentì le speranze sollevate. Il fatto è che alla Mayo si trattarono i pazienti della sperimentazione con acido ascorbico in alte dosi per via orale, credendo (o fingendo di credere) che l’assorbimento intestinale della sostanza presa per bocca fosse così alto, da equivalere all’assorbimento in vena… i risultati furono provvidenzialmente deludenti. Attualmente, però, il trattamento con IVC (Intra-venous C vitamin) in megadosi di pazienti cancerosi è tornato in auge in diverse cliniche americane e britanniche: anzi, è vista come una terapia legittima «per i pazienti che deliberatamente rifiutano la chemio» (così il dottor Julian Kenyon, direttore medico della Dove Clinic for Integrated Medicine, London e Winchester). Una seria rivista scientifica, il “Proceedings of National Academy of Sciences”, ha pubblicato i risultati di un lavoro di vari scienziati che hanno comprovato come «dosi farmacologiche (cioè altissime) di ascorbato» siano riuscite a produrre «una riduzione di un aggressivo glioblastoma nel topo», ed anche tumori delle ovaie e del pancreas. I ricercatori non si peritano di raccomandare questa terapia su pazienti umani «con prognosi infausta e opzioni terapeutiche limitate». (Pharmacologic doses of ascorbate act; Qui il testo completo dello studio: Pharmacologic doses of ascorbate act as a prooxidant and decrease growth of aggressive tumor xenografts in mice). Il lavoro spiega anche il meccanismo d’azione della vitamina C. Normalmente, anche in alte dosi, essa è un potente anti-ossidante, e in quanto tale un sostegno del sistema immunitario. In dosi ancora più alte, però, diventa un pro-ossidante: converte i radicali liberi in perossido di idrogeno, una sostanza (è l’acqua ossigenata, H2O2, in cui il secondo atomo di ossigeno facilmente si libera bruciando i tessuti) fortemente tossica per le cellule, in quanto ne danneggia la membrana. Senonchè, le cellule normali del corpo sono in grado di neutralizzare il perossido di idrogeno, grazie a un importantissimo enzima chiamato catalasi, che le cellule sane producono, anzi che è ubiquitario in tutti gli organismi animali e vegetali. (Catalasi) Le cellule tumorali invece non sono capaci di produrre la catalasi, sicchè sono senza difesa davanti all’azione tossica del perossido, il prodotto di scarto della vitamica C in altissime dosi; le cellule cancerose verrebbero dunque uccise in modo selettivo, tanto più che l’acido ascorbico si concentra, com’è stato comprovato dagli esami del siero, preferenzialmente attorno ai tumori solidi piuttosto che nei tessuti sani, a causa della somiglianza chimica della vitamina C col glucosio, di cui le cellule tumorali sono ghiotte. Se questo è vero, il trattamento con dosi altissime di acido ascorbico endovena otterrebbe quello che la chemioterapia promette e non mantiene: uccidere selettivamente le cellule cancerose, risparmiando invece i tessuti sani. Vedo anche, spigolando qua e là, allusioni dei medici favorevoli a questo tipo di cura ad un «protocollo del Kansas», con precise linee guida indicate da una dottoressa Jeanne Drisko, che all’università del Kansas dirige il Programma di Medicina Integrata. Dosi crescenti di vitamina C infuse in flebo «due volte la settimana» è il metodo seguito dal dottor Thomas Cowan, con il controllo della concentrazione della vitamina nel sangue immediatamente dopo l’infusione; «una volta raggiunti i livelli ottimali, si continua fino a quando constati una remissione (dell’avanzata della neoplasia); se la remissione si verifica, la terapia è continuata per sei mesi fino a un massimo di due anni, nello sforzo di cambiare l’intero corso della patologia». La rivelazione del meccanismo d’azione dell’acido ascorbico in dosi farmacologiche non solo vendica Linus Pauling (che del meccanismo per cui la vitamina C aveva azione anti-tumorale non seppe dare ragione); ma anche, mi pare, in qualche modo rafforza la posizione dei credenti nella terapia alternativa a base di ascorbato di potassio. Come forse è noto a molti lettori, l’idea venne a un chimico fiorentino di nome Gianfranco Valsè Pantellini nel 1947, dopo aver fatto visita ad un amico orefice con cancro gastrico terminale. Trovò che il malato riusciva ormai a nutrirsi solo con limonate rese effervescenti dal bicarbonato; i medici gli davano poche settimane di vita. Invece, mesi dopo, il canceroso appariva guarito (morirà otto anni più tardi, di infarto). Pantellini vide che, per un errore del farmacista, il bicarbonato con cui l’orefice mescolava il suo succo di limone non era comune bicarbonato di sodio, ma di potassio. Errore felice: come intuì il chimico, mentre il sodio resta nei tessuti liquidi esterni alla cellula, sangue e siero, il potassio svolge un ruolo essenziale nei processi metabolici intra-cellulari, portando (per semplificare) la vitamina C direttamente all’interno delle cellule. Gli effetti collaterali della terapia con acido ascorbico (frequenza di urinare, a volte lieve diarrea) non sono nemmeno paragonabili con gli effetti collaterali della chemio. Del resto, l’acido ascorbico è la sola vitamina che non provochi iper-vitaminosi, quasi che la natura (Dio?) l’avesse predisposta per le alte dosi prescritte dal Kansas Protocol. La vitamina C ad alte dosi ha anche un costo incredibilmente modesto rispetto alla chemio. Una confezione con 5 fiale (5 cc.) costa 3,6 euro. Il costo diventa però ragguardevole quando si giunge ad infusioni quotidiane di 30 o 50 o 75 cc., sostenute per mesi. E qui entra di nuovo in causa il mio medico di base che «non fa ricette di cure alternative». Ho provato a portargli lo studio sopra citato col meccanismo d’azione spiegato (l’esistenza della catalasi, penso, sarà una scoperta anche per molti dottori), ma ho commesso l’errore di portargli il testo inglese dello studio pubblicato dalla rivista dell’Accademia delle Science USA. Lui l’ha sventolato allontanandolo da sè come fosse un insetto molesto: «Sono sicuro che posso trovare decine di articoli che dicono il contrario». Il fatto è che non ci sono… Ciò mi ha fatto meditare sulla formazione dei medici di base. Dopo la laurea, oberati dal lavoro per lo più burocratico, tutto il loro aggiornamento lo ricevono dagli informatori scientifici, ossia dai propagandisti e piazzisti delle aziende farmaceutiche, da esse pagati e sguinzagliati negli ambulatori con le borse di cuoio piene del nuovo farmaco brevettato da raccomandare, piccoli e grandi omaggi, offerte di partecipare a seminari sul nuovo farmaco a Portofino o a Lanzarote, pranzo cena e pernottamento, con signora. Questa non è solo corruzione. La pratica propagandistica deforma la mentalità dei medici nel senso di rafforzare in loro una preferenza assoluta per i farmaci confezionati; per i farmaci di «grandi case farmaceutiche»; per i farmaci «nuovi» rispetto a farmaci vecchi, parimenti efficaci e spesso meno pericolosi (esempio in cardiologia: il Clopdigrel, o Plavix della Sanofi-Aventis, è un fluidificante del sangue più o meno efficace quanto l’aspirina, ma va controllato accuratamente perchè provoca danni al… midollo spinale). Non esistono più medici (ma ho fatto a tempo a conoscerne almeno un paio) che compongono o propongono galenici. Per esempio, ci sono donne a Rimini che hanno gratitudine eterna per il mio ex suocero, un burbero medico croato che le salvò dallo sfiguramento di gravi ustioni, senza bisogno di ricorrere al chirurgo plastico, con una pomata di sua composizione (ne aveva ottenuto la formula da una zingara, diceva): una pomata per comporre la quale, però, il dottor Minak andava ogni mattina al macello a raccogliere midollo di bue fresco, cosa che la Sanofi-Aventis certo non fa. Ho conosciuto medici che ancora prescrivevano pillole di calcio che altro non erano che polvere d’ossa, altro sottoprodotto di macelleria, fino a quando le pillole non sono scomparse dalle farmacie, perchè costavano troppo poco per fare profitto. Ho conosciuto ancora medici che curavano l’acne o altre foruncolosi con l’Ittiolo, tratto da scisti bituminosi, dal caratteristico odore di pesce affumicato; o prescrivevano, non ricordo per quale affezione, acido ursinico, tratto dal grasso d’orso. Erano cure efficaci; ma non conviene più produrle. Anche l’acido ascorbico iniettabile viene fabbricato da qualche piccola ditta praticamente su ordinazione.
Il mio medico sa solo che la vitamina C endovena «era un’idea di Pauling, ma superata». I nuovi studi non lo raggiungono, se non gliene parla il promotore scientifico della Merck o della Squibb.
Proverò a tornare alla carica, assicurandolo che non metterò la vitamina a carico della ASL (l’ente previdenziale dei giornalisti rimborsa persino l’omeopatia e gli integrativi, purchè li prescriva il medico curante) ma non ho molte speranze. La mia cura, presto o tardi, dovrà fermarsi per impossibilità dello scrivente ad avere la prescrizione firmata dal medico, di cui necessito. Confido più che mai nelle preghiere di tutti, e nella volontà di Cristo.
P.S.: Secondo le ultime notizie, la FDA (Food and Drug Administration) si appresta a vietare la somministrazione di acido ascorbico in vena, fra le proteste di diverse cliniche americane che già l’hanno adottata. Sarà curioso vedere quale scusa troveranno stavolta: effetti collaterali dell’unica vitamina che non produca iper-vitaminosi? A quando una valutazione degli effetti collaterali della Ciclofosfamide, la mostarda azotata vescicante che cominciò la sua carriera nelle trincee per avvelenare i soldati a migliaia?
di Maurizio Blondet (nel lontano 02 giugno 2011)
3Tu e altri 2
Commenti: 1Condivisioni: 1
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

    Genre Franco
    Genre Franco Ciao Arnaldo Pati, GRAZIE DI CUORE, lo riporto alla lettura di molissime persone, in quanto Maurizio Blondet è molto conosciuto. ciaooo Franco

        Mi piace
         · Rispondi · 6 min

Arnaldo PatiAttivo/a ora
Arnaldo Pati

    1
        Mi piace
         · Rispondi · 10 min
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoascorbicomaurizioblondet.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeSab 23 Nov 2019 - 22:46

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidocitricoilciclo.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Che l'ACIDO CITRICO sia nel corpo di ogni essere vivente ne ho la certezza, ma non avevo altra documentazione da sottoporre che questo pezzo che dice:
"Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto)."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitrico.htm

ed il ragionamento:
"Il fatto più importante riguardo a questo ACIDO CITRICO è che essendo contenuto nel LATTE MATERNO, lo è anche nel latte della balena, della delfina o della leonessa.
Ma come farà mai ad esserci se fuorchè la femmina umana, nessuna di loro ingoia ed ingoierà mai agrumi dai quali l'uomo lo estrae."
Inoltre è il miglior ANTIDOLORIFICO al mondo cui il dr. Pantellini nel 1948 ne era perfettamente informato, ma i dottori di oggi cosa avranno mai studiato?

Ora con questo documento posso dimostrare senza ombra di dubbio che l'ACIDO CITRICO è moltissimo importante anche per l'Homo Sapiens.
Quindi la sua versatilità in tutte quelle occasioni ed anche per la pulizia della casa e della persone hanno ora un fondamento.
La pagina recita:
"Acido citrico
Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI di istina, xantine ed acido urico; espleta inoltre una blanda azione battericida ed antiartritica. Un eccessivo consumo di acido citrico può ledere lo smalto e facilitare l'erosione dentale; per questo motivo i dentisti raccomandano di attendere qualche minuto prima di lavarsi i denti dopo aver bevuto bevande acide.
L'acido citrico viene impiegato anche nella preparazione di prodotti farmaceutici, come le polveri e le compresse effervescenti, o in generale come agente conservante.
L'acido citrico è un ottimo alcalinizzante urinario, può quindi essere utilizzato per potenziare l'attività terapeutica dell'uva ursina in presenza di infezioni urinarie, e nella prevenzione della calcolosi urinaria da acido urico.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitricoa.htm

Un altro articolo:
"L'acido citrico non e' cancerogeno. Se lo fosse, tutte le nostre cellule sarebbero trasformate in cellule tumorali, poiche' questo acido e' presente in tutte le cellule ed e' localizzato vicino al DNA (codice genetico). Contrariamente l'acido citrico e' uno dei piu' sicuri additivi usati nell'industria alimentare. E' completamente sicuro (anche se non piacevole) mangiare 100 grammi in una singola dose.
Se l'acido citrico a ha qualcosa a che fare con il cancro e' che piuttosto l'acido citrico ha proprieta' anti cancerogene....
Perche' alcune persone sostengono che l'acido citrico e' cancerogeno?
Il ciclo dell'acido citrico e' anche conosciuto come ciclo di Krebs, dal nome del suo scopritore il Dr. Krebs che scopri' il ciclo nel 1930. Krebs e' anche il nome tedesco per indicare il cancro. Questo perche' nel 1970 un gruppo di studiosi ha mal interpretato la scoperta del Dr. Krebs, come indicato nella seguente sequenza di associazioni:
Ciclo di Krebs = ciclo del cancro = ciclo dell'acido citrico, quindi l'acido citrico e' molto cancerogeno. Questo acido e' stato in seguito incluso in una lista di additivi pubblicato dal (falso) ?Ospedale di Parigi?. In realta' l'acido citrico non ha niente a che fare con il cancro.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitricoc.htm

La pagina recita:
"Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto)."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitrico.htm

Altra pagina scrive:
"In natura il succo di limone ne contiene il 5-7%, quell d’arancia l'1% circa, ma si trova anche nel resto della frutta in percentuali diverse e nel regno vegetale anche nei funghi, nel legno, nel vino e nel latte. L’acido citrico ha una grande importanza a livello del metabolismo di tutti noi, infatti a livello biochimico rientra nel famoso ed essenziale ciclo di Krebs. Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico è importante perché favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI, ecco perché si usa spremere il succo del limone sopra la carne o il pesce, si abbina bene per il palato, ma è anche utile."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitricob.htm
Ecco alcuni dei suoi possibili impieghi domestici, per la pulizia della casa e per la cura della persona.
1) Ammorbidente per il bucato
ammorbidente
Un ammorbidente casalingo per il bucato può essere preparato semplicemente disciogliendo all'interno di un contenitore di plastica pulito, in cui si saranno versati 50 gr di acido citrico e 500 ml d'acqua. E' consigliabile utilizzare un flacone con tappo, in modo da poterlo agitare prima dell'utilizzo. Calcolate di impiegare circa 100 ml del prodotto ottenuto per ogni lavaggio in lavatrice, versando l'ammorbidente nell'apposito scomparto.
2) Anticalcare fai-da-te
anticalcare-fai-da-te
L'acido citrico può essere utilizzato per la preparazione di un anticalcare da utilizzare su tutte le superfici lavabili, sui sanitari e sulle piastrelle (escludendo marmo e legno). Sarà sufficiente preparare una soluzione al 15% di acido citrico, corrispondente a 150 gr di prodotto da disciogliere in un litro d'acqua. E' consigliabile trasferire l'anticalcare così ottenuto in un contenitore spray per facilitarne l'utilizzo.
3) Disincrostante per la lavatrice
La stessa soluzione al 15% preparata per l'anticalcare può essere utilizzata come disincrostante per la lavatrice. Sarà necessario versare l'intero litro d'acqua nel cestello della lavatrice ed effettuare un lavaggio ad alta temperatura. Il trattamento dovrebbe essere ripetuto una volta al mese.
4) Brillantante per la lavastoviglie
Una soluzione di acqua e acido citrico al 15% preparata come sopra può essere utilizzata come brillantante per la lavastoviglie. Il brillantante all'acido citrico dovrà essere versato nell'apposita vaschetta della lavastoviglie, che potrà essere avviata normalmente.
5) Dopo-shampoo
Chi utilizza shampoo ecologici privi di siliconi per la cura dei capelli potrebbe ritrovarsi, almeno inizialmente, a lottare contro i capelli crespi. Per risolvere il problema si consiglia di effettuare un risciacquo acido dopo lo shampoo, diluendo in un litro d'acqua uno o due cucchiai di aceto di mele oppure un pizzico di acido citrico. I capelli risulteranno molto più lucidi e disciplinati.
Per questo segui questo link per le dosi.
http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php?f=21&t=1016&start=200&mobile=on

6) Gallette da bagno frizzanti
L'acido citrico può essere utilizzato per la preparazione di gallette da bagno frizzanti da disciogliere nell'acqua della vasca. Unite in una ciotola 100 gr di bicarbonato, 50 gr di amido di mais e 50 gr di acido citrico, spruzzate con dell'acqua e lavorate con l'aiuto di un cucchiaio fino a quando il composto non risulterà tanto compatto da poter essere trasferito in stampini (sono perfetti i barattoli dello yogurt) all'interno dei quali comprimerlo strato dopo strato con l'aiuto di un cucchiaino. Lasciate riposare le gallette per almeno un paio d'ore prima di estrarle dai contenitori ed in seguito lasciatele asciugare all'aria ancora per un po'.
7) Pulizia dei vetri
Per la pulizia dei vetri e degli specchi è possibile preparare un prodotto spray disciogliendo un cucchiaino di acido citrico in un litro d'acqua, a cui aggiungere anche un cucchiaino di detersivo per i piatti ecologico. Sarà sufficiente agitare il tutto all'interno di un contenitore spray per essere pronti per le pulizie.
Cool Pulizia degli scarichi
Sia in caso di scarichi ingorgati, che per il loro normale mantenimento, l'acido citrico può rappresentare un valido aiuto. Versate nello scarico 100 gr di bicarbonato di sodio e preparatevi a versare subito dopo una soluzione ottenuta disciogliendo in 200 ml d'acqua 30 gr di acido citrico.
9) Pulizia delle pentole
Se il fondo interno di una pentola presenta aloni di calcare difficili da rimuovere, preparate una soluzione all'acido citrico versandone 25 gr in 500 ml d'acqua e lasciate agire dopo averla versata nella pentola per tutta la notte. Il calcare scomparirà come per magia.
10) Pulizia del WC
pulizia_wc
Per facilitare la pulizia del WC, versate al suo interno una soluzione preparata con 50 gr di acido citrico ed un litro d'acqua. Agitate il tutto all'interno di una bottiglia o di un flacone, versate nel WC e lasciate agire per tutta la notte. Si tratta di un rimedio davvero semplice per rimuovere le tracce di calcare senza fatica.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitricoincasa.htm

Reazioni del ciclo dell’acido citrico

Il ciclo dell’acido citrico avviene nella matrice mitocondriale.

Il ciclo è costituito da 8 reazioni:

    1 condensazione;
    2 decarbossilazioni;
    4 ossidazioni;
    1 fosforilazione.

In ogni giro del ciclo entra una molecola di acetil-CoA ed escono 2 molecole di CO2.
In ogni giro del ciclo viene utilizzata una molecola di ossalacetato che alla fine del ciclo viene rigenerato.
Di conseguenza, non vi è consumo netto di ossalacetato.
L’ossalacetato è presente nella cellula in basse concentrazioni.

Nella Figura 5 sono riportate le reazioni del ciclo.


Reazione 2

La seconda reazione del ciclo è l’isomerizzazione del citrato a isocitrato

citrato ? isocitrato

La reazione procede con la rimozione di una molecola di H2O dal citrato, formazione di un intermedio (cis-aconitato) e aggiunta di una molecola di H2O.

La reazione è catalizzata dall’aconitasi che possiede un centro ferro-zolfo importante per il legame del substrato e per la catalisi.
Reazione 3

La terza reazione del ciclo è la decarbossilazione ossidativa dell’isocitrato per formare alfa-chetoglutarato e CO2

isocitrato + NAD+ ? alfa-chetoglutarato + CO2 + NADH + H+

La reazione è catalizzata dalla isocitrato deidrogenasi che ha come coenzima il NAD.

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).
Reazione 4

La quarta reazione del ciclo è la decarbossilazione ossidativa dell’alfa-chetoglutarato per formare succinil-CoA e CO2

alfa-chetoglutarato + NAD+ + CoA ? succinil-CoA + CO2 + NADH + H+

Il succinil CoA è un tioestere ad alta energia di idrolisi.

L’energia liberata dall’ossidazione dell’alfa-chetoglutarato è conservata mediante la formazione del legame tioestere del succinil-CoA.

La reazione è catalizzata dal complesso multienzimatico dell’alfa-chetoglutarato deidrogenasi, un complesso molto simile per struttura e funzione al complesso della piruvato deidrogenasi.

Nel complesso dell’alfa-chetoglutarato deidrogenasi sono presenti tre enzimi  (E1, E2, E3) e cinque coenzimi (TPP, acido lipoico, FAD, NAD+, coenzima A).

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).
Reazione 5

La quinta reazione del ciclo è la formazione del succinato

succinil-CoA + GDP + Pi ? succinato + GTP + CoA

In questa reazione viene idrolizzato il legame tioestere del succinil-CoA.

L’idrolisi del legame tioestere fornisce energia per la sintesi di GTP.

La reazione è catalizzata dalla succinil-CoA sintetasi.

Il gruppo fosfato del GTP viene trasferito all’ADP per formare ATP.

GTP + ADP ? GDP + ATP

Questa fosforilazione è una fosforilazione a livello del substrato come quelle che si verificano nella glicolisi.
Reazione 6

La sesta reazione del ciclo è l’ossidazione del succinato a fumarato.

succinato + FAD ? fumarato + FADH2

La reazione è catalizzata dalla succinato deidrogenasi, il cui coenzima è il FAD.

La succinato deidrogenasi è legata alla membrana mitocondriale interna; gli altri enzimi del ciclo si trovano nella matrice mitocondriale.

Il FADH2 cede gli elettroni alla catena di trasporto degli elettroni (complesso II).
Reazione 7

La settima reazione del ciclo è l’idratazione del fumarato a malato.

fumarato + H2O ? malato

La reazione è catalizzata dalla fumarato idratasi (fumarasi).
Reazione 8

L’ottava reazione del ciclo è l’ossidazione del malato a ossalacetato

Malato + NAD+ ? ossalacetato + NADH + H+

La reazione è catalizzata dalla malato deidrogenasi, il cui coenzima è il NAD.

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).

IL ciclo dell’acido citrico è terminato.

L’ossalacetato, prodotto dell’ultima reazione, si condensa con un’altra molecola di acetil CoA e il ciclo continua.

Ogni giro del ciclo dell’acido citrico produce:

    2 CO2
    1 GTP ? ATP
    3 NADH
    1 FADH2

Natura anfibolica del ciclo dell’acido citrico

Molte vie biosintetiche utilizzano intermedi del ciclo dell’acido citrico (Figura 6).

Il ciclo dell’acido citrico è pertanto una via metabolica anfibolica poiché prende parte sia a processi catabolici che a processi anabolici.

Quando al ciclo dell’acido citrico vengono sottratti intermedi da utilizzare come precursori in altre vie metaboliche, essi devono essere riforniti al ciclo stesso.

Le reazioni anaplerotiche sono reazioni riempitive che servono per rifornire il ciclo degli intermedi utilizzati per altre vie metaboliche.

Molto importanti sono le reazioni anaplerotiche che riforniscono il ciclo di ossalacetato.

Nel fegato la reazione di carbossilazione del piruvato ad ossalacetato (la prima reazione della gluconeogenesi) può servire a rifornire il ciclo di ossalacetato.
Fig. 6 Collegamento del ciclo dell’acido citrico con diverse vie biosintetiche

Fig. 6 Collegamento del ciclo dell'acido citrico con diverse vie biosintetiche
Regolazione del ciclo

Le tre reazioni chiave del ciclo sono quelle fortemente esoergoniche catalizzate dagli enzimi:

    citrato sintasi
    isocitrato deidrogenasi
    alfa-chetoglutarato deidrogenasi

La citrato sintasi è inattivata da citrato, NADH, succinil-CoA, ATP.

L’isocitrato deidrogenasi è inattivata da NADH, ATP.

L’alfa-chetoglutarato deidrogenasi è inattivata da NADH, succinil-CoA, ATP.
Regolazione del complesso della piruvico deidrogenasi

La velocità di conversione del piruvato in acetil-CoA influenza la velocità totale del ciclo dell’acido citrico.

La produzione di acetil-CoA da parte del complesso della piruvato deidrogenasi è regolata allostericamente e nei mammiferi anche mediante modificazioni covalenti.

Il complesso della piruvico deidrogenasi è inattivato dai prodotti della reazione:

ATP, acetil-CoA, NADH (carica energetica alta)

Il complesso risulta attivato da AMP, ADP, NAD+ (carica energetica bassa).

Nei mammiferi il complesso della piruvato deidrogenasi è regolato anche mediante modificazioni covalenti dell’enzima piruvato deidrogenasi (E1).

La forma inattiva della piruvato deidrogenasi (E1) è fosforilata, quella attiva è defosforilata.



La reazione procede con la rimozione di una molecola di H2O dal citrato, formazione di un intermedio (cis-aconitato) e aggiunta di una molecola di H2O.

La reazione è catalizzata dall’aconitasi che possiede un centro ferro-zolfo importante per il legame del substrato e per la catalisi.
Reazione 3

La terza reazione del ciclo è la decarbossilazione ossidativa dell’isocitrato per formare alfa-chetoglutarato e CO2

isocitrato + NAD+ ? alfa-chetoglutarato + CO2 + NADH + H+

La reazione è catalizzata dalla isocitrato deidrogenasi che ha come coenzima il NAD.

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).
Reazione 4

La quarta reazione del ciclo è la decarbossilazione ossidativa dell’alfa-chetoglutarato per formare succinil-CoA e CO2

alfa-chetoglutarato + NAD+ + CoA ? succinil-CoA + CO2 + NADH + H+

Il succinil CoA è un tioestere ad alta energia di idrolisi.

L’energia liberata dall’ossidazione dell’alfa-chetoglutarato è conservata mediante la formazione del legame tioestere del succinil-CoA.

La reazione è catalizzata dal complesso multienzimatico dell’alfa-chetoglutarato deidrogenasi, un complesso molto simile per struttura e funzione al complesso della piruvato deidrogenasi.

Nel complesso dell’alfa-chetoglutarato deidrogenasi sono presenti tre enzimi  (E1, E2, E3) e cinque coenzimi (TPP, acido lipoico, FAD, NAD+, coenzima A).

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).
Reazione 5

La quinta reazione del ciclo è la formazione del succinato

succinil-CoA + GDP + Pi ? succinato + GTP + CoA

In questa reazione viene idrolizzato il legame tioestere del succinil-CoA.

L’idrolisi del legame tioestere fornisce energia per la sintesi di GTP.

La reazione è catalizzata dalla succinil-CoA sintetasi.

Il gruppo fosfato del GTP viene trasferito all’ADP per formare ATP.

GTP + ADP ? GDP + ATP

Questa fosforilazione è una fosforilazione a livello del substrato come quelle che si verificano nella glicolisi.
Reazione 6

La sesta reazione del ciclo è l’ossidazione del succinato a fumarato.

succinato + FAD ? fumarato + FADH2

La reazione è catalizzata dalla succinato deidrogenasi, il cui coenzima è il FAD.

La succinato deidrogenasi è legata alla membrana mitocondriale interna; gli altri enzimi del ciclo si trovano nella matrice mitocondriale.

Il FADH2 cede gli elettroni alla catena di trasporto degli elettroni (complesso II).
Reazione 7

La settima reazione del ciclo è l’idratazione del fumarato a malato.

fumarato + H2O ? malato

La reazione è catalizzata dalla fumarato idratasi (fumarasi).
Reazione 8

L’ottava reazione del ciclo è l’ossidazione del malato a ossalacetato

Malato + NAD+ ? ossalacetato + NADH + H+

La reazione è catalizzata dalla malato deidrogenasi, il cui coenzima è il NAD.

Il NADH prodotto cede gli elettroni alla catena trasporto di elettroni (complesso I).

IL ciclo dell’acido citrico è terminato.

L’ossalacetato, prodotto dell’ultima reazione, si condensa con un’altra molecola di acetil CoA e il ciclo continua.

Ogni giro del ciclo dell’acido citrico produce:

    2 CO2
    1 GTP ? ATP
    3 NADH
    1 FADH2

Natura anfibolica del ciclo dell’acido citrico

Molte vie biosintetiche utilizzano intermedi del ciclo dell’acido citrico (Figura 6).

Il ciclo dell’acido citrico è pertanto una via metabolica anfibolica poiché prende parte sia a processi catabolici che a processi anabolici.

Quando al ciclo dell’acido citrico vengono sottratti intermedi da utilizzare come precursori in altre vie metaboliche, essi devono essere riforniti al ciclo stesso.

Le reazioni anaplerotiche sono reazioni riempitive che servono per rifornire il ciclo degli intermedi utilizzati per altre vie metaboliche.

Molto importanti sono le reazioni anaplerotiche che riforniscono il ciclo di ossalacetato.

Nel fegato la reazione di carbossilazione del piruvato ad ossalacetato (la prima reazione della gluconeogenesi) può servire a rifornire il ciclo di ossalacetato.
Fig. 6 Collegamento del ciclo dell’acido citrico con diverse vie biosintetiche

Fig. 6 Collegamento del ciclo dell'acido citrico con diverse vie biosintetiche
Regolazione del ciclo

Le tre reazioni chiave del ciclo sono quelle fortemente esoergoniche catalizzate dagli enzimi:

    citrato sintasi
    isocitrato deidrogenasi
    alfa-chetoglutarato deidrogenasi

La citrato sintasi è inattivata da citrato, NADH, succinil-CoA, ATP.

L’isocitrato deidrogenasi è inattivata da NADH, ATP.

L’alfa-chetoglutarato deidrogenasi è inattivata da NADH, succinil-CoA, ATP.
Regolazione del complesso della piruvico deidrogenasi

La velocità di conversione del piruvato in acetil-CoA influenza la velocità totale del ciclo dell’acido citrico.

La produzione di acetil-CoA da parte del complesso della piruvato deidrogenasi è regolata allostericamente e nei mammiferi anche mediante modificazioni covalenti.

Il complesso della piruvico deidrogenasi è inattivato dai prodotti della reazione:

ATP, acetil-CoA, NADH (carica energetica alta)

Il complesso risulta attivato da AMP, ADP, NAD+ (carica energetica bassa).

Nei mammiferi il complesso della piruvato deidrogenasi è regolato anche mediante modificazioni covalenti dell’enzima piruvato deidrogenasi (E1).

La forma inattiva della piruvato deidrogenasi (E1) è fosforilata, quella attiva è defosforilata.

Reazione 2

La seconda reazione del ciclo è l’isomerizzazione del citrato a isocitrato

citrato ? isocitrato

La reazione procede con la rimozione di una molecola di H2O dal citrato, formazione di un intermedio (cis-aconitato) e aggiunta di una molecola di H2O.

La reazione è catalizzata dall’aconitasi che possiede un centro ferro-zolfo importante per il legame del substrato e per la catalisi


Reazione 1

La prima reazione del ciclo è la condensazione dell’acetil-CoA con l’ossalacetato per formare citrato

ossalacetato + acetil-CoA + H2O ? citrato + CoA

Durante la reazione si forma un intermedio transitorio (citril-CoA), un tioestere con elevata energia di idrolisi.

L’idrolisi di questo intermedio fornisce energia per la reazione di condensazione.

La reazione è catalizzata dalla citrato sintasi.


Reazioni del ciclo dell’acido citrico

Il ciclo dell’acido citrico avviene nella matrice mitocondriale.

Il ciclo è costituito da 8 reazioni:

    1 condensazione;
    2 decarbossilazioni;
    4 ossidazioni;
    1 fosforilazione.

In ogni giro del ciclo entra una molecola di acetil-CoA ed escono 2 molecole di CO2.
In ogni giro del ciclo viene utilizzata una molecola di ossalacetato che alla fine del ciclo viene rigenerato.
Di conseguenza, non vi è consumo netto di ossalacetato.
L’ossalacetato è presente nella cellula in basse concentrazioni.

Nella Figura 5 sono riportate le reazioni del ciclo.



Tappe della decarbossilazione ossidativa del piruvato

La reazione avviene in 5 tappe (Fig. 4)

    Il piruvato viene decarbossilato da E1 (piruvato deidrogenasi) formando idrossietil-TPP mentre la CO2 si libera come primo prodotto.

    E1 catalizza anche il trasferimento di due elettroni e del gruppo acetilico dalla TPP alla forma ossidata dell’acido lipoico (coenzima di E2).

    La diidrolipoil transacetilasi (E2) catalizza il trasferimento del gruppo acetilico al CoA formando acetil-CoA, il secondo prodotto.

    La diidrolipoil deidrogenasi (E3) riossida l’acido lipoico utilizzando una molecola di FAD (coenzima di E3) che si riduce a FADH2.

    Il FADH2 viene riossidato a FAD da una molecola di NAD+ che si riduce a NADH.




Ciclo dell’acido citrico

Il ciclo dell’acido citrico (detto anche ciclo di Krebs o ciclo degli acidi tricarbossilici) è una via metabolica di importanza fondamentale per tutte le cellule. Negli organismi aerobici, il ciclo dell’acido citrico collega le vie cataboliche dei carboidrati, dei grassi e delle proteine (Figura 1).

Il ciclo dell’acido citrico inizia con la molecola di acetil coenzima A (acetil-CoA), la forma attivata dell’acetato.

L’acetil-CoA deriva da:

    ossidazione degli acidi grassi;
    ossidazione di alcuni amminoacidi;
    decarbossilazione ossidativa del piruvato.

Fig. 1 Il ciclo dell’acido citrico è una via metabolica centrale

Fig. 1 Il ciclo dell'acido citrico è una via metabolica centrale
Decarbossilazione ossidativa del piruvato

Il piruvato prodotto dalla glicolisi viene trasportato, tramite un trasportatore specifico, nel mitocondrio dove viene convertito in acetil-CoA mediante la reazione di decarbossilazione ossidativa.

La decarbossilazione ossidativa è un processo di ossidazione irreversibile in cui il gruppo carbossilico del piruvato viene rimosso sotto forma di molecola di CO2 e i due atomi di carbonio residui diventano il gruppo acetilico legato al CoA (Figura 2).

Il NADH formatosi in questa reazione cede gli equivalenti riducenti alla catena di trasporto degli elettroni.
Sono necessari due “giri” del ciclo per ossidare completamente una molecola di glucosio.
La decarbossilazione ossidativa del piruvato avviene ad opera del complesso multienzimatico della piruvato deidrogenasi.
Fig. 2 La reazione globale della decarbossilazione ossidativa del piruvato. D.L. Nelson, M.M. Cox, I principi di biochimica di Lehninger, Zanichelli, 4a edizione, 2006, traduzione di P. Capini, E. Regola, revisione di E. Melloni, F. Salamino

Fig. 2 La reazione globale della decarbossilazione ossidativa del piruvato. D.L. Nelson, M.M. Cox, I principi di biochimica di Lehninger, Zanichelli, 4a edizione, 2006, traduzione di P. Capini, E. Regola, revisione di E. Melloni, F. Salamino
Complesso della piruvato deidrogenasi

Il complesso della piruvato deidrogenasi è costituito da tre diverse attività enzimatiche (Figura 3):

    piruvato deidrogenasi (E1), il cui coenzima è la tiamina pirofosfato (TPP);
    diidrolipoil transacetilasi (E2), il cui coenzima è l’acido lipoico;
    diidrolipoil deidrogenasi (E3), il cui coenzima è il FAD.

Per la reazione complessiva sono necessari altri due coenzimi:

    coenzima A, come substrato di E2;
    NAD+, come substrato di E3.

Fig. 3 Rappresentazione schematica del complesso della piruvato deidrogenasi

Fig. 3 Rappresentazione schematica del complesso della piruvato deidrogenasi
Complesso della piruvato deidrogenasi (segue)

Le vitamine coinvolte in questa reazione sono:

    Tiamina per la TPP.
    Riboflavina per il FAD.
    Niacina per il NAD.
    Pantotenato per il coenzima A.

L’acido lipoico può essere presente in forma ossidata o in forma ridotta.

Nei mammiferi sono presenti anche due proteine regolatrici, una proteina chinasi e una fosfoproteina fosfatasi.


Complesso della piruvato deidrogenasi

Il complesso della piruvato deidrogenasi è costituito da tre diverse attività enzimatiche (Figura 3):

    piruvato deidrogenasi (E1), il cui coenzima è la tiamina pirofosfato (TPP);
    diidrolipoil transacetilasi (E2), il cui coenzima è l’acido lipoico;
    diidrolipoil deidrogenasi (E3), il cui coenzima è il FAD.

Per la reazione complessiva sono necessari altri due coenzimi:

    coenzima A, come substrato di E2;
    NAD+, come substrato di E3.



Decarbossilazione ossidativa del piruvato

Il piruvato prodotto dalla glicolisi viene trasportato, tramite un trasportatore specifico, nel mitocondrio dove viene convertito in acetil-CoA mediante la reazione di decarbossilazione ossidativa.

La decarbossilazione ossidativa è un processo di ossidazione irreversibile in cui il gruppo carbossilico del piruvato viene rimosso sotto forma di molecola di CO2 e i due atomi di carbonio residui diventano il gruppo acetilico legato al CoA (Figura 2).

Il NADH formatosi in questa reazione cede gli equivalenti riducenti alla catena di trasporto degli elettroni.
Sono necessari due “giri” del ciclo per ossidare completamente una molecola di glucosio.
La decarbossilazione ossidativa del piruvato avviene ad opera del complesso multienzimatico della piruvato deidrogenasi.



Ciclo dell’acido citrico

Il ciclo dell’acido citrico (detto anche ciclo di Krebs o ciclo degli acidi tricarbossilici) è una via metabolica di importanza fondamentale per tutte le cellule. Negli organismi aerobici, il ciclo dell’acido citrico collega le vie cataboliche dei carboidrati, dei grassi e delle proteine (Figura 1).

Il ciclo dell’acido citrico inizia con la molecola di acetil coenzima A (acetil-CoA), la forma attivata dell’acetato.

L’acetil-CoA deriva da:

    ossidazione degli acidi grassi;
    ossidazione di alcuni amminoacidi;
    decarbossilazione ossidativa del piruvato.





Regolazione del complesso della piruvico deidrogenasi

La velocità di conversione del piruvato in acetil-CoA influenza la velocità totale del ciclo dell’acido citrico.

La produzione di acetil-CoA da parte del complesso della piruvato deidrogenasi è regolata allostericamente e nei mammiferi anche mediante modificazioni covalenti.

Il complesso della piruvico deidrogenasi è inattivato dai prodotti della reazione:

ATP, acetil-CoA, NADH (carica energetica alta)

Il complesso risulta attivato da AMP, ADP, NAD+ (carica energetica bassa).

Nei mammiferi il complesso della piruvato deidrogenasi è regolato anche mediante modificazioni covalenti dell’enzima piruvato deidrogenasi (E1).

La forma inattiva della piruvato deidrogenasi (E1) è fosforilata, quella attiva è defosforilata.




Regolazione del ciclo

Le tre reazioni chiave del ciclo sono quelle fortemente esoergoniche catalizzate dagli enzimi:

    citrato sintasi
    isocitrato deidrogenasi
    alfa-chetoglutarato deidrogenasi

La citrato sintasi è inattivata da citrato, NADH, succinil-CoA, ATP.

L’isocitrato deidrogenasi è inattivata da NADH, ATP.

L’alfa-chetoglutarato deidrogenasi è inattivata da NADH, succinil-CoA, ATP.




Natura anfibolica del ciclo dell’acido citrico

Molte vie biosintetiche utilizzano intermedi del ciclo dell’acido citrico (Figura 6).

Il ciclo dell’acido citrico è pertanto una via metabolica anfibolica poiché prende parte sia a processi catabolici che a processi anabolici.

Quando al ciclo dell’acido citrico vengono sottratti intermedi da utilizzare come precursori in altre vie metaboliche, essi devono essere riforniti al ciclo stesso.

Le reazioni anaplerotiche sono reazioni riempitive che servono per rifornire il ciclo degli intermedi utilizzati per altre vie metaboliche.

Molto importanti sono le reazioni anaplerotiche che riforniscono il ciclo di ossalacetato.

Nel fegato la reazione di carbossilazione del piruvato ad ossalacetato (la prima reazione della gluconeogenesi) può servire a rifornire il ciclo di ossalacetato.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidocitricoilciclo.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeLun 25 Nov 2019 - 16:19

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/rathmatthias.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Dr Rath appello a Berlino (Video)
https://youtu.be/sRgWIam8etw

Sicuramente non posso condannare il comportamento del dr. Matthias Rath, anzi non posso che aggiungere alcuni fatti certi che confermano quanto sia giusta la sua denuncia al riguardo di questi personaggi.
A conferma del pezzo:
«L’80 PER CENTO DEI PRODOTTI FARMACEUTICI ATTUALMENTE SUL MERCATO NON È DI PROVATA EFFICACIA»
riporto quanto scrive il dottor William Osler, considerato il capostipite della medicina scrisse ai suoi tempi:
IL dottor William Osler, considerato il capostipite della medicina scrisse ai suoi tempi:
"Sotto trovi il detto del dottor Wiliam Osler, considerato il capostipite moderno della medicina attuale:
La persona che prende una medicina deve guarire 2 (due) volte:
deve guarire dalla malattia e
deve guarire dalla medicina

William Osler
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/williamoslerdottore.htm

e se vuoi la sua scritta clicca sul link
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/williamoslerdottorea.htm
Non solo ma dò una prova inconfutabile che la medicina permette CONSAPEVOLMENTE un fatto che ritengo GRAVISSIMO, che oltre che permettere di aggiungere ai cibi PRODOTTI CHIMICI VELENOSI quali CONSERVANTI, COLORANTI.... "AROMI" o "AROMI NATURALI" ricavati dal petrolio, e curare con altrettanti PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, la cui velenosità è provata dal "foglio illustrativo" (BUGIARDINO) allegato, vi è un fatto che ritengo oltre i limiti della delinquenza:
la pagina recita:
Nei dentifrici, è permesso di aggiungere PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, ma sopratutto, ben segnalato nella formula:
"Contiene FLUORURO DI SODIO (1450       ppm)"
Sotto la scritta:
"Non ingoiare"
per la maggior parte delle ditte segue la scritta
"Non lavarti i denti più di due volte al giorno",
e sotto la scritta::
"Bambini fino a 6 anni utilizzare una piccola quantità di dentifricio sotto la supervisione si un adulto per ridurre al minimo l'ingerimento. In caso si assunzione di FLUORURO da altre fonti contattare il dentista o il medico."

DOPO QUESTA SCRITTA VOLETE DIRMI CHE SE ANDATE DAL DENTISTA O DAL MEDICO IN QUESTA OCCASIONE; QUESTI CASCANO DALLE NUVOLE E DEVONO INFORMARSI PRIMA DI PROVVEDERE AL CASO?
CERTO CHE NO; LORO SANNO BENISSIMO CHE QUANTO INGERITO DA VOSTRO FIGLIO E' UN "VELENO".
Quindi abbiamo certezza che loro sono informati della sua pericolosità, e non solo loro, ma anche TUTTA LA CLASSE MEDICA LO SA', ma perchè lo permettono sapendolo?
Certo, loro sanno benissimo che siamo circondati di PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, quindi uno in più o uno in meno non cambia nulla, ma la salute umana?.
E pensare che un padre che manda suo figlio a studiare da medico con la convinzione che suo figlio potrebbe essere un domani il salvatore della umanità, scoprire che invece salvatore non lo diventerà mai, anzi scopre che fà parte di una congregazione particolare, piena di PROTOCOLLI, e contro la SALUTE UMANA, sono certo che per questo padre deve essere dura avere la certezza di questo, vero?
La differenza tra FLUORURO DI SODIO e FLUORO, un inganno perpetrato negli anni il quale ti dice ingannevolmente che ti mettono il FLUORO per i tuoi denti.
In proposito la pagina recita:
"Anche in questo articolo che considero di un certo spessore, involontariamente si passa dal FLUORO che ho nel mio sangue al FLUORURO DI SODIO, usato come veleno per i topi, come se fossero lo stesso prodotto.
Per fortuna la chimica mi viene in aiuto e smentisce chiaramente che questi due prodotti, l'uno il FLUORURO DI SODIO veleno per i topi, possa essere il FLUORO,
I due simboli chimici sono:
per il FLUORO F
mentre per il FLUORURO DI SODIO è NaF
quindi come si può confondere l'uno con l'altro?
Mi stupisce che il "piccolo" chimico, nel tempo, non abbia avuto il coraggio di correggere questi che considero MADORNALI ED INGANNEVOLI ERRORI che posso considerare anche VOLUTAMENTE DISINFORMATIVI. "
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneicibienelsangue.htm

SONO SICURO CHE SE HITLER; TORNASSE IN VITA; A SENTIRE QUESTE COSE SI SENTIREBBE UN POPPANTE.
NON HO PIU' PAROLE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cervellonidellamedicina.htm

Ha accusato «Big Pharma» di genocidio. Vuole mandare sotto processo anche Bush e Blair. Solo un mitomane? L’ex collaboratore del premio nobel Linus Pauling spiega i perché della sua battaglia al tribunale internazionale.

C’è un medico tedesco che sogna una nuova Norimberga. Si chiama Matthias Rath, e ha deciso di portare sul banco degli imputati tutti (o quasi) i potenti della terra. Non solo il presidente degli Stati Uniti George Bush con l’intero suo entourage (Cheney, Rumsfeld, la Rice, etc.) o il primo ministro del Regno Unito Tony Blair, ma anche per esempio tutti i direttori generali, gli alti dirigenti e i consigli di amministrazione delle multinazionali farmaceutiche (Pfizer, Merck, Glaxosmithkline, Novartis, etc.), petrolchimiche (Exxon, BP, Chevron, etc.) e i membri dei gruppi finanziari che le sostengono (Rockefeller, Rothschild, Jp Morgan, la Commissione Trilaterale, etc.).
E poi ancora i politici di tutto il mondo, i generali come Tommy Franks, i militari, i dirigenti sanitari, i mass media, insomma chiunque abbia avuto per così dire le mani in pasta con i comportamenti criminali di questo o quell’altro.

Una lista impressionante di nomi, tutti raccolti dietro un’unica pesantissima accusa: genocidio. O, volendo essere più esatti, «genocidio e altri crimini contro l’umanità perpetrati in rapporto con il business farmaceutico della malattia e con la recente guerra all’Iraq». Che è esattamente la formulazione con cui, nel giugno scorso, il dottor Rath li ha citati tutti in giudizio al Tribunale Penale Internazionale, la corte permanente istituita l’11 marzo scorso a L’Aia, Olanda, che dovrebbe (se mai un giorno diventerà operativa: Stati Uniti, Russia, Cina ed Israele hanno già ribadito che non ne vogliono neanche sapere) assumere i massimi poteri nel perseguimento delle violazioni dei diritti umani universali.
Prendendola alla lettera, ci sarebbe praticamente da sbattere in galera mezzo mondo.
 
Dunque la prima cosa da chiedersi è: sarà mica un pò esagerato questo Matthias Rath che dice di parlare a nome del «Popolo della Terra», che paragona l’11 Settembre all’incendio del Reichstag del 1933 («Anche quel fatto fu immediatamente sfruttato per abolire i diritti civili e prolungare leggi, come quella per la sicurezza nazionale, che conferivano maggiori poteri al governo») e che si è messo a capo di una fondazione il cui obbiettivo è quello di assicurare «salute per tutti entro il 2020»? Probabilmente si.
 
Così come un briciolo di ragione ce l’hanno forse anche i suoi detrattori, che lo accusano di avere un ego smisurato, e di avere scatenato tutto questo can-can con lo scopo nascosto di fare pubblicità al suo istituto di ricerca e ai suoi rivoluzionari metodi terapeutici. E di non esserci, da noi in Italia, nemmeno riuscito dal momento che nessuna agenzia di stampa nazionale nè giornale né televisione si è minimamente occupata di lui. E però…
 
E però, sfogliando l’impressionante documentazione prodotta in rete, l’ispirazione data all’articolo del settimanale tedesco «Der Spiegel» (titolo: «Cacciatori di miliardi con i brevetti»), le pagine intere comprate sul «New York Times» o la decennale battaglia condotta sempre in prima persona contro l’industria del farmaco (di cui la «causa impossibile» presentata al Tribunale è solo l’ultimo e più potente degli amplificatori), nemmeno ci pare il caso di considerare il dottor Rath come una specie di riedizione aggiornata del Capitan Fracassa.
Né, allo stesso tempo, si può sorvolare con nonchalance sul suo curriculum di medico e ricercatore (libri, pubblicazioni scientifiche, inviti-interventi nelle principali scuole mediche mondiali) o sulla sua lunga frequentazione di Linus Pauling, l’uomo che rivelò al mondo l’importanza della vitamina C, il doppio premio Nobel per la chimica e per la pace che – come raccontano le sue scarne biografie – avrebbe applaudito ai «significativi» risultati ottenuti da Rath, designandolo addirittura come suo ideale successore.
Così come non sembrano affatto tirate per capelli, anzi, le correlazioni che Matthias Rath tira tra il mondo affaristico e il cartello chimico-farmaceutico internazionale, dense di riferimenti storici e storiografici che farebbero invidia persino a un David Icke o al più preparato teorico del cospirazionismo.
 
Sintetizzandolo per sommi capi, il discorso del dottor Rath si può riassumere così: la maggior parte delle malattie contemporanee, da quelle cardiache fino al cancro e all’AIDS, sono conseguenza di carenze vitaminiche nei milioni di cellule del nostro organismo, e sono dunque curabilissime con sostanze non brevettabili e costi limitati come dimostrano fiori di studi che risalgono addirittura agli anni Venti e Trenta.
Questi studi sono arcinoti alle case farmaceutiche mondiali («con le attuali conoscenze scientifiche nel campo della ricerca vitaminica e della medicina cellulare – assicura Rath – è possibile eliminare tre malattie su quattro nel mondo industrializzato»): case farmaceutiche che però, al fine di condurre il loro «business della malattia» le hanno deliberatamente ignorate e soppresse, promuovendo una ricerca medica non con l’obbiettivo di trovare le cure più efficaci, sicure ed economiche, bensì con quello di individuare i più grandi mercati della malattia e di ottenere in quelli i massimi guadagni.
 
Da qui, nelle tesi di Matthias Rath, il disegno criminoso e l’accusa di genocidio. «Gli accusati – si legge di fatti nella citazione di giudizio presentata dal Dr Rath Health Foundation – sono responsabili di aver deliberatamente provocato il perdurare e diffondersi delle malattie, causandone volontariamente di nuove ed espandendo l’uso di medicinali brevettati per una sola malattia al maggior numero di malattie possibili. Per realizzare questi obbiettivi, gli imputati hanno strategicamente progettato, implementato, condotto e organizzato un piano di frode commerciale su scala globale che per la sua vastità economica non ha precedenti nella storia umana».
 
Dr. Rath

Dr. Matthias Rath (foto da www4.dr-rath-foundation.org)
 
DISEGNO CRIMINOSO

«Ho iniziato a lavorare nel campo della ricerca convenzionale sulle cause della cardiopatie – racconta di sé Rath in una delle numerose auto-interviste tradotte dal suo sito web – A quel tempo si pensava che l’alto livello di colesterolo fosse il fattore scatenante degli infarti e degli ictus.
A causa dell’influenza dei produttori di farmaci per l’abbassamento del colesterolo, ai medici fu detto che gli alti livelli di colesterolo danneggiano le pareti dei vasi sanguigni, dapprima rendendole più spesse e infine bloccandole, causando attacchi cardiaci e ictus. Oggi sappiamo che questa era solo un’operazione di marketing dell’industria farmaceutica.
Se il colesterolo alto danneggiasse le pareti dei vasi sanguigni, questo avverrebbe in tutto il sistema circolatorio, che si bloccherebbe in tutto il corpo e non solo nel cuore o nel cervello. In altre parole subiremmo anche infarti al naso, alle orecchie, alle ginocchia, ai gomiti, alle dita e in tutti gli altri organi, cosa che chiaramente, non avviene.
Successivamente ho scoperto che le cardiopatie sono essenzialmente sconosciute nel mondo animale, mentre fra gli esseri umani sono una delle principali cause di decesso.
 
La scoperta successiva fu una conquista per la medicina naturale di tutto il mondo. Gli animali producono nel loro organismo la vitamina C, necessaria a produrre le molecole di collagene che rafforzano il nostro corpo e il sistema di vasi sanguigni. Quanto maggiore è la quantità di vitamina C, tanto più è presente il collagene; quanto più sono stabili le pareti dei vasi sanguigni, tanto meno si verificano gli infarti. Gli animali subiscono raramente attacchi cardiaci perché il loro organismo produce quantità sufficienti di vitamina C. Noi esseri umani non riusciamo a produrre neanche una molecola di questa vitamina e spesso non assumiamo sufficienti quantità di vitamine attraverso il cibo, esponendo il sistema vascolare a debolezza e allo sviluppo di depositi. Questi depositi si sviluppano principalmente in aree in cui i vasi sanguigni sono più esposti a stress meccanico, come le arterie coronariche. Queste fondamentali scoperte sono state confermate dai dati delle ricerche e dagli studi clinici, fugando ogni dubbio».
 
Non solo colesterolo, ictus e infarti. Nella lista delle malattie «deliberatamente diffuse» figurano anche tumori e Aids. «La scoperta delle cardiopatie è stata solo l’inizio – continua il dottor Rath – Una volta compreso che le vitamine, i minerali, alcuni amminoacidi e gli elementi in traccia sono necessari come “carburante” biologico per milioni di cellule del nostro corpo è diventato evidente che, se attraverso l’applicazione di queste scoperte potevano essere prevenute le malattie alle arterie coronariche e gli infarti, la stessa cosa poteva succedere anche con molte malattie di oggi.
 
Negli ultimi anni, il mio istituto di ricerca, in collaborazione con scienziati e dottori di tutto il mondo, ha verificato al di là di ogni dubbio che le seguenti malattie sono causate principalmente da carenze protratte di questi micronutrienti (vitamine, minerali, etc.). Con l’assunzione di una quantità ottimale di questi micronutrienti attraverso l’alimentazione o sotto la forma di integratori si possono ampiamente prevenire le seguenti condizioni: alta pressione sanguigna, insufficienza cardiaca, battito cardiaco irregolare, problemi circolatori di natura diabetica e altro». «Un’altra importante scoperta riguarda il modo naturale di impedire alle cellule tumorali di diffondersi nel corpo. Tali cellule, a prescindere dal tipo di cancro e dall’organo in cui esso ha inizio, si diffondono nello stesso modo. Usano delle cosiddette “forbici biologiche” (enzimi) che sono in grado di tagliare le molecole di tessuto (collagene) del nostro corpo. Quanto più il tipo di cancro è aggressivo, tanto più produce enzimi che distruggono il collagene. Questa eccessiva produzione può essere rallentata o interamente bloccata in modo naturale usando gli amminoacidi lisina e prolina, in combinazione con vitamina C e altri micronutrienti. La sola domanda che rimane è: perché queste informazioni non sono state diffuse immediatamente in tutto il mondo?».
 
Domanda platonica. Perché, come si sarà capito dall’assunto iniziale, la risposta è già pronta. «Il solo motivo per cui queste grandi scoperte mediche non sono state approfondite e applicate è che queste sostanze (i micronutrienti, ndr) non sono brevettabili e perciò hanno bassi margini di profitto. Inoltre, cosa più importante, ogni trattamento efficace di una malattia porta infine al suo sradicamento e all’eliminazione di un mercato di farmaci da molti miliardi di dollari», spiega Rath, nel documento fornito ai giudici olandesi nel quale espone e riassume quelle che sono a suo dire le prove del «disegno criminoso» perpetuato a livello mondiale da parte delle multinazionali del farmaco.
 
Accuse pesantissime.
Sentite qua, per esempio, come si esprime a proposito del «business-cancro»: «La vendita di prodotti farmaceutici per pazienti affetti da tumore è stata particolarmente fraudolenta e dolosa. Con il pretesto di curare il cancro utilizzando il termine di copertura “chemioterapia”, vengono somministrate al paziente sostanze tossiche che includono anche derivati di gas iprite. Il fatto che queste sostanze tossiche distruggano anche milioni di cellule sane è volutamente calcolato.
 
Sapendo ciò, sono state deliberatamente previste le seguenti conseguenze: primo, il cancro si sarebbe diffuso come epidemia globale, fornendo le basi economiche per un duraturo business multimiliardario su questa malattia; secondo, l’applicazione sistematica di agenti tossici in forma di chemioterapia causa la diffusione di nuove malattie nei pazienti affetti da tumore che ricevono quelle sostanze tossiche.
In conseguenza di questa strategia il mercato dei medicinali per il trattamento dei pericolosi effetti collaterali di questi agenti tossici, che sono causa di infezioni, infiammazioni, emorragie, blocco degli organi, etc. è ancora più vasto del mercato dei medicinali chemioterapici stessi. Pertanto, gli imputati hanno applicato il loro piano di frode organizzata anche ai danni di centinaia di milioni di pazienti neoplastici, con un solo e unico obbiettivo: rimpinguare il proprio portafoglio».
 
«L’80 PER CENTO DEI PRODOTTI FARMACEUTICI ATTUALMENTE SUL MERCATO NON È DI PROVATA EFFICACIA»
 
DALLA SARS A BUSH

«L’ottanta per cento dei prodotti farmaceutici attualmente sul mercato non è di provata efficacia», incalza il dottor Rath. Convinto che se una malattia viene prevenuta o debellata, semplicemente non rappresenta più mercato. Dunque meglio non debellarla affatto. O magari inventarsene di nuove come è avvenuto con il recente caso della polmonite atipica. «La Sars non è altro che una malattia virale che, come tutti i virus può essere contenuta e prevenuta con un adeguato apporto di ascorbato (vitamina C) e altre molecole naturali. Ma, come ho spiegato queste molecole non sono brevettabili e pertanto il loro uso non viene promosso. Ciò che viene promosso, invece, è la paura globale di una qualche misteriosa epidemia; paura che va ad esclusivo vantaggio del cartello, provocando una dipendenza psicologica dall’industria farmaceutica e diffondendo un clima in cui è possibile forzare un certo numero di leggi che conferiscano maggiori poteri al governo».
 
Ed eccoci al punto. Perché sul tavolo degli accusati di quella che Matthias Rath vorrebbe vedere come una nuova Norimberga («Il tribunale militare del 1947 stabilì che la seconda guerra mondiale non sarebbe stata possibile senza il cartello petrolchimico-farmaceutico della IG Farben: per questo, assieme ai gerarchi nazisti, vennero processati e condannati per crimini contro l’umanità anche alcuni dei suoi dirigenti») non siedono solo i padroni di «Big Pharma». «L’industria farmaceutica non si è sviluppata in modo naturale. È stata creata artificialmente da investitori (qui il riferimento storico di Rath è il gruppo Rockefeller all’inizio del Novecento, ndr) che per arricchirsi con le malattie hanno dovuto impedire la diffusione mondiale di cure naturali non brevettabili». Come? «Facendo pressione e acquistando l’opinione medica nel mondo. Fondando scuole mediche private come le università della cosiddetta “Ivy League”, da Harvard a Yale. Assumendo fin dagli anni sessanta il controllo di OMS e FAO. Combattendo con l’istituzione del “Codex Alimentarius” l’uso di micronutrienti con il pretesto di presunti effetti collaterali, assolutamente inesistenti».
 
Da qui le accuse ai maggiori gruppi finanziari mondiali. E, seguendo un filo che porta diretto fino alla Casa Bianca e Downing Street, quelle rivolte all’asse politico Bush-Blair. «Queste informazioni (sui micronutrienti e sui farmaci naturali, ndr) ormai si sono diffuse su scala mondiale. Questo ha rappresentato una tale minaccia per il multimiliardario gruppo di investimento che esso sta cercando di cementare la sua morsa globale sulla popolazione mondiale con l’aiuto di una task force legale, attraverso le leggi protezioniste e l’abbandono dei diritti civili. L’alibi per questa strategia è la “guerra al terrorismo”. Questa guerra non è una guerra reale. È stata strategicamente sviluppata e realizzata per creare uno stato di paura e intimidazione globale tale da permettere l’implementazione di misure legali drastiche non solo in America, ma in tutto il mondo. Per questo la prima a beneficiare della crisi attuale, la guerra in Iraq e la potenziale terza guerra mondiale è l’industria farmaceutica».
 
Un esempio per tutti? L’attuale ministro della guerra Donald Rumsfeld. «È stato alto dirigente e consulente di varie società multinazionali. Ha ricevuto diverse onorificenze per il servizio prestato a quell’industria, prima di essere nominato nell’amministrazione Bush. Di cui, non dimentichiamolo, l’industria chimico-farmaceutica è stata tra i maggiori finanziatori durante le campagne elettorali. Senza dubbio Rumsfeld sa anche che se la verità sul business della malattia venisse a galla, saranno tutti ritenuti responsabili per la morte di centinaia di milioni di persone. È questo il retroscena dell’attuale guerra. È per questo che cercano di conquistare l’intero pianeta». Fermiamoli dice Rath. Che sul futuro suo e del pianeta, aldilà della «denuncia impossibile» presentata a L’Aia (ma destinata comunque a far rumore) continua a mostrarsi più che ottimista. Un po’ meno lo saranno probabilmente i 18 giudici del Tribunale Penale Internazionale, il giorno che si troveranno per le mani il suo pesantissimo dossier di accuse. Anche ammesso che diano il via all’indagine: nel caso che George W. Bush non si presenti spontaneamente in aula, chi andrà a prenderlo a casa?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/rathmatthias.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeMer 27 Nov 2019 - 19:26

Devo comunicare che facebook mi ha bloccato in seguito al post del dr Mathias Rath, quindi farò solo quello che mi è permesso.
Mi scuso per il contattempo, ma si vede che al SISTEMA certe cose non piacciono per nulla.
Ricordo a che vuole continuare a leggere le prossime pagine clicca sul secondo link e le trova regolarmente.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fabiovizzaripremio.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Ringrazio ancora Fabio Vizzari per questo suo pensiero a me molto gradito.

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici


Fabio Vizzari
25 novembre 2019    10:48

Solo due righe...

non per parlare di cloruro di magnesio o di alimenti essenziali ma per ringraziare con tutto il cuore il buon Franco che da anni dedica sempre e costantemente tantissimo del suo tempo per tenerci informati ed aggiornati su argomenti preziosi per la salute di tutti noi ed è sempre disponibilissimo a dare consigli e suggerimenti.

Un abbraccio fraterno ed un sincero "grazie di cuore!".
1Genre Franco
Commenti: 1
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

    Genre Franco
    Genre Franco Ciao Fabio Vizzari, hai scritto una verità della quale sono orgoglioso di fare, però è incostestabile il fatto che quello che faccio non è merito mio, ma degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che ingoio da ormai 27 anni passati. Quindi ti ringrazio di cuore per verlo scritto, che per me è una bellissima ricompensa. Non vi è denaro che la ripaghi. ciaooo Franco

        Mi piace
         · Rispondi · 7 h

Pino Salinetti
Pino Salinetti Grandi Fabio e Franco??
3

    Mi piace
     · Rispondi · 9 h
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fabiovizzaripremio.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeVen 29 Nov 2019 - 14:03

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/emmagraziosograzie.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Ancora una volta Emma Grazioso mi ringrazia per il lavoro da me svolto incessantemente ogni giorno.

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
Da notifiche

Genre Franco si trova qui: bra 15 ottobre 2019 .
Amministratore · 18 h

Questo video non è fatto per vanto, ma per dimostrare il mio TOP di sempre ed in quanlsiasi momento. Devo far notare che la mia età è di quasi 80 anni ed ho subito 4 interventi ed una infezione da punto metallico dimwenticato dal chirurgo. Questi eventi dal 23 marzo 201 al 19 luglio 2017 di cui il terzo per togliermi un tumore al colon, i data 25 marzo 2017. Questo è il recupero senza usifruire dei alcuna cura medica ma ingoiando CIBO NATURALE e gli "ALIMENTI ESSENZIALI"..
ciaooo Franco
24Andrea Andulea, Giovanna Bonfrate e altri 22
Commenti: 9Condivisioni: 1
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

    Gilda Crescente
    Gilda Crescente Complimenti
    2

    Mi piace
     · Rispondi · 17 h

Rao Concetta
Rao Concetta Complimenti
2

    Mi piace
     · Rispondi · 17 h

Vittorio Fuzzi
Vittorio Fuzzi Grande ????????Franco
2

    Mi piace
     · Rispondi · 16 h

Monica ManciniAttivo/a ora
Monica Mancini Grande Franco!!!
2

    Mi piace
     · Rispondi · 16 h

Luisa Casaluce
Luisa Casaluce Complimenti
1

    Mi piace
     · Rispondi · 15 h

Elena Tocchetto
Elena Tocchetto Complimenti Franco
2

    Mi piace
     · Rispondi · 15 h

Nelprofondo Dell'Anima
Nelprofondo Dell'Anima Grande Franco!!!
2

    Mi piace
     · Rispondi · 14 h

Moretti Cristina
Moretti Cristina Grande Franco ??
2

    Mi piace
     · Rispondi · 14 h

Emma Grazioso
Emma Grazioso Grande Genre Franco sei un grande mito... Ti ammiro molto per tutto quello che stai facendo per noi... Non ti stanchi mai di scrivere e di ripetere le cose per bene e trovare le notizie importanti per la nostra salute.... Ciao buona notte
1

        Mi piace
         · Rispondi · 26 novembre 2019   23:35
    Genre Franco
Rispondi a Emma Grazioso...

Genre Franco
Genre Franco Ciao Emma Grazioso, ti ringrazio di cuore per la considerazione, ma, come sempre. il merito non è mio, ma degli"ALIMENTI ESSENZIALI" che mi danno quelle energie necessarie, sia mentali che fisiche, per poterlo fare. Buona giornata. ciaooo Franco

    Mi piace
     · Rispondi · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/emmagraziosograzie.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeDom 1 Dic 2019 - 16:00

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/granoglutinefalsistudi.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Con questa pagina voglio dimostrare che chi gestisce la MEDICINA mondiale, oltre che non fare nulla per la VERA SALUTE UMANA, fà di tutto per causare le malattie e non curarle MAI, in quanto questo è l'unico modo per questi CERVELLONI di mantenersi quel "posto al sole" già detto.
Questo lo fà coprendo le scoperte di quei prodotti detti da loro "integratori" mentre noi li chiamiamo
"ALIMENTI ESSENZIALI".
In primis l'ACIDO ASCORBICO, ed ora l'ultima scoperta da parte mia: l'ACIDO ABSCISSICO, il quale come vedremo sotto PREVIENE E CURA IL DIABETE, oltre a chissà quali altre malattie.
Il DIABETE, la malattia trattata dall'articolo in oggetto.
Non è possibile, questi studi come TUTTI gli studi del GENERE UMANO non possono che essere FALSI. Lo dichiaro senza ombra di dubbio e senza temere smentite in quanto questi studi sono fatti su persone SCORBUTICHE, cioè fatti su persone CARENTI di un "ALIMENTO ESSENZIALE" denominato ACIDO ASCORBICO detto dalla medicina vitamina C.
Questo ACIDO ASCORBICO è AUTOPRODOTTO da TUTTI gli esseri viventi, sia animali che vegetali, quindi posso concludere che questo sia il segno di INDISPENSABILITA' che in caso contrario non avrebbe ragione di essere.
Mentre l'Homo Sapiens ha perso questa possibilità, quindi data la CARENZA CERTA, è impossibile sapere quanto sia la quantità necessaria a sopperire questa mancanza. A proposito di questa CARENZA di ACIDO ASCORBICO, i medici dicono: se vuoi ingoiare vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, ma quanto ne forniscono questi vegetali?
E' certo che se questa quantità fosse sufficiente il GENERE UMANO vivrebbe in ottima salute come lo è per ogni essere vivente che questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE, invece no, non è così.
Indiscutibile vero?
Detto questo, mi permetto di correggere quanto comunica l'articolo in oggetto riguardo al GLUTINE oggetto dell'articolo.
L'articolo riporta:
"Un consumo eccessivo di glutine nella primissima infanzia potrebbe predisporre il bambino a un maggiore rischio di ammalarsi di diabete di tipo 1. È quanto suggerisce un recente studio condotto dall’Università di Oslo e presentato al Congresso annuale dell’Associazione europea per lo studio del diabete (EASD), da poco conclusosi a Barcellona. Più nel dettaglio i ricercatori hanno rilevato che per ogni 10 grammi in più di glutine consumati al giorno all‘età di 18 mesi si ha un aumento del 46% del rischio di contrarre il diabete di tipo 1 in seguito. Non c’è, però, evidenza di rischi simili corsi dal bimbo nel caso in cui sia la madre a consumare molto glutine durante la gravidanza. Questa stessa associazione era invece emersa in un precedente studio danese. Il passo avanti compiuto dallo studio norvegese è di avere provato ad associare al rischio di diabete di tipo 1 – per la prima volta in contemporanea – sia il consumo di glutine della mamma incinta, sia quello del bimbo a 18 mesi."
Ho certezza che il diabete è una malattia disabilitante o mortale della quale abbiamo documentazione della sua esistenza fin dal 1500 a.c. come riporta la pagina:
"STORIA DEL DIABETE
1500 a.c.
La descrizione di persone con disturbi attribuibili al diabete (sete intensa e urina molto abbondante) viene messa su papiri ritrovati in anni recenti nella località egiziana di Ebers.
50 a.c.
Un famoso medico e chirurgo indiano di nome Susruta descrive casi di persone che urinavano molto e la cui urina attraeva le mosche ed era di sapore dolce. Si trattava certamente di diabetici.
150 d.c.
Areteo di Cappadocia, famosissimo medico, probabilmente fu il primo che usò il termine diabete che descrive in questo modo: Il diabete è una malattia terribile, non molto frequente nell’uomo, caratterizzata dalla liquefazione del corpo e delle membra nell’urina. Il malato non smette mai di urinare ed il flusso è continuo come quello di un acquedotto. La sopravvivenza è breve, sofferta e dolorosa, la sete irrefrenabile, il bere esagerato ma ancora sproporzionato alla grande abbondanza delle urine. Non è possibile arrestare il bere e l’urinare dei diabetici. Se smettono di bere per un momento, la bocca si asciuga e il corpo si secca; i visceri sembrano inariditi; i malati hanno nausea, non trovano pace, hanno una sete terribile e muoiono entro breve tempo. Si tratta della descrizione di casi di quello che oggi chiamiamo diabete tipo 1 che, in un’epoca in cui la terapia insulinica non era possibile, si presentava in maniera eclatante."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicodiabetestoria.htm
Ma non solo essere CARENTE di ACIDO ASCORBICO, influisce sulle malattie dell'Homo Sapiens, ma anche la CARENZA di ACIDO ABSCISSICO, un ORMONE, abbondante nei VEGETALI, il quale anche gli ANIMALI se lo AUTOPRODUCONO.
La pagina recita:
"ACIDO ABSCISSICO un ormone vegetale prodotto anche negli esseri umani.
Trovo straordinaria la notizia che un ormone delle piante, viene prodotto anche da alcune cellule umane (ed animali). Questo ormone è l'ACIDO ABSCISSICO, molto noto dagli agronomi, un pò meno dai medici.
Le ricerche attuali dimostrano che l'ACIDO ABSCISSICO è un ORMONE prodotto sia nelle piante che negli animali.
Questo ORMONE nelle piante, provoca la cascata delle foglie e dei frutti. Inoltre serve ad addormentare i germogli durante l'inverno."
Che sia nel nostro corpo, quindi nel corpo delle specie ANIMALI, come è nel corpo delle specie VEFETALI lo riporta la stessa pagina che recita:
"ACIDO ABSCISSICO un ormone vegetale prodotto anche negli esseri umani."
ed ancora:
"E' STRAORDINARIO SAPERE CHE QUESTA SOSTANZA E' PRODOTTA ANCHE NEGLI ANIMALI, E PARE SVOLGERE ATTIVITA' DI REGOLAZIONE DELLA GLICEMIA E ANTITUMORALE."
Ma quello che conta è questa frase:
"E' curioso sapere che l'ACIDO ABSCISSICO è stato proposto nel 1976, come "farmaco per curare il cancro". A proporlo fu il medico ricercatrice Virginia Livingstone, nel suo brevetto 3.958.025 denominato compresse di ACIDO ABSCISSICO.
Secondo quanto afferma il brevetto (invenzione) CN 1748674A, l'ACIDO ABSCISSICO possiede le seguenti proprietà antitumorali:
1. Blocca la Gonadotropina Corionica Umana
2. Inibisce l'Angiogenesi
3. Blocca il ciclo cellulare in Fase S
4. Frena la divisione cellulare
5. E' presente anche nei linfociti, fibroblasti, cellule staminali, mesenchiamali, piastrine e nei monociti.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormone.htm

Oltre a questo, a cosa serve questo "ALIMENTO ESSENZIALE" detto ACIDO ABSCISSICO?
Questa pagina che ritengo importantissima parlando anche del DIABETE recita
"Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova
"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"

L'Acido Abscissico (ABA) è un ormone vegetale di difesa da diversi tipi di stress, che recentemente è stato dimostrato essere anche un ormone umano. Nel regno animale, le cellule che producono e che rispondono all'ABA, sono di 3 tipi: i) cellule dell'immunità innata (granulociti, microglia, monociti e macrofagi), nelle quali ABA presenta funzioni di un'inedita citochina pro-infiammatoria; ii) cellule staminali mesenchimali ed emopoietiche, che vengono espanse dall'ABA in maniera autocrina e paracrina; iii) cellule responsabili del controllo dell'omeostasi glicemica, tra cui le cellule pancreatiche ß, in cui ABA induce sintesi e rilascio di insulina (sia glucoso-indipendente sia glucoso-stimolato), e cellule di muscolo scheletrico e adipociti, che rispondono all'ABA con aumentata captazione di glucoso dovuta a traslocazione del GLUT4 sulla plasma membrana. Questi effetti dell'ABA su diversi tipi di cellule ne suggeriscono potenziali ruoli patogenetici in numerose malattie, tra cui diabete (sia T1D sia T2D), sindrome metabolica, malattie infiammatorie e autoimmuni, arteriosclerosi.
I meccanismi dell'ABA nelle cellule bersaglio hanno inizio con il legame tra ABA e LANCL2, una proteina associata alla G protein Gi, che abbiamo identificato e caratterizzato come recettore dell'ABA nei mammiferi e nell'uomo. A questa interazione fa seguito una cascata di trasduzione del segnale ABA, con 1) produzione di AMP ciclico (cAMP) e attivazione della proteina cinasi A (PKA), 2) fosforilazione PKA-mediata dell'ADP-ribosil ciclasi (ADPRC) CD38, 3) conseguente stimolazione della conversione del NAD+ in ADP-riboso ciclico (cADPR), 4) aumento dei livelli di Ca2+ intracellulare ([Ca2+]i), 5) attivazione di funzioni cellula-specifiche e Ca2+-dipendenti.
Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocontrodiabete.htm

Però ciò che NON DEVE mancare all'individuo, per la AUTOGUARIGIONE,  sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI", iniziando dall'ACIDO ASCORBICO, (ne parla anche l'articolo sotto), i quali sono indispensabili per coniugare questa parola.
"ALIMENTI ESSENZIALI"? e cosa sono?
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/acidoascorbicomanca.htm
L'articolo sotto ci informa di una realtà oltre che deludente, anche sicuramente molto NOCIVA alla salute degli italiani.
E' poi da tenere presente che chi si permette di nuocere alla salute degli italiani è un governo non votato dal popolo, quindi senza responsabilità, ma fatto per la LORO convenienza.
Non è mia intenzione fare politica, poichè questo è ben lontano dalla mia competenza, ma ora devo sottoporre quale ruolo ha avuto questa politica nella nostra vita passata che influenza ancora negativamente anche quella futura col suo comportamento irresponsabile proprio perchè senza impegno verso alcun elettore.
L'Italia pare sia stata e continua a d esserlo, la CAVIA delle case farmaceutiche, quindi un terreno di forte guadagno di queste.
Di conseguenza, come è comprensibile, peccato che questo sia fatto sulla SOFFERENZA delle persone!!!
Sì, perchè essere CAVIE, vuol dire incorrere nelle controindicazioni del "principio attivo" CHIMICO, che sia inoculato o ingoiato..
Lo dimostra il fatto che gli extracomunitari che sbarcano ogni giorno sulle nostre spiagge, che si dice siano incivili dato che non sanno cosa sia la civiltà, senza i supermercati, senza medici, di conseguenza senza farmacie, ma sopratutto senza le malattie infantili, quindi senza VACCINI ecc., sbarcano con bambini sanissimi e donne incinte che poi sistemate, comprano altri figli senza problemi.
Questo dimostra che loro non prendono la pillola e non avendo fatto vaccini, i maschi non sono stati STERILIZZATI.
Chi sarà quel politico che ci ha VENDUTI alle case farmaceutiche ed ha permesso loro che ci usassero come CAVIE?
Non importa il loro nome, ma importa averlo capito.
Si dice che TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE.
E' di questi giorni che l'ISTAT ha comunicato per l'ennesima volta che le nascite della popolazione italiana è in forte calo!!!
L'autore IPOCRITAMENTE che scrive l'articolo (non sò se per INCOMPETENZA o per DISINFORMAZIONE).riporta:
"Il fenomeno della denatalità non sembra episodico, ma perdura da anni e presenta un trend negativo. Da più parti si intravede la causa principale nella crisi economica, a cui si aggiunge la difficoltà per i giovani di un lavoro stabile, la mancanza di strutture del welfare destinate al sostegno della maternità, l’insufficienza degli asili nido e soprattutto la difficoltà per le donne di conciliare il lavoro in casa con quello retribuito.
Secondo me invece la causa principale consiste in un fatto culturale. La sfiducia nel futuro e soprattutto nella comunità, intesa come famiglia, scuola, società ha favorito un ripiegamento su se stessi, che induce ad una visione individualistica dell’esistenza ed alla creazione di nuovi valori, quali l’affermazione professionale, anche da parte delle donne, la libertà e l’indipendenza, intesa non tanto come non volontà o incapacità di assumersi delle responsabilità, quanto come desiderio di non avere legami duraturi.
Il fenomeno nuovo dell’invecchiamento della popolazione comporta il grave rischio dell’invecchiamento della società, con un peggioramento economico e culturale, con la mancanza di ricambio generazionale, oltre alla perdita di identità e di valori di un popolo e di una civiltà, in quanto destinati a sparire. Esso inoltre può generare nel medio periodo tensioni fra le varie generazioni, causate innanzitutto da una sproporzione tra i pochi che pagano i contributi, rispetto ai più che ricevono la pensione."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/popolazioneinvecchia.htm

Te lo spiego MOLTO VOLENTIERI. Per farlo ti chiedo se sei NATA NUDA. Scusami non voglio andare nel xexxo, ma farti capire bene la verità inconfutabile. Ora anch'io sono nato nudo, come ogni persona al mondo. Ma chissà perchè ci siamo ritrovati le VERGOGNE!!!! Incredibile ma vero.
Ci dicono che lo fanno per non dare scandalo ai bambini ecc. FALSO, poichè sappiamo benissimo che i bambini sanno più di noi. Quindi capiamo che tutte le scuse sono buone, ma la verità purtroppo è un'altra e ben precisa. Da queste VERGOGNE chi le ha impostato ne trae PROFITTO E POTERE.
Non sono quì per cercare dei colpevoli, non è mia intenzione, ma farti capire cosa si nasconde dietro. Per farlo ti faccio un'altra domanda: SAI COSA CONTIENE IL LIQUIDO SEMINALE MASCHILE DI TUTTI I MASCHI ANIMALI AL MONDO detto SPERMA?
NO!?!?!?!?!? ma sei normale, lo sai? Lo era anche per me, finchè ho scoperto che la maggior parte di questo è ACIDO ASCORBICO, insieme la MAGNESIO, al POTASSIO, al FERRO, al CALCIO, alla vitamina A, al gruppo delle vitamine B, alla vitamina D, ecc..
-----------------------------
In sintesi, COSA SONO GLI "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Sono detti "ALIMENTI ESSENZIALI" quei sali minerali e vitamine che formano il liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo, detto SPERMA, e che sono anche quelli che formano il GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo.
Sono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che il medico ne richiede la ricerca ai laboratori di analisi i quali segnalano le eventuali CARENZE o ECCESSI se i valori riscontrati sono fuori da dei valori di riferimento stabiliti.
Sono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che il corpo dell'individuo usa, quindi consuma, per coniugare la parola AUTOGUARIGIONE onde mantenersi in SALUTE.
Sono quindi gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che l'individuo dovrebbe ingoiare giornalmente contenuti nei CIBI di cui si ciba per rimpiazzare quello che il corpo ha usato a tale scopo diventandone CARENTE.
Sono quindi gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che quando la femmina è incinta deve fornire al nascituro per poterlo far crescere dentro di lei.
Sono quindi gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che dopo la nascita la mammina fornisce al neonato mettendoli nel suo LATTE onde vederlo crescere forte e disposto.
A ma allora TUTTE le femmine animali questi "ALIMENTI ESSENZIALI" li mettono nel loro LATTE, quindi anche la leonessa, la balena e l'elefante.
Ci dicono che il LATTE delle mucche è CANCEROGENO poichè contiene antibiotici, a ma allora TUTTE le femmine umane che ingoiano antibiotici quando sono incinte o allattano UCCIDONO i loro figli!!!!
Questo vi risulta?
Mi risulta invece che sono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che data la raffinazione dei CIBI NATURALI da parte delle industrie alimentari, i cibi che mettono sugli scaffali per il nostro sostentamento questi "ALIMENTI ESSENZIALI" non li contengono più causando in noi delle CARENZE GRAVI che causano anche il cancro.
Infatti e senza ombra di dubbio le malattie sono causate da queste CARENZE.
Ciò che maggiormente concorre a causare queste CARENZE sono le DROGHE ed i PRODOTTI CHIMICI, di qualsiasi natura essi siano in quanto il corpo li considera VELENO dato che NON sono scritti nel suo DNA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzialicosasono.htm

16 ottobre 2019

Un consumo eccessivo di glutine nella primissima infanzia potrebbe predisporre il bambino a un maggiore rischio di ammalarsi di diabete di tipo 1. È quanto suggerisce un recente studio condotto dall’Università di Oslo e presentato al Congresso annuale dell’Associazione europea per lo studio del diabete (EASD), da poco conclusosi a Barcellona. Più nel dettaglio i ricercatori hanno rilevato che per ogni 10 grammi in più di glutine consumati al giorno all‘età di 18 mesi si ha un aumento del 46% del rischio di contrarre il diabete di tipo 1 in seguito. Non c’è, però, evidenza di rischi simili corsi dal bimbo nel caso in cui sia la madre a consumare molto glutine durante la gravidanza. Questa stessa associazione era invece emersa in un precedente studio danese. Il passo avanti compiuto dallo studio norvegese è di avere provato ad associare al rischio di diabete di tipo 1 – per la prima volta in contemporanea –  sia il consumo di glutine della mamma incinta, sia quello del bimbo a 18 mesi.

OLTRE 86MILA BAMBINI ANALIZZATI
Per riuscirci i ricercatori hanno analizzato i dati di oltre 86.000 bambini nati tra il 1999 e il 2009 e tenuti sotto osservazione fino ad aprile 2018: grazie a questionari svolti a tempo debito (alla 22ma settimana di gravidanza e al 18mo mese di vita) gli scienziati hanno potuto tirare le somme anni dopo, per l’esattezza 12,3 anni in media. In questo arco di tempo 346 bambini si sono ammalati di diabete di tipo 1, ovvero lo 0,4% del campione, equivalente a un’incidenza di 32,6 malati ogni 100.000 bambini. La media di glutine consumato è stato di 13,6 grammi al giorno da parte delle mamme in gravidanza e di 8 grammi al giorno per i bimbi di 18 mesi. L’apporto di glutine materno a metà gravidanza non è stato associato allo sviluppo del diabete di tipo 1, mentre quello a un anno e mezzo di vita del bambino è stato considerato influente sul maggiore rischio di ammalarsi.

RINUNCIARE NO, RIDURRE SI’
Servirebbero dunque ulteriori approfondimenti sul tipo di legame tra consumo di glutine nella prima infanzia e rischio di contrarre malattie una volta cresciuti, che potrebbero portare a rivedere le linee guida prevalenti sull’alimentazione dei più piccoli. Del resto, già ora vi sono numerose evidenze di come il consumo di glutine incida sulla composizione e il funzionamento del microbiota (la popolazione di miliardi di batteri ‘buoni’ intestinali) e inneschi infiammazione nell’intestino, favorendo una dis-regolazione del sistema immunitario. Ma non è ancora chiaro in che modo ciò avvenga. Probabilmente il glutine potrebbe diventare dannoso combinato con altri fattori ambientali come lo stress e le infezioni virali, nei bambini geneticamente predisposti. Ecco perché, senza premature proscrizioni di intere categorie di cibi, si dovrebbe prestare maggiore attenzione a quantità e qualità del glutine consumato: nel caso dello studio norvegese, ad esempio, le principali fonti di glutine registrate sono state pane e cereali in scatola. Se, infatti, non ci sono ancora i presupposti scientifici per imporre la rinuncia al glutine in gravidanza o nella primissima infanzia esistono, comunque, sufficienti argomenti per provare a ridurlo ruotando i cereali nell’arco della settimana, scelta al momento da preferirsi rispetto alla sua totale eliminazione o consumo indiscriminato.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/granoglutinefalsistudi.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeMar 3 Dic 2019 - 15:44

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/carneantibioticifalso.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

L'articolo non può essere che un GRANDE FALSO creato per causare DEMONIZZAZIONE della carne e quindi MALATTIA, perchè ingoiare CIBI INNATURALI delle industrie non può che causare MALATTIE.
Lo dice chiaro questa parte dell'articolo in oggetto che recita:
"Consumo di antibiotici: quali sono le condizioni negli allevamenti italiani?
Per Annamaria Pisapia, direttrice di Ciwf Italia Onlus, “anche se i dati sui consumi effettivi di ANTIBIOTIVI non sono ancora pubblici, è evidente dal rapporto Ema che la nostra zootecnia è tuttora pesantemente dipendente dai farmaci. Le condizioni negli allevamenti italiani, infatti, sono ancora estremamente intensive e gli ANTIBIOTICI SONO IL MEZZO A CUI SI RICORRE PER MANTENERE IN VITA GLI ANIMALI. Ancora una volta diciamo a chiare lettere che non vi può essere sostenibilità in zootecnia senza una radicale inversione di rotta verso sistemi di allevamento più rispettosi del benessere animale e, quindi, della salute delle persone. Attendiamo quindi da Regioni e ministero della Salute i dati sul consumo: i cittadini hanno il diritto di sapere”."
ed in particolare il pezzo:
"Le condizioni negli allevamenti italiani, infatti, sono ancora estremamente intensive e gli ANTIBIOTICI SONO IL MEZZO A CUI SI RICORRE PER MANTENERE IN VITA GLI ANIMALI."
Ho, ma allora alle persone cui fanno parte del REGNO ANIMALE, quindi FRATELLI di questi animali. per mantenerle in SALUTE dovremmo dare ANTIBIOTICI A GO GO per mantenerle in SALUTE?
A me pare che invece questo articolo PUBBLICIZZI GLI ANTIBIOTICI.
La pagina sulle controindicazione scritte sul foglio illustrativo (BUGIARDINO) recita:
"Possibili effetti indesiderati
Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.
Gli effetti indesiderati riportati di seguito possono insorgere con questo medicinale.
Condizioni a cui lei deve prestare attenzione.
Reazioni allergiche:
eruzioni cutanee
infiammazioni dei vasi sanguigni (vasculiti) che possono essere visibili come macchie rosse o violacee sulla pelle, ma che possono anche interessare altre parti del corpo
febbre, dolore alle articolazioni, gonfiore delle ghiandole del collo, delle ascelle o dell’inguine
gonfiore, a volte del viso o della gola (angioedema), che causa difficoltà nel respirare
collasso."
e si può controllare su questo link
https://www.torrinomedica.it/foglietti-illustrativi/augmentin-foglietto-illustrativo/#P4

Letto il foglio illustrativo di un ANTIBIOTICO, mi piacerebbe sapere come fanno gli animali ai quali, come si dice, vengono somministrati senza alcun freno, a denunciare queste controindicazioni?
E' quindi facile capire che date la CONTROINDICAZIONI, in caso. come potrebbero comunicarle questi animali a chi dovrebbe prendere i provvedimenti del caso?
E quali provvedimenti potrebbero mai prendere anche avendone comunicazione?
Se questi ANTIBIOTICI SONO VELENO per il genere umano, COME FARANNO AD ESSERE BENEFICI AGLI ALTRI ANIMALI, DANDOGLI LA VITA?
INCREDIBILE MA VERO.
Ho. ma allora questi "principi attivi" NON SONO ACQUA E SAPONE, vero?
L'altro pezzo scrive:
"Gli allevamenti di bovini e altri animali da macello continuano a usare medicinali per ingrossare gli animali. I rischi per la salute. In Italia vendite tra le più alte."
Che i medicinali ingrossassero qualcuno, questa non l'avevo ancora sentite, e voi?
E' veramente PAZZESCO!!!
Oppure gli animali SONO ONNIPOTENTI?!?!?!?!?!
Ho certezza che questa pagina, oltre che DEMONIZZARE LA CARNE, PUBBLICIZZARE gli ONNIPOTENEI ANTIBIOTICI, sono la "manna del cielo" per le INDUSTRIE.

Un'altra pagina recita:
"Rieccolo il furbetto...... se non lo conoscete è il nutrizionista T. Colin Campbell.
Come si può rilevare da questo articolo, vi è un raduno di tanti nomi altosonanti: in nutrizionisti e medici, ma cosa vorranno mai ottenere da questo loro raduno?
Come ormai abbiamo capito tutti, c'è sempre un fine nel loro comportamento, brutto o bello che sia per noi.
La prima cosa che salta agli occhi di questo articolo è il fatto che vi siano TUTTI i collegamenti possibili alla sua divulgazione, e questo la dice lunga del perchè di questo articolo, che vuole informare la maggir parte possibile delle persone.
Ora, dato che questo articolo riporta un qualcosa che si riferisce alla più grande BUFALA esistente sul web:
The China study
dichiarato, come si potrà leggere, un "Best seller" mondiale, questo devo considerarlo il "frutto della fantasia" di un uomo e NON un modello da seguire, anche solo per il fatto che è CONTRONATURA, e lo dichiarerà involontariamente in questo articolo, l'autore del dichiarato studio con la frase riportata da questo articolo in oggetto:
"Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
Che sia un "Best seller" mondiale, mi stà benissimo, ma che questo scritto condizioni la vita di tutta la specie umana, questo non mi stà più bene, poichè questo studio letteralmente INVENTATO possiamo considerarlo FALSO.
Peccato che questo sia fatto per CAUSARE DANNI alle persone in quanto non abbiamo alcun riscontro che personaggi della medicina abbiano, prima di tutto dimostrato che i loro consigli sono per il bene della umanità, ed in secondo luogo abbiano avuto prove dei loro benefici, ma al contrario hanno apportato sempre solo danni al genere umano, secondo il foglio illustrativo (BUGIARDINO).

Devo riportare quanto è il pensiero di moltissime persone qualificate riguardo al libro China Study e ne cito una pagina di wikipedia che scrive:
"The China Study è un libro pubblicato nel 2005 dal nutrizionista T. Colin Campbell, basato su dati epidemiologici raccolti in Cina. In esso l'autore, responsabile della ricerca, trae una serie di conclusioni sui presunti benefici per la salute che deriverebbero da alcuni regimi alimentari.
Campbell interpreta i dati affermando una relazione tra cibo e malattie cardiovascolari, cancro e diabete e la possibilità di ridurre il rischio di contrarre queste patologie, o arrestarne e invertirne un lo sviluppo in corso, attraverso l'alimentazione, giungendo alla conclusione che una dieta basata su cibi vegetali riduce in modo drastico la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità[1]. Campbell ha dichiarato: «Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»[2].
La validità di tali conclusioni, tuttavia, è stata soggetta a numerose critiche per gli errori metodologici del libro e per le fallacie logiche alla base delle sue conclusioni[3], tanto che "la sua intera teoria" è stata definita come "una serie di speculazioni completamente prive di fondamento"[4] mentre c'è chi, senza mezzi termini, si spinge a definire l'intera operazione editoriale una vera e propria "bufala", "una delle bufale meglio riuscite della storia della ricerca sull'alimentazione umana"[5].
The China Study ha dato luogo anche a un'attività di merchandising: gli autori l'hanno trasformato in un marchio registrato, di loro proprietà, con il quale, tramite specifici canali di e-commerce, vengono venduti prodotti alimentari adatti ai regimi alimentari ispirati ai contenuti del libro[5]. Attraverso tali canali viene proposto anche un ricettario preparato da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell[5].
https://it.wikipedia.org/wiki/The_China_Study

che se fosse vera la frase:
"«Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»"
come potrebbero essere ancora in vita gli animali carnivori?
E' chiaro che questa è un vera diffamazione di un CIBO NATURALE.

Vorrei potermi rivolgere all'autore del libro e partecipante a questa riunione medica, in quanto lui "nutrizionista" perchè non ci parla di quello che in effetti dovrebbero contenere i CIBI NATURALI in micronutrienti:
"Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti".
Essi si dividono in due principali tipologie:
i macronutrienti, cioè le proteine, i lipidi (grassi) e carboidrati necessari per la produzione di energia e per la crescita, e i micronutrienti, cioè le vitamine (A, B, C, D, E, K), i minerali (calcio e fosforo) e gli oligoelementi (ferro, zinco, selenio e manganese), che migliorano il valore nutritivo degli alimenti e incidono profondamente sullo sviluppo del bambino e sulla salute della madre.
Ad essi si devono aggiungere l'acqua e le fibre alimentari.
I micronutrienti sono così chiamati perché il corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma giocano un ruolo essenziale nella produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che aiutano a regolare la crescita, l'attività, lo sviluppo e il funzionamento dei sistemi immunitario e riproduttivo."
Oh, ma allora con la parte:
"sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
confermano che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono anche nel LIQUIDO SEMINALE MASCHILE da dove inizia la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, nel quale il corpo del maschio animale GENERA quello spermatozoo, motivo per cui TUTTI gli esseri viventi sono venuti al mondo, sia animali che vegetali.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentiessenzialimicronutrienti.htm

Che sono quelli che noi chiamiamo "ALIMENTI ESSENZIALI"
Ma non solo, in quanto come nutrizionista, se fosse adeguatamente informato, dovrebbe sapere che quelle cellule che lui cita nella frase:
"“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
si cibano di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono le VITAMINE ed i MINERALI che l'articolo precedente li chiama "micronutrienti".
Inoltre, questo nutrizionista, con questa frase ammette chiaramente di non conoscere affatto il funzionamento del corpo dell'individuo, quindi come potrebbe sapere quale CIBO può far bene o far male alla sua SALUTE?
Questa è una sua chiara dichiarazione che il suo libro è un FALSO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/latteelacaseinatumori.htm

Concludo senza ombra di dubbio che le persone credulone, col tempo, non potranno che pagarne lo scotto, poichè NON INGOIANDO CIBI NATURALI, non potranno che conoscere la SOFFERENZA, purtroppo.

La pagina dice:
"Col tempo, nella mia vita ho dovuto capire che le paure che ci hanno insegnato da piccoli, come la strega, il mago, il buio ecc. prima, e le VERGOGNE affibbiate poi, il nostro simile, di queste si serve per imporci la sua volontà.
Non solo, ma ha ha inventato e coniato i dubbi esistenziali come quello di Amleto "essere o non essere", che sono quelle dell'uovo e della gallina, chi è nato prima, oppure se gli animali ed i vegetali sono FRATELLI O NO?
Non avere certezze lascia adito ai FURBONI di imbrogliare e far prendere per oro colato quello CHE E' FALSO
Purtroppo ho anche capito che questa volontà non è BENEFICA, ma MALEFICA poichè NON vengono sfruttate per il bene della comunità, ma vengono sfruttate in modo da trarne profitto SEMPRE E COMUNQUE.
Quindi con questa pagina voglio fare il punto degli INGANNI a cui siamo esposti giornalmente sia sul WEB che dalle INDUSTRIE, dalla MEDICINA e dalla PUBBLICITA' SPAZZATURA, insomma dal SISTEMA, e mai smentiti da nessuno.
Premetto che non voglio scomodare le religioni, in quanto potrei ottenere delle brutte reazioni che non voglio proprio causare.
Riguardo all'uovo ed alla gallina, è presto scoperto l'INGANNO.
Come potrebbe uscire un pulcino dall'uovo NON FECONDATO se fosse nato prima?
Impossibile vero?
Ma allora deve essere nata sicuramente prima la gallina, ma non solo, anche il gallo, in quanto senza i due non si continua la specie.
Mentre con le VERGOGNE hanno impedito alla mente umana di mettere dei punti fermi alla propria esistenza, come il PERCHE' SONO VENUTO AL MONDO?
PER CONTINUARE OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE LA PROPRIA SPECIE.
Ma non è tutto, poichè con le VERGOGNE tu non hai la mentre pronta a scoprire le componenti che compongono questo evento.
L'unica cosa che si sà la riguardo è la esistenza degli SPERMATOZOI.
Mi fermo, poichè il mio discorso o è un altro, GLI INGANNI.

Il primo inganno e sono certo, è il più terribile il:
FLUORURO DI SODIO, veleno per i topi e lo scarto della lavorazione dell'ALLUMINIO aggiunto al dentifricio, il quale DEVE causare ogni sorta di problemi, cominciando dalla CARIE AI DENTI, la perdita della VISTA, la perdita dei CAPELLI, la SORDITA', la OSTEOPOROSI, il MAL DI TESTA, in quanto è dato giornalmente al proprio corpo, e con costanza, sopratutto per le femmine, le quali sono quelle le quali sono in gran numero superiore ai maschi, alle quali si dice che la colpa è della menopausa, e sempre per la maggiore costanza ad usare questo dentifricio contenente il FLUORURO DI SODIO, sono in gran numero superiore ai maschi anche per il MAL DI TESTA.
Innegabile, vero?
In proposito la pagina recita:
"Certo, la OSTEOPOROSI si può prevenire in quanto nessun animale soffre di questa DEBILITANTE MALATTIA, quindi è mai possibile che solo la specie umana soffra di questa malattia?
E' incredibile, ma le ragione per cui il genere umano ne soffre, ci sono, eccome ci sono!
Prima causa è la CARENZA di ACIDO ASCORBICO in quanto TUTTI gli esseri viventi se lo AUTOPRODUCONO, quindi non hanno il rischio di CARENZA, mentre il genere umano ha perso questa importantissima AUTOPRODUZIONE ottenendone quei risultati che si vedono nella intera umanità.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/acidoascorbicomanca.htm

E questa non è che la prima VERA CAUSA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/inganniplatealisvelati.htm

L'articolo recita:
"Letto l'articolo che porta a conoscenza dello sconosciuto ZINCO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" che circola sia nel SANGUE degli ANIMALI che nella LINFA dei VEGETALI, in quanto entrambi provenienti da una unica fonte, quindi per vivere hanno bisogno dei medesimi "principi", quindi anche gli esseri viventi nell'acqua, quindi pesci, spugne ecc., ecco che in contrapposizione a questa conoscenza, ve ne è un'altra molto fondata che è quella del MERCURIO (VELENO) che ti regalano inconsapevolmente questi pesci ingoiandoli.
Che questa notizia sul MERCURIO (VELENO) sia conosciuta è provata dal fatto che da tutte le persone cui mi sono permesso di chiedere se la sapevano, ho avuto conferma al 100%.
Certo, nel tempo ogni tanto questa informazione esce in ogni occasione, ed oggi posso dire che a farla sapere sono le INDUSTRIE e la MEDICINA, in quanto le prime hanno bisogno di aumentare sempre più le loro vendite, mentre la seconda ha bisogno di MALATI e se si ingoiano CIBI NATURALI MALATI NON SI DIVENTA. Questo perchè il corpo SANO è fatto di ciò che ingoia di NATURALE. Quindi entrambi hanno il loro giusto fine.

Ora, prima di tutto devo dimostrare che l'articolo non può essere che fondato, in quanto lo ZINCO è parte di ogni essere vivente, ed il Ministero della Salute con la sua R.G.R (Razione Giornaliera Raccomandata) lo conferma:
"Questa tabella riporta tra gli altri, stabilendo dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
ZINCO mg 12.5
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_listaFile_itemName_5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Quindi abbiamo certezza che questo ZINCO, come TUTTI gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI", data la loro presenza nel mio sangue non può che portarmi BENEFICI, iniziando dal combattere il cancro alla prostata come da articolo.

Però, come abbiamo visto, è radicata la convinzione che il MERCURIO (VELENO) sia il male peggiore che possa capitare in quanto tutti sappiamo che è un VELENO, però....... questa notizia. è VERA?
Approfondiamo e capiremo.....

Sono 2 (due) i GRANDI INGANNI relativi ai pesci.
Il primo è relativo al MERCURIO (VELENO) e gli esseri viventi marini, tra cui gli animali citati da questo articolo:
le ostriche (90,95mg/100g) e altri mitili che contengono anche lo ZINCO oggetto dell'articolo, ed è facilissimo sfatare questo primo INGANNO:
La pagina recita:
"Passiamo ora al MERCURIO ed i pesci, un FALSO
L'articolo recita:
Prima di tutto, dell'articolo in oggetto DEVO sottolineare questa frase che ritengo COMPLETAMENTE FALSA, ma che purtroppo abbiamo già sentito moltissime volte:
"Anche il MERCURIO, contenuto nei frutti di mare, nel tonno, sgombro e pesce spada, ritarda la crescita della nostra criniera, ma niente paura…"
A questo punto mi chiedo:
MA QUESTO AUTORE SAPRA' CHE I PESCI SONO ANIMALI E DI CONSEGUENZA SONO FRATELLI NOSTRI E FRATELLI DI TUTTI GLI ANIMALI CHE VIVONO SULLA TERRA FERMA?
Detto questo dichiaro SENZA OMBRA DI DUBBIO che il MERCURIO non è VELENO SOLO per l'uomo ma lo è per TUTTI GLI ESSERI VIVENTI, in quanto i due REGNI, quello ANIMALE e quello VEGETALE vengono da una UNICA FONTE, poichè ad un certo punto della EVOLUZIONE vi fù la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Quindi non riesco proprio ad ammettere che i pesci possano vivere con del MERCURIO nel loro corpo.
Quante FALSITA' dal mio simile INFINGARDO E FALSO pur di coprire le proprie malefatte, poichè se detto ci sarà pure un motivo per farlo. vero?.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/capelliedilsilicioorganico.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoascorbicozincoecancro.htm

Gli allevamenti di bovini e altri animali da macello continuano a usare medicinali per ingrossare gli animali. I rischi per la salute. In Italia vendite tra le più alte.

Nonostante un recente trend di riduzione, le vendite di antibiotici destinati agli allevamenti
restano estremamente alte in Italia. Secondo i dati riportati dall’ultimo report dell’Ema (Agenzia europea del farmaco), il nostro Paese è infatti secondo solo a Cipro: anche se l’uso sta diminuendo, rimane comunque 2,5 volte più alto della media europea e fra 20 e 50 volte più alto di paesi come la Svezia e l’Islanda. A lanciare l‘allarme è Ciwf Italia Onlus. In Italia oltre il 90% degli antibiotici destinati agli allevamenti sono usati per l’uso di massa nei mangimi o nell’acqua, mentre in Svezia e in Islanda più del 90% è usato per trattamenti individuali.

Questo mostra, secondo Ciwf, che nel nostro Paese è ancora scarso lo sforzo per limitare l’uso di questi farmaci fondamentali negli allevamenti. In Italia, quasi il 70% degli antibiotici venduti sono destinati agli animali negli allevamenti. Secondo uno studio condotto dall’Ecdc (Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie) e pubblicato su The Lancet, l’Italia ha il più alto numero di morti causate da infezioni resistenti agli antibiotici in Ue. Oltre 10.700 persone muoiono ogni anno nel nostro Paese, 33.000 in tutta l’Ue.
Antibiotici nella medicina umana

L’uso di antibiotici nella medicina umana è la principale causa della resistenza nelle infezioni umane, ma, secondo Ciwf, anche l’abuso di antibiotici negli allevamenti contribuisce in maniera significativa. Somministrare antibiotici agli animali in grandi quantità porta all’emergenza di batteri antibiotico resistenti che possono trasmettersi alle persone tramite il cibo o l’ambiente e possono, in ultimo, causare infezioni antibiotico resistenti.

Per questa ragione l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha chiesto che tutti i Paesi non somministrino più antibiotici agli animali sani, cosa che accade nei trattamenti di massa e preventivi. Coerentemente con questa richiesta, a partire dal gennaio 2022 un nuovo Regolamento Ue vieta l’uso routinario degli antibiotici, inclusi anche i trattamenti preventivi ai gruppi di animali. Il grandissimo uso di antibiotici negli allevamenti italiani è indice del fatto che i trattamenti preventivi siano molto probabilmente molto comuni.
Quali sono i dati sul consumo di antibiotici?

Attualmente, in Italia, non sono disponibili dati sul consumo di antibiotici per specie, ma da aprile 2019 è diventata obbligatoria la ricetta elettronica, che rende disponibili i dati di consumo per specie. Ciwf chiede alle Regioni e al ministero della Salute di pubblicare questi dati non appena saranno disponibili, in un’ottica di trasparenza e per creare la giusta pressione sulle filiere e le regioni che consumano di più.
Uso di antibiotici nell’allevamento

Secondo Cóilín Nunan dell’Alliance to Save Our Antibiotics “l’Italia ha bisogno di intraprendere azioni importanti per prepararsi al divieto europeo sui trattamenti di gruppo del 2022. L’eliminazione graduale dell’uso routinario degli antibiotici deve avvenire molto più velocemente di quanto non stia effettivamente succedendo e l’allevamento deve migliorare i propri standard per ridurre i livelli di malattie, altrimenti il divieto del 2022 arriverà come un grande shock per gli allevatori italiani, perché non potranno più affidarsi alla somministrazione routinaria degli antibiotici ai loro animali”.
Consumo di antibiotici: quali sono le condizioni negli allevamenti italiani?

Per Annamaria Pisapia, direttrice di Ciwf Italia Onlus, “anche se i dati sui consumi effettivi di antibiotici non sono ancora pubblici, è evidente dal rapporto Ema che la nostra zootecnia è tuttora pesantemente dipendente dai farmaci. Le condizioni negli allevamenti italiani, infatti, sono ancora estremamente intensive e gli antibiotici sono il mezzo a cui si ricorre per mantenere in vita gli animali. Ancora una volta diciamo a chiare lettere che non vi può essere sostenibilità in zootecnia senza una radicale inversione di rotta verso sistemi di allevamento più rispettosi del benessere animale e, quindi, della salute delle persone. Attediamo quindi da Regioni e ministero della Salute i dati sul consumo: i cittadini hanno il diritto di sapere”.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/carneantibioticifalso.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeGio 5 Dic 2019 - 9:36

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/capelliedilsilicioorganico.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Prima di tutto, dell'articolo in oggetto DEVO sottolineare questa frase che ritengo COMPLETAMENTE FALSA, ma che purtroppo abbiamo già sentito moltissime volte:
"Anche il MERCURIO, contenuto nei frutti di mare, nel tonno, sgombro e pesce spada, ritarda la crescita della nostra criniera, ma niente paura…"
A questo punto mi chiedo:
MA QUESTO AUTORE SAPRA' CHE I PESCI SONO ANIMALI E DI CONSEGUENZA SONO FRATELLI NOSTRI E FRATELLI DI TUTTI GLI ANIMALI CHE VIVONO SULLA TERRA FERMA?
Detto questo dichiaro SENZA OMBRA DI DUBBIO che il MERCURIO non è VELENO SOLO per l'uomo ma lo è per TUTTI GLI ESSERI VIVENTI, in quanto i due REGNI, quello ANIMALE e quello VEGETALE vengono da una UNICA FONTE, poichè ad un certo punto della EVOLUZIONE vi fù la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Quindi non riesco proprio ad ammettere che i pesci possano vivere con del MERCURIO nel loro corpo.
Quante FALSITA' dal mio simile INFINGARDO E FALSO pur di coprire le proprie malefatte, poichè se detto ci sarà pure un motivo per farlo. vero?.
Riguardo all'articolo invece devo finalmente ammettere che alcuni articoli parlano degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che circolano nel nostro SANGUE, anche se si riferiscono solo a quelli che troviamo sopratutto nei nostri FRATELLI VEGETALI, che quindi circolano nella loro LINFA, ma che però sono anche quelli che circolano nel SANGUE dei nostri FRATELLI ANIMALI in quanto provenienti da una unica fonte come già detto sopra..
L'articolo in oggetto, ci vuole convincere che la caduta dei capelli sia causata dai CIBI NATURALI, ma purtroppo devo dire che questo è FALSO.
E' comprensibile e senza ombra di dubbio che a causare questa caduta NON POSSONO ESSERE I CIBI NATURALI, che se così fosse saremmo TUTTI PELATI in quanto i cibi elencati dall'articolo sono alla portata di tutti e quindi ingoiati da tutti, chi più chi meno. Comprensibile vero?
Ma allora NON POSSONO ESSERE I CIBI NATURALI la causa della caduta dei capelli
Ho certezza invece che la VERA CAUSA sono i PRODOTTI CHIMICI aggiunti ai cibi per conservarli, colorarli, dare loro il gusto voluto, per poter svolgere il famoso "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO) del PIL.
"Certo, perchè ormai tutti sappiamo che l'oggetto del commercio, i CIBI INNATURALI, per poter proseguire nel GIOCO di questo, devono aggiungere PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, dei quali i CONSERVANTI, i COLORANTI, gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" ecc., frutto delle "ricerche scientifiche", in modo da poter reggere il tempo necessario a smaltire questi prodotti immessi sul mercato e spacciati per NATURALI. Questo viene confermato dalle date di scadenza, che in effetti SONO FALSE, ma sono messe per convincere il povero individuo che questa data di scadenza è inserita a salvaguarda della sua SALUTE, mentre della tua SALUTE NON GLIENE FREGA A NESSUNO DI LORO, importa SOLO IL LORO GIOCO e di conseguenza IL DENARO.
Ma non basta, sappiamo che vi sono consorelle alla UNICEF, delle altre ASSOCIAZIONI, chiamiamole "povere", che come questa chiedono denaro in continuazione, visto che si dichiarano "senza lucro", come le altre nominate ONLUS, senza contare la più spudorata AIRC (associazione italiana ricerca cancro) che dichiara di darsi da fare per guarire il cancro e lo fà da almeno un secolo senza MAI alcun risultato, l'unica cosa che fanno, sanno dare dei consigli, mi chiedo se SAPRANNO che questi "micronutrienti", "integratori" o "ALIMENTI ESSENZIALI" sono IMPORTANTISSIMI PER LA SALUTE UMANA, ma anche di TUTTI gli altri esseri viventi?
Ma sapendolo, perchè permettono che il mondo impostato da CERVELLONI BACATI continuino quel "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO) impostato sul DIO DENARO senza curarsi minimamente della SALUTE DEL PROPRIO SIMILE, involontario partecipante al GIOCO?
Per questo loro "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO), permettono che la maggior parte dei CIBI NATURALI vengano raffinati, togliendo loro come è scritto sull'articolo in oggetto:
"Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti",
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/giocodelcommerciomondiale.htm
Ma non solo, anche i medicinali come gli antidolorifici, gli antinfiammatori ecc., ma non dimentichiamo la prima causa che normalmente si ingoia costantemente ogni giorno fin da bambini aggiunto ai DENTIFRICI: IL FLUORURO DI SODIO, veleno per i topi, naturalmente seguito dal CAFFE', ingoiato ogni giorno con costanza causata dalla DROGA CAFFEINA.
L'articolo in oggetto riporta:
"Banditi, dunque, caffeina, alcool e bibite gassate e no ai fritti e al junk food che causano infiammazioni del cuoio capelluto e stressano il capello. Anche il sale e lo zucchero sono un vero e proprio veleno per i nostri capelli, che – se esageriamo – tendono a spezzarsi e diventare fragili."
Chiedo scusa, l'autore dell'articolo in oggetto definisce come CIBO: CAFFEINA, ALCOOL, BIBITE GASSATE, FRITTI e JUNK FOOD, che personalmente definifsco VELENO e per nulla CIBI NATURALI.
Quindi il primo prodotto che devi eliminare dalla tua vita è il dentifricio che contiene il FLUORURO DI SODIO, veleno per i topi e scarto della lavorazione dell'alluminio.
Una pagina recita:
"E' COMPRENSIBILE CHE SE TUTTE QUESTE SOSTANZE CHIMICHE "VELENOSE" ELENCATE SOTTO UNA PER UNA, SONO STATE MESSE INSIEME IN UN CONCENTRATO USATO DA ADULTI E BAMBINI PIU' VOLTE AL GIORNO PER MOLTI ANNI, QUESTO HA UNA RAGIONE BEN PRECISA DI ESSERE. E NON SOLO, MA USANDO COME COMPONENTE DI CONVINCIMENTO NELL'USO, LA PUBBLICITA' SPAZZATURA, QUESTO VUOL DIRE SENZA OMBRA DI DUBBIO CHE CHI LO HA FATTO HA UN FINE BEN PRECISO E CONSAPEVOLE!
E' INUTILE CHE MI SI DICA CHE I PRODOTTI CHIMICI "VELENOSI" POSSONO FARE BENE AI NOSTRI DENTI ED ALLA NOSTRA SALUTE!
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/florurodentifriciomentadent.htm
Ho certezza che questo FLUORURO DI SODIO la sappia lunga sulla caduta dei capelli, insieme agli antidolorifici, ed insieme alla DROGA CAFFE'. Ma non solo, non dimentichiamoci della OSTEOPOROSI, gli occhiali per la vista, le carie ed i mal di testa.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneicibienelsangue.htm

La pagina dice:
"Mi permetto di ringraziare l'autore di questo articolo poichè dice delle verità inconfutabili, anche se è mancante di informazioni importantissime delle quali lui purtroppo non ne è a conoscenza.
Però per me quanto ha scritto è già un aiuto onde continuare con la VERA INFORMAZIONE affinchè le persone che leggono questa pagina possano trarre delle conclusioni molto benefiche per i loro capelli.
Dell'articolo in oggetto devo riportare questa frase che ritengo molto importante:
"Per chi volesse accelerare il processo di crescita, si possono assumere anche integratori per la salute dei capelli come la biotina, a base di zinco, ferro, magnesio, vitamine A, B e C, proteine, Omega3."
Per non permettere un grave errore, mi permetto prima di tutto di CORREGGERE il fatto che la BIOTINA sia a base di qualcosa, in quanto la BIOTINA è la vitamina H ed è un "ALIMENTO ESSENZIALE" come appunto lo ZINCO, il FERRO, il MAGNESIO, le vitamine A, B, e C, QUINDI NON PUO' ESSERE A "BASE DI" come riporta l'articolo.
Difatti questa BIOTINA o vitamina H è nella lista della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero Della Salute dove potete controllare personalmente questo "ALIMENTO ESSENZIALE" in questo elenco:
Questa tabella riporta tra gli altri, stabilendo dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25

BIOTINA mg 0.450
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_listaFile_itemName_5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
Mi permetto ora di aggiungere una esperienza personale fatta con mia moglie Franca, che fà capire quanto siano importanti questi "ALIMENTI ESSENZIALI" anche per i capelli.
Dopo l'uso dell'antidolorifico bruffen, Franca ha iniziato a perdere i capelli, nonostante ingoi come me gli "ALIMENTI ESSENZIALI" da 7 anni lei e 27 il sottoscritto alla data odierna 2019.
Andava dalla pettinatrice e di capelli se ne venivano a ciocche ed aveva sempre le spalle piene poichè cadevano senza motivo.
L'idea di mettere questo SILICIO ORGANICO liquido alla base dei capelli, quindi direttamente sulla cute è stata la mossa vincente; difatti spalmato per alcuni giorni di seguito, poi il venerdì sera, lei và dalla pettinatrice il sabato subito dopo pranzo, hanno notato che i capelli hanno smesso di cadere già dalla prima volta. Così abbiamo ripetuto per 4-5 volte e i risultati sono stati OTTIMI. Tanto è vero che da allora, non ingoiando più antidolorifici i capelli NON CADEVANO PIU'.
Questo è stato a luglio, ora a novembre, dato che Franca ha avuto una ricaduta del mal di schiena, si è lasciata convincere ad ingoiare l'oky e dopo il terzo giorno ecco i capelli che cadevano.
Smesso questo antidolorifico, che in effetti non serviva a nulla perchè i dolori erano come prima, l'abbiamo eliminato del tutto, ricominciando a spalmare il SILICIO ORGANICO sulla cute ed abbiamo visto che ora non di capelli non ne cadono più..
Ora devo sottolineare che proprio l'ultimo della lista della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) detto SILICIO, che per essere assimilato dal corpo animale, quindi umano, deve essere SILICIO ORGANICO.
Al riguardo la pagina recita:
"Questo prezioso minerale ha un effetto-lifting sui tessuti spenti, rinfoltisce i capelli e frena il decadimento cellulare…
Il silicio è un elemento essenziale, tanto in natura quanto nel nostro organismo. Con l’avanzare degli anni, tuttavia, nel corpo si registra un progressivo calo nei livelli di silicio che spesso si accompagna alla diminuzione degli estrogeni, concomitante con la menopausa. Quali sono i rischi che corriamo? La carenza di silicio porta prima di tutto a una perdita di elasticità dei tessuti, in particolare delle arterie e della pelle, perché questo minerale promuove la rigenerazione di elastina, collagene e altri elementi del tessuto connettivo. In assenza di silicio, il calcio prende il suo posto rendendo le pareti dei vasi sanguigni più rigide e fragili. Ma non è tutto: il silicio rafforza anche ossa e denti, mantiene sane le cartilagini articolari, i capelli e le unghie… Infine il silicio riequilibra il pH del nostro organismo e neutralizza gli accumuli di tossine acide, causa principale dell’invecchiamento. Per questo è il minerale da privilegiare in un programma di rigenerazione primaverile."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/silicioorganicoepellevecchia.htm

L'autore dell'articolo però chiama l'ACIDO ASCORBICO erroneamente: vitamina C.
Mentre gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" citati BIOTINA, ZINCO, FERRO, MAGNESIO, vitamine A, B e E, che NON sono AUTOPRODOTTI dall'individuo, mentre l'ACIDO ASCORBICO è AUTOPRODOTTO da TUTTI gli esseri viventi, quindi già anche questo fatto fà capire quanto sia la importanza di questa AUTOPRODUZIONEdi cui l'Homo Sapiens ha perso questa importantissima AUTOPRODUZIONE della quale lo SCIENZIATO del secolo scorso Irwin Stone ci lascia un disegno molto esplicativo:
il disegno:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/acidoascorbicomanca.htm
e scrive:
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstorianaturale.pdf
Per i tuoi capelli, ora mi permetto di aggiungere un consiglio personale che ritengo molto importante.
Evitare come la peste i PRODOTTI CHIMICI VELENOSI proposti dalle varie aziende cosi dette "DI BELLEZZA", in quanto sono certo che nessuno di voi li ingoierebbe, poichè sà e capisce che sono PRODOTTI CHIMICI, ma non tiene conto che TUTTO il suo corpo è zeppo di PORI che ingoiano ciò che gli si spalma sopra ed è peggio che se li avesse ingoiati dalla bocca, in quanto ingoiandoli intervengono le DIFESE IMMUNITARIE a neutralizzarli, mentre dai PORI entrano impunemente causando i danni più disparati dei quali chi ne soffre non riesce a determinarne la VERA CAUSA.
Infatti le aziende puntano sul fatto che nessuno riesca mai a determinare che a causare gli eventuali danni siano i loro prodotti come è successo per le industrie della nicotina in America.
Per lavare i tuoi capelli usa il BICARBONATO DI SODIO, sì quello che hai in cucina e per dopo shampoo usa l'ACIDO CITRICO, sì quello dei limoni. So prodotti NATURALI.
La pagina recita:
"Lavare i capelli col bicarbonato dà risultati ‘favolosi’
Dopo la storia della blogger Lucy Read vi raccontiamo quella di Margaret Badore e Katherine Martinko, che hanno ottenuto ottimi risultati per i suoi capelli semplicemente abbandonando lo shampoo a favore del bicarbonato di sodio. Anche lei ha provato il metodo “no poo”, cioè abbandonare i prodotti per i capelli e utilizzare al massimo estratti naturali. Per i primi 31 giorni Margaret ha semplicemente lavato i suoi capelli con dell’acqua, ma i suoi capelli erano grassi, perciò stava per ritornare allo shampoo.
Prima di tornare indietro, però, Margaret ha provato a lavare i capelli col bicarbonato, e ha funzionato. Ha semplicemente mischiato del bicarbonato con dell’acqua e l’ha usato sotto la doccia. Foto sotto: a sinistra Margaret dopo 20 giorni senza usare shampoo. A destra: i suoi capelli dopo aver utilizzato il bicarbonato.
margaret_badore_no_shampoo.jpg. 662x0_q100_crop-scale
Lavare i capelli col bicarbonato e l’aceto: la variante di Katherine
Katherine, oltre al bicarbonato, ha utilizzato l’aceto: “Il bicarbonato ha fatto un favoloso lavoro di pulizia dei miei capelli, erano splendenti, sgrassati“. Sotto potete vedere una foto dei suoi capelli dopo l’esperimento: “Quando usavo lo shampoo avevo una palla di capelli ricci molto più grande, ora sono molto più facilmente trattabili“, spiega Katherine.
Lavare i capelli col bicarbonato e le uova ogni 3-4 giorni: la ricetta di Lucy
Lucy Read, invece, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiegava che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento. I risultati li potete vedere nella foto sotto:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/capellibicsodio.htm

"Viviamo in un mondo ossessionato dai capelli: l’industria dei prodotti per capelli vale 38 miliardi di dollari all’anno e cresce del 7% all’anno. Sembra quindi che pur di tenere i nostri capelli lucenti e in ordine siamo disposti a comprare qualsiasi prodotto. Tuttavia, scrive il Telegraph, c’è un movimento “underground” secondo cui il segreto per avere capelli più belli consiste nel non utilizzare alcun tipo di shampo.
Sostituire shampo e balsamo con estratti naturali o semplicemente con l’acqua sta guadagnando credibilità presso molti ambienti. Secondo molti parrucchieri professionisti e giornalisti che scrivono in magazine femminili i capelli diventano pià luminosi e forti se non si lavano con lo shampo. Senza contare i vantaggi che questo porta all’ambiente e al portafoglio.
Lucy Aitken Read, leggiamo sempre sul Telegraph, ha scritto un libro che verrà pubblicato fra due settimane: “Happy Hair: The definitive guide to giving up shampoo”, una guida che spiega come liberarsi dello shampoo. Lucy si lava i capelli senza shampoo da due anni e i risultati sembrano essere ottimi, come si può vedere dalla
foto sotto.
Lucy, che lavora in un istituto di beneficenza, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiega che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento.
Non usare shampoo migliora i capelli?
Ed ecco quali sono le 3 cose che occorrono per diventare “no-poo“, cioè per utilizzare il metodo di lavaggio dei capelli senza alcun prodotto:
1) Bicarbonato: pulisce il cuoio capelluto senza doverlo impiastrare di oli
2) Aceto di mele: è un’ottima alternativa al balsamo. La sua azione, congiunta a quella del bicarbonato, aiuta a ristabilire il ph naturale dei capelli.
3) Spazzola: stimola il cuoio capelluto e distribuisce le ghiandole sebacee
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/shampoo.htm

Mi dispiace dirti che però questo commercio NON è fatto per i tuoi capelli, ma per il DIO DENARO.
In proposito la pagina recita:
"Per farvi capire meglio ciò che voglio comunicarvi, non posso non farvi parte di un periodo della mia vita privata. Era il 1980, licenziatomi dalla FIAT, con il premio di uscita di quel periodo che la FIAT elargiva a chi si fosse licenziato, con la somma acquisita dalla anzianità, sono riuscito ad acquistare un negozio di tabaccheria-alimentari in un paesino del Piemonte.
Naturalmente oltre ai tabacchi ed annessi, potevo commerciare anche gli alimentari ed annessi, i detersivi compreso i prodotti per la pulizia della casa e della persona, bojotteria, profumi, giocattoli, ecc.
Ed è proprio lì che ho avuto modo di fornire ai bambini del luogo il "GIOCO DEL COMMERCIO" ora detto BUSINESS, un blister in plastica contenente tutto il necessario per questo GIOCO, con i "soldi" di carta stampata in lire, la moneta del momento.
Non ho l'abitudine di ricordare il passato, ma questo specifico ricordo mi è venuto quando ho letto un articolo della UNICEF che mi sono dedicato a commentare scrivendo:
"Non solo, ma l'articolo in oggetto scrive anche:
"sono così chiamati perché il corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma giocano un ruolo ESSENZIALE nella produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che aiutano a regolare la crescita, l'attività, lo sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
Oh, ma allora con la parte:
"sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
confermano che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori" dalla medicina, sono anche nel LIQUIDO SEMINALE MASCHILE da dove inizia la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, nel quale il corpo del maschio animale GENERA quello spermatozoo, motivo per cui TUTTI gli esseri viventi sono venuti al mondo, sia animali che vegetali.
Quindi questi "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori", oltre che circolare nel SANGUE degli animali e nelle LINFA dei vegetali sono anche del liquido seminale maschile detto SPERMA, e di conseguenza anche nel GERME dei vegetali, dai quali due PARTE LA VITA di ogni specie vivente.
Che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori" siano nel mio sangue me lo conferma il mio medico facendomi fare l'esame del sangue richiedendone i valori di ognuno di loro. 
I maggiormente conosciuti sono:
MAGNESIO, POTASSIO, FERRO, CALCIO, SODIO, vitamina B12 (specialmente per i vegani e vegetariani), se indispensabile per cause considerate gravi, come la sospetta OSTEOPOROSI, la vitamina D, della quale per la maggior parte dei medici di base fare questo esame ed ingoiarla è DIVENTATO DI MODA, e se te lo fanno fare devi ringraziarli di cuore, perchè dopo l'esame, avendone la CARENZA CERTA, sono obbligati a prescrivertela, questo con DOSI IRRISORIE, Ma questo è il PROTOCOLLO stabilito dai CERVELLONI della medicina, mica la tua salute!
Dell'ACIDO ASCORBICO o vitamina C?
NON ESISTE ALCUN esame, perchè se ci fosse, questa polverina bianca circolerebbe a fiumi, tanta è la CARENZA nella umanità.
Purtroppo però non è facile cambiare un SISTEMA!

La parte però che mi delude ampiamente recita:
"che migliorano il valore nutritivo degli alimenti e incidono profondamente sullo sviluppo del bambino e sulla salute della madre."
che è sempre la solita solfa dei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, sia "principi attivi" con i fogli illustrativi detti BUGIARDINI, che per la pulizia della casa o della persona, sui cui flaconi si scrive:
"Tenere lontano dalla portata dei bambini"
COME SE PER GLI ADULTI FOSSE NORMALE INGOIARE "VELENI" OPPURE ESSERE CARENTI DI "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori", PER POTER FARLI AMMALARE MENTRE "LORO" SI RIEMPIONO LE TASCHE COL "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO).
Certo, perchè ormai tutti sappiamo che l'oggetto del commercio, i CIBI INNATURALI, per poter proseguire nel GIOCO di questo, devono aggiungere PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, dei quali i CONSERVANTI, i COLORANTI, gli AROMI ecc., frutto delle "ricerche scientifiche", in modo da poter reggere il tempo necessario a smaltire questi prodotti immessi sul mercato e spacciati per NATURALI. Questo viene confermato dalle date di scadenza, che in effetti SONO FALSE, ma sono messe per convincere il povero individuo che questa data di scadenza è inserita a salvaguarda della sua SALUTE, mentre della tua SALUTE NON GLIENE FREGA A NESSUNO DI LORO, importa SOLO IL LORO GIOCO e di conseguenza IL DENARO.
Ma non basta, sappiamo che vi sono consorelle alla UNICEF, delle altre ASSOCIAZIONI, chiamiamole "povere", che come questa chiedono denaro in continuazione, visto che si dichiarano "senza lucro", come le altre nominate ONLUS, senza contare la più spudorata AIRC (associazione italiana ricerca cancro) che dichiara di darsi da fare per guarire il cancro e lo fà da almeno un secolo senza MAI alcun risultato, l'unica cosa che fanno, sanno dare dei consigli, mi chiedo se SAPRANNO che questi "micronutrienti", "integratori" o "ALIMENTI ESSENZIALI" sono IMPORTANTISSIMI PER LA SALUTE UMANA, ma anche di TUTTI gli altri esseri viventi?
Ma sapendolo, perchè permettono che il mondo impostato da CERVELLONI BACATI continuino quel "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO) impostato sul DIO DENARO senza curarsi minimamente della SALUTE DEL PROPRIO SIMILE, involontario partecipante al GIOCO?
Per questo loro "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO), permettono che la maggior parte dei CIBI NATURALI vengano raffinati, togliendo loro come è scritto sull'articolo in oggetto:
"Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti",
che sono la base della vita sulla terra.
Essi si dividono in due principali tipologie:
I macronutrienti
Ad essi si devono aggiungere l'acqua e le fibre alimentari.
I micronutrienti "
Oppure i CERVELLONI che dirigono queste ASSOCIAZIONI sono meno intelligenti di quelli che dirigono questa UNICEF della quale questo riportato articolo, specialmente i CERVELLONI della AIRC, e non capiscono che questi detti da noi "ALIMENTI ESSENZIALI", dalla UNICEF "micronutrienti" e dalla medicina "integratori" SONO LA BASE DELLA NOSTRA VITA?
Questo lo dimostra il fatto che sono sconosciuti a TUTTO IL GENERE UMANO, specialmente la ANONIMA "vitamina C" ACIDO ASCORBICO la quale non hanno voluto chiamarla ACIDO ASCORBICO proprio per renderla ANONIMA.
A questo punto mi chiedo: ma vedranno la nostra SALUTE dallo nostro stesso punto di vista, oppure dobbiamo rimandarli a scuola affichè conoscano questa BASE DELLA SALUTE DI OGNI ESSERE VIVENTE?
Ma poi, a quale scuola potremmo mai mandarli se non sanno neppure perchè sono venuti al mondo, al contrario delle altre specie sia animali che vegetali le quali si dice che facciano tutto PER ISTINTO!?!?!?!?!
Mi pare molto strano questo, ma troppo reale, e a voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentiessenzialimicronutrienti.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/giocodelcommerciomondiale.htm

Chi non desidera capelli da principessa Disney? Ecco alcuni semplici accorgimenti per mantenerli sani, forti e lucenti
Per prendersi cura dei propri capelli ci vogliono pazienza, costanza e, sfortunatamente, bisogna rinunciare ad alcuni trattamenti che, soprattutto quando si parla di capigliature delicate e fragili, rischiano di danneggiarli in modo permanente. Cosa fare per avere capelli forti e sani? Ecco 5 validi consigli per salvaguardare la propria chioma, rendendola forte e voluminosa.
1- Non decolorarli
La decolorazione è il principale nemico della salute dei capelli. L’ossigenazione con volumi elevati “cuoce” letteralmente il capello, dandogli un aspetto malsano e bruciato, oltre a favorire le doppie punte, a discapito della lucentezza e della salute della chioma. Chi vuole capelli biondi, o meglio biondissimi, ricorre spesso a queste tecniche, dai colpi di sole allo shatush, ma bisogna stare molto attenti a decolorare sempre nel rispetto della propria capigliatura e soprattutto sapere perché la decolorazione va fatta solo dal parrucchiere.
Oltre ad affidarsi a parrucchieri esperti, che generalmente proteggono il capello, prima del trattamento, con specifici prodotti, bisogna evitare in ogni caso di decolorare troppo spesso. Meglio affidarsi a una tinta, meno glam ma più sicura o, meglio ancora, a uno schiarente naturale come lo shampoo alla camomilla, che esalta i riflessi chiari.
2- Utilizzare le maschere
Le maschere, gli impacchi e le fiale curative aiutano il capello a sopportare lo stress, nutrendolo, idratandolo e liberandolo dalle impurità. Le maschere per la chioma possono essere:
naturali
industriali
Le maschere naturali e fai da te possono essere fatte anche a casa, mescolando alcuni ingredienti. Ecco alcuni esempi:
maschera allo yogurt e al miele per nutrire
maschera all’olio di oliva per idratare
maschera al tuorlo d’uovo per rinforzare
maschera alla maionese per migliorare tono e lucentezza
maschera all’alloro per risanare i capelli rovinati
Le maschere industriali si trovano in commercio, specifiche per ogni tipo di capello. Ci sono quelle progettate per risanare le chiome danneggiate, quelle adatte ai capelli fini, quelle per capelli grassi o eccessivamente secchi. Non resta che consultare il proprio parrucchiere per capire quali trattamenti sono più adatti.
3- Non lavarli troppo spesso
C’è chi pensa, erroneamente, che lavando i capelli continuamente (e sottoponendoli al brushing, ovvero la messa in piega) crescano più sani e forti. Invece è esattamente il contrario. Proprio come un bel vestito, o una camicetta di pizzo, i capelli più si lavano più si rovinano. Chiaramente non si può neanche evitare lo shampoo e il balsamo, ma l’importante è capire la giusta frequenza di lavaggio per il proprio capello.
Chi ha capelli secchi, può limitare lo shampoo a una o due volte a settimana, al contrario di chi li ha normali o grassi e deve intensificare i lavaggi. Ovviamente bisogna scegliere prodotti il più possibile delicati, con un PH neutro e senza ingredienti chimici, per non sottoporre la propria chioma a un ulteriore stress. Non dimenticare mai il balsamo, o meglio, la crema, nutriente e districante.
4- Tagliare le doppie punte
Il salone da parrucchiere e le forbici a molti fanno paura, soprattutto se si desiderano capelli da Rapunzel. Eppure spuntare la propria capigliatura una volta al mese o ogni due mesi aiuta a rinforzarla e renderla più sana e luminosa. È sufficiente una leggera spuntatina, uno o due centimetri, per eliminare le doppie punte (che di solito sono la parte più rovinata della chioma).
I capelli cresceranno più sani e forti e, soprattutto, liberi dalle doppie punte o da quello spiacevole effetto in cui il pettine s’incastra all’estremità. Chiaramente bisogna scegliere un buon coiffeur, che spunti leggermente e nel rispetto del taglio scelto.
5- Cosa mangiare per avere capelli forti e sani
Anche l’alimentazione è molto importante per avere una chioma da sogno. Il primo consiglio, quello che danno tutti i nutrizionisti e gli esperti di fitness e beauty, è idratarsi. Bere molta acqua è un imperativo categorico per la salute e anche per la bellezza dei propri capelli. Occorre anche assumere tante vitamine per capelli, sostanze come lo zinco, il rame e il ferro, e cibi ricchi di Omega3. Ecco alcuni esempi:
Salmone
Noci
Carote
Yogurt
Uova
Lenticchie
Cipolle
Cetrioli
Frutti di mare
Per chi volesse accelerare il processo di crescita, si possono assumere anche integratori per la salute dei capelli come la biotina, a base di zinco, ferro, magnesio, vitamine A, B e C, proteine, Omega3.
I capelli sono una risorsa importante, sono lo specchio del corpo e devono mostrare forza, vitalità e lucentezza. Per prendersene cura al meglio bisogna evitare i trattamenti aggressivi, applicare maschere, bere molta acqua e prendere integratori e vitamine.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/capellieglialimentiessenziali.htm

I capelli cadono per svariate ragioni, tra cui l’autunno, ma a tavola possiamo recuperare la situazione: ecco i cibi vietati e quelli consentiti

La salute del nostro corpo passa anche attraverso quella dei nostri capelli, così se ci sentiamo troppo stanchi e stressati, finiamo per perdere più capelli di quanti non dovremmo: anche l’autunno, la salsedine estiva, gli sbalzi ormonali o u\n eccessivo uso della piastra possono danneggiarli, e se il detto “Prevenire è meglio che curare” rimane sempre valido, dobbiamo partire da una buona alimentazione per evitare di peggiorare la situazione.

Banditi, dunque, caffeina, alcool e bibite gassate e no ai fritti e al junk food che causano infiammazioni del cuoio capelluto e stressano il capello. Anche il sale e lo zucchero sono un vero e proprio veleno per i nostri capelli, che – se esageriamo – tendono a spezzarsi e diventare fragili.

Anche il mercurio, contenuto nei frutti di mare, nel tonno, sgombro e pesce spada, ritarda la crescita della nostra criniera, ma niente paura… Gli alimenti che invece fanno benissimo ai capelli e contrastato la loro cadura sono moltissimi.

Fondamentale la vitamina C per le sue proprietà antiossidanti, quindi largo spazio ad arance, kiwi, fragole o ananas, e molto importante anche la vitamina A contenuta nelle uova: favorisce l’ossigenazione dei follicoli rafforzando i capelli.

Contro la caduta dei capelli, inoltre, è consigliato integrare anche biotina e acido folico: la prima si trova principalmente nel fegato, pane lievitato, nei cereali, e ancora nelle nocciole, piselli, crusca di frumento e banane (fanno bene anche all’umore). L’acido folico, invece, è presente in proteine come fegato di pollo, agnello, tacchino e legumi come ceci, fagioli e fagiolini.

Ferro, zinco e altri sali minerali sono da rintracciare nelle verdure a foglia verde come le bietole o gli spinaci ma anche in altri alimenti come asparagi, fichi, patate e melanzane. Va da sé che se il corpo è disidratato, anche i nostri capelli saranno sfibrati, spenti e faranno fatica a crescere: ricordatevi quindi di bere sempre almeno 8 bicchieri al giorno di acqua.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/capelliedilsilicioorganico.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeSab 7 Dic 2019 - 11:58

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/inganniplatealisvelati.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Col tempo, nella mia vita ho dovuto capire che le paure che ci hanno insegnato da piccoli, come la strega, il mago, il buio ecc. prima, e le VERGOGNE affibbiate poi, il nostro simile, di queste si serve per imporci la sua volontà.
Non solo, ma ha inventato e coniato i dubbi esistenziali come quello di Amleto "essere o non essere", che sono quelle dell'uovo e della gallina, chi è nato prima, oppure se gli animali ed i vegetali sono FRATELLI O NO?
Non avere certezze lascia adito ai FURBONI di imbrogliare e far prendere per oro colato quello CHE E' FALSO.
Purtroppo ho anche capito che questa volontà non è BENEFICA, ma MALEFICA poichè NON vengono sfruttate per il bene della comunità, ma vengono sfruttate in modo da trarne profitto SEMPRE E COMUNQUE.
Quindi con questa pagina voglio fare il punto degli INGANNI a cui siamo esposti giornalmente sia sul WEB che dalle INDUSTRIE, dalla MEDICINA e dalla PUBBLICITA' SPAZZATURA, insomma dal SISTEMA, e mai smentiti da nessuno.
Premetto che non voglio scomodare le religioni, in quanto potrei ottenere delle brutte reazioni che non voglio proprio causare.
Riguardo all'uovo ed alla gallina, è presto scoperto l'INGANNO.
Come potrebbe uscire un pulcino dall'uovo NON FECONDATO se fosse nato prima?
Impossibile vero?
Ma allora deve essere nata sicuramente prima la gallina, ma non solo, anche il gallo, in quanto senza i due non si continua la specie.
Mentre con le VERGOGNE hanno impedito alla mente umana di mettere dei punti fermi alla propria esistenza, come il PERCHE' SONO VENUTO AL MONDO?
PER CONTINUARE OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE LA PROPRIA SPECIE.
Ma non è tutto, poichè con le VERGOGNE tu non hai la mentre pronta a scoprire le componenti che compongono questo evento.
L'unica cosa che si sà al riguardo è la esistenza degli SPERMATOZOI.
Mi fermo, poichè il mio discorso o è un altro, GLI INGANNI.

Il primo INGANNO e sono certo, è il più terribile il:
FLUORURO DI SODIO, veleno per i topi e lo scarto della lavorazione dell'ALLUMINIO aggiunto al dentifricio, il quale DEVE causare ogni sorta di problemi, cominciando dalla CARIE AI DENTI, la perdita della VISTA, la perdita dei CAPELLI, la SORDITA', la OSTEOPOROSI, il MAL DI TESTA, in quanto è dato giornalmente al proprio corpo, e con costanza, sopratutto per le femmine, le quali sono quelle le quali sono in gran numero superiore ai maschi nalle OSTEOPOROSI, alle quali si dice che la colpa è della menopausa, e sempre per la maggiore costanza ad usare questo dentifricio contenente il FLUORURO DI SODIO, sono in gran numero superiore ai maschi anche per il MAL DI TESTA.
Innegabile, vero?
In proposito la pagina recita:
"Certo, la OSTEOPOROSI si può prevenire in quanto nessun animale soffre di questa DEBILITANTE MALATTIA, quindi è mai possibile che solo la specie umana soffra di questa malattia?
E' incredibile, ma le ragione per cui il genere umano ne soffre, ci sono, eccome ci sono!
Prima causa è la CARENZA di ACIDO ASCORBICO in quanto TUTTI gli esseri viventi se lo AUTOPRODUCONO, quindi non hanno il rischio di CARENZA, mentre il genere umano ha perso questa importantissima AUTOPRODUZIONE ottenendone quei risultati che si vedono nella intera umanità.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/acidoascorbicomanca.htm

Quindi la prima VERA CAUSA è sicuramente il DENTIFRICIO, dei quali molte ditte in pubblicità dichiarano che sono consigliati dai dentisti.
Come non potrebbe essere cosi sapendo che sono COMPAGNI DI MERENDA?
Certo, il dentifricio CAUSA IL DANNO, MENTRE IL DENTISTA "RIPARA" con cifre ENORMI.
E cosa contiene il dentifricio per causare tutti questi danni?
Se prendi il tubetto del tuo dentifricio, di traverso troverai la scritta:
- Contiene FLUORURO DI SODIO, con un numero e la scritta PPM che vuol dire parti per milione.
E cosa è questo FLUORURO DI SODIO?
Come risposta eccoti invece una domanda:
"INGOIERESTI "VELENO" PER I TOPI?"
NO!?!?!?!?!?!?
Bravo/a neanch'io.
Certo, hai capito giusto; il FLUORURO DI SODIO E' VELENO PER I TOPI.
Ma cosa farà mai questo "VELENO" PER I TOPI nel mio dentifricio?
Sono certo che molti articoli iniziano il discorso sul FLUORURO DI SODIO poi come niente fosse passano a colpevolizzare il FLUORO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" che stà nel SANGUE degli animali, quindi anche nel mio, e nella LINFA dei vegetali.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneicibienelsangue.htm

Creando la DISINFORMAZIONE, ti dicono di CURARE i tuoi denti col FLUORO usando il FLUORURO DI SODIO "VELENO" PER I TOPI.
Tornando al tuo tubetto, troverai la scritta:
NON INGOIARE
LAVATI I DENTI SOLO 2 ( due) VOLTE AL GIORNO
SE UN BAMBINO NE INGOIA, PORTALO SUBITO DAL DENTISTA O DAL MEDICO.
COSA???????
Ma allora queste ultima tre scritte sono una dichiarazione di VELENOSITA' del mio dentifricio. altrimenti che ragione ci sarebbe di queste scritte come avviso?
Ma non finisce quì, il vero problema è che il FLUORURO DI SODIO, come "VELENO", ha degli effetti sull'individuo che lo ingoia.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/florurodentifriciomentadent.htm

Oh, ma allora sia il DENTISTA che il MEDICO sanno che il FLUORURO DI SODIO è un veleno, vero?
E non solo, ma dato che questo FLUORURO DI SODIO NON  è nei cibi, quindi in natura, ma è lo scarto della lavorazione dell'ALLUMINIO ed è TOSSICO, ecco che non lo sanno solo il tuo DENTISTA o il tuo MEDICO, ma lo sanno TUTTA LA CONGREGAZIONE, che mi permetto di dichiarare A DELINQUERE.
E dato che si sono dedicati alla mia SALUTE come permettono che questo VELENO sia aggiunto al mio dentifricio?
Allora è una cosa VOLUTA, me lo puoi negare?

Il primo effetto è di attaccare lo scheletro, quindi danneggiare le ossa.
Usando questa VOLUTA CONFUSIONE, l'articolo riporta.
"Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari disturbi mentali, oltre poi a ridurre la durata della vita e a danneggiare la struttura ossea.
Con l’eccezione dei dentifrici destinati ad essere utilizzati sugli animali domestici come cani e gatti, e i dentifrici utilizzati dagli astronauti, la maggior parte dei prodotti non è destinato ad essere ingerito, in quanto ciò potrebbe causare nausea o diarrea.
Il fluoro è utilizzato nella maggior parte dei dentifrici come principio attivo. Molte polemiche sono scaturite a seguito dell’uso quotidiano di tale sostanza.
Il dentifricio al fluoro sembra possa provocare dei danni alla salute: infatti l’assunzione di quantità di fluoro superiori ai 2 mg al giorno causa fluorosi. Se un ingente quantitativo di dentifricio viene ingerito, un centro antiveleni dovrebbe essere contattato immediatamente."
https://www.scienzanatura.it/pericolosita-del-fluoruro-di-sodio/

sulla quale pagina si può rilevare che come detto sopra, si passa dal FLUORURO DI SODIO al FLUORO "ALIMENTO ESSENZIALE" senza alcun problema, INGANNANDO alla grande chi non è informato della differenza.
La seconda di attaccare il CERVELLO.
Oh, ma di cosa abbiamo parlato? di SCHELETRO?
Ma la OSTEOPOROSI è lo SCHELETRO MENOMATO!!!! o NO????
Quindi che scopo avrà mai questo FLUORURO DI SODIO nella mia bocca nella quale si scioglie questo DENTIFRICIO, liberando questo FLUORURO DI SODIO il quale è assorbito dalle mucose che lo immettono direttamente nel corpo senza il controllo delle DIFESE IMMUNITARIE.
E' logico capire che se il "VELENO" PER I TOPI FLUORURO DI SODIO attacca lo scheletro, c'entra il CALCIO, ma vedi che i denti sono fatti di CALCIO.
Oh, ma allora è la causa delle carie.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/dentiedalimentazione.htm

...con tanta gioia dei dentisti, compagni di merenda ed anche di COLAZIONE!!!!
Ma se il FLUORURO DI SODIO attacca i denti, attaccando lo scheletro ecco che arriva la OSTEOPOROSI, ma quindi NON è necessario aspettare la menopausa.
Questo è già da molto prima.
L'articolo scrive:
"Ogni giorno, senza che nemmeno ce ne accorgiamo, lavorano infatti nel nostro organismo i “costruttori” di osso cui si contrappongono le cellule che invece hanno il compito di “demolire” le parti vecchie del tessuto perché siano sostituite.
I primi si chiamano osteoblasti, le seconde osteoclasti. Il lavoro di queste “operai” specializzati è perfettamente organizzato finché la produzione degli ormoni estrogeni è sufficiente, perché questi lavorano come “controllori” biochimici."
Ora che sappiamo, capiamo che basta che questo FLUORURO DI SODIO attacchi gli OSTEOBLASTI, ed ecco che i costruttori dell'osso sono a spasso senza lavoro, con la perdita della densità ossea, in quanto gli OSTEOCLASTI continuano a demolire.
Ed è anche comprensibile che questo "VELENO" per attaccare lo scheletro apportando danni, può SOLO attaccare questi OSTEOBLASTI, altrimenti non potrebbe causare danni come invece si conosce sia un suo effetto di chi lo ingoia..
Facile da capire, vero? NON CI VUOLE UN INTERPRETE e neppure uno scienziato.
E non basta, è anche comprensibile perchè la maggiore percentuale della OSTEOPOROSI è malattia delle femmine e molto meno dei maschi.
Lo giustifica il fatto che fin da bambini, che ti hanno insegnato a lavarti i denti, i più pigri dei due sessi, lo sappiamo benissimo che sono i maschi, che inconsapevolmente da questa pigrizia ne ricavano questo ENORME beneficio, mentre le femmine che sono più ligie, ne pagano della loro costanza. Ma perchè una persona di più e l'altra di meno?
Semplicemente perchè ogni individuo è a sè, non per la forma esterna, ma perchè sono diversi i processi interni e di conseguenza diverse le CARENZE di "ALIMENTI ESSENZIALI".
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/osteoporosivolutafalsainformazione.htm

La velenosità del BORO, che personalmente ne ho ingoiato 30 grammi (trenta) senza alcun problema. Naturalmente ho ingoiato l'ACIDO ASCORBICO in quantità adeguate e non lo consiglio a chi NON ingoia questo "ALIMENTO ESSENZIALE".
Dato che il BORO è idrosolubile, nel giro di tre giorni non era più nel mio corpo senza aver lasciato traccia e tutto il preventivato è sparito.
Ecco la mia esperienza l riguardo di questo BORO:
"La mia personale accidentale avventura con circa 15 GRAMMI circa di ACIDO BORICO è iniziata alle 15.30 del 7 luglio 2017.
I FATTI:
Avevo appuntamento nel reparto di chirurgia per l'intervento di "ricanalizzazione" all'ospedale di Bra, il 9 luglio 2017 presentandomi a digiuno dalla sera precedente.
L'intervento sarebbe dovuto essere il 10 luglio 2017.
.................
.................
A Franca le è stato comunicato che probabilmente sarei entrato in coma ed avrei corso il rischio di essere portato all'ospedale di Alba per la dialisi che avrei dovuto fare per vita natural durante in quanto avrebbe potuto danneggiato i reni.
Mi hanno poi ricoverato nel reparto di terapia intensiva.
Mi hanno messo un apparecchio elettronico a batteria per controllare la frequenza cardiaca, che era collegato ad una centralina dell'ufficio dove ogni ricoverato del reparto era collegato.
Il 8 luglio 2017, mi ha visitato la dottoressa del reparto facendomi molte domande.
Non ha trovato nulla di anormale, ma si è stupita che non ingoiassi alcun farmaco, quindi nessuna terapia.
Naturalmente le ho comunicato che ingoiavo l'ACIDO ASCORBICO e gli "ALIMENTI ESSENZIALI" i quali erano nei contenitori sul tavolino vicino al letto, ma per loro questo non conta
Di dosi ne ho ingoiate molte, sia di giorno che di notte e sopratutto ACIDO ASCORBICO + CLORURO DI MAGNESIO + BICARBONATO DI POTASSIO ed al giusto le giuste dosi degli altri.
Intanto i giorni passavano ed il 10 avrei dovuto essere operato di stomia, ma l'intervento naturalmente è saltato. Ne ho informato il reparto chirurgico del piani superiore, così che i dottori ne fossero informati.
Questi si misero in contatto con la dottoressa che mi seguiva in questa avventura, la quale consigliò loro di attendere prima di procedere con l'intervento.
Ho avuto il piacere di avere la visita di quelli che conoscevo dall'intervento precedente.
Mi è dispiaciuto parecchio, ma non potevo prendermela con il caso e mi sono tranquillizzato aspettando tempi migliori e sperando in uno spostamento a breve di questo intervento di ricanalizzazione.
Intanto ad ogni visita della dottoressa i segnali di intossicazione da ACIDO BORICO si allontanavano sempre di più e non abbiamo visto alcun danno, poichè i reni facevano eccellentemente il loro lavoro ed il cuore non ha mai dato alcun segnale di malfunzionamento..
Il tutto è continuato fino al 10 luglio 2017 giorno che avrei dovuto essere operato.
Nel frattempo, non resistendo di stare a letto, mi sono fatto parecchie camminate nel corridoio antistante, continuando anche per ore trascinandomi dietro quell'aggeggio con le ruote dove era posizionata la flebo ed il contenitore dell'urina.
Più tardi la dottoressa mi ha comunicato che secondo il consiglio di un nefrologo, avrebbe dovuto controllare i reni senza la flebo per vedere se erano in grado di fare il loro lavoro senza la forzatura. 
Nel pomeriggio si passò ai fatti ed il mattino successivo, il 11 luglio 2017, visto i buoni risultati sono stato dimesso.
Il giorno della mia dimissione, la dottoressa ha telefonato al reparto chirurgia confermando il suo consenso all'intervento.
Lo ha fatto in seguito dopo aver tirato le sue conclusioni al risultato finale riportate sul documento che allego:
Dimesso il 11 luglio 2017 con la seguente diagnosi di dimissione:
INGESTIONE ACCIDENTALE DI ACIDO BORICO.
MOTIVO DEL RICOVERO:
Accesso in PS per erronea assunzione di ACIDO BORICO (scambiato per purgante) per cui in regime di urgenza praticata secondo parere del centro antiveleni gastrolusi ed attuata abbondate idratazione parentelare.
ANAMNESI:
Emicolectomia marzo us per etroplasia (confezionata stomia in attesa di ricanalizzazione prevista per lunedì us)
DECORSO:
Durante la degenza condizioni generali stabili, non segni e/o sintomi riconducibili a tossicità; proseguita terapia infusionale idratante onde prevenire rischi di insufficienza renale acuta da tubulopatia.
ematochitici di norma, non evidenza di acidosi metabolica, nulla da segnalare al monitoraggio cardiaco.
In corso dosaggio ACIDO BORICO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/borointossicazionemia.htm

Parliamo ora invece del CLORO che si dice che mettono nell'acqua gli acquedotti.
Non solo ma ti dicono di stare attento che lo mettono nelle piscine, quindi di lavarti bene e con tanta schiuma con i PRODOTTI di loro produzione.
Certo, PRODOTTI CHIMICI VELENOSI che con la loro funzione ti causano moltissimi problemi della pelle, ma anche all'interno in quanto i PORI questi VELENI li assorbono.
E' TUTTO FALSO, in quanto il CLORO, è nel tuo sangue, quindi circola in te ogni secondo della tua vita, e come potrebbe causarti danni?
Questo te lo dice la R.G.R. (Razione Giornaliera Raccomandata) che per il CLORO ti dice che nella giornata ne puoi ingoiare quanto vuoi, quindi SENZA LIMITE.
Questa è la tabella che te lo conferma:
"Questa tabella riporta tra gli altri, stabilendo dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_listaFile_itemName_5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Tu purtroppo non sai che chi ti dice questo, sono le industri delle acqua che ti voglio far bere l'acqua delle loro bottiglie, che intanto ti stanno AVVELENANDO con il BISFENOLO A o BPA delle bottiglie di plastica, e non solo ma nelle loro acque aggiungono come conservante l'ARSENICO:
"
ATTENZIONE, ATTENZIONE IL PERICOLO E' REALE E GIA' LO TENIAMO IN CASA.
SI CHIAMA BISFENOLO A, UN PRODOTTO CHIMICO CANCEROGENO.
Gli " AROMI" o "AROMI NATURALI" li possiamo evitare lasciandoli sugli scaffali, ed è ANCORA PEGGIO della COCACOLA, in quanto anche questa se vuoi la eviti, ma il BISFENOLO A, NO, come fai?
Sei organizzato ad usare gli oggetti che lo contengono in ogni occasione della giornata sopratutto in casa!
CERTO E' NEGLI OGGETTI DI PLASTICA E PEGGIO ANCORA NELLE BOTTIGLIE DELL'ACQUA, LATTINE E BARATTOLI DI LATTA PER BEVANDE ED ALIMENTI.

NON HO PIU' PAROLE per descrivere il mio disappunto!
Lascio a voi capire il perchè di questa mia forte delusione nell'interpretare il comportamento così abominevole del mio simile nascondendosi dietro alla parola SCIENZA, quindi alle PROVE SCIENTIFICHE, VERE O FALSE.

Ecco perchè la STRAGE di TIROIDI nella popolazione IGNARA, ma poi dopo aver INCASSATO per l'asportazione, ecco l'"EUTIROX" A VITA con lauti guadagni garantiti.
"La scheda
Il Bisfenolo A (BpA) costituisce oltre il 70% del materiale plastico conosciuto con il nome di policarbonato, e per rendersi conto si tratta di una produzione annua pari a di 3 milioni di tonnellate nel mondo.
Si tratta del principale componente del policarbonato utilizzato per imballaggi e contenitori, ed è anche un componente delle resine epossifenoliche, impiegate nel rivestimento interno delle scatolette di metallo di alimenti e bibite, dei coperchi dei vasetti di omogeneizzati e di bottiglie di vetro. E’ anche presente nelle stoviglie di plastica e in diversi contenitori per alimenti nei serbatoi domestici dell’acqua potabile e nei tini per il vino ed è classificato come interferente endocrino ( ovvero sostanze che possono entrare in conflitto con le sostanze ormonali dell’uomo) e può interferire anche con la tiroide."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/bisfenoloAbpabiberon.htm
Ormai siamo abituati a bere acqua da bottiglie in plastica,sia per comodità,sia perchè ci viene maggiormente proposta. Ecco La verità che si nasconde dietro.
Quante volte siete fuori e pensate: “Vorrei proprio bere dell’acqua adesso”. Per cui entrate in un negozio e ne comprate una bottiglia, in genere una di quelle leggere in PET, anche perché spesso non se ne trovano altre. È semplice portarsele dietro mentre si corre o si viaggia. E proprio su queste bottiglie l’organizzazione Storyofstuff ha realizzato un video informativo. Viene fuori abbastanza chiaramente quale sia l’impatto delle bottiglie di plastica sulle nostre vite. Di seguito i punti salienti:
Una situazione che conosciamo molto bene e che possiamo definire l’altro lato della medaglia: un paesaggio meraviglioso come quello di una spiaggia, pieno di rifiuti e bottiglie di plastica. Un ambiente pericoloso anche per gli animali, che possono soffocare a causa di questi scarti abbandonati in giro.
Perché mai beviamo l’acqua nelle bottiglie di plastica? Al giorno d’oggi sono in molti a sapere che i residui di olio che si usano per produrre la plastica sono dannosi per la salute. Durante un test a Detroit, negli Stati Uniti, è stato scoperto che le costose bottigliette da 2$ contengono in realtà una qualità d’acqua inferiore a quella erogata dal rubinetto e persino il sapore è più scadente. Ma allora come mai la gente continua a preferirle?
I produttori vendono le bottiglie d’acqua a un prezzo di mercato che è 2.000 volte superiore al costo dell’acqua del rubinetto. Chi pagherebbe 10.000€ per un panino solo perché è confezionato nella plastica? Negli anni Settanta le società che ottenevano i ricavi maggiori in questo mercato erano quelle che vendevano bibite analcoliche, come la Coca Cola.
Ma quando si scoprì che queste bevande non facevano bene, si riprese a bere l’acqua del rubinetto. Per far fronte a questo cambiamento nel comportamento di consumo, queste stesse società iniziarono a vendere acqua in bottiglia. Ma la reazione non fu delle migliori, alla gente sembrava che provassero a mettere in vendita l’aria. Per cui la domanda venne creata artificialmente. Si iniziò a insinuare il dubbio che bere acqua del rubinetto non fosse salutare e che l’uso migliore restasse quello per l’igiene della casa e della persona. Poi vennero associate al prodotto immagini piene di colori, con montagne incontaminate.
Foto che suggeriscono la purezza dell’acqua. Da notare il paradosso, essendo quella in bottiglia, semplicemente acqua del rubinetto filtrata. Per non parlare del contenitore in cui viene venduta: la plastica è uno dei fattori di maggior rischio per l’ambiente. Non può essere distrutta. Il problema principale sta nella produzione delle bottiglie. Le grandi quantità di petrolio richieste corrispondono a quelle necessarie per le automobili negli Stati Uniti. La diffusione a livello internazionale è poi un altro fattore, viene fuori un numero pazzesco se si considera che si usa una bottiglia ogni 2 minuti.
Il problema successivo è lo smaltimento: anche se c’è un simbolo per il riciclo sulle bottiglie, questi prodotti non vengono rigenerati poi così spesso.
L’80% delle bottiglie finisce nella spazzatura e ci vogliono circa 1.000 anni prima che si decompongano. Nel caso vengano bruciate si creano ulteriori disastri ambientali. Quando i resti vengono gettati nei cassonetti per il riciclo, succede che interi carichi di bottiglie vuote vengano trasportate fino all’India e restino in cumuli insieme ad altre. Anziché essere riciclate, vengono declassate a prodotti di qualità più bassa che, ovviamente, in un secondo momento, finiranno a loro volta nei cassonetti.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook
Follow @JedaNews
Chi usa le bottiglie di plastica lo deve fare seguendo questi 3 passaggi: paura, tentazione e disinformazione. In molti posti, l’acqua del rubinetto (la peggior nemica dell’industria delle bibite) non si può bere, ma questo è causato, in parte, anche dalle fabbriche dove si processa l’imbottigliamento dell’acqua stessa. Eliminano i liquidi di scarto nei fiumi. Come si può fronteggiare quest’industria?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/acquavelenosa.htm
E non venitemi a dire che questo BISFENOLO A BPA non è messo nei prodotti di plastica per AMMALARE ED ELIMINARE LE PERSONE, COME PROGETTATO A TAVOLINO da scienziati SCELLERATI ED IMMONDI.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/bisfenoloAbpa.htm
Dalla R.G.R. appena vista, abbiamo potuto rilevare anche la scritta FLUORO, che anche lui circola ogni secondo della mia vita nel mio sangue. Ma allora un qualcosa NON FUNZIONA, e cosa è che intoppa questo circolo perfetto?
Ecco che allora il fatto che ritengo più GRAVE è la confusione VOLUTAMENTE CREATA fra FLUORO e FLUORURO DI SODIO dei quali il FLUORO è nel tuo SANGUE, come da quanto precedentemente riportato della R.G.R., mentre, come già detto: il FLUORURO DI SODIO è il veleno per i topi.
Al riguardo ti dicono che NON DEVI bere l'acqua dell'acquedotto in quanto aggiungono il FLUORO per i denti, ma che è VELENO, quindi FALSO, perchè questo FLUORO è già nel mio e nel tuo sangue.
Questo è detto dalle industrie delle acque e dalle industrie dei dentifrici, compagni di merenda.
La pagina lo chiarisce molto bene e riporta:
"
Anche in questo articolo che considero di un certo spessore, involontariamente si passa dal FLUORO che ho nel mio sangue al FLUORURO DI SODIO, usato come veleno per i topi, come se fossero lo stesso prodotto.
Per fortuna la chimica mi viene in aiuto e smentisce chiaramente che questi due prodotti, l'uno il FLUORURO DI SODIO veleno per i topi, possa essere il FLUORO,
I due simboli chimici sono:
per il FLUORO F
mentre per il FLUORURO DI SODIO è NaF
quindi come si può confondere l'uno con l'altro?
Mi stupisce che il "piccolo" chimico, nel tempo, non abbia avuto il coraggio di correggere questi che considero MADORNALI ED INGANNEVOLI ERRORI che posso considerare anche VOLUTAMENTE DISINFORMATIVI.
Infatti come si potrà leggere sull'articolo in oggetto che si dedica al FLUORURO DI SODIO che scrive:
"Il fluoruro cominciò a fare la sua comparsa durante la seconda guerra mondiale dove fu usato per scopi bellici, come la produzione della bomba atomica e del gas nervino. Il fluoruro è un rifiuto speciale dell’industria dell’alluminio e dell’industria bellica le quali hanno trovato il modo non solo di risparmiare soldi evitandone lo smaltimento ma addirittura stanno guadagnando enormemente facendolo mettere nell’acqua, nei pesticidi e in tutti i prodotti per l’igiene orale. I governi e gli istituti di medicina sono finanziati e controllati da queste grandi aziende che fatturano più di intere nazioni, non aspettare che lo dicano in televisione, puoi smettere adesso di assumere fluoruro e sentirne tu stesso l’effetto nel corpo. Sono circa 5 anni che non lo assumo e posso dire di averne notato in pochi giorni la differenza."mentre il FLUORO è nei cibi che ingoio giornalmente in quanto un "ALIMENTO ESSENZIALE".
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneicibienelsangue.htm
Ora passiamo all'ALLUMINIO di cui ormai il mercato del CIBO ABBONDA in un modo che ritengo TERRIFICANTE, quindi capisco il perchè di TANTE MALATTIE.
Sono certo che ormai tutti sappiamo che l'ALLUMINIO viene aggiunto ai VACCINI, che per questo devono essere evitati in quanto sappiamo tutti che l'ALLUMINIO è VELENOSO ed agisce sopratutto sul cervello.
Ora partiamo dalla stagnola (ALLUMINIO) che ci hanno messo in cucina, con la quale ci hanno insegnato a mettere i CIBI per conservarli, la quale ci avvelena tanta più stagnola si usa.
E non solo, ma in ogni negozio che ti rechi per acquistare CIBI che ritieni NATURALI, questo cibo ti viene messo nelle vaschette di ALLUMINIO di tutte le misure.
Se vai nei supermercati e cerchi un qualcosa da mettere i cibi a cuocere nel forno trovi ogni misura di vaschette in ALLUMINIO.
ALLUMINIO, ALLUMINIO, ALLUMINIO in ogni dove, ad iniziare dalle pentole che molte persone inconsapevoli usano per cuocere i cibi.
A conferma la pagina recita:
"Prima di tutto, onde evitare che dopo le prime tre righe qualcuno, DROGATO di CAFFE', rinunci a leggere l'articolo fino in fondo, perchè considerato troppo lungo, allora riporto subito cosa si può fare contro queste INTOSSICAZIONI da alluminio.
E' naturale e comprensibile che la prima mossa verso la SALUTE è quella di eliminare dalla cucina TUTTI i prodotti contenenti alluminio, primo fra tutti la stagnola e poi tutti gli altri senza rimpianti.
Se la stagnola la si vuole usare, mettere il cibo nella pellicola e poi nella stagnola, evitando così il contatto diretto dei cibi al VELENOSO metallo
Naturalmente evitare come la peste i prodotti elencati nell'articolo in oggetto, ma, dato che non basta si deve correre ai ripari ingoiando gli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali il primo è l'ACIDO ASCORBICO costantemente ogni giorno, il quale è LA BASE DELLA VITA SUL NOSTRO PIANETA, il quale sà benissimo come togliere l'individuo dagli impicci nei quali il suo CERVELLO STUPIDO lo trascina il più delle volte.
Un altro INGANNO è relativo ai pesci che vengono cotti nella stagnola che NON possano essere SALUTARI, in quanto l'ALLUMINIO è UN VELENO PURO che durante la cottura rilascia le sue particelle nel cibo causando prima di tutto la stanchezza e confusione nel cervello, e come il FLUORURO DI SODIO, un suo derivato aggiunto ai dentifrici, causa ogni sorta di problema che tra i più conosciuti, la sordità, la caduta dei capelli, la perdita della vista, le carie ai denti, il mal di testa e non ultimo la OSTEOPOROSI..
Questo FLUORURO DI SODIO, quello dei dentifrici, in quanto scarto della lavorazione di questo metallo, dovrebbe essere smaltito come TUTTI gli altri materiali cancerogeni, invece NO.
La pagina recita:
"Infatti come si potrà leggere sull'articolo in oggetto che si dedica al FLUORURO DI SODIO che scrive:
"Il fluoruro cominciò a fare la sua comparsa durante la seconda guerra mondiale dove fu usato per scopi bellici, come la produzione della bomba atomica e del gas nervino. Il fluoruro è un rifiuto speciale dell’industria dell’alluminio e dell’industria bellica le quali hanno trovato il modo non solo di risparmiare soldi evitandone lo smaltimento ma addirittura stanno guadagnando enormemente facendolo mettere nell’acqua, nei pesticidi e in tutti i prodotti per l’igiene orale. I governi e gli istituti di medicina sono finanziati e controllati da queste grandi aziende che fatturano più di intere nazioni, non aspettare che lo dicano in televisione, puoi smettere adesso di assumere fluoruro e sentirne tu stesso l’effetto nel corpo. Sono circa 5 anni che non lo assumo e posso dire di averne notato in pochi giorni la differenza."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alluminioefluorurotossico.htm
Ora dobbiamo tirare delle CONCLUSIONI riguardo agli "ALIMENTI ESSENZIALI" da me ingoiati con tanta costanza dal 1992, sopratutto abbondantemente nelle varie occasioni.
Devo riportare quanto scrive Linus Paulig sul suo libro dichiarato da Irwin stone:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/originalelp.pdf
Nello specifico, l'articolo riporta di un altro "ALIMENTO ESSENZIALE" di nome ACIDO MALICO: che viene in aiuto agli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" come l'ACIDO ASCORBICO, il BORO ecc. che INSIEME formano le DIFESE IMMUNITARIE e mai da soli, di cui l'articolo riporta:
"Acido Malico – L’acido malico è uno dei più potenti disintossicanti dall’alluminio. Aiuta a ridurre la tossicità di alluminio per il cervello, e per questo motivo potrebbe essere utilizzato per aiutare nei casi di morbo di Alzheimer. L’acido malico ha dimostrato di aumentare l’escrezione fecale e urinaria di alluminio. Può anche ridurre la quantità di alluminio che si trova negli organi e nei tessuti del corpo. L’acido Malico si trova in natura, soprattutto nel rabarbaro, nell’aceto di mele e nel vino.
Cosa è l'ACIDO MALICO, e dove lo si trova?"
Wikipedia ci viene in aiuto e scrive:
"L’acido malico, noto anche come acido di mela o acido fruttico in quanto si ritrova nelle mele (in particolare nella buccia) ed in altra frutta, è un acido organico alfa-idrossilato, presente sia nelle piante che negli animali, incluso l'uomo. Sotto forma del suo anione, il malato, l'acido malico è l'intermedio chiave nel principale ciclo di produzione dell'energia cellulare, noto come ciclo di Krebs o ciclo dell'acido citrico, che si svolge all'interno dei mitocondri.
https://it.wikipedia.org/wiki/Acido_malico

Ora invece letto l'articolo in oggetto, la prima mia impressione, non sò la vostra, ma è quella di vivere in un "campo minato" preparato dai marines nelle guerre del passato, tanto l'ambiente è TOSSICO, VELENOSO e CATTIVO.
Come "ambiente" non intendo parlare dell'aria, ma parlare di ciò che la medicina fà dell'uso della parola "scienza" e "ricerche scientifiche".
Infatti parlo dei prodotti, frutto di queste parole che si trovano nell'ambiente cosidetto "farmaceutico", che viene proposto per la "guarigione" di molti problemi causati dai "cibi innaturali" che troviamo sugli scaffali, prodotti dalle industrie per il GIOCO DEL BUSINES (COMMERCIO), ai quali moltissime persone si rivolgono per vivere credendo nella loro bontà, ma ingannati.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/giocodelcommerciomondiale.htm

Dato che ritengo attendibile questo articolo in oggetto, la parte che più mi ha colpito in modo "forte" è questa:
"Farmaci: Gli antiacidi molto spesso contengono Trisilicato di alluminio, come anche l’aspirina tamponata (rivestita per evitare emorragie). Gli antiacidi possono contenere 200 milligrammi o più di alluminio elementare in una singola compressa. Alcuni antiacidi popolari contengono idrossido di alluminio. L’alluminio è presente in farmaci da banco e da prescrizione come alcuni antidolorifici e antidiarroici.
Altri prodotti contenenti alluminio: è possibile trovarlo nei dentifrici, spray nasali, antitraspiranti, amalgami dentali, filtri per sigarette e pesticidi. Alcuni prodotti per pulire e lucidare metalli contengono ossido di alluminio."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alluminioefluorurotossico.htm
Parliamo ora di un altro bell'INGANNO, del CAFFE' cui la medicina lo dichiara una BEVANDA SALUTARE, e non solo, ma un antidoto contro gli infarti ed il tumore. Peccato che la CAFFEINA invece è una DROGA-INSETTICIDA, che dato che uccide gli animaletti, causa danni infiniti anche all'uomo.
Di questa diciamo BEVANDA ne ho una esperienza personale, ma voglio riportare altro.
La pagina recita:
"A conferma questo breve articolo è un frammento del materiale di discussione di un Corso di Formazione e Aggiornamento per docenti di un Liceo. Si è preferito proporre per la pubblicazione questa parte prima dell'intero materiale che farà parte di una successiva più ampia trattazione dell'intero corso per esporre qui alcuni argomenti che di solito sono sottaciuti o dati per scontati nella esposizione di programmi di prevenzione.
Pochi interventi di prevenzione, spesso condotti da operatori "fumatori" (di tabacco) considerano le potenzialità negative dell'habitus "addicted to", anche per sostanze "apparentemente innocue" (come il tabacco).
Molto spesso è il "fattore umano", "la storia" della persona che curiamo, che rende pesante la tossicodipendenza.
Le forze politiche ed il governo paiono però non considerare questo elemento dell'individuo, corroborato dai dati della ricerca scientifica, sovvenzionata a volte dallo stesso governo.
Anzi "le droghe leggere" racchiudono bacini elettorali facilmente coinvolgibili, ... ma la Clinica non può scendere a compromessi. Il materiale che propongo al lettore è un fedele adattamento della discussione all'interno del Corso.
G: "Ma allora ciò che si dice della distinzione tra droghe leggere o pesanti?"
C: "Questa distinzione non è di tipo clinico ma ha un valore solo in termini politici o ideologici. Sono nomi che non hanno nessun valore in campo clinico. Vogliamo scoprire insieme perché? ... Perché una droga si definisce pesante?"
G: "Perché da assuefazione, dipendenza, etc., perché determina l'overdose,...e quindi alta pericolosità, ...
C: "L'eroina si definiva e si definisce pesante anche perché questa sostanza interagisce con dei recettori specifici sulla superficie dei neuroni, che si uniscono, nel soggetto sano, alle endorfine che sono sostanze che noi produciamo autonomamente e che determinano il sonno, l'aumento della soglia del dolore, alcune funzioni connesse con le sensazioni di piacere.
La "pesantezza" sta non solo negli effetti, ma anche, (e questo è un attributo sottile, poco appariscente) nella alterazione del metabolismo precedente. Potremo considerare l'esperimento che ogni tossicodipendente fa (dal fumatore di sigaretta all'eroinomane) come al sovvertimento di un "ecosistema neurorecettoriale". Come l'ecosistema naturale può essere irrimediabilmente alterato da elementi esterni "non biodegradabili", così il delicato equilibrio neurorecettoriale può essere completamente sovvertito dall'introduzione di sostanze che sono identiche a quelle sintetizzate dal S.N.C..
Se noi facciamo l'elenco delle sostanze di cui ci si rende dipendenti troveremo nel liquido cefalorachidiano del feto, il corrispettivo biologico endogeno dell'elenco delle sostanze in esame. Anche della marijuana possiamo affermarne la sua "pesantezza" clinica: potevamo considerarla droga leggera in passato poiché non si conosceva il corrispettivo endogeno. Avendo scoperto la sostanza "anandamide", sostanza endogena che è identica al THC, siamo in grado di affermare uno squilibrio del metabolismo della sostanza e del recettore corrispondente, ma mentre in passato il THC era una sostanza "aspecifica", ora no può più essere definita tale. Allora se ne deduce che tutte le sostanze sono "pesanti" perché incidono pesantemente sul metabolismo e sull'equilibrio della sostanza endogena corrispondente.
TABELLA:
Sostanza---------Recett.specif./Neurotrasm mesolim/Neurotrasm.cortic.
Tabacco (nicotina)--Ac. Nicotinico---GABA-------------DOPA
Caffè---------------A; NorA----------GABA-------------DOPA
Tè------------------A; NorA----------GABA-------------DOPA
Oppiacei------------Endorfine--------GABA-------------DOPA
Cannabis------------Anandamide-------GABA-------------DOPA
Cocaina----------Serotonina1/dopamina1-GABA-----------DOPA
Barbiturici; alcol, BDZ/Ac--Aminobutirrico/GABA---------DOPA
1) Blocco reuptake
G: Però possiamo considerare alcune sostanze che determinano una tossicodipendenza più grave o sostanze che determinano una tossicodipendenza più leggera?
C: Non esistono droghe leggere e pesanti ma tossicodipendenti leggeri o tossicodipendenti pesanti. All'interno della storia del singolo individuo non può entrare una classificazione, una tipologia che prescinde "la sostanza" e non "lo stato mentale", ma è lo stato mentale che si situa ad un livello più pesante o più leggero, non la sostanza.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/caffedipendenza.htm

e l'altra pagina:
"Per concludere
Vi siete mai chiesti come mai quando andiamo dal medico e gli esponiamo i nostri problemi di salute una delle prime domande che il medico ci fa è: quanti caffè bevi in un giorno? E secondo di come gli risponderemo lui ci dirà:
hai problemi di stomaco? Non bere caffè
hai problemi alla vescica? E' meglio se rinunci al caffè
hai problemi alla prostata? Fai a meno del caffè
hai problemi al cuore? Non bere caffè
ecc. ecc.
Ma perché il "nostro" medico di famiglia non ci dice chiaramente che solo un organismo perfettamente sano tollera, e ripeto tollera, uno o due caffè al giorno? E che comunque sarebbe meglio farne a meno?
In verità quando beviamo un caffè, introduciamo nel nostro corpo una quantità di tossine per varietà e quantità molte volte superiore a quelle che introdurremmo mangiando un fungo tossico, anche se non letale.
Allora mi chiedo, mangereste tutti i giorni un fungo sapendo prima che il fungo è TOSSICO (ma con un buon sapore) o ne fareste a meno?...
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/caffepericoli.htm

Ma non dimentichiamo il FORNO A MICROONDE che è CANCEROGENO, perchè cancerogene sono i RAGGI X con i quali pretendono di scaldare o cuocere i nostri CIBI, magari NATURALI.
Una riprova ci vene dal fatto che TUTTI SAPPIAMO che il FORNO A MICROONDE riscalda i cibi dall'interno verso l'esterno, perfettamente al contrario del FUOCO NATURALE.
Per avere la prova della sua PERICOLOSITA', portare ad ebollizione un bicchierone di acqua e dopo averla fatta freddare bagnare una pianta che si ha sul balcone.
Purtroppo la pianta muore.
Il motivo è semplicissimo ed è che la pianta per vivere ha bisogno della nostra stessa acqua poichè con lei siamo FRATELLI ed abbiamo la stessa provenienza, ma bagnandola con una acqua che non è più NATURALE, non può che soccombere.
Per noi ci vuole tempo, ma questi raggi x, essendo quelli dei raggi x degli ospedali, non possono che causare TUMORI.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/microondeforni.htm
Passiamo ora ai CIBI che dichiarano pericolosi, iniziando dalla CARNE, la quale deve essere evitata in quanto agli animali, per farli vivere iniettano gli ANTIBIOTICI.
Tutto falso, in quanto gli ANTIBIOTICI se iniettati veramente l'individuo, AUTOPRODUCENDOSI l'ACIDO ASCORBICO, ne aumenta la produzione che trasmuta questi PRODOTTI CHIMICI VELENOSI in caqua.
Di fatti si dice che se metti una fettina a cuocere, diventa la metà, ma cosa è uscito?
SOLO ACQUA e NON PRODOTTI CHIMICI.
Non parliamo poi dello China Study, un FALSO ben descritto, che è diventato un best-seller grazie alle industri e i loro compagni di merenda che da questo libro ne hanno guadagnato un fottio di denaro, poichè le persone evitando la carne hanno dovuto ingoiare quei CARBOIDRATI zeppi di VELENO PURO, mettendo nelle tasche dei commercianti somme enormi.
SONO CERTO CHE QUESTO LIBRO E' STATO COMMISSIONATO DALLE INDUSTRIE. le quali con l'ultimo nato, il latte e la carne di SOIA stanno avvelenando il mondo.

Su questa carne, ormai tutti conosciamo i fratelli Panzironi e la loro Life120, che con la scusa delle PROTEINE e dei CARBOIDRATI, fanno guarire le persone facendole evitare di ingoiare ciò che le INDUSTRIE DEVONO AGGIUNGERE per conservarli, colorarli e dare il gusto ai CIBI NATURALI fatti di CARBOIDRATI, rendendoli INNATURALI E VELENOSI, che sono quei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, ma per poter continuare il loro "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO), i quali giorno dopo giorno TI AMMALANO E TI UCCIDONO.
Ma però è sbagliato vivere di sole proteine, in quanto hanno 2 (due) difetti CERTI a lungo termine:
1- causare l'aumento di ACIDI URICI nel sangue e di conseguenza la GOTTA o anche peggio
2- causare l'aumento della OMOCISTEINA nel sangue, causa CERTA di ICTUS, INFARTI e quanto altro dell'apparato circolatorio.
Il latte e gli antibiotici.
Anche per il LATTE ED I LATTICINI, vale la stessa cosa della carne, MA SONO DEI FALSI, guidati ad arte dai CERVELLONI delle INDUSTRIE ed i CERVELLONI della MEDICINA.
Come è per il latte ecco l'articolo che parla della CARNE e gli ANTIBIOTICI, una latro FALSO come quella del latte.
La pagina recita:
"L'articolo non può essere che un GRANDE FALSO creato per causare DEMONIZZAZIONE della carne e quindi MALATTIA, perchè ingoiare CIBI INNATURALI delle industrie non può che causare MALATTIE.
Lo dice chiaro questa parte dell'articolo in oggetto che recita:
"Consumo di antibiotici: quali sono le condizioni negli allevamenti italiani?
Per Annamaria Pisapia, direttrice di Ciwf Italia Onlus, “anche se i dati sui consumi effettivi di ANTIBIOTIVI non sono ancora pubblici, è evidente dal rapporto Ema che la nostra zootecnia è tuttora pesantemente dipendente dai farmaci. Le condizioni negli allevamenti italiani, infatti, sono ancora estremamente intensive e gli ANTIBIOTICI SONO IL MEZZO A CUI SI RICORRE PER MANTENERE IN VITA GLI ANIMALI. Ancora una volta diciamo a chiare lettere che non vi può essere sostenibilità in zootecnia senza una radicale inversione di rotta verso sistemi di allevamento più rispettosi del benessere animale e, quindi, della salute delle persone. Attendiamo quindi da Regioni e ministero della Salute i dati sul consumo: i cittadini hanno il diritto di sapere”."
ed in particolare il pezzo:
"Le condizioni negli allevamenti italiani, infatti, sono ancora estremamente intensive e gli ANTIBIOTICI SONO IL MEZZO A CUI SI RICORRE PER MANTENERE IN VITA GLI ANIMALI."
Ho, ma allora alle persone cui fanno parte del REGNO ANIMALE, quindi FRATELLI di questi animali. per mantenerle in SALUTE dovremmo dare ANTIBIOTICI A GO GO per mantenerle in SALUTE?
A me pare che invece questo articolo PUBBLICIZZI GLI ANTIBIOTICI.
La pagina sulle controindicazione scritte sul foglio illustrativo (BUGIARDINO) recita:
"Possibili effetti indesiderati
Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.
Gli effetti indesiderati riportati di seguito possono insorgere con questo medicinale.
Condizioni a cui lei deve prestare attenzione.
Reazioni allergiche:
eruzioni cutanee
infiammazioni dei vasi sanguigni (vasculiti) che possono essere visibili come macchie rosse o violacee sulla pelle, ma che possono anche interessare altre parti del corpo
febbre, dolore alle articolazioni, gonfiore delle ghiandole del collo, delle ascelle o dell’inguine
gonfiore, a volte del viso o della gola (angioedema), che causa difficoltà nel respirare
collasso."
e si può controllare su questo link
https://www.torrinomedica.it/foglietti-illustrativi/augmentin-foglietto-illustrativo/#P4

Letto il foglio illustrativo di un ANTIBIOTICO, mi piacerebbe sapere come fanno gli animali ai quali, come si dice, vengono somministrati senza alcun freno, a denunciare queste controindicazioni?
E' quindi facile capire che date la CONTROINDICAZIONI, in caso. come potrebbero comunicarle questi animali a chi dovrebbe prendere i provvedimenti del caso?
E quali provvedimenti potrebbero mai prendere anche avendone comunicazione?
Se questi ANTIBIOTICI SONO VELENO per il genere umano, COME FARANNO AD ESSERE BENEFICI AGLI ALTRI ANIMALI, DANDOGLI LA VITA?
INCREDIBILE MA VERO.
Ho. ma allora questi "principi attivi" NON SONO ACQUA E SAPONE, vero?
L'altro pezzo scrive:
"Gli allevamenti di bovini e altri animali da macello continuano a usare medicinali per ingrossare gli animali. I rischi per la salute. In Italia vendite tra le più alte."
Che i medicinali ingrossassero qualcuno, questa non l'avevo ancora sentite, e voi?
E' veramente PAZZESCO!!!
Oppure gli animali SONO ONNIPOTENTI?!?!?!?!?!
Ho certezza che questa pagina, oltre che DEMONIZZARE LA CARNE, PUBBLICIZZARE gli ONNIPOTENTI ANTIBIOTICI, sono la "manna del cielo" per le INDUSTRIE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/carneantibioticifalso.htm
Con mia tanta soddisfazione devo riportare una mia personale esperienza DOCUMENTATA che lascerà di stucco molte persone e che conferma il ragionamento che ho inserito in molte risposte quando si parlava di COLESTEROLO ALTO.
Mi permetto di riportarlo anche quì:
Si sà con certezza che il COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO dal fegato per TUTTI le specie animali.
Lo è per un minimo dell'80%, mentre il rimanente 20% l'individuo lo preleva dal CIBO.
Ed è proprio a quel piccolo 20% che la medicina si appiglia per ridurre questo COLESTEROLO nel sangue, consigliando di eliminare i CIBI che lo contengono, che se non si abbassa, si prescrivono le STATINE che hanno il potere di agire sulla produzione del fegato, causando nel tempo i danni previsti dal foglio illustrativo.
Si parla di formaggi dichiarati GRASSI che sono di origine animale::
BURRO
STRUTTO
LARDO
SUGNA
SEGO
ecc.
LATTE e derivati
FORMAGGI
RICOTTE
YOGURT
PESCE e prodotti della pesca
ed anche le
UOVA (tutte le uova)
ecc.
Ora avendo la certezza che ad AUTOPRODURRE questo COLESTEROLO è il fegato, e dato che a dare quest'ordine è proprio il corpo dell'individuo, dato che questo corpo si sà AUTOGUARIRE e NON AUTOLESIONARSI, non riesco a pensare che questo corpo sia TANTO STUPIDO DA AUTOPRODURSI PIU' COLESTEROLO PER DANNEGGIARSI!!!
Ho iniziato ad ingoiare due uova ogni mattina dal novembre 2016, in ferie compreso, due uova al tegamino, ingoiando crudo il rosso, più formaggi per tutti i pasti, quindi sono rimasto molto sorpreso del valore del COLESTEROLO LDL nell'ultimo esame del sangue del 19 ottobre 2017.
Non solo, ma anche il valore dei collegati TRIGLIGERIDI è molto ridotto.
NON HO MAI AVUTO UN VALORE DEL COLESTEROLO COSI' BASSO, MENTRE I TRIGLIGERIDI AUMENTATI NEGLI ULTIMI ANNI SI SONO NUOVAMENTE ABBASSATI.
CREATININA                                                1.10 mg/dl                      V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO                                            168 mg/dl                       V.R. < 200
HDL COLESTEROLO                                   40  mg/dl                       V.R. > 45
TRIGLIGERIDI                                              71 mg/dl                        V.R. < 150
SODIO                                                             141  mmol/l                    V.R.  137 - 145
POTASSIO                                                       4.3  mmol/l                    V.R.  3.5 - 5.1
CEA                                                     1.8                          V.R.  <=3             marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             75.0 ng/ml                       V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO                                           14.60  ng/ml                    V.R.  2.76 - 20
VITAMINA B12                                            440.0 ng/ml                     V.R. 239 - 931
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamereaott2017.htm

per tutti gli esami del passato:
http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esamisu.htm

Dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaognigiorno.htm

Un'altra pagina recita:
"Rieccolo il furbetto...... se non lo conoscete è il nutrizionista T. Colin Campbell.
Come si può rilevare da questo articolo, vi è un raduno di tanti nomi altosonanti: in nutrizionisti e medici, ma cosa vorranno mai ottenere da questo loro raduno?
Come ormai abbiamo capito tutti, c'è sempre un fine nel loro comportamento, brutto o bello che sia per noi.
La prima cosa che salta agli occhi di questo articolo è il fatto che vi siano TUTTI i collegamenti possibili alla sua divulgazione, e questo la dice lunga del perchè di questo articolo, che vuole informare la maggir parte possibile delle persone.
Ora, dato che questo articolo riporta un qualcosa che si riferisce alla più grande BUFALA esistente sul web:
The China study
dichiarato, come si potrà leggere, un "Best seller" mondiale, questo devo considerarlo il "frutto della fantasia" di un uomo e NON un modello da seguire, anche solo per il fatto che è CONTRONATURA, e lo dichiarerà involontariamente in questo articolo, l'autore del dichiarato studio con la frase riportata da questo articolo in oggetto:
"Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
Che sia un "Best seller" mondiale, mi stà benissimo, ma che questo scritto condizioni la vita di tutta la specie umana, questo non mi stà più bene, poichè questo studio letteralmente INVENTATO possiamo considerarlo FALSO.
Peccato che questo sia fatto per CAUSARE DANNI alle persone in quanto non abbiamo alcun riscontro che personaggi della medicina abbiano, prima di tutto dimostrato che i loro consigli sono per il bene della umanità, ed in secondo luogo abbiano avuto prove dei loro benefici, ma al contrario hanno apportato sempre solo danni al genere umano, secondo il foglio illustrativo (BUGIARDINO).

Devo riportare quanto è il pensiero di moltissime persone qualificate riguardo al libro China Study e ne cito una pagina di wikipedia che scrive:
"The China Study è un libro pubblicato nel 2005 dal nutrizionista T. Colin Campbell, basato su dati epidemiologici raccolti in Cina. In esso l'autore, responsabile della ricerca, trae una serie di conclusioni sui presunti benefici per la salute che deriverebbero da alcuni regimi alimentari.
Campbell interpreta i dati affermando una relazione tra cibo e malattie cardiovascolari, cancro e diabete e la possibilità di ridurre il rischio di contrarre queste patologie, o arrestarne e invertirne un lo sviluppo in corso, attraverso l'alimentazione, giungendo alla conclusione che una dieta basata su cibi vegetali riduce in modo drastico la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità[1]. Campbell ha dichiarato: «Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»[2].
La validità di tali conclusioni, tuttavia, è stata soggetta a numerose critiche per gli errori metodologici del libro e per le fallacie logiche alla base delle sue conclusioni[3], tanto che "la sua intera teoria" è stata definita come "una serie di speculazioni completamente prive di fondamento"[4] mentre c'è chi, senza mezzi termini, si spinge a definire l'intera operazione editoriale una vera e propria "bufala", "una delle bufale meglio riuscite della storia della ricerca sull'alimentazione umana"[5].
The China Study ha dato luogo anche a un'attività di merchandising: gli autori l'hanno trasformato in un marchio registrato, di loro proprietà, con il quale, tramite specifici canali di e-commerce, vengono venduti prodotti alimentari adatti ai regimi alimentari ispirati ai contenuti del libro[5]. Attraverso tali canali viene proposto anche un ricettario preparato da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell[5].
https://it.wikipedia.org/wiki/The_China_Study

che se fosse vera la frase:
"«Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»"
come potrebbero essere ancora in vita gli animali carnivori?
E' chiaro che questa è un vera diffamazione di un CIBO NATURALE.

Vorrei potermi rivolgere all'autore del libro e partecipante a questa riunione medica, in quanto lui "nutrizionista" perchè non ci parla di quello che in effetti dovrebbero contenere i CIBI NATURALI in micronutrienti:
"Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti".
Essi si dividono in due principali tipologie:
i macronutrienti, cioè le proteine, i lipidi (grassi) e carboidrati necessari per la produzione di energia e per la crescita, e i micronutrienti, cioè le vitamine (A, B, C, D, E, K), i minerali (calcio e fosforo) e gli oligoelementi (ferro, zinco, selenio e manganese), che migliorano il valore nutritivo degli alimenti e incidono profondamente sullo sviluppo del bambino e sulla salute della madre.
Ad essi si devono aggiungere l'acqua e le fibre alimentari.
I micronutrienti sono così chiamati perché il corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma giocano un ruolo essenziale nella produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che aiutano a regolare la crescita, l'attività, lo sviluppo e il funzionamento dei sistemi immunitario e riproduttivo."
Oh, ma allora con la parte:
"sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
confermano che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono anche nel LIQUIDO SEMINALE MASCHILE da dove inizia la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, nel quale il corpo del maschio animale GENERA quello spermatozoo, motivo per cui TUTTI gli esseri viventi sono venuti al mondo, sia animali che vegetali.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentiessenzialimicronutrienti.htm

Che sono quelli che noi chiamiamo "ALIMENTI ESSENZIALI"
Ma non solo, in quanto come nutrizionista, se fosse adeguatamente informato, dovrebbe sapere che quelle cellule che lui cita nella frase:
"“Tutti noi sappiamo che le evidenze scientifiche non sono certezze matematiche, soprattutto nella scienza della nutrizione. Ci sono trilioni di cellule nel nostro organismo che colloquiano tra loro continuamente: come facciamo a dire di conoscerne davvero il funzionamento?"
si cibano di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono le VITAMINE ed i MINERALI che l'articolo precedente li chiama "micronutrienti".
Inoltre, questo nutrizionista, con questa frase ammette chiaramente di non conoscere affatto il funzionamento del corpo dell'individuo, quindi come potrebbe sapere quale CIBO può far bene o far male alla sua SALUTE?
Questa è una sua chiara dichiarazione che il suo libro è un FALSO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/latteelacaseinatumori.htm

Concludo senza ombra di dubbio che le persone credulone, col tempo, non potranno che pagarne lo scotto, poichè NON INGOIANDO CIBI NATURALI, non potranno che conoscere la SOFFERENZA, purtroppo.

Passiamo ora al MERCURIO ed i pesci, un FALSO ENORME
La pagina recita:
Prima di tutto, dell'articolo in oggetto DEVO sottolineare questa frase che ritengo COMPLETAMENTE FALSA, ma che purtroppo abbiamo già sentito moltissime volte:
"Anche il MERCURIO, contenuto nei frutti di mare, nel tonno, sgombro e pesce spada, ritarda la crescita della nostra criniera, ma niente paura…"
A questo punto mi chiedo:
MA QUESTO AUTORE SAPRA' CHE I PESCI SONO ANIMALI E DI CONSEGUENZA SONO FRATELLI NOSTRI E FRATELLI DI TUTTI GLI ANIMALI CHE VIVONO SULLA TERRA FERMA?
Detto questo dichiaro SENZA OMBRA DI DUBBIO che il MERCURIO non è VELENO SOLO per l'uomo ma lo è per TUTTI GLI ESSERI VIVENTI, in quanto i due REGNI, quello ANIMALE e quello VEGETALE vengono da una UNICA FONTE, poichè ad un certo punto della EVOLUZIONE vi fù la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Quindi non riesco proprio ad ammettere che i pesci possano vivere con del MERCURIO nel loro corpo per portarlo fino a noi. E dove lo metteranno per non avvelenarsi e morire?
Però dobbiamo tenere presente una differenza SOSTANZIALE, di cui ci informa uno SCIENZIATO del secolo scorso di nome Irwin Stone che ci lascia un disegno molto esplicativo sulla AUTOPRODUZIONE di un "ALIMENTO ESSENZIALE" di nome ACIDO ASCORBICO (vitamina C) AUTOPRODOTTO da ogni essere vivente tranne che nella specie umana, la cui CARENZA è causa di molte differenza da questa nostra specie a TUTTe le altre specie viventi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/acidoascorbicomanca.htm

L'altro SCIENZIATO del secolo scorso 2 (due) volte Premio Nobel Linus Pauling, sul suo libro riporta di Irwin Stone su questo "ACIDO ASCORBICO:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/originalelp.pdf

Quindi su questo problema, onde subire la TOSSICITA' del MERCURIO è INDISPENSABILE NON ESSERE CARENTI di ACIDO ASCORBICO (vitamina C).
Quante FALSITA' dal mio simile INFINGARDO E FALSO pur di coprire le proprie malefatte, poichè se detto ci sarà pure un motivo per farlo. vero?.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/capelliedilsilicioorganico.htm
I sopracitati INGANNI sono quelli che ritengo i più eclatanti, ma non sono che una piccolissima parte di quello che in effetti la fervida mente umana ha inventato per i vari motivi personali cui sono stati perpetrati nel tempo e giungere fino a noi.
Senza tema di smentita posso dire che TUTTE le branchie di "medicina" fanno parte di questi INGANNI.
Nel caso, fatevene esperienza e poi giudicate per potervi comportare. Quindi ragazzi e ragazze copritevi le spalle che è meglio piangere prima che dopo.

Posso concludere senza ombra di dubbio che tutto quanto elencato con tanto di prove, DEVE renderti schiavo ed alla mercè del tuo simile che SA'. Quindi ecco la riprova che per loro è indispensabile che tu viva MALATO nel loro interesse.
Spero di essermi spiegato abbastanza.
Loris Fantazzini, ti ringrazio per aver postato questo articolo, che porterò a conoscenza a più persone possibile, e che mi dà modo di aggiungere 2 (due) informazioni che ritengo importantissime: Queste informazioni sono relative alle specie viventi nei mari delle quali alcune di queste sono citate dall'articolo.
Letto l'articolo che porta a conoscenza dello sconosciuto ZINCO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" che circola sia nel SANGUE degli ANIMALI che nella LINFA dei VEGETALI, in quanto entrambi provenienti da una unica fonte, quindi per vivere hanno bisogno dei medesimi "principi", quindi anche gli esseri viventi nell'acqua, quindi pesci, spugne ecc., ecco che in contrapposizione a questa conoscenza, ve ne è un'altra molto fondata che è quella del MERCURIO (VELENO) che ti regalano inconsapevolmente questi pesci ingoiandoli.
Che questa notizia sul MERCURIO (VELENO) sia conosciuta è provata dal fatto che da tutte le persone cui mi sono permesso di chiedere se la sapevano, ho avuto conferma al 100%.
Certo, nel tempo ogni tanto questa informazione esce in ogni occasione, ed oggi posso dire che a farla sapere sono le INDUSTRIE e la MEDICINA, in quanto le prime hanno bisogno di aumentare sempre più le loro vendite, mentre la seconda ha bisogno di MALATI e se si ingoiano CIBI NATURALI MALATI NON SI DIVENTA. Questo perchè il corpo SANO è fatto di ciò che ingoia di NATURALE. Quindi entrambi hanno il loro giusto fine.

Ora, prima di tutto devo dimostrare che l'articolo non può essere che fondato, in quanto lo ZINCO è parte di ogni essere vivente, ed il Ministero della Salute con la sua R.G.R (Razione Giornaliera Raccomandata) lo conferma:
"Questa tabella riporta tra gli altri, stabilendo dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
ZINCO mg 12.5
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_listaFile_itemName_5_file.pdf
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
Quindi abbiamo certezza che questo ZINCO, come TUTTI gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI", data la loro presenza nel mio sangue non può che portarmi BENEFICI, iniziando dal combattere il cancro alla prostata come da articolo.
Però, come abbiamo visto, è radicata la convinzione che il MERCURIO (VELENO) sia il male peggiore che possa capitare in quanto tutti sappiamo che è un VELENO, però....... questa notizia. è VERA?
Approfondiamo e capiremo.....
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoascorbicozincoecancro.htm
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/inganniplatealisvelati.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeLun 9 Dic 2019 - 14:47

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/maurodestroacidoascorbico.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Dato che quanto ha  riportato Mauro Destro nella sua domanda è una DISINFORMAZIONE di questi giorni, fatta da personaggi che sono in pieno conflitto di interessi come lo è un medico di base, peggio se dimostra di mancanza di informazione da parte sua, mi permetto di correggere questo madornale errore.
Al riguardo dell'avvertimento del suo medico, ho certezza che se fosse vero come da lui dichiarato, ingoiare frutta e verdura sarebbe pericoloso, ma a me non risulta, ed a voi? Sotto la mia risposta.

Dal gruppo
Acido Ascorbico, "ALIMENTO ESSENZIALE"

Da notifiche
Mauro Destro
01 dicembre 2019  18:37

Ciao Franco e buona domenica.
Ho un quesito da porti perché di te mi fido tantissimo, per gli studi che hai fatto e per le tue continue ricerche nel campo della salute.
Non so se potrai rispondere al mio problema ma spero possa riservarmi un piccolissimo spazio tra le mille cose di cui ti occupi.
Da tempo in famiglia, compresa mia madre,allettata con problemi di Alzheimer, assumiamo regolarmente circa tre grammi di acido ascorbico al dì e, nei periodi di maggior bisogno, come ad esempio in inverno o durante un'influenza, arriviamo a raddoppiare la dose.
Ora, consultando il suo medico e avendo sentito pareri contrastanti, mi è stato consigliato di non esagerare perché è una vitamina pura che potrebbe a lungo termine depositarsi nei reni......
Che ne pensi? È possibile avere un tuo parere in merito?
Grazie di ?? un forte abbraccio.
10Tu, Franca Damasco, Romano Misirocchi e altri 7
Commenti: 8
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

    Genre Franco
    Genre Franco Ciao Mauro Destro, ti chiedo scusa del ritardo, ma stamattina era ora del frullato, e questo mi prende per almeno 2 ore. Prima di tutto ora ti ringrazio per la fiducia e per me sarà un onore rispondere, bene o male alla tua specifica domanda. Mi dici che in famiglia ingoiate una dose di ACIDO ASCORBICO al giorno da anni, ed al riguardo ti dico che per me questo lo è dal 1992, quindi da 27 anni, ora nel 2019. ------continua------>
    3

    Mi piace
     · Rispondi · 9 h

Genre Franco
Genre Franco Dato che non posso parlare di disi, ti riporto cosa scrive lo SCIENZIATO del secolo scorso di nome Irwin Stone su un suo libro. e ti comunico che ne ha scritti parecchi al riguardo, dato che l'ACIDO ASCORBICO lo ha INGOIATO studiato per più di 50 anni insieme ai suoi amici: ------continua------>.
3

    Mi piace
     · Rispondi · 9 h

Genre Franco
Genre Franco "I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali, produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstone50anni.pdf
------continua------>
3

    Mi piace
     · Rispondi · 9 h

Genre Franco
Genre Franco Detto questo, ora riguardo al pericolo dei RENI ingoiando ACIDO ASCORBICO, ti riporto quanto scrive su un altro suo lobro sempre lo stesso scienziato in proposito dei reni di TUTTI gli animali al mondo: "1.1.1.6 HOMO SAPIENS ASCORBICUS
La correzione quotidiana completa ed a lungo termine della antica mutazione dei primati che ha dato luogo al difetto genetico per il GLO dell’Homo Sapiens, attraverso l’ingestione ripetuta di ascorbato ai livelli richiesti, avrebbe tali e tanti effetti salutari (3, 12, 13) su tali e tanti processi umani fisiologici e patologici che sarebbe equivalente alla creazione di una nuova sottospecie umana, una sorta di “Superman” biochimico, che sarebbe più robusto, più forte e più resistente alle malattie ed agli stress e che avrebbe una durata di vita molto più lunga. Gli effetti della inversione_ chimica di questa mutazione sono stati passati in rassegna con i pochi dati disponibili fino al 1971 (3).
A queste “sottospecie” indotte biochimicamente ho dato il nome di “Homo Sapiens Ascorbicus” per distinguerle dal resto della popolazione Homo Sapiens Scorbutica, in cui questo difetto genetico per il GLO è ancora in piena fioritura (5). Questa completa correzione dovrebbe iniziare con il concepimento dell’individuo, il che implica il coinvolgimento della madre. La madre dovrebbe sottoporsi al regime suggerito da Klenner molti anni fa e pubblicato recentemente (14). Esso comprende l’assunzione di circa da 5 a 15 grammi di ascorbato al giorno per tutta la gravidanza e la lattazione e la somministrazione di ascorbato, dopo lo svezzamento, al neonato ogni giorno raggiungendo 1 grammo alla fine del primo anno. Durante l’adolescenza l’assunzione giornaliera di ascorbato aumenta di 1 grammo al giorno per anno di età fino ai dieci anni e da lì in poi almeno 10 grammi al giorno. Con tale regime il feto si sviluppa nel normale ambiente uterino abbondante in ascorbato ed evita l’attuale comune nascita stressante dopo nove mesi di scorbuto sub-clinico intrauterino.
Nel corso degli anni Klenner ha trattato con successo parecchie centinaia di gravidanze, con travaglio facile, in cui sono state evitate le attuali insidie delle emorragie della madre e delle sofferenze respiratorie del neonato. Egli ha anche fatto partorire i quattro gemelli Fultz, i primi quattro gemelli sopravvissuti nel sud degli Stati Uniti. Il risultato egregio e facilmente evidente di tale procedura è stato la buona salute e la robustezza del neonato. Se si dovesse presentare un qualche stress inaspettato, l’assunzione di ascorbato dovrebbe essere adeguata di conseguenza."
http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/irwinstone.htm ------continua------>
le proteine della carne
digilander.libero.it
le proteine della carne
le proteine della carne
3

    Mi piace
     · Rispondi · Rimuovi anteprima · 9 h

Genre Franco
Genre Franco Ti è ora facile capire che l'allarme sui RENI è inpossibile che esista, in quanto i primi PRODUTTORI di questo ACIDO ASCORBICO. Ora invece per farti capire ancora meglio di metto questo disegno, sempre del medesimo SCIENZIATO che ti fà capire quanto sia importante l'ACIDO ASCORBICO per OGNI ESSERE VIVENTE, VEGETALI compresi. Lo dice anche la medicina, se vuoi ingoiare vitamina C ingoia frutta e verdura. ------continua------>
Nessuna descrizione della foto disponibile.
3

    Mi piace
     · Rispondi · 9 h

Genre Franco
Genre Franco Concludo quindi che, data la AUTOPRODUZIONE di ogni essere vivente vuol dire che questa AUTOPRODUZIONE E' IMPORTANTE, altrimenti quale ragione vi sarebbe di farlo AUTONOMAMENTE, dato che questa, per il corpo dell'individuo sarebbe uno spreco non indifferente di energie farlo? ------continua------>
3

    Mi piace
     · Rispondi · 9 h

Genre Franco
Genre Franco E questo è IL TUTTO, mentre IL CONTRARIO DI TUTTO ha bisogno della tua DISINFORMAZIONE e di consegueza LA TUA MALATTIA, altrimenti come farebbe a vivere questo CONTRARIO, andando sulla luna. ciaooo Franco
4

    Mi piace
     · Rispondi · 9 h

Mauro Destro
Mauro Destro Ti ringrazio infinitamente per la tua chiarezza e competenza. Esaustivo come sempre nelle tue risposte.
2

        Mi piace
         · Rispondi · 9 h
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/maurodestroacidoascorbico.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeMer 11 Dic 2019 - 12:44

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoascorbicozincoecancro.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Loris Fantazzini, ti ringrazio per aver postato questo articolo, che porterò a conoscenza a più persone possibile, e che mi dà modo di aggiungere 2 (due) informazioni che ritengo importantissime: Queste informazioni sono relative alle specie viventi nei mari delle quali alcune di queste sono citate dall'articolo.
Letto l'articolo che porta a conoscenza dello sconosciuto ZINCO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" che circola sia nel SANGUE degli ANIMALI che nella LINFA dei VEGETALI, in quanto entrambi provenienti da una unica fonte, quindi per vivere hanno bisogno dei medesimi "principi", quindi anche gli esseri viventi nell'acqua, quindi pesci, spugne ecc., ecco che in contrapposizione a questa conoscenza, ve ne è un'altra molto fondata che è quella del MERCURIO (VELENO) che ti regalano inconsapevolmente questi pesci ingoiandoli.
Che questa notizia sul MERCURIO (VELENO) sia conosciuta è provata dal fatto che da tutte le persone cui mi sono permesso di chiedere se la sapevano, ho avuto conferma al 100%.
Certo, nel tempo ogni tanto questa informazione esce in ogni occasione, ed oggi posso dire che a farla sapere sono le INDUSTRIE e la MEDICINA, in quanto le prime hanno bisogno di aumentare sempre più le loro vendite, mentre la seconda ha bisogno di MALATI e se si ingoiano CIBI NATURALI MALATI NON SI DIVENTA. Questo perchè il corpo SANO è fatto di ciò che ingoia di NATURALE. Quindi entrambi hanno il loro giusto fine.

Ora, prima di tutto devo dimostrare che l'articolo non può essere che fondato, in quanto lo ZINCO è parte di ogni essere vivente, ed il Ministero della Salute con la sua R.G.R (Razione Giornaliera Raccomandata) lo conferma:
"Questa tabella riporta tra gli altri, stabilendo dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
ZINCO mg 12.5
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_listaFile_itemName_5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Quindi abbiamo certezza che questo ZINCO, come TUTTI gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI", data la loro presenza nel mio sangue non può che portarmi BENEFICI, iniziando dal combattere il cancro alla prostata come da articolo.

Però, come abbiamo visto, è radicata la convinzione che il MERCURIO (VELENO) sia il male peggiore che possa capitare in quanto tutti sappiamo che è un VELENO, però....... questa notizia. è VERA?
Approfondiamo e capiremo.....

Sono 2 (due) i GRANDI INGANNI relativi ai pesci.
Il primo è relativo al MERCURIO (VELENO) e gli esseri viventi marini, tra cui gli animali citati da questo articolo:
le ostriche (90,95mg/100g) e altri mitili che contengono anche lo ZINCO oggetto dell'articolo, ed è facilissimo sfatare questo primo INGANNO:
La pagina recita:
"Passiamo ora al MERCURIO ed i pesci, un FALSO
L'articolo recita:
Prima di tutto, dell'articolo in oggetto DEVO sottolineare questa frase che ritengo COMPLETAMENTE FALSA, ma che purtroppo abbiamo già sentito moltissime volte:
"Anche il MERCURIO, contenuto nei frutti di mare, nel tonno, sgombro e pesce spada, ritarda la crescita della nostra criniera, ma niente paura…"
A questo punto mi chiedo:
MA QUESTO AUTORE SAPRA' CHE I PESCI SONO ANIMALI E DI CONSEGUENZA SONO FRATELLI NOSTRI E FRATELLI DI TUTTI GLI ANIMALI CHE VIVONO SULLA TERRA FERMA?
Detto questo dichiaro SENZA OMBRA DI DUBBIO che il MERCURIO non è VELENO SOLO per l'uomo ma lo è per TUTTI GLI ESSERI VIVENTI, in quanto i due REGNI, quello ANIMALE e quello VEGETALE vengono da una UNICA FONTE, poichè ad un certo punto della EVOLUZIONE vi fù la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Quindi non riesco proprio ad ammettere che i pesci possano vivere con del MERCURIO nel loro corpo per portarlo fino a noi. E dove lo metteranno per non avvelenarsi e morire?
Quante FALSITA' dal mio simile INFINGARDO E FALSO pur di coprire le proprie malefatte, poichè se detto ci sarà pure un motivo per farlo. vero?.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/capelliedilsilicioorganico.htm

Il secondo INGANNO è relativo ai pesci che vengono cotti nella stagnola che NON possano essere SALUTARI, in quanto l'ALLUMINIO è UN VELENO PURO che durante la cottura rilascia le sue particelle nel cibo causando prima di tutto la stanchezza e confusione nel cervello, e come il FLUORURO DI SODIO, un suo derivato aggiunto ai dentifrici, causa ogni sorta di problema che tra i più conosciuti, la sordità, la caduta dei capelli, la perdita della vista, le carie ai denti, il mal di testa e non ultimo la OSTEOPOROSI..
Questo FLUORURO DI SODIO, quello dei dentifrici, in quanto scarto della lavorazione di questo metallo, dovrebbe essere smaltito come TUTTI gli altri materiali cancerogeni, invece NO.
La pagina recita:
"Infatti come si potrà leggere sull'articolo in oggetto che si dedica al FLUORURO DI SODIO che scrive:
"Il fluoruro cominciò a fare la sua comparsa durante la seconda guerra mondiale dove fu usato per scopi bellici, come la produzione della bomba atomica e del gas nervino. Il fluoruro è un rifiuto speciale dell’industria dell’alluminio e dell’industria bellica le quali hanno trovato il modo non solo di risparmiare soldi evitandone lo smaltimento ma addirittura stanno guadagnando enormemente facendolo mettere nell’acqua, nei pesticidi e in tutti i prodotti per l’igiene orale. I governi e gli istituti di medicina sono finanziati e controllati da queste grandi aziende che fatturano più di intere nazioni, non aspettare che lo dicano in televisione, puoi smettere adesso di assumere fluoruro e sentirne tu stesso l’effetto nel corpo. Sono circa 5 anni che non lo assumo e posso dire di averne notato in pochi giorni la differenza."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alluminioefluorurotossico.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/inganniplatealisvelati.htm

E' facile capire che da questa DEMONIZZAZIONE ne traggono benefici 2 (due) categorie che ritengo molto importanti, prima di tutto la INDUSTRIE, le quali volendo aumentare il loro fatturato hanno bisogno che le persone PER PAURA non ingoino più i pesci, in quanto CIBO NATURALE, ma che ingoino i prodotti degli scaffali di loro produzione.
Ma non basta, i compagni di merenda la CLASSE MEDICA, la quale per trarre profitto dalla situazione, si guarda bene dallo smentire questa DEMONIZZAZIONE, anzi non informa neppure che l'ALLUMINIO nel quale si fà il pesce al cartoccio, in quanto e' VELENO PURO, e neppure che il FLUORURO DI SODIO, è un veleno per i topi e non è il FLUORO, un "ALIMENTO ESSENZIALE".
Questo perchè questa MEDICINA, per mantenere il suo "posto al sole" ha bisogno di persone MALATE e non persone SANE che ingoiano CIBI NATURALI.

Conosci il SILICIO, un "ALIMENTO ESSENZIALE", ultimo della lista della sopracitata RG.R.?
NO!?!?!?!?!?
Mi permetto di riportati a cosa è CERTO che serva il SILICIO ORGANICO, in quanto è l'unica forma assorbibile dagli animali, poichè questo SILICIO, il primo materiale, in quantità sul nostro pianeta e che troviamo nelle pietre, nella sabbia, nell'argilla ecc., i vegetali invece lo assorbono facilmente in quanto le loro radici vivono in questo ambiente e la EVOLUZIONE ha fatto sì che lo rendessero assimilabile anche per per gli animali, quindi anche per l'uomo.
Ecco perchè si dichiara salutare l'ARGILLA, certo, contiene il SILICIO ORGANICO con quantità ridotte, ma già abbastanza per ottenere dei benefici visibili.
Difatti uno dei suoi pregi riscontrati e conosciuti, è che mettendolo sulle ferite aiuta la cicatrizzazione.
Al riguardo del SILICIO ORGANICO, quindi della cicatrizzazione dell'ARGILLA, la pagina riporta:
"NEL GIOVANE LA CUTE CONTIENE UNA GRANDE QUANTITA' DI SILICIO ORGANICO CHE PROGRESSIVAMENTE DECRESCE CON L'ETA'. A QUESTA DIMINUZIONE SONO CORRELATI I SEGNI VISIBILI DELL'INVECCHIAMENTO CUTANEO: Nella cute sono presenti fibroblasti e matrice extracellulare, costituita da collagene, elastina, acido ialuronico e GAG (GlicosAminoGlicani).
LA SINTESI DEL COLLAGENE è dipendente dal S. O., in particolare per quanto riguarda il processo di idrossilazione della prolina in HO-prolina (idrossi prolina). Il SILICIO è infatti un fattore limitante essenziale dell'attività dell'enzima prolil-idrossilasi. ANCHE LA SINTESI DI ELASTINA è in stretta dipendenza del contenuto in SILICIO.
L'IDRATAZIONE E L'ELASTINA DELLA CUTE sono dovute anche esse al contenuto in GAG e macromolecole che dipendono in larga misura dal SILICIO.
IL CONTENUTO IN SILICIO E' QUINDI STRETTAMENTE CORRELATO CON LE OTTIMALI CONDIZIONI DELLA CUTE, QUALI IL TASSO DI IDRATAZIONE, L'ELASTICITA', L'ASSENZA DI RUGHE E DI LINEE DI ESPRESSIONE, LA CAPACITA' DI CICATRIZZARE E DI RIGENERAZIONE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/silicioorganicoevitaminaK2.htm

Un recente studio, non ancora pubblicato, ma presentato al meeting annuale dell’American Association for Cancer Research, ha mostrato che gli uomini cui è stato diagnosticato un tumore iniziale della prostata hanno maggiori possibilità di sopravvivere se la loro dieta è ricca di zinco.

“In coloro che hanno il più alto consumo di zinco alimentare la possibilità di morire di tumore della prostata si riduce del 74%, rispetto a coloro con il più basso consumo” hanno affermato i relatori dello studio.

La principale fonte alimentare di zinco è costituita soprattutto dai cibi animali, come ad esempio le ostriche (90,95mg/100g) e altri mitili, il fegato di vitello (12,02mg /100g) e la carne di agnello (8,66mg/100g). Minori quantità si trovano anche in alcuni legumi, nei semi oleosi e nei cereali, ma in questi alimenti la presenza di fitati spesso vanifica l’assorbimento dello zinco. Di fatto, la carne fornisce quattro volte più zinco di una corrispondente quantità di cereali integrali. Cereali e legumi apportano anche un eccesso di rame e generano uno squilibrio nel rapporto rame-zinco (1:Cool, squilibrio che può causare diversi disturbi, tra cui stanchezza cronica e infezioni fungine.

Alcuni fattori possono sbilanciare il rapporto rame:zinco e sono:

lo stress
certi farmaci, tra cui i contraccettivi orali
le diete che si basano per la gran parte su cereali e legumi o peggio la dieta vegana
l’eccessivo consumo di latte e latticini, che sono poveri di zinco e ricchi di calcio, minerale che antagonizza lo zinco.

Infine, la carenza di zinco facilita l’attività del cadmio, che ha una struttura molto simile. Questo inizia ad accumularsi nell’organismo e a rimpiazzare lo zinco e a interferire con gli enzimi che lo utilizzano. Alla fine, questo si traduce in una minore efficienza del sistema immunitario. Se oltre ad una alimentazione povera di zinco si aggiunge anche la pessima abitudine di fumare, le cose diventano più gravi, dato che un pacchetto di sigarette contiene ben 23mcg di cadmio.

Francesco Perugini Billi©
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoascorbicozincoecancro.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeVen 13 Dic 2019 - 23:15

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaguscierimedi.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Letto l'articolo, non posso fare a meno di riportare i consigli riguardo ai GUSCI delle UOVA che si dovrebbero ingoiare giornalmente, almeno 2 (due) al giorno come Franca e me.
La parte dell'articolo che mi ha colpito maggiormente è:
"Il guscio d’uovo è composto quasi interamente da calcio (90%), molto importante per le nostre ossa. Il calcio viene assorbito facilmente dal nostro organismo e, fra le altre cose, previene l’osteoporosi, stimola il midollo osseo, regola i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna e rafforza le ossa.
Inoltre, anche se in misura minore, contiene zinco, fosforo, manganese, ferro e cromo."
E' per questo motivo che con Franca ingoiamo ogni mattina nel frullato che prepariamo ogni 4 (quattro) giorni.
Purtroppo Franca ha la OSTEOPOROSI, ma ne abbiamo eliminati le cause una ad una:
il dentifricio, gli antidolorifici (unico PRODOTTO CHIMICO VELENOSO ingoiato per la occasione che ne è stato il crollo), ed il FREDDO, perchè non si copriva abbastanza come succede per molte persone con i vestiti moderni proposti dal mercato.
A maggio del 2020 però controlleremo dove siamo arrivati con una nuova densità ossea.

Una pagina scrive:
"Mi permetto di riportare quanto sia importante il guscio delle uova delle quali il maggiore componente è il CALCIO.
Ho scoperto questa pagina, ma ve ne sono altre che dedicano quattro righe in favore di questo CIBO NATURALE, il quale la medicina ha DEMONIZZATO per molti anni, consigliando non più di 2 (due) uova alla settimana, sbandierando il rischio del COLESTEROLO e non parlando MAI del CALCIO dei gusci..
Cosa vecchia, no? 
Dato che ormai ho capito gli inganni di questi cervelloni, ho iniziato ad ingoiarne con mia moglie Franca DUE UOVA OGNI MATTINO, che ormai dura da quasi 3 anni, iniziando a fine 2016.
I risultati del valore del COLESTEROLO sono visibili a tutti negli esami del sangue sotto documentati.
Però nel maggio 2019, ultimo scorso, con tanta sofferenza Franca si è trovata una densità ossea a RISCHIO ROTTURA, dopo un miglioramento ottenuto con gli "ALIMENTI ESSENZIALI" nel 2015. A rischio rottura era già nel 2011 prima di iniziare con questi nostro "ALIMENTI ESSENZIALI", iniziati nel 2012.
Con altra pagina documenterò tutta questa triste esperienza, durante la quale Franca ha toccato veramente IL FONDO, da non essere più AUTONOMA per alcuni mesi.
Abbiamo scoperto le VERE CAUSE di questi valori ossei, che documenterò ampiamente con altra pagina.
Quindi visti i valori di questa ultima densità ossea, consigliato anche dal nostro medico di base e da parte mia. per dare speranza di guarigione a Franca ha iniziato a fare le iniezioni di bifosfonato seguendo la terapia dell'ortopedico.
Devo far presente che Franca è dal dicembre 2017 ed io dal giugno 2018, ingoiamo 20000 (ventimila) UI al giorno, anche prendendo sole al mare, senza alcun problema.
Difatti quando ho sottoposto al nostro medico di base i risultati della densità ossea consigliata e da lui prescritta, fatta il 17 maggio 2019, e quelli delle densità ossee precedenti del 2011 e 2015, ha detto:
"E' un PARADOSSO, sò benissimo che lei con Franca ingoiate molta vitamina D, ne ho registrato le prescrizioni, quindi mi pare impossibile questo risultato."
Sentito le sue parole, ero come un pesce fuori dall'acqua non sapendo più cosa pensare, e avendo trovato la pagina che parla del SILICIO ORGANICO nel febbraio 2019, ho capito che i cervelloni ci stanno imbrogliando da SEMPRE sul giro OSTEOPOROSI = CALCIO e vitamina D3. Ho capito che mancava qualcosa al giro, e quel qualcosa ho anche capito che era questo SILICIO ORGANICO in quanto la vitamina K2 la ingoiamo da un paio di anni e non c'entra con lo scheletro:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/silicioorganicoevitaminaK2.htm

Questo è avvenuto i primi giorni di marzo 2019 e subito ho dato a Franca sostenute dosi di questo SILICIO ORGANICO-
Il 30 maggio 2019 si è iniziata la cura dell'ortopedico con le iniezioni di bifosfonato che Franca non era ancora AUTONOMA. Difatti il 9 giugno si doveva andare in ferie al mare per 15 giorni, ma non siamo partiti in quanto lei non poteva ancora camminare autonomamente.
Naturalmente avendo capito che la VERA CAUSA della OSTEOPOROSI sono stati gli antidolorifici ingoiati per il mal di schiena iniziato il 5 febbraio 2019 e causato dal FREDDO, ecco che con Franca abbiamo deciso di ELIMINARE gli ANTIDOLORIFICI, unico "principio attivo" medico ingoiato per l'occasione. I dolori? c'erano, ma con gli "ALIMENTI ESSENZIALI" erano quasi sempre sopportabili.
Con Franca abbiamo sempre solo ingoiato questi "ALIMENTI ESSENZIALI" e lei con dosi adeguate al problema.
Naturalmente sapendo del bisogno di CALCIO, abbiamo iniziato anche con questo.
Verso metà mese di agosto ho trovato questo articolo ed il 18 agosto 2019, avendo finito il CALCIO acquistato in farmacia, ho pensato di seguire la descrizione di questo articolo mettendo i gusci di uova nel frullato di ogni mattina.
Dopo alcuni giorni abbiamo visto un forte miglioramento, sia nei dolori, che si sono attenuati di molto, anche se la medicina dice che i dolori saranno per sempre, ma non solo, abbiamo cominciato a camminare e da alcuni  giorni con Franca, dopo mesi, siamo usciti per spese alimentari.
Quindi posso dire con certezza che il CALCIO delle uova è un qualcosa di eccezionale per il corpo umano.
L'articolo riporta:
"<>."

Ora riporto cosa scrive il foglio illustrativo (BUGIARDINO) del "principio attivo" dell'alendronato:
"Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni
Alendronato è un farmaco appartenente alla classe dei bifosfonati assolutamente prezioso per il trattamento dell’osteoporosi.
Tra i principali effetti collaterali che possono associarsi alla sua assunzione vanno ricordati disturbi gastrointestinali (in particolare, a livello dell’esofago), dolori muscoloscheletrici, mal di testa, eruzioni cutanee ed eritema fotosensibilizzazione.
Alendronato è controindicato in persone che presentano anomalie dell’esofago o che ne rallentano lo svuotamento e in chi ha deficit di calcio (ipocaliemia). Va, inoltre, utilizzato in cautela in chi soffre di disturbi gastrointestinali di varia natura (esofagite, gastrite, ulcera peptica o duodenale) o di alterazioni della funzionalità dei reni.
Durante il trattamento vanno controllati regolarmente (ed eventualmente corretti) i livelli di calcio nel sangue e lo stato dell’osso della mascella (a causa del rischio, seppur minimo, che il farmaco induca osteoneocrosi).
La contemporanea assunzione di farmaci antiacidi o integratori a base di ferro o calcio può ridurre l’assorbimento dei bifosfonati. L’impiego di alcuni antibiotici (aminoglicosidi) aumenta il rischio di ipocaliemia."
http://www.equivalente.it/it/principi-attivi/disturbi-metabolici-minerali/2451-alendronato.html

La parte che mi importa sottolineare è:
"Alendronato è controindicato in persone che presentano anomalie dell’esofago o che ne rallentano lo svuotamento e in chi ha deficit di calcio (ipocaliemia)."
Quindi chi è CARENTE di CALCIO rischia dei problemi ed anche gravi.
Ti dicono che ingoiare il latte è pericoloso, potresti essere allergico, è il CIBO NATURALE che di CALCIO ne contiene di piu', (non esiste esame che provi questa allergia, è SOLO plagio da parte della DISINFORMAZIONE volontariamente voluta dalla medicina). Altra diceria FALSA è che di CALCIO ne contiene troppo e può essere dannoso. Questa è la INFORMAZIONE che hai in proposito, vero?
Quindi, avendo queste informazioni molte persone evitano il latte, non immaginando che si causano danni infiniti, specialmente se osteoporotiche e si stanno curando con l'alendronato.

Ma il tuo medico di base o l'ortopedico ti hanno detto che questa iniezione o la pastiglia di alendronato potrebbero causarti dei gravi danni se sei in IPOCALCEMIA, quindi se ti manca il CALCIO?.
Certo, te lo toglie dal sangue ed è per questo che ti consigliano di monitorare con esami del sangue.
Ma il tuo medico di base o l'ortopedico quanto hai appena letto, te lo hanno detto?

Per nostra fortuna il 2 settembre 2019 p.v. l'ultima iniezione, ma noi continueremo con gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ed il CALCIO delle uova, ormai per tutta la vita ed il latte ogni mattina.
Nel maggio 2020 il controllo della densità ossea.
Voglio proprio vedere cosa si ottiene ingoiando gli "ALIMENTI ESSENZIALI" vitamina D, CALCIO delle uova, SILICIO ORGANICO e vitamina K2 per la OSTEOPOROSI, naturalmente con gli altri di sempre.
Però oggi mi chiedo:
"come mai noi non sappiamo queste cose? Possibile che la malafede dei cervelloni della medicina sia così potente?"

La pagina recita:
"Con mia tanta soddisfazione devo riportare una mia personale esperienza DOCUMENTATA che lascerà di stucco molte persone e che conferma il ragionamento che ho inserito in molte risposte quando si parlava di COLESTEROLO ALTO.
Mi permetto di riportarlo anche quì:
Si sà con certezza che il COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO dal fegato per TUTTI le specie animali.
Lo è per un minimo dell'80%, mentre il rimanente 20% l'individuo lo preleva dal CIBO.
Ed è proprio a quel piccolo 20% che la medicina si appiglia per ridurre questo COLESTEROLO nel sangue, consigliando di eliminare i CIBI che lo contengono, che se non si abbassa, si prescrivono le STATINE che hanno il potere di agire sulla produzione del fegato, causando nel tempo i danni previsti dal foglio illustrativo.
Si parla di formaggi dichiarati GRASSI che sono di origine animale::
BURRO
STRUTTO
LARDO
SUGNA
SEGO
ecc.
LATTE e derivati
FORMAGGI
RICOTTE
YOGURT
PESCE e prodotti della pesca
ed anche le
UOVA (tutte le uova)
ecc.
Ora avendo la certezza che ad AUTOPRODURRE questo COLESTEROLO è il fegato, e dato che a dare quest'ordine è proprio il corpo dell'individuo, dato che questo corpo si sà AUTOGUARIRE e NON AUTOLESIONARSI, non riesco a pensare che questo corpo sia TANTO STUPIDO DA AUTOPRODURSI PIU' COLESTEROLO PER DANNEGGIARSI!!!
Ho iniziato ad ingoiare due uova ogni mattina dal novembre 2016, in ferie compreso, due uova al tegamino, ingoiando crudo il rosso, più formaggi per tutti i pasti, quindi sono rimasto molto sorpreso del valore del COLESTEROLO LDL nell'ultimo esame del sangue del 19 ottobre 2017.
Non solo, ma anche il valore dei collegati TRIGLIGERIDI è molto ridotto.
NON HO MAI AVUTO UN VALORE DEL COLESTEROLO COSI' BASSO, MENTRE I TRIGLIGERIDI AUMENTATI NEGLI ULTIMI ANNI SI SONO NUOVAMENTE ABBASSATI.
CREATININA                                                1.10 mg/dl                      V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO                                            168 mg/dl                       V.R. < 200
HDL COLESTEROLO                                   40  mg/dl                       V.R. > 45
TRIGLIGERIDI                                              71 mg/dl                        V.R. < 150
SODIO                                                             141  mmol/l                    V.R.  137 - 145
POTASSIO                                                       4.3  mmol/l                    V.R.  3.5 - 5.1
CEA                                                     1.8                          V.R.  <=3             marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             75.0 ng/ml                       V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO                                           14.60  ng/ml                    V.R.  2.76 - 20
VITAMINA B12                                            440.0 ng/ml                     V.R. 239 - 931
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamereaott2017.htm

per tutti gli esami del passato:
http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esamisu.htm

Ed ora vediti questo video molto che ritengo molto esplicativo:
un uovo al giorno
https://youtu.be/f-2h5UGFCSk?list=PL2yU3vG-ZbFX3AhYZq_NWT2fVEYZF6NXR
Riguardo al COLESTEROLO, il Dottor Dwight Lundell, informa sulle FALSITA' e dice:
"Durante 25 anni come chirurgo toracico, la mia vita è stata dedicata con passione a trattare le malattie del cuore; ho dato a diverse migliaia di pazienti una seconda possibilità di vita. Però ho notato che la malattia era SOLO INFIAMMAZIONE.
Poi qualche anno fa ho preso la decisione più difficile della mia carriera di medico. Ho lasciato la chirurgia che amavo, per avere la libertà necessaria di dire la verità sulle malattie cardiache, l'infiammazione, le statine e gli attuali metodi di trattamento di tali malattie.
L'infiammazione non è una cosa complicata - è semplicemente una difesa naturale del corpo ad un invasore estraneo, come tossine, batteri o virus. Il processo di infiammazione è perfetto nel modo in cui protegge il corpo da questi invasori batterici e virali. Tuttavia, se esponiamo frequentemente il corpo ai danni da tossine o alimenti che il corpo umano non è stato progettato per elaborare, si verifica una condizione chiamata infiammazione cronica. L'infiammazione cronica è nociva tanto quanto l'infiammazione acuta è benefica.
Quale persona ragionevole vorrebbe intenzionalmente esporsi ripetutamente ad alimenti o altre sostanze che sono note per causare lesioni al corpo? Beh, forse i fumatori, ma almeno hanno fatto questa scelta volontariamente.
Provate a pensare di strofinare ripetutamente con una spazzola rigida la nostra pelle morbida finché non diventa tutta rossa e quasi sanguinante. Pensate di fare questo più volte al giorno, tutti i giorni per cinque anni. Se si potesse sopportare questa dolorosa spazzolatura, si arriverebbe ad avere un’area gonfia, sanguinante e
infetta che si aggrava dopo ogni ripetuto attacco. Questo è un buon modo per visualizzare il processo infiammatorio che potrebbe essere in corso nel vostro corpo in questo momento.
Il processo infiammatorio è lo stesso, indipendentemente da dove avviene, esternamente o internamente. Io ho guardato dentro migliaia e migliaia di arterie. La parete di un’arteria malata fa pensare proprio a qualcuno che la abbia ripetutamente strofinata con una spazzola. Più volte al giorno, ogni giorno, i cibi che mangiamo creano piccole ferite che si aggiungono a ferite, stimolando l'organismo a rispondere in modo continuo all'infiammazione."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/cardiologo.htm

Sempre lui è tradotto:
"La recensione di colesterolo grande bugia
Dopo aver effettuato 5.000 interventi chirurgici di cuore una carriera di 25 anni, nessuno è più in modo univoco qualificato di questo chirurgo molto saggia e premurosa, che ha dedicato la sua vita alla malattia di cuore.
2004 Porta realizzazioni
Nel 2004, il dottor Lundell raggiunto un momento cambia la vita quando più non poteva trascurare che ogni paziente sul suo tavolo aveva infiammato le arterie, più della metà ha avuto colesterolo normale e solo s molti non fumo né erano obesi.
Egli non credeva né poteva egli mai ancora sostengono la teoria 40 anni di tragica e viziata che colesterolo causato malattie cardiache.
Scritto con grande semplicità, impariamo come eliminando i grassi saturi a favore di raccomandazioni dietetiche a basso contenuto di grassi ha portato ad un'epidemia di malattie cardiache, infiammazione, obesità e diabete.
Apprendiamo che l'infiammazione è, come essa colpisce le arterie del cuore, dove viene e come questo killer silenzioso può essere fermato da prendere più vite."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/cardiologoa.htm
Quindi ora abbiamo certezza che NON è il COLESTEROLO a causare danni all'apparato circolatorio, ma i GRASSI INNATURALI e gli ZUCCHERI.
Cosa stà succedendo sul fatto che le uova fanno aumentare il COLESTEROLO e non se ne possono ingoiare più di due alla settimana senza correre seri rischi?
L'articolo in oggetto, datato 14/05/2018 è redatto alcuni mesi dopo il mio post sulle due uova al giorno che riporta i miei esami del sangue con un valore del COLESTEROLO a 168, valore mai avuto in tutta la mia vita.
L'articolo scrive:
"Uova e colesterolo: assolte con formula piena. Se ne possono mangiare 12 a settimana senza problemi:
Emma Morano, la donna che fino al 17 aprile dello scorso anno deteneva il record di longevità con i suoi 117 anni, mangiava 3 uova al giorno. Eppure la maggior parte di noi pensa che le uova vadano assunte con moderazione, perché contengono molto colesterolo e molti grassi e dunque possono creare problemi al cuore oltre a far ingrassare.
Ma una nuova ricerca, condotta dall’Università di Sydney, nella Sydney Medical School, dipana ogni dubbio: mangiare fino a 12 uova a settimana (ovvero quasi due al giorno) non fa aumentare di peso e neppure alza i rischi di incorrere in patologie cardiovascolari. In particolare i test condotti dai ricercatori hanno riguardato persone afflitte da diabete. Le persone con questa patologia sono ancora più a rischio degli altri perché hanno più alti livelli di colesterolo cosiddetto “cattivo”, ovvero l’Ldl che si deposita sulle arterie e che in tutti, portando al restringimento dei vasi, contribuisce enormemente alla genesi dell’aterosclerosi. Viene contrapposto al colesterolo Hdl, quello “buono”, che non provoca alcun danno alle arterie ma, anzi, rimuovendo il colesterolo dalle pareti dei vasi per trasportarlo al fegato ha una funzione protettiva. Consumare due uova fa superare di gran lunga il fabbisogno di colesterolo quotidiano. E per questo sono state per anni messe sotto accusa."

Infatti sono uscito con questo post il: 07 novembre 2017 col titolo "Mangiare ogni giorno uova fà male: In particolare è pericoloso per il COLESTEROLO? Molti studi tendono ormai a negare....."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaognigiorno.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaduealgiorno.htm
La differenza tra una colazione con un uovo ed una “ideale” consigliata da praticamente TUTTI (o quasi) i nutrizionisti del mondo: latte (senza lattosio) e cereali (avena).
Ancora una volta vi presentiamo uno studio, fresco fresco come un ovetto appena deposto, che ha presentato risultati “inattesi“…
L’obiettivo dello studio era valutare, in pazienti con diabete di tipo II, la differenza tra una colazione con un uovo ed una “ideale” consigliata da praticamente TUTTI (o quasi) i nutrizionisti del mondo: latte (senza lattosio) e cereali (avena). Le colazioni erano isocaloriche.
I parametri controllati sono stati i classici valori ematici tipo glicemia, colesterolo… Ed altri un po’ più sofisticati che valutano i livelli di infiammazione.
Sono stati reclutati 24 soggetti di varie età tutti diabetici.
Questi hanno seguito per 5 settimane una delle due colazioni proposte, poi, dopo 3 settimane di washout, hanno seguito per altre 5 settimane l’altro tipo di colazione. Chiaramente tutti i parametri sono stati misurati all’inizio ed alla fine di ogni periodo.
I risultati:
pochi cambiamenti nel controllo del glucosio ematico, il colesterolo (ndr. e questa è già una notizia da dare a chi ha ancora paura delle uova…), l’emoglobina glicata (ndr. per forza, il trial è durato troppo poco tempo), LDL ossidato, ed altri dati ematici…
MA… La colazione con l’uovo ha migliorato nettamente i parametri/marker relativi all’infiammazione (AST e TNF-a).
Della serie: un uovo al giorno toglie il medico di torno… Un solo uovo al giorno, inserito in un’ottica di dieta standard, ha migliorato i parametri relativi all’infiammazione sistemica, praticamente un farmaco naturale. Pazzesco…
Riferimento:
Nutrients. 2015 May; 7(5): 3449–3463.
Published online 2015 May 11. doi: 10.3390/nu7053449 PMCID: PMC4446761
One Egg per Day Improves Inflammation when Compared to an Oatmeal-Based Breakfast without Increasing Other Cardiometabolic Risk Factors in Diabetic Patients
Martha Nydia Ballesteros, Fabrizio Valenzuela, Alma E. Robles, Elizabeth Artalejo, David Aguilar, Catherine . Andersen Herlindo Valdez and Maria Luz Fernandez.
Chi ha ancora paura del colesterolo alimentare?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovounoalgiorno.htm
Ormai abbiamo capito tutti, chi non ha gli occhi foderati di pelle di salame, oppure chi ha una esperienza personale di salute, che la medicina è FALSA e punta sul CONTRARIO DI TUTTO pur di creare quelle paure con le quali riesce a dominare sulla intera popolazione mondiale.
Noi però abbiamo capito questo suo punto debole, poichè non vi è proprio nulla di concreto a suffragio delle sue FALSITA'
Uno di questi è il COLESTEROLO e le UOVA.
Dobbiamo azitutto capire che l'UOVO è la continuazione di molte specie animali, quindi come nel liquido seminale maschile detto SPERMA o il GERME di TUTTI i vegetali al mondo, da questi tre NASCE LA VITA FUTURA.
Quindi come abbiamo visto il contenuto necessario alla partenza della vita è formato da "ALIMENTI ESSENZIALI".
Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzialicosasono.htm

Fissato questo, non riesco proprio a capire che il contenuto in "ALIMENTI ESSENZIALI" possa essere nocivo alla salute umana.
Molti articoli DEMONIZZANO l'UOVO adducendo un alto contenuto in COLESTEROLO, ma questo è pienamente falso, ma anche se fosse, entrando nel corpo, il fegato dell0individuo risparmierebbe energie per AUTOPRODURNE questa quantità per raggiungere il certo fabbisogno.
Mi è capitato articoli che oltre a demonizzare, inventano studi pur di raggiungere lo scopo di terrorizzare chi lo legge, ma noi sappiamo quanti personaggi ne traggono tanto lucro dalle FALSITA' su questo COLESTEROLO, e non solo la medicina.
La dimostrazione pratica è che dichiara falsi studi, in quanto non ne cita gli estremi come è normale che sia, quindi SENZA LA DOVUTA DOCUMENTAZIONE
Quindi, dato che abbiamo certezza che il contenuto del GERME è uguale al contenuto dello SPERMA ed uguale al contenuto del tuorlo dell'UOVO, ormai abbiamo capito che raffinare i vegetali come la farina 00 togliendo il GERME, quindi gli "ALIMENTI ESSENZIALI", quel cibo diventa MALATTIA.
Per causare la malattia, riuscendo a farlo sui vegetali ecco che ci provano sull'UOVO.
Quindi gente, statevi accorti, il vostro simile non perderà mai occasione per guadagnare sulla vostra sofferenza, quindi sappiatevi comportare.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovamedicinafalsa.htm


Ora, capito quanto sopra, abbiamo CERTEZZA E SENZA OMBRA DI DUBBIO che le "ricerche" denominate "scientifiche" NON POSSONO ESSERE UTILI A NESSUN ESSERE VIVENTE, TANTOMENO PER L'UMANITA', poichè i PRODOTTI CHIMICI, come i PRODOTTI DEGLI SCAFFALI, non possono fornire gli "ALIMENTI ESSENZIALI" INDISPENSABILI AL CORPO DI CHI LI INGERISCE.
Quindi è comprensibile che le ASSOCIAZIONI si nascondono dietro la parola RICERCA per spillare denaro alle persone.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamereaott2017.htm
La pagina recita:
"Il colesterolo ha i giorni contati.
Non lo dico io ma lo dicono dei video che mi permetto di riportare sotto
Mi permetto di dirlo in quanto non riesco proprio ad ammettere, data la AUTOPRODUZIONE di questa molecola nel fegato, indispensabile per la VERA SALUTE, che il mio corpo sia TANTO STUPIDO, MA TANTO STUPIDO da AUTOPRODURSENE DI PIU' PER CAUSARSI DANNI.
Se mai, convincere l'Homo Sapiens di questo, ha portato moltissimi benefici sia alla classe medica che alle industrie, e dato che sono compari di merenda, non possono fare altro che sostenersi a vicenda.
E' VERGOGNOSO, che gli SCIENZIATI ed i CERVELLONI della medicina puntino sulle paure individuali per poter gestire i loro COMODACCI.
La parola "iper" prima, (ipervitaminosi, iperpotassemia, ipermagnesemia ecc.), denominare ciò che stà nel mio liquido seminale di maschio nel quale il mio corpo GENERA quegli spermatozoi che svolgeranno il compito per il quale sono venuto al mondo, e che stà nel mio sangue, sicuramente scritti A LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA:
"integratori"
questa è stata una mossa veramente "furba" di questi IMMONDI PERSONAGGI, per creare terrore e non solo paura, onde poter dominare quella STUPIDA MASSA dell'umanità che da quando si è ritrovata "le vergogne" ha perso ogni BUONSENSO ed insieme anche la DIGNITA', dimenticandosi addirittura del perchè sono venuti al mondo. Devo far notare che l'unico animale ad avere le "vergogne" è la specie umana.
PAZZESCO.......
Cosa che il corpo sia maschile che femminile non lo ha dimenticato, in quanto il primo prima AUTOPRODUCE quel liquido seminale maschile, formato dagli "ALIMENTI ESSENZIALI" denominati vergognosamente "integratori" dalla medicina, nel quale poi GENERA regolarmente quegli spermatozoi (devo far notare la forma di questi che è simile al girino della rana ed ai pesciolini appena nati, NON VI STUPISCE QUESTO? fatevi qualche domanda in proposito), indispensabili per l'inizio della vita futura. Mentre quello femminile, ancora più preciso, seguendo quel ciclo mestruo di ogni tot giorni AUTOPRODUCE quell'ovolo che fecondato dallo spermatozoo, darà la vita alla CONTINUAZIONE DELLA SPECIE.
IL TUTTO PERO' SENZA L'USO DEL SUO GRANDE "STUPIDO" CERVELLONE!!!

Mi permetto di dirlo, specialmente alle persone che si dice: HANNO STUDIATO, ma che non riesco a capire COSA HANNO STUDIATO! Se alla lunga, sulla cosa che conta di più: la loro SALUTE, non sono niente di più dell'ultimo analfabeta.
Personalmente non riesco proprio ad ammettere di essere stato GENERATO negli "integratori", conoscendo il significato di questa parola, ma ancora più grave che questi "integratori" circolino nel mio sangue, quindi per tutto il mio corpo.
CI e VI stanno prendendo per il "CU.." alla grande e lo hanno fatto da quando sono riusciti a mettere le mani su quel cadreghino del POTERE che non può durare.
Sono stupidamente convito che alla lunga la corda si logori e si spezzi.
Cosa ne dite VOI?
Scusate, tornando alle uova, inizio riportando parte di cosa dice un medico di base sia delle uova che del colesterolo.
Così dice su questo video un medico di base, spiegando bene cosa è l'uovo e quali benefici apporta all'individuo umano.
Non tralascia di spiegare chiaramente anche il fatto del FALSO COLESTEROLO, dando contro ai suoi colleghi che testardamente continuano a raccontare frittole per i loro benefici.
"Chi conosce meglio questo prodotto, (la presentatrice mostra un uovo), che io ho detto fondamentale per il nostro benessere, iniziando proprio dalle proprietà, quali sono le proprietà dell'uovo?
Risposta del medico:
Ma intanto l'uovo è un alimento proteico per eccellenza che è, a differenza di altri alimenti proteici, diciamo non sò, i salumi, i formaggi ecc., privo di sale, privo di conservati, privo di additivi, e quindi è una proteina pura, no, con una buona quantità di grassi all'interno, che sono però grassi molto sani, sia perchè ricchi di grassi essenziali per il nostro organismo, e anche perchè contengono una serie di sostanze come per esempio la colina, la lecitina, che sono utili anche per la gestione di questi grassi all'interno del nostro organismo, in più contengono anche una serie di vitamine liposolubili che non è facile procurarsi oggi con l'alimentazione che sono la vitamina A, utile per la pelle, la vitamina D. E' uno dei pochissimi alimenti che contiene la vitamina D. Se noi naturalmente andiamo a procurarci esposti al sole però, e poi anche la vitamina E che è un antiossidante importante.
.................
parla del COLESTEROLO e dà delle informazioni che ritengo importantissime
.................
https://www.youtube.com/watch?v=5pGhR3QfC5w&feature=youtu.be&fbclid=IwAR2ptAmPhpXqMO_1HksB5qLo1_wJH4b96Cf7Yw6gDQ64Z0c8P2d7ws3jmgI

Mentre sul colesterolo ecco un video del dottor Mathias Rath che lo dedica completamente a questa molecola:
https://www.youtube.com/watch?v=HQT8wbCmeoU

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovailmiomedico.htm
E quì casca l'asino, e finalmente la medicina non può più nascondere le sue malefatte, ed il SISTEMA non può più nascondere che dell'individuo umano importa SOLO LA MALATTIA.
Dell'articolo mi permetto di riportare la frase:
"Innanzitutto c’è da sottolineare come, nonostante l’albume abbia un contenuto proteico maggiore, il tuorlo è ricco di preziosi nutrienti come ferro, folati, vitamina E e antiossidanti come luteina e zeaxantina, importanti per le funzioni cognitive e per la salute degli occhi. Studi recenti hanno evidenziato come il consumo di uova nell'insalata contribuisca ad un maggiore assorbimento di antiossidanti, in particolare di carotenoidi.“
Quindi l'uovo contiene gli "ALIMENTI ESSENZIALI" indispensabili per iniziare una vita circolando poi nel loro sangue, come circola anche nel sangue umano. Ce lo dice il medico facendo fare al suo cliente quando lo ritiene opportuno, l'esame del sangue per avere i valori di questi dalla medicina chiamati "integratori" ma che noi chiamaimo "ALIMENTI ESSENZIALI".
E continua:
"Tuttavia, il tuorlo dell’uovo è anche una ricca fonte di colesterolo alimentare, il cui introito eccessivo, fino a qualche anno fa, è stato associato ad un aumentato rischio di cardiopatie. In effetti il pensiero comune, in passato, era che il colesterolo alimentare entrasse immediatamente in circolo e aumentasse i livelli di colesterolo ematico, ponendo a serio rischio la salute cardiovascolare. Il colesterolo alimentare è stato per anni demonizzato come la principale causa delle patologie cardiovascolari, limitando il consumo di alimenti ricchi di nutrienti, come appunto le uova, e spianando la strada invece ad un eccessivo consumo di cibi zuccherati e di grassi parzialmente idrogenati (grassi trans).“
Questa parte vuole convincermi che il mio corpo è STUPIDO, ma questi personaggi si dimenticano che il mio corpo proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE?
Quindi se è sopravissuto tutto questo tempo, penso che questo fatto dimostri senza ombra di dubbio che l'essere vivente se non fosse PERFETTO ed AUTOSUFFICIENTE non ci sarebbe più la vita sulla terra e non solo per l'Homo Sapiens..
Detto questo non riesco a capire che il colesterolo ingoiato con i cibi possa confondere il mio corpo, tanto da riuscire a causargli dei danni mortali?
Come è possibile se la maggior parte di questo colesterolo è AUTOPRODOTTO nel fegato, lasciando al caso quanto ingoiato col cibo, rischiando in ogni momento la sua salute?
Questo può essere pensato solo da persone INCOMPETENTI o VOLUTAMENTE INCOMPETENTI?
E noi, siamo così STUPIDI da credere a questi personaggi?
Povero CERVELLO UMANO!!!!
"Uova e colesterolo: sfatiamo questo falso mito!
Smettiamola di mettere al bando il consumo di uova. Questo prezioso alimento, oltre ad essere ricco di vitamine, minerali ed amminoacidi essenziali, non concorre ad aumentare il colesterolo nel sangue, tutt’altro. "
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaefalsocolesterolo.htm
10 MOTIVI PER MANGIARE UOVA OGNI GIORNO
1- SONO QUASI IL CIBO PIU' NUTRIENTE CHE CI SIA
Le uova contengono molti nutrienti
tra cui in media 6 grammi di proteine, 5 grammi di grassi buoni e sole 77 kcal l'una
2- NON INFLUENZANO I LIVELLI DI COLESTEROLO SANGUIGNO
Diversi studi hanno dimostrato che le uova
non sono responsabili dell'innalzamento dei livelli del colesterolo sanguigno
L'unico tipo di colesterolo che le uova tendono ad aumentare è quello buono HDL
3- CONTENGONO COLINA
Contengono la colina, una sostanza che spesso non viene assunta in quantità sufficiente
5- TRASFORMANO LE PARTICELLE DI COLESTEROLO LDL
Convertono le particelle di colesterolo LDL da piccole e dense a larghe
che sono quelle meno correlate al rischio di malattie cardiache
6- CONTENGONO ANTIOSSIDANTI BUONI PER LA VISTA
La luteina e la zeaxantina sono due antiossidanti presenti nelle uova
che sono molto benefici per la salute degli occhi
7- SONO RICCHE DI OMEGA3
Sono richhe di omega3 ed abbassano i trigligeridi
8- SONO UN'OTTIMA FONTE DI PROTEINE
Le proteine delle uova sono notevoli
e vengono assorbite al meglio grazie agli aminoacidi che contengono
9- POTREBBERO RIDURRE IL RISCHIO DI ICTUS
Molte ricerche hanno correlato un minore rischio di ICTUS al consumo di uova
10- SONO CONSIGLIATE PER UNA DIETA DIMAGRANTE
Hanno un potere saziante molto alto
ragion per cui sono ottime fa consumare nelle diete dimagranti
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaognigiorno.htm

Dell'articolo sul link che ci parla del GUSCIO delle tanto demonizzate uova, leggendo questa parte, non sono riuscito a resistere alla tentazione di inserirla sulla foto di riferimento.
E mi colpito particolarmente la parte che recita:
"Piccole, dalla forma armoniosa e perfetta e protagoniste di famosi proverbi, le uova tornano prepotentemente protagoniste di questa calda estate 2019 perché al centro di diverse ricerche che ne certificano proprietà, benefici e futuribili applicazioni nella medicina d’avanguardia."
che mi fatto proprio ridere, e spero di non peccare di presunzione in quanto sono certo che se ne parla in seguito ai miei post che riportano i risultati dei nostri esami del sangue ottenendo valori di COLESTEROLO a 168, sia per me che per Franca mia moglie. Valori mai raggiunti nella nostra vita.
Naturalmente dopo un anno di 2 (due) uova al giorno costantemente.
Naturalmente si sono aggiunti molti membri dei nostri gruppi con i nostri medesimi risultati.
Sono certo che ai CERVELLONI, sostenitori delle idiozie, abbiamo fatto fare una figura MESCHINA.
Ecco che allora le uova sono venute di moda.
L'altra parte recita:
"Assolte dall’accusa di aumentare il rischio di infarto e ictus (anzi lo prevengono), le uova sono considerate un toccasana per il nostro organismo per diversi aspetti (soprattutto per i bambini): di recente sono diventate anche miracolose per le ossa, grazie ad una ricerca condotta da un pool di scienziati dell’Università del Massachusetts e pubblicata sulla rivista di settore Biomaterials Science."
Ed ora a voi l'articolo, in quanto penso di non dover aggiungere altro.
Ma la parte migliore è:
Piccole, dalla forma armoniosa e perfetta e protagoniste di famosi proverbi, le uova tornano prepotentemente protagoniste di questa calda estate 2019 perché al centro di diverse ricerche che ne certificano proprietà, benefici e futuribili applicazioni nella medicina d’avanguardia.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovagusciorigenerazioneossea.htm
La pagina recita:
"È possibile mangiare gusci delle uova? Cosa accade se vengono ingeriti accidentalmente o volontariamente, cotti o crudi? Qui tutte le informazioni utili:
Maria Corbisiero
di Maria Corbisiero
09 Novembre 2016
Leggendo il titolo di questo articolo si è portati sicuramente a pensare: perché una persona dovrebbe mangiare gusci delle uova?
Una domanda più che lecita, soprattutto perché è pensiero comune che non sia assolutamente corretto ed igienico mangiare gusci di uova, una convinzione che ci porta di conseguenza a considerare questi involucri dei semplici scarti alimentari e quindi a gettarli senza alcun ripensamento.
Eppure studi scientifici hanno dimostrato che mangiare gusci delle uova può arrecare benefici alla salute, in particolar modo quella delle ossa.
Mangiare gusci delle uova: ottima fonte di calcio.
Mangiare Gusci delle Uova: Ecco Cosa Succede
Il guscio di un uovo, ossia il rivestimento dentro il quale sono racchiusi l’albume e il tuorlo, e il cui colore varia a seconda della tipologia di gallina che lo produce – bianco per la gallina livornese, marrone chiaro per la gallina padovana e con riflessi verde/azzurro per la gallina Araucana – è composto principalmente da carbonato di calcio, per l’esattezza il 95% di esso, mentre sono presenti, seppur in piccole quantità, il carbonato di magnesio e il fosfato di calcio.
La membrana interna, chiamata membrana testacea, ossia la pellicola trasparente che consente di separare la parte interna dell’involucro dall’albume, è invece presente la cheratina, proteina ricca di zolfo.
I gusci d’uovo sono inoltre molto porosi, caratteristica che li rende facilmente digeribili in caso di ingestione.
Mangiare Gusci delle Uova: Ecco Cosa Succede
Secondo alcuni ricercatori, il cui studio è stato reso noto nel 2003 attraverso una pubblicazione sul National Center for Biotechnology Information (NCBI), mangiare gusci d’uovo avrebbe effetti positivi sul metabolismo osseo e rappresentano un ottimo alleato nella prevenzione e nel trattamento dell’osteoporosi in quanto fonte naturale di calcio.
Nell’estratto dello studio vengono descritti gli effetti positivi ottenuti dai test effettuati su alcuni animali, topi da laboratorio di xexxo femminile, e dagli studi clinici sulle donne con osteoporosi senile riscontrata nel periodo post-menopausa.
Per quanto riguarda queste ultime, sul sito della NCBI si legge:
<>.
Leggendo tutto questo, ed immaginando la provenienza di tale alimento, verrebbe da chiedersi come si può mangiare gusci d’uovo in perfetta sicurezza, evitando ogni possibile contaminazione.
Se si legge attentamente la succitata ricerca, nonché quella pubblicata nel 2013 sul The International Journal of Food Science and Nutrition, realizzata da un team di studiosi argentini che ha voluto chiarire l’uso dei gusci d’uovo come fonte di calcio casalinga, è possibile comprendere che si parla di polvere di gusci di uovo.
Non bisogna quindi mangiare gusci d’uovo interi bensì è necessario sterilizzarli accuratamente, al fine di eliminare ogni possibile batterio presente su di essi, e successivamente ridurli in polvere.
Lo scopo del recente studio argentino era quello di valutare:
I meccanismi casalinghi di elaborazione dei gusci d’uovo al fine di renderli commestibili;
La quantità giornaliera di calcio che un singolo individuo può assumere attraverso i gusci;
Il sapore e la consistenza dei piatti e delle bevande ai quali sono stati aggiunti i gusci.
I risultati hanno dimostrato che:
<>.
Nel mangiare un guscio d’uovo nella quantità qui sopra consigliata è importante tener presente l’apporto giornaliero di calcio che il nostro corpo riceve dagli alimenti che consumiamo solitamente.
Vien da se che mangiare i gusci di uova è sconsigliato per coloro che hanno un sufficiente consumo medio giornaliero di calcio. Un eccessivo apporto di questo elemento chimico infatti può danneggiare l’organismo e provocare sintomi quali nausea, problemi allo stomaco, stitichezza e acidità gastrica.
Ecco perché, pur parlando di una fonte naturale di calcio, è opportuno consultare il medico prima di mangiare gusci di uovo.
Mangiare gusci delle uova: ecco come ottenere una polvere da usare come integratore.
Mangiare Gusci delle Uova: Ecco Cosa Succede
Come detto in precedenza, per mangiare gusci delle uova è necessario sterilizzarli e ridurli in polvere.
Un video pubblicato sul canale Youtube “TheCrunchyHousewife” spiega in modo dettagliato ed esaustivo il procedimento da seguire per polverizzare tali involucri.
Per prima cosa bisogna sciacquare accuratamente i gusci d’uovo scartati facendo però attenzione a non eliminare la membrana presente all’interno.
Successivamente, prendere una pentola capiente e portare a bollore dell’abbondante acqua. A questo punto non resta che immergere i gusci (non devono galleggiare ma essere completamente immersi) e lasciarli cuocere per circa 10 minuti così da eliminare i batteri.
Nel frattempo accendete il forno a circa 100°C.
Trascorsi i 10 minuti, scolare i gusci, metterli su una teglia e infornare per ulteriori 15 minuti. Questa operazione completa la cottura e l’eliminazione dei batteri, inoltre rende i gusci più croccanti e più facili da ridurre in polvere.
A questo punto non resta che triturare i gusci usando un frullatore o un macinino da caffè e conservare la polvere in un contenitore chiuso ermeticamente.
Nel mangiare gusci d’uovo così triturati, dovete tener presente che mezzo cucchiaino di questa polvere equivale a circa 400 mg di calcio.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovagusciosteoporosi.htm

Eliminano il dolore articolare e osseo, fanno ricrescere unghie e capelli: i benefici dei gusci delle uova

Le uova sono molto presenti nella nostra dieta. E’ un alimento nutriente e versatile. Piace ai bambini e si può preparare in decine di modi diversi. Alcune sue proprietà sono note, altre meno… Ma conosci quelle del guscio d’uovo?

Il guscio d’uovo è composto quasi interamente da calcio (90%), molto importante per le nostre ossa. Il calcio viene assorbito facilmente dal nostro organismo e, fra le altre cose, previene l’osteoporosi, stimola il midollo osseo, regola i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna e rafforza le ossa.
Inoltre, anche se in misura minore, contiene zinco, fosforo, manganese, ferro e cromo.

Secondo la medicina naturale, bisognerebbe consumare fra 1,5 e 3 grammi di guscio d’uovo macinato al giorno. Puoi includerlo nel cibo o nei frullati.

Il modo più facile di consumarlo è realizzando della farina: lava i gusci di 10 uova e triturali in un mortaio. Poi mettili in forno per qualche minuto per asciugare la loro naturale umidità e conservali in un luogo secco.

Se non vuoi realizzare la farina di guscio d’uovo, puoi inserirlo in un succo di limone. Lava il guscio e lascialo riposare in un bicchiere con del succo naturale di limone. Dopo circa 12 ore il limone avrà “corroso” il guscio. Metti il tutto in un frullatore e consumalo.

Il guscio d’uovo è un ottimo rimedio per:

    Disintossicare l’organismo. Lavare 5 gusci d’uovo e frantumarle in un mortaio. Inserisci la farina in 3 litri d’acqua e lasciare riposare per 7 giorni. Consumare due bicchieri al giorno.
    Stimolare la ghiandola tiroidea. Lavare 8 gusci d’uovo e frantumarli in un mortaio; spremere 5 limoni e mescolare il tutto. Far riposare in frigo per circa un giorno intero.
    Trattare i problemi gastrici. Mescola un quarto di un cucchiaino di guscio d’uovo con due cucchiaiate di succo di limone. Aggiungi quindi 100ml di latte caldo. Consuma questa preparazione a stomaco vuoto due volte al giorno: al mattino e prima di andare a dormire.
    Come cicatrizzante. La pellicola trasparente che riveste l’interno del guscio d’uovo aiuta la cicatrizzazione di ferite e graffi sulla pelle. Applica questa pellicola direttamente sulla pelle e lasciala per qualche minuto.
    Lifting facciale: mescola bene due cucchiaiate di guscio d’uovo triturato con dell’albume. Applica sul volto e fai asciugare, poi risciacqua. Questa maschera per il viso è ricca di nutrienti per la pelle.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaguscierimedi.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeDom 15 Dic 2019 - 7:13

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/anellatopazioimportante.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Anella Topazio mi ringrazia per la mia attività, ed io ringrazio lei per averlo capito.

Dal gruppo:   05 dicembre 2019    9:15
Cloruro di Magnesio, i veri amici

Da notifiche
Genre Franco ha condiviso un link.
Amministratore · 6 h

http://acidoascorbico.altervista.org/…/capelliedilsilicioor…

Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:

http://acidoascorbico.altervista.org/…/Immagini/pagineprece…...Continua a leggere
acidoascorbico.altervista.org
Perdi i capelli? Allora dovresti evitare questi alimenti
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido…
7Anna Maggiora, Luca Canazza e altri 5
Commenti: 2
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

    Anella TopazioAttivo/a ora
    Anella Topazio Grazie infinite Franco caro di togliere le bende dagli occhi e fornirci di informazioni preziose.buona salute a te e tutti quelli che credono in te????????????
    1

    Mi piace
     · Rispondi · 5 h

Genre Franco
Rispondi a Anella Topazio...

Genre Franco
Genre Franco Ciao Anella Topazio, leggere il tuo scritto è stato un piacere per me, in quanto sei una persona tra le tante che ha capito il mio fine. Quindi ti ringrazio di cuore, alla prossima poichè gli INGANNI del SISTEMA sono INFINITI. ciaooo Franco
1
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/anellatopazioimportante.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeMar 17 Dic 2019 - 11:04

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/mercurioedilcervello.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

MERCURIO intossica anche il cervello.......
E' mai possibile che anche un dottore Liborio Quinto, riporti questa notizia sul MERCURIO, tanto più che si dichiara BIOLOGO?
Ma non si ricorda che nella quarta o quinta elementare, informandoci della EVOLUZIONE, i maestri ci hanno detto che ad un certo punto di questa, molto tempo fà, avvenne la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE?
Cosa vuol dire questo?
Che prima della GRANDE SEPARAZIONE TUTTI GLI ESSERI VIVENTI ERANO UNA COSA UNICA, non può essere diverso, vero?
Altrimenti non avrebbe potuto avvenire la GRANDE SEPARAZIONE.
Allora vuol anche dire che TUTTE le SPECIE ANIMALI o VEGETALI, provenendo da una unica fonte, hanno bisogno degli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che le medicina chiama "integratori", che in primis, circolando nel SANGUE degli ANIMALI ma circolano anche nella LINFA dei VEGETALI. Sono poi nel liquido seminale maschile chiamato SPERMA per gli ANIMALE, e nel GERME per i VEGETALI, che è da questi ultimi che parte la VITA di entrambi i REGNI, quindi LA CONTINUAZIONE DELLE SPECIE.
MOTIVO FINALE per il quale ogni individuo di qualsiasi specie esso sia, compreso per l'Homo Sapiens, è venuto al mondo.
Di questo SEMPLICISSIMO motivo, ho certezza che gli individui della SPECIE UMANA, non ne sono informati, ma SOLO LO STUPIDO CERVELLO NON LO SA', in quanto i corpi di entrambi i sessi lo sanno benissimo, ed è alla MATURAZIONE che ogni corpo inizia a GENERARE l'uno ed a PRODURRE l'altra, lo SPERMATOZOO il primo e l'OVOLO la seconda, per l'UNICO VERO MOTIVO per cui è nato.
Naturalmente per il maschio, prima il suo corpo PRODUCE quel liquido seminale nel quale poi può GENERARE quello spermatozoo che è l'inizio della vita ANIMALE.
A questo punto, chiedo scusa, ma voglio premettere che non sono maschilista, anzi mi vergogno che esista questa parola, in quanto profittare dell'altro xexxo per i propri porci comodi è INQUALIFICABILE SEMPRE E COMUNQUE, anche perchè questo xexxo è quello che in pratica dà al maschio la possibilità di compiere quell'UNICO scopo per il quale è venuto alla vita.
Per essere preciso, personalmente mi paragono ad un FUCO, che nelle api, dopo aver fecondato la regina, diventa inutile mantenerlo in vita, poichè l'anno successivo, di maschi ne nascono altri che saranno pronti a compiere lo stesso dovere di questi, anzi più giovani e più forti di questi se rimanessero in vita, mentre no, la EVOLUZIONE di questa specie, vuole che dopo aver compiuto il loro dovere, i FUCHI MUOIANO, perchè per la maggior parte di loro, non sono in grado di ritornare all'alveare, oppure uccisi dalle api al ritorno. Solo qualcuno ha la fortuna di vivere ancora.
Incontestabile, fino a quì. vero?
Fissato questo che è LA BASE DELLA VERITA', torniamo al motivo per il quale sono quì:
IL MERCURIO
un VELENO NATURALE
Quanto sopra però fissa quindi che tutto ciò che è BUONO per uno REGNO, è BUONO anche per l'altro, ma tutto ciò che è NOCIVO per un REGNO, è NOCIVO anche per l'altro, quindi per TUTTE LE SPECIE VIVENTI.
Purtroppo però una sostanziale differenza, fra TUTTE le altre SPECIE viventi, quindi sia ANIMALI che VEGETALI, e la SPECIE UMANA, che è la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO (vitamina C) che la SPECIE UMANA ha perso questa IMPORTANTISSIMA prerogativa, ecco che questa differenza è ciò che cambia le carte in tavola in moltissime occasioni.
Quindi la SPECIE UMANA è CARENTE di questo ACIDO ASCORBICO (vitamina C), della quale vitamina C, la medicina dice che se vuoi ingoiarne devi ingoiare FRUTTA e VERDURA, che per questa CARENZA lo SCIENZIATO Irwib Stone ha scritto:
"L'Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatti del GLO.
Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/irwinprevisioni.htm

Qualcuno me lo può contestare? rispondo sempre allo stesso numero telefonico: il 3779649029 e NON SONO ARROGANTE, quindi NON HO SEMPRE RAGIONE e se ne può parlare.
Perchè invece si vuole evitare di informare una SPECIE, LA SPECIE UMANA, che l'ACIDO ASCORBICO (vitamina C) è LA BASE DELLA VITA SULLA TERRA, di cui però questa SPECIE ne è CARENTE, onde poterne prenderne i provvedimenti del caso?
Ritengo che questa informazione sia la più importante delle informazioni del mondo, specialmente di quelle dei media.
Dato che l'autore dell'articolo in oggetto e che contesto, scrive:
"Il mercurio lo ingeriamo con gli alimenti contaminati (esempio pesce spada, tonno, cereali)"
Oh, ma allora per queste specie il MERCURIO non è NOCIVO, che se lo fosse queste specie si sarebbero estinte, in quanto non è da ora che questo minerale lo ingoiano, ma si può dire: da sempre.
Dato che queste specie sono molte, allora vuol dire che è SOLO l'Homo Sapiens a non avere le difese necessarie a neutralizzare questo VELENO MERCURIO.
Oh, ma allora non essere CARENTI di questo "ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ASCORBICO vuol dire che anche questo MERCURIO non ha più la potenza di causare danni alla SPECIE UMANA,
In proposito alla dose necessaria per eliminare questa CARENZA di ACIDO ASCORBICO, lo SCIENZIATO Irwin Stone scrive:
"pagina 4/7------meccanismo biochimico ereditario FEEDBAK
I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario feedback, che aumenta la sintesi di ACIDO ASCORBICO da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un'importante fattore nell'assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di ACIDO ASCORBICO che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L'Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l'Homo Sapiens come mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell'inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta, l'Homo Sapiens Ascorbicus."
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstone50anni.pdf

Concludo contestando la informazione di questo dottore, non perchè non è giusta, ma perchè ha parecchi lati oscuri:
1- è una esperienza fatta su individui CARENTI di ACIDO ASCORBICO.
2- è data senza senza l'informazione della eventuale CARENZA dell0unico prodotto che potrebbe evitare quanto da lui descritto.
3- è tendenziosa, in quanto da questa ne traggono profitto le industrie alimentari che così aumentano le vendite.
4- anche la classe medica ne trae profitto, in quanto che l'individuo che ingoia i prodotti degli scaffali delle industrie alimentari, con questi ingoiano anche quei prodotti CHIMICI VELENOSI aggiunti che ormai conosciamo molto bene, dei quali gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" ricavati dal petrolio, causando quelle necessarie malattie che è il loro lavoro.

La pagina recita:
"Passiamo ora al MERCURIO ed i pesci, un FALSO ENORME
La pagina recita:
Prima di tutto, dell'articolo in oggetto DEVO sottolineare questa frase che ritengo COMPLETAMENTE FALSA, ma che purtroppo abbiamo già sentito moltissime volte:
"Anche il MERCURIO, contenuto nei frutti di mare, nel tonno, sgombro e pesce spada, ritarda la crescita della nostra criniera, ma niente paura…"
A questo punto mi chiedo:
MA QUESTO AUTORE SAPRA' CHE I PESCI SONO ANIMALI E DI CONSEGUENZA SONO FRATELLI NOSTRI E FRATELLI DI TUTTI GLI ANIMALI CHE VIVONO SULLA TERRA FERMA?
Detto questo dichiaro SENZA OMBRA DI DUBBIO che il MERCURIO non è VELENO SOLO per l'uomo ma lo è per TUTTI GLI ESSERI VIVENTI, in quanto i due REGNI, quello ANIMALE e quello VEGETALE vengono da una UNICA FONTE, poichè ad un certo punto della EVOLUZIONE vi fù la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Quindi non riesco proprio ad ammettere che i pesci possano vivere con del MERCURIO nel loro corpo per portarlo fino a noi. E dove lo metteranno per non avvelenarsi e morire?
Però dobbiamo tenere presente una differenza SOSTANZIALE, di cui ci informa uno SCIENZIATO del secolo scorso di nome Irwin Stone che ci lascia un disegno molto esplicativo sulla AUTOPRODUZIONE di un "ALIMENTO ESSENZIALE" di nome ACIDO ASCORBICO (vitamina C) AUTOPRODOTTO da ogni essere vivente tranne che nella specie umana, la cui CARENZA è causa di molte differenza da questa nostra specie a TUTTe le altre specie viventi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/acidoascorbicomanca.htm

L'altro SCIENZIATO del secolo scorso 2 (due) volte Premio Nobel Linus Pauling, sul suo libro riporta di Irwin Stone su questo "ACIDO ASCORBICO:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/originalelp.pdf

Quindi su questo problema, onde subire la TOSSICITA' del MERCURIO è INDISPENSABILE NON ESSERE CARENTI di ACIDO ASCORBICO (vitamina C).
Quante FALSITA' dal mio simile INFINGARDO E FALSO pur di coprire le proprie malefatte, poichè se detto ci sarà pure un motivo per farlo. vero?.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/capelliedilsilicioorganico.htm
I sopracitati INGANNI sono quelli che ritengo i più eclatanti, ma non sono che una piccolissima parte di quello che in effetti la fervida mente umana ha inventato per i vari motivi personali cui sono stati perpetrati nel tempo e giungere fino a noi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/inganniplatealisvelati.htm
L'articolo in oggetto inizia con queste frasi:
Nella figura un trancio di tonno di grossa taglia, noto per alti livelli di MERCURIO.

Uno dei metalli più dannosi alla salute del cervello, è senza dubbio il MERCURIO.

Il mercurio lo ingeriamo con gli alimenti contaminati (esempio pesce spada, tonno, cereali), funo ed aria inquinata.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/mercurioedilcervello.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeGio 19 Dic 2019 - 14:42

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluorurodisodioelasordita.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Questa pagina la dedico alle persone che grazie alla confusione FLUORURO DI SODIO e FLUORO che crea INGANNI e DISINFORMAZIONE, vivono una vita condizionata da una disabilità che toglie loro una soddisfazione molto importante nella loro vita, l'UDIRE.
E' impossibile per una persona normale capire la condizione di chi è sordo.
Per capire la causa di questa situazione, dobbiamo partire da un punto fermo.
Abbiamo certezza che la bocca, le orecchie e gli occhi comunicano tra di loro.
Ricordo che da ragazzo prima mi riempivo i polmoni di aria e poi mi tappavo la bocca ed il naso e con i  polmoni poi, cercavo di far uscire l'aria dagli altri buchi comunicanti.
Ricordo che era per me un piacere sentire quel clic nelle orecchie e mi usciva del liquido dagli occhi, dalla parte intera vicino al naso.
Mi collego a questa certezza per sottoporvi il perchè questo MICIDIALE FLUORURO DI SODIO, usato con costanza per lavare i denti fin dalla tenera età, può comodamente causare quei danni che conosciamo molto bene tutti.
Causando la SORDITA' come descritto da questa pagina:
 i problemi della VISTA,
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/occhieflurorurodisodio.htm

il MAL DI TESTA,
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/malditestaantidolorifici.htm

la CERVICALE e la CARIE , che per entrambe la loro base è il CALCIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/inganniplatealisvelati.htm
e come non buon ultimo la OSTEOPOROSI..
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/osteoporosivolutafalsainformazione.htm

Abbiamo già chiarito che il FLUORURO DI SODIO ed il FLUORO sono prodotti totalmente diversi, la riprova ce la dà la chimica, difatti mentre  per il FLUORURO DI SODIO la formula chimica è NAF, per il FLUORO che circola nel mio SANGUE, quindi anche nel tuo e nella LINFA dei VEGETALI, la formula chimica à F.
Quindi il detto che con il FLUORURO DI SODIO le industrie produttrici di dentifrici, riportano del FLUORO per rinforzare i denti è completamente FALSO.
Ed ora, tornando ai problemi che condizionano una vita, fin da ragazzini, ecco spiegato chiaramente il ciclo del FLUORURO DI SODIO.
Quando prendi lo spazzolino per lavarti i denti, metti il dentifricio sulla spazzola e mettendolo in bocca inizi a sfregare.
Però non è il dentifricio che ti lava i denti, ma lo spazzolino, intanto il dentifricio che vi hai messo sopra a contatto con la saliva si scioglie e comincia a circolare con questa saliva per tutta la bocca. 
Una parte nel frattempo viene assorbito dalle mucose ed immesso nel corpo, ma un'altra parte entra in quelle vie comunicative che abbiamo elencato sopra raggiungendo gli occhi e le orecchie.
Dato che abbiamo anche certezza che il FLUORURO DI SODIO, scarto della lavorazione dell'alluminio è un VELENO,
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alluminioefluorurotossico.htm
 
come potrà questo VELENO NON DANNEGGIARE TUTTO QUANTO LUI VIENE IN CONTATTO?
Ma questo non è una volta ogni tanto, ma una azione COSTANTE di più volte al giorno per tutta una vita, iniziando dalla tenera età, e come si può pretendere che questo VELENO a contatto di organi DELICATISSIMI come gli OCCHI e le ORECCHIE passi senza lasciare danni irreversibili?
A questo punto, onde evitare fraintendimenti, devo riportare quanto scritto sul tubetto del dentifricio:
"Creando la DISINFORMAZIONE, ti dicono di CURARE i tuoi denti col FLUORO usando il FLUORURO DI SODIO "VELENO" PER I TOPI.
Tornando al tuo tubetto, troverai la scritta:
NON INGOIARE
LAVATI I DENTI SOLO 2 ( due) VOLTE AL GIORNO
SE UN BAMBINO NE INGOIA, PORTALO SUBITO DAL DENTISTA O DAL MEDICO.
COSA???????
Ma allora queste ultima tre scritte sono una dichiarazione di VELENOSITA' del mio dentifricio. altrimenti che ragione ci sarebbe di queste scritte come avviso?
Ma non finisce quì, il vero problema è che il FLUORURO DI SODIO, come "VELENO", ha degli effetti sull'individuo che lo ingoia.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/florurodentifriciomentadent.htm

Oh, ma allora sia il DENTISTA che il MEDICO sanno che il FLUORURO DI SODIO è un veleno, vero?
E dato che si sono dedicati alla mia SALUTE come permettono che questo VELENO sia aggiunto al mio dentifricio?

Ora.la foto della pagina è di una bambina che mostra un apparecchio acustico.
Dato che non ci sono prove di EREDITARIETA', è facile quindi capire che la causa è appunto il FLUORURO DI SODIO.
Non sempre questa sordità ha inizio quando si è bambini, ma spunta il più delle volte da adulti, e questo giustifica il fatto che la sua costanza ed il FLUORURO DI SODIO hanno causato il danno.

Spero di essermi spiegato e lascio a voi le vostre personali conclusioni, lasciando ad ognuno di voi le vostre decisioni in materia, anche perchè le mie non interessano a nessuno.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluorurodisodioelasordita.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeLun 23 Dic 2019 - 13:56

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alluminioelongevita.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

POVERI RAGAZZI!
... martellati dalla PUBBLICITA' SPAZZATURA di certe tv alle quali conta SOLO l'AUDITEL
Mi spiego:
Il 9 dicembre 2019, quindi pochi giorni fà, Max Laudadio ha intervistato il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, sulla pericolosità dell'ALLUMINIO, ed ha parlato solo della stagnola, ma e le lattine di alluminio di TUTTE le bevande a portata di mano dei nostri ragazzi a cominciare dalla coca-cola?
Daranno loro mai la SALUTE?
l'intervistato parla di non tenere il cibo nella stagnola, ma nelle lattine che le bevande ci stanno anche mesi, saranno SALUTARI?
Il SISTEMA, quanto è FALSO ed INFINGARDO il SISTEMA!
Sono certo che passa inosservata questo interessamento al riguardo, anche perchè le industrie dell'alluminio sono POTENTI, ed al riguardo la pagina recita:
"I governi e gli istituti di medicina sono finanziati e controllati da queste grandi aziende che fatturano più di intere nazioni, non aspettare che lo dicano in televisione,"
Questa frase la trovi sotto.
Noi sappiamo che l'ALLUMINIO è causa di molti problemi di SALUTE.
Ho visitato molti castelli, dei quali le relative cucina.
Le pentole usate a quei tempi erano di RAME.
Ma il rame è anche nel SANGUE degli ANIMALI, e di conseguenza nella LINFA dei VEGETALI.
Ce lo dice la R.G.R. (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero della Salute:
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_listaFile_itemName_5_file.pdf

Il link sopra non funziona più perchè una prova scomoda, quindi ecco altra riprova:
https://it.wikipedia.org/wiki/Dose_giornaliera_consigliata#Valori_raccomandati
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
A quei tempi i medici erano una rarità, eppure la durata della vita era longeva.
Nel secolo scorso però a rimpiazzare il RAME, le pentole sono diventate di ALLUMINIO, ad un costo malto più basso.
In tutte le case le pentole di ALLUMINIO erano in abbondanza.
Però si è accorciata anche la vita delle persone.
Ora dato che si dice che ad allungare la vita è stata la medicina, ma questo non è altro che un SOGNO, ecco che alla luce della verità già nel secolo scorso hanno preso piede le pentole di acciaio, introdotte le quali sono state abbandonate quelle di alluminio, eliminando di conseguenza i danni causati da queto minerale.
Questo, e l'introduzione dell'ACIDO ASCORBICO come conservante nei cibi con la sigla E300 ecc, insieme hanno contribuito a questo miracolo.
Ma ora le cose stanno nuovamente cambiando, poichè ad una certa età le persone che riescono ancora a vivere, vivono in malattia.
Cosa ci aspettiamo ora dai ragazzi che con le bevande nelle lattine di ALLUMINIO, se non si ammalano subito non arriveranno mai alle età medio degli anni 2010-2020.
Altro pezzo di una pagina sotto scrive:
"Una ricerca dell’autunno 2000 del dott. R. Chinellato, chimico, svolta tramite spettrofotometro presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, avente per obiettivo l’aranciata in lattine, rivela che anche in presenza di un degrado del rivestimento interno apparentemente non degno d’interesse, l’Al della lattina viene ceduto alla bibita fino ad una concentrazione di 0,5 mg/lt, equivalente ad oltre il doppio della concentrazione massima prevista dalle normative nazionale."

Prima di tutto, onde evitare che dopo le prime tre righe qualcuno, DROGATO di CAFFE', rinunci a leggere l'articolo fino in fondo, perchè considerato troppo lungo, allora riporto subito cosa si può fare contro queste INTOSSICAZIONI da alluminio.
E' naturale e comprensibile che la prima mossa verso la SALUTE è quella di eliminare dalla cucina TUTTI i prodotti contenenti alluminio, primo fra tutti la stagnola e poi tutti gli altri senza rimpianti.
Se la stagnola la si vuole usare, mettere il cibo nella pellicola e poi nella stagnola, evitando così il contatto diretto dei cibi al VELENOSO metallo
Naturalmente evitare come la peste i prodotti elencati nell'articolo in oggetto, ma, dato che non basta si deve correre ai ripari ingoiando gli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali il primo è l'ACIDO ASCORBICO costantemente ogni giorno, il quale è LA BASE DELLA VITA SUL NOSTRO PIANETA, il quale sà benissimo come togliere l'individuo dagli impicci nei quali il suo CERVELLO STUPIDO lo trascina il più delle volte.
Ora dobbiamo tirare delle CONCLUSIONI riguardo agli "ALIMENTI ESSENZIALI" da me ingoiati con tanta costanza dal 1992, sopratutto abbondantemente nelle varie occasioni.
Devo riportare quanto scrive Linus Paulig sul suo libro dichiarato da Irwin stone:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/originalelp.pdf
Nello specifico, l'articolo riporta di un altro "ALIMENTO ESSENZIALE" di nome ACIDO MALICO: che viene in aiuto agli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" come l'ACIDO ASCORBICO, il BORO ecc. che INSIEME formano le DIFESE IMMUNITARIE e mai da soli, di cui l'articolo riporta:
"Acido Malico – L’acido malico è uno dei più potenti disintossicanti dall’alluminio. Aiuta a ridurre la tossicità di alluminio per il cervello, e per questo motivo potrebbe essere utilizzato per aiutare nei casi di morbo di Alzheimer. L’acido malico ha dimostrato di aumentare l’escrezione fecale e urinaria di alluminio. Può anche ridurre la quantità di alluminio che si trova negli organi e nei tessuti del corpo. L’acido Malico si trova in natura, soprattutto nel rabarbaro, nell’aceto di mele e nel vino.
Cosa è l'ACIDO MALICO, e dove lo si trova?"
Wikipedia ci viene in aiuto e scrive:
"L’acido malico, noto anche come acido di mela o acido fruttico in quanto si ritrova nelle mele (in particolare nella buccia) ed in altra frutta, è un acido organico alfa-idrossilato, presente sia nelle piante che negli animali, incluso l'uomo. Sotto forma del suo anione, il malato, l'acido malico è l'intermedio chiave nel principale ciclo di produzione dell'energia cellulare, noto come ciclo di Krebs o ciclo dell'acido citrico, che si svolge all'interno dei mitocondri.
https://it.wikipedia.org/wiki/Acido_malico

Ora invece letto l'articolo in oggetto, la prima mia impressione, non sò la vostra, ma è quella di vivere in un "campo minato" preparato dai marines nelle guerre del passato, tanto l'ambiente è TOSSICO, VELENOSO e CATTIVO.
Come "ambiente" non intendo parlare dell'aria, ma parlare di ciò che la medicina fà dell'uso della parola "scienza" e "ricerche scientifiche".
Infatti parlo dei prodotti, frutto di queste parole che si trovano nell'ambiente cosidetto "farmaceutico", che viene proposto per la "guarigione" di molti problemi causati dai "cibi innaturali" che troviamo sugli scaffali, prodotti dalle industrie per il GIOCO DEL BUSINES (COMMERCIO), ai quali moltissime persone si rivolgono per vivere credendo nella loro bontà, ma ingannati.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/giocodelcommerciomondiale.htm

Dato che ritengo attendibile questo articolo in oggetto, la parte che più mi ha colpito in modo "forte" è questa:
"Farmaci: Gli antiacidi molto spesso contengono Trisilicato di alluminio, come anche l’aspirina tamponata (rivestita per evitare emorragie). Gli antiacidi possono contenere 200 milligrammi o più di alluminio elementare in una singola compressa. Alcuni antiacidi popolari contengono idrossido di alluminio. L’alluminio è presente in farmaci da banco e da prescrizione come alcuni antidolorifici e antidiarroici.
Altri prodotti contenenti alluminio: è possibile trovarlo nei dentifrici, spray nasali, antitraspiranti, amalgami dentali, filtri per sigarette e pesticidi. Alcuni prodotti per pulire e lucidare metalli contengono ossido di alluminio."
E quì non posso fare a meno di riportare del FLUORURO DI SODIO, lo scarto della lavorazione dell'alluminio, dichiarata "tossica", ma che invece di essere smaltito come di dovere, viene introdotto in larga scala nei dentifrici e non solo come da questo articolo:
"Anche in questo articolo che considero di un certo spessore, involontariamente si passa dal FLUORO che ho nel mio sangue al FLUORURO DI SODIO, usato come veleno per i topi, come se fossero lo stesso prodotto.
Per fortuna la chimica mi viene in aiuto e smentisce chiaramente che questi due prodotti, l'uno il FLUORURO DI SODIO veleno per i topi, possa essere il FLUORO,
I due simboli chimici sono:
per il FLUORO F
mentre per il FLUORURO DI SODIO è NaF
quindi come si può confondere l'uno con l'altro?
Mi stupisce che il "piccolo" chimico, nel tempo, non abbia avuto il coraggio di correggere questi che considero MADORNALI ED INGANNEVOLI ERRORI che posso considerare anche VOLUTAMENTE DISINFORMATIVI.
Infatti come si potrà leggere sull'articolo in oggetto che si dedica al FLUORURO DI SODIO che scrive:
"Il fluoruro cominciò a fare la sua comparsa durante la seconda guerra mondiale dove fu usato per scopi bellici, come la produzione della bomba atomica e del gas nervino. Il fluoruro è un rifiuto speciale dell’industria dell’alluminio e dell’industria bellica le quali hanno trovato il modo non solo di risparmiare soldi evitandone lo smaltimento ma addirittura stanno guadagnando enormemente facendolo mettere nell’acqua, nei pesticidi e in tutti i prodotti per l’igiene orale. I governi e gli istituti di medicina sono finanziati e controllati da queste grandi aziende che fatturano più di intere nazioni, non aspettare che lo dicano in televisione, puoi smettere adesso di assumere fluoruro e sentirne tu stesso l’effetto nel corpo. Sono circa 5 anni che non lo assumo e posso dire di averne notato in pochi giorni la differenza."
mentre il FLUORO è nei cibi che ingoio giornalmente in quanto un "ALIMENTO ESSENZIALE".
Me lo conferma la R.G.R. (Razione giornaliera raccomandata) del Ministero della Salute che gli "ALIMENTI ESSENZIALI", i quali sono nel mio e nel tuo sangue, ma anche nella LINFA dei vegetali, e di conseguenza nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo e non solo ma anche nel GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo, ed è proprio da questi vegetali che il mio corpo se li fornisce.
La pagina recita:
"Con questo post vorrei chiarire un fatto molto importante, in quanto su questa ERRATA INFORMAZIONE, molte persone da questo INGANNO ne traggono immensi profitti causando danni incalcolabili alla nostra SALUTE.
Incriminati sono il FLUORO ed il FLORURO DI SODIO.
Inizio dichiarando senza ombra di dubbio che il FLUORO, parrà strano, ma è un "ALIMENTO ESSENZIALE" che stà nel sangue di tutti gli animali, ma è anche nella linfa di tutti i vegetali, data la fratellanza.
E si, SPERMA=GERME.
E quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluorurodisodioneurotossina.htm

Ma non basta, l'altra parte recita:
"FONTI DI ALLUMINIO
I farmaci da banco possono essere una delle maggiori fonti di alluminio: coloro che assumono spesso aspirina tamponata, come le persone con artrite, possono assumere fino a 700 mg di questo metallo ogni giorno. Ma dal momento che l’alluminio contribuisce al danno osseo, l’aspirina aumenta effettivamente l’artrite.
I medicinali per l’apparato digerente, come i farmaci contro la diarrea, gli antiacidi e quelli per le emorroidi, possono contenere anche alluminio. Una dose tipica di antiacidi contenenti alluminio può contenerne fino a 200 mg., e l’uso di un’intera giornata può fornire 800-5000 mg. di alluminio.
L’alluminio è spesso aggiunto ai prodotti per l’igiene, come gli antitraspiranti e i bagnoschiuma.
I cibi che sono stati cotti o conservati in pentole di alluminio e in fogli di alluminio sono un’altra fonte. Le stime dicono che fino a 4 milligrammi di alluminio possono essere trasferiti ad ogni porzione di alimenti acidi come i pomodori o gli agrumi che sono stati riscaldati o conservati con alluminio.
Anche le pentole in acciaio inossidabile possono essere una fonte, in quanto vengono prodotte saldando l’acciaio inox con strati di alluminio. Il mio test e l’esperienza dimostrano che, dopo che il pentolame in acciaio inox è stato utilizzato per un breve periodo di tempo, tracce di alluminio iniziano a passare nel cibo.
Ci sono sei sali di alluminio che sono stati approvati come additivi alimentari negli Stati Uniti. I sali più comunemente usati sono i fosfati di sodio e alluminio. Essi si aggiungono a torte, minestre, pasta surgelata, pancake mix, farine autolievitanti, formaggio fuso, cibi a base di formaggio e birra (in lattine di alluminio). Una singola fetta di formaggio fuso confezionata singolarmente può contenere fino a 50 mg di alluminio. Si pensa che il cheeseburger possa avere uno dei contenuti più alti di alluminio rispetto a qualsiasi alimento. I prodotti da forno hanno circa 5-15 mg per porzione.
Un sottaceto media grandezza contiene da 5 a 10 mg se è stato trattato in una soluzione di allume, come comunemente avviene. L’allume è una forma di solfato di alluminio che viene utilizzata nella soluzione di decapaggio per rassodare i cetrioli.
I Vaccini: il Dr. Hugh Fudenberg, uno dei leader mondiali in immunologia e genetica, ha affermato che i pericoli dei vaccini sono dovuti tra l’altro ”all’alluminio e al mercurio che quasi ogni vaccino anti-nfluenzale contiene. Il graduale accumulo di alluminio e mercurio nel cervello porta a disfunzioni cognitive”.
Le Scie Chimiche spruzzate nel cielo contengono alluminio: il Dottore e Professore Russel L.Blaylock della National Health Federation in un articolo parla specificatamente delle particelle dei composti di alluminio di dimensioni nanometriche, affermando come sia dimostrato scientificamente che tali particelle siano infinitamente più reattive e che inducano ad intense infiammazioni in uno svariato numero di tessuti. Il professore prosegue affermando quanto queste nanoparticelle di alluminio stiano aumentando le malattie neurodegenerative del cervello, tra cui cita demenza di Alzheimer, il morbo di Parkinson e la malattia di Lou Gehrig (S.L.A.) e di come queste malattie sia scientificamente correlate all’esposizione all’alluminio ambientale."

Per l'artrite noi conosciamo molto bene il BORO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" considerato velenoso dalla medicina ma che troviamo in farmacia col nome di acido borico.
Di questo la pagina recita:
""Il borace Conspiracy - Come The Cure Artrite è stato fermato da Walter Ultima
Gio, 2013/06/27 - 01:34 - Arthur Cristian
Il borace Conspiracy
Come la cura di artrite è stato arrestato

Di Walter Ultimo
Potrebbe non essere in grado di immaginare che il borace, questo umile insetticidi e lavanderia detersivo, ha il potenziale di da solo abbattere il nostro intero sistema economico. Ma non c'è bisogno di preoccuparsi, il pericolo è stato riconosciuto e sono già state adottate le misure necessarie per sdrammatizzare la situazione. Vorrei iniziare con le basi e capirete cosa intendo come la storia si sviluppa. Borace è un minerale naturale comunemente estratto da laghi salati secchi, ed è la fonte di altri composti di boro fabbricati.
I principali giacimenti sono in California e Turchia. Nomi chimici sono sodio tetraborato decaidrato, tetraborato decaidrato, o semplicemente borato di sodio. Questo significa che contiene quattro atomi di boro come caratteristica centrale combinata con due atomi di sodio e dieci molecole (o volte meno) di acqua di cristallizzazione. Tutti borace è naturalmente estratto, non c'è borace sintetico, la differenza è solo la quantità di acqua di cristallizzazione contiene - decaidrato significa 10 molecole di acqua, significa pentaidrato 5, e anidrite significa 0 acqua; chimicamente è lo stesso.
Il borace è comunemente venduto come grado tecnico o agricolo con 99-99,5% di purezza minima. Potenziali impurità costituite da sodio, potassio, calcio, cloruro, bicarbonato, carbonato, solfato e fosfato ma metalli non tossici o pesanti. Questo grado comprende il borace comunemente usato come detergente per la casa. Qualità farmaceutica non è visibilmente più puro o migliore.
Borace è il sale sodico dell'acido borico debole. Poiché sodio è più fortemente alcalino, questo rende una soluzione di borace fortemente alcalina con un pH compreso tra 9 e 10 (pH 7 è neutro). Se ingerita, reagisce con l'acido cloridrico nello stomaco per formare acido borico e sodio cloruro. Il contenuto in boro di borace è 11,3%, mentre per l'acido borico è 17,5% o superiore al 50% circa. Composti di boro ingeriti sono rapidamente e quasi completamente escreti con le urine. L'acido borico Precedentemente è stato ampiamente utilizzato come conservante in alimenti, ma è ora vietato per questo scopo in molti paesi, ed è anche vietato di vendita al pubblico in Australia.
Secondo la medicina convenzionale non è noto se il boro è essenziale per gli esseri umani, ma la ricerca dimostra che abbiamo bisogno di esso. Il motivo per cui è stato difficile rispondere a questa domanda è la presenza di boro in tutte le piante e gli alimenti non trasformati. Le diete con una discreta quantità di frutta e verdura forniscono circa 2 a 5 mg di boro al giorno, ma questo dipende anche la regione in cui è stato coltivato il cibo e come è stato coltivato.
In realtà l'assunzione media nei paesi sviluppati è di 1-2 mg di boro al giorno. Pazienti istituzionalizzati possono ricevere solo 0,25 mg di boro al giorno. I fertilizzanti chimici inibire l'assorbimento del boro dal suolo: una mela biologica coltivata in buona terra può avere 20 mg di boro, ma se coltivate con fertilizzanti che possono avere solo 1 mg di boro. Fertilizzanti combinati con scelte alimentari poveri hanno notevolmente ridotto la nostra assunzione di boro rispetto a 50 o 100 anni fa.
Inoltre, metodi di cottura salutari ridurre notevolmente la disponibilità del boro dal cibo. L'acqua di cottura delle verdure che contengono la maggior parte dei minerali può essere eliminata durante la cottura di casa o di trasformazione commerciale; acido fitico nei prodotti da forno, cereali e legumi cotti può ridurre notevolmente la disponibilità, mentre la sensibilità al glutine e crescita eccessiva del Candida inibiscono l'assorbimento di minerali. Tutto questo rende i problemi di salute a causa di carenza di boro ora molto comune.
Effetti sulla salute di boro
A causa del loro contenuto di boro, borace e acido borico hanno sostanzialmente gli stessi effetti sulla salute, con buona antisettico, antimicotico, e antivirali ma solo lieve azione antibatterica. Nelle piante e animali boro è essenziale per l'integrità e la funzione delle pareti cellulari, ed i segnali vengono trasmessi modo attraverso le membrane.
Boro è distribuito in tutto il corpo con la più alta concentrazione nelle ghiandole paratiroidee, seguita da ossa e smalto dentale. E 'essenziale per osso sano e funzione articolare, regolando l'assorbimento e il metabolismo di calcio, magnesio e fosforo attraverso la sua influenza sulle ghiandole paratiroidee. Con questo boro è per le paratiroidi ciò che lo iodio è per la tiroide.
Carenza di boro provoca le paratiroidi a diventare iperattiva, rilasciando troppo ormone paratiroideo, che aumenta il livello di calcio nel sangue con il rilascio di calcio dalle ossa e dei denti. Questo porta ad osteoartrite e altre forme di artrite, l'osteoporosi e carie. Con l'avanzare dell'età alto livelli ematici di piombo calcio per calcificazione dei tessuti molli causando contrazioni muscolari e rigidità; calcificazioni delle ghiandole endocrine, in particolare la ghiandola pineale e le ovaie; arteriosclerosi, calcoli renali, e calcificazione dei reni potrebbe sfociare in insufficienza renale. Carenza di Boro in combinazione con la carenza di magnesio è particolarmente dannoso per le ossa e dei denti.
Boron influenza il metabolismo degli ormoni steroidei, e soprattutto di ormoni sessuali. Aumenta i livelli di testosterone negli uomini e livelli di estrogeni nelle donne in menopausa. Essa ha anche un ruolo nella conversione della vitamina D nella sua forma attiva, aumentando così l'assorbimento del calcio e la deposizione in ossa e dei denti, piuttosto che causare dei tessuti molli calcificazione. Anche altri effetti benefici sono stati segnalati come il miglioramento dei problemi di cuore, la visione, la psoriasi, l'equilibrio, la memoria e la cognizione.
Il ricercatore tedesco cancro Dr. Paul-Gerhard Seeger ha dimostrato che il cancro comunemente inizia con il deterioramento delle membrane cellulari. Come boro è essenziale per le membrane cellulari e carenza di Boro diffusa, questo può essere una causa importante per l'inizio della crescita tumorale. Composti di boro hanno proprietà anti-tumorali e sono "potente anti-osteoporosi, antinfiammatoria, hypolipemic, anticoagulante e agenti anti-neoplastici" (1).
Questa panoramica mostra l'influenza di ampia portata del boro sulla nostra salute. Di seguito vorrei descrivere alcuni di questi effetti sulla salute in modo più dettagliato."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/boroc.htm

La pagina dice:
"Col tempo, nella mia vita ho dovuto capire che le paure che ci hanno insegnato da piccoli, come la strega, il mago, il buio ecc. prima, e le VERGOGNE affibbiate poi, il nostro simile, di queste si serve per imporci la sua volontà.
Non solo, ma ha ha inventato e coniato i dubbi esistenziali come quello di Amleto "essere o non essere", che sono quelle dell'uovo e della gallina, chi è nato prima, oppure se gli animali ed i vegetali sono FRATELLI O NO?
Non avere certezze lascia adito ai FURBONI di imbrogliare e far prendere per oro colato quello CHE E' FALSO
Purtroppo ho anche capito che questa volontà non è BENEFICA, ma MALEFICA poichè NON vengono sfruttate per il bene della comunità, ma vengono sfruttate in modo da trarne profitto SEMPRE E COMUNQUE.
Quindi con questa pagina voglio fare il punto degli INGANNI a cui siamo esposti giornalmente sia sul WEB che dalle INDUSTRIE, dalla MEDICINA e dalla PUBBLICITA' SPAZZATURA, insomma dal SISTEMA, e mai smentiti da nessuno.
Premetto che non voglio scomodare le religioni, in quanto potrei ottenere delle brutte reazioni che non voglio proprio causare.
Riguardo all'uovo ed alla gallina, è presto scoperto l'INGANNO.
Come potrebbe uscire un pulcino dall'uovo NON FECONDATO se fosse nato prima?
Impossibile vero?
Ma allora deve essere nata sicuramente prima la gallina, ma non solo, anche il gallo, in quanto senza i due non si continua la specie.
Mentre con le VERGOGNE hanno impedito alla mente umana di mettere dei punti fermi alla propria esistenza, come il PERCHE' SONO VENUTO AL MONDO?
PER CONTINUARE OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE LA PROPRIA SPECIE.
Ma non è tutto, poichè con le VERGOGNE tu non hai la mentre pronta a scoprire le componenti che compongono questo evento.
L'unica cosa che si sà la riguardo è la esistenza degli SPERMATOZOI.
Mi fermo, poichè il mio discorso o è un altro, GLI INGANNI.

Il primo inganno e sono certo, è il più terribile il:
FLUORURO DI SODIO, veleno per i topi e lo scarto della lavorazione dell'ALLUMINIO aggiunto al dentifricio, il quale DEVE causare ogni sorta di problemi, cominciando dalla CARIE AI DENTI, la perdita della VISTA, la perdita dei CAPELLI, la SORDITA', la OSTEOPOROSI, il MAL DI TESTA, in quanto è dato giornalmente al proprio corpo, e con costanza, sopratutto per le femmine, le quali sono quelle le quali sono in gran numero superiore ai maschi, alle quali si dice che la colpa è della menopausa, e sempre per la maggiore costanza ad usare questo dentifricio contenente il FLUORURO DI SODIO, sono in gran numero superiore ai maschi anche per il MAL DI TESTA.
Innegabile, vero?
In proposito la pagina recita:
"Certo, la OSTEOPOROSI si può prevenire in quanto nessun animale soffre di questa DEBILITANTE MALATTIA, quindi è mai possibile che solo la specie umana soffra di questa malattia?
E' incredibile, ma le ragione per cui il genere umano ne soffre, ci sono, eccome ci sono!
Prima causa è la CARENZA di ACIDO ASCORBICO in quanto TUTTI gli esseri viventi se lo AUTOPRODUCONO, quindi non hanno il rischio di CARENZA, mentre il genere umano ha perso questa importantissima AUTOPRODUZIONE ottenendone quei risultati che si vedono nella intera umanità.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/acidoascorbicomanca.htm

E questa non è che la prima VERA CAUSA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/inganniplatealisvelati.htm

La pagina recita:
"Sicuramente non posso condannare il comportamento del dr. Matthias Rath, anzi non posso che aggiungere alcuni fatti certi che confermano quanto sia giusta la sua denuncia al riguardo di questi personaggi.
A conferma del pezzo:
«L’80 PER CENTO DEI PRODOTTI FARMACEUTICI ATTUALMENTE SUL MERCATO NON È DI PROVATA EFFICACIA»
riporto quanto scrive il dottor William Osler, considerato il capostipite della medicina scrisse ai suoi tempi:
IL dottor William Osler, considerato il capostipite della medicina scrisse ai suoi tempi:
"Sotto trovi il detto del dottor Wiliam Osler, considerato il capostipite moderno della medicina attuale:
La persona che prende una medicina deve guarire 2 (due) volte:
deve guarire dalla malattia e
deve guarire dalla medicina
William Osler
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/williamoslerdottore.htm

e se vuoi la sua scritta clicca sul link
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/williamoslerdottorea.htm
Non solo ma dò una prova inconfutabile che la medicina permette CONSAPEVOLMENTE un fatto che ritengo GRAVISSIMO, che oltre che permettere di aggiungere ai cibi PRODOTTI CHIMICI VELENOSI quali CONSERVANTI, COLORANTI.... "AROMI" o "AROMI NATURALI" ricavati dal petrolio, e curare con altrettanti PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, la cui velenosità è provata dal "foglio illustrativo" (BUGIARDINO) allegato, vi è un fatto che ritengo oltre i limiti della delinquenza:
la pagina recita:
Nei dentifrici, è permesso di aggiungere PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, ma sopratutto, ben segnalato nella formula:
"Contiene FLUORURO DI SODIO (1450       ppm)"
Sotto la scritta:
"Non ingoiare"
per la maggior parte delle ditte segue la scritta
"Non lavarti i denti più di due volte al giorno",
e sotto la scritta::
"Bambini fino a 6 anni utilizzare una piccola quantità di dentifricio sotto la supervisione si un adulto per ridurre al minimo l'ingerimento. In caso si assunzione di FLUORURO da altre fonti contattare il dentista o il medico."

DOPO QUESTA SCRITTA VOLETE DIRMI CHE SE ANDATE DAL DENTISTA O DAL MEDICO IN QUESTA OCCASIONE; QUESTI CASCANO DALLE NUVOLE E DEVONO INFORMARSI PRIMA DI PROVVEDERE AL CASO?
CERTO CHE NO; LORO SANNO BENISSIMO CHE QUANTO INGERITO DA VOSTRO FIGLIO E' UN "VELENO".
Quindi abbiamo certezza che loro sono informati della sua pericolosità, e non solo loro, ma anche TUTTA LA CLASSE MEDICA LO SA', ma perchè lo permettono sapendolo?
Certo, loro sanno benissimo che siamo circondati di PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, quindi uno in più o uno in meno non cambia nulla, ma la salute umana?.
E pensare che un padre che manda suo figlio a studiare da medico con la convinzione che suo figlio potrebbe essere un domani il salvatore della umanità, scoprire che invece salvatore non lo diventerà mai, anzi scopre che fà parte di una congregazione particolare, piena di PROTOCOLLI, e contro la SALUTE UMANA, sono certo che per questo padre deve essere dura avere la certezza di questo, vero?
La differenza tra FLUORURO DI SODIO e FLUORO, un inganno perpetrato negli anni il quale ti dice ingannevolmente che ti mettono il FLUORO per i tuoi denti.
In proposito la pagina recita:
"Anche in questo articolo che considero di un certo spessore, involontariamente si passa dal FLUORO che ho nel mio sangue al FLUORURO DI SODIO, usato come veleno per i topi, come se fossero lo stesso prodotto.
Per fortuna la chimica mi viene in aiuto e smentisce chiaramente che questi due prodotti, l'uno il FLUORURO DI SODIO veleno per i topi, possa essere il FLUORO,
I due simboli chimici sono:
per il FLUORO F
mentre per il FLUORURO DI SODIO è NaF
quindi come si può confondere l'uno con l'altro?
Mi stupisce che il "piccolo" chimico, nel tempo, non abbia avuto il coraggio di correggere questi che considero MADORNALI ED INGANNEVOLI ERRORI che posso considerare anche VOLUTAMENTE DISINFORMATIVI. "
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneicibienelsangue.htm

SONO SICURO CHE SE HITLER; TORNASSE IN VITA; A SENTIRE QUESTE COSE SI SENTIREBBE UN POPPANTE.
NON HO PIU' PAROLE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cervellonidellamedicina.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/rathmatthias.htm

La pagina recita:
Questa pagina la dedico alle persone che grazie alla confusione FLUORURO DI SODIO e FLUORO che crea INGANNI e DISINFORMAZIONE, vivono una vita condizionata da una disabilità che toglie loro una soddisfazione molto importante nella loro vita, l'UDIRE.
E' impossibile per una persona normale capire la condizione di chi è sordo.
Per capire la causa di questa situazione, dobbiamo partire da un punto fermo.
Abbiamo certezza che la bocca, le orecchie e gli occhi comunicano tra di loro.
Ricordo che da ragazzo prima mi riempivo i polmoni di aria e poi mi tappavo la bocca ed il naso e con i  polmoni poi, cercavo di far uscire l'aria dagli altri buchi comunicanti.
Ricordo che era per me un piacere sentire quel clic nelle orecchie e mi usciva del liquido dagli occhi, dalla parte intera vicino al naso.
Mi collego a questa certezza per sottoporvi il perchè questo MICIDIALE FLUORURO DI SODIO, usato con costanza per lavare i denti fin dalla tenera età, può comodamente causare quei danni che conosciamo molto bene tutti.
Causando la SORDITA' come descritto da questa pagina:
 i problemi della VISTA,
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/occhieflurorurodisodio.htm

il MAL DI TESTA,
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/malditestaantidolorifici.htm

la CERVICALE e la CARIE , che per entrambe la loro base è il CALCIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/inganniplatealisvelati.htm
e come non buon ultimo la OSTEOPOROSI..
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/osteoporosivolutafalsainformazione.htm

Abbiamo già chiarito che il FLUORURO DI SODIO ed il FLUORO sono prodotti totalmente diversi, la riprova ce la dà la chimica, difatti mentre  per il FLUORURO DI SODIO la formula chimica è NAF, per il FLUORO che circola nel mio SANGUE, quindi anche nel tuo e nella LINFA dei VEGETALI, la formula chimica à F.
Quindi il detto che con il FLUORURO DI SODIO le industrie produttrici di dentifrici, riportano del FLUORO per rinforzare i denti è completamente FALSO.
Ed ora, tornando ai problemi che condizionano una vita, fin da ragazzini, ecco spiegato chiaramente il ciclo del FLUORURO DI SODIO.
Quando prendi lo spazzolino per lavarti i denti, metti il dentifricio sulla spazzola e mettendolo in bocca inizi a sfregare.
Però non è il dentifricio che ti lava i denti, ma lo spazzolino, intanto il dentifricio che vi hai messo sopra a contatto con la saliva si scioglie e comincia a circolare con questa saliva per tutta la bocca.  
Una parte nel frattempo viene assorbito dalle mucose ed immesso nel corpo, ma un'altra parte entra in quelle vie comunicative che abbiamo elencato sopra raggiungendo gli occhi e le orecchie.
Dato che abbiamo anche certezza che il FLUORURO DI SODIO, scarto della lavorazione dell'alluminio è un VELENO,
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alluminioefluorurotossico.htm
 
come potrà questo VELENO NON DANNEGGIARE TUTTO QUANTO LUI VIENE IN CONTATTO?
Ma questo non è una volta ogni tanto, ma una azione COSTANTE di più volte al giorno per tutta una vita, iniziando dalla tenera età, e come si può pretendere che questo VELENO a contatto di organi DELICATISSIMI come gli OCCHI e le ORECCHIE passi senza lasciare danni irreversibili?
A questo punto, onde evitare fraintendimenti, devo riportare quanto scritto sul tubetto del dentifricio:
"Creando la DISINFORMAZIONE, ti dicono di CURARE i tuoi denti col FLUORO usando il FLUORURO DI SODIO "VELENO" PER I TOPI."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluorurodisodioelasordita.htm
L’ALLUMINIO STA CAUSANDO L’AUMENTO ESPLOSIVO DELLE MALATTIE NEURO-DEGENERATIVE”!
In merito alle nostre ricerche pubblichiamo questo articolo lungo ma molto approfondito sulla TOSSICITA' DELL'ALLUMINIO.
Per una eventuale pubblicazione del presente articolo su altre pagine si prega di citare la nostra fonte . Grazie
L'alluminio non tossico al tatto, ma e' tossico se ingerito . L'assunzione di alluminio può avvenire attraverso il cibo, creme, farmaci e Vaccini, attraverso la respirazione e tramite il contatto con la pelle (cosmetici ed altro).
Un'assunzione continuata di concentrazioni significative di alluminio oppure con iniezioni diretta nel sangue (vaccini) puo' provocare seri effetti sulla salute, come:
Danneggiamento del sistema nervoso centrale
Demenza
Perdita della memoria
Indebolimento
Severo tremore
Autismo (Ndr: l'alluminio, cosi come il Thiomersal)
L'alluminio costituisce un rischio in certi luoghi di lavoro, come le miniere, dove può essere presente nell'acqua. Le presone che lavorano nelle fabbriche dove si utilizza alluminio durante i processi di produzione possono riscontrare problemi ai polmoni quando respirano polvere di alluminio. L'alluminio può causare problemi ai pazienti di malattie renali quando entra nel corpo durante le dialisi renali.
L'inalazione di polvere di alluminio a di ossido di alluminio finemente divisa e è stata indicata come causa di danni polmoni e di fibrosi polmonare. Questo effetto, noto come malattia del rasoio, è complicato dalla presenza si silicio e di ossidi di ferro nell'aria inalata.
Può anche essere implicato nella malattia dell'Alzheimer.
MORBO DI ALZHEIMER: NESSUNO CI DICE VERAMENTE COME PREVENIRE
Demenza senile è il termine dato a diverse malattie che causano demenza nelle persone anziane. Oltre la metà di tutti i casi di demenza sono malati di morbo di Alzheimer. E questo sembra che sia il destino di sempre più persone nella fascia di età chiamata vecchiaia.
Per prevenire l’insorgenza di queste malattie, è importante evitare prodotti contenenti alluminio.
Nelle autopsie su persone decedute che erano malate di Alzheimer si osservano calcificazioni e considerevole quantità di alluminio. La medicina ufficiale rifiuta la presenza di alluminio nel cervello come causa dell’Alzheimer, nonostante l’alluminio sia un metallo neurotossico.
Indipendentemente da questa presa di posizione della scienza, l’alluminio nel cervello non fa certo bene e ci devono essere fonti da dove questo alluminio viene assorbito dall’organismo, e nessuno avrà da obiettare se si consiglia di evitarne l’assunzione per quanto sia possibile.
La perdita di memoria non è l’unico sintomo del morbo di Alzheimer, dato che nelle fasi iniziali i sintomi della malattia sono diversi. Ci sono molti fattori o combinazioni di fattori che possono causare la malattia. L’ambiente inquinato, i prodotti chimici, le carenze nutrizionali, sono tutti fattori che potrebbero far precipitare la malattia.
Carenza di calcio e magnesio organici in combinazione con l’accumulo di metalli pesanti quali alluminio possono svolgere un ruolo nell’insorgenza del morbo di Alzheimer. Le fibre nervose nel cervello di persone affette dal morbo Alzheimer contengono quantità insolitamente elevate di alluminio.
La prevenzione è attualmente l’unica cosa da fare, attualmente non esistono cure, a meno che un essere non sia in grado di rigenerare il suo cervello, cosa alquanto improbabile per un essere condizionato dal cervello affetto dal morbo Alzheimer.
FONTI DI ALLUMINIO
Pentole e utensili in alluminio: far bollire l’acqua in pentole di alluminio produce idrossidi tossici, farvi lessare la carne produce cloruri e far friggere, per esempio, pancetta o salsiccia in una padella di alluminio aumenta i nitrati. Non si dovrebbero usare teiere in alluminio perché l’acido tannico nel tè facilita l’assorbimento di alluminio nel tè. Andrebbero evitate le bevande gassate in lattina.
Additivi alimentari: I seguenti additivi alimentari contengono composti di alluminio:
E173, E520, E521, E523, E541, E545, E554, E555, E556, E559.
L’alluminio è un additivo alimentare comune che viene usato in alimenti come formaggi fusi, sale da cucina, lieviti, sottaceti, farina bianca, impasti pronti, miscele per dolci, creme non derivate dal latte, polveri alla vaniglia e alcuni biscotti secchi. Il latte in polvere per neonati può contenere fino a quattrocento volte più alluminio del latte materno.
Farmaci: Gli antiacidi molto spesso contengono Trisilicato di alluminio, come anche l’aspirina tamponata (rivestita per evitare emorragie). Gli antiacidi possono contenere 200 milligrammi o più di alluminio elementare in una singola compressa. Alcuni antiacidi popolari contengono idrossido di alluminio. L’alluminio è presente in farmaci da banco e da prescrizione come alcuni antidolorifici e antidiarroici.
Altri prodotti contenenti alluminio: è possibile trovarlo nei dentifrici, spray nasali, antitraspiranti, amalgami dentali, filtri per sigarette e pesticidi. Alcuni prodotti per pulire e lucidare metalli contengono ossido di alluminio.
Per evitare di diventare vittima del morbo di Alzheimer, è prudente evitare tutti i coloranti, additivi, sostanze chimiche tossiche, pesticidi e aria e acqua inquinata. Sarebbe opportuno non bere alcol, in quanto contribuisce a veicolare le molecole di alluminio al cervello. Assicurarsi che i livelli di zucchero nel sangue siano normali ed evitare zuccheri raffinati e farinacei. Sarebbe anche opportuno prendere un grammo di vitamina C al giorno e una compressa di zinco.
LA CAFFETTIERA IN ALLUMINIO, UN PERICOLO SCONOSCIUTO
Le azioni abituali, quelle che vengono fatte ritualmente ogni giorno, apprese fin dall’infanzia e portate avanti fino all’età adulta e avanzata, difficilmente vengono valutate per determinare la loro correttezza o meno. Penso che quasi tutti troveranno fra i loro ricordi il nonno o la nonna mentre preparano il caffè. Prendono i tre pezzi della caffettiera dallo scolapiatti, perché è lì che rimane quando la si usa tutti i giorni e anche più volte al giorno, ci mettono l’acqua nella parte inferiore, infilano il filtro, ci mettono il caffè, avvitano la parte superiore e la mettono sul fuoco o sulla stufa, con movimenti precisi e rapidi.
Tuttavia se uno ci pensa, quaranta o cinquant’anni di caffè quotidiani fatti con la caffettiera di alluminio, possono avere un certo impatto nel contribuire all’insorgenza del morbo di Alzheimer? Facendo il caffè una sola volta al giorno sono circa 15.000 caffè. Quanto alluminio può “donare” nel corso della vita di una persona che usi abitualmente una caffettiera di alluminio?
Ci sono stati figli e figlie premurose nei confronti degli anziani genitori che, quando si sono resi conto di questo, sono andati immediatamente a comprare una caffettiera in acciaio inossidabile e l’hanno portata confezionata in pacco regalo per rendere la cosa ancora più difficile da rifiutare.
Quando dopo una settimana sono tornati a fare visita, hanno scoperto che erano andati a ripescare la vecchia caffettiera in alluminio nella spazzatura, e avevano riposto quella nuova in acciaio inossidabile nello scomparto più in alto di un armadietto della cucina, e quando i figli hanno chiesto il motivo hanno risposto che quella vecchia fa il caffè più buono!
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alluminioefluorurotossico.htm

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35), Max Laudadio torna a occuparsi della relazione tra alimenti e alluminio e intervista il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, che dichiara: «Dopo i servizi di Striscia, l’istituto Superiore di Sanità ha approfondito la ricerca e confermato che esiste un fenomeno, chiamato “migrazione”, che produce concentrazioni di alluminio negli alimenti con cui entra in contatto. Bisogna informare la popolazione e quindi sul sito del Ministero saranno presenti indicazioni su come e quando usare questo metallo in cucina. Per esempio, non tenere incartato per ore nei fogli di alluminio il panino del vostro bambino». Sileri fa un appello anche alle aziende che producono la carta d’alluminio: «Serve l’aiuto di tutti perché un utilizzo sbagliato può nuocere alla salute. Inoltre, il Ministero ha scritto alla Commissione Europea per portare questa problematica nelle riunioni sulla sicurezza alimentare».
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alluminioelongevita.htm

ciaooo Franco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeMer 25 Dic 2019 - 10:10

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/loidaozunabisonocollabora.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Con orgoglio riporto quanto scrive Loida Ozuna Bisonò, che inoltre mi dà modo di porgere a TUTTI un
BUONE FESTE
con un file:

https://www.facebook.com/download/487122371927975/cartolinadinatale.pps?av=100000083167033&eav=AfasQt13zKp4u-qRbH3QH5iCwW7w1n4Add4sZyU1tlKSWdTcpwYMoBbgjv_yzgtb_fo&hash=Acr5I48_5p2kjK7G
Buone Feste a tutto il mondo
ciaooo Franco o Genfranco

.
.
.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini//capelliedilsilicioorganico.htm

ciaooo Franco

.

.
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido ascorbico per la pelle,acido ascorbico pelle,acido ascorbico viso,vitamina c, legumi, frutta, verdure, cloruro di magnesio, magnesio, creme, creme viso, pelle, vertigini, vertisec, esperienze, acido ascorbico esperienze, chimica, me...
acidoascorbico.altervista.org
Perdi i capelli? Allora dovresti evitare questi alimenti
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido…
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido ascorbico per la pelle,acido ascorbico pelle,acido ascorbico viso,vitamina c, legumi, frutta, verdure, cloruro di magnesio, magnesio, creme, creme viso, pelle, vertigini, vertisec, esperienze, acido ascorbico esperienze, chimica, me...
11
Commenti: 5
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

    Franco Genre
    Franco Genre Ciao Loida Ozuna Bisonò, GRAZIE per la collaborazione. ciaooo Franco
    1

    Mi piace
     · Rispondi · 49 min

Loida Ozuna Bisonó
Loida Ozuna Bisonó
1

    Mi piace
     · Rispondi · 24 min

    Loida Ozuna Bisonó
    Loida Ozuna Bisonó E...un grande.piacere ,dibulgare e aiutare a lei he al gruppo di brave persone di gran cuore che lottano contro certi sistemi
    1

    Mi piace
     · Rispondi · 17 dicembre 2019     16:07

Loida Ozuna Bisonó
Loida Ozuna Bisonó ???????????????????????AUGURI a tutti voi ...BUONE FESTE ????????????????????? di DI NATALE !!!?????????????????????????Di Felicita ,Amore ,..ed Un PROSPEROSO ??????????????????????Anno Nuovo!!????????????????????????
1

        Mi piace
         · Rispondi · 4 min

Franco Genre
Scrivi una risposta...

Franco Genre
Franco Genre Ciao Loida Ozuna Bisonò, ti ringrazio di cuore e ricambio con affetto augurandoti una Buona Vita molto lunga e felice. ciaooo Franco

        Mi piace
         · Rispondi · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/loidaozunabisonocollabora.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeVen 27 Dic 2019 - 19:23

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/andreaanduleaalluminio.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

E' un mio piacere leggere la frase che mi dedica Andrea Andulea sul mio operato, ed orgogliosamente ve la sottopongo.
Dal gruppo:

Sessualità e Salute

Andrea Andulea ha condiviso un link.
Amministratore · Ieri alle 17:07

https://www.youtube.com/watch…
Video TV: Il prof. Gherardi spiega come l'alluminio dei vaccini iniettato nel muscolo va al cervello provocando danni. Secondo la medicina ufficiale nei vacc...
Informazioni su questo sito web
youtube.com
prof. Gherardi: come l'alluminio dei vaccini iniettato nel muscolo va al cervello provocando danni.
Video TV: Il prof. Gherardi spiega come l'alluminio dei vaccini iniettato nel muscolo va al cervello provocando danni. Secondo la medicina ufficiale nei vacc...
7Tu, Annamaria Parabita, Giovanna Bonfrate e altri 4
Commenti: 3Condivisioni: 5
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

    Genre Franco
    Genre Franco Ciao Andrea Andulea, è importantissimo sapere questo, specialmente ora che abbiamo certezza che il FLUORURO DI SODIO dei dentifrici è LO SCARTO della lavorazione dell'ALLUMINIO ed è un VELENO usato per uccidere i topi. Quindi è facilissimo far capire alle persone che i vaccini non possno che essere altrettanti VELENI, dato che contengono l'ALLUMINIO. Grazie. ciaooo Franco
    4

    Mi piace
     · Rispondi · 22 h

        Andrea Andulea
        Andrea Andulea Ho riportato tuo scritto anche su mia pagina perche mi sembra importantissimo ciò che hai scritto Grazie come sempre per i tuoi preziosi commenti
        1

            Mi piace
             · Rispondi · 17 dicembre 2019    18:25

Genre Franco
Rispondi a Genre Franco...

Genre Franco
Genre Franco Ciao Andrea Andulea, sono io che ti dico GRAZIE per la tua collaborazione cui ho l'onore di condividere con te la conduzione dei nostri gruppi, come AMMINISTRATORI. Grazie ancora. ciaooo Franco

        Mi piace
         · Rispondi · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/andreaanduleaalluminio.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeDom 29 Dic 2019 - 14:22

Buon Anno a tutti.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/stitichezza.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Stanno passando le feste di fine anno, senza volerlo si è ingoiato più CIBI, che il più delle volte sono CIBI INNATURALI delle industrie.
Un solo esempio che rende perfettamente l'idea..
Gli ingredienti della MAIONESE Calvè, essi sono:
olio di semi di girasole (70%), acqua, tuorlo d 'uovo pastorizzato (5%), aceto di vino, amido modificato di mais, sale, addensante: COLLA DI XANTHAN, succo di limone, AROMI.
Di cui la COLLA DI XANTHAN è un PRODOTTO CHIMICO
e gli "AROMI" altro PRODOTTO CHIMICO.

sull'originale la foto

La ditta offre però alternative, i cui ingredienti sono:
acqua, olio di girasole (25%), amido modificato di mauis, tuorlo d'uovo pastorizzato (4.6%), aceto d'alcole, sale, zucchero, addensante: GOMMA DI XANTHAN, conservante: ACIDO SORBICO, succo concentrato di limone (0.01%), antiossidante: E385, AROMI, colorante: beta-carotene.

sull'originale la foto

ed ancora:
olio di semi di girasole, acqua, olio extra vergina d'oliova (5.1&), olio di oliva (5%). aceto di vino bianco, tuorlo d'uovo pastorizzato (4.6%), senape (acqua, semi di senape, aceto d'alcole, sale, spezie, AROMI), amido modificato di mauis, sale, zucchero, addensanti: GOMMA DI XANTHAN, antiossidanti: E385, coloranti: beta-carotene, AROMI.

sull'originale la foto

E' quindi comprensibile che questi ingredienti fanno LA DIFFERENZA sulla salute dell'individuo.
Anche perchè parte di questi ingredienti sono messi nel cibo secondo delle RICERCHE SCIENTIFICHE che dicono che questi ingredienti non causano danno alla salute di chi li ingoia.
La pagina recita
Chiedo scusa, ma approfittando di questi video che confermano il fatto che con COSTANZA e TENACIA, ci hanno messo in CASA e nei CIBI i più disparati VELENI, e da questo vorrei sottoporre un ragionamento molto importante, tanto importante da fare capire cosa può dare la SALUTE e cosa la SALUTE può levarla disilludendo le persone dalla fregature delle parole "SCIENZA" e "PROVE SCIENTIFICHE".
Convivendo con questi, come potremmo non esserne contaminati, e dato che sono PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI, come potremmo non ammalarci di questa malattia?
Questi prodotti però, senza rendersene conto contribuiscono alla malattia che ritengo la più grave in quanto è dagli intestini che il corpo subisce l'inizio di TUTTE le malattie:
la STITICHEZZA.
La STITICHEZZA è la malattia più grave di cui soffre la umanità, in quanto è dagli intestini che iniziano TUTTE le malattie possibili. La causa vera di questa STITICHEZZA è la CARENZA certa di ACIDO ASCORBICO. Difatti quando si parla di ACIDO ASCORBICO viene immediatamente collegata la DIARREA. La prova semplice è che nessun essere vivente soffre di STITICHEZZA. Loro non hanno gabinetti e sono certo che non si curano di dove depositano le loro feci liberando i loro intestini.
Questo semplice fatto anche da solo dimostra senza ombra di dubbio che liberare gli intestini è un fatto IMPORTANTISSIMO.
La dimostrazione pratica è che molti di noi, camminando per strada hanno avuto la disavventura di trovarsi le feci di un colombo o di un altro uccello sul vestito.
Un altro fatto incontestabile però è che TUTTE le specie, sia animali che vegetali hanno la AUTOPRODUZIONE di questo ACIDO ASCORBICO.
Che sia IMPORTANTISSIMO eliminare gli scarti dal corpo lo conferma il dottor Alexis Carrel, un francese Premio Nobel. La pagina recita:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?
Alexis Carrel dimostrò che le cellule sono immortali facendo vivere il cuore di un pollo per 29 anni!
Ecco qual'è il segreto dell'immortalità e della morte.
In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.
E' stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel.
Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, Al Rockefeller Institutte for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 29 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.
Carrel giunse alla conclusione che il tempo di vita di una cellula è indefinito fintanto che viene fornito il nutrimento e viene ripulita dalle sua escrescenze.
Difatti le cellule crescevano e prosperavano fintanto che le loro evacuazioni venivano rimosse. Condizioni non igieniche procuravano una minore vitalità, deterioramento e morte.
Carrel mantenne in vita cellule di un cuore di pollo fino a quando qualcuno si dimenticò (dimenticato) di eliminare le loro escrezioni.
Riuscì quasi a decuplicare la media durata di vita di quelle cellule.
La chiave per mantenere in perfetta salute una cellula è quella di liberarla dai residui dentro e intorno ad essa.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/celluleeterne.htm

Quindi come per tutti gli esseri viventi, queste cellule per vivere, hanno bisogno di liberarsi dei loro scarti.
Ce lo riporta anche Linus Pauling, altro Premio Nobel per ben due volte. Il suo libro recita:
"pagina 271/340------la stitichezza può causare l'innalzamento del COLESTEROLO oltre a provocare altri danni
Un trattato medico molto noto afferma che non si hanno gravi conseguenze se non si và di corpo per tre o quattro giorni, e che è meglio cercare di far funzionare l'intestino senza ricorrere ai lassativi. Penso che si tratti di un'opinione errata, per parecchie ragioni. Sappiamo dal lavoro del dottor Robert Bruce, direttore della sede di Toronto del Ludwing. Cancer Research Institute, che il materiale fecale umano contiene presumibilmente delle sostanze cancerogene.
Se il tratto inferiore dell'intestino viene continuamente esposto a queste sostanze, aumenta la probabilità della formazione di un cancro del retto e del colon; inoltre, aumenta la quantità di acidi biliari che vengono riassorbiti nel flusso sanguigno dal quale sono riportati al fegato e riconvertiti in colesterolo, facendo così innalzare il livello de3l colesterolo e la conseguente probabilità di disturbi cardiaci. Anche altre sostanze tossiche di cui l'organismo dovrebbe liberarsi al più presto possibile vengono riassorbite.
Talvolta la loro presenza può essere rilavata dall'alito di una persona, cosa che può costituire un incentivo in più, a chi tiene al rapporto con l'altro xexxo, per liberarsi rapidamente dei materiali di scarto. Si può conseguire questo obbiettivo ricorrendo all'azione lassativa di una sostanza naturale, l'ACIDO ASCORBICO. Potete prenderne una bella quantità 3,5,8 o 10 grammi quando vi alzate la mattina.
Determinerete voi stessi la quantità giusta, facendo varie prove fino a trovare quella che provoca un movimento intestinale di espulsione dopo la prima colazione, cosa che risolverà il vostro problema per tutto il giorno.
In base alle mie osservazioni, sono giunto alla stima approssimativa che questa procedura accelera l'eliminazione dei rifiuti organici di circa ventiquattrore, o anche più."
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/originalelp.pdf

Quindi, ora che hai certezza che la STITICHEZZA è foriera di malattie, quando il tuo corpo non si libera dello scarto di quanto ti sei cibato, non devi andare dal tuo medico in quanto egli non ti propone altro che PRODOTTI CHIMICI e questi non possono che essere DANNOSI, ma rivedere la tua ALIMENTAZIONE ed ingoiare SOLO CIBI NATURALI E NON GLI INNATURALI. Devi evitare come la peste i cibi degli scaffali e le bevande proposte dagli stessi scaffali..
Mi permetto di dirlo in quanto questi prodotti sono degli ANTICIBO e non contengono più quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" che aiutano il tuo corpo nei sui bisogni NATURALI come la AUTOGUARIGIONE e molte altre AUTOPRODUZIONE indispensabili alla sua salute come la vitamina K AUTOPRODOTTA negli intestini.
Avendo la illusione che un qualche sindaco legga questa mia pagina e vuole la SALUTE dei suoi cittadini, mi permetto di consigliare loro di tenere efficienti sia i gabinetti pubblici che le fontane, in quanto sono entrambi il primo bisogno fisiologico a cui non si dà più peso affidandosi clienteralmente ai bar, ma che per evitare l'individuo preferisce trattenere causandosi un grande danno alla SALUTE.
A conferma molti medici, ma in particolare 6 di loro riportati da questo articolo:
"P6 medici testimoniano la degenerazione della razza umana causata dall'alimentazione moderna

Quasi un secolo fà il dottor Alexis Carrel nel suo trattato "Man, the Unknown" (L'uomo questo sconosciuto) affermava:
"La medicina è ben lontana dall'aver diminuito così tanto le sofferenze umane così come tenta di farci credere. In realtà il numero delle morti causate dalle infezioni è gradualmente diminuito, ma lo stesso si muore in misura ancora maggiore a causa delle malattie degenerative. (cancro)

Nel seguito egli afferma che, benchè siano diminuite le morti causate dalle malattie infettive la salute dell'uomo moderno è sempre più malferma ("l'uomo moderno è fragile") e, a parte l'aumento dei casi di malattie degenerative come il cancro, si ammala molto più spesso a causa di malanni gravi.

Uno dei più importanti dirigenti del sistema sanitario nazionale statunitense, il dottor Parran, in un rapporto del 1938 (1.PRRAN, T "Sickness survey" Time 31 22. 1938) ci informa che:
Pare che la dieta inadeguata, le abitazioni scadenti, i problemi di instabilità lavorativa creino immediati problemi di salute. (.....) i più anziani cha passano 35 giorni all'anno a letto malati, si trovano in tale condizioni per il decimo del loro tempo. (.....) Il problema del progressivo aumento percentuale degli individui afflitti da malattie cardiache aumentano percentualmente degli individui afflitti da malattie cardiache e cancro è una comprensibile fonte di allarme. Sono state pubblicate delle statistiche dal Dipartimento della Sanità Pubblica di New York City che mostrano come l'aumento dell'incidenza di problemi cardiaci è aumentata in maniera progressiva e continua durante gli anni che vanno dal 1907 al 1336. Le cifre fornite dai loro rapporti rivelano un aumento da 203.7 morti ogni 100.000 abitanti nel 1907 a 327.7 morti ogni 100.000 abitanti nel 1936. Questo significa un aumento del 60 per cento. I casi di cancro sono aumentati del 90 per cento dal 1907 al 1936.

Su Arbuthnot Lane, eminente chirurgo inglese ha affermato (nella Prefazione al libro "Maori Symbolism" di Ettie A. RoutLondra, Paul Trench, Truner, 1926).

Una lunga esperienza come chirurgo, mi ha dato la certezza che c'è qualcosa di radicalmente e fondamentalmente errato nello stile di vita civilizzato, e credo che, a meno che vengano riorganizzate le abitudini alimentari delle Nazioni Bianche, il decadimento sociale ed il deterioramento della razza sono inevitabili.

Ancora più approfondita è l'analisi contenuta nel libro "Nutrition and Physical Degeneration of Primitive and ModernDiets and Theeir Effects" scritto dal dentista statunitense Weston A. Price (autore anche del libro:
"Dental Infection, Oral and Systemic" ovvero "Infezioni dentali, orali e sistemiche"). Questo medico ha compiuto, durante gli anni '30 del secolo scorso, un'estesa indagine sullo stato di salute delle popolazioni native da una parte e degli occidentali dell'altra, partendo dalla conformazione dei denti e del viso per poi indagare sullo stato di salute generale. Già allora (quasi un secolo fà) questa indagine mostrava le prove di una degenerazione dello stato di salute delle persone che vivevano (e sopratutto mangiavano) secondo le usanze della moderna società occidentale.

Il paragone tra le persone dell'occidente moderno e le popolazioni indigene che avevano ancora conservato uno stile di vita tradizionale ha lasciato il dentista Weston A. Price senza alcun dubbio sul fatto che la dieta sempre più artificiale (per esempio farina raffinata e consumata settimana dopo la macina, consumo di zucchero raffinato) abbia causato una degenerazione che, in maniera preoccupante, peggiora di generazione in generazione ad un ritmo crescente. L'osservazione dei popoli cosidetti "primitivi" è particolarmente indicativa quando si confrontano i membri di tali popolazioni che hanno ceduto alle lusinghe della società e dell'alimentazione occidentali con quelli che invece hanno mantenuto uno stile di vita e di alimentazione tradizionale, basato su una tradizione millenaria e su una saggezza sedimentata nel corso dei secoli: se i primi manifestano presto carie, deformazione dell'arcata dentaria, affollamento dei denti, degenerazioni a livello scheletrico e salute malferma, i secondi hanno una dentatura ancora perfetta, una perfetta conformazione scheletrico ben visibile anche a livello del volto, ed una salute invidiabile. Le foto incluse nel libro del resto parlano da sole.

Non deve meravigliare il fatto che lo sviluppo mentale segue di pari passo quello fisico, e se le popolazioni che seguono ancora le consuetudini alimentari tradizionali hanno capacità intellettive ottimali, non altrettanto si può dire delle popolazioni che seguono uno stile di vita ed un'alimentazione tipica della società occidentale moderna:
Applicando questi metodi di studio alle nostre famiglie americane, scopriamo prontamente che una considerevole percentuale delle nostre famiglie mostrano lo stesso deterioramento nei membri più giovani. La percentuale degli individui così colpiti nelle nostre comunità americane nelle quali ho condotto i miei studi variano entro un range piuttosto vario, dal 25 al 75 per cento. Una percentuale di questo gruppo non solo presenta queste evidenze di danni a livello fisico, ma anche disturbi della personalità, il più comune dei quali è una efficienza ed acutezza mentale più bassa del normale, principalmente osservata come cosidetta ritardo mentale che include quel gruppo di bambini che a scuola non sono in grado di stare al passo coi propri compagni di classe. I loro quozienti intellettivi sono generalmente più bassi del normale che originano dal loro handicap. In questo gruppo e parallelamente ad esso una certa percentuale sviluppa disturbi della personalità che trovano principalmente la propria espressione nei tratti asociali. Questi includono i delinquenti che di questi tempi stanno causando così tanti problemi a causa dell'evidenza del loro aumento. La spiegazione per la presenza di questo gruppo di individui era stata sopratutto che ci fosse stata qualche esperienza condizionante.

Lo stesso tipo di osservazioni sono state fatte indipendentemente dalla dottoressa Kousmine appena qualche anno più tardi (vedi per esempio il libro "Salvate il vostro corpo". Catherine Kousmine infatti, dopo aver scoperto che il cancro e le altre malattie degenerative erano causate da una scorretta alimentazione è riuscita a curare tantissimi pazienti orientandoli verso un'alimentazione naturale (assieme alla pulizia dell'intestino con clisteri alla camomilla e iniezione rettale di olio di semi di girasole spremuto a freddo, ricco di vitamina F). Nel corso della sua lunghissima carriera la dottoressa Kousmine non solo ha visto come è possibile curare le malattie croniche degenerative che si manifestano sempre più spesso nella nostra società moderna (e che sono assenti nei popoli primitivi che ancora seguono uno stile di alimentazione tradizionale) ma che lo stato di salute degenera rapidamente passando da una generazione all'altra, anche perchè i figli prodotti dall'unione di due genitori malati hanno già dei deficit congeniti; per non parlare di un'alimentazione la cui qualità peggiora nel corso degli anni, sempre più orientata verso il cibo processato, confezionato, pre-cotto, dolcificato, ossidato, con additivi chimici conservanti e pesticidi.

In tempi più recenti la dottoressa Natasha Campbell-McBride ha notato a sua volta una simile degenerazione che progredisce nel passare da una generazione all'altra. Il suo campo di osservazione è la disbiosi intestinale come causa di moltissime malattie fisiche e mentali. Anche lei sostiene che un'alimentazione sempre più artificiale ha condotto al crescente diffondersi di malattie degenerative, disturbi dell'apprendimento e disturbi mentali. Nel suo libro Gut and psychology dercrive come la flora microbica dell'uomo in buona salute venga alterata dall'azione di molti farmaci (antibiotici, anticoncezionali, anti-infiammatori, antidolorifici, anti-tumorali, neurolettici) e dall'adozione di un'alimentazione sbagliata. Questi fattori portano alla carenza dei batteri e degli altri microbi benefici ad alla proliferazione di quelli patogeni (apportatori di malattie) e se a causare questo squilibrio possono bastare poche settimane o pochi mesi, recuperare lo stato di salute è difficilissimo se non impossibile fintanto che si continuano ad assumere gli alimenti sbagliati (sopratutto cibi innaturali a base di farine processate).

Di conseguenza, dal momento che è la madre a fornire al figlio la flora batterica intestinale attraverso l'allattamento, i figli ereditano spesso il cattivo stato di flora della madre e poi, nel corso degli anni, a causa degli stessi fattori (alimentazione e farmaci) non possono che peggiorarlo a meno che decidano di operare un cambio drastico delle abitudini alimentari. E così se una nonna può avere solo qualche problema digestivo, la mamma magari sviluppa qualche forma di allergia, ed il bambino può ammalarsi di asma, eczema, o peggio diventare autistico.

Il dottor Wiston A. Price ha notato non solo che una buona salute dei genitori (sopratutto delle madri) è indispensabile affinxhè si generino figli sani, ma che le popolazioni native che ancora conservano le abitudini alimentari dei loro antenati sono ben coscienti di questo fatto. Egli ha infatti scoperto che in molti gruppi le razze prima di sposarsi devono sottostare ad un periodo di speciale alimentazione, che in alcune tribù dura sei mesi, che serve a preparare la donna a generare figli in buona salute."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/dottorisei.htm

Senza contare la "terapia" del dottor Max Gerson.
Max Gerson
Nel 1945 venne pubblicato un articolo in cui veniva descritto un suo regime dietetico con alto contenuto di potassio e basso contenuto di sodio, privo di grassi (quindi verdure e succhi di frutta), integrato con minerali e vitamine e preparati a base di fegato. Successivamente, al trattamento si aggiunse una soluzione iodica ("Lugol"), estratto di tiroide, soluzione di potassio, pancreatina e vitamina C. Secondo l'opinione personale di Gerson, il cancro sarebbe infatti una malattia degenerativa causata da uno squilibrio metabolico, in particolare nel rapporto tra sodio e potassio.
Tale sua tesi soggettiva è, in realtà, in contrasto con l'evidenza scientifica verificata, che individua una serie di cause molto diverse per i vari tipi di processi tumorali.
Gerson, nelle sue teorie personali, considerava di grande importanza l'eliminazione delle tossine dall'organismo, attribuendo al fegato un ruolo importante nel processo di guarigione. Parte del suo trattamento privo di riscontri scientifici consisteva nella somministrazione di clisteri di caffè, a causa del ruolo riconosciuto alla caffeina per stimolare la produzione della bile, e ipotizzando lui di accelerare in tal modo l'espulsione delle tossine.
Gerson sostenne di aver ottenuto in tal modo positivi risultati terapeutici, ma la American Medical Association (AMA) stabilì ufficialmente nel 1949 che non esisteva alcuna evidenza scientifica che il metodo di Gerson avesse un qualche specifico valore nel controllo del cancro.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/gersonmax.htm

...con lo stesso scopo di liberare gli intestini con questo clistere riscontrandone dei benefici certi. Certo li liberava dello scarto dei cibi ingoiati..

Parlando di Weston A. Price si scrive:
Un 1981 editoriale di William T. Jarvis pubblicato su Nutrition Oggi è stata più critica, individuando il lavoro di Price come un classico esempio del "mito del selvaggio sano", che sostiene che le persone che vivono in più tecnologicamente primitivo condizioni conducono una vita più sana rispetto a quelli che vivere in società più moderni. La revisione ha rilevato che il lavoro di Price è stato limitato dalla mancanza di analisi quantitativa della nutrizione delle diete studiate, e ha detto che ha trascurato spiegazioni alternative per le sue osservazioni, come la malnutrizione nelle società primitive e eccessi nella dieta occidentale, piuttosto che la dieta stessa , come causa di cattiva salute. La revisione fa l'affermazione che il prezzo aveva una nozione positiva preconcetta sulla salute di popoli primitivi, che ha portato i dati di valore discutibile e le conclusioni che ignorati importanti problemi noti ad affliggere le loro società, come la malattia parodontale. [26] http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/westonprice.htm

Concludendo, mi permetto di chiederti:
"se hai una macchia a benzina, metti il gasolio nel serbatoio?"
No, mi rispondi.
Bene altrimenti provocheresti la STITICHEZZA nel motore della tua vettura in quanto non scaricherebbe più nulla.
Spero di essere stato abbastanza chiaro.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/stitichezza.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeMar 31 Dic 2019 - 21:08

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminaddrgabrieleprinzivideo.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Ciao Andrea Andulea, GRAZIE, finalmente un medico che dice la verità.
La verità che lui sostiene, ma non solo lui, è sostenuta da:
"Nella nota AIFA 96 c’è scritto che la più fisiologica supplementazione di vitamina D è GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DI BASE a gocce si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DIDROGIL si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Quindi, o sono io che sono matto, o sono io che sono stupido e magari sono i professionisti che vi seguono più intelligenti e più preparati di me."
e non come da protocollo per TUTTI i medici che la prescrivono una volta alla settima o una volta al mese. Questo, noi lo sappiamo che è fatto di proposito per imbrogliare il cliente.
Ancora troppi medici di base non vogliono far fare questo semplicissimo esame del sangue, in modo da non doverla prescrivere.
Ma i medici seguono solo un PROTOCOLLO che non è di loro invenzione, ma dei CERVELLONI che comandano.
Poverini loro!!
Il video del dottor Gabriele Pinzi di conferma al nostro pensiero:
https://www.facebook.com/dottgabrieleprinzi/videos/546523222837114/
Altra pagina recita:
"Per poter comprendere il significato dell'articolo in oggetto che parla della vitamina D e del COLESTEROLO, è indispensabile visionare questo video, che spiega dettagliatamente uno dei principali compiti di questo grasso, e non solo, ma anche quello dei TRIGLIGERIDI in quanto grassi anch'essi:
Del video ora riporto:
"Questo filmato riassume le nuove conoscenze sulle cause delle malattie cardiovascolari. La calcificazione delle ARTERIE che stà all'origine dell'INFARTO CARDIACO e dell'ICTUS APOPLETTICO è una forma embrionale di una malattia che una volta colpiva i marinai:
lo SCORBUTO.
Per meglio comprendere guardiamo l'interno di un'ARTERIA in sezione trasversale. Possiamo riconoscere due importanti strutture, da un lato un rivestimenti esterno definito TUNICA ESTERNA della PARETE ARTERIOSA costituita perlopiù da COLLAGENE e altro tessuto connettivo. Questa TUNICA è rivestita da uno strato di cellule che fà da barriera tra il flusso sanguigno e la PARETE DELL'ARTERIA. Questo strato è chiamato ENDOTELIO. Una carenza di vitamine, in particolare di ACIDO ASCORBICO, provoca due importanti cambiamenti nella struttura della PARETE ARTERIOSA.
Da un lato la TUNICA di tessuto connettivo comincia a disgregarsi perchè a causa della mancanza di ACIDO ASCORBICO non si producono più abbastanza molecole di COLLAGENE, dall'altra vengono a mancare le vitamine che fungono da materiale bioenergenico per le cellule che diventano così più piccole e meno numerose.
Tra le singole cellule si creano milioni di microlacerazioni. Gli esseri umani, in caso di assenza TOTALE di ACIDO ASCORBICO in 4-6 mesi sono soggetti ad una rottura della PARETE ARTERIOSA ed alla fuoruscita di sangue dalle ARTERIE.
Ecco che possiamo capire il motivo della morte di tanti marinai nei secoli passati. Dopo 4-6 mesi di ALIMENTAZIONE priva di ACIDO ASCORBICO morivano letteralmente dissanguati. In questa sequenza di immagini mostriamo quanto il processo di calcificazione delle ARTERIE sia simile alle parti che canalizzano l'insorgere dello SCORBUTO. Oggi giorno la TOTALE CARENZA di ACIDO ASCORBICO è rara, tuttavia da secoli il genere umano soffre di una carenza di vitamine nella ALIMENTAZIONE.
La completa rottura delle PARETI ARTERIOSE ed il dissanguamento tipici dello SCORBUTO, sono un'eccezione, molto più ricorrente è invece il graduale indebolimento della PARETE ARTERIOSA nel corso dei decenni. Anche in questo caso si formano milioni di piccolissime striature nella parete arteriosa, poichè tutto ciò avviene molto più lentamente che in caso di SCORBUTO, ossia in diversi anni, il corpo ha il tempo di reagire, il FEGATO produce più sostanze per la riparazione come le LIPOPROTEINE raffigurate quì in giallo, piccole particelle destinate al trasporto dei LIPIDI nel sangue.
Queste LIPOPROTEINE penetrano fra le cellule della PARETE ARTERIOSA e tentano di ripararla (in sostituzione del COLLAGENE mancante data la CARENZA di ACIDO ASCORBICO).
Con l'avanzare di questo processo, si accumulano sempre più LIPIDI ed altre sostanze riparatrici ed infine si formano i temuti depositi:
LE PLACCHE.
Se queste PLACCHE si formano nei vasi coronarici le coronarie infine si occludono totalmente e sopraggiunge l'INFARTO CARDIACO.
Nelle ARTERIE che forniscono il sangue al cervello, tali depositi conducono all'ICTUS APOPLETTICO.
Nella prossima sequenza di immagini mostriamo l'effetto curativo dell'ACIDO ASCORBICO sulla PARETE ARTERIOSA. Una sufficiente somministrazione di ACIDO ASCORBICO che circola nel sangue, consente alle molecole di questo ACIDO ASCORBICO di inserirsi nelle parti danneggiate della PARETE ARTERIOSA e di ripararle.
L'ACIDO ASCORBICO stimola la produzione di molecole di COLLAGENE che permettono alla TUNICA di tessuto connettivo che conferisce solidità ai vasi sanguigni di rigenerarsi. Inoltre le microlesioni tra le cellule dell'ENDOTELIO si richiudono allo stesso modo in cui rientrano i danni da SCORBUTO mediante in ottimale somministrazione di ACIDO ASCORBICO, anche i depositi delle pareti arteriose possono essere eliminati. Ciò non porterà sempre in tutti i casi alla completa eliminazione del deposito, però saranno attivate quelle forze autocurative nelle zone ARTERIOSE capaci di rigenerarsi. Come nella fase di guarigione dello SCORBUTO per mezzo dell'ALIMENTAZIONE le molecole di ACIDO ASCORBICO nel sangue penetrano nella PARETE ARTERIOSA e la riparano, lo stesso avviene anche in caso di accumulo di diversi depositi, in tal modo naturalmente, anche i depositi di ulteriori LIPIDI e di altri materiali di riparazione nelle PARETI ARTERIOSE diventa superfluo, anzi le particelle di grassi già depositate vengono espulse dalla PARETE ARTERIOSA. Questa demolizione avviene lentamente, in molti mesi, molecola dopo molecola. E' un processo biologico, non meccanico.
A differenza dell'inserimento di un catetere di altri procedimenti di tipo meccanico durante i quali spesso frammenti causano l'occlusione del flusso sanguigno, la demolizione naturale con l'aiuto delle vitamine è un processo delicato e senza rischi.
Le molecole di LIPIDI eliminate, entrano nel sangue che le trasporta fino al FEGATO e lì sono bruciate. Quindi sono smaltite in maniera NATURALE.
Oltre l'ACIDO ASCORBICO anche gli aminoacidi di LISINA e PROLINA giocano un ruolo importante per la demolizione dei depositi dalle PARETI ARTERIOSE. Tali aminoacidi costruiscono una specie di strato di teflon intorno alle molecole di LIPIDI nel sangue contribuendo il loro allontanamento dei depositi. In tal modo i depositi delle PARETI ARTERIOSE si decompongono lievemente ed i maniera naturale. Nel frattempo studi clinici hanno accertato la naturale eliminazione delle calcificazioni ARTERIOSE. Da questi studi risulta che con una somministrazione ottimale dei programmi vitaminici da noi sviluppati si è ottenuto un arresto della calcificazione delle ARTERIE in un anno."
https://www.youtube.com/watch?v=L6YgnaZF4cw

Posso asserire allora che chi ha il COLESTEROLO TOTALE ALTO ed è CARENTE di ACIDO ASCORBICO, una causa è sicuramente che il suo corpo ne ha bisogno per espletare quella famosa parola "AUTOGUARIGIONE" per evitare le fuoriuscite di sangue formando logicamente le famose ERRONEAMENTE ODIATE  "PLACCHE" che invece dovrebbero essere ringraziate perchè lo MANTENGONO IN VITA.
La riprova è molto semplice e basta un esame del sangue richiedendo al laboratorio analisi il valore della
OMOCISTEINA
che è legata a doppio nodo con gli INFARTI e gli ICTUS.
Naturalmente come primo esame è da richiedere il valore di:
VITAMINA D
VITAMINA B12
PARATORMONE
TRIGLIGERIDI
COLESTEROLO.

COSA È L’OMOCISTEINA
L’omocisteina è un aminoacido non proteico prodotto dal metabolismo della metionina un aminoacido solforato essenziale che viene introdotto nel nostro organismo con la dieta, più dannosa dello stesso colesterolo ed è dal 1995 che lo sanno tutti gli scienziati.
Per la sua trasformazione entrano in gioco tantissimi componenti, risultando sostanze essenziali per la riduzione dei livelli plasmatici di questo amminoacido:
Diverse vitamine del gruppo B, quali l’acido folico (vitamina B9), la cianocobalamina (vitamina B12), la piridossina (vitamina B6), la riboflavina (Vitamina B2), la betaina e lo zinco.
L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) considera fino a 13 micromoli per litro (µmol/L) un valore ematico normale, pertanto si parla di omocisteina alta quando si misurano nel sangue concentrazioni superiori a 13 µmol/L negli uomini adulti, superiori a 10,1 µmol/L per le donne e superiori a 11,3 µmol/L nei ragazzi di età inferiore ai 14 anni.
Mi chiedo con un esempio semplice.. se fare una profilassi di Omeprazolo o Lansoprazolo per via del reflusso per anni può diminuire la vitamina B12 che quindi va ad aumentare l’omocisteina che a sua volta può essere concausa di patologie invalidanti.
Per la sua trasformazione entrano in gioco tantissimi componenti, risultando sostanze essenziali per la riduzione dei livelli plasmatici di questo amminoacido:
Diverse vitamine del gruppo B, quali l’acido folico (vitamina B9), la cianocobalamina (vitamina B12), la piridossina (vitamina B6), la riboflavina (Vitamina B2), la betaina e lo zinco.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/omocisteinacosae.htm
Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14.htm
IL TUO MEDICO DI BASE, TI HA INFORMATO CHE LA VITAMINA D E' LA PIU' IMPORTANTE TRA LE VITAMINE DEGLI "ALIMENTI ESSENZIALI"?
CERTO CHE NO!
NON TI FA' NEPPURE RICHIESTA DI ESAMI DEL SANGUE PER IL CONTROLLO DI QUESTA.
CERTO, LUI HA BISOGNO DEI TUOI MALANNI CAUSATI DALLA CARENZA DI QUESTA.
L'ARTICOLO NE ELENCA 15, E TI PARE POCO?
PERO' DEVI SAPERE CHE QUESTI 15 INIZIALI, CHE POSSONO ESSERE MOLTO PIU' GRAVI, PERFINO I TUMORI.
DI TUTTO CIO' DEVI CAPIRE CHE PER IL TUO MEDICO DI BASE QUESTO SUO E' SOLO UN LAVORO DAL QUALE OTTENERE IL SUO SOSTENTAMENTO, MA NON LA TUA SALUTE, POICHE' LA TUA SALUTE NON COMPORTA UN GUADAGNO DAI "principi attivi" CUI GLI FORNISCE GIB PHARMA.
E TI PARE POCO LA SUA GIUSTIFICAZIONE?
È fondamentale per il benessere dell'organismo. Fonti principali di assunzione sono l'esposizione al sole e una corretta alimentazione. I sintomi che ti dicono se sei carente
La vitamina D è fondamentale per il benessere del nostro corpo. Infatti è fondamentale per la salute di ossa, cuore e cervello. Le fonti principali da cui assumere la vitamina D sono l’alimentazione e il sole.
Non sempre ci si accorge di essere carenti di tale vitamina (l’eventuale deficit può essere riscontrato con un esame del sangue). La sua mancanza comunque può essere segnalata da una serie di disturbi. I 15 campanelli d’allarme che non vanno trascurati sono:
Debolezza muscolare;
Dolore alle ossa;
Problemi respiratori;
Sudore alla testa;
Depressione;
Infezioni croniche;
Malattie cardiovascolari;
Psoriasi;
Dolori cronici;
Stanchezza;
Ipertensione;
Cambi di stati d’animo;
Malattie renali croniche;
Diminuzione della resistenza;
Persone over 50 (soggetti più a rischio).
Una corretta alimentazione, che prevede consumo di uova, latticini, vegetali, in particolare funghi, e un’adeguata esposizione al sole dovrebbero garantire livelli adeguati di vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminad15segncarenza.htm
L'articolo che riporto sotto conferma che a causare i tumori, sia della pelle che interni sono la CARENZA di vitamina D. Quella che ci autoprodurremmo se ogni giorno ci esponessimo al sole circa 20 minuti.
Ma questa non è la informazione del mio medico, anzi lui mi tiene inconsapevole della mia CARENZA.
Certo, lui ha bisogno della mia malattia per vivere, lui e tutto il suo staff, case farmaceutiche comprese, e ne sono TUTTI molto consapevoli di questo purtroppo.
Il titolo dell'articolo sotto recita:
"TI DICONO CHE ESPORSI AL SOLE PROVOCA IL CANCRO. MA E' ESATTAMENTE IL CONTRARIO!!!"
Quindi sappiti comportare in merito se vuoi la tua SALUTE come è per TUTTI gli esseri viventi al mondo.
Ormai sono tanti anni che ci prendono in braccio e ci portano dove gli pare, complici le industrie CHIMICHE che approfittando dei nostri PORI, si preoccupano attraverso questi di causarci le più nuove malattie di cui i loro soci hanno bisogno per vivere.
L'AIRC compresa, che dalle richieste di denaro si stanno arricchendo con la promessa di ricercare sul cancro, ma TUTTO FALSO, aiutano i loro SOCI nell'INGANNO a nostro danno.
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)                   22.9            valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE                                223             valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)            36.7   ng/ml    con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14a.htm
La tabella a cui mi riferisco e che giudico valevole è riportata da molti articoli, uno di questi è quello a cui mi riferisco che dice:
BAROMETRO DELLA VITAMINA D
meno di 20 ng/ml Deficienza
tra 21 e 29 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
sopra i 150 ng/ml Intossicazione
L'importante e comunque dosare sempre il livello di vitamina D. Vanno dosati, devono essere non solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml serve e ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogLiamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 100.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare.  La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/vitaminadcoimbraa.htm

Mentre il dr. Andrea Rizzo ci riporta questa tabella:
Per tutti questi valori oltre ad una sensibile esposizione al sole [30].
TABELLA 1
Recommended vitamin D intake levels of the Institute of Medicine vs. Endocrine Society [29,30].
Age.............Recommended Intake (IU/day)....Upper Limit (IU/day)
National Institute of Medicine
Children (0–18 years)....400–600...................2500 (1–3 years)
...................................................3000 (4–8 years)
...................................................4000 (13–18 years)
Adults (19–70 years).......600.....................4000
Older Adults (>70 years)...800.....................4000
Pregnancy/Lactation.......600......................4000
The Endocrine Society
Children (0–18 years)....400–1000..................2000–4000
Adults (19–70 years)....1500–2000...................10,000
Older Adults (>70 years).1500–2000..................10,000
Pregnancy/Lactation......600–1000 (14–18 years)
........................1500–2000 (19–50 years).....10,000

Un’altra area di dibattito tra i ricercatori di vitamina D sono i valori di riferimento utilizzati per definire gli ottimali livelli di ottimale di vitamina D, la carenza e l’insufficienza.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/vitaminaddrandrearizzo.htm
L'articolo in fine pagina riporta la data del 2014, ma niente e nessuno della medicina rileva questa importante informazione.
Vitamina D: l’80% degli italiani è carente
Roma, 17 novembre 2014 – In Italia l’80% della popolazione è carente di Vitamina D e ciò determina importanti ricadute sulla diffusione delle malattie dell’osso e sulla mortalità. La sua assunzione rimane quindi fondamentale per contrastare l’insufficienza diffusa e trasversale della “vitamina del sole”, che in Italia è allo stesso livello da 20 anni. È quanto emerso a conclusione del XIV Congresso della Società italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro (SIOMMMS).
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/vitaminadcarenzatotale.htm
Prima di procedere nella conoscenza della vitamina D (ORMONE) consiglio di vedere questo video chiarificatore intitolato:
"Vitamina D, cosa fare quando è carente"
Di questo video mi permetto di modificare il valore nel sangue rilavato in ng/ml che ritengo ottimale non inferiore al 50 ng/ml e non 30 ng/ml come indica invece il dott. Giuseppe Varcasia.
https://youtu.be/PQ5PjcupVB0
DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/omocisteina.htm
Insieme agli esami del sangue, per avere una fotografia completa della tua SALUTE, è IMPORTANTISSIMO il valore del pH delle urine. L'interpretazione è semplicissima, con il pH sotto il 5.5 (ACIDO) il corpo è a disposizione delle malattie, mentre il valore uguale e sopra il 6 (BASICO) le malattie stanno lontano da quel corpo.
Ma insieme non deve mancare una ECOGRAFIA ai RENI per avere la certezza che non vi siano delle CISTI, le quali, come abbiamo visto, possono creare dei disturbi senza dare alcun segnale poichè ASINTOMATICHE. Primo fra questi la IPERTENSIONE, di cui ormai troppe persone ne soffrono.
"I reni, inoltre, producono sostanze che aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a fabbricare i globuli rossi."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/cistirenalipressione.htm
mentre l'altra dice:
"QUALI I SINTOMI DI MALATTIA RENALE?
I sintomi sono precisi. Si parla di sete insistente, di mancanza di appetito, di gonfiori alle mani e ai piedi, di dolori all’inguine e allo stomaco, segnalatori di disordine renale. Si parla di dolori lombari alla bassa schiena o ai fianchi. Si parla di ematuria, ovvero di sangue nelle urine per rottura di qualche ciste. Si parla di ipertensione arteriosa. Si parla di nausea e vomito. Si parla di urine scarse, torbide e colore rosso cupo (anziché acquose trasparenti o giallo paglierino). Le irritazioni hanno come causa comune la presenza nel sangue di sostanze estranee introdotte con nutrizione sballata per via nasale, orale e cutanea.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/reniilcentro.htm
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D poichè questi hanno un legame imprenscindibile, data la necessità del COLESTEROLO per AUTOPRODURRE questa vitamina D. Te lo dice la dottoressa e lo trovi sopra.
MENTRE PER I VALORI 30 E 50 ng/ml è FALSO, POICHE' QUESTI VALORI SONO STATI FISSATI DALLA MEDICINA SPERIMENTANDO SU PERSONAGGI SCORBUTICI E CIOE' "CARENTI" DI ACIDO ASCORBICO IL QUALE METTE IL CORPO IN CONDIZIONE DI ESSERE AL TOP E QUINDI COME STABILITO DA MADRE NATURA E LA EVOLUZIONE.
LA PROVA E' SU QUESTO LINK:
"che però STRIDONO con i valori rilevati alla sign.ra Maria che sono esattamente 780 ng/ml.
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             780 ng/ml                       (30.0-74.0)"
ED I NOSTRI, DI FRANCA E ME CHE ABBIAMO DEI VALORI PIU' O MENO SIMILI:
"Esami in data 17-07-2015
COLESTEROLO TOTALE                            180  mg/dl                      (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH)        27.5 pg/ml                      (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             121  ng/ml                       (30.0-74.0)"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/esamemariucciapal.htm
Quanta pazienza avete! scusate la mia sfacciataggine.
Invece personalmente NON MI STANCO MAI!!!
Difatti rieccomi a parlarvi della vitamina D, quella che per AUTOPRODURCI servono SOLO DUE COSE:
1) il COLESTEROLO dichiarato CATTIVO dalla medicina, ma che in effetti è anche lui già AUTOPRODOTTO e non riesco a capire che il mio corpo sia tanto STUPIDO DA AUTOPRODURSENE IN PIU' PER ARRECARSI DANNO, e voi?
2) il SOLE, sorgente DI VITA PER OGNI ESSERE VIVENTE.
Eppure ci hanno insegnato per molti anni che il COLESTEROLO ci causa gli ICTUS e gli INFARTI facendoci ingoiare pastiglie CHIMICHE, il cui "PRINCIPIO ATTIVO" nel nostro corpo NON CI DEVE STARE. Che presa in giro!
"Ed ancora altri se lo riterrà opportuno, ma a questo punto, tu innocentemente dovresti chiedergli di fare nel tuo sangue pure la ricerca del "principio attivo" (così viene chiamato l'agente del FARMACO che stai ingoiando, vero?).
A questo punto lui ti dirà sorridendo che non si può.
Allora tu dovresti chiedergli:
"scusi dottore, ma se non si può vuol dire che questo "principio attivo" NON DEVE ESSERE NEL MIO SANGUE, vero?
Ma se non deve essere nel mio sangue, cosa farà mai nel mio corpo? lei me lo sà dire e spiegare chiaramente?"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/esamedelsangue.htm
Ora vuoi ovviare a queste FALSITA' dei "PROTETTIVI SOLARI" prodotti CHIMICI CANCEROGENI?
La pagina recita:
CREME SOLARI: VITAMINA A ,RETINILE PALMITATO CANCEROGENO,TOSSICO
"TRADUZIONE dall'inglese
Consumer Attenzione: cancerose Vitamina-A retinoidi si trovano in molti prodotti per la cura personale, oltre protezioni solari
Senatore Charles Schumer (D) ha recentemente sollecitato un'azione rapida da parte della FDA relativa alle nuove prove cliniche di un legame tra Palmitate Retinyl per uso topico e il cancro della pelle per le creme solari, giusto in tempo per l'estate. Retinyl palmitato è un derivato della vitamina A stabilizzato, utilizzato in oltre 500 filtri solari popolari, ma come ad una società emergente naturale cura della pelle, i potenziali pericoli si estendono ben oltre i prodotti solari.
"Centro Nazionale della FDA per la ricerca tossicologica e il National Toxicology Program hanno condotto studi che suggeriscono un possibile legame tra il cancro della pelle e palmitato retinile," Schumer ha detto nel corso di una recente conferenza.
Retinyl palmitato è un derivato della vitamina A stabilizzato, utilizzato in oltre 500 filtri solari popolari, ma come ad una società emergente naturale cura della pelle, i potenziali pericoli si estendono ben oltre i prodotti solari.
"Protezioni solari sono solo una piccola parte del mercato palmitato retinile. Ci sono centinaia di altri prodotti che lo utilizzano come ingrediente attivo tra sieri anti-età, creme per la pelle, cosmetici ed anche prodotti alimentari. Abbiamo sempre guidato lontano da usare palmitato retinile o qualsiasi suo contenuto di vitamina A sintetica parenti, perché le prove per i potenziali problemi è stato fuori per anni ", dice Wayne Perry, sviluppatore di prodotti di piombo per Greensations, una società naturale cura della pelle conosciuta per loro marchi ThermaSkin , ThermaScalp e tendenze giovanili .
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/retinilepalmitatocremesol.htm
"Intervista alla Professoressa Maria Rosaria Ambrosio dell’Università degli studi di Ferrara, realizzata in occasione di un meeting di aggiornamento in reumatologia svoltosi a Bologna l’8 settembre 2012
il video
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=eE_e32Wl0-0

Vitamina D e paratormone sono due ormoni importanti per la regolazione del metabolismo calcico. I livelli di paratormone sono inversamente correlati ai livelli di vitamina D. Quando ci sono livelli ridotti di vitamina D, i livelli di paratormone sono elevati. Nell’iperparatiroidismo primario il deficit di vitamina D è più elevato e il quadro clinico di questi pazienti è più grave. In questo caso le linee guida consigliano il dosaggio della vitamina D, mantenendone i livelli superiori a 50 mmol/l. E’ consigliato il trattamento con la forma non idrossilata della vitamina D per evitare l’ipercalcemia, monitorando la calcemia e la calciuria"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/vitaminadparatormonealto.htm
Quindi rilevato il valore di questa vitamina D3, e dopo aver iniziato ad ingoiarla in dosi di 10000 UI giornalieri, come è consigliato dal dottor Coimbra, questo disguido và automaticamente ad eliminarsi.
Devo informare che la vitamina D come la vitamina E è IPOSOLUBILE, quindi oleosa e prima che dia dei risultati devve passare un certo periodo.
Questo ce lo riporta Linus Pauling parlando della vitamina E da lui trattata perchè riporta la storia della famiglia Shute padre e due figli tutti e tre dottori che hanno guarito molte persone usando questa vitamina:
"Si ritiene invece che la VITAMINA E, in dosi che vanno da 50 UI a 2500 UI al giorno possa prevenire e guarire malattie cardiache compreso il DIABETE."
Queste le parti che possono rendere l'idea. L'informazione complete e la fonte da pagina 160/340 a pagina 170/340 su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/originalelp.pdf
Si è trovato questo articolo molto recente del sito Myersonaltrainer sulla vitamina D, che sinceramente mi lascia parecchio perplesso.
Ho sempre avuto un buon riscontro su queste pagine, quindi il massimo rispetto, ma oggi devo proprio dire che chi gestisce questo sito mi HA DELUSO nel vero senso della parola.
Mi permetto di dirlo in seguito ad alcune REALI CONSIDERAZIONI:
Prima di tutto non ho ancora capito se lo scrivente si è reso conto di quanto sia importante il SOLE per TUTTI gli esseri viventi poichè questo SOLE è sorgente di vita.
Fissato questo non riesco a capire il perchè le tabelle riportate.
Mi spiego meglio, noi abbiamo certezza che ognuno di noi è a sè, in quanto come LABORATORI CHIMICI ognuno di noi ha dei processi diversi, quindi anche dei fabbisogni diversi.
Non solo, ma abbiamo CERTEZZA che ognuno di noi ha delle CARENZE diverse quindi un fabbisogno diverso di ognuno di questi "ALIMENTI ESSENZIALI".
Però abbiamo anche CERTEZZA che per l'AUTOPRODUZIONE di vitamina D (ORMONE) è necessario il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO dal fegato, ma che per trasmutare questo in vitamina D (ORMONE) è indispensabile il SOLE con i suoi raggi UV.
Ho anche CERTEZZA che per questi "ALIMENTI ESSENZIALI" non si possa quantificare il fabbisogno proprio per questa differenza tra gli esseri viventi
Un'altra CERTEZZA è che per i bambini il SOLE sia ancora più necessario, quindi il fabbisogno di vitamina D, dato il suo legame alla crescita, quindi alla formazione delle ossa di cui conosciamo il RACHITISMO se in CARENZA:
"""la quarta è il RACHITISMO con la vitamina D (COLECALCIFEROLO)
"Il rachitismo è una malattia tipica dell'età pediatrica ed è causato da un difetto di ossificazione della matrice osteoide di nuova formazione, soprattutto a livello delle cartilagini di coniugazione e delle zone di calcificazione provvisoria. Il rachitismo colpisce sia gli uomini che gli animali nei primi mesi di vita. Il termine viene usato anche in botanica per descrivere le piante sviluppatesi irregolarmente a causa di parassiti o di carenza di elementi nutritivi.
Cause
Metabolismo della vitamina D
Al centro dell'eziopatogenesi del rachitismo si trovano alterazioni del metabolismo osseo e della vitamina D. La Vitamina D3 viene prodotta per il 90% a livello cutaneo dal colesterolo attraverso l'azione dei raggi UVA solari e solo per il 10% viene introdotta con la dieta. La vitamina D3 o Colecalciferolo deve subire alcune trasformazioni prima di essere attiva. La prima modificazione avviene a livello epatico dove subisce una prima idrossilazione in posizione 25 da parte di una 25-idrossilasi epatica. Il prodotto di questa idrossilazione è una 25-OH-vitamina D3 la quale non ha ancora alcuna attività se non quella di inibire, con un meccanismo a feedback negativo la 25-idrossilasi epatica. Questo permette di regolare le quantità circolanti di 25-OH-vitamina D3 indipendentemente dalla disponibilità di Vit D3."""
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/vitaminadrachitismo.htm

Senza contare i danni che causa la CARENZA di questa "SPECIALE ORMONE" vitamina D.
La malattia più evidente è la OSTEOPOROSI di cui soffrono ormai, non solo gli anziani, ma anche alla media età, che se continuiamo ad esserne carenti ed usare le CREME SOLARI toccherà presto anche ai bambini.
"""Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO", lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA."""
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/cremesolari.htm

A tutto quanto detto sopra, dobbiamo aggiungere che ormai moltissimi studi  riportano la ESSENZIALITA' di questa vitamina D (ORMONE) nell'organismo di ogni essere vivente, ma non solo, un dottore di nome Coimbra ci prova e ci dice che il bisogno giornaliero è molto superiore a quanto scritto nelle tabelle dell'articolo indicando come indispensabile 10000 UI anzichè il massimo fissato dalla tabella in 600 UI.
Di questo fabbisogno ormai molti di noi ne hanno riscontrato l'utilità senza problema alcuno.
Non capisco che l'articolo invece non consigli un CONTROLLO A TAPPETO di questa carenza invece di fissare dei paletti DEMONIZZANDO ciò che è la NOSTRA VITA.
Il mio augurio più sincero è che chi del sito questo controllo non se lo faccia mai.
Anche solo tenendo conto che la malattia OSTEOPOROSI è INGUARIBILE se non ingoiando questi "ALIMENTI ESSENZIALI" di cui questa vitamina D dovrebbe addirittura essere AUTOPRODOTTA, quindi a disposizione del corpo OGNI MINUTO, non sò verso cosa voglia portarci questo articolo VERGOGNOSO.
LA MALATTIA CERTA PIU' DI QUANTO E' GIA' OGGI?
Detto questo posso solo tirare la conclusione che lo scrivente ci stia PRENDENDO PER I FONDELLI, non solo ma VERGOGNOSAMENTE si dimostra dalla parte di chi ci vuole MALATI.
A smentire quanto dichiarato riporto gli esami della nostra amica Maria che si rileva un valore di
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             780 ng/ml                       (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/esamemariucciapal.htm

Leggendo poi la pagina del dottor Angelo Bona quanto riportato da questa pagina sotto è pienamente smentita, il quale scrive:. 
"La vitamina D (25OHD) a 100 ng/ml è priva di effetti collaterali ed è il più importante rimedio preventivo del mondo. Purtroppo non costa nulla o quasi e questo da fastidio alle lobbies del business che speculano sulla malattia!".
...e cliccando sul "DNA VITAMIN D S TEST" finendo sulla pagina successiva si legge: "Portando il dosaggio di vitamina D a 90ng/ml o 180 nmol/L ci assicuriamo l'attivazione di immense risorse immunologiche, anticancro, antineurodegenerative, antiaging, antipanico, antidepressive ecc."
confermando che gli alti dosaggi SONO BENEFICI al contrario di quanto dichiara questo articolo sotto.

A conferma della DEMONIZZAZIONE della vitamina D da parte di queste tabelle sotto riportate, è il semplice fatto che non sò con quale criterio avrà progettato Madre Natura riportandole nel DNA di ognuno di noi che secondo la età raggiunta, il tempo di esposizione al sole di OGNI GIORNO (se vivessimo allo stato libero NORMALE come da LEI progettato) onde poterci far produrre valori di vitamina D secondo le tabelle incriminate.
IMPENSABILE E DEGRADANTE per un cervello NORMALE.
Il caso ancora più strano sono gli UI che alla fine, passando per dosi di 200 UI = 5 mcg a dosi di 400 UI = 10 mcg finiscono a dosi di 600 UI = 15 mcg perfettamente entro la dose massima raccomandata di 25 mcg pari a 1000 UI dalla R.G.R.
Questo è veramente INDISPONENTE.
La pagina recita:
vitamina D                               mcg 25
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Ora ad aprile iniziamo ad avere bisogno di AUTOPRODURRE tanta vitamina D fino all'autunno, che servirà a superare l'inverno, periodo in cui dovremo lasciar riposare il corpo come è per TUTTI gli esseri viventi. Basti pensare all'orso che in questo periodo invernale addirittura và in letargo, quindi usa quella vitamina D immagazzinata nel periodo estivo.
Per fare bene però abbiamo bisogno delle GIUSTE INFORMAZIONI:
ECCOLE.....
Il libro dedicato a questa vitamina D in visione sotto riporta:
"1. Colecalciferolo (che da questo punto in poi chiamerò vitamina D3): è prodotto naturalmente dal corpo in grandi quantità quando i raggi UVB arrivano alla pelle. Quando sono stati prodotti circa 20000 UI di vitamina D3, nella pelle si attiva un apposito meccanismo che distrugge la quantità in eccesso in modo che non diventi tossica. La vitamina D3, è disponibile sotto forma di integratore, è da preferire alle altre ed è la più potente forma di vitamina D, come ho già detto in precedenza.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/vitaminadpelle.htm
Questo "apposito meccanismo" conferma che il corpo conosce molto bene la parola AUTOGUARIGIONE, che grazie a questi SENSORI che attivano i vari sistemi di prevenzione o di attivazione delle AUTOPRODUZIONE evitano il bisogno del proprio simile che funziona per TUTTI gli esseri viventi escluso l'Homo Sapiens. Si perchè anche il corpo dell'Homo Sapiens è in grado di AUTOGUARIRSI perchè ha perso SOLO la possibilità di AUTOPRODURSI l'ACIDO ASCORBICO e basta.
L'articolo scrive:
“L'Accademia Americana di Dermatologia e l'industria dei protettivi solari hanno svolto un trentennale lavaggio del cervello alla popolazione mondiale con l'incalzante messaggio che non ci si dovrebbe mai esporre alla luce solare diretta perché può causare il cancro della pelle e condurre alla morte.” (dr. Michael Holick)"
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/vitaminaD1.htm
Vuoi ovviare a queste FALSITA' dei "PROTETTIVI SOLARI" prodotti CHIMICI CANCEROGENI?
E' molto semplice, fai come noi Franca e me:
"Devo riportare una esperienza fatta da Franca e me. Siamo neri come il carbone!!! e sapete come abbiamo ottenuto questa abbronzatura? Facile. Franca si è procurata uno spruzzino ed ogni mattina preparavo 1/2 bicchiere di acqua di rubinetto con sciolto 2 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, oppure 1 bicchiere con 3-4 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, ed 1 cucchiaino di CLORURO DI MAGNESIO, secondo se lo passavamo anche a qualche vicino. Appena distesi sul lettino ci spruzzavamo quel liquido su tutto il corpo e VIA!!! se capitava che si entrava in acqua si ripetevano gli spruzzi dopo esserci asciugati, e quindi lo lo ripetevamo, buttando l'avanzo prima di tornare in albergo. Il pomeriggio tornavo a prepararne un'altra dose che rispruzzavamo come se fossero micidiali creme ma senza il bisogno di spalmare. I risultati? Ieri il nostro amico Lucio, albergatore si è complimentato poichè eravamo i più abbronzati dell'albergo. Faccio presente che le persone che erano vicini di ombrellone e si sono scottate l'abbiamo spruzzato con profitto, difatti più nessun dolore e la loro pelle non ha sviluppato le classiche bolle. Provare per credere.
Questo il video che ti dimostra la mia salute attuale:
A Rimini la corsa sulla passerella:
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201526855559961&set=o.1415891408656788&type=3

da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/acidoascorbicocremesolari.htm

Quindi una smentita a questa enorme falsità, ecco la pagina del libro che riporto sotto.

Una carenza di questa comporta una serie di ripercussioni sulla nostra salute. E anche sulla vita privata…
SALVO CAGNAZZO
Non servono pasticche blu o un bicchierino in più. Per migliorare il xexxo, secondo la scienza, c’è una soluzione molto più semplice. Naturale. Parliamo della vitamina D. La cosiddetta “vitamina del sole”, che possiamo facilmente assorbire dall’esposizione solare durante l’estate, è essenziale per una serie di benefici per la salute. Come la cura delle ossa, del cervello e del sistema immunitario. Ma agisce anche sugli ormoni. Quelli maschili e quelli femminili.
Tuttavia, durante l’inverno, tale carenza è evidente. E va supplita in qualche modo. Perché la vitamina può influire sulla libido, come ha spiegato Rob Hobson, responsabile della nutrizione di Healthspan e co-autore della Detox Kitchen Bible. “Ci sono molti fattori che possono influenzare la libido come lo stress, l’ansia, la depressione, i farmaci, il fumo, il bere, la malattia e il sovrappeso”.
E’ una questione di ormoni: la Vitamina D influisce anche su questi, sia maschili che femminili
“Questi fattori possono influire sulle scelte alimentari che facciamo, che a loro volta possono influenzare l’assunzione di nutrienti e la qualità della nostra dieta. E possono anche agire sul fabbisogno corporeo di alcuni nutrienti o influenzarne l’assorbimento nel corpo. L’effetto congiunto di queste condizioni determina un impatto sulla libido”. Lo dice Hobson.
Ma vediamo cosa dice la scienza a tal proposito. Uno studio, pubblicato sulla rivista Clinical Endocrinology, ha rivelato che gli uomini con livelli adeguati di nutrienti avevano più testosterone, i famosi ormoni sessuali maschili, rispetto a chi aveva livelli più bassi. Anche un’altra ricerca, pubblicata sul Journal of International Urology and Nephrology, ha dimostrato che le donne con disfunzioni sessuali avevano livelli ematici più bassi di vitamina D. Il che sembrerebbe causare difficoltà con l’eccitazione, la lubrificazione. E anche con la soddisfazione. Quindi con l’orgasmo.
I risultati si collegano con altri studi che suggeriscono che la mancanza di luce solare durante l’inverno influisce sui livelli di estrogeni, gli ormoni sessuali femminili. Con il 40 per cento degli adulti che soffrono di vitamina D bassa durante l’inverno, secondo la National Diet and Nutrition Survey del Regno Unito, è probabile che molti problemi nella camera da letto potrebbero essere risolti facilmente. Con una compressa. O mangiando cibi ricchi di vitamina D, come pesce, uova e funghi. O con una fuga di coppia in qualche isola tropicale. Ma magari.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadormoni.htm

Carole Baggerly, direttrice e la fondatrice del Grassroots Health, è tra i più importanti ricercatori al mondo sulla vitamina D. La sua passione per la vitamina D è nata da un’esperienza personale dato che è sopravvissuta al cancro al seno grazie alla vitamina D.
La vitamina D ha dimostrato la sua efficacia su molte malattie, tra cui malattie cardiache e il diabete, e può anche ridurre il dolore cronico [1] . E quando si tratta di cancro, la vitamina D è il suo peggior nemico! Le teorie che collegano la carenza di vitamina D al cancro sono stati testate e confermate in più di 200 studi epidemiologici, e la comprensione della sua base fisiologica nasce da più di 2.500 studi di laboratorio.
La vitamina D riduce del 77% il rischio di ogni tipo di cancro
Uno studio particolarmente degno di nota è stato completato da Joan Lappe e Robert Heaney, nel 2007 [2]. Un gruppo di donne in menopausa ha assunto un integratore di vitamina D per raggiungere i livelli ematici di 40 ng/ml. I risultati hanno mostrato che queste donne hanno avuto una riduzione del 77% in termini di incidenza di tutti i tipi di tumori dopo soli quattro anni [3]. 40 ng/ml di vitamina D è un livello relativamente medio, il livello ottimale di vitamina D è da 50 a 100 ng/ml. Ottenere tali risultati con soli 40 ng/ml sottolinea quanto sia potente e importante la vitamina D per il funzionamento ottimale del vostro corpo.
Possiamo prevenire del 90% il cancro al seno solo con la vitamina D?
La vitamina D ha effetti potenti quando si tratta di cancro al seno, proprio per questo motivo è stato descritto come una “sindrome da carenza da vitamina D”. Naturalmente, altri fattori nello stile di vita sono altrettanto importanti nella prevenzione del cancro:
Alimentazione (zuccheri e farine raffinate aumentano il rischio di cancro al seno)
Uso di cosmetici con ingredienti sintetici (in particolare i parabeni presenti nei deodoranti e creme)
Indossare un reggiseno stretto e/o per molto tempo
Dormire con la luce accesa
Dalle analisi di Carole Baggerly emerge che il 90% del cancro al seno ordinario è legato alla carenza di vitamina D, la quale è al 100% prevenibile!
La vitamina D può disintegrare le cellule tumorali del seno
Il Dr. Cedric F. Garland della University of California di San Diego è l’epidemiologo che ha collegato la carenza di vitamina D al cancro. Secondo Garland, in quasi tutte le forme di cancro al seno, la vitamina D influisce sulla struttura delle cellule epiteliali. Queste cellule sono tenute insieme da una sostanza simile a colla chiamata E-caderina, che fornisce la struttura alla cellula. L’E-caderina è costituita principalmente da vitamina D e calcio. [4]
Se non si dispone di adeguate dosi di vitamina D, la struttura si sfascia e quelle cellule fanno ciò che sono programmate di fare per sopravvivere – vanno avanti e si moltiplicano. Se questo processo di crescita (proliferazione cellulare) va fuori controllo, si può trasformare in cancro.
Se il cancro al seno è in corso, l’aggiunta di vitamina D può aiutare a far regredire le cellule tumorali agendo sull’E-caderina. Una volta rallentata la crescita del cancro, il sistema immunitario può cominciare a smaltire gli avanzi delle cellule tumorali.
L’ottimizzazione della vitamina D riduce il rischio di parto prematuro del 50%
Oltre a prevenire il cancro, la vitamina D offre molti vantaggi per quanto riguarda le donne incinte. Purtroppo, l’80% per cento delle donne in gravidanza sono carenti di vitamina D.
Carol Wagner e Bruce Hollis hanno studiato gli effetti dei livelli di vitamina D sulle donne in gravidanza, con risultati fenomenali. I ricercatori hanno dato 4.000 IU di vitamina D ad un gruppo di donne in stato di gravidanza, riducendo l’incidenza di parti prematuri del 50% per cento. Inoltre è risaputo anche che la vitamina D migliora una serie di problemi della gravidanza, tra cui il rischio di avere un bambino sotto peso.
Vitamina D 10.000UI 365 softgel 13,99€
Vitamina D 2500UI 60 compresse (vegan prodotta dai licheni) 13,81€
Come scoprire il proprio valore di vitamina D
Il fattore più importante è il vostro livello ematico di vitamina D. Non importa quanto tempo passiate al sole, o quanta vitamina D3 assumiate: se il livello è basso, allora sei a rischio. L’unico modo per determinare il livello di vitamina D è quello di fare gli esami del sangue su base regolare. Il valore da analizzare si chiama 25(OH)D.
Si consiglia di verificare il livello ogni 3-6 mesi, perché ci vogliono almeno tre mesi prima che si stabilizzi dopo un cambiamento di esposizione al sole o dopo la supplementazione.
La maggior parte delle persone hanno un livello di vitamina D inferiore a 30 ng/ml che è un valore basso. Per avere una prevenzione del cancro al seno il valore deve essere almeno superiore a 40 ng/ml. Per avere un’azione terapeutica per trattare un cancro o una malattia pesante ci servono valori pari a 80 ng/ml.
Aumentare la vitamina D con il sole
Il modo migliore per ottimizzare il livello di vitamina D è attraverso l’esposizione al sole che elimina virtualmente il rischio di sovradosaggio. Come guida molto generale, è necessario esporre circa il 40 per cento di tutto il corpo al sole per circa 20 minuti tra le ore 10 e le 14 del pomeriggio, quando il sole è allo zenit. Sembra che non ci sia alcun rischio di tossicità dalla vitamina D proveniente da esposizione ai raggi ultravioletti B. [5]
Se stai usando un integratore orale, studi recenti suggeriscono che gli adulti hanno bisogno di circa 8.000 UI di vitamina D3 per via orale giornalmente, al fine di ottenere livelli sierici al di sopra del 40 ng/ml. Tuttavia, ricordate che se assumete per via orale vitamina D, è anche necessario aumentare la vostra vitamina K2, sia attraverso le scelte alimentari che tramite supplemento. L’Istituto di Medicina Conservativa ha concluso che l’assunzione fino a 10.000 UI al giorno non ha alcun rischio di effetti avversi.
Il rapporto ideale o ottimale tra la vitamina D e la vitamina K2 è ancora da chiarire. La Dott.ssa Kate Rheaume-Bleue, autrice di Vitamina K2 e il paradosso del calcio. Come una vitamina sconosciuta può salvarti la vita, suggerisce che 150-200 microgrammi di K2 al giorno soddisferanno le esigenze di vitamina K2 della persona “media” in buona salute, se non stai assumendo un supplemento di vitamina D. Tiene a mente che la vitamina K2 è presente anche nelle verdure fermentate e nei cibi fermentati come natto e miso.
Il ruolo della vitamina D nella prevenzione delle malattie
Prove sempre più numerose dimostrano che la vitamina D svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione delle malattie e nel mantenimento di una salute ottimale. Ci sono circa 30.000 geni nel nostro corpo, e la vitamina D ne influenza 3.000, così come i recettori della vitamina D si trovano in tutto il corpo.
Secondo uno studio su larga scala, i livelli ottimali di vitamina D possono ridurre drasticamente il rischio di cancro del 60%. Mantenere i livelli ottimali può aiutare a prevenire almeno 16 diversi tipi di cancro, tra cui pancreas, polmone, ovaie, prostata e tumori della pelle. [6]
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadedilsole.htm

Un ampio studio trasversale dei risultati dei test di laboratorio confermano precedenti studi i quali mostrano un’associazione tra concentrazioni sieriche di 25-idrossivitamina D (25 [OH] D) e i livelli di lipidi. I pazienti con deficit di vitamina D avevano livelli significativamente più elevati di colesterolo totale e di LDL, elevati livelli di trigliceridi, e bassi livelli di colesterolo HDL rispetto agli individui non carenti di vitamina D.
Nonostante l’associazione, tuttavia, un’analisi longitudinale di un sottogruppo di soggetti che hanno portato la vitamina D a livelli ottimali, quasi tutte con una supplementazione di vitamina-D, non ha dimostrato alcun miglioramento significativo nei parametri lipidici. Come risultato, i ricercatori suggeriscono che la correzione per la carenza di vitamina-D con integratori alimentari “potrebbe non tradursi in variazioni clinicamente significative delle concentrazioni di lipidi”.
“In assenza di studi clinici, questa nuova analisi colma una lacuna per esaminare velocemente l’effetto della vitamina D sui livelli lipidici, un importante biomarcatore predittivo di rischio cardiovascolare. Inoltre, è particolarmente importante per il paziente una ricerca orientata, i dati sono stati ottenuti negli Stati Uniti da incontri con i pazienti in contesti di riflessione della vera pratica clinica “, scrivono il dottor Manish Ponda (Rockefeller University, New York) e i suoi colleghi.
Vitamina D: rapporto causale o un surrogato per la salute
L’evidenza epidemiologica ha dimostrato che c’è una relazione inversa tra i livelli circolanti di 25 (OH) D e i biomarcatori del rischio cardiovascolare. Anche se la vitamina D può essere assunta per via esogena, che la supplementazione modifichi il rischio cardiovascolare non è ancora stato stabilito. Fino ad oggi, non è ancora noto se bassi livelli di vitamina D causano malattie cardiovascolari o se lo stato di vitamina D è semplicemente un indicatore di salute.bistecca
Ponda e i suoi colleghi, tra cui i ricercatori con Quest Diagnostics, una società che ha il più grande database privato di dati di laboratorio dei pazienti, hanno effettuato una analisi trasversale e longitudinale per valutare il rapporto tra 25 (OH) D e i lipidi nel sangue. A partire da 4.06 milioni di cartelle cliniche registrate che hanno incluso test per il 25(OH)D e il quadro lipidico tra il 2009 e il 2011. 107. 811 pazienti registrati avevano contemporaneamente due o più test per 25(OH)D, il quadro lipidico e test del glucosio da quattro e 26 settimane di distanza. Pazienti con concentrazioni <20 ng/mL di 25(OH)D sono stati considerati vitamina D carente mentre quelli con livelli >30 ng / mL sono stati considerati avere livelli ottimali.
I pazienti con livelli ottimali di vitamina D avevano livelli di colesterolo totale 1,9 mg / dL , inferiore rispetto ai pazienti che erano carenti di vitamina D. Inoltre, i livelli di colesterolo LDL e i livelli di trigliceridi erano 4,5 mg/dL e 7,5 mg/dL più bassi tra i pazienti con livelli ottimali di vitamina D, mentre i livelli di colesterolo HDL era più alto di 4,8 mg/dL. Tutte le differenze erano statisticamente significative.
Tuttavia, nell’analisi longitudinale, i ricercatori hanno esaminato 6260 pazienti carenti di vitamina D che hanno aumentato i loro livelli dal momento della visita iniziale, fino a livelli ottimali al momento del completamento dello studio. Rispetto ai 2332 pazienti con una carenza iniziale e finale, concentrazioni di vitamina D sono rimasti carenti, quelli che hanno aumentato i loro livelli di vitamina D portandolo nel range ottimale hanno avuto un incremento medio di 0.77 mg/dL del colesterolo totale e modifiche non significative nei loro livelli di colesterolo LDL e trigliceridi . Il colesterolo HDL è aumentato di 0,42 mg / dL in coloro che aumentavano i loro livelli di vitamina D.
Clinicamente un effetto minimo sul colesterolo totale
In questo articolo, Ponda e i suoi colleghi suggeriscono che questi piccoli effetti clinicamente minimi sul colesterolo totale e HDL e la mancanza di beneficio sul colesterolo LDL e i trigliceridi potrebbe significare che i livelli di vitamina D costituiscano un marker surrogato di salute e che la vitamina D potrebbe semplicemente non avere alcun effetto sul metabolismo lipidico. Un’altra spiegazione per la mancanza di un effetto significativo nell’analisi longitudinale è che dislipidemia potrebbe essere responsabile dei bassi livelli di vitamina D e non il contrario.
“Con il beneficio del test seriale nella pratica clinica, abbiamo ora la prova attuale di un disaccoppiamento tra la vitamina D e lipidi per l’associazione rispetto ad intervento. In contrasto con l’associazione trasversale tra i livelli 25(OH)D e un profilo lipidico più sano, aumentando i livelli di 25(OH) D da ‘carente’ a ‘ottimale’ in una coorte il profilo lipidico non è né migliorato né peggiorato. Ciò suggerisce che un livello più elevato di 25(OH)D può essere semplicemente un indicatore passivo della migliore salute cardiovascolare”.sgombro filetti
In un editoriale, il Dr. Rolf Jorde e Guri Grimnes (Ospedale Universitario della Norvegia settentrionale, Tromsø) hanno sottolineano che studi sulla vitamina D sono esplosi negli ultimi dieci anni, infatti ci sono dai 50 ai 100 nuovi articoli sulla vitamina D registrati ogni settimana sul portale PubMed.
L’analisi di Ponda sottolinea le difficoltà con studi trasversali, rilevando che questi risultati spesso non vengono replicati in studi prospettici. Numerosi studi, tra cui questo, hanno dimostrato che elevate concentrazioni sieriche di 25(OH)D sono associati con profili lipidici favorevoli. “La gente in buona salute sta all’aria aperta di più e quindi prende più sole e c’è una produzione di vitamina D maggiore nella pelle, queste persone possono anche avere abitudini alimentari sane. I loro livelli di vitamina 25(OH)D sierici superiori può quindi essere il risultato e non la causa di buona salute.”
Sono in corso studi randomizzati controllati per valutare l’effetto della vitamina D, ed i risultati sono attesi in pochi anni. “Fino ad allora, non c’è bisogno di affrettarsi a raccomandazioni sulla supplementazione di vitamina D basata su associazioni e speculazioni,” concludono Jorde e Grimnes.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadecolesterolo.htm
c Come diceva uno dei due personaggi del film The Blues Brothers, “quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare”.

E ho deciso di metterci la faccia dopo mesi che non facevo un video.
Perché ne ho veramente pieni i (bip)… ??
Di cosa?

Di chi pontifica contro la vitamina D, ma la prescrive in maniera difforme sia alla nota AIFA 96, sia ai foglietti illustrativi e bugiardini degli integratori e farmaci per la vitamina D più comuni.

Un esempio?

Nella nota AIFA 96 c’è scritto che la più fisiologica supplementazione di vitamina D è GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DI BASE a gocce si parla di somministrazione GIORNALIERA.
Nel bugiardino del DIDROGIL si parla di somministrazione GIORNALIERA.

Quindi, o sono io che sono matto, o sono io che sono stupido e magari sono i professionisti che vi seguono più intelligenti e più preparati di me.

Ma mi dovete spiegare perché prima citano la nota AIFA 96, poi somministra in maniera difforme dalla FISIOLOGIA.

Perché c’è un problema di compliance del paziente?
Perché ti scordi di prenderla ogni giorno?
È quello di cui hanno paura?

E allora dovrebbero avere la stessa paura per l’Aspirina, il Gastroprotettore, il farmaco per la pressione.
Perché non te lo somministra una volta alla settimana, una volta ogni due settimane, o una volta ogni morte di Papa (scusa Francesco…).

Se anche tu SEI PREOCCUPATO per un SSN morente … che fa il tiranno sulla somministrazione di una VITAMINA … ma ti prescrive allegramente GASTROPROTETTORI, ANTIBIOTICI E CORTISONE (i tre dell’Ave Maria) …

… Perché non chiedi PER ISCRITTO dei danni collaterali RICONOSCIUTI dalla letteratura internazionale di questi tre farmaci?

Sappi che non sono il solo a dirlo…

C’è una squadra di esercenti la professione sanitaria CHE LA PENSA COME ME.
Perché leggiamo la letteratura scientifica internazionale e CI SIAMO ABBONDANTEMENTE aggiornati a spese nostre.
Siamo oltre il pleistocene.
Siamo appena entrati nella Rivoluzione Microbiota e ci guida la Medicina Funzionale.

Siamo tanti.
Siamo umani.
Ed operiamo in scienza e coscienza.
IppocraticaMente.

Perché consapevoli che la tua salute vale!
Il video del dottor Gabriele Pinzi di conferma al nostro pensiero:
https://www.facebook.com/dottgabrieleprinzi/videos/546523222837114/

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminaddrgabrieleprinzivideo.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeGio 2 Gen 2020 - 17:33

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/colesteroloaltraverita.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Il COLERTEROLO, il capro espiatorio degli ICTUS ed INFARTI, fssato dalla medicina, che purtroppo NON NE E' LA VERA CAUSA.
La causa certa è invece la
OMOCISTEINA
il cui innalzamento è causato dalle DROGHE legalizzate come la CAFFEINA, la TEINA e la NICOTINA.
Ma non solo, anche la carne rossa, se ingoiata in quantità eccessiva ne è una causa.
Il dottor Liborio Quinto ce ne fornisce la VERITA' con un suo video che recita:
"Ma quando l'OMOCISTEINA nel sangue supera i 60 micrimoli/L
Aumenta il rischio di Incidenti cardiovascolari
quali
Ictus, Infarti
e trombosi Venose profonde
Ma perchè l'OMOCISTEINA Alta aumenta il rischio cardiovascolare?
Il Motivo dipende dal fatto
che quando l'OMOCISTEINA è Alta
il SAMe detto S-adenosil-metionina
risulta BASSO
e quindi
I vasi sanguigni
fanno fatica ad esprimere un enzima Salva Vita
che si chiama
eNOS
eNOs
in caso di qualsiasi occlusione Vascolare
produce istantaneamente
Ossido Nitrico
che provoca una rapida Vasodilatazione del vaso sanguigno
SBLOCCANDOLO
e prevenendo quindi
l'incidente vascolare
Non a caso
in caso di infarto
gli operatori sanitari
somministrano NITROGLICERINA
allo scopo di formare Ossido Nitrico nei vasi
e quindi
provocare una vasodilatazione
al fine di sbloccare l'ostruzione vascolare
Quindi un eccesso di OMOCISTEINA nel sangue
aumenta il rischio di Incidenti Vascolari
e disfunzioni endoteliali
Per mancata espressione di eNOS
l'Enzima Salvavita che vi sblocca i vasi sanguigni
mediante produzione di Ossido Nitrico
In caso di Occlusione Vascolare è
l'OMOCISTEINA ALTA
può essere tenuta sotto controllo
con 5 VITAMINE
VITAMINE B6, B9, B12, BETAINA
e sopratutto
ACIDO ASCORBICO
e lo ZINCO
e RIDUCENDO
il consumo di
Carni Rosse e caseine ricche di Metionina
Zucchero ed amidi raffinati
Perchè questi ultimi bloccano mediante l'Insulina
la via della TRANSULFATAZIONE
e bisogna eliminare anche
l'uso di CAFFEINA, FUMO DI SIGARETTA e TEINA
Ma sopratutto ingoiare giornalmente ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI"
perchè nessun animale soffre di Malattie Cardiovascolari.
Ce lo dice il dr. Mathias Rath con questo video
http://www.perche-gli-animali-non-sono-soggetti-ad-attacchi-cardiaci.org/

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/omocisteinavideo.htm

L'articolo recita:
"Le nuove linee guida ridimensionano un falso mito: “Il pericolo per il cuore non viene solo dalla dieta”
Il colesterolo nemico n° 1 del cuore? Un falso mito della medicina. Le statine per inibirne la sintesi nel fegato e abbassarne il livello nel sangue? Un business miliardario che dura da 20 anni. La crociata contro uova e burro? Una penalizzazione che ha privato milioni di persone dei piaceri della tavola."
A conferma devo riportare quanto ho scritto a suo tempo riguardo al valore del colesterolo dopo un anno che ogni mattina ingoiavo due uova al tegamino:
"Con mia tanta soddisfazione devo riportare una mia personale esperienza DOCUMENTATA che lascerà di stucco molte persone e che conferma il ragionamento che ho inserito in molte risposte quando si parlava di COLESTEROLO ALTO.
Mi permetto di riportarlo anche quì:
Si sà con certezza che il COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO dal fegato per TUTTI le specie animali.
Lo è per un minimo dell'80%, mentre il rimanente 20% l'individuo lo preleva dal CIBO.
Ed è proprio a quel piccolo 20% che la medicina si appiglia per ridurre questo COLESTEROLO nel sangue, consigliando di eliminare i CIBI che lo contengono, che se non si abbassa, si prescrivono le STATINE che hanno il potere di agire sulla produzione del fegato, causando nel tempo i danni previsti dal foglio illustrativo.
Si parla di formaggi dichiarati GRASSI che sono di origine animale::
BURRO
STRUTTO
LARDO
SUGNA
SEGO
ecc.
LATTE e derivati
FORMAGGI
RICOTTE
YOGURT
PESCE e prodotti della pesca
ed anche le
UOVA (tutte le uova)
ecc.
Ora avendo la certezza che ad AUTOPRODURRE questo COLESTEROLO è il fegato, e dato che a dare quest'ordine è proprio il corpo dell'individuo, dato che questo corpo si sà AUTOGUARIRE e NON AUTOLESIONARSI, non riesco a pensare che questo corpo sia TANTO STUPIDO DA AUTOPRODURSI PIU' COLESTEROLO PER DANNEGGIARSI!!!
Ho iniziato ad ingoiare due uova ogni mattina dal novembre 2016, in ferie compreso, due uova al tegamino, ingoiando crudo il rosso, più formaggi per tutti i pasti, quindi sono rimasto molto sorpreso del valore del COLESTEROLO LDL nell'ultimo esame del sangue del 19 ottobre 2017.
Non solo, ma anche il valore dei collegati TRIGLIGERIDI è molto ridotto.
NON HO MAI AVUTO UN VALORE DEL COLESTEROLO COSI' BASSO, MENTRE I TRIGLIGERIDI AUMENTATI NEGLI ULTIMI ANNI SI SONO NUOVAMENTE ABBASSATI.
CREATININA                                                1.10 mg/dl                      V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO                                            168 mg/dl                       V.R. < 200
HDL COLESTEROLO                                   40  mg/dl                       V.R. > 45
TRIGLIGERIDI                                              71 mg/dl                        V.R. < 150
SODIO                                                             141  mmol/l                    V.R.  137 - 145
POTASSIO                                                       4.3  mmol/l                    V.R.  3.5 - 5.1
CEA                                                     1.8                          V.R.  <=3             marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             75.0 ng/ml                       V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO                                           14.60  ng/ml                    V.R.  2.76 - 20
VITAMINA B12                                            440.0 ng/ml                     V.R. 239 - 931
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamereaott2017.htm

Ed ora vediti questo video molto che ritengo molto esplicativo:
un uovo al giorno
https://youtu.be/f-2h5UGFCSk?list=PL2yU3vG-ZbFX3AhYZq_NWT2fVEYZF6NXR
Quindi lascio al lettore tirare le sue personali conclusioni riportando invece nel fondo pagina i:
10 MOTIVI PER MANGIARE UOVA OGNI GIORNO
oltre la utilità dimostrata con questa mia esperienza per ogni corpo che vuole la SALUTE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaognigiorno.htm

A riprova ecco ancora i miei esami del COLESTEROLO nel gli anni precedenti a cominciare dal 1994 fino ad oggi:
ESAME DEL 15-11-94 225
ESAME DEL 24-07-97 194
ESAME DEL 21-07-99 184
ESAME DEL 02-07-01 182
ESAME DEL 13-10-03 164
ESAME DEL 18-08-08 214
ESAME DEL 02-02-10 212
ESAME DEL 21-04-11 207
ESAME DEL 29-05-12 178
ESAME DEL 28-01-13 191 CON VITAMINA D MAI CONTROLLATA PRIMA
ESAME DEL 21-01-14 223 CON VITAMINA D 22.9
ESAME DEL 23-01-15 200 CON VITAMINA D 35.2
ESAME DEL 17-07-15 176 CON VITAMINA D 124
ESAME DEL 09-09-15 180 CON VITAMINA D 121
ESAME DEL 27-11-15 172 CON VITAMINA D 90.8 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 22-08-16 187 CON VITAMINA D 57.0 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 24-01-17 216 CON VITAMINA D 56.5 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 19-10-17 168 CON VITAMINA D 75 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 18-01-18 182 CON VITAMINA D 50.9 ingoiando 10000 UI come sopra
per tutti gli esami ORIGINALI del passato per controllo:
ESAME DEL 22-01-19 183 CON VITAMINA D 97.8 ingoiando 20000 UI giornalieri pari a 80 gocce
per tutti gli esami ORIGINALI del passato per controllo:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/esamisu.htm
Scusate se mi permetto, ma troppe ignare persone si stanno avvelenando con le statine.
Quindi parliamo di COLESTEROLO e fissiamo una base di partenza inconfutabile.
Abbiamo CERTEZZA che il corpo animale si AUTOPRODUCE nel fegato l'80% (ottanta per cento) di questo COLESTEROLO ogni giorno, ma sappiamo anche che il restante 20% (venti per cento) lo prende dai cibi.
Se però in seguito alla rinuncia forzata di certi cibi, abbiamo anche certezza che la AUTOPRODUZIONE diventa il 100% (cento per cento) mantenendo all'incirca il valore precedente alla rinuncia.
Ed è proprio dai valori rilevati nel sangue dal laboratorio analisi, dopo un periodo di VERA ASTINENZA, che il medico prescrive al malcapitato le STATINE poichè il valore rilevato in precedenza se è sceso, è sceso di poco.
Ora sapendo che questo rilevato COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO nel fegato, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SI AUTOPRODUCA PIU' COLESTEROLO DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI ALLA SALUTE.
Quindi chi è quel FENOMENO che riesce a spiegarmi ed a giustificarmi questo?
Riporto quindi questo articolo sotto che tra l'altro scrive:
"Prendiamo ad esempio le credenze sui grassi (saturi, animali ecc.).
Per decenni "l'ipotesi lipidica" (quella che correla l'assunzione di grassi al rischio di infarti e ictus) ha occupato tutta la scena della prevenzione cardiovascolare e del "corretto stile di vita".
Ancora oggi un qualsiasi livello di colesterolo nel sangue è considerato dalle istituzioni come uno dei principali fattori di rischio
Disponiamo di diversi farmaci che riducono i livelli di colesterolo nel sangue:
- le statine riducono il colesterolo e in certi casi riducono i rischi cardiovascolari (Fonte Cochrane 2013). Approfondimento su 5LB Magazine.;
- la niacina riduce il colesterolo ma non ha alcun effetto sui rischi cardiovascolari (Fonte Cochrane 2017);
- il farmaco sperimentale Torcetrapib era stato concepito per abbattere il "colesterolo cattivo" LDL, ma gli studi sono stati interrotti perchè aumentava il rischio di infarto. Fonte NY Times
I risultati sono tanto contraddittori da sfiorare l'assurdo: le evidenze suggeriscono che, con una relazione inversa, dai 60 anni in su è meglio che il tuo colesterolo cattivo (LDL) sia alto, perchè vivrai più a lungo.
Fonte: BMJ 2016,
ed ancora:
"Colesterolo, altro che nemico.
Le nuove linee guida Usa promuovono i grassi saturi e bocciano gli zuccheri."
La continuazione in fondo pagina.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/colesterolocadeilmito.htm
L'articolo riporta ancora:
Come si è consolidata l’ipotesi dieta-infarto?
«Fa comodo trovare un capro espiatorio: ai ricercatori un po’ fanatici e con interessi non limpidi; all’industria farmaceutica che può produrre farmaci anti-killer; all’industria alimentare che può immettere sul mercato prodotti di sintesi sostitutivi di quelli naturali (per poi scoprire che le margarine sono più pericolose del burro); ai media che possono riempire pagine di diete più o meno fantasiose; infine a tutti noi che preferiamo eliminare un alimento piuttosto che ripensare la dieta».
Abbiamo certezza che su questo COLESTEROLO, sia le industrie alimentari che le industrie farmaceutiche ne hanno tratto e ne traggono tutt'ora un enorme profitto e che quindi emerge senza ombra di dubbio che certi ricercatori, come definiti dall'articolo:  "ai ricercatori un po’ fanatici e con interessi non limpidi;" i profitti li conoscono molto bene.
Faccio anche notare che le ho SEMPRE cotte nel BURRO, ingoiando poi del latte, che ho ingoiato ogni giorno della mia vita.
Ecco invece cosa è la margarina, la quale contiene il nichel:
La margarina è una emulsione di olio in acqua; più precisamente è formata da una frazione lipidica, da una acquosa e da alcuni costituenti minori (coloranti di origine naturale, antimicrobici, emulsionanti e conservanti). La frazione acquosa è costituita da acqua o latte (in Italia non è consentita l'aggiunta di questo alimento), mentre quella lipidica contiene oli e grassi vegetali, tra cui olio di arachide, di germe di mais, di vinaccioli, di soia, di girasole, di colza.
Le margarine presenti in commercio sono tutte di origine vegetale, mentre quelle contenenti grassi animali vanno sotto il nome di oleomargarine e sono utilizzate soltanto nell'industria, soprattutto in quella pasticciera.
Dal momento che l'olio e l'acqua sono liquidi a temperatura ambiente, per ottenere la consistenza semisolida tipica della margarina è necessario eseguire un'operazione di idrogenazione. In base al numero di doppi legami saturati si otterranno margarine più o meno compatte. L'idrogenazione avviene insufflando in appositi serbatoi, dotati di camicie riscaldanti, idrogeno gassoso ed utilizzando NICHEL come catalizzatore.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/margarinanichel.htm

Pare che delle ricerche scientifiche stiano dimostrando che non è il COLESTEROLO a causare INFARTI o ICTUS, ma cause diverse da questo grasso. Quindi stanno dimostrando che le STATINE SONO INUTILI e causano SOLO I DANNI all'individuo che le ingoia, descritti sul "bugiardino" o foglio illustrativo allegato alle confezioni di questi "principi attivi". Quindi è bene che chi le ingoia costantemente ogni giorno riveda il suo operato, magari parlandone anche col medico che lo segue.
A conferma ecco un video del Dr. Rath molto esplicativo in proposito:
https://www.youtube.com/watch?v=HQT8wbCmeoU
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)                   22.9            valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE                                223             valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Sulla vitamina D legata a questo COLESTEROLO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm
Ancora una cosa è importante dire. Probabilmente la PIU' IMPORTANTE e che riguarda il COLESTEROLO ALTO. Innanzi tutto bisogna dire al riguardo che il COLESTEROLO è FALSO che sia ALTO, poichè, e dato che il corpo questo se lo AUTOPRODUCE dal fegato per più dell'80% mentre dal CIBO ne ottiene solo una piccola percentuale (questo lo ha impostato Madre Natura per il RISPARMIO DI ENERGIE impiegate per questa AUTOPRODUZIONE come da questa pagina:
"Una esperienza personale fatta con Franca e tre amici.
Mi dispiace deludere qualcuno, ma il COLESTEROLO NON ESISTE. Mi permetto di dire questo in quanto senza COLESTEROLO NON ESISTE LA VITA, persino nei vegetali. Su questo la ricerca scientifica ha molto poco da fare, in quanto TUTTO QUANTO CI DICONO E' FALSO.
Quello che NON ci dicono è che il nostro COLESTEROLO è prodotto per MINIMO l'80% dal nostro FEGATO e che per farlo impiega delle ENERGIE di cui il nostro corpo DEVE AVERE a disposizione per produrlo.
Bisogna sapere che ogni animale, per LA SUA VITA DEVE produrre GIORNALMENTE 4 "ALIMENTI ESSENZIALI" che per produrli ha bisogno di ENERGIE.
Il primo, il più importante, cui l'Homo Sapiens ha perso la facoltà di AUTO PRODURSELO per il 100%, mentre per il resto degli animali è un METABOLITA prodotto al bisogno, senza limiti nè di quantità, nè di tempo, si chiama ACIDO ASCORBICO.
La seconda produzione AUTONOMA e quella del COLESTEROLO, ma per risparmiare ENERGIE Madre Natura NON ne fà produrre la totalità come fà con l'ACIDO ASCORBICO, ma lascia che il corpo ne recuperi una parte dai CIBI, risparmiando quelle ENERGIE che sono molto importanti per la eventuale difesa dai nemici o per l'impiego del recupero del cibo. Per l'alimentazione, vedi per esempio il leone.
La terza produzione AUTONOMA che ritengo altrettanto importante della seconda è quella della vitamina D, da produrre per il 100%.
Per questa vitamina D, Madre Natura ha impostato la produzione usufruendo dei raggi UV del SOLE ed approfittando del COLESTEROLO già AUTO PRODOTTO risparmiando così ENERGIE già impiegate per questa produzione e quella dell'ACIDO ASCORBICO (questa purtroppo non è più per l'Homo Sapiens).
Questo è fatto per il RISPARMIO ENERGETICO, lasciando all'individuo quelle ENERGIE RISPARMIATE per la difesa o l'alimentazione, come già detto.
Sappiamo tutti che i bambini che crescono senza il sole CRESCONO RACHITICI, ma la causa VERA è la CARENZA DI vitamina D.
La quarta produzione INDISPENSABILE E BASILARE per la vita dell'individuo è il COLLAGENE.
Già la parola stessa determina la sua "ESSENZIALITA", oltre che trovarsi anche nel liquido seminale maschile di tutti i maschi del mondo chiamato SPERMA, le due parola "COLLA" e "GENE" pare che abbiano un significato molto particolare.
Difatti senza questo COLLAGENE tutto ciò che fà parte di noi sarebbe NULLA a cominciare dalla pelle, alla carne e via via organo per organo di cui anche la CARTILAGINE che è UN TIPO DI COLLAGENE."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/rispamioenergetico.htm
ORA NON RIESCO A CAPIRE CHE IL CORPO DI QUALSIASI DI NOI SIA TANTO AUTOLESIONISTA DA PRODURNE IN PIU' DELL'INDISPENSABILE DI QUESTO COLESTEROLO, MA SOPRATUTTO SPRECANDO PREZIOSE ENERGIE, PER UCCIDERSI.
Qualcuno di voi può pensare che il proprio corpo sia così STUPIDO da fare questo?
La VERITA' è un'altra, ma MOLTO, ANZI, TROPPO SCOMODA.
Dato che per AUTOPRODURRE questa ESSENZIALE vitamina D3 sono INDISPENSABILI al corpo due componenti, il primo il COLESTEROLO AUTOPRODOTTO, mentre il secondo sono i RAGGI UV DEL SOLE. (VITA PER TUTTI GLI ESSERI VIVENTI)
Il primo, il COLESTEROLO, quindi lo ha a disposizione ogni momento, mentre PER il secondo è INDISPENSABILE che ci si ESPONGA AL SOLE.
Però sono molti anni che il dottore dice di NON ESPORSI, in quanto il pericolo è il "tumore della pelle", e quindi consiglia SPASSIONATAMENTE e FALSAMENTE che per ovviare bisogna mettersi le creme solari.
Ora, se te le metti ti chiedo:
Ma te le mangeresti queste creme?
NO!?!?!?!?!?!
....ma perchè NO?????
te lo dico io: perchè: sai benissimo che contengono PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, ma sei talmente instupidito che non tieni conto che mettendotele sulla pelle i TUOI PORI questi PRODOTTI CHIMICI ne permettono il passaggio entrando direttamente nel tuo sangue.
Questo però NON TE LO DICE IL TUO CARO DOTTORE, vero?
Ma NON SOLO, queste creme sono STUDIATE in modo da NON PERMETTERE che i RAGGI UV INDISPENSABILI penetrino il necessario fino ad incontrare il COLESTEROLO che circola nel sangue per la AUTOPRODUZIONE di questa vitamina D3, trasmutata da questo COLESTEROLO, permettendo inoltre il formarsi dei TUMORI che tu vorresti EVITARE.
Bene ARCHITETTATO, vero? Ben STUDIATO A TAVOLINO per la TUA MALATTIA!!!!
Ora capito questo, e dopo l'esperienza di molti di noi, abbiamo capito che il COLESTEROLO IN ECCESSO è AUTOPRODOTTO in più per metterlo a disposizione del corpo che in qualsiasi momento si metta al SOLE, in modo da NON ESSERNE CARENTE quando la ESPOSIZIONE AL SOLE avviene.
La prova è che chi ha il COLESTEROLO ALTO è perchè ha CARENZA CERTA di vitamina D3. Quindi il rapporto è inversamente proporzionale.
Ingerendo quindi questa vitamina D3 in quantità INDISPENSABILI di 10000 UI al giorno, se il COLESTEROLO è ALTO, nel tempo, questo viene abbassato e regolarizzato.
Lo si può rilevare dai nostri esami del sangue, di Franca e mio:
I valori di vitamina D e del COLESTEROLO di Franca e mio dopo un anno di vitamina D3, quindi dal 10 febbraio 2010 con dosi di 60 gocce pari a 15000 UI per Franca mentre per me 40 gocce pari a 10000 UI .
Per il sottoscritto, oggi in data 23 settembre 2014 dopo la visione degli esami eseguiti il 17 settembre 2014
ne riporto i risultati ottenuti nel valore di 36.7 mg/ml
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14a.htm
dai precedenti in data 21 gennaio 2014 era di 22.9 come si può rilevare mentre il COLESTEROLO era 223
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14.htm
Per Franca, oggi in data 23 settembre 2014 dopo la visione degli esami eseguiti il 17 settembre 2014 ne riporto i risultati ottenuti nel valore di 78 mg/ml
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esamefranca14a.htm
dai precedenti in data 21 gennaio 2014 era di 38.6 come si può rilevare mentre il COLESTEROLO era 207
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esamefranca14.htm
Ed arrivo al dunque:
tenendo conto che Franca ingoia l'ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" dal 2012 e delle dosi di vitamina D dal 10 febbraio 2014 di 60 gocce, pari a 15000 UI giornalieri i suoi valori rilevati il 21 gennaio 2015 sono:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 78.2 ng/ml
Come rilevato sopra, il valore del suo COLESTEROLO era 207
oggi è al valore di 200, quindi è DIMINUITO con l'ALZARSI DELLA vitamina D a 78.2.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/esamefranca15.htm
Ed ora ecco i miei valori ingoiando l'ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" da molti anni ed ingoiando la vitamina D dal 10 febbraio di 40 gocce, pari a 10000 UI giornalieri i miei valori rilevati il 21 gennaio 2015 sono:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 35.2 ng/ml
Come rilevato sopra, il valore del mio COLESTEROLO era di 223
oggi è al valore di 200, quindi è DIMINUITO con l'ALZARSI DELLA vitamina D a 35.2 che purtroppo non è ancora l'ideale, quindi ho aumentato la dose giornaliera a 60 gocce pari a 15000 UI come Franca.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/esame15.htm
Rilevo anche che il valore della mia vitamina D è AUMENTATO di poco rispetto a quella di Franca in quanto questa è stata usata per ABBASSARE il mio COLESTEROLO, ma che in effetti si è abbassata rispetto all'esame del 17 settembre 2014 il cui valore era 36.7 mg/ml mentre nell'ultimo del 21 gennaio 2015 è del valore di 35.2 ng/ml, quindi anzichè alzarsi si è abbassato nonostante le dose maggiorata. Però, e dato che sono certo che il mio corpo NON E' STUPIDO, sono certo che la stà usando per altro che sicuramente scoprirò e ve ne darò comunicazione.
Appena avrò altri riscontri rispetto a questo COLESTEROLO ve ne porterò a conoscenza senza ombra di dubbio anch'essa.
Ora per potersi esporre al SOLE (SORGENTE DI VITA) senza incorrere in "scottature" ed AUTOPRODURSI questa INDISPENSABILE vitamina D3 IN QUALSIASI ORA DELLA GIORNATA, ecco come abbiamo fatto ormai in molti senza alcun problema. Chi ha la pelle più chiara ed ai bambini, deve aumentare la dose da mettere nell'acqua come sotto descritto:
"Devo riportare una esperienza fatta da Franca e me. Siamo neri come il carbone!!! e sapete come abbiamo ottenuto questa abbronzatura? Facile. Franca si è procurata uno spruzzino ed ogni mattina preparavo 1/2 bicchiere di acqua di rubinetto con sciolto 2 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, oppure 1 bicchiere con 3-4 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, ed 1 cucchiaino di CLORURO DI MAGNESIO, secondo se lo passavamo anche a qualche vicino. Appena distesi sul lettino ci spruzzavamo quel liquido su tutto il corpo e VIA!!! se capitava che si entrava in acqua si ripetevano gli spruzzi dopo esserci asciugati, e quindi lo lo ripetevamo, buttando l'avanzo prima di tornare in albergo. Il pomeriggio tornavo a prepararne un'altra dose che rispruzzavamo come se fossero micidiali creme ma senza il bisogno di spalmare. I risultati? Ieri il nostro amico Lucio, albergatore si è complimentato poichè eravamo i più abbronzati dell'albergo. Faccio presente che le persone che erano vicini di ombrellone e si sono scottate l'abbiamo spruzzato con profitto, difatti più nessun dolore e la loro pelle non ha sviluppato le classiche bolle. Provare per credere.
Questo il video che ti dimostra la mia salute attuale:
A Rimini la corsa sulla passerella:
https://www.facebook.com/photo.php?v=10201526855559961&set=o.1415891408656788&type=3
Negli ultimi decenni la nostra consapevolezza riguardo agli additivi chimici presenti negli alimenti è cresciuta sempre di più. Stiamo attenti a quello che compriamo e spesso aiutiamo nel dettaglio gli ingredienti di ogni prodotto.
L'industri alimentare si è adeguata alle nuove normative e sopratutto alla sensibilità del consumatore. eliminando molte sostanze nocive o presunte tali e sforzandosi di trovare delle alternative naturali. Oggi è normale vedere scritto sui vari prodotti "polifosfati", ecc. La situazione, probabilmente, migliorerà sempre di più.
Perchè non prestiamo la stessa attenzione quando compriamo un cosmetico o un prodotto per l'igiene personale? Forse perchè mangiare è diverso da spalmarci qualcosa sulla pelle? Certamente lo è! L'involucro cutaneo non ha una funzione di "accoglimento" e di "digestione" come il tratto gastro-intestinale, ma ha pur sempre una certa capacità d'assorbimento...anzi a livello cutaneo la situazione potrebbe essere peggiore perchè almeno l'intestino opera una certa selezione su quello che assorbe. L'effetto finale è che diverse sostanze applicate esternamente raggiungono i tessuti e il torrente sanguigno esattamente come fanno gli alimenti o le bevande. Ricordo che l'industria cosmetica utilizza circa 13.000 tra sostanze sintetiche e semisintetiche e molte di queste sono state poco valutate da un punto di vista della tossicità.
Per decenni ci hanno terrorizzati con la storia che il sole ci fà venire il cancro della pelle, su cui non tutti concordano. Le creme solari, forse prevengono il cancro della pelle, ma in compenso potrebbero farci venire il tumore da qualche altra parte, considerata la concentrazione di porcherie chimiche che contengono. In america l'industria del cosmetico vende creme solari con sostanze cancerogene e poi fà donazioni alla "America Cancer Society" (associazione non-profit per la lotta contro il tumore), che a sua volta raccomanda alla gente l'uso delle creme solari per prevenire il cancro. La solita storia di interessi economici che si cela dietro molto del contemporaneo terrorismo medico.
Gli industriali del cosmetico affermano che i prodotti chimici presenti nelle loro creme non vengono assorbiti all'interno del corpo, ma gli studi dimostrano il contrario; almeno quattro tra i più comuni filtri solari vengono assorbiti eccome, dato che sono stati ritrovati non solo negli strati più profondi della pelle, ma anche nelle urine. E poi, cìè da chiedersi come potrebbero funzionare certi farmaci veicolati con il cerotto (nicotina, ormoni, cadiologici)?
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/cremesolari.htm
ORA SI PUO' CAPIRE QUANTI E QUALI INTERESSI GIRANO DIETRO QUESTO "FALSO COLESTEROLO"!

Il COLESTEROLO?
E' un grasso AUTOPRODOTTO dal fegato ed usato per la MANUTENZIONE del corpo, quindi non riesco a capire che il mio corpo si AUTOPRODUCA più COLESTEROLO per danneggiarsi!
Qual'è quel personaggio che riesce a convincermi di questo?
Se mai col tempo e molti INTERSESSI, com plici qull'elettrodomestico chiamato TV e personaggi INFAMI sono riusciti a convincere lo STUPIDO CERVELLO UMANO di un fatto incredibilmente falso per i loro interessi.
Molte ditte producono INGANNI per le ignare persone complici pubblicità INGANNEVOLI ma per loro redditizie.
A cosa serve il COLESTEROLO cui il corpo si AUTOPRODUCE in ogni secondo della sua vita?
Prima di tutto ad AUTOPRODURRE la vitamina D, la più importante tra le vitamine che si dice serve per le ossa,
ma è FALS!!!
serve per TUTTO IL CORPO, poichè vi sarà pure una ragione il fatto della
AUTOPRODUZIONE, vero?
Eccoti la pagina sulla vitamina D, che recita:
"Quanta pazienza avete! scusate la mia sfacciataggine.
Invece personalmente NON MI STANCO MAI!!!
Difatti rieccomi a parlarvi della vitamina D, quella che per AUTOPRODURCI servono SOLO DUE COSE:
1) il COLESTEROLO dichiarato CATTIVO dalla medicina, ma che in effetti è anche lui già AUTOPRODOTTO e non riesco a capire che il mio corpo sia tanto STUPIDO DA AUTOPRODURSENE IN PIU' PER ARRECARSI DANNO, e voi?
2) il SOLE, sorgente DI VITA PER OGNI ESSERE VIVENTE.
Eppure ci hanno insegnato per molti anni che il COLESTEROLO ci causa gli ICTUS e gli INFARTI facendoci ingoiare pastiglie CHIMICHE, il cui "PRINCIPIO ATTIVO" nel nostro corpo NON CI DEVE STARE. Che presa in giro!
"Ed ancora altri se lo riterrà opportuno, ma a questo punto, tu innocentemente dovresti chiedergli di fare nel tuo sangue pure la ricerca del "principio attivo" (così viene chiamato l'agente del FARMACO che stai ingoiando, vero?).
A questo punto lui ti dirà sorridendo che non si può.
Allora tu dovresti chiedergli:
"scusi dottore, ma se non si può vuol dire che questo "principio attivo" NON DEVE ESSERE NEL MIO SANGUE, vero?
Ma se non deve essere nel mio sangue, cosa farà mai nel mio corpo? lei me lo sà dire e spiegare chiaramente?"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/esamedelsangue.htm

da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm

broussais.it ha aggiunto 2 nuove foto.
26 luglio alle ore 14:52 ·
1) IL COLESTEROLO NON SI ATTACCA
ALLE PARETI DELLE ARTERIE
2) NON ESISTONO UN COLESTEROLO
BUONO E UNO CATTIVO
3) LA “PLACCA” NON E’ FATTA DI COLESTEROLO
Sfatiamo i falsi miti delle case farmaceutiche
Tutti sappiamo che l’aterosclerosi è una gravissima patologia che colpisce le pareti delle arterie ed è caratterizzata dal loro progressivo restringimento fino all’eventuale occlusione, provocando così gravi conseguenze, tra cui l’infarto e l’ictus.
Nell’immaginario collettivo c’è l’idea che i vasi, nel tempo, si chiudono per colpa di una “placca” di colesterolo che si attaccherebbe alle pareti delle arterie, fino ad ostruirle.
Questa idea è completamente falsa, perché il colesterolo è una sostanza oleosa, che quindi non può “attaccarsi” da nessuna parte, tantomeno sulla mucosa della parete dell’arteria, anch’essa estremamente viscida (per averne un’idea basta toccarsi con la lingua la mucosa della guancia).
Pensare alla placca in questo modo sarebbe come pensare di poter mettere un panetto di burro in bocca e sperare che non solo non si sciolga, ma che addirittura si attacchi alla mucosa della guancia stessa e resti lì per sempre: impossibile dunque!
Ecco sfatato, dunque, il primo falso mito secondo cui il colesterolo si attaccherebbe alla parete delle arterie.
Il secondo mito da sfatare è che NON esistono 2 tipi diversi di colesterolo, ma uno solo, che ha
Una precisa formula chimica: C27-H45-OH
Infatti, quando leggiamo sulle analisi “Colesterolo HDL” non vuol dire colesterolo buono, ma “colesterolo legato alle HDL”, che sono Lipoproteine ad alta densità.
Nello stesso modo, quando leggiamo “Colesterolo LDL” non vuol dire colesterolo cattivo, ma “colesterolo legato alle LDL”, che sono lipoproteine a bassa densità.
Ma, allora, cosa sarebbero queste Lipoproteine?
Semplice: le “Lipoproteine”, come dice il nome stesso, sono macromolecole formate da grassi (colesterolo, trigliceridi e fosfolipidi) e proteine.
Il colesterolo è sempre lo stesso, sia nelle HDL, che nelle LDL.
Il pericolosità della lipoproteina LDL non deriva, quindi, dal colesterolo, ma soprattutto dalla qualità delle proteine, in particolare quelle animali.
Perciò, la “placca” è formata da Lipoproteine, e non dal semplice colesterolo…
Infine, visto che nulla può attaccarsi alla viscida parete mucosa delle arterie, è ovvio che la “placca” possa formarsi solo DENTRO la parete dell’arteria stessa.
Guardando la figura, il concetto sarà molto più chiaro:
Tutto quello che avete letto è scritto nei libri di medicina, ma la gente comune continua a vivere nell’ignoranza, con la conseguenza che le malattie cardiovascolari sono sempre in aumento, nonostante i miliardi di dollari spesi per la (falsa) ricerca negli ultimi decenni.
In tal modo, la gente continua ad ammalarsi e l’industria del farmaco ad arricchirsi, mentre l’evidenza dimostra che le malattie cardiovascolari si potrebbero prevenire curare con molta facilità semplicemente con un adeguato stile di vita.
Un caro saluto a tutti,
S. Simeone




Genre Franco
Mi piaceVedi altre reazioni
CommentaCondividi
Ordine cronologico
90 Martina Comito, Claudia Ciccone e altri 88
83 condivisioni
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/colesterolofalso.htm
La pagina recita:
Quanto scritto sulla foto, spero che avvenga il più presto possibile, in quantochè il COLESTEROLO ALTO "NON ESISTE".
La riprova della falsità è semplicissima.
Noi sappiamo che il corpo di ogni ANIMALE, ma anche VEGETALE, in quanto fratelli degli animali, questo COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO poichè NON C'E' VITA SENZA COLESTEROLO..
Gli ANIMALI se ne AUTOPRODUCONO per il minimo 80%, mentre il resto il corpo lo estrae dai CIBI NATURALI.
Il motivo è semplicissimo, >Madre >Natura lo ha fatto per risparmio di energie.
La pagina recita:
"Ciao, prima di tutto vorrei fissare delle BASI CERTE per proporti poi un ragionamento molto importante ed inizio col farti una domanda:
"Come ritieni il tuo corpo? FURBO o STUPIDO?"
E' vero che la prima risposta è STUPIDO, poichè consideri nel suo complesso CORPO e CERVELLO, ma ti specifico che mi riferisco al SOLO CORPO.
Ecco che allora ti correggi e mi rispondi
"E' FURBO"
Non posso che appoggiartelo pienamente, ma non solo, ecco che a conferma ti cito addirittura la storia che nessuno può contestare, con le tre erre ed una lupa:
Romolo
e Remo
di Roma
ai quali è bastato che un essere vivente diverso dalla specie, ed addirittura da una lupa, quindi senza appoggio nè affettivo nè mentale, li alimentasse con un CIBO NATURALE anche se diverso da quello materno, ed ecco che il loro corpo è cresciuto SANO e RIGOGLIOSO fino al giorno in cui il loro CERVELLO ha iniziato a gestire questo loro corpo.
Questo è incontestabile, vero?
Ma ecco che a questo punto convieni con me che da quel momento per il loro corpo sono iniziati i guai, poichè pare normale che questo CERVELLO voglia provare di tutto, come di solito si dice, "VIVERE":
FUMARE, BERE, ingoiare AVIDAMENTE di TUTTO, bere CAFFE', DROGARSI ecc., ma questo è un discorso che con quanto voglio proporti, al momento non è pertinente.
A noi è bastato accertare senza ombra di dubbio che il nostro corpo come quello di OGNI ESSERE VIVENTE è FURBO.
Questa BASE CERTA dovremo tenerla presente in ogni occasione poichè il corpo di OGNI ESSERE VIVENTE è stato progettato per coniugare due parole:
AUTOGUARIGIONE ed
EVOLUZIONE
parole INDISPENSABILI che coniuga il corpo di ogni essere vivente per la SUA SALUTE senza dover ricorrere all'intervento del suo simile MAI, in NESSUNA OCCASIONE fino alla morte.
Ora abbiamo informazione da più decenni dalla medicina ortodossa che l'Homo Sapiens, secondo i parametri INVENTATI da questa medicina, superandoli considera il COLESTEROLO ALTO e quindi MOLTO PERICOLOSO, anzi pericolosissimo per la salute e specialmente per l'apparato circolatorio che di conseguenza può provocare gli infarti e quindi la morte.
Vediamo ora insieme se questo può essere vero?
Abbiamo certezza che a produrre questo COLESTEROLO è il fegato e si dice che ne produca per circa l'80%.
Il restante 20% si dice che il corpo se lo estragga dal cibo ingoiato.
Inserisco il "SI DICE", in quanto  chè se l'individuo per un periodo ingoia cibi da cui non è possibile al corpo estrarre quel 20%, la produzione autonoma diventa di conseguenza il 100%.
Questo è altrettanto incontestabile, vero?
Questo >Madre >Natura lo ha fatto per sollevare il corpo dall'impiegare troppe energie necessarie per le altre produzioni autonome iniziando dalla più importante, la produzione di ACIDO ASCORBICO, seguita dalla produzione della vitamina D poichè sappiamo benissimo che per ogni produzione il corpo deve sviluppare delle energie, ma la maggior parte devono essere tenute in serbo per gli eventi più importanti: la salvezza in caso di pericolo o di attacco per la alimentazione.
( il corpo ed il RISPARMIO ENERGETICO:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/rispamioenergetico.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/colesteroloecorpofurbo.htm

Avendo ora la certezza che il corpo dell'individuo animale è FURBO, e di conseguenza quello umano, il mio per intenderci, ecco che non posso ammettere che lo stesso corpo sia TANTO STUPIDO, ma TANTO STUPIDO da AUTOPRODURRE COLESTEROLO IN PIU' PER CAUSARSI DANNI.
Questo è inaccettabile.
Dobbiamo poi tenere conto che, come ogni specie, sia ANIMALE che VEGETALE proviene da miliardi e miliardi di generazioni di EVOLUZIONE, mentre la interpretazione dei CERVELLONI UMANI ha si e no 100 anni.
Questi si che li definisco senza ombra di dubbio dei CIARLATANI per vendere i loro INTRUGLI causando danni infiniti alla intera umanità, poichè le altre specie animali NON HANNO QUESTI CERVELLONI DI CONSEGUENZA NEPPURE I PROBLEMI SOPRA CITATI.
Se mi sono spiegato bene, hai capito che al tuo medico non interessa la tua salute, mentre invece gli interessa che tu ingoi le STATINE, le quali hanno in allegato alla confezione il foglio illustrativo (BUGIARDINO) che ti descrive I DANNI CHE TI CAUSA e che tu speri ingenuamente che non li causi a te, vero?
Quindi non possono essere altro che "principi attivi" VELENOSI, altrimenti perchè questo foglio illustrativo (GUGIARDINO)?
A conferma ti riporto quanto scrive l'articolo in oggetto che conferma tutto quanto sopra:
"La gran parte degli studi dimostra che nelle donne livelli di colesterolemia più elevati della norma non costituiscono un fattore di rischio cardiovascolare, anzi sono protettivi per numerose malattie.
Già nel mio libro “Mangia Grasso e Vivi Bene” avevo riportato le conclusioni di alcune ricerche (1):
- il ricercatore francese, Dr Bernard Forette, aveva scoperto che le donne anziane con livelli di colesterolo molto alti vivevano più a lungo. Al contrario, nelle donne con valori molto bassi la mortalità era cinque volte maggiore. L'autore di queste ricerche metteva in guardia dall'uso delle statine in questi soggetti;
- in un congresso della NHLBI (National Heart, Lung and Blood Institute-USA) i ricercatori, esaminando tutti gli studi a disposizione sull'argomento, giunsero alla stessa conclusione, cioè che la mortalità è maggiore nelle donne con bassi livelli di colesterolo rispetto alle donne con livelli più alti.
A conferma di quello che già sapevamo, è giunto un recente studio norvegese, durato 10 anni, i cui risultati ribadiscono che le donne con livelli di colesterolemia elevati vivono più a lungo e hanno un ridotto rischio di infarto e ictus rispetto a quelle con livelli più bassi (2). Ma gli uomini non devono temere, perché la stessa cosa vale anche per loro. Vediamo i dati:"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/colesteroloaltopiuvita.htm

Nonostante il crescendo delle prescrizioni di statine, i farmaci che abbassano il COLESTEROLO. la malattia cardiovascolare persiste e si prevede un aumento del 40% in tutto il mondo entro il 2030. L'arteriosclerosi, la causa di attacchi cardiaci e ictus, provoca 17 milioni di decessi ogni anno.
Questo accade perchè la medicina convenzionale ha sempre fallito nell'affrontare le cause radice; le terapie farmacologiche. Infatti, con la riduzione meccanica dei livelli di COLESTEROLO, della pressione sanguigna, della glicemia, si concentrano solamente i sintomi.

La medicina ufficiale inizia ad ammettere l'inutilità delle statine
Ora stà finalmente diventando evidente che la riduzione del colesterolo nel sangue non ha avuto successo nel controllo delle malattie cardiovascolari.
Durante oltre due decenni di prescrizioni e promozioni delle statine, i benefici di questi farmaci sono stati sempre più messi in discussione da parte dei professionisti del settore medico, per due ragioni.
- le statine non presentano evidenze cliniche consistenti nel ridurre gli eventi cardiovascolari e la mortalità:
- gli effetti collaterali vengono spesso sottovalutati e per contro sopravvalutati i benefici.
Una pubblicazione del luglio 2017 apparsa sul Pharmaceutical Journal della Royal Pharmaceutical Society presenta argomenti sulla fine dell'ipotesi COLESTEROLO = MALATTIA CARDIACA.
Solo un anno prima, nel 2016, in uno sprezzante sforzo volto a proteggere il mercato dei farmaci, la US Task Force for Preventive Services ha pubblicato linee guida per i medici che raccomandano statine per tutti gli adulti tra i 40 ed i 75 anni anche se non hanno alcuna storia di malattie cardivascolari ma hanno almeno un fattore di rischio come il COLESTEROLO alto, il diabete, la pressione alta o il fumo.
Inoltre, è stato raccomandato che questi farmaci venissero presi da persone di età superiore ai 75 annui.
Attualmente, circa il 60% della popolazione americana stà già assumendo statine e le nuove linee guida potrebbero aggiungere altri 56 milioni di persone, tra cui i bambini.
Allo stesso tempo, sono stati costantemente sottovalutati il fatto che circa il 29% degli utilizzatori di statine sono predisposti al diabete, a problemi renali, alla demenza, all'insufficienza cardiaca ed al danno muscolare irreversibile.
Oltre alle misure amministrative, i produttori farmaceutici delle statine disturbano i risultati degli studi clinici.
In esempio di ciò è la sperimentazione clinica pubblicata nel 2015 nel Jurnal of American College of Cardiology in cui si è dimostrato come le statine hanno abbassato i livelli lipidici del sangue ed hanno anche raddoppiato il punteggio di calcificazione nelle arterie coronarie.
L'interpretazione secondo cui le placche dure (ricche di calcio) sono meno inclini alla rottura rispetto alle placche morbide (ricche di COLESTEROLO) non poteva reggere per molto.
Gli studi di follow-up, hanno confermato che il punteggio coronarico del calcio è un indicatore molto più significativo del rischio cardiovascolare rispetto ai livelli di COLESTEROLO.
Crolla il mito del COLESTEROLO elevato come causa di infarti ed ictus
E' solo una questione di tempo e il COLESTEROLO alto non sarà più considerato la causa di infarti ed ictus nei prossimi anni,
Nella sfrenata ricerca di nuovi farmaci che migliorino il profilo lipidico, assistiamo nel 2016 ad un completo fallimento della prevenzione di eventi cardiologici.
Secondo la ricerca presentata alla 65a sessione scientifica annuale dell'American College of Cardiology, il farmaco evacetrapib non è riuscito a prevenire un singolo caso di attacco di cuore, ictus, by-pass o angina, sebbene abbia raddoppiato i livelli di COLESTEROLO "buono" ed abbassato quello "cattivo".
Per contro il concetto del dott. Rath, secondo il quale un deficit a lungo termine di micronutrienti danneggia le pareti dell'arteria ed aumenta le richieste di COLESTEROLO come fattore di riparazione, ha accumulato un forte supporto scientifico e clinico.
E' l'unico concetto che risponde alle domande chiave della ricerca cardiologica e spiega il ruolo fondamentale dei micronutrienti nel sostegno dell'integrità e della stabilità delle pareti vascolari.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/colesteroloaltofalsacausainfarti.htm
Le nuove linee guida ridimensionano un falso mito: “Il pericolo per il cuore non viene solo dalla dieta”
Il colesterolo nemico n° 1 del cuore? Un falso mito della medicina. Le statine per inibirne la sintesi nel fegato e abbassarne il livello nel sangue? Un business miliardario che dura da 20 anni. La crociata contro uova e burro? Una penalizzazione che ha privato milioni di persone dei piaceri della tavola. Tra i primi a mettere in discussione i capi d’accusa contro questo spauracchio per la salute è stato Marco Bobbio, cardiologo: già nel 1993 con il saggio «Leggenda e realtà del colesterolo: le labili certezze della medicina» sottolineò certe conclusioni non scientificamente provate sul ruolo di questa molecola. Ora un comitato consultivo del governo Usa, che ogni cinque anni rivede le linee-guida della dieta, ha concluso che non c’è correlazione tra il colesterolo assunto con i cibi e il livello nel sangue: quindi «non si corrono rischi consumando alimenti come uova e burro».
Professore, il colesterolo è stato riabilitato?
«Non proprio: continua a essere considerato uno dei responsabili dei danni alle arterie, ma non il killer solitario da condannare. E’ quanto già sostenevo oltre 20 anni fa. Oggi disponiamo delle stesse informazioni di allora, ma nel frattempo è cambiata la mentalità di una parte degli scienziati che hanno assunto una visione meno riduttiva».
Come si è consolidata l’ipotesi dieta-infarto?
«Fa comodo trovare un capro espiatorio: ai ricercatori un po’ fanatici e con interessi non limpidi; all’industria farmaceutica che può produrre farmaci anti-killer; all’industria alimentare che può immettere sul mercato prodotti di sintesi sostitutivi di quelli naturali (per poi scoprire che le margarine sono più pericolose del burro); ai media che possono riempire pagine di diete più o meno fantasiose; infine a tutti noi che preferiamo eliminare un alimento piuttosto che ripensare la dieta».
Nei decenni si è comunque osservata una riduzione di infarti: non dipende dalla campagna contro colesterolo e grassi?
«Qualunque cambiamento epidemiologico dipende dall’insieme di svariati fattori: alimentari, terapeutici, ambientali, culturali, sanitari, comportamentali. Difficile stabilire a chi attribuire il successo. Un volta vietati i grassi, però, si è fatto più uso di zuccheri e questo spiegherebbe l’epidemia di diabete e di obesità».
Qual è il ruolo dei farmaci anticolesterolo?
«Solo per le statine è stata dimostrata in modo convincente una riduzione del rischio di infarto e di morte negli uomini che l’hanno già subito. Continua a essere controversa l’efficacia nelle donne, negli anziani e in chi non ha malattia coronarica. Molti altri farmaci, che abbassano il colesterolo, non hanno dimostrato di ridurre l’incidenza d’infarto. L’equazione “meno colesterolo=meno infarto” non è sempre valida: dipende da come il colesterolo viene ridotto».
Ma è o non è indiziato per l’infarto?
«Certo. Le placche nelle arterie, responsabili dell’infarto, sono soprattutto di colesterolo. Fu abbastanza logico pensare che c’entrasse la dieta. Ma lo si demonizzò prima che vi fossero elementi per dimostrarlo. Lo rivela uno studio su 50 mila donne: nella metà di loro messe a dieta con pochi grassi il numero di infarti era uguale a quello osservato nell’altra metà che non seguiva una dieta. La maggior parte del colesterolo nel sangue, infatti, proviene dalla sintesi del fegato e non dall’alimentazione. Insomma: la dieta ha un ruolo, ma non essenziale».
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/colesterololaverita.htm
Scopri dalle tue analisi del sangue che il livello del colesterolo è a 300. Ti viene il panico mentre ascolti le istruzioni del tuo medico riguardo la necessità di abbassare immediatamente il livello dell’LDL,
il colesterolo “cattivo”! Medicine? Esiti, perché hai sentito parlare degli effetti negativi delle statine sulla salute, ad esempio sul cuore, sul fegato, poi della perdita di memoria ….. forse dovresti evitare di mangiare le uova ed i grassi saturi,

poi forse andrà meglio….? Magari pensi di dover prendere anche degli integratori che abbassino il colesterolo.

La realtà è che questa convinzione deve FINIRE ! Dopo tutto, si tratta della TUA SALUTE. Al centro della questione non ci deve essere né il tuo medico, nè l’industria alimentare nè le aziende farmaceutiche. I dati scientifici riguardo al colesterolo testimoniano una storia diversa da quella che hai probabilmente sentito dal tuo medico. Ecco ciò che è più importante sapere quando hai il livello di colesterolo alto:

“ La questione è: perché il sangue di alcune persone contiene più colesterolo rispetto al sangue di altre persone e perché i livelli di colesterolo delle prime variano più volte durante la giornata ? Perché i livelli cambiano secondo le stagioni ? Perché in inverno i livelli salgono ed in estate scendono ? Perché il livello del colesterolo sale a dismisura nei pazienti appena dopo un’operazione chirurgica ? Perché il livello di colesterolo sale quando è in atto un infezione ? Perché sale dopo un trattamento dentale ? Perché sale quando siamo sotto stress ? Perché si normalizza quando siamo rilassati e ci sentiamo bene ?

La risposta a tutte le domande è la seguente: Il colesterolo è un agente curativo prodotto dal corpo.” (Natasha Campbell–McBride)

Il legame tra colesterolo e infiammazione
Il corpo produce più colesterolo di riflesso quando insorge una infiammazione. Quindi il problema non è il colesterolo: è invece la soluzione che sta usando il corpo per cercare di guarirsi. Il vero pericolo è l’infiammazione delle pareti delle arterie e se questo viene ignorato, crea gonfiore che potrebbe ostacolare il flusso del sangue verso il cuore o verso il cervello, cosa che puo’ causare un attacco cardiaco o un’ictus.

Quali sono le fonti di infiammazione nel corpo ?
Quando nel corpo c’è un livello alto di ossidazione, contemporaneamente si avvia, nei tessuti, l’attività dei radicali liberi. Il colesterolo LDL si ossida nel corpo per via del consumo di grassi artificiali, oli parzialmente idrogenati, oli vegetali, cibi geneticamente modificati, una dieta con molti zuccheri raffinati , alcool e tabacco. Il colesterolo dannoso si trova nelle uova polverizzate, latte polverizzato (aggiunto al latte scremato per creare densità) e nelle carni e grassi cotti ad alte temperature attraverso friggitura o altri procedimenti ad alta temperatura. Livelli elevati di colesterolo LDL possono essere anche causati da tossicità da metalli pesanti, da tossicità o stress epatico, ipotiroidismo e malfunzionamento dei reni.

traduzione Marylin Thomas

Fonte: http://wakeup-world.com/2012/09/28/cholesterol-behind-the-numbers-facts-your-doctors-dont-tell-you/

Fonti:
Campbell-McBride, Natasha, MD. Cholesterol: Friend Or Foe?
Lundell, Dwight, MD. The Cholesterol Lie Exposed
McEvoy, Michael. Cholesterol Is Powerfully Anti-Inflammatory & Prevents Free Radical Activity
McEvoy, Michael. ‘Good’ & ‘Bad’ Cholesterol: No Such Thing
Schaff, Rick. An Open Letter on the Essentials of Understanding Cholesterol, Saturated Fats & Heart Disease
Taubes, Gary. The Soft Science of Dietary Fat
http://www.cholesterol-and-health.com/Memory-And-Cholesterol.html
http://www.cholesterol-and-health.com/cholesterol-and-health.html
http://www.raw-milk-facts.com/cholesterol_primer_T3.html

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/colesteroloaltraverita.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeLun 6 Gen 2020 - 11:20

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bananelabuccia.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

La banana, anzi la sua buccia ce la dice lunga sulle verità inconfutabili che dimostrano senza ombra di dubbio che le specie del REGNO ANIMALE e le specie del REGNO VEGETALE provengono dalla stessa fonte, e che quindi hanno bisogno degli stessi prodotti, se così possiamo chiamarli, i quali sono LA BASE DELLA LORO VITA, che la medicina li chiama "integratori", mentre noi li denominiamo "ALIMENTI ESSENZIALI", conoscendo il significato sminuente della parola "integratori".
In proposito la pagina scrive:
"Quindi possiamo dedurre senza ombra di dubbio che quanto dichiara la medicina è studiato a tavolino ed è FALSO.
Infatti sono certo che molti di voi non sanno se gli ANIMALI ed i VEGETALI sono FRATELLI, o almeno avendo una idea non ne avete la certezza e questo perchè TU NON DEVI SAPERE MAI, DEVI VIVERE SEMPRE NELLA INCERTEZZA, solo così sei dipendente da tutti tuoi simili.
Bene, se avete voglia chiariamo una volta per tutte questo dilemma, che è come il dilemma dell'uovo o della gallina chi è nato prima, del quale abbiamo definito che è nata prima la gallina, ma anche il gallo poichè senza i due non si continua la specie che con l'uovo solo nato prima, continuare la specie non potrà MAI.
Dobbiamo partire dal dato che ci dicono che la vita sulla terra ferma è venuta dal mare come unicellulare, poi con la EVOLUZIONE nel tempo bicellulare, poi tricellulare e così via.
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstorianaturale.pdf

Nelle scuole elementari però, parlando della EVOLUZIONE, ci hanno detto che ad un certo punto di questa EVOLUZIONE vi fu la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE ed in REGNO VEGETALE.
Oh, ma allora questa è la prova chiara che entrambi i REGNI prima di questo passaggio erano una cosa unica, vero?
E non solo, ma sempre a scuola ci hanno detto che li unisce la CATENA ALIMENTARE, che vuol dire che gli animali si cibano dei vegetali ed i vegetali si cibano degli animali.
Non solo, ma hanno un'altra cosa UGUALE e si chiamano "ALIMENTI ESSENZIALI" o "integratori" come lo chiama erroneamente la medicina, che sono scritti a LETTERE DI FUOCO nel DNA di ogni essere vivente, sia animale che vegetale.
Quindi siamo proprio FRATELLI senza ombra di dubbio, e non solo ma abbiamo bisogno degli stessi SALI MINERALI e le stesse VITAMINE.
Oh. ma allora è anche chiaro che il SANGUE degli ANIMALI è uguale alla LINFA dei VEGETALI.
La riprova ci viene addirittura dalla medicina che ci dice che se vuoi ingoiare "vitamina C" devi ingoiare FRUTTA E VERDURA.
Quindi mi viene naturale una domanda:
"Ma come farà mai la pianta madre a fornire i suoi frutti, che sono la sua CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, di questa "vitamina C" AUTOPRODOTTA e degli altri SALI MINERALI e VITAMINE?"
Semplicissimo, è comprensibile che l'unico prodotto che può circolare nella pianta si chiama LINFA e che circolando porta il necessario per la sua vita fino alla punta più alta o in fondo ai tanti rami."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitamineABCDK.htm

Detto questo ora capiamo il perchè la buccia della banana, nella parte interna troviamo sia, come riporta l'articolo in oggetto:
"Da non sottovalutare l’effetto anti-age della parte interna della buccia, che ha un alto concentrato di magnesio, potassio, ferro, vitamina A, vitamina B e vitamina E, tutte sostanze che rallentano l’invecchiamento della pelle e l’insorgere di rughe… E forse non sapevate che è anche uno sbiancante naturale dei denti e può addirittura eliminare le verruche."
Quindi questo dimostra chiaramente che nella buccia della banana circola la LINFA, la quale trasporta questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che hanno lo stesso fine del SANGUE per gli animali.
Ma non solo, dimostra anche che ciò che dà la vita ai VEGETALI, dà la vita anche agli ANIMALI, quindi ingoiare la LINFA dei vegetali, è anche per l'uomo la SUA SALUTE.
Lo dimostra ampiamente ciò che tutti sanno, ed è la CATENA ALIMENTARE che lega entrambi i REGNI.

Altra pagina recita:
"I datteri, un dolcissimo frutto che come tutti i frutti contiene l'ACIDO ASCORBICO, AUTOPRODOTTO dalla pianta madre, la quale non può che farlo nelle radici.
Neppure con tutta la massima fantasia non riesco a pensare che questa AUTOPRODUZIONE possa essere fatta in una qualche altra parte della pianta.
Per gli animali invece questa AUTOPRODUZIONE è nei RENI e o nel FEGATO.
Riporto questo poichè a scriverlo è lo SCIENZIATO del secolo scorso, Irwin Stone che abbiamo la possibilità di leggere sotto..
Dell'articolo in oggetto mi ha colpito il fatto che i datteri:
"4. Rafforzano le ossa
Le quantità significative di minerali chiave che si trovano nei datteri li rendono ideali quando si tratta di rafforzare le ossa e combattere malattie ossee dolorose e debilitanti come l’osteoporosi – quindi, aggiungere date al vostro piano di trattamento naturale dieta osteoporosi. Per le ossa infatti sono due i minerali più importanti:
Fosforo: è necessario per aiutare l’equilibrio e l’uso di altre vitamine e minerali, tra cui la vitamina D, lo iodio, il magnesio e lo zinco
Calcio: è il minerale più abbondante nel vostro corpo. È essenziale per lo sviluppo e il mantenimento di denti e ossa forti. Il calcio mantiene anche il cuore, i nervi, i muscoli e altri sistemi corporei che funzionano correttamente, ed è probabilmente più noto per aiutare a prevenire l’osteoporosi.
I datteri sono ricchi di calcio e un alimento ricco di fosforo, che lavorano a stretto contatto per costruire ossa e denti forti. Circa l’85% del fosforo del corpo è presente nelle ossa e nei denti. Il fosforo è necessario per la crescita, il mantenimento e la riparazione di tutti i tessuti e le cellule, e per la produzione degli elementi costitutivi genetici, DNA e RNA."
Il chè ritengo sia molto importante per la OSTEOPOROSI ed i DENTI."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/datteri12proprieta.htm

La pagina recita:
"Quanti CIBI NATURALI aiutano la nostra salute, uno di questi è il mandarino, che giungendo alla maturazione nel periodo freddo dell'anno contiene, come tutti i suoi parenti più ACIDO ASCORBICO dei frutti estivi, esclusi i kiwi, i quali sono quelli che di ACIDO ASCORBICO, tra i frutti estivi ne contengono di più.

In cucina, quanti PRODOTTI NATURALI si usano per fare CIBI BUONI!
Però la PUBBLICITA' SPAZZATURA (KILLER) ci presenta PRODOTTI CHIMICI, che dovrebbero aver stampato sulla confezione una testa da morto, da usare per pulire la casa nelle varie occasioni.
Ma ecco che, fortuna nostra, c'è chi ha pensato di riaprire i cassetti della nostra memoria, o darci informazioni che i PRODOTTI NATURALI usati per cucinare, SOSTITUISCONO (ed anche meglio) questi VELENI proposti dal nostro simile.

Quanti di noi sanno che esiste e continua ad aumentare l'inquinamento domestico?
Le nostre case sono piene di tossicità, provocate dai materiali con cui sono costruite, dalle pitture e particolarmente dai mille prodotti inquinanti che usiamo con consapevolezza spray, deodoranti per la casa e per la persona. prodotti di pulizia per la casa ed per il copro.
I nostri bambini gattonano ed i nostri AMICI VIVONO e giocano su pavimenti puliti con sostanza inquinanti. Toccano ogni cosa pulita e ripulita da disinfettanti tossici, poi si portano le mani alla bocca mentre i nostri animali, se cade del cibo ci passano addirittura la lingua sopra. L'inquinamento lo mangiano prima di sedersi a tavola, mentre i nostri animali lo mangiano prima di fare il parto nel suo contenitore ben pulito.. Ecco quindi che possiamo comprarci delle zucchine biologiche - sperando che siano davvero biologiche - torniamo a casa e laviamo le zucchine nel lavandino che abbiamo precedentemente lavato con un bel detersivo ad alta tossicità. Dopodichè cuciniamo le zucchine: serviamo a tavola su piatti resi splendenti da uno dei tanti detersivi altamente inquinanti e brillantati con sostanze altrettanto sospette di cui non vogliamo chiederci la composizione.
Ponendo il caso che all'inizio di questa operazione le zucchine fossero davvero biologiche, proviamo a chiederci quanto biologiche siano rimaste alla fine dell'operazione.
Questo è un esempio dei tanti.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/detersivi.htm

L'articolo del link ci informa che il BERE ACQUA E' IMPORTANTISSIMO, sopratutto al mattino a stomaco vuoto e dice:
BEVETE 4 BICCHIERI D'ACQUA APPENA SVEGLI
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
Questa pratica dovrebbe sostituire il CAFFE' a stomaco vuoto, "FLAGELLO UMANO" .
"Ecco perché non dovresti mai bere il caffè a stomaco vuoto
Consumi il caffè a stomaco vuoto? Ecco perché, secondo gli esperti, non dovresti mai farlo
Il caffè non si dovrebbe mai bere a stomaco vuoto. Quello che per molti era un pensiero si è trasformato in realtà grazie ad una ricerca americana. Il medico Adam Simon infatti ha studiato gli effetti di questa bevanda amata in tutto il mondo, sul nostro stomaco, soprattutto quando è vuoto.
“Bere una tazza di caffè prima di aver consumato un pasto è uno scacco all’idratazione del nostro corpo – ha svelato il dottore -. Accresce il fabbisogno giornaliero d’acqua, può causare disidratazione e tachicardia”.
Le parole del medico sono state confermate anche dallo studioso Nitin Makadia: “Il caffè, anche quello decaffeinato, produce acido cloridrico – ha detto -, il principale responsabile dei danni alla mucosa gastrica, se bevuto ripetutamente a stomaco vuoto”.
L’acido cloridrico è un elemento fondamentale nel processo di digestione. Questa sostanza infatti viene rilasciata nell’organismo poco prima di consumare un pasto o quando sentiamo il profumo di un cibo che vorremmo mangiare. Ciò significa che un caffè preso appena ci si sveglia e a stomaco vuoto potrebbe rivelarsi davvero dannoso per l’organismo.
“Se gli studi sull’inefficacia del caffè preso da appena svegli non erano riusciti a sconvolgere la mia coffee routine, quelli sulla “pericolosità” del caffè a stomaco vuoto, sì. Decisamente” ha commentato la writer Kaitlyn McLintock, che ha seguito da vicino le ricerche sul tema, diffondendo la notizia.
A quanto pare il caffè bevuto a stomaco vuoto potrebbe compromettere il funzionamento di questo organo, ma anche agire sull’umore e sulle nostre performance. Già qualche tempo fa degli studi scientifici avevano dimostrato come la bevanda a base di caffeina consumata al mattino non fosse una fonte di “sprint” come molti credono. In realtà per gli esperti il caffè andrebbe assunto qualche ora dopo essere scesi dal letto e non prima di aver bevuto un po’ d’acqua e mangiato qualcosa.
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffestomacovuoto.htm
Tu non sei malato, sei assetato.
Pagina 4/13 che dell'originale è 8/262
L’incubo della vita e della morte in quel buco infernale perseguitava tutti e mise alla prova il coraggio e la resistenza sia dei forti che dei deboli. Fu allora che il corpo umano mi rivelò alcuni dei suoi maggiori segreti, segreti mai compresi dalla scienza medica.
Per la maggior parte dei prigionieri, di età dai 14 agli 80 anni, la pressione di questa vita eccezionalmente dura causò molto stress e malattie. Il destino deve avermi scelto per essere lì ad aiutare parte di questa gente disperata. Una notte, dopo circa due mesi dalla mia reclusione (avevo cominciato con 6 settimane di isolamento), quel destino si rivelò.
Erano circa le ore 23. Mi svegliai e mi resi conto che un mio compagno di cella soffriva di terribili dolori allo stomaco. Non riusciva nemmeno a camminare da solo. Gli altri lo stavano aiutando a stare in piedi. Egli soffriva di un’ulcera peptica ed aveva bisogno di un medicinale. Rimase malissimo quando gli dissi che non mi era stato permesso di portare con me in prigione scorte di medicinali.
Allora l’evento sorprendente si verificò !
Gli detti due bicchieri d’acqua.
Il dolore scomparve in pochi minuti ed egli poté stare in piedi da solo. Il suo sorriso andava da un orecchio all’altro. Non potete immaginare la gioia che provò per il sollievo, perfino in una situazione del genere.
“Che accade se il dolore ritorna?” mi chiese.
“ Bevi due bicchieri d’acqua ogni 3 ore”, risposi.
Fu libero dal dolore e dalla malattia per il resto della sua detenzione. La sua “cura dell’acqua” in quell’ambiente così inospitale mi stupì come medico.
Sapevo di essere stato testimone di un potere curativo dell’acqua che non mi era stato insegnato alla Scuola di Medicina. Mi sentii sicuro che una simile osservazione non era mai stata fatta nell’ambito della ricerca medica.
Se l’acqua poteva curare l’attacco di una malattia dolorosa in un ambiente così stressante, certamente ciò richiedeva ulteriore ricerca. Mi resi conto che il mio destino di terapeuta mi aveva condotto in quel “laboratorio di stress umano” per insegnarmi un nuovo approccio alla medicina e per rivelare molti altri segreti nascosti riguardanti il corpo umano. Aprii gli occhi.
Istintivamente mi resi conto del motivo per cui ero finito in prigione.
Smisi di pensare a me stesso ed incominciai a concentrarmi sulla ricerca medica. Iniziai a identificare i numerosi problemi di salute causati dallo stress della prigionia. Nella maggior parte dei casi essi implicavano dolori di natura ulcerosa. Io trattai quelli che venivano da me con ciò che aveva dimostrato essere il miglior “elisir naturale”: l’acqua. Scoprii che l’acqua poteva trattare e sanare più malattie di qualunque altra medicina che conoscevo.
Riusciva a curare persino qualcuno che stava letteralmente morendo di dolore ! Erano di nuovo le ore 23 circa.
Stavo andando da un compagno malato quando udii un lamento proveniente da una cella in fondo al corridoio. Seguii il suono e trovai un giovane arrotolato sul pavimento della sua cella. Sembrava totalmente incosciente ed emetteva
profondi, laceranti lamenti.
Gli chiesi cosa avesse. Non reagì...........................
Che scoperta umiliante! Ed io che credevo di aver ricevuto la migliore preparazione medica del mondo, a Londra!>
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/corpoeacquabr.pdf
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/corpoeacquabr.htm
Parlando di SALUTE un detto popolare recita:
"Colazione da re, pranzo da principe, cena da povero."
Però noi sappiamo che la COLAZIONE DA RE è molto rara, invece la maggior parte delle persone fà colazione con CAFFE' E CORNETTO oppure CAPPUCCINO CON CORNETTO nel bar.
Avendo certezza di questo, ho piacere di informare le persone che così facendo rischiano di perdere la SALUTE, a cui contribuisce in modo incredibile anche la FARINA 00 o come altrimenti denominata negli "ingredienti" di questo CORNETTO: FARINA DI FRUMENTO ed anche negli altri CIBI INDUSTRIALI.
A proposito di questa FARINA invito a leggere attentamente sotto.
Il video
https://youtu.be/CnUGKQbbAQ8

QUANTA MALATTIA PER L'IGNARO CLIENTE, QUINDI QUANTO BUSINESS PER LA SANITA', QUANTO PIL SULLA SALUTE DELLE IGNARE PERSONE E QUANTO GIRO DI AFFARI PER BIG PHARMA!

"Cornetti al bar, l’inchiesta che fa tremare tutti – E’ consigliata la massima diffusione di questo video sopra, tutti devono sapere cosa si è scoperto sui cornetti dei bar!
Un’inchiesta di Report, la trasmissione di Rai3, “prende di mira” uno dei must della colazione degli italiani. Report ha raccolto le etichette nei bar e nelle pasticcerie italiane e le ha sottoposte a un medico nutrizionista e ad un ecotossicologo.
I risultati sono preoccupanti. Il cornetto al miele non contiene miele dentro, ma un preparato con solo l’8% di miele, praticamente solo l’odore mescolato un 92% di margarina, olio di palma e sciroppo di fruttosio e glucosio. Praticamente un concentrato digrassi saturi dannosissimi per la salute. Il cornetto alla crema contiene addirittura il palmisto ovvero l’olio di semi di palma che ha “l’82% di acidi grassi saturi. È fra i peggiori alimenti dal punto di vista del rischio di cardiopatie. Per cui chi mangia questi cornetti, come da questo documento che lei mi ha sottoposto, sicuramente è una persona che entra in fascia di rischio ” afferma Guido Perin – Ecotossicologo Università Venezia.
Le etichette raccolte nei bar e pasticcerie di mezza Italia sono state portate anche dal medico nutrizionista Pierpaolo Pavan – Specialista Igiene e Medicina Preventiva: “Lei mi ha portato veramente un campionario chiarissimo di quanto male facciano queste brioche. Una brioche vuota sono 400 calorie. Se lei legge bene, oltre il miele c’è scritto sciroppo di glucosio e fruttosio. Questa è una bomba. È un’endovena di zucchero semplice. Tutti gli alimenti che contengono farine raffinate, o zuccheri semplici in alta quantità, hanno una rapidità di assorbimento delle zucchero molto rapida. E questo dà scariche di insulina, con effetti molto negativi. Perché, tra l’altro, quando l’insulina fa sparire lo zucchero dal sangue, non è che lo fa bruciare, lo trasforma in grassi. Per cui tu il cornetto te lo stocchi tutto sotto forma di grassi. L’Organizzazione Mondiale della Sanità lo dice chiaramente che noi dobbiamo assolutamente, non dico bandire, ma ridurre al minimo l’assunzione di questo tipo di grassi. Palma, palmisto, grassi vegetali, margarina vegetale”.
Il 90% delle brioche vendute nei bar italiani, secondo Report, sono a base di margarina. Anche in quelle con la marmellata, la farcitura è composta prevalentemente da glucosio.Conclude Pavan dicendo: “Ci fanno molto male. Ci fanno molto male. Ci fanno facilmente ingrassare, facilmente accumulare grasso addominale, danneggiano le arterie, danneggiano il cuore. Ci danno buone probabilità di andare incontro a un diabete e hanno comunque degli effetti molto negativi sul nostro organismo”."

Purtroppo però, dato che questi CORNETTI non sono confezionati come i loro fratelli degli scaffali, quindi a differenza NON HANNO LA ETICHETTA CON SU SCRITTO GLI "INGREDIENTI".
Un fatto purtroppo molto importante, poichè da quelle quattro parole si saprebbe TUTTO, ma dato la buona fede delle persone, la GIUSTA INFORMAZIONE viene a mancare.
Sono certo che ormai moltissime persone sanno cosa sono gli "AROMI", che data la lavorazione e gli ingredienti di base come la farina 00 o "FARINA DI FRUMENTO" che sono la stessa cosa, il gusto questo CORNETTO non lo avrebbe più, come TUTTI i prodotti delle INDUSTRIE ALIMENTARI, sarebbe quindi IMMANGIABILE.
Ma per fortuna delle ditte produttrici esistono in commercio gli "AROMI", forniti dalle INDUSTRIE CHIMICHE, COMPAGNE DI MERENDA.
Ma...... e la SALUTE DEL CLIENTE?
E chi se ne preoccupa mai se questo è il SISTEMA impostato per il PIL?
Tra il CAFFE' A STOMACO VUOTO........
la pagina recita:
"Consumi il caffè a stomaco vuoto? Ecco perché, secondo gli esperti, non dovresti mai farlo
Il caffè non si dovrebbe mai bere a stomaco vuoto. Quello che per molti era un pensiero si è trasformato in realtà grazie ad una ricerca americana. Il medico Adam Simon infatti ha studiato gli effetti di questa bevanda amata in tutto il mondo, sul nostro stomaco, soprattutto quando è vuoto.
“Bere una tazza di caffè prima di aver consumato un pasto è uno scacco all’idratazione del nostro corpo – ha svelato il dottore -. Accresce il fabbisogno giornaliero d’acqua, può causare disidratazione e tachicardia”.
Le parole del medico sono state confermate anche dallo studioso Nitin Makadia: “Il caffè, anche quello decaffeinato, produce acido cloridrico – ha detto -, il principale responsabile dei danni alla mucosa gastrica, se bevuto ripetutamente a stomaco vuoto”.
L’acido cloridrico è un elemento fondamentale nel processo di digestione. Questa sostanza infatti viene rilasciata nell’organismo poco prima di consumare un pasto o quando sentiamo il profumo di un cibo che vorremmo mangiare. Ciò significa che un caffè preso appena ci si sveglia e a stomaco vuoto potrebbe rivelarsi davvero dannoso per l’organismo.
“Se gli studi sull’inefficacia del caffè preso da appena svegli non erano riusciti a sconvolgere la mia coffee routine, quelli sulla “pericolosità” del caffè a stomaco vuoto, sì. Decisamente” ha commentato la writer Kaitlyn McLintock, che ha seguito da vicino le ricerche sul tema, diffondendo la notizia.
A quanto pare il caffè bevuto a stomaco vuoto potrebbe compromettere il funzionamento di questo organo, ma anche agire sull’umore e sulle nostre performance. Già qualche tempo fa degli studi scientifici avevano dimostrato come la bevanda a base di caffeina consumata al mattino non fosse una fonte di “sprint” come molti credono. In realtà per gli esperti il caffè andrebbe assunto qualche ora dopo essere scesi dal letto e non prima di aver bevuto un po’ d’acqua e mangiato qualcosa.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffestomacovuote.htm
...e gli "AROMI"?
Non sai cosa sono gli AROMI o AROMI NATURALI?
Un IMBROGLIO tra i peggiori non te lo perdere. La pagina recita:
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati contiene:
amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato, benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle, dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato, etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina, idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato, isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico, etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente.
Tutto questo elenco di ingredienti dietro la piccola scritta “Aromi”
Fra questi ingredienti troviamo un estere (anisil-formato) dell'acido formico, nonché esteri
(metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato) dell'alcole metilico: nel corpo gli esteri in genere vengono "smontati" (non al 100%), ossia nel caso specifico si liberano appunto, a seconda della sostanza, alcole metilico ed acido formico che sono entrambi assai velenosi!
Senza gli aromi il cibo industriale risulterebbe pessimo e quindi invendibile.
Gli aromi sono un inganno colossale che ogni giorno ci portiamo a casa sulle nostre tavole. Esistono migliaia di aromi e nessuno sa che tipo di interazioni possono verificarsi all'interno del corpo umano:non esistono studi in tal senso, questo per due motivi:
1. Sarebbero davvero molto lunghi e costosi.
2. Le multinazionali alimentari non ne vogliono sapere di uno studio di questo tipo, un'eventuale bocciatura senza appello degli aromi farebbe crollare l'intera industria.
Buona parte del cibo che ti porti a casa ogni giorno contiene un inganno e mina la tua salute in modo che nemmeno immagini."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/aromia.htm

Sapevate che la farina panificabile che arriva nelle panetterie comuni può contenere fino a 109 additivi diversi? La farina biologica, invece, non contiene assolutamente alcun additivo. Questo articolo riguarda non solo il pane, ma tutti i prodotti fatti con la farina bianca, ovvero dolci, pizze, ecc.
La porcheria che si consuma sotto il sinonimo di pane, è una combinazione di sostanze chimiche che sono utili solo per chi vende il pane ma che danneggiano chi lo consuma.
Tutti abbiamo sentito dire che anticamente si sopravviveva a volte con solo pane e cipolla, ma chi pretende di fare una cosa simile oggi, sarebbe un suicida.
Il pane che oggi ingeriamo, è una pasta di amido che non nutre, anzi, sovraccarica di calorie vuote e porta all’obesità e alla perdita di minerali. Chi non sa che il pane bianco produce stitichezza? Quello che non tutti sanno è che produce molte altre malattie tra le quali:
Obesità
Cancro al colon
Mancanza di minerali (osteoporosi, artrosi, etc.)
Emorroidi
Colesterolo
Diverticoli
Gli additivi che per legge sono aggiunti alle farine sono l’acido ascorbico (E300), la L-cisteina (E920) e l’acido fosforico e i suoi fosfati (E338 – E452). Inoltre nell’estratto di malto contenuto ci sono additivi con effetto conservativo (E270, 280) e addittivi antiossidanti (E325, 326, 327). Questi additivi aumentano la forza della farina o la diminuiscono, e sono usati come agenti lievitanti e per panificare. Nei pani speciali ve ne sono molti di più perchè vengono aggiunti al latte in polvere. allo strutto, agli oli, ecc. per la conservazione, per il colore, per l’emulsione ecc.
I mulini industriali usano prodotti chimici differenti per lo sbiancamento come: l’ossido di azoto, diossido di cloro e nitrosyl e perossido di benzoile miscelato con sali chimici vari.
Un agente sbiancante, il diossido di cloro, combinato con le proteine qualunque siano, ancora rimaste nella farina, produce allossana. L’allossana è velenosa, ed è stata utilizzata per produrre il diabete in animali da laboratorio. Il diossido di cloro serve anche ad allungare la durata di conservazione della farina, ma non è propriamente salutare, infatti può uccidere la flora intestinale ed è usato anche nei detergenti.
Il pane bianco e i falsi pani integrali (fatti con farina bianca e un po’ di crusca, lievito artificiale e prodotti chimici, e non ha importanza che la marca sia famosa), contengono molte delle seguenti sostanze chimiche:
gesso bianco
monogliceridi e digliceridi
stearoil-2-lactilato di sodio
azodicarbonamido
acido tartarico
diacetilo
glicol propileno
muschio d’Irlanda
farina di riso
pappa di amido
soia in polvere (residui di estratti di olio)
diossido di cloro
farina di pesce
farina di ossa
dose di calcio
fosfato de ammonio
bromato di calcio
azodicarbonato
polisorbato 60 e certo molto sale…
Credete che tutto questo è aggiunto per il bene della vostra salute?
Il gesso bianco, detto solfato di calcio, non è aggiunto per togliere le crepe dal vostro stomaco, ma perché è più facile impastare la massa da infornare pari a 250 Kg. in macchine gigantesche.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/farinaperpane.htm
Nel pane di tutti i giorni, o meglio nella farina e nell’impasto, sono presenti diverse sostanze chimiche utilizzate per evitare che irrancidisca, in modo da farlo durare più a lungo.
Perché il Pane che Mangi tutti i Giorni potrebbe Ucciderti? Perché nel pane, o meglio nella farina e nell’impasto, sono presenti diverse sostanze chimiche utilizzate per evitare che irrancidisca, per farlo vivere più a lungo. Il pane è stato nel passato un alimento completo, si poteva sopravvivere tranquillamente anche mangiando solamente pane e cipolla, o pane e olio, o altro companatico che oggi viene considerato povero. Il pane di un tempo era pane vero, fatto con le farine integrali, che venivano macinate in casa, o meglio, nelle campagne senza raffinarle, anche se tali farine avevano in difetto, diciamo così, di non avere una vita lunga, nel senso che irrancidivano facilmente così come potevano essere infestate da insetti che se ne nutrivano. Oggi questo rischio non esiste in quanto le farine raffinate sono praticamente prive di sostanze nutritive per cui gli insetti le snobbano. Senza poi contare che negli anni le specie di grano coltivato hanno subito delle vere e proprie manipolazioni genetiche per renderle più adatte ad essere trattate, nello specifico trebbiate, meccanicamente. Un tempo le piante erano più alte e con il peso della pannocchia, complici la pioggia e il vento, tendevano a coricarsi, e ciò era di ostacolo alla trebbiatura.
Oggi le piante sono più basse, cosa che si è ottenuta modificandole geneticamente, con buona pace di coloro che sono contrari alle colture geneticamente modificate. Tornando al pane che si acquista tutti i giorni, il problema come accennato in precedenza, è la farina, bianca e raffinata, che è possibile conservare anche per lunghi periodi senza pericolo che possa fare delle muffe o che possa essere infestata da insetti. È del tutto priva di sostanze nutritive, per cui la vita non vi può attecchire, e quindi il pane che si ottiene dalla sua lavorazione non è altro che una pasta di amido che non nutre, ma che in compenso contribuisce a far prendere quei chili di troppo che tanto male fanno alla salute.
FarinaE non solo, perché favorisce la perdita di minerali, provoca stitichezza e in più presenta un serio rischio di obesità, cancro al colon, colesterolo e diverticoli. Essendo infatti del tutto privo di fibre, non favorisce il regolare funzionamento dell’intestino e tutte le patologie elencate in precedenza sono appunto una conseguenza di un intestino pigro, in cui si formano ristagni che a lungo andare rappresentano un serio rischio per la salute. La farina che si ottiene dalla lavorazione dei chicchi di grano dovrebbe contenere il germe del grano che rappresenta la vera fonte nutritiva, la crusca e l’endosperma. Ciò accadeva quando, come detto in precedenza, il grano veniva macinato artigianalmente, in campagna, mentre oggi di quella farina se ne sono perse del tutto le tracce.
Oggi la farina viene pulita, diciamo così, ovvero viene privata del tutto delle sostanze nutritive, e ciò che si ottiene è una polvere bianca del tutto carente di proteine, oli, vitamine e minerali. Ne consegue che il pane che se ne ottiene è un alimento povero, che altro non fa che procurare danni all’organismo. Infatti, nella sua preparazione, vengono utilizzati una serie di ingredienti che proprio amici della salute non sono. Nello specifico, il lievito chimico utilizzato perché più conveniente economicamente, contiene una serie di sostanze che lasciano a dir poco perplessi. Alluminio, bromuro di potassio, tartaro, cloruro di ammoniaca e tanti altri cloruri non meglio indentificati. Ecco quindi che il rischio per la salute è veramente elevato.
Lo stesso pane bianco che si acquista oggi al supermercato, oltre alla farina che altro non è che polvere bianca, contiene una serie di sostanze che definire sospette è un eufemismo. Gesso bianco, acido tartarico, glicol propileno, diossido Pane integraledi cloro, farina di pesce, farina di ossa, fosfato di ammonio (è utilizzato anche in agricoltura come concime), bromato di calcio, monogliceridi e dicliceridi e altro ancora. La soluzione sarebbe quella di consumare pane integrale, vero, quello di una volta, ma il pane integrale che si trova oggi in commercio è per lo più un pane integrale fasullo, in quanto è sempre realizzato con la solita farina bianca con l’aggiunta di un po’ di crusca. La soluzione sarebbe farselo in casa, con vere farine integrali che oggi è possibile trovare nei negozi specializzati, solo che il loro costo è più impegnativo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/farinapanescaffale.htm
Prima di lasciarvi leggere gli articoli sotto è bene che sottoponga e descriva quanto risulta da questo insieme di questi articoli.
Sappiamo che vi sono molte persone e ve ne saranno sempre di più, che soffrono di una allergia denominata CELIACHIA.
Sappiamo anche che la causa di questo disguido viene indicato il GLUTINE che guarda caso è contenuto nel GRANO da dove si ricava la farina 00.
Ormai nei supermercati troviamo cibi con le scritte "non contiene glutine", i ristoranti preparano pasti dedicati a questi CILIACI, naturalmente queste spese, come sempre sono a carico del malato.
Mentre alle industrie alimentari solo i BENEFICI con prezzi lievitati, nel preparare questi CIBI.
Nell'articolo sotto viene dimostrato che NON è il GLUTINE a causare questa ALLERGIA, ma questa avviene a livello intestinale causato dalla COLLA o MUCO, con l'aiuto degli "AROMI" o "AROMI NATURALI".
"Vi sono alcuni alimenti che, durante la digestione,diventano una specie di colla, detta muco, capace di attaccarsi alle pareti intestinali ed altre condutture organiche, e ricoprirle con uno strato sempre più spesso.
Il muco intestinale, sostanzialmente, è il risultato di anni ed anni di accumulo di sostante organiche collose sulle pareti dell’intestino. Si pensi che, mediante autopsia, si è riscontrata in certe persone una presenza di muco ammontante fino a 7-8 kg.
L’INTESTINO E’ LA CHIAVE DELLA SALUTE
In questa sorta di colla trovano riparo e proliferano i parassiti e la Candida (un lievito molto pericoloso per la nostra salute). Questi prodotti a base di farina e zucchero alimentano e fanno sviluppare la flora batterica nociva con conseguenze enormi.
Questo squilibrio intestinale genera moltissimi problemi. Il famoso medico americano Norman Walker affermava che tutte le malattie hanno inizio dall’intestino. Infatti in esso troviamo la maggior parte del sistema immunitario, è l’apparato che ci fornisce di energia e che digerisce e produce lo scarto a partire dal cibo. Se l’apparato gastro-intestinale smette di funzionare tutta la nostra vita fisica e mentale ne sarà enormemente danneggiata.
Infatti è stato dimostrato che il nostro umore dipende dalla flora batterica e la serotonina, l’ormone del benessere, è prodotta per il 95% proprio a livello intestinale."
Come ovviare a questo problema?
Semplice, ingoiando ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" come il CLORURO DI MAGNESIO, la vitamina D e come vedremo sotto la vitamina E.
Naturalmente si deve evitare come la peste il CAFFE', la farina 00 e gli "AROMI" o "AROMI NATURALI".
Provare per credere.
Ma non finisce quì, vi è un altro problema causato da questa farina 00 che come abbiamo visto contiene fino a 109 additivi.
Parliamo di una parola a TUTTI sconosciuta, la parola ALLOSSANO.
Questo è un veleno prodotto da:
"Al di là del fatto che la farina commercialmente più usata è senza la crusca (fibra), essa subisce un trattamento di sbiancatura… Eh si.. purtroppo è così… Le cose più “buone” e “naturali” che avete mangiato (cosa c’è di naturale in uno spaghetto?) sono sbiancate… come se fossero sporche originariamente e vanno sbiancate.. Purtroppo esse vengono sbiancate con sostanze chimiche. In alcuni paesi è permesso sbiancare le farine con il biossido di cloro… una sostanza che in questi alimenti si combina con le proteine residue e produce ALLOSSANO (alloxan in inglese), un veleno usato per produrre il diabete sugli animali in laboratorio."
Eccoci, ci siamo, si parla di DIABETE ed ecco che compare l'ALLOSSANO, ma nessuno ne parla di questo, vero?
Neppure i medici ai quali è il compito di farci mantenere la SALUTE.
"Avete letto bene, ogni giorno rischiate di mangiare un alimento che potrebbe contenere tracce di un veleno usato per produrre il diabete in laboratorio sugli animali, distruggendo le cellule beta del vostro pancreas.
Alcuni studi dimostrano che è possibile invertire gli effetti dell’ALLOSSANO integrando la propria dieta con la vitamina E."
Come si può ovviare e magari anche GUARIRE?
"Prima di tutto, smettere di mangiare cibi preparati con farina bianca. Anche se già avete il diabete, i supplementi di vitamina E possono ancora aiutare, così come possono farlo anche molti cibi comuni. L’ aglio, per esempio, fa cose egregie nel diabete come affermato dal Dr. Benjamin nel suo libro Aglio per la salute (Garlic for Health).
Semplice, anche in questo caso ingoiando ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" come il CLORURO DI MAGNESIO, la vitamina D e come già consigliato e vedremo sotto: la vitamina E.
Naturalmente si deve evitare come la peste il CAFFE', la farina 00 e gli "AROMI" o "AROMI NATURALI".
Provare per credere.

Dell'articolo del link sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germeoctacosanolo.htm

quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
Però Irwin Stone scrive al riguardo
"""pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule."""
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/irwinstorianaturale.pdf
e quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm
Il GERME è di TUTTI i semi vegetali al mondo, il quale contiene ciò che contiene lo SPERMA di TUTTI i maschi animali al mondo, nei quali: NASCE LA VITA.
Come potrebbe essere diversamente?
Il prezioso cuore del chicco di grano, ricco di sostanze nutritive per arricchire i vostri piatti: è un'ottima fonte di proteine, sali minerali e vitamine del gruppo B ed E e ha proprietà energetiche e antiossidanti.
Questo germe di grano essiccato si può aggiungere al latte, allo yogurt, ma anche a minestre, zuppe, e insalate, o usare nella preparazione di prodotti da forno.
Quali sono i punti di forza di questo prodotto?
Vero concentrato di sostanze nutritive, il germe di grano è la parte più vitale e nascosta del chicco, vale a dire l'embrione da cui si sviluppa la pianta. Ricco di vitamine, fibre e oligoelementi, questo prezioso alleato della salute viene purtroppo perso durante il processo di lavorazione della farina di frumento, privando così l'alimento delle sue sostanze più importanti. Ecco allora che un'integrazione periodica di germe di grano essiccato sopperisce alle numerose carenze della dieta occidentale.
Quali sono i benefici principali che ne hanno derivato gli utilizzatori?
Il germe di grano è ricchissimo di vitamina E, utile per rafforzare il sistema immunitario, per contrastare l'anemia e soprattutto per combattere i radicali liberi, contribuendo a rallentare il processo di invecchiamento delle cellule. Contiene inoltre ben quattro vitamine del gruppo B, importanti per la produzione di energia, minerali e oligoelementi, principalmente fosforo, potassio, magnesio, zinco, ferro e selenio, e l'octacosanolo, una sostanza che potenzia l'efficienza mentale e la resistenza fisica. Grazie alla presenza di acidi grassi polinsaturi, infine, è un valido alleato del sistema circolatorio, perché mantiene la giusta fluidità del sangue e abbassa il colesterolo.
Quali sono gli utilizzi tipo di questo prodotto?
Alimento molto versatile, il germe di grano essiccato trova ampio impiego in cucina. Può essere consumato nel latte e nello yogurt, o aggiunto a vellutate di verdura, zuppe e brodi, preferibilmente a fine cottura per evitare la dispersione delle sostanze nutrizionali. Il suo sapore neutro lo rende inoltre adatto ad essere utilizzato nella preparazione dei prodotti da forno, dolci e salati, o come condimento per un'allegra insalata.
http://digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/germedeisemi.htm
Dell'articolo voglio far notare e sottolineare queste due parti:
"L NOSTRO ORGANISMO E’ COME UN SISTEMA IDRAULICO
“Se osserviamo il corpo umano noteremo che ospita un complicatissimo apparato idraulico, con una grande quantità di tubi e tubicini in cui circolano i liquidi del corpo: principalmente sangue e linfa. Vi sono alcuni alimenti che, durante la digestione,diventano una specie di colla, detta muco, capace di attaccarsi alle pareti intestinali ed altre condutture organiche, e ricoprirle con uno strato sempre più spesso.
Il muco intestinale, sostanzialmente, è il risultato di anni ed anni di accumulo di sostante organiche collose sulle pareti dell’intestino. Si pensi che, mediante autopsia, si è riscontrata in certe persone una presenza di muco ammontante fino a 7-8 kg.”"
Ed ecco che possiamo capire la diarrea iniziale causata da ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO e vitamina D, anche se ingoiati da soli, senza gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI", come denunciato da persone che hanno iniziato col solo CLORURO DI MAGNESIO. Questi devono DEPURARE gli intestini da questa specie di colla che impedisce l'assorbimento dei nutrienti da parte del sangue che scorre in loro.
Quindi ecco che anche solo questo DEVE FAR CAPIRE CHE IMPEDIRE QUESTA DIARREA LIBERATRICE NON PUO' CHE ESSERE NOCIVO.
Avendo poi certezza che per formare quel malloppo di colla ci vuole molto tempo e molto tempo ci vuole perchè il corpo ne sia liberato.
Per questo di solito, quella diarrea insistente viene nel primo periodo, quello che noi indichiamo come la purificazione dalle TOSSINE che ora capiamo anche come liberazione da questa specie di colla. Quindi cercare quella denominata TI (Tolleranza Intestinale) è controproducente e direi perfino LESIVO poichè non permette al corpo di svolgere la sua primaria necessità di liberarsi da problemi che ha dovuto sopportare per anni.
Non solo, ma possiamo capire il perchè il dottor Gerson ha riscontrato dei benefici nelle persone che facevano il CLISTERE DI CAFFE' e la dottoressa Catherine Kousmine:
"La "terapia" del dottor Max Gerson.
Gerson, nelle sue teorie personali, considerava di grande importanza l'eliminazione delle tossine dall'organismo, attribuendo al fegato un ruolo importante nel processo di guarigione. Gerson, nelle sue teorie personali, considerava di grande importanza l'eliminazione delle tossine dall'organismo, attribuendo al fegato un ruolo importante nel processo di guarigione.Gerson, nelle sue teorie personali, considerava di grande importanza l'eliminazione delle tossine dall'organismo, attribuendo al fegato un ruolo importante nel processo di guarigione. Parte del suo trattamento privo di riscontri scientifici consisteva nella somministrazione di clisteri di caffè, a causa del ruolo riconosciuto alla caffeina per stimolare la produzione della bile, e ipotizzando lui di accelerare in tal modo l'espulsione delle tossine.
-Lo stesso tipo di osservazioni sono state fatte indipendentemente dalla dottoressa Kousmine appena qualche anno più tardi (vedi per esempio il libro "Salvate il vostro corpo"). Catherine Kousmine infatti, dopo avere scoperto che il cancro e le altre malattie degenerative erano causate da una scorretta alimentazione è riuscita a curare tantissimi pazienti orientandoli verso un’alimentazione naturale (assieme alla pulizia dell’intestino con clisteri alla camomilla e iniezione rettale di olio di semi di girasole spremuto a freddo, ricco di vitamina F). Nel corso della sua lunghissima carriera la dottoressa Kousmine non solo ha visto come è possibile curare le malattie croniche degenerative che si manifestano sempre più spesso nella nostra società moderna (e che sono assenti nei popoli primitivi che ancora seguono uno stile di alimentazione tradizionale) ma che lo stato di salute degenera rapidamente passando da una generazione all’altra, anche perché i figli prodotti dall’unione di due genitori malati hanno già dei deficit congeniti; per non parlare di un’alimentazione la cui qualità peggiora nel corso degli anni, sempre più orientata verso il cibo processato, confezionato, pre-cotto, dolcificato, ossidato, con additivi chimici conservanti e pesticidi."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/dottorisei.htm

Che la farina bianca formi una colla è facile da scoprire: basta mescolarla con un po d’acqua e vedere come rimane appiccicata alle mani e si indurisca. Viene chiamata Colla di Farina ed è usata per la produzione di cartapesta e lavori fai da te.
La colla si attacca alle pareti intestinali, rallentano il flusso del cibo, generando fermentazioni (degli zuccheri) e putrefazioni (delle proteine) e quindi un aumento delle tossine nel corpo che provoca stanchezza, nervosismo, mal di testa, malassorbimento dei nutrienti, predisposizione alle malattie e nel lungo tempo può essere causa di problemi davvero seri.

IL NOSTRO ORGANISMO E’ COME UN SISTEMA IDRAULICO
“Se osserviamo il corpo umano noteremo che ospita un complicatissimo apparato idraulico, con una grande quantità di tubi e tubicini in cui circolano i liquidi del corpo: principalmente sangue e linfa. Vi sono alcuni alimenti che, durante la digestione,diventano una specie di colla, detta muco, capace di attaccarsi alle pareti intestinali ed altre condutture organiche, e ricoprirle con uno strato sempre più spesso.
Il muco intestinale, sostanzialmente, è il risultato di anni ed anni di accumulo di sostante organiche collose sulle pareti dell’intestino. Si pensi che, mediante autopsia, si è riscontrata in certe persone una presenza di muco ammontante fino a 7-8 kg.” Prof. Arnold Ehret, autore di best-seller mondiali sull’alimentazione.

L’INTESTINO E’ LA CHIAVE DELLA SALUTE
In questa sorta di colla trovano riparo e proliferano i parassiti e la Candida (un lievito molto pericoloso per la nostra salute). Questi prodotti a base di farina e zucchero alimentano e fanno sviluppare la flora batterica nociva con conseguenze enormi.
Questo squilibrio intestinale genera moltissimi problemi. Il famoso medico americano Norman Walker affermava che tutte le malattie hanno inizio dall’intestino. Infatti in esso troviamo la maggior parte del sistema immunitario, è l’apparato che ci fornisce di energia e che digerisce e produce lo scarto a partire dal cibo. Se l’apparato gastro-intestinale smette di funzionare tutta la nostra vita fisica e mentale ne sarà enormemente danneggiata.
Infatti è stato dimostrato che il nostro umore dipende dalla flora batterica e la serotonina, l’ormone del benessere, è prodotta per il 95% proprio a livello intestinale.

LA FARINA CHE CONOSCIAMO E’ UNA INVENZIONE MODERNA
La farina che riteniamo essere normale in realtà non ha più di 60 anni, prima la farina normale era quella integrale!
La farina bianca è privata della crusca e del germe di grano e inoltre per renderla bianca in modo omogeneo, viene trattata con sbiancanti chimici come l’ossido di azoto, di cloro e il perossido di benzoile miscelato con sali chimici vari, addirittura l’ossido di cloro combinandosi con le proteine, ancora presenti nel chicco può dare origine alla ALLOSSANA, sostanza utilizzata per provocare il diabete in animali da laboratorio. Cosa che spiega anche l’esplosione di malati di diabete negli ultimi anni.
Vengono aggiunti anche additivi chimici per impedire che si formino dei grumi e che si sviluppino larve di insetto. Il Prof. Berrino ha detto bene definendola il più grande veleno della storia (VEDI VIDEO)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/intestinifarinabianca.htm
"L’intolleranza al glutine e la Celiachia stanno crescendo in maniera esponenziale in Europa, negli USA e nel resto del mondo tanto da essere in forma epidemica e si stima che il 5% della popolazione Europea e Statunitense siano affette da questa patologia.
Uno studio pubblicato sulla rivista Interdisciplinary Toxicology (1) mette in discussione l’origine delle malattia che viene definita secondo la medicina ufficiale una malattia autoimmune, i cui effetti sono collegati al consumo di alimenti contenenti glutine una proteina presente nei cereali come frumento, orzo , segale e avena. Lo studio sostiene che un maggior uso del diserbante a base di glifosate, conosciuto principalmente con il nome commerciale di Roundup, nella coltivazione dei cereali e non solo, potrebbe essere la causa della crescita dei casi di celiachia, intolleranza al glutine, come mostra questo grafico riportato nell’articolo, ma anche della sindrome dell'intestino irritabile.
Hospital discharge diagnosis (any) of celiac disease ICD-9 579 and glyphosate applications to wheat (R=0.9759, p=1.862e-06). Sources: USDA:NASS; CDC. (Figure courtesy of Nancy Swanson).
I ricercatori suggeriscono che il glifosato, il principio attivo dell’erbicida Roundup, può essere il fattore principale che causa questa epidemia.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/germegranoglifosate.htm
“La farina 00 è il più grande veleno della storia, anche se biologica“, così il professor Franco Berrino definiva questo alimento in una puntata di Report del 2009. E il motivo è che la farina bianca, così come tutti i prodotti raffinati, causa un aumento della glicemia e, di conseguenza, un incremento dell’insulina, portando col tempo ad un maggior accumulo di grassi depositati, e al conseguente indebolimento del nostro organismo, che diventa maggiormente esposto ad ogni tipo di malattie, anche tumori. Berrino ha spiegato che la farina 00, malgrado non abbia alcun gusto, ha avuto successo commerciale perché si conserva per un tempo indeterminato. Quando la farina viene raffinata perde le proprietà nutrienti tipiche del frumento integrale, che è un’ottima fonte di fibre ed è ricco di numerose sostanze, che si trovano nella crusca e nel germe
Farina 00: "Il più grande veleno della storia". Perché fa male?
(Video – Elisir, intervista al Dott. Franco Berrino)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/farina00berrino.htm

BEVETE 4 BICCHIERI D'ACQUA APPENA SVEGLI
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
BERE ACQUA LA MATTINA A STOMACO VUOTO
E' UN VERO TOCCASANA PER LA SALUTE PER DIVERSI MOTIVI
PERCHE' PERMETTE DI PURIFICARE L'ORGANISMO
SI TRATTA DI UN RIMEDIO CHE ARRIVA DALL'ORIENTE
E CONFERMATO ANCHE DA ALCUNE RICERCHE SCIENTIFICHE
SECONDO QUESTA PRATICA BERE ACQUA AL MATTINO
AIUTEREBBE INFATTI A CURARE DISTURBI COME MAL DI TESTA
ARITMIE CARDIACHE, BRONCHITI E DOLORI MESTRUALI
UNA VOLTA SVEGLI QUINDI E' NECESSARIO BERE QUATTRO BICCHIERI DI ACQUA A STOMACO VUOTO
POI E' BUONA COSA LAVARSI I DENTI
E DOPO CIRCA 45 MINUTI E' POSSIBILE CONSUMARE LA COLAZIONE
BERE ACQUA A STOMACO VUOTO LA MATTINA
OFFRE BENEFICI ANCHE PER CHI HA LA NECESSITA' DI PERDERE PESO
PERCHE' DEPURA L'ORGANISMO E STIMOLA IL METABOLISMO
FAVORISCE ANCHE UN EFFETTO DIURETICO UTILE PER LA PERDITA DEI LIQUIDI IN ECCESSO
INOLTRE E' RISAPUTO CHE BEVENDO MOLTA ACQUA
SI OTTENGONO BENEFICI ANCHE PER QUANTO RIGUARDA LA SALUTE DELLA PELLE
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaadigiuno4bicch.htm
6 MOTIVI PER CUI I MANDARINI SONO UNA MANNA PER LA SALUTE
I MANDARINI SONO BUONISSIMI E COLORATI
E OLTRE QUESTO SONO UNA VERA E PROPRIA MANNA PER LA SALUTE
VE LO DIMOSTRIAMO CON QUESTI 6 MOTIVI
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/mandarini.htm

Le banane sono un super food, ma insieme alla buccia sono ancor più potenti: se la butti via stai sbagliando di grosso

Ultimamente quando si parla di banane, si pensa alla costosissima e controversa opera d’arte di Maurizio Cattelan (guardate che brutta fine ha fatto la sua banana!) dimenticando forse che questo frutto esotico è uno dei cibi più nutrienti e completi che abbiamo a disposizione.

Ricca di potassio e fibre, la banana (sì, è a rischio estinzione) fa indubbiamente bene al nostro corpo, ma con la buccia la sua azione sarà ancor più completa. Noi siamo soliti gettarla via perché non conosciamo a fondo gli usi della buccia della banana: dall’igiene al benessere della pelle, la buccia di banana ha infatti insospettabili impieghi alternativi al cestino della spazzatura.

Posto che è anche commestibile, dietro attenta pulizia a causa dei pesticidi presenti, la buccia di banana è utile per pulire scarpe e argenteria semplicemente strofinandola sulle calzature o sulle posate della nonna.

Inoltre ha un effetto lenitivo sulla pelle e contrasta rossori e pruriti provocati dalle punture di zanzara, senza contare che è un toccasana per le occhiaie (qui altri rimedi) e dopo pochi minuti di applicazione sul contorno occhi, avremo uno sguardo luminoso come non mai.

Da non sottovalutare l’effetto anti-age della parte interna della buccia, che ha un alto concentrato di magnesio, potassio, ferro, vitamina A, vitamina B e vitamina E, tutte sostanze che rallentano l’invecchiamento della pelle e l’insorgere di rughe… E forse non sapevate che è anche uno sbiancante naturale dei denti e può addirittura eliminare le verruche.

Provate a non buttare la buccia della banana e seguite i nostri consigli… Poi se avete anche il coraggio di assaggiarla, fateci sapere com’è!
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bananelabuccia.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeMer 8 Gen 2020 - 10:38

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/datteri12proprieta.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

I datteri, un dolcissimo frutto che come tutti i frutti contiene l'ACIDO ASCORBICO, AUTOPRODOTTO dalla pianta madre, la quale non può che farlo nelle radici.
Neppure con tutta la massima fantasia non riesco a pensare che questa AUTOPRODUZIONE possa essere fatta in una qualche altra parte della pianta.
Per gli animali invece questa AUTOPRODUZIONE è nei RENI e o nel FEGATO.
Riporto questo poichè a scriverlo è lo SCIENZIATO del secolo scorso, Irwin Stone che abbiamo la possibilità di leggere sotto..
Dell'articolo in oggetto mi ha colpito il fatto che i datteri:
"4. Rafforzano le ossa
Le quantità significative di minerali chiave che si trovano nei datteri li rendono ideali quando si tratta di rafforzare le ossa e combattere malattie ossee dolorose e debilitanti come l’osteoporosi – quindi, aggiungere date al vostro piano di trattamento naturale dieta osteoporosi. Per le ossa infatti sono due i minerali più importanti:
Fosforo: è necessario per aiutare l’equilibrio e l’uso di altre vitamine e minerali, tra cui la vitamina D, lo iodio, il magnesio e lo zinco
Calcio: è il minerale più abbondante nel vostro corpo. È essenziale per lo sviluppo e il mantenimento di denti e ossa forti. Il calcio mantiene anche il cuore, i nervi, i muscoli e altri sistemi corporei che funzionano correttamente, ed è probabilmente più noto per aiutare a prevenire l’osteoporosi.
I datteri sono ricchi di calcio e un alimento ricco di fosforo, che lavorano a stretto contatto per costruire ossa e denti forti. Circa l’85% del fosforo del corpo è presente nelle ossa e nei denti. Il fosforo è necessario per la crescita, il mantenimento e la riparazione di tutti i tessuti e le cellule, e per la produzione degli elementi costitutivi genetici, DNA e RNA."
Il chè ritengo sia molto importante per la OSTEOPOROSI ed i DENTI.

Un'altra pagina recita:
"La banana, anzi la sua buccia ce la dice lunga sulle verità inconfutabili che dimostrano senza ombra di dubbio che le specie del REGNO ANIMALE e le specie del REGNO VEGETALE provengono dalla stessa fonte, e che quindi hanno bisogno degli stessi prodotti, se così possiamo chiamarli, i quali sono LA BASE DELLA LORO VITA, che la medicina li chiama "integratori", mentre noi li denominiamo "ALIMENTI ESSENZIALI", conoscendo il significato sminuente della parola "integratori".
In proposito la pagina scrive:
"Quindi possiamo dedurre senza ombra di dubbio che quanto dichiara la medicina è studiato a tavolino ed è FALSO.
Infatti sono certo che molti di voi non sanno se gli ANIMALI ed i VEGETALI sono FRATELLI, o almeno avendo una idea non ne avete la certezza e questo perchè TU NON DEVI SAPERE MAI, DEVI VIVERE SEMPRE NELLA INCERTEZZA, solo così sei dipendente da tutti tuoi simili.
Bene, se avete voglia chiariamo una volta per tutte questo dilemma, che è come il dilemma dell'uovo o della gallina chi è nato prima, del quale abbiamo definito che è nata prima la gallina, ma anche il gallo poichè senza i due non si continua la specie che con l'uovo solo nato prima, continuare la specie non potrà MAI.
Dobbiamo partire dal dato che ci dicono che la vita sulla terra ferma è venuta dal mare come unicellulare, poi con la EVOLUZIONE nel tempo bicellulare, poi tricellulare e così via.
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstorianaturale.pdf

Nelle scuole elementari però, parlando della EVOLUZIONE, ci hanno detto che ad un certo punto di questa EVOLUZIONE vi fu la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE ed in REGNO VEGETALE.
Oh, ma allora questa è la prova chiara che entrambi i REGNI prima di questo passaggio erano una cosa unica, vero?
E non solo, ma sempre a scuola ci hanno detto che li unisce la CATENA ALIMENTARE, che vuol dire che gli animali si cibano dei vegetali ed i vegetali si cibano degli animali.
Non solo, ma hanno un'altra cosa UGUALE e si chiamano "ALIMENTI ESSENZIALI" o "integratori" come lo chiama erroneamente la medicina, che sono scritti a LETTERE DI FUOCO nel DNA di ogni essere vivente, sia animale che vegetale.
Quindi siamo proprio FRATELLI senza ombra di dubbio, e non solo ma abbiamo bisogno degli stessi SALI MINERALI e le stesse VITAMINE.
Oh. ma allora è anche chiaro che il SANGUE degli ANIMALI è uguale alla LINFA dei VEGETALI.
La riprova ci viene addirittura dalla medicina che ci dice che se vuoi ingoiare "vitamina C" devi ingoiare FRUTTA E VERDURA.
Quindi mi viene naturale una domanda:
"Ma come farà mai la pianta madre a fornire i suoi frutti, che sono la sua CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, di questa "vitamina C" AUTOPRODOTTA e degli altri SALI MINERALI e VITAMINE?"
Semplicissimo, è comprensibile che l'unico prodotto che può circolare nella pianta si chiama LINFA e che circolando porta il necessario per la sua vita fino alla punta più alta o in fondo ai tanti rami."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitamineABCDK.htm

La pagina recita:
"Quanti CIBI NATURALI aiutano la nostra salute, uno di questi è il mandarino, che giungendo alla maturazione nel periodo freddo dell'anno contiene, come tutti i suoi parenti più ACIDO ASCORBICO dei frutti estivi, esclusi i kiwi, i quali sono quelli che di ACIDO ASCORBICO, tra i frutti estivi ne contengono di più.

In cucina, quanti PRODOTTI NATURALI si usano per fare CIBI BUONI!
Però la PUBBLICITA' SPAZZATURA (KILLER) ci presenta PRODOTTI CHIMICI, che dovrebbero aver stampato sulla confezione una testa da morto, da usare per pulire la casa nelle varie occasioni.
Ma ecco che, fortuna nostra, c'è chi ha pensato di riaprire i cassetti della nostra memoria, o darci informazioni che i PRODOTTI NATURALI usati per cucinare, SOSTITUISCONO (ed anche meglio) questi VELENI proposti dal nostro simile.

Questo succo naturale è usato da anni perché si è dimostrato essere estremamente efficace. Stimola il sistema immunitario, pulisce il sangue e vi fornirà tutta l’energia che vi serve
La cosa più importante e incredibile è che si è dimostrato efficace nel combattere l’accrescimento e la formazione di cellule tumorali.
Si prepara facilmente in appena 3 minuti! Non è necessario sapere quanto è buono , ma quanto è utile e necessario consumarlo!
Se sei depresso, stanco e senza energia , questo succo magico ti aiuterà sicuramente!

Ingredienti:
1 kg di barbabietole
1 kg di miele
3 arance
½ kg di carote
3 mele
1 limone

Come preparare:
Dopo aver lavato bene tutti gli ingredienti, Sbucciare limoni e arance e mescolarli. Quindi aggiungere gli altri ingredienti .
Dopo aver spremuto il tutto, versare il composto di colore rossastro in una bottiglia o barattolo e metterlo in frigorifero o si raccaomanda di consumarlo subito
Come usare:
Bere mezzo bicchiere a stomaco vuoto, prima di colazione ogni giorno!
ED ECCO I BENEFICI DI QUESTO SUCCO:
Previene la formazione di cellule cancerogene, riduce la crescita delle cellule cancerogene
Previene disfunzioni al fegato, ai reni, al pancreas e cura anche l’ulcera.
Rinforza i polmoni, previene l’infarto e abbassa la pressione alta
Rinforza il sistema immunitario
Ottimo per la vista e gli occhi, elimina gli occhi rossi e stanchi e gli occhi asciutti
Aiuta a eliminare la stanchezza da troppa attività fisica, dolori muscolari
Disintossica, e aiuta la motilità intestinale, eliminando la stitichezza. Per questo rende la pelle pura e luminosa. E’ ottima per chi ha problemi di acne.
Dolori
Da sollievo in caso da raffreddore da fieno, per chi ne soffre
Non ci sono effetti collaterali di alcun genere (salvo allergia o intolleranza a uno degli ingredienti).
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/tumorelimonebarbabietolamiele.htm

L'articolo del link ci informa che il BERE ACQUA E' IMPORTANTISSIMO, sopratutto al mattino a stomaco vuoto e dice:
BEVETE 4 BICCHIERI D'ACQUA APPENA SVEGLI
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
Questa pratica dovrebbe sostituire il CAFFE' a stomaco vuoto, "FLAGELLO UMANO" .
"Ecco perché non dovresti mai bere il caffè a stomaco vuoto
Consumi il caffè a stomaco vuoto? Ecco perché, secondo gli esperti, non dovresti mai farlo
Il caffè non si dovrebbe mai bere a stomaco vuoto. Quello che per molti era un pensiero si è trasformato in realtà grazie ad una ricerca americana. Il medico Adam Simon infatti ha studiato gli effetti di questa bevanda amata in tutto il mondo, sul nostro stomaco, soprattutto quando è vuoto.
“Bere una tazza di caffè prima di aver consumato un pasto è uno scacco all’idratazione del nostro corpo – ha svelato il dottore -. Accresce il fabbisogno giornaliero d’acqua, può causare disidratazione e tachicardia”.
Le parole del medico sono state confermate anche dallo studioso Nitin Makadia: “Il caffè, anche quello decaffeinato, produce acido cloridrico – ha detto -, il principale responsabile dei danni alla mucosa gastrica, se bevuto ripetutamente a stomaco vuoto”.
L’acido cloridrico è un elemento fondamentale nel processo di digestione. Questa sostanza infatti viene rilasciata nell’organismo poco prima di consumare un pasto o quando sentiamo il profumo di un cibo che vorremmo mangiare. Ciò significa che un caffè preso appena ci si sveglia e a stomaco vuoto potrebbe rivelarsi davvero dannoso per l’organismo.
“Se gli studi sull’inefficacia del caffè preso da appena svegli non erano riusciti a sconvolgere la mia coffee routine, quelli sulla “pericolosità” del caffè a stomaco vuoto, sì. Decisamente” ha commentato la writer Kaitlyn McLintock, che ha seguito da vicino le ricerche sul tema, diffondendo la notizia.
A quanto pare il caffè bevuto a stomaco vuoto potrebbe compromettere il funzionamento di questo organo, ma anche agire sull’umore e sulle nostre performance. Già qualche tempo fa degli studi scientifici avevano dimostrato come la bevanda a base di caffeina consumata al mattino non fosse una fonte di “sprint” come molti credono. In realtà per gli esperti il caffè andrebbe assunto qualche ora dopo essere scesi dal letto e non prima di aver bevuto un po’ d’acqua e mangiato qualcosa.
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffestomacovuoto.htm
Parlando di SALUTE un detto popolare recita:
"Colazione da re, pranzo da principe, cena da povero."
Però noi sappiamo che la COLAZIONE DA RE è molto rara, invece la maggior parte delle persone fà colazione con CAFFE' E CORNETTO oppure CAPPUCCINO CON CORNETTO nel bar.
Avendo certezza di questo, ho piacere di informare le persone che così facendo rischiano di perdere la SALUTE, a cui contribuisce in modo incredibile anche la FARINA 00 o come altrimenti denominata negli "ingredienti" di questo CORNETTO: FARINA DI FRUMENTO ed anche negli altri CIBI INDUSTRIALI.
A proposito di questa FARINA invito a leggere attentamente sotto.
Il video
https://youtu.be/CnUGKQbbAQ8

QUANTA MALATTIA PER L'IGNARO CLIENTE, QUINDI QUANTO BUSINESS PER LA SANITA', QUANTO PIL SULLA SALUTE DELLE IGNARE PERSONE E QUANTO GIRO DI AFFARI PER BIG PHARMA!

"Cornetti al bar, l’inchiesta che fa tremare tutti – E’ consigliata la massima diffusione di questo video sopra, tutti devono sapere cosa si è scoperto sui cornetti dei bar!
Un’inchiesta di Report, la trasmissione di Rai3, “prende di mira” uno dei must della colazione degli italiani. Report ha raccolto le etichette nei bar e nelle pasticcerie italiane e le ha sottoposte a un medico nutrizionista e ad un ecotossicologo.
I risultati sono preoccupanti. Il cornetto al miele non contiene miele dentro, ma un preparato con solo l’8% di miele, praticamente solo l’odore mescolato un 92% di margarina, olio di palma e sciroppo di fruttosio e glucosio. Praticamente un concentrato digrassi saturi dannosissimi per la salute. Il cornetto alla crema contiene addirittura il palmisto ovvero l’olio di semi di palma che ha “l’82% di acidi grassi saturi. È fra i peggiori alimenti dal punto di vista del rischio di cardiopatie. Per cui chi mangia questi cornetti, come da questo documento che lei mi ha sottoposto, sicuramente è una persona che entra in fascia di rischio ” afferma Guido Perin – Ecotossicologo Università Venezia.
Le etichette raccolte nei bar e pasticcerie di mezza Italia sono state portate anche dal medico nutrizionista Pierpaolo Pavan – Specialista Igiene e Medicina Preventiva: “Lei mi ha portato veramente un campionario chiarissimo di quanto male facciano queste brioche. Una brioche vuota sono 400 calorie. Se lei legge bene, oltre il miele c’è scritto sciroppo di glucosio e fruttosio. Questa è una bomba. È un’endovena di zucchero semplice. Tutti gli alimenti che contengono farine raffinate, o zuccheri semplici in alta quantità, hanno una rapidità di assorbimento delle zucchero molto rapida. E questo dà scariche di insulina, con effetti molto negativi. Perché, tra l’altro, quando l’insulina fa sparire lo zucchero dal sangue, non è che lo fa bruciare, lo trasforma in grassi. Per cui tu il cornetto te lo stocchi tutto sotto forma di grassi. L’Organizzazione Mondiale della Sanità lo dice chiaramente che noi dobbiamo assolutamente, non dico bandire, ma ridurre al minimo l’assunzione di questo tipo di grassi. Palma, palmisto, grassi vegetali, margarina vegetale”.
Il 90% delle brioche vendute nei bar italiani, secondo Report, sono a base di margarina. Anche in quelle con la marmellata, la farcitura è composta prevalentemente da glucosio.Conclude Pavan dicendo: “Ci fanno molto male. Ci fanno molto male. Ci fanno facilmente ingrassare, facilmente accumulare grasso addominale, danneggiano le arterie, danneggiano il cuore. Ci danno buone probabilità di andare incontro a un diabete e hanno comunque degli effetti molto negativi sul nostro organismo”."

Purtroppo però, dato che questi CORNETTI non sono confezionati come i loro fratelli degli scaffali, quindi a differenza NON HANNO LA ETICHETTA CON SU SCRITTO GLI "INGREDIENTI".
Un fatto purtroppo molto importante, poichè da quelle quattro parole si saprebbe TUTTO, ma dato la buona fede delle persone, la GIUSTA INFORMAZIONE viene a mancare.
Sono certo che ormai moltissime persone sanno cosa sono gli "AROMI", che data la lavorazione e gli ingredienti di base come la farina 00 o "FARINA DI FRUMENTO" che sono la stessa cosa, il gusto questo CORNETTO non lo avrebbe più, come TUTTI i prodotti delle INDUSTRIE ALIMENTARI, sarebbe quindi IMMANGIABILE.
Ma per fortuna delle ditte produttrici esistono in commercio gli "AROMI", forniti dalle INDUSTRIE CHIMICHE, COMPAGNE DI MERENDA.
Ma...... e la SALUTE DEL CLIENTE?
E chi se ne preoccupa mai se questo è il SISTEMA impostato per il PIL?
Tra il CAFFE' A STOMACO VUOTO........
la pagina recita:
"Consumi il caffè a stomaco vuoto? Ecco perché, secondo gli esperti, non dovresti mai farlo
Il caffè non si dovrebbe mai bere a stomaco vuoto. Quello che per molti era un pensiero si è trasformato in realtà grazie ad una ricerca americana. Il medico Adam Simon infatti ha studiato gli effetti di questa bevanda amata in tutto il mondo, sul nostro stomaco, soprattutto quando è vuoto.
“Bere una tazza di caffè prima di aver consumato un pasto è uno scacco all’idratazione del nostro corpo – ha svelato il dottore -. Accresce il fabbisogno giornaliero d’acqua, può causare disidratazione e tachicardia”.
Le parole del medico sono state confermate anche dallo studioso Nitin Makadia: “Il caffè, anche quello decaffeinato, produce acido cloridrico – ha detto -, il principale responsabile dei danni alla mucosa gastrica, se bevuto ripetutamente a stomaco vuoto”.
L’acido cloridrico è un elemento fondamentale nel processo di digestione. Questa sostanza infatti viene rilasciata nell’organismo poco prima di consumare un pasto o quando sentiamo il profumo di un cibo che vorremmo mangiare. Ciò significa che un caffè preso appena ci si sveglia e a stomaco vuoto potrebbe rivelarsi davvero dannoso per l’organismo.
“Se gli studi sull’inefficacia del caffè preso da appena svegli non erano riusciti a sconvolgere la mia coffee routine, quelli sulla “pericolosità” del caffè a stomaco vuoto, sì. Decisamente” ha commentato la writer Kaitlyn McLintock, che ha seguito da vicino le ricerche sul tema, diffondendo la notizia.
A quanto pare il caffè bevuto a stomaco vuoto potrebbe compromettere il funzionamento di questo organo, ma anche agire sull’umore e sulle nostre performance. Già qualche tempo fa degli studi scientifici avevano dimostrato come la bevanda a base di caffeina consumata al mattino non fosse una fonte di “sprint” come molti credono. In realtà per gli esperti il caffè andrebbe assunto qualche ora dopo essere scesi dal letto e non prima di aver bevuto un po’ d’acqua e mangiato qualcosa.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffestomacovuote.htm
A conferma della pericolosità di bere il CAFFE' a stomaco vuoto, altra pagina recita:
9 COSE DA NON FARE MAI A STOMACO VUOTO
1 - ASSUMEERE ANTI-INFIAMMATORI
ASPIRINA, PARACETAMOLO E ALTRI FARMACI ANTI-INFIAMMATORI NON VANNO PRESI A STOMACO VUOTO PERCHE' POSSONO CAUSARE PROBLEMI DI SALUTE
2 - BERE CAFFE'
IL CAFFE' ANCHE QUELLO DECAFFEINATO STIMOLA LA PRODUZIONE DI ACIDO
CHE PUO' PROVOCARE BRUCIORE E DISTURBI ALLO STOMACO
3 - BERE ALCOLICI
A STOMACO VUOTO IL TASSO DI ASSORBIMENTO DELL'ALCOL AUMENTA
E QUESTO PROVOCA OLTRE AD UNA SBORNIA CONSEGUENZE NEGATIVE SUI RENI, CUORE E FEGATO
4 - MASTICARE UNA GOMMA
L'ACIDO PRODOTTO MASTICANDO UNA GOMMA HA EFFETTI NEGATIVI SULLO STOMACO
QUESTO A LUNGO ANDARE PUO' PORTARE ANCHE ALLA GASTRITE
5 - ANDARE A DORMIRE
MAI ANDARE A DORMIRE SENZA AVER CENATO
LA FAME ED I BASSI LIVELLI DI GLUCOSIO IMPEDISCONO IL SONNO E QUESTO PUO' AUMENTARE PROPRIO LA SENSAZIONE DI FAME
6 - ALLENARSI
SECONDO ALCUNI ALLENARSI A STOMACO VUOTO AIUTA A PERDERE PESO
IN REALTA' NON BRUCIA I GRASSI MA CONTRIBUISCE A DIMINUIRE IL TONO MUSCOLARE
7 - FARE SHOPPPING
NON SOLO AL SUPERMERCATO DOVE LA SENSAZIONE DI FAME PUO' PORTARE AD ACQUISTI ECCESSIVI
MA COINVOLGE ANCHE
POICHE' LA NECESSITA' DI SODDISFARE QUESTO BISOGNO INCIDE SULL'ACQUISTO DI ALTRI PRODOTTI
8 - BERE BEVANDE ACIDE
L'ACIDITA' E LE FIBRE CONTENUTE NEGLI AGRUMI IRRITANO LO STOMACO
9 - LITIGARE!
ALCUNE RICERCHE SOSTENGONO CHE LA FAME RENDE PIU' AGRESSIVI E MENO CONTROLLATI
L'AUTOCONTROLLO INFATTI RICHIEDE ENERGIA!
Dal video che trovi sul fondo pagina del link
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffestomacovuotoaltro.htm
...e gli "AROMI"?
Non sai cosa sono gli AROMI o AROMI NATURALI?
Un IMBROGLIO tra i peggiori non te lo perdere. La pagina recita:
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati contiene:
amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato, benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle, dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato, etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina, idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato, isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico, etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente.
Tutto questo elenco di ingredienti dietro la piccola scritta “Aromi”
Fra questi ingredienti troviamo un estere (anisil-formato) dell'acido formico, nonché esteri
(metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato) dell'alcole metilico: nel corpo gli esteri in genere vengono "smontati" (non al 100%), ossia nel caso specifico si liberano appunto, a seconda della sostanza, alcole metilico ed acido formico che sono entrambi assai velenosi!
Senza gli aromi il cibo industriale risulterebbe pessimo e quindi invendibile.
Gli aromi sono un inganno colossale che ogni giorno ci portiamo a casa sulle nostre tavole. Esistono migliaia di aromi e nessuno sa che tipo di interazioni possono verificarsi all'interno del corpo umano:non esistono studi in tal senso, questo per due motivi:
1. Sarebbero davvero molto lunghi e costosi.
2. Le multinazionali alimentari non ne vogliono sapere di uno studio di questo tipo, un'eventuale bocciatura senza appello degli aromi farebbe crollare l'intera industria.
Buona parte del cibo che ti porti a casa ogni giorno contiene un inganno e mina la tua salute in modo che nemmeno immagini."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/aromia.htm

Sapevate che la farina panificabile che arriva nelle panetterie comuni può contenere fino a 109 additivi diversi? La farina biologica, invece, non contiene assolutamente alcun additivo. Questo articolo riguarda non solo il pane, ma tutti i prodotti fatti con la farina bianca, ovvero dolci, pizze, ecc.
La porcheria che si consuma sotto il sinonimo di pane, è una combinazione di sostanze chimiche che sono utili solo per chi vende il pane ma che danneggiano chi lo consuma.
Tutti abbiamo sentito dire che anticamente si sopravviveva a volte con solo pane e cipolla, ma chi pretende di fare una cosa simile oggi, sarebbe un suicida.
Il pane che oggi ingeriamo, è una pasta di amido che non nutre, anzi, sovraccarica di calorie vuote e porta all’obesità e alla perdita di minerali. Chi non sa che il pane bianco produce stitichezza? Quello che non tutti sanno è che produce molte altre malattie tra le quali:
Obesità
Cancro al colon
Mancanza di minerali (osteoporosi, artrosi, etc.)
Emorroidi
Colesterolo
Diverticoli
Gli additivi che per legge sono aggiunti alle farine sono l’acido ascorbico (E300), la L-cisteina (E920) e l’acido fosforico e i suoi fosfati (E338 – E452). Inoltre nell’estratto di malto contenuto ci sono additivi con effetto conservativo (E270, 280) e addittivi antiossidanti (E325, 326, 327). Questi additivi aumentano la forza della farina o la diminuiscono, e sono usati come agenti lievitanti e per panificare. Nei pani speciali ve ne sono molti di più perchè vengono aggiunti al latte in polvere. allo strutto, agli oli, ecc. per la conservazione, per il colore, per l’emulsione ecc.
I mulini industriali usano prodotti chimici differenti per lo sbiancamento come: l’ossido di azoto, diossido di cloro e nitrosyl e perossido di benzoile miscelato con sali chimici vari.
Un agente sbiancante, il diossido di cloro, combinato con le proteine qualunque siano, ancora rimaste nella farina, produce allossana. L’allossana è velenosa, ed è stata utilizzata per produrre il diabete in animali da laboratorio. Il diossido di cloro serve anche ad allungare la durata di conservazione della farina, ma non è propriamente salutare, infatti può uccidere la flora intestinale ed è usato anche nei detergenti.
Il pane bianco e i falsi pani integrali (fatti con farina bianca e un po’ di crusca, lievito artificiale e prodotti chimici, e non ha importanza che la marca sia famosa), contengono molte delle seguenti sostanze chimiche:
gesso bianco
monogliceridi e digliceridi
stearoil-2-lactilato di sodio
azodicarbonamido
acido tartarico
diacetilo
glicol propileno
muschio d’Irlanda
farina di riso
pappa di amido
soia in polvere (residui di estratti di olio)
diossido di cloro
farina di pesce
farina di ossa
dose di calcio
fosfato de ammonio
bromato di calcio
azodicarbonato
polisorbato 60 e certo molto sale…
Credete che tutto questo è aggiunto per il bene della vostra salute?
Il gesso bianco, detto solfato di calcio, non è aggiunto per togliere le crepe dal vostro stomaco, ma perché è più facile impastare la massa da infornare pari a 250 Kg. in macchine gigantesche.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/farinaperpane.htm
Nel pane di tutti i giorni, o meglio nella farina e nell’impasto, sono presenti diverse sostanze chimiche utilizzate per evitare che irrancidisca, in modo da farlo durare più a lungo.
Perché il Pane che Mangi tutti i Giorni potrebbe Ucciderti? Perché nel pane, o meglio nella farina e nell’impasto, sono presenti diverse sostanze chimiche utilizzate per evitare che irrancidisca, per farlo vivere più a lungo. Il pane è stato nel passato un alimento completo, si poteva sopravvivere tranquillamente anche mangiando solamente pane e cipolla, o pane e olio, o altro companatico che oggi viene considerato povero. Il pane di un tempo era pane vero, fatto con le farine integrali, che venivano macinate in casa, o meglio, nelle campagne senza raffinarle, anche se tali farine avevano in difetto, diciamo così, di non avere una vita lunga, nel senso che irrancidivano facilmente così come potevano essere infestate da insetti che se ne nutrivano. Oggi questo rischio non esiste in quanto le farine raffinate sono praticamente prive di sostanze nutritive per cui gli insetti le snobbano. Senza poi contare che negli anni le specie di grano coltivato hanno subito delle vere e proprie manipolazioni genetiche per renderle più adatte ad essere trattate, nello specifico trebbiate, meccanicamente. Un tempo le piante erano più alte e con il peso della pannocchia, complici la pioggia e il vento, tendevano a coricarsi, e ciò era di ostacolo alla trebbiatura.
Oggi le piante sono più basse, cosa che si è ottenuta modificandole geneticamente, con buona pace di coloro che sono contrari alle colture geneticamente modificate. Tornando al pane che si acquista tutti i giorni, il problema come accennato in precedenza, è la farina, bianca e raffinata, che è possibile conservare anche per lunghi periodi senza pericolo che possa fare delle muffe o che possa essere infestata da insetti. È del tutto priva di sostanze nutritive, per cui la vita non vi può attecchire, e quindi il pane che si ottiene dalla sua lavorazione non è altro che una pasta di amido che non nutre, ma che in compenso contribuisce a far prendere quei chili di troppo che tanto male fanno alla salute.
FarinaE non solo, perché favorisce la perdita di minerali, provoca stitichezza e in più presenta un serio rischio di obesità, cancro al colon, colesterolo e diverticoli. Essendo infatti del tutto privo di fibre, non favorisce il regolare funzionamento dell’intestino e tutte le patologie elencate in precedenza sono appunto una conseguenza di un intestino pigro, in cui si formano ristagni che a lungo andare rappresentano un serio rischio per la salute. La farina che si ottiene dalla lavorazione dei chicchi di grano dovrebbe contenere il germe del grano che rappresenta la vera fonte nutritiva, la crusca e l’endosperma. Ciò accadeva quando, come detto in precedenza, il grano veniva macinato artigianalmente, in campagna, mentre oggi di quella farina se ne sono perse del tutto le tracce.
Oggi la farina viene pulita, diciamo così, ovvero viene privata del tutto delle sostanze nutritive, e ciò che si ottiene è una polvere bianca del tutto carente di proteine, oli, vitamine e minerali. Ne consegue che il pane che se ne ottiene è un alimento povero, che altro non fa che procurare danni all’organismo. Infatti, nella sua preparazione, vengono utilizzati una serie di ingredienti che proprio amici della salute non sono. Nello specifico, il lievito chimico utilizzato perché più conveniente economicamente, contiene una serie di sostanze che lasciano a dir poco perplessi. Alluminio, bromuro di potassio, tartaro, cloruro di ammoniaca e tanti altri cloruri non meglio indentificati. Ecco quindi che il rischio per la salute è veramente elevato.
Lo stesso pane bianco che si acquista oggi al supermercato, oltre alla farina che altro non è che polvere bianca, contiene una serie di sostanze che definire sospette è un eufemismo. Gesso bianco, acido tartarico, glicol propileno, diossido Pane integraledi cloro, farina di pesce, farina di ossa, fosfato di ammonio (è utilizzato anche in agricoltura come concime), bromato di calcio, monogliceridi e dicliceridi e altro ancora. La soluzione sarebbe quella di consumare pane integrale, vero, quello di una volta, ma il pane integrale che si trova oggi in commercio è per lo più un pane integrale fasullo, in quanto è sempre realizzato con la solita farina bianca con l’aggiunta di un po’ di crusca. La soluzione sarebbe farselo in casa, con vere farine integrali che oggi è possibile trovare nei negozi specializzati, solo che il loro costo è più impegnativo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/farinapanescaffale.htm
La farina 00 è nociva. Dietro il suo aspetto apparentemente innocuo, il suo colore candido e la sua consistenza così vaporosa e leggera, si nasconde un vero e proprio pericolo per la salute umana.
Questa farina – diffusissima nei supermercati e comunemente usata negli impieghi casalinghi - si ottiene attraverso la macinazione industriale del chicco di grano, che comporta l'eliminazione del germe (ovvero il cuore nutritivo del chicco, che contiene aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B e vitamine E) e della crusca (la parte più esterna, particolarmente ricca di fibre). Tutto questo porta a un impoverimento della materia prima: da questa macinazione si ottiene infatti una farina raffinata, che si mantiene a lungo, ma risulta terribilmente depauperata e ricchissima di zuccheri.
Abbiamo chiesto al professor Franco Berrino, ex direttore del Dipartimento di medicina predittiva e per la prevenzione dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e consulente della Direzione scientifica, quali sono gli effetti negativi dell'uso abituale di questo tipo di farina.
"La farina 00 - come tutti i prodotti raffinati – provoca un aumento della glicemia e il conseguente incremento dell'insulina, fenomeno che nel tempo porta ad un maggior accumulo di grassi depositati".
Tutto questo si traduce quindi con un indebolimento dell'organismo, sempre più soggetto a malattie di ogni tipo, tumori inclusi.
Quali farine bisogna scegliere allora?
"L'ideale – spiega Berrino – è acquistare grano biologico dai nostri contadini (possibilmente il grano duro, che ha un contenuto più basso di zuccheri) e macinarselo da soli. In casa".
Vi sembra impossibile? Niente affatto!
Sui siti di e-commerce esistono ormai tantissimi rivenditori di piccoli mulini a pietra casalinghi a costi relativamente contenuti (si va dai 300 ai 500 euro) che permettono di macinare il grano in casa e auto produrre farine sane e di qualità.
LEGGI anche: 10 farine alternative alla farina 00
mulino casalingo
In questo modo il chicco verrà semplicemente polverizzato senza essere privato del germe e della crusca, elementi che forniscono sostanze preziosissime per il nostro organismo.
La differenza tra una farina macinata a pietra e la 00 industriale è palpabile: la prima è granulosa e color sabbia, la seconda ha l'aspetto del gesso.
E per i fissati della manitoba?
"Essendo ricca di glutine – ha continuato il professor Berrino – la manitoba permette di ottenere pani e dolci più soffici e vaporosi, ma poiché anche questa è una farina raffinata comporta gli stessi rischi della 00 e va usata con moderazione".
Insomma, il suggerimento è consumare queste farine il meno possibile. Proprio come tutti i prodotti raffinati, zucchero bianco incluso!
Attenzione poi al pane integrale, o pseudo tale!
La maggior parte dei pani denominati integrali (specie quelli acquistati al supermercato) sono composti da farina 0, cui viene aggiunto un derivato della crusca, anche questa privata delle sue sostanze più preziose e finemente rimacinata. In breve, uno scarto raffinato di lavorazione industriale, che diventa doppiamente nocivo per l'organismo umano.
Ma come possiamo riconoscerlo?
Il pane integrale vero ha un colore scuro omogeneo (oltre che un sapore completamente diverso), mentre quello ottenuto da farina e crusca raffinate è sostanzialmente bianco (dato dalla 0 o 00), con puntini scuri dati dalla crusca.
Insomma, se proprio non avete tempo e voglia di macinare il grano e produrre la farina in casa, evitate almeno di acquistare il finto pane integrale o le farine del supermercato, optando invece per quelle macinata a pietra. Tra le più famose ricordiamo quelle del molino Quaglia e Marino, ma in realtà esistono ancora piccoli molini a pietra semisconosciuti e sempre più rari, che vale la pena andare a cercare.
Inoltre è possibile scegliere tra diverse farine alternative a quella di frumento, facendo sempre attenzione al grado di raffinatezza.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/farina00.htm
Prima di lasciarvi leggere gli articoli sotto è bene che sottoponga e descriva quanto risulta da questo insieme di questi articoli.
Sappiamo che vi sono molte persone e ve ne saranno sempre di più, che soffrono di una allergia denominata CELIACHIA.
Sappiamo anche che la causa di questo disguido viene indicato il GLUTINE che guarda caso è contenuto nel GRANO da dove si ricava la farina 00.
Ormai nei supermercati troviamo cibi con le scritte "non contiene glutine", i ristoranti preparano pasti dedicati a questi CILIACI, naturalmente queste spese, come sempre sono a carico del malato.
Mentre alle industrie alimentari solo i BENEFICI con prezzi lievitati, nel preparare questi CIBI.
Nell'articolo sotto viene dimostrato che NON è il GLUTINE a causare questa ALLERGIA, ma questa avviene a livello intestinale causato dalla COLLA o MUCO, con l'aiuto degli "AROMI" o "AROMI NATURALI".
"Vi sono alcuni alimenti che, durante la digestione,diventano una specie di colla, detta muco, capace di attaccarsi alle pareti intestinali ed altre condutture organiche, e ricoprirle con uno strato sempre più spesso.
Il muco intestinale, sostanzialmente, è il risultato di anni ed anni di accumulo di sostante organiche collose sulle pareti dell’intestino. Si pensi che, mediante autopsia, si è riscontrata in certe persone una presenza di muco ammontante fino a 7-8 kg.
L’INTESTINO E’ LA CHIAVE DELLA SALUTE
In questa sorta di colla trovano riparo e proliferano i parassiti e la Candida (un lievito molto pericoloso per la nostra salute). Questi prodotti a base di farina e zucchero alimentano e fanno sviluppare la flora batterica nociva con conseguenze enormi.
Questo squilibrio intestinale genera moltissimi problemi. Il famoso medico americano Norman Walker affermava che tutte le malattie hanno inizio dall’intestino. Infatti in esso troviamo la maggior parte del sistema immunitario, è l’apparato che ci fornisce di energia e che digerisce e produce lo scarto a partire dal cibo. Se l’apparato gastro-intestinale smette di funzionare tutta la nostra vita fisica e mentale ne sarà enormemente danneggiata.
Infatti è stato dimostrato che il nostro umore dipende dalla flora batterica e la serotonina, l’ormone del benessere, è prodotta per il 95% proprio a livello intestinale."
Come ovviare a questo problema?
Semplice, ingoiando ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" come il CLORURO DI MAGNESIO, la vitamina D e come vedremo sotto la vitamina E.
Naturalmente si deve evitare come la peste il CAFFE', la farina 00 e gli "AROMI" o "AROMI NATURALI".
Provare per credere.
Ma non finisce quì, vi è un altro problema causato da questa farina 00 che come abbiamo visto contiene fino a 109 additivi.
Parliamo di una parola a TUTTI sconosciuta, la parola ALLOSSANO.
Questo è un veleno prodotto da:
"Al di là del fatto che la farina commercialmente più usata è senza la crusca (fibra), essa subisce un trattamento di sbiancatura… Eh si.. purtroppo è così… Le cose più “buone” e “naturali” che avete mangiato (cosa c’è di naturale in uno spaghetto?) sono sbiancate… come se fossero sporche originariamente e vanno sbiancate.. Purtroppo esse vengono sbiancate con sostanze chimiche. In alcuni paesi è permesso sbiancare le farine con il biossido di cloro… una sostanza che in questi alimenti si combina con le proteine residue e produce ALLOSSANO (alloxan in inglese), un veleno usato per produrre il diabete sugli animali in laboratorio."
Eccoci, ci siamo, si parla di DIABETE ed ecco che compare l'ALLOSSANO, ma nessuno ne parla di questo, vero?
Neppure i medici ai quali è il compito di farci mantenere la SALUTE.
"Avete letto bene, ogni giorno rischiate di mangiare un alimento che potrebbe contenere tracce di un veleno usato per produrre il diabete in laboratorio sugli animali, distruggendo le cellule beta del vostro pancreas.
Alcuni studi dimostrano che è possibile invertire gli effetti dell’ALLOSSANO integrando la propria dieta con la vitamina E."
Come si può ovviare e magari anche GUARIRE?
"Prima di tutto, smettere di mangiare cibi preparati con farina bianca. Anche se già avete il diabete, i supplementi di vitamina E possono ancora aiutare, così come possono farlo anche molti cibi comuni. L’ aglio, per esempio, fa cose egregie nel diabete come affermato dal Dr. Benjamin nel suo libro Aglio per la salute (Garlic for Health).
Semplice, anche in questo caso ingoiando ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" come il CLORURO DI MAGNESIO, la vitamina D e come già consigliato e vedremo sotto: la vitamina E.
Naturalmente si deve evitare come la peste il CAFFE', la farina 00 e gli "AROMI" o "AROMI NATURALI".
Provare per credere.

Dell'articolo del link sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germeoctacosanolo.htm

quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
Però Irwin Stone scrive al riguardo
"""pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule."""
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/irwinstorianaturale.pdf
e quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm
Il GERME è di TUTTI i semi vegetali al mondo, il quale contiene ciò che contiene lo SPERMA di TUTTI i maschi animali al mondo, nei quali: NASCE LA VITA.
Come potrebbe essere diversamente?
Il prezioso cuore del chicco di grano, ricco di sostanze nutritive per arricchire i vostri piatti: è un'ottima fonte di proteine, sali minerali e vitamine del gruppo B ed E e ha proprietà energetiche e antiossidanti.
Questo germe di grano essiccato si può aggiungere al latte, allo yogurt, ma anche a minestre, zuppe, e insalate, o usare nella preparazione di prodotti da forno.
Quali sono i punti di forza di questo prodotto?
Vero concentrato di sostanze nutritive, il germe di grano è la parte più vitale e nascosta del chicco, vale a dire l'embrione da cui si sviluppa la pianta. Ricco di vitamine, fibre e oligoelementi, questo prezioso alleato della salute viene purtroppo perso durante il processo di lavorazione della farina di frumento, privando così l'alimento delle sue sostanze più importanti. Ecco allora che un'integrazione periodica di germe di grano essiccato sopperisce alle numerose carenze della dieta occidentale.
Quali sono i benefici principali che ne hanno derivato gli utilizzatori?
Il germe di grano è ricchissimo di vitamina E, utile per rafforzare il sistema immunitario, per contrastare l'anemia e soprattutto per combattere i radicali liberi, contribuendo a rallentare il processo di invecchiamento delle cellule. Contiene inoltre ben quattro vitamine del gruppo B, importanti per la produzione di energia, minerali e oligoelementi, principalmente fosforo, potassio, magnesio, zinco, ferro e selenio, e l'octacosanolo, una sostanza che potenzia l'efficienza mentale e la resistenza fisica. Grazie alla presenza di acidi grassi polinsaturi, infine, è un valido alleato del sistema circolatorio, perché mantiene la giusta fluidità del sangue e abbassa il colesterolo.
Quali sono gli utilizzi tipo di questo prodotto?
Alimento molto versatile, il germe di grano essiccato trova ampio impiego in cucina. Può essere consumato nel latte e nello yogurt, o aggiunto a vellutate di verdura, zuppe e brodi, preferibilmente a fine cottura per evitare la dispersione delle sostanze nutrizionali. Il suo sapore neutro lo rende inoltre adatto ad essere utilizzato nella preparazione dei prodotti da forno, dolci e salati, o come condimento per un'allegra insalata.
http://digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/germedeisemi.htm

Che la farina bianca formi una colla è facile da scoprire: basta mescolarla con un po d’acqua e vedere come rimane appiccicata alle mani e si indurisca. Viene chiamata Colla di Farina ed è usata per la produzione di cartapesta e lavori fai da te.
La colla si attacca alle pareti intestinali, rallentano il flusso del cibo, generando fermentazioni (degli zuccheri) e putrefazioni (delle proteine) e quindi un aumento delle tossine nel corpo che provoca stanchezza, nervosismo, mal di testa, malassorbimento dei nutrienti, predisposizione alle malattie e nel lungo tempo può essere causa di problemi davvero seri.

IL NOSTRO ORGANISMO E’ COME UN SISTEMA IDRAULICO
“Se osserviamo il corpo umano noteremo che ospita un complicatissimo apparato idraulico, con una grande quantità di tubi e tubicini in cui circolano i liquidi del corpo: principalmente sangue e linfa. Vi sono alcuni alimenti che, durante la digestione,diventano una specie di colla, detta muco, capace di attaccarsi alle pareti intestinali ed altre condutture organiche, e ricoprirle con uno strato sempre più spesso.
Il muco intestinale, sostanzialmente, è il risultato di anni ed anni di accumulo di sostante organiche collose sulle pareti dell’intestino. Si pensi che, mediante autopsia, si è riscontrata in certe persone una presenza di muco ammontante fino a 7-8 kg.” Prof. Arnold Ehret, autore di best-seller mondiali sull’alimentazione.

L’INTESTINO E’ LA CHIAVE DELLA SALUTE
In questa sorta di colla trovano riparo e proliferano i parassiti e la Candida (un lievito molto pericoloso per la nostra salute). Questi prodotti a base di farina e zucchero alimentano e fanno sviluppare la flora batterica nociva con conseguenze enormi.
Questo squilibrio intestinale genera moltissimi problemi. Il famoso medico americano Norman Walker affermava che tutte le malattie hanno inizio dall’intestino. Infatti in esso troviamo la maggior parte del sistema immunitario, è l’apparato che ci fornisce di energia e che digerisce e produce lo scarto a partire dal cibo. Se l’apparato gastro-intestinale smette di funzionare tutta la nostra vita fisica e mentale ne sarà enormemente danneggiata.
Infatti è stato dimostrato che il nostro umore dipende dalla flora batterica e la serotonina, l’ormone del benessere, è prodotta per il 95% proprio a livello intestinale.

LA FARINA CHE CONOSCIAMO E’ UNA INVENZIONE MODERNA
La farina che riteniamo essere normale in realtà non ha più di 60 anni, prima la farina normale era quella integrale!
La farina bianca è privata della crusca e del germe di grano e inoltre per renderla bianca in modo omogeneo, viene trattata con sbiancanti chimici come l’ossido di azoto, di cloro e il perossido di benzoile miscelato con sali chimici vari, addirittura l’ossido di cloro combinandosi con le proteine, ancora presenti nel chicco può dare origine alla ALLOSSANA, sostanza utilizzata per provocare il diabete in animali da laboratorio. Cosa che spiega anche l’esplosione di malati di diabete negli ultimi anni.
Vengono aggiunti anche additivi chimici per impedire che si formino dei grumi e che si sviluppino larve di insetto. Il Prof. Berrino ha detto bene definendola il più grande veleno della storia (VEDI VIDEO)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/intestinifarinabianca.htm

Sono ricchi di vitamine, minerali e fibre, i datteri sono uno tra gli alimenti più salutari da includere in qualsiasi dieta. I datteri della palma, sono frutti molto dolci, ed infatti vengono utilizzati come alternativa allo zucchero nell’industria alimentare.
Indice contenuti nascondi
1. 12 Ragioni per mangiare i datteri
1.1. Valori nutrizionali
1.2. 1. I datteri sono un sostituto naturale allo zucchero
1.3. 2. Utile per prevenire la costipazione
1.4. 3. Diminuiscono il colesterolo
1.5. 4. Rafforzano le ossa
1.6. 5. Hanno un impatto significato sui livelli di trigliceridi
1.7. 6. Donano energia
1.8. Le Varietà dei datteri:
1.9. Usi in cucina
12 Ragioni per mangiare i datteri

Il consumo di datteri è stato associato con successo a una graduale riduzione dei livelli del colesterolo, ed in genera una migliore salute delle ossa, con risultati parziali molto promettenti in altre ricerche di questo genere.
Valori nutrizionali

Sotto il profilo nutrizionale, i datteri contengono elevati livelli di fibre, utili per la digestione, e forniscono un alto apporto energetico in quanto ricchi di carboidrati, oltre ad essere anche poveri di grassi:

277 calorie (valori per 100 grammi)
6,7 grammi di fibra (26,8% DV)
62 milligrammi di fosforo (6,2% DV)
0,06 milligrammi di riboflavina (3,5% DV)
696 milligrammi di potassio (19,9% DV)
54 milligrammi di magnesio (13,5% DV)
0,25 milligrammi di vitamina B6 (12,5% DV)
1,61 milligrammi di niacina (8 per cento DV)
2,7 µg di vitamina K (3,4% DV)
0,05 milligrammi di tiamina (3,3% DV)
149 UI vitamina A (3 per cento DV)
0,44 milligrammi di zinco (2,9% DV)
64 milligrammi di calcio (6,4% DV)

1. I datteri sono un sostituto naturale allo zucchero

Dal potere dolcificante molto simile allo zucchero, i datteri possono svolgere un ruolo d’alternativa allo zucchero raffinato, senza la necessità di un simile trattamento. Fermo restando, chiaramente che il consumo di datteri non deve essere esagerato.

In particolare una ricerca ha evidenziato l’esistenza di un legame diretto tra il consumo di zucchero negli alimenti e l’aumento del tasso di diabete (1). Un frutto delizioso, come il dattero, offre un’alternativa veramente soddisfacente al consumo di caramelle o merendine cariche di zucchero raffinato.
2. Utile per prevenire la costipazione

La costipazione è un problema lancinante che sempre di più comune, spesso dovuto ad un’alimentazione povera di fibre, piuttosto che a patologie più gravi. Questo disturbo digestivo, può essere risolto infatti spesso facilmente adottando accorgimenti sul piano alimentare, includendo ad esempio cibi come i datteri.

In media un adulto ha bisogno di circa 25-30 grammi di fibra al giorno per prevenire la stitichezza, che è molto meno di quanto la maggior parte delle persone in genere consumano su base giornaliera.

Considerabili infatti sono l’apporto di fibre solubile conferite nei datteri, che sono in grado di agevolare l’attività intestinali, favorendo la velocità in cui le feci si muovono attraverso l’intestino. Una dieta ricca di fibre è il primo passo per sconfiggere la costipazione.
3. Diminuiscono il colesterolo

Francamente i datteri sono una scelta ideale quando si tratta di mantenere livelli di colesterolo sani. Quando consumati, infatti aumentano il rapporto di fibre insolubili e solubili, che a loro volta vanno ad agire contro il colesterolo in modo naturale – in particolare quel colesterolo cattivo come “LDL”.

il colesterolo LDL è uno dei principali fattori che contribuiscono all’insorgere delle patologie cardiovascolari, che spaziano dall’infarto, fino all’ictus. Quando c’è troppo colesterolo che circola nel sangue, può creare depositi sulla parete delle arterie anche chiamate placche, con l’inevitabile occlusione del flusso sanguino agli organi.

Una ricerca condotta in Israele ha scoperto che i datteri, hanno dimostrato la capacità di inibire l’ossidazione del colesterolo LDL, ma suggeriscono anche la capacità stimolare la rimozione delle placche (2).
4. Rafforzano le ossa

Le quantità significative di minerali chiave che si trovano nei datteri li rendono ideali quando si tratta di rafforzare le ossa e combattere malattie ossee dolorose e debilitanti come l’osteoporosi – quindi, aggiungere date al vostro piano di trattamento naturale dieta osteoporosi. Per le ossa infatti sono due i minerali più importanti:

Fosforo: è necessario per aiutare l’equilibrio e l’uso di altre vitamine e minerali, tra cui la vitamina D, lo iodio, il magnesio e lo zinco
Calcio: è il minerale più abbondante nel vostro corpo. È essenziale per lo sviluppo e il mantenimento di denti e ossa forti. Il calcio mantiene anche il cuore, i nervi, i muscoli e altri sistemi corporei che funzionano correttamente, ed è probabilmente più noto per aiutare a prevenire l’osteoporosi.

I datteri sono ricchi di calcio e un alimento ricco di fosforo, che lavorano a stretto contatto per costruire ossa e denti forti. Circa l’85% del fosforo del corpo è presente nelle ossa e nei denti. Il fosforo è necessario per la crescita, il mantenimento e la riparazione di tutti i tessuti e le cellule, e per la produzione degli elementi costitutivi genetici, DNA e RNA.
5. Hanno un impatto significato sui livelli di trigliceridi

Secondo il Journal Agricultural and Food Chemistry, I datteri sono ricchi di proprietà antiossidanti. Uno studio ha preso in esame dieci soggetti che hanno consumato 100 grammi al giorno di datteri per quasi quattro settimane (3).

I risultati di questo test sono stati molto interessanti in quanto dopo l’esame del sangue dei partecipanti, i livelli di trigliceridi aveva subito una riduzione dell’8%.

È importante tenere presente che queste sostanze, i triglicerdidi altro non sono che un tipo di grassi che si trova nel sangue. Un alto livello di trigliceridi è stato associato a un aumento del rischio di sviluppo di malattie cardiache, per cui mantenere tali livelli sotto la soglia di guardia è molto significativo.
6. Donano energia

Sul punto di vista energetico, I datteri sono ricchi di zuccheri naturali come fruttosio e glucosio, entrambi in grado di essere facilmente trasformati in energia dal nostro corpo. Adatti a chi pratica sport.

Il consumo di alcuni datteri è un’ottima idea quando si è alla ricerca di una carica, e sono quindi ideali sia come spuntini, che come aggiunta in ricette, come frullati, e magari anche per sostituire la pausa caffè nel pomeriggio.
Le Varietà dei datteri:

Al mondo esistono diverse varietà di datteri, ma le due principali più coltivate e diffuse sono principalmente due:

Deglet Noor, anche più conosciuti come Royal dates e definiti anche come “la regina dei datteri”. Questi frutti dalla consistenza morbida posseggono un colore chiaro quasi translucido, con un caratteristico gusto delicato tipico di questi datteri.
Medjool, sono datteri che possono essere consumati sia freschi o essiccati, hanno una pelle di colore marrone intenso, ed un sapore che può essere descritto simile al caramello.

Origini e paesi di provenienza

I datteri, altro non sono che i frutti dalla palma da datteri, (Phoenix dactylifera), un albero della famiglia delle palme, presente in Nord Africa, Isole Canarie, Medio Oriente, Pakistan, India e California. L’Egitto è il più grande produttore di datteri, ma li usa per il prodotto interno. In Italia viene coltivato in Sicilia.

Il dattero è un frutto monoseme, tipicamente oblungo, ma spesso variabile per forma, dimensione, colore, qualità e consistenza della polpa.

Esistono centinaia di varietà di palme da datteri Phoenix dactylifera, ma una delle più famose è la grande e morbida palma da datteri Medjool, che produce per l’appunto questi frutti.

Per migliaia di anni, i datteri sono stati un alimento alla base dell’alimentazione del Medio Oriente. Si specula che abbiano avuto origine intorno all’attuale Iraq, e sono stati coltivati fin dall’antichità dalla Mesopotamia all’Egitto preistorico, addirittura nel 4000 a.C.
Usi in cucina

Lo sciroppo di datteri viene anche chiamato “miele di dattero” e la sua ricetta viene tramandata da generazioni.

Preparazione

Dello sciroppo di datteri che vengono cotti in acqua, vengono filtrati per eliminare i noccioli e spremuti per estrarne il loro succo.

Il succo ottenuto viene fatto restringere a fuoco lento fino a ottenere un liquido colorato dalla consistenza sciropposa. I berberi e tutte le popolazioni del Sahara producono questa confettura delle virtù eccezionali dal notevole contenuto di ferro, magnesio, fosforo e calcio (per le ossa).

Frullato con datteri

Ecco una, ricetta per preparare un frullato con datteri e frutta secca

Ingredienti

2 datteri
1 cucchiaio di scaglie di cocco
1 cucchiaio di mandorle
1 bicchiere di latte di riso
1 mela, o pera, un frutto a vostro gusto

Controindicazioni:

Come per qualsiasi altra frutta, è importante non esagerare nel consumo dei datteri a causa del loro elevato contenuto di zucchero naturale.
Fate attenzione alle dimensioni delle porzioni e, se siete diabetici, controllate il vostro livello di zucchero nel sangue.
L’allergia ad i datteri è una condizione rara, ma non impossibile, se sviluppate sintomi tipici di una allergia alimentare come ad esempio, naso che cola, gonfiore alla lingua, pruriti, arrossamenti, interrompete il consumo e consumate un medico.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/datteri12proprieta.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeVen 10 Gen 2020 - 18:14

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/gabriellaallegrettigrazie.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Gabriella Allegretti?
a
 Franco Genre
07 gennaio       9:00 ·
Grazie!!!
1Franco Genre
Commenti: 2
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

    Franco Genre
    Franco Genre Ciao Gabriella Allegretti, GRAZIE a te, per me è un onore. ciaooo Franco

    Mi piace
     · Rispondi · 07 gennaio 2020   20:20

Gabriella AllegrettiAttivo/a ora
Gabriella Allegretti Grazie a te Franco anche per me è un onore far parte dei tuo gruppi grazie ancora .
Ciao buona serata Gabriella
1

        Mi piace
         · Rispondi · 6 min
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/gabriellaallegrettigrazie.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeDom 12 Gen 2020 - 15:07

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/barbaracarlevaroelatiroide.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Con mio sommo piacere e molto onore riporto un ottimo ragionamento fatto da Barbara Carlevaro sulla sua tiroide e la conseguente esperienza personale

Dal gruppo
Sessualità e Salute


http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoascorbicoselenioezincotiroide.htm

ciaooo Franco
.
.
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido ascorbico per la pelle,acido ascorbico pelle,acido ascorbico viso,vitamina c, legumi, frutta, verdure, cloruro di magnesio, magnesio, creme, creme viso, pelle, vertigini, vertisec, esperienze, acido ascorbico esperienze, chimica, me...
acidoascorbico.altervista.org
Il ruolo del selenio, della vitamina C e dello zinco nelle malattie tiroidee benigne e del selenio nelle malattie della tiroide…
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido ascorbico per la pelle,acido ascorbico pelle,acido ascorbico viso,vitamina c, legumi, frutta, verdure, cloruro di magnesio, magnesio, creme, creme viso, pelle, vertigini, vertisec, esperienze, acido ascorbico esperienze, chimica, me...
7Andrea Andulea, Pino Salinetti e altri 5
Commenti: 2
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

    Barbara Carlevaro
    Barbara Carlevaro Pazzesco è stato spiegato tutto in modo semplice e chiaro ora capisco a cosa è dovuto il mio Basedow, ma canta di selezione e zinco fanno produrre H202 l' organismo cerca di difendersi mandando gli anticorpi a bloccare la tiroide che inizia a frenare verso ipotiroidismo noi le diamo Eutirox ma la carenza di Se aumenta nel tempo e quindi dopo un po' aumentano gli anticorpi e si continua ad aumentare Eutirox ma se vado alle terme a fare fanghi e inflation la tiroide torna a funzionare perché oltre allo zolfo ho assunto selenio !!!.. Ne ho parlato con molti medici ma nessuno dava importanza a questa mia constatazione, mi dicevano ti senti meglio perché ti sei riposata
    1

    Mi piace
     · Rispondi · 03 gennaio 2020    21:30

Genre Franco
Genre Franco Ciao Barbara Carlevaro, le tue deduzioni sono perfette, ma alla controparte le tue reali deduzioni non possono essere accettate, altrimenti cesserebbe il loro lavoro. Mi dispiace ma questo lo rileviamo ogni giorni di più. Di cuore ti auguro di entrare tra gli "ALIMENTI ESSENZIALI" e ritroverai la vita. ciaooo Franco
1

        Mi piace
         · Rispondi · 10 h
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/barbaracarlevaroelatiroide.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeMar 14 Gen 2020 - 13:17

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cristinapattuellidice.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Cristina Pattuelli mi chiede perchè facebook mi blocca in quanto lei non ne vede la ragioni e ne esce una testimonianza.

Dal gruppo:
Acido Ascorbico Pregi e Difetti

Genre Franco
Amministratore · 4 h

Buongiorno a tutti i membri, putroppo sono ancora bloccato, quindi però la pagina la si trova sul link che ho citato in ogni post.

ciaooo Franco
8Lidia Carmen Esposito, Pita Curiel e altri 6
Commenti: 3
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

    Pita CurielAttivo/a ora
    Pita Curiel Non ci posso credere
    1

    Mi piace
     · Rispondi · 51 min

Cristina Pattuelli
Cristina Pattuelli Perché bloccato ?
Che cosa dici di male?
Da quando io e mio figlio assumiamo acido ascorbico non ci ammaliamo più!@.grazie di cuore??
1

    Mi piace
     · Rispondi · 10 gennaio 2020   21:58

Genre Franco
Rispondi a Cristina Pattuelli...

Genre Franco
Genre Franco Ciao Cristina Pattuelli, GRAZIE per la tua dichiarazione, ma al sistema di cui fà parte facebook questo non interessa, anzi al contrario.Capisco invece che stò dicendo cose che toccano le tasche di molti e questo non piace. Però questo dimostra che se reagiscoono è perchè hanno paura. E pensare che non sono altro che un ex analista. e tabaccaio. ciaooo Franco

    Mi piace
     · Rispondi · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cristinapattuellidice.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeGio 16 Gen 2020 - 11:44

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormonebasilare.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Prima di ogni cosa ed anche prima di conoscere il significato della parola
ACIDO ABSCISSICO un ORMONE
si comunica che su facebook si è aperto un gruppo dal nome
ACIDO ABSCISSICO un ORMONE AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi, ISSIMO
https://www.facebook.com/groups/2666566606791259/
nel quale iscrivendosi si possono fare domande relative a questo "ALIMENTO ESSENZIALE" che circola sia nel SANGUE delle specie del REGNO ANIMALE, che nella LINFA che circola nelle specie del REGNO VEGETALE, in quanto, dopo la AUTOPRODUZIONE, per essere trasferito nel posto del bisogno, sia il SANGUE che la LINFA sono i soli preposti al trasporto ed allo spostamento di ogni singolo prodotto cui il corpo dell'individuo ha bisogno per compiere le sue necessità, quindi anche di questo.
Naturalmente le domande possono essere su un qualsiasi "ALIMENTO ESSENZIALE".
Deve essere chiaro che noi non diamo dosi o consigli sull'uso di questi, quindi per cortesia queste domande devono essere evitate.

Devo anche cominucare che dato la importanza di questo argomento, facebook mi può anche bloccare, ma personalmente non mi fermo ed ogni due giorni la il discorso continua e lo trovate su questo lik
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Devo ricordare che di gruppi ne gestiamo altri, sempre sugli "ALIMENTI ESSENZIALI" dove valgono le stesse regole:
Acido Ascorbico (ALIMENTO ESSENZIALE)
https://www.facebook.com/groups/acidoascorbico/
Acido Ascorbico Pregi e Difetti
https://www.facebook.com/groups/1415891408656788/
Sessualità e Salute
https://www.facebook.com/groups/520769368046413/
Clorurodi magnesio, i veri amici
https://www.facebook.com/groups/892671707425090/
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/
Spermatozoi IPOMOBILI ed i VACCINI
https://www.facebook.com/groups/2311981679117924/

Ringrazio anticipatamente per la collaborazione.

Hai mai sentito la parola ACIDO ASCISSICO? NO?
Bene, fino a pochissimo tempo fà, e precisamente fino al 20 ottobre 2019 era per me una parola inesistente, ma poi, data la mia innata curiosità........ho iniziato delle mie ricerche..... di cui ora ve ne faccio parte.
Per parlare dell'ORMONE di nome ACIDO ABSCISSICO, quindi un "ALIMENTO ESSENZIALE, anch'esso AUTOPRODOTTO, sia dagli ANIMALI che dai VEGETALI, dobbiamo partire da un dato inconfutabile per poter capire appieno una delle sue funzioni che ritengo la più importante nel corpo umano, e quindi anche per le specie del REGNO ANIMALE del nostro pianeta, e che alla fine interessa sopratutto noi in quanto ciò che descriverò è un fatto del nostro simile o di noi stessi.
Partiamo quindi dall'inizio, dal punto in cui è importante la introduzione nel corpo dell'individuo quei CIBI NATURALI che ne sono il solo carburante per tutta una vita, ma che non possono essere i CIBI INNATURALI delle industrie, che hanno il solo scopo del GIOCO DEL BUSINESS (COMMERCIO).
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/giocodelcommerciomondiale.htm

La pagina che a noi fà fede, quindi ne è la partenza, recita:
"ELEMENTI DI ALIMENTAZIONE. Rielaborazione D. Gianluca Calanchi
DIGESTIONE ED ASSORBIMENTO DEL CIBO
Il tratto gastrointestinale inizia dalla bocca con l'istmo delle fauci e finisce dopo circa 4,5 metri con l'orifizio anale.
Durante questo percorso il tratto si allarga e si restringe dando origine ad organi di diversa forma e funzione. Dopo la bocca troviamo l'esofago, che si allarga nella cavità dello stomaco situata nella parte superiore sinistra della cavità addominale, dove grazie ad un ambiente particolarmente acido molti alimenti vengono "digeriti" cioè spezzati nei loro componenti fondamentali. Dopo lo stomaco troviamo l'intestino tenue che inizia con un breve tratto a forma di anello, il duodeno per poi continuare con il digiuno.
Globalmente l'intestino tenue occupa parte della cavità addominale raccogliendosi a formare numerose anse, per poi sfociare nell'intestino crasso che inizia nella cavità iliaca destra con il colon (sotto il passaggio da ileo a colon c'è un breve segmento a emisfera: il cieco). Il colon prosegue verso l'alto con il colon ascendente, poi con il colon trasverso e quindi con il colon discendente che, nella fossa iliaca sinistra prosegue con il sigma del colon e quindi con l'intestino retto che, attraverso l'orifizio anale, comunica con l esterno.
Ognuno dei tratti dell'apparato digerente presenta a livello di composizione tissutale particolarità che ne definiscono anche la funzione.
La digestione è un processo chimico e motorio finalizzato alla scomposizione degli alimenti (macroalimenti) in parti più semplici e quindi assorbibili. Il processo inizia nella bocca con la masticazione, l'insalivazione (la saliva, contenete un enzima: ptialina, comincia la digestione dei carboidrati) e quindi la deglutizione. Il bolo alimentare così formato arriva allo stomaco dove altri enzimi specifici elaborano le proteine ed i grassi mentre la presenza di acido cloridrico (HCl) attiva alcuni enzimi mantenendo al contempo sterile l'ambiente; a questo punto gli alimenti così trattati vengono denominati chimo.
Entrando nel duodeno il chimo si trasforma in chilo grazie all'azione dei secreti pancreatici ed epatici; i processi digestivi continuano con altri elementi secreti anche dalle pareti intestinali. A mano a mano che le sostanze alimentari complesse si trasformano in semplici vengono assorbite a partire dal duodeno per tutto il digiuno e l'ileo attraverso particolari strutture che aumentano la superficie di assorbimento intestinale: i villi intestinali. I residui della digestione, che non vengono assorbiti, percorrono il colon (che assorbe solo acqua e poco altro) passano nel retto per venire espulsi.
DEGRADAZIONE DEGLI ALIMENTI
Glicidi > Polisaccaridi > Trisaccaridi > Disaccaridi > Monosaccaridi
Protidi > Peptoni > Peptidi > Aminoacidi
Lipidi > Trigliceridi > Acidi grassi.
ALIMENTAZIONE
Una corretta alimentazione, è fondamentale per la conservazione di un buon stato di salute generale. L istruttore deve essere in grado di fornire almeno le indicazioni orientative agli allievi su questo delicato argomento evitando che l'approssimazione e l'improvvisazione possa provocare danni. Una dieta corretta, tranne alcune eccezioni particolari e trattate dal medico, è una dieta equilibrata, cioè una dieta in cui la quota dei macronutrienti sia in un rapporto corretto tra loro. Trattando della digestione abbiamo accennato ai macroalimenti o macronutrienti, ora vedremo di cosa si tratta. Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no.
Gli alimenti che noi introduciamo rappresentano una forma di energia potenziale, di natura chimica, che l'organismo trasforma in energia meccanica e calore."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentazioneinizio.pdf

Ora, dopo questa illuminante descrizione, devo far presente che nella mia chiacchierata telefonica con le persone che mi contattano e vogliono informazioni, arrivo alla conclusione che per mantenere la VERA SALUTE sono indispensabili 3 (tre) fattori:
1- il CIBO NATURALE, che contenga gli
2- "ALIMENTI ESSENZIALI" che la medicina nomina "integratori" ed il
3- MOVIMENTO
i quali insieme evitano la OBESITA'. la STITICHEZZA e le conseguenti EMORROIDI, mentre ora prendiamo una direzione diversa, onde capire uno dei perchè della AUTOPRODUZIONE dell'ORMONE ACIDO ABSCISSICO.
Faccio anche presente che se si ha il dubbio che i CIBI NATURALI NON contengano gli "ALIMENTI ESSENZIALI" denominati "integratori" dalla medicina, ecco che è bene ingoiarli a cucchiaini, capsule, perle o pastiglie come Franca e me da 28 anni, ora nel 2020, quindi dal 1992..
Tornando ora allo scritto del dottor Gianluca Calanchi e sottolineando la parte che per noi è BASILARE:
"Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no. "
ripetendo:
1) "PROTEINE" (protidi)
2) "ZUCCHERI" (carboidrati)
3) "GRASSI" (lipidi)
1) "ACQUA"
dobbiamo rilevare che le
PROTEINE (protidi) non causano danni rilevabili, neppure i
GRASSI (lipidi), tanto meno la
ACQUA, quanto invece il MACRONUTRIENTE più colpevolizzato di causare danni alla salute sono gli
"ZUCCHERI" (carboidrati)
i quali sono quelli incriminati dalla informazione della medicina, di tanti danni all'organismo umano, danni che ne soffre il SOLO GENERE UMANO, quindi a questa nostra sola specie.
Questo ci viene detto da chi si interessa della nostra salute, il quale ci informa che non dobbiamo ingerire "zuccheri" nei cibi, poichè a questi, come abbiamo visto prima, attribuiscono la causa di questi problemi.
Ma non solo, vogliono darci ad intendere che con la quantità del MACRONUTRIENTE "ZUCCHERI" (carboidrati) che circolano nel corpo umano, in quanto quarto MACRONUTRIENTE trasformati nello stomaco come sopra descritto, basta qualche grammo di "zucchero" in più ingoiato con i CIBI che possa causare tutto quello scompenso che tutti ormai conosciamo molto bene iniziando dal DIABETE?
Mi sento molto preso per i fondelli e voi?
Non riesco proprio ad ammettere che una sola specie animale, dopo la lunga EVOLUZIONE nel tempo, non si sia accorta che, da circa 100 anni stà perdendo il controllo di una intera specie riguardo a questo MACRONUTRIENTE "ZUCCHERI" (carboidrati).
Ammetto che lo "zucchero bianco" sia VELENO PURO, in quanto è trattato con PRODOTTI CHIMICI VELENOSI che ingoiati non possono che causare danni, ma alla fine dobbiamo ammettere che siano solo questi ultimi il peggiore tra i due, ma non lo "zucchero" in se.
Quindi è facile dedurre che i personaggi che ci informano che la OBESITA' è causata dagli "zuccheri" ci stanno fornendo una INFORMAZIONE FALSA, come FALSE sono la maggior parte di quelle date dai CERVELLONI dalla medicina,
Oh, ma allora la VERA CAUSA di questi problemi NON possono essere gli "ZUCCHERI" (carboidrati), in quanto quarto MACRONUTRIENTE, quindi abbondati nel corpo dell'individuo, ma qualcos'altro che noi non ne conosciamo la esistenza.
A questo punto ho il forte dubbio che i CERVELLINI della medicina questo lo conoscano molto bene.
Ora parlando invece della OBESITA', sono certo che per questo problema non c'entrano nulla gli "zuccheri" ingeriti nei cibi, in quanto che se fossero loro a causarla con tutti gli "ZUCCHERI" (carboidrati) circolanti nel corpo umano, saremmo tutti delle bombe, mentre la vera causa, senza ombra di dubbio è la SEDENTARIETA', ma la maggior componente è il frutto di questa: la STITICHEZZA. Naturalmente ne seguono le EMORROIDI, con tanta felicità dei chirurghi in quanto loro guadagnano solo se eseguono degli interventi chirurgici.
La pagina recita:
"La STITICHEZZA è la malattia più grave di cui soffre la umanità del mondo civile, in quanto è dagli intestini che iniziano TUTTE le malattie possibili. La causa vera di questa STITICHEZZA è la CARENZA certa di ACIDO ASCORBICO. Difatti quando si parla di ACIDO ASCORBICO viene immediatamente collegata la DIARREA. La prova semplice è che nessun essere vivente soffre di STITICHEZZA. Loro non hanno gabinetti e sono certo che non si curano di dove depositano le loro feci liberando i loro intestini.
Questo semplice fatto anche da solo dimostra senza ombra di dubbio che liberare gli intestini è un fatto IMPORTANTISSIMO.
Questi CIBI INNATURALI degli scaffali, quindi delle industrie alimentari, sono la prima causa di STITICHEZZA, la malattia più grave per l'uomo ed è la causa di TUTTE le malattie conosciute e sconosciute poichè è dagli intestini che hanno l'inizio.
La medicina non la considera tale, poichè i suoi interessi sono tutt'altro che la SALUTE UMANA.
La dimostrazione pratica  è che molti di noi, camminando per strada hanno avuto la disavventura di trovarsi le feci di un colombo o di un altro uccello sul vestito.
LE FECI NON DEVONO ESSERE DURE, MA MORBIDE, ED A VOLTE ANCHE LIQUIDE poichè dipende sopratutto dal CIBO che si è ingoiato il giorno precedente. Sì perchè questi scarti non devono stare giorni dagli intestini, ma devono essere subito ELIMINATI.
LE FECI DURE E LA STITICHEZZA SONO LA CAUSA DELLE EMORROIDI, QUINDI LAVORO PER LA CLASSE MEDICA, MA QUANTA SOFFERENZA PER L'INDIVIDUO.
DEVO SFATARE LA CONVINZIONE CHE LE DONNE INCINTE DEBBANO SOFFRIRE DI EMORROIDI, IN QUANTO E' FALSA LA CONVINZIONE CHE SIANO CAUSATE DAL LORO STATO.
Difatti non mi risulta che le femmine delle altre specie soffrano di EMORROIDI, e a voi?
Un altro fatto incontestabile però è che TUTTE le specie, sia animali che vegetali hanno la AUTOPRODUZIONE di questo ACIDO ASCORBICO.
Che sia IMPORTANTISSIMO eliminare gli scarti dal corpo lo conferma il dottor Alexis Carrel, un francese Premio Nobel. La pagina recita:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?
Alexis Carrel dimostrò che le cellule sono immortali facendo vivere il cuore di un pollo per 29 anni!
Ecco qual'è il segreto dell'immortalità e della morte.
In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.
E' stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel.
Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, Al Rockefeller Institutte for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 29 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.
Carrel giunse alla conclusione che il tempo di vita di una cellula è indefinito fintanto che viene fornito il nutrimento e viene ripulita dalle sua escrescenze.
Difatti le cellule crescevano e prosperavano fintanto che le loro evacuazioni venivano rimosse. Condizioni non igieniche procuravano una minore vitalità, deterioramento e morte.
Carrel mantenne in vita cellule di un cuore di pollo fino a quando qualcuno si dimenticò (dimenticato) di eliminare le loro escrezioni.
Riuscì quasi a decuplicare la media durata di vita di quelle cellule.
La chiave per mantenere in perfetta salute una cellula è quella di liberarla dai residui dentro e intorno ad essa.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/celluleeterne.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/stitichezza.htm

Quindi le cose sono molto diverse da come ce la raccontano, visto che gli "ZUCCHERI" (carboidrati) sono un quarto dei MACRONUTRIENTI, quindi una percentuale molto alta.
Non mi pare possibile che la EVOLUZIONE non abbia previsto un controllo su un così grande e grave rischio, oppure quel qualcosa che dovrebbe gestirlo ne è diventato CARENTE o MANCANTE in seguito ad un fatto imprevedibile, che è per la sola specie umana.
Mi permetto di dirlo, in quanto nessuna altra specie animale soffre per esempio di DIABETE, malattia attribuita appunto ai troppi "zuccheri".
Però una grave differenza tra la specie umana e TUTTE le altre specie viventi sul pianeta terra, è la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO.
Quale peso può avere la eventuale CARENZA di ACIDO ASCORBICO sul corpo umano visto che tutte le altre specie se lo AUTOPRODUCONO tutta la loro vita, escluso il corpo umano?
Dato che abbiamo la certezza che LA BASE del liquido seminale maschile è l'ACIDO ASCORBICO, difatti il suo gusto è quello del limone, allora posso dichiarare, senza temere smentite, che questo "ALIMENTO ESSENZIALE" è anche LA BASE DELLA MIA VITA in quanto in lui personalmente sono stato GENERATO, e di tutti gli esseri viventi, e quindi LA BASE DELLA VITA SU MADRE TERRA.
Allora posso dedurre ancora che proprio questo ACIDO ASCORBICO sia il gestore del mio corpo, quindi da lui dipendono AUTOPRODUZIONI e la gestione delle eventuali CARENZE e di quanto altro serve per mantenere il mio corpo in PERFETTA SALUTE.
Ora, riguardo a questo quarto MACRONUTRIENE: gli "ZUCCHERI" che per non causare danni devono essere gestiti da un qualcosa, la CARENZA di questo nell'individuo umano comporta quei danni visibili da tutti, che la medicina attribuisce agli "zuccheri", denominato: diabete.
Per rendere più chiara e comprensibile la spiegazione, mi riferisco ad un gregge ("ZUCCHERI") e ad un "cane pastore" che lo gestisce, ma che senza questo non può essere che il caos.
Quindi noi ora dobbiamo scoprire quale "cane pastore" hanno stabilito Questo non è inventato da me, ma riportato da ricerche che lo confermano.
Ricercando su questo ORMONE, la prima cosa che ho capito è che fà parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" che per svolgere il suo lavoro circolano sia nel SANGUE degli ANIMALI, che nella LINFA dei VEGETALI.
Mi permetto di dirlo in quanto è AUTOPRODOTTO da entrambi i REGNI, sia quello ANIMALE che quello VEGETALE.
AUTOPRODOTTO in maggior quantità, quindi sopratutto dal REGNO VEGETALE, ed è per questo che è molto conosciuto dagli agronomi, quindi dai ricercatori che si dedicano alla BIOLOGIA VEGETALE, ma alla fine si è capito che anche il REGNO ANIMALE questo ORMONE se lo AUTOPRODUCE, dedicandolo appunto alla gestione del quarto "ZUCCHERI" (carboidrati) MACRONUTRIENTE affinchè non possano causare danni al corpo dell'individuo ANIMALE.
Naturalmente non è il suo unico compito, ma come vedremo andando avanti con il discorso che i suoi compiti sono diversi.
Mentre per i VEGETALI, questo ormone ha il compito di gestire gli eventi come la perdita delle foglie, il blocco della germogliazione quando avviene nel tempo sbagliato, ecc. mentre nel REGNO ANIMALE è conosciuto dai ricercatori per la regolazione degli "ZUCCHERI" (carboidrati) nel corpo dell''individuo, e non solo.
Quindi questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO è per la regolazione degli "ZUCCHERI" (carboidrati) nel REGNO ANIMALE, un fatto molto importante per il genere umano.
Ora dato la ENORME IMPORTANZA di questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO, vi rimando ad altre pagine. dandovi modo di capire bene quello che ho intenzione di comunicarvi.
Come buon ultimo però devo far notare che il D. Gianluca Calanchi descrive con dovizia di particolari cosa succede al corpo umano quando ingoia del CIBO, ma si limita a parlare dei MACRONUTRIENTI e null'altro, quindi escludendo dal suo discorso gli "ALIMENTI ESSENZIALI" denominati dalla medicina "integratori" e "micronutrienti" dalla UNICEF, importantissimi per la VERA SALUTE:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentiessenzialimicronutrienti.htm

Questo chiarisce senza ombra di dubbio che i CERVELLONI della medicina hanno inventato gli SPECIALISTI, NON per la salute umana, ma per fare sì che LA MANO DESTRA NON SAPPIA COSA FA LA MANO SINISTRA isolando così, ogni collegamento l'uno all'altro.
Solo così è riuscita a tenere lontano dai curiosi una conoscenza globale che potrebbe essere scoperta, ma sopratutto scomoda.
Infatti abbiamo delle riprove che se una addetto ai lavori sconfina viene espulso dalla congregazione e non solo.

Al riguardo degli "zuccheri" vi presento il buon sostituto, PRODOTTO CHIMICO (VELRNOSO) della scienza, figlio delle "ricerche scientifiche" di nome altosonate: ASPARTAME, spacciato per "zucchero" aggijnto sopratutto ai cibi cosi detti: prodotti dietetici, quindi destinati sopratutto alle persone OBESE, le quli mi permetto di chiamrle, senza offendere nessuno: povere persone.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormonebasilare.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeSab 18 Gen 2020 - 10:20

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicodiabetestoria.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Con l'ultima pagina ci siamo dedicati ai VEGETALI evidenziando un "ALIMENTO ESSENZIALE" di loro AUTOPRODUZIONE, l' ACIDO ABSCISSICO, un ORMONE con moltissime funzioni.
Ora sapendo che questo ACIDO ABSCISSICO ha molte funzioni nei VEGETALI, ma sapendo che anche gli ANIMALI se lo AUTOPRODUCONO, ecco che abbiamo certezza che l'ACIDO ABSCISSICO è AUTOPRODOTTO anche dall'uomo. Come TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" le loro funzioni sono inimmaginabili, di questo ACIDO ABSCISSICO, una delle sua funzione conosciute, tra le altre, di cui abbiamo informazione è quella di prevenire e combattere il DIABETE. Mi permetto quindi, prima di tutto, di proporre  questo articolo che è la storia del diabete dalla sua conoscenza agli antipodi, onde capire cosa ha fatto la sapienza dell'uomo per combattere questa debilitante o mortale malattia.
Sono certo che questa descrizione ci aiuterà a comprendere al meglio quanto i CERVELLONI della medicina. diciamo moderna, hanno fatto per evitare sofferenza e morte al genere umano.
Al riguardo, come prima impressione è il fatto che questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO è TOTALMENTE SCONOSCIUTO, come in effetti lo è anche l'ACIDO ASCORBICO.
Dell'ACIDO ASCORBICO si conosce solo il termine sbagliato "vitamina C", imposto in modo da rendere anonimo ed irrilevante questo, diciamo, prodotto.
Infatti, oltre che gli addetti ai lavori, anche le persone cosidette normali, sanno che esiste la "vitamina C" ma mai a nessuno è passato in mente di interessarsi di cosa sia questa vitamina e di quali benefici possa apportare alla salute di chi la ingerisce.
Anzi, per creare confusione, i CERVELLONI della medicina hanno coniato la parola IPER, che accostandola fà diventare la parola IPER-VITAMINOSI, come le parole IPER-MAGNESEMIA, IPER-POTASSEMIA, IPER-CALCEMIA ecc. onde causare paura nelle persone conoscendo il significato della parola IPER.
La riprova di questo è chiara ed inconfutabile, in quanto tutte le persone che mi contattano, la loro prima domanda è con quali dosi si possono ingoiare,
Questo perchè fin da bambini i nostri genitori, chi per un motivo chi per l'altro, ci hanno insegnato la paura: l'orco, la strega, il buio ecc. e questi CERVELLONI questo lo sanno benissimo ed hanno ritenuto che era questo il punto debole da sfruttare per ottenere dalle persone, anche adulte in quanto le paure se le portano addosso fino alla morte, ciò che loro si propongono di ottenere.
L'altra riprova è quella che ogni tanto i media riportano un qualche evento, come il ritorno del o della .............. per ottenere che le persone si vaccinino, aumentando così i loro guadagni.
Purtroppo questo NON E' PER LA SALUTE UMANA, in quanto i vaccini non vanno bene per un'altra qualsiasi specie vivente, anche se sono uguali a noi in quanto FRATELLI.
Il risultato?
A dimostrazione di questo, sono le telefonate che ricevo da persone che cercano da me le dosi, in quanto la loro paura di ingoiare troppo prodotto, temono di averne delle brutte sorprese, anche la morte.
Infatti, alla mia dichiarazione di altte dosi al bisogno, da loro la reazione con la frase:
COSI' TANTO!?!?!?!?!?
A questo punto, penso di aver reso l'idea a che cosa si siano dedicati i CERVELLONI della medicina pur di mantenere, come già detto, "quel posto al sole" tanto sudato dai predecessori, ingannando i loro simili.

La pagina riguardo al DIABETE, che ne indica la causa il LATTE il nutrizionista T. Colin Campbell, allora è UN FALSO, ed ora ecco la riprova del FALSO:
"Devo riportare quanto è il pensiero di moltissime persone qualificate riguardo al libro China Study e ne cito una pagina di wikipedia che scrive:
"The China Study è un libro pubblicato nel 2005 dal nutrizionista T. Colin Campbell, basato su dati epidemiologici raccolti in Cina. In esso l'autore, responsabile della ricerca, trae una serie di conclusioni sui presunti benefici per la salute che deriverebbero da alcuni regimi alimentari.
Campbell interpreta i dati affermando una relazione tra cibo e malattie cardiovascolari, cancro e diabete e la possibilità di ridurre il rischio di contrarre queste patologie, o arrestarne e invertirne un lo sviluppo in corso, attraverso l'alimentazione, giungendo alla conclusione che una dieta basata su cibi vegetali riduce in modo drastico la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità[1]. Campbell ha dichiarato: «Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»[2].
La validità di tali conclusioni, tuttavia, è stata soggetta a numerose critiche per gli errori metodologici del libro e per le fallacie logiche alla base delle sue conclusioni[3], tanto che "la sua intera teoria" è stata definita come "una serie di speculazioni completamente prive di fondamento"[4] mentre c'è chi, senza mezzi termini, si spinge a definire l'intera operazione editoriale una vera e propria "bufala", "una delle bufale meglio riuscite della storia della ricerca sull'alimentazione umana"[5].
The China Study ha dato luogo anche a un'attività di merchandising: gli autori l'hanno trasformato in un marchio registrato, di loro proprietà, con il quale, tramite specifici canali di e-commerce, vengono venduti prodotti alimentari adatti ai regimi alimentari ispirati ai contenuti del libro[5]. Attraverso tali canali viene proposto anche un ricettario preparato da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell[5].
https://it.wikipedia.org/wiki/The_China_Study

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/latteelacaseinatumori.htm

Al riguardo di questo ACIDO ABSCISSICO la pagina recita:
"Hai mai sentito la parola ACIDO ASCISSICO? NO?
Bene, fino a pochissimo tempo fà, e precisamente fino al 20 ottobre 2019 era per me una parola inesistente, ma poi, data la mia innata curiosità........ho iniziato delle mie ricerche..... di cui ora ve ne faccio parte.
Per parlare dell'ORMONE di nome ACIDO ABSCISSICO, quindi un "ALIMENTO ESSENZIALE, anch'esso AUTOPRODOTTO, sia dagli ANIMALI che dai VEGETALI, dobbiamo partire da un dato inconfutabile per poter capire appieno una delle sue funzioni che ritengo la più importante nel corpo umano, e quindi anche per le specie del REGNO ANIMALE del nostro pianeta, e che alla fine interessa sopratutto noi in quanto ciò che descriverò è un fatto del nostro simile o di noi stessi.
Partiamo quindi dall'inizio, dal punto in cui è importante la introduzione nel corpo dell'individuo quei CIBI NATURALI che ne sono il solo carburante per tutta una vita, ma che non possono essere i CIBI INNATURALI delle industrie, che hanno il solo scopo del GIOCO DEL BUSINESS (COMMERCIO).
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/giocodelcommerciomondiale.htm

La pagina dice:
"Oh, ma allora questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO non è solo contro il DIABETE, ma è anche contro la OBESITA'.
Mi pareva strano che il corpo di ogni individuo che arriva da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, ora nel 19-20 esimo secolo si lasciasse andare su certi disguidi.
LUI, il corpo di ogni individuo UMANO sà benissimo di avere tutto ciò che gli serve per salvaguardare la propria SALUTE, ma questo NON stava e NON stà bene ai CERVELLONI, ecco perchè di questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO non se ne sà nulla, MA LORO SI'. LO SANNO BENISSIMO.
Ce lo conferma il
Prof. Antonio De Flora "Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova
"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
L'Acido Abscissico (ABA) è un ormone vegetale di difesa da diversi tipi di stress, che recentemente è stato dimostrato essere anche un ormone umano. Nel regno animale, le cellule che producono e che rispondono all'ABA, sono di 3 tipi: i) cellule dell'immunità innata (granulociti, microglia, monociti e macrofagi), nelle quali ABA presenta funzioni di un'inedita citochina pro-infiammatoria; ii) cellule staminali mesenchimali ed emopoietiche, che vengono espanse dall'ABA in maniera autocrina e paracrina; iii) cellule responsabili del controllo dell'omeostasi glicemica, tra cui le cellule pancreatiche ß, in cui ABA induce sintesi e rilascio di insulina (sia glucoso-indipendente sia glucoso-stimolato), e cellule di muscolo scheletrico e adipociti, che rispondono all'ABA con aumentata captazione di glucoso dovuta a traslocazione del GLUT4 sulla plasma membrana. Questi effetti dell'ABA su diversi tipi di cellule ne suggeriscono potenziali ruoli patogenetici in numerose malattie, tra cui diabete (sia T1D sia T2D), sindrome metabolica, malattie infiammatorie e autoimmuni, arteriosclerosi.
I meccanismi dell'ABA nelle cellule bersaglio hanno inizio con il legame tra ABA e LANCL2, una proteina associata alla G protein Gi, che abbiamo identificato e caratterizzato come recettore dell'ABA nei mammiferi e nell'uomo. A questa interazione fa seguito una cascata di trasduzione del segnale ABA, con 1) produzione di AMP ciclico (cAMP) e attivazione della proteina cinasi A (PKA), 2) fosforilazione PKA-mediata dell'ADP-ribosil ciclasi (ADPRC) CD38, 3) conseguente stimolazione della conversione del NAD+ in ADP-riboso ciclico (cADPR), 4) aumento dei livelli di Ca2+ intracellulare ([Ca2+]i), 5) attivazione di funzioni cellula-specifiche e Ca2+-dipendenti.
Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocontrodiabete.htm

E non solo, ma l'articolo in oggetto conferma, senza ombra di dubbi che sulla OBESITA' questo ORMONE ACIDO ABSCISSIMO c'entra ed anche molto.

Però devo smentire questo recita la parte di questo articolo in oggetto:
"Per coadiuvare l’organismo ad un corretto utilizzo degli zuccheri apportati con l’alimentazione"
in quanto questa dichiarazione è smentita dal fatto che la pagina recita:
"La pagina che a noi fà fede, quindi ne è la partenza, recita:
"ELEMENTI DI ALIMENTAZIONE. Rielaborazione D. Gianluca Calanchi
DIGESTIONE ED ASSORBIMENTO DEL CIBO
Il tratto gastrointestinale inizia dalla bocca con l'istmo delle fauci e finisce dopo circa 4,5 metri con l'orifizio anale.
Durante questo percorso il tratto si allarga e si restringe dando origine ad organi di diversa forma e funzione. Dopo la bocca troviamo l'esofago, che si allarga nella cavità dello stomaco situata nella parte superiore sinistra della cavità addominale, dove grazie ad un ambiente particolarmente acido molti alimenti vengono "digeriti" cioè spezzati nei loro componenti fondamentali. Dopo lo stomaco troviamo l'intestino tenue che inizia con un breve tratto a forma di anello, il duodeno per poi continuare con il digiuno.
Globalmente l'intestino tenue occupa parte della cavità addominale raccogliendosi a formare numerose anse, per poi sfociare nell'intestino crasso che inizia nella cavità iliaca destra con il colon (sotto il passaggio da ileo a colon c'è un breve segmento a emisfera: il cieco). Il colon prosegue verso l'alto con il colon ascendente, poi con il colon trasverso e quindi con il colon discendente che, nella fossa iliaca sinistra prosegue con il sigma del colon e quindi con l'intestino retto che, attraverso l'orifizio anale, comunica con l esterno.
Ognuno dei tratti dell'apparato digerente presenta a livello di composizione tissutale particolarità che ne definiscono anche la funzione.
La digestione è un processo chimico e motorio finalizzato alla scomposizione degli alimenti (macroalimenti) in parti più semplici e quindi assorbibili. Il processo inizia nella bocca con la masticazione, l'insalivazione (la saliva, contenete un enzima: ptialina, comincia la digestione dei carboidrati) e quindi la deglutizione. Il bolo alimentare così formato arriva allo stomaco dove altri enzimi specifici elaborano le proteine ed i grassi mentre la presenza di acido cloridrico (HCl) attiva alcuni enzimi mantenendo al contempo sterile l'ambiente; a questo punto gli alimenti così trattati vengono denominati chimo.
Entrando nel duodeno il chimo si trasforma in chilo grazie all'azione dei secreti pancreatici ed epatici; i processi digestivi continuano con altri elementi secreti anche dalle pareti intestinali. A mano a mano che le sostanze alimentari complesse si trasformano in semplici vengono assorbite a partire dal duodeno per tutto il digiuno e l'ileo attraverso particolari strutture che aumentano la superficie di assorbimento intestinale: i villi intestinali. I residui della digestione, che non vengono assorbiti, percorrono il colon (che assorbe solo acqua e poco altro) passano nel retto per venire espulsi.
DEGRADAZIONE DEGLI ALIMENTI
Glicidi > Polisaccaridi > Trisaccaridi > Disaccaridi > Monosaccaridi
Protidi > Peptoni > Peptidi > Aminoacidi
Lipidi > Trigliceridi > Acidi grassi.
ALIMENTAZIONE
Una corretta alimentazione, è fondamentale per la conservazione di un buon stato di salute generale. L istruttore deve essere in grado di fornire almeno le indicazioni orientative agli allievi su questo delicato argomento evitando che l'approssimazione e l'improvvisazione possa provocare danni. Una dieta corretta, tranne alcune eccezioni particolari e trattate dal medico, è una dieta equilibrata, cioè una dieta in cui la quota dei macronutrienti sia in un rapporto corretto tra loro. Trattando della digestione abbiamo accennato ai macroalimenti o macronutrienti, ora vedremo di cosa si tratta. Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no.
Gli alimenti che noi introduciamo rappresentano una forma di energia potenziale, di natura chimica, che l'organismo trasforma in energia meccanica e calore."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentazioneinizio.pdf

Ora, dopo questa illuminante descrizione, devo far presente che nella mia chiacchierata telefonica con le persone che mi contattano e vogliono informazioni, arrivo alla conclusione che per mantenere la VERA SALUTE sono indispensabili 3 (tre) fattori:
1- il CIBO NATURALE, che contenga gli
2- "ALIMENTI ESSENZIALI" che la medicina nomina "integratori" ed il
3- MOVIMENTO
i quali insieme evitano la OBESITA'. la STITICHEZZA e le conseguenti EMORROIDI, mentre ora prendiamo una direzione diversa, onde capire uno dei perchè della AUTOPRODUZIONE dell'ORMONE ACIDO ABSCISSICO.
Faccio anche presente che se si ha il dubbio che i CIBI NATURALI NON contengano gli "ALIMENTI ESSENZIALI" denominati "integratori" dalla medicina, ecco che è bene ingoiarli a cucchiaini, capsule, perle o pastiglie come Franca e me da 28 anni, ora nel 2020, quindi dal 1992..
Tornando ora allo scritto del dottor Gianluca Calanchi e sottolineando la parte che per noi è BASILARE:
"Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no. "
ripetendo:
1) "PROTEINE" (protidi)
2) "ZUCCHERI" (carboidrati)
3) "GRASSI" (lipidi)
1) "ACQUA"
dobbiamo rilevare che le
PROTEINE (protidi) non causano danni rilevabili, neppure i
GRASSI (lipidi), tanto meno la
ACQUA, quanto invece il MACRONUTRIENTE più colpevolizzato di causare danni alla salute sono gli
"ZUCCHERI" (carboidrati)
i quali sono quelli incriminati dalla informazione della medicina, di tanti danni all'organismo umano, danni che ne soffre il SOLO GENERE UMANO, quindi a questa nostra sola specie.
Questo ci viene detto da chi si interessa della nostra salute, il quale ci informa che non dobbiamo ingerire "zuccheri" nei cibi, poichè a questi, come abbiamo visto prima, attribuiscono la causa di questi problemi.
Ma non solo, vogliono darci ad intendere che con la quantità del MACRONUTRIENTE "ZUCCHERI" (carboidrati) che circolano nel corpo umano, in quanto quarto MACRONUTRIENTE trasformati nello stomaco come sopra descritto, basta qualche grammo di "zucchero" in più ingoiato con i CIBI che possa causare tutto quello scompenso che tutti ormai conosciamo molto bene iniziando dal DIABETE?
Mi sento molto preso per i fondelli e voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormonebasilare.htm
Quindi è lontano dalla verità il fatto di controllare gli "zuccheri" del CIBO, in quanto, dato che il corpo dell'individuo è SATURO per un quarto di "ZUCCHERI" MACRONUTRIENTE, sono certo che non sono i grammi di zucchero ingoiati con i carboidrati a modificare il dato di fatto, ma ho certezza che invece sia la CARENZA di un "ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ASCORBICO a far diminuire la AUTOPRODUZIONE alla quantità ottimale di questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoobesita.htm

La pagina recita:
"I CERVELLONI della medicina ci hanno convinto che se hai questo, per guarire, devi ingoiare questo, mentre se hai quello devi ingoiare quello, rifilandoti un sacco di cosi detti "principi attivi" PRODOTTI CHIMICI VELENOSI.. Mi permetto di dirlo in quanto lo dimostra ampiamente il foglio illustrativo allegato (BUGIARDINO).
Mi sono reso conto e ne ho la certezza, che questo è completamente FALSO e ne do le prove.
Questo viene fatto per poter lucrare sui prodotti da loro preparati, frutto della cosi detta SCIENZA e quindi dalle FALSE RICERCHE SCIENTIFICHE.
Infatti nessun essere vivente, escluso l'uomo può seguire questi consigli, questo è prettamente umano, in quanto nessun altro essere vivente questi consigli potrebbe seguirli, perchè oltre non avere quel grosso cervello da capire, non ne avrebbero la possibilità.
E dove e come potrebbero fornirsi di questi cosi detti RIMEDI? e chi glieli potrebbe indicare?
Ma allora, dato che TUTTI gli esseri viventi possono ammalarsi, come farà il loro corpo a guarirsi?
Anche perchè se non si AUTOGUARISSERO sarebbe la ESTINZIONE delle specie.
Dato che la maggior quantità di specie viventi sul pianeta terra non vivono sulla terra ferma, ma vivono nelle acque, sopratutto nelle acque così dette "salate", non riesco proprio ad immaginare una moria di specie causate dalle varie malattie di cui soffre l'uomo, senza contare se avessero quelle deformazioni fisiche cui si deve adattare il genere umano.
Non mi si venga a dire che l'Homo Sapiens è diverso, perchè gli ricorderei che volente o nolente l'Homo Sapiens fà parte di quel REGNO ANIMALE, unico sulla terra, ma non solo, dato che i DUE REGNI, ANIMALE e VEGETALE sono fratelli, e che per vivere in SALUTE abbiamo bisogno degli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", pretenderei che mi dimostrasse il mio errore.
Quindi come potrebbero seguire le indicazioni dei CERVELLONI della medicina se fosse vero quanto detto da loro.
Tutto quanto sopra dimostra che la classe medica ha usato tutti i mezzi, leciti ed illeciti pur di impostare un regime in loro favore che però ormai stà facendo acqua da tutte le parti, causando disastri in tutti i campi con tantissima sofferenza senza ritorno, e questo non solo alle persone di una certa età, ma anche, ed ora sopratutto, nei bambini.
Mi chiedo però, come potremo ancora continuare la nostra specie, motivo per il quale siamo venuti al mondo se i bambini di oggi non sono più in grado di diventare uomini di domani?
Questo dimostra ampiamente che nella cosidetta CIVILTA' siamo stati usati e stanno ancora usandoci come CAVIE, con tutti i mezzi possibili, iniziando dai VACCINI.
Altro che olocausto, quì è un qualcosa di molto più grave!
Ora, se non sono i "principi attivi" della medicina a curare la malattie dell'Homo Sapines, cosa o chi potrà mai farlo?
Ma le stesse "medicine" che usano gli altri esseri viventi, ma cosa sono?
Sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti dalla medicina "integratori", che già stanno nel loro corpo e che circola nel SANGUE ANIMALE e nella LINFA VEGETALE, dato che la partenza della vita ANIMALI inizia nello SPERMA, e quella VEGETALE nel GERME, che contengono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI". Quindi SPERMA = GERME, come potrebbe essere diverso?
La pagina recita:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm

E' quindi comprensibile che SOLO questi "ALIMENTI ESSENZIALI", nei quali NASCE LA VITA, possono essere in grado di PREVENIRE od eventualmente GUARIRE ogni disturbo alla salute degli esseri viventi.
Naturalmente è altrettanto comprensibile che a causare questi problemi non possono essere altro che la CARENZA di questi.
Fissato questo, ora mi permetto di fare un elenco citando la data dalla scoperta degli "ALIMENTI ESSENZIALI" conosciuti, e di alcuni di loro rintracciati e portati a conoscenza del pubblico dal sottoscritto.
Infatti cosa andiamo a dire alle persone che vivono una vita condizionata da una menomazione causata dalla CARENZA di "ALIMENTI ESSENZIALI", che nel caso della vitamina D fin da bambini si diventa RACHITICI, e RACHITISMO personalmente dò il giusto nome alle persone che hanno le dita storte che invece la medicina dichiara il nome di ARTROSI, mentre basta ingoiare vitamina D e questo problema è prevenuto.
Stessa cosa per la tubercolosi.
E pensare che la vitamina D è stata scoperta nel 1919, quindi è 100 anni che è a disposizione del genere umano, ma la maggior parte delle persone non ne sanno neppure della sua esistenza. Anzi con le "creme solari" si cerca di evitare la AUTOPRODUZIONE esponendosi al sole, unico modo per provvedersene AUTONOMAMENTE quanto basta per stare in salute..
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cervellonidellamedicina.htm

Il titolo dell'articolo in oggetto chiede:
"Perché tutte le piante necessitano di ormoni?"
il che è facilissimo rispondere.
Prima di tutto vorrei poter informare l'autore di questo articolo che dagli animali ed i vegetali, nessuna differenza nel funzionamento.
E' diversa solo il corpo, la forma, ma il funzionamento non può essere diverso, e mi spiego meglio.
La pagina recita:
"L'Homo Sapiens volente o nolente fà parte del REGNO ANIMALE.
Infatti, come ho già detto, nelle elementari gli insegnati parlando della EVOLUZIONE ci hanno detto che ad un certo punto di questa vi fu la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Oh, ma allora sia animali che vegetali proveniamo da una unica fonte, altrimenti perchè la GRANDE SEPARAZIONE?
E non solo, poi però ci hanno anche detto che questi REGNI sono uniti dalla CATENA ALIMENTARE, dove vi sono animali che si cibano di vegetali, mentre ci sono vegetali che si cibano di animali.
Il perchè è semplicissimo da spiegare: sia il SANGUE degli animali che la LINFA dei vegetali contengono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", denominati "integratori" dalla medicina per gli umani, che quindi di conseguenza sono nel loro DNA e circolanti per il corpo degli esseri viventi. Per gli animali  gli "ALIMENTI ESSENZIALI" formano le cellule dei quali queste cellule si cibano per vivere.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cellulecosaingoianopervivere.htm
Mentre la base della cellula è formata da "ALIMENTI ESSENZIALI" ed è la cosidetta POMPA SODIO-POTASSIO, e non solo questi ma anche MAGNESIO e CALCIO ma sopratutto ACIDO ASCORBICO il quale tutti gli animali se lo AUTOPRODUCONO.
Quindi è comprensibile che se vi è CARENZA di uno di questi per l'individuo è MALATTIA certa.
La pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie.""" http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/ribosiopotassiofunzione.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/malditestaantidolorifici.htm

Il chè giustifica senza ombra di dubbio che oltre agli "ALIMENTI ESSENZIALI" anche gli ORMONI sono loro indispensabili.
Un ormone molto conosciuto è la vitamina D, che ogni essere vivente si AUTOPRODUCE esponendosi al sole.
Per l'uomo ho certezza che per AUTOPRODURSI questa vitamina sono indispensabili il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i RAGGI SOLARI, gli UV.

Da questo primo articolo rilevo la presenza di un "ALIMENTO ESSENZIALE" chiamato
ACIDO ABSCISSICO o ABA, come nominato nell'articolo ed è questo che dovremo scoprire insieme, pagina dopo pagina.

L'articolo propone una spiegazione rilevata delle differenze tra ANIMALI e VEGETALI subentrate dalla differenzazione prodotte dalla EVOLUZIONE dalla grande separazione in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE, a seconda della necessità perfezionando il corpo dell'individuo verso lo stato attuale delle cose nella parte esteriore e perfezionando nell'adattamento di quanto è la parte interiore:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocosae.htm

L'articolo in oggetto riporta quanto è di esperienza del Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova
"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
e scrive ancora:
"Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR."

Oh, ma allora questo "ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ABSCISSICO è la panacea del DIABETE.
Sottolineo la parte che dice:
"Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro."
La quale informa che le prove in vitro sono state fatte.
Però mi permetto di aggiungere che queste prove sono state fatte senza l'ausilio dell'ACIDO ASCORBICO, il quale TUTTO PUO' E TUTTO ASSISTE.
Quindi fornire alle persone che soffrono di questa malattia, in primis l'ACIDO ASCORBICO in quanto CARENTE ne è SOLO l'essere umano, data la AUTOPRODUZIONE di ogni altro essere vivente, sia ANIMALI che VEGETALE; il CLORURO DI MAGNESIO, nel quale è iniziata la vita di ogni essere vivente la cui dimostrazione reale ci viene dal fatto che la forma dello spematozoo è uguale alla forma del girino della rana ed alla forma dei pesciolini appena nati i quali ci parlano dei mari e degli oceani, luogo nei quali è iniziata la vita sulla terra, in quanto a quei tempi tutta la terra era coperta di acqua "salata". Lo dimostra il fatto che questo CLORURO DI MAGNESIO è anche nella terraferma dalla quale i VEGETALI se ne forniscono per vivere e di conseguenza ne forniscono a noi.
La pagina scrive:
"A riprova che noi siamo uguali ed abbiamo la stessa provenienza ti chiedo:
avete presente la forma dello spermatozoo? è sulla foto dell'articolo,
quella testa grossa con un coda lunga e veloce nel movimento è uguale alla forma del girino delle rane, ma sopratutto è uguale ai piccoli appena nati dei pesci.
Cosa può dimostrare questo?
Ancora dubbi?
Ora mi chiedo ancora, ma perchè queste informazioni SONO NASCOSTE dal SISTEMA e noi così intelligenti non riusciamo a capirle? ma allora è proprio programmato che sia così. LE VERGOGNE?"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/magnesioclorurodisinfettante.htm

Quindi poi per ottenere dei risultati soddisfacenti riguardo a questa malattia il "diabete" a questi due: ACIDO ASCORBICO e CLORURO DI MAGNESIO, ci vuole l'aggiunta del''ACIDO ABSCISSICO i quali tutti insieme, sono certo che daranno dei risultati incredibilmente veri. Non sarà in due giorni, ma col tempo, poichè a loro ci vuole tempo, e costanza da parte dell'individuo sofferente.
Che sia nel nostro corpo, quindi nel corpo delle specie ANIMALI, come è nel corpo delle specie VEFETALI lo riporta la pagina che recita:
"ACIDO ABSCISSICO un ormone vegetale prodotto anche negli esseri umani."
ed ancora:
"E' STRAORDINARIO SAPERE CHE QUESTA SOSTANZA E' PRODOTTA ANCHE NEGLI ANIMALI, E PARE SVOLGERE ATTIVITA' DI REGOLAZIONE DELLA GLICEMIA E ANTITUMORALE."
Ma quello che conta è questa frase:
"E' curioso sapere che l'ACIDO ABSCISSICO è stato proposto nel 1976, come "farmaco per curare il cancro". A proporlo fu il medico ricercatrice Virginia Livingstone, nel suo brevetto 3.958.025 denominato compresse di ACIDO ABSCISSICO.
Secondo quanto afferma il brevetto (invenzione) CN 1748674A, l'ACIDO ABSCISSICO possiede le seguenti proprietà antitumorali:
1. Blocca la Gonadotropina Corionica Umana
2. Inibisce l'Angiogenesi
3. Blocca il ciclo cellulare in Fase S
4. Frena la divisione cellulare
5. E' presente anche nei linfociti, fibroblasti, cellule staminali, mesenchiamali, piastrine e nei monociti.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormone.htm
La pagina recita:
Con questa pagina voglio dimostrare che chi gestisce la MEDICINA mondiale, oltre che non fare nulla per la VERA SALUTE UMANA, fà di tutto per causare le malattie e non curarle MAI, in quanto questo è l'unico modo per questi CERVELLONI di mantenersi quel "posto al sole" già detto.
Questo lo fà coprendo le scoperte di quei prodotti detti da loro "integratori" mentre noi li chiamiamo
"ALIMENTI ESSENZIALI".
In primis l'ACIDO ASCORBICO, ed ora l'ultima scoperta da parte mia: l'ACIDO ABSCISSICO, il quale come vedremo sotto PREVIENE E CURA IL DIABETE, oltre a chissà quali altre malattie.
Il DIABETE, la malattia trattata dall'articolo in oggetto.
Non è possibile, questi studi come TUTTI gli studi del GENERE UMANO non possono che essere FALSI. Lo dichiaro senza ombra di dubbio e senza temere smentite in quanto questi studi sono fatti su persone SCORBUTICHE, cioè fatti su persone CARENTI di un "ALIMENTO ESSENZIALE" denominato ACIDO ASCORBICO detto dalla medicina vitamina C.
Questo ACIDO ASCORBICO è AUTOPRODOTTO da TUTTI gli esseri viventi, sia animali che vegetali, quindi posso concludere che questo sia il segno di INDISPENSABILITA' che in caso contrario non avrebbe ragione di essere.
Mentre l'Homo Sapiens ha perso questa possibilità, quindi data la CARENZA CERTA, è impossibile sapere quanto sia la quantità necessaria a sopperire questa mancanza. A proposito di questa CARENZA di ACIDO ASCORBICO, i medici dicono: se vuoi ingoiare vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, ma quanto ne forniscono questi vegetali?
E' certo che se questa quantità fosse sufficiente il GENERE UMANO vivrebbe in ottima salute come lo è per ogni essere vivente che questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE, invece no, non è così.
Indiscutibile vero?
Detto questo, mi permetto di correggere quanto comunica l'articolo in oggetto riguardo al GLUTINE oggetto dell'articolo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/granoglutinefalsistudi.htm

Storia del diabete
1500 a.c.
La descrizione di persone con disturbi attribuibili al diabete (sete intensa e urina molto abbondante) viene messa su papiri ritrovati in anni recenti nella località egiziana di Ebers.
50 a.c.
Un famoso medico e chirurgo indiano di nome Susruta descrive casi di persone che urinavano molto e la cui urina attraeva le mosche ed era di sapore dolce. Si trattava certamente di diabetici.
150 d.c.
Areteo di Cappadocia, famosissimo medico, probabilmente fu il primo che usò il termine diabete che descrive in questo modo: Il diabete è una malattia terribile, non molto frequente nell’uomo, caratterizzata dalla liquefazione del corpo e delle membra nell’urina. Il malato non smette mai di urinare ed il flusso è continuo come quello di un acquedotto. La sopravvivenza è breve, sofferta e dolorosa, la sete irrefrenabile, il bere esagerato ma ancora sproporzionato alla grande abbondanza delle urine. Non è possibile arrestare il bere e l’urinare dei diabetici. Se smettono di bere per un momento, la bocca si asciuga e il corpo si secca; i visceri sembrano inariditi; i malati hanno nausea, non trovano pace, hanno una sete terribile e muoiono entro breve tempo. Si tratta della descrizione di casi di quello che oggi chiamiamo diabete tipo 1 che, in un’epoca in cui la terapia insulinica non era possibile, si presentava in maniera eclatante.
1000
Il persiano Avicenna descrive una forma di diabete che oggi chiameremmo tipo 1 ed una forma che oggi chiameremmo tipo 2
1000
Matthew Dobson scopre che il sapore dolce delle urine dei diabetici è dovuto alla presenza di glucosio
1850-70
Il francese Claude Bernand identifica il ruolo del fegato come organo che produce glucosio e definisce alcuni concetti chiave dell’omeostasi
1869
Il tedesco Paul Langerhans identifica nel pancreas multipli agglomerati di cellule diverse che prenderanno il nome di isole di Langerhans. Tali isole contengono le cellule che producono l’insulina
1889
L’austriaco Oskar Minkowski, insieme al connazionale Joseph von Mering, scopre che asportando il pancreas al cane si sviluppa il diabete e identifica quindi il ruolo del pancreas nel controllare i livelli di glicemia
1910
Sir Edward Albert Sharpey-Schafer coniò il nome insulina per una sostanza prodotta dalle isole di Langerhans che lui riteneva mancante nelle persone con diabete
1922
Banting, Best, Collips e McLeod allestiscono estratti pancreatici ricchi di insulina che riducono la glicemia quando iniettati a cani resi diabetici con la rimozione del pancreas. E’ la scoperta (premiata con premio Nobel) che prelude al trattamento del diabete con insulina e permette di cambiare la prospettiva di vita dei diabetici tipo 1 (insulino-dipendenti) che prima morivano in tempi rapidi dopo la diagnosi della malattia.
1922
Primo paziente trattato con insulina. E’ un ragazzo di 14 anni (Leonard Thompson). E’ una svolta epocale nella storia della malattia che diventa curabile. Rapidamente vengono messe in commercio insuline di estrazione bovina.
1936
Sperimentazioni da parte del danese Hans Christian Hagedorn di formulazioni di insulina legata alla protamina per rallentarne l’assorbimento. E’ la premessa all’allestimento dell’insulina NPH, commercializzata nel 1950. Il principio è sfruttato anche oggi per le formulazioni di insulina ad azione intermedia.
1942

Scoperta casuale da parte del francese dr. Marcel Janbon che alcuni sulfamidici, usati per curare le infezioni, abbassavano la glicemia. E’ la premessa allo sviluppo, a cura di August Loubatieres, e poi all’uso clinico delle sulfoniluree che entrano in commercio nel 1955 e che ancora oggi sono largamente utilizzate per la terapia orale del diabete tipo 2 (non-insulino-dipendente).
1958

Disponibilità di strisce affidabili per la determinazione della glicosuria con metodo a lettura visiva.
1961

Immissione in commercio della metformina, il farmaco che ancora oggi è indicato dalle linee guida internazionali come il primo antidiabetico da impiegare per la terapia orale del diabete tipo 2 (non-insulino-dipendente).
1964

Disponibilità di strisce affidabili per la determinazione della glicemia con metodo a lettura visiva.
1966

Primo trapianto di pancreas nell’uomo a Minneapolis (USA). I trapianti usati per la cura del diabete tipo 1 verranno eseguiti circa 20 anni dopo.
1967

glucometro

Viene realizzato il primo strumento per la determinazione della glicemia su una goccia di sangue capillare. E’ la premessa per l’avvio dell’autocontrollo glicemico domiciliare.
1972

 

emoglobina

Introduzione dell’emoglobina glicata (HbA1c) come parametro di valutazione a lungo termine (tre mesi) del compenso glicemico.
1974

Immissione in commercio delle insuline porcine monocomponenti che hanno il vantaggio di essere meno immunogene e, quindi, di evocare meno delle altre la formazione di anticorpi anti-insulina.
1979

Primi pazienti trattati con microinfusori per la terapia insulinica intensiva.
1980

Primo paziente trattato con insulina umana ottenuta con l’ingegneria genetica (tecnica del DNA ricombinante applicata al batterio Escherichia Coli).
1986

insulina

 

Immissione in commercio delle penne (iniettori) che usano cartucce intercambiabili per la terapia insulina. 1987 Primo trapianto di insule pancreatiche nell’uomo per la cura del diabete tipo 1.
1993

Lo studio americano DCCT dimostra che nel diabete tipo 1 tenere le glicemie più basse riduce il rischio di complicanze croniche.
Intestino
1995
Immissione in commercio di acarbosio, un inibitore dell’enzima alfa-glucosidasi, che ritarda l’assorbimento intestinale del glucosio.
1996

Immissione in commercio del primo analogo dell’insulina. Si tratta di insulina sintetica resa lievemente diversa da quella naturale per modificarne la velocità di assorbimento e, quindi, la velocità di azione.
1997
Viene abbassato il livello di glicemia per porre diagnosi di diabete da 140 a 126 mg/dl
1998

Immissione in commercio della repaglinide , una molecola di derivazione aminoacidica che legandosi ai recettori delle sulfoniluree stimola la secrezione insulinica soprattutto in corrispondenza del pasto.

Lo studio inglese UKPDS dimostra che nel diabete tipo 2 mantenere le glicemie più basse riduce il rischio di complicanze croniche
1999

Immissione in commercio di due molecole (rosiglitazone e pioglitazone) appartenenti alla classe dei tiazoledinendioni, farmaci con attività insulino-sensibilizzante.
2000
L’American Diabetes Association (ADA), in vista dei significativi miglioramenti delle tecniche di trapianto, inserisce il trapianto di pancreas tra i trattamenti raccomandati nei pazienti con diabete mellito di tipo 1 ai fini del raggiungimento di normali valori di emoglobina glicosilata
2000
Viene sperimentata per la prima volta in ambiente non ospedaliero la terapia con pancreas artificiale, in uno studio coordinato dal professor Renard e dal suo team dell'Università di Montpellier
2005
Immissione in commercio di exanatide, primo farmaco appartenente alla nuova classe di analoghi del GLP1un’ormone gastrointestinale che stimola la secrezione insulinica ed inibisce la secrezione di glucagone. La classe si arricchirà successivamente di altre molecole quali liraglutide, lixisenatide, exenatide long-acting e altre in fase di lancio (es. dulaglutide, albiglutide)
2006
Immissione in commercio di sitagliptin, prima molecola della nuova classe degli inibitori della dipeptidil peptidasi (DPP-4) l’enzima che degradando GLP-1 lo rende incapace di stimolare la secrezione insulinica e inibire il glucagone. Al sitagliptin si affiancheranno negli anni successivi vildagliptin, saxagliptin, linagliptin e alogliptin.
2008

Viene introdotto il concetto di “target terapeutici personalizzati” nella terapia dell’iperglicemia a seguito della pubblicazione dei risultati degli studi ADVANCE, ACCORD e VADT che mostrano assenza di benefici cardiovascolari della terapia ipoglicemizzante molto intensiva in alcune categorie di pazienti con diabete tipo 2 nei quali comunque era confermato il beneficio sulle complicanze renali, retiniche e neurologiche.
2013

Vengono pubblicati i risultati del primo studio condotto su pazienti con diabete di tipo 1 in cui è stato testato un pancreas artificiale miniaturizzato
2014

Immissione in commercio di dapagliflozin, primo di una una nuova classe di farmaci per la terapia del diabete, gli inibitori del SGLT-2 che abbassano la glicemia aumentando l’eliminazione urinaria di glucosio. Altre molecole della classe lanciate successivamente sono canagliflozin ed empaglifloz
2014

Primo biosimilare dell’insulina

 

2014

Introdotto il primo strumento di Monitoraggio Flash del Glucosio, un sistema innovativo che consente la lettura della glicemia senza la necessità di pungere le dita

 
2015

Vengono pubblicati i risultati dello studio EMPAREG che dimostrano un enorme beneficio sulla mortalità totale e cardiovascolare di empagliflozin, farmaco appartenente alla classe degli SGLT2

 

2016

I risultati dello studio LEADER dimostrano che Liraglutide, agonista del recettore GLP-1, somministrata in aggiunta alla terapia standard, riduce in maniera statisticamente significativa rispetto a placebo l’incidenza complessiva di eventi cardiovascolari maggiori e della mortalità, sia totale che cardiovascolare.

 

2017

Approvato il primo sensore impiantabile per il monitoraggio continuo della glicemia

 

2017

Viene pubblicato lo studio CANVAS che dimostra che i benefici cardiovascolari e renali della terapia con Canagliflozin e suggerisce la possibilità di un effetto di classe dei farmaci SGLT2 inibitori nella prevenzione cardiovascolare

 

2017

I risultati dello studio SUSTAIN dimostrano benefici cardiovascolari per un altro farmaco della classe dei GLP1 agonisti, la semaglutide
Divulgazione

    Scopri se sei a rischio diabete
    Storia del diabete
    Glossario del diabete
    Alimentazione e diabete
    Attività fisica e diabete
    Farmaci orali
    Terapia Insulinica
    Autocontrollo glicemico
    Decalogo del diabete
    Analoghi di GLP-1
    Conoscere il Diabete
    Ipoglicemia
    In viaggio con il diabete
    Il decalogo alimentare natalizio
    Diabete ed estate
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicodiabetestoria.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeLun 20 Gen 2020 - 12:45

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocosae.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Il titolo dell'articolo in oggetto chiede:
"Perché tutte le piante necessitano di ormoni?"
il che è facilissimo rispondere.
Prima di tutto vorrei poter informare l'autore di questo articolo che fra gli ANIMALI ed i VEGETALI, nessuna differenza nel funzionamento.
E' diversa solo il corpo, la forma, ma il funzionamento non può essere diverso, e mi spiego meglio.
La pagina recita:
"L'Homo Sapiens volente o nolente fà parte del REGNO ANIMALE.
Infatti, come ho già detto, nelle elementari gli insegnati parlando della EVOLUZIONE ci hanno detto che ad un certo punto di questa vi fu la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Oh, ma allora sia animali che vegetali proveniamo da una unica fonte, altrimenti perchè la GRANDE SEPARAZIONE?
E non solo, poi però ci hanno anche detto che questi REGNI sono uniti dalla CATENA ALIMENTARE, dove vi sono animali che si cibano di vegetali, mentre ci sono vegetali che si cibano di animali.
Il perchè è semplicissimo da spiegare: sia il SANGUE degli animali che la LINFA dei vegetali contengono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", denominati "integratori" dalla medicina per gli umani, che quindi di conseguenza sono nel loro DNA e circolanti per il corpo degli esseri viventi. Per gli animali  gli "ALIMENTI ESSENZIALI" formano le cellule dei quali queste cellule si cibano per vivere.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cellulecosaingoianopervivere.htm
Mentre la base della cellula è formata da "ALIMENTI ESSENZIALI" ed è la cosidetta POMPA SODIO-POTASSIO, e non solo questi ma anche MAGNESIO e CALCIO ma sopratutto ACIDO ASCORBICO il quale tutti gli animali se lo AUTOPRODUCONO, ma anche i VEGETALI.
Quindi è comprensibile che se vi è CARENZA di uno di questi per l'individuo è MALATTIA certa.
La pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie.""" http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/ribosiopotassiofunzione.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/malditestaantidolorifici.htm

Il chè giustifica senza ombra di dubbio che oltre agli "ALIMENTI ESSENZIALI" anche gli ORMONI sono loro indispensabili.
Un ormone molto conosciuto è la vitamina D, che ogni essere vivente si AUTOPRODUCE esponendosi al sole.
Per l'uomo ho certezza che per AUTOPRODURSI questa vitamina sono indispensabili il COLESTEROLO giù AUTOPRODOTTO ed i RAGGI SOLARI, gli UV.

Da questo primo articolo rilevo la presenza di un "ALIMENTO ESSENZIALE" chiamato
ACIDO ABSCISSICO o ABA, come nominato nell'articolo.
La pagina recita:
"Con le ultime pagine ci siamo dedicati ai VEGETALI evidenziando un "ALIMENTO ESSENZIALE" di loro AUTOPRODUZIONE, l' ACIDO ABSCISSICO, un ORMONE con moltissime funzioni.
Ora sapendo che questo ACIDO ABSCISSICO ha molte funzioni nei VEGETALI, ma sapendo che anche gli ANIMALI se lo AUTOPRODUCONO, ecco che abbiamo certezza che l'ACIDO ABSCISSICO è AUTOPRODOTTO anche dall'uomo. Come TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" le loro funzioni sono inimmaginabili, di questo ACIDO ABSCISSICO, una delle sua funzione conosciute, tra le altre, di cui abbiamo informazione è quella di prevenire e combattere il DIABETE. Mi permetto quindi, prima di tutto, di proporre  questo articolo che è la storia del diabete dalla sua conoscenza, onde capire cosa ha fatto la sapienza dell'uomo per combattere questa debilitante o mortale malattia.
Sono certo che questa descrizione ci aiuterà a comprendere al meglio quanto i CERVELLONI della medicina. diciamo moderna, hanno fatto per evitare sofferenza e morte al genere umano.
Al riguardo, come prima impressione è il fatto che questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO è TOTALMENTE SCONOSCIUTO, come in effetti lo è l'ACIDO ASCORBICO.
Dell'ACIDO ASCORBICO si conosce solo il termine sbagliato "vitamina C", imposto in modo da rendere anonimo ed irrilevante questo, diciamo, prodotto.
Infatti, oltre che gli addetti ai lavori, anche le persone cosidette normali, sanno che esiste la "vitamina C" ma mai a nessuno è passato in mente di interessarsi di cosa sia questa vitamina e di quali benefici possa apportare alla salute di chi la ingerisce.
Anzi, per creare confusione, i CERVELLONI della medicina hanno coniato la parola IPER, che accostandola fà diventare la parola IPER-VITAMINOSI, come le parole IPER-MAGNESEMIA, IPER-POTASSEMIA, IPER-CALCEMIA ecc. onde causare paura nelle persone conoscendo il significato della parola IPER.
Il risultato?
A dimostrazione di questo, sono le telefonate che ricevo da persone che cercano da me le dosi, in quanto la loro paura di ingoiare troppo prodotto, temono di averne delle brutte sorprese, anche la morte.
Infatti, a certe mie dichiarazioni, da loro la reazione con la frase:
COSI' TANTO!?!?!?!?!?
A questo punto, penso di aver reso l'idea a che cosa si siano dedicati i CERVELLONI della medicina pur di mantenere, come già detto, "quel posto al sole" tanto sudato dai predecessori, ingannando i loro simili.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicodiabetestoria.htm
La pagina riguardo al DIABETE, che ne indica la causa il LATTE il nutrizionista T. Colin Campbell, allora è UN FALSO, ed ora ecco la riprova del FALSO:
"Devo riportare quanto è il pensiero di moltissime persone qualificate riguardo al libro China Study e ne cito una pagina di wikipedia che scrive:
"The China Study è un libro pubblicato nel 2005 dal nutrizionista T. Colin Campbell, basato su dati epidemiologici raccolti in Cina. In esso l'autore, responsabile della ricerca, trae una serie di conclusioni sui presunti benefici per la salute che deriverebbero da alcuni regimi alimentari.
Campbell interpreta i dati affermando una relazione tra cibo e malattie cardiovascolari, cancro e diabete e la possibilità di ridurre il rischio di contrarre queste patologie, o arrestarne e invertirne un lo sviluppo in corso, attraverso l'alimentazione, giungendo alla conclusione che una dieta basata su cibi vegetali riduce in modo drastico la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità[1]. Campbell ha dichiarato: «Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»[2].
La validità di tali conclusioni, tuttavia, è stata soggetta a numerose critiche per gli errori metodologici del libro e per le fallacie logiche alla base delle sue conclusioni[3], tanto che "la sua intera teoria" è stata definita come "una serie di speculazioni completamente prive di fondamento"[4] mentre c'è chi, senza mezzi termini, si spinge a definire l'intera operazione editoriale una vera e propria "bufala", "una delle bufale meglio riuscite della storia della ricerca sull'alimentazione umana"[5].
The China Study ha dato luogo anche a un'attività di merchandising: gli autori l'hanno trasformato in un marchio registrato, di loro proprietà, con il quale, tramite specifici canali di e-commerce, vengono venduti prodotti alimentari adatti ai regimi alimentari ispirati ai contenuti del libro[5]. Attraverso tali canali viene proposto anche un ricettario preparato da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell[5].
https://it.wikipedia.org/wiki/The_China_Study

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/latteelacaseinatumori.htm

La pagina dice:
"Oh, ma allora questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO non è solo contro il DIABETE, ma è anche contro la OBESITA'.
Mi pareva strano che il corpo di ogni individuo che arriva da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, ora nel 19-20 esimo secolo si lasciasse andare su certi disguidi.
LUI, il corpo di ogni individuo UMANO sà benissimo di avere tutto ciò che gli serve per salvaguardare la propria SALUTE, ma questo NON stava e NON stà bene ai CERVELLONI, ecco perchè di questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO non se ne sà nulla, MA LORO SI'. LO SANNO BENISSIMO.
Ce lo conferma il
Prof. Antonio De Flora "Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova
"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
L'Acido Abscissico (ABA) è un ormone vegetale di difesa da diversi tipi di stress, che recentemente è stato dimostrato essere anche un ormone umano. Nel regno animale, le cellule che producono e che rispondono all'ABA, sono di 3 tipi: i) cellule dell'immunità innata (granulociti, microglia, monociti e macrofagi), nelle quali ABA presenta funzioni di un'inedita citochina pro-infiammatoria; ii) cellule staminali mesenchimali ed emopoietiche, che vengono espanse dall'ABA in maniera autocrina e paracrina; iii) cellule responsabili del controllo dell'omeostasi glicemica, tra cui le cellule pancreatiche ß, in cui ABA induce sintesi e rilascio di insulina (sia glucoso-indipendente sia glucoso-stimolato), e cellule di muscolo scheletrico e adipociti, che rispondono all'ABA con aumentata captazione di glucoso dovuta a traslocazione del GLUT4 sulla plasma membrana. Questi effetti dell'ABA su diversi tipi di cellule ne suggeriscono potenziali ruoli patogenetici in numerose malattie, tra cui diabete (sia T1D sia T2D), sindrome metabolica, malattie infiammatorie e autoimmuni, arteriosclerosi.
I meccanismi dell'ABA nelle cellule bersaglio hanno inizio con il legame tra ABA e LANCL2, una proteina associata alla G protein Gi, che abbiamo identificato e caratterizzato come recettore dell'ABA nei mammiferi e nell'uomo. A questa interazione fa seguito una cascata di trasduzione del segnale ABA, con 1) produzione di AMP ciclico (cAMP) e attivazione della proteina cinasi A (PKA), 2) fosforilazione PKA-mediata dell'ADP-ribosil ciclasi (ADPRC) CD38, 3) conseguente stimolazione della conversione del NAD+ in ADP-riboso ciclico (cADPR), 4) aumento dei livelli di Ca2+ intracellulare ([Ca2+]i), 5) attivazione di funzioni cellula-specifiche e Ca2+-dipendenti.
Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocontrodiabete.htm

E non solo, ma l'articolo in oggetto conferma, senza ombra di dubbi che sulla OBESITA' questo ORMONE ACIDO ABSCISSIMO c'entra ed anche molto.

Però devo smentire questo recita la parte di questo articolo in oggetto:
"Per coadiuvare l’organismo ad un corretto utilizzo degli zuccheri apportati con l’alimentazione"
in quanto questa dichiarazione è smentita dal fatto che la pagina recita:
"La pagina che a noi fà fede, quindi ne è la partenza, recita:
"ELEMENTI DI ALIMENTAZIONE. Rielaborazione D. Gianluca Calanchi
DIGESTIONE ED ASSORBIMENTO DEL CIBO
Il tratto gastrointestinale inizia dalla bocca con l'istmo delle fauci e finisce dopo circa 4,5 metri con l'orifizio anale.
Durante questo percorso il tratto si allarga e si restringe dando origine ad organi di diversa forma e funzione. Dopo la bocca troviamo l'esofago, che si allarga nella cavità dello stomaco situata nella parte superiore sinistra della cavità addominale, dove grazie ad un ambiente particolarmente acido molti alimenti vengono "digeriti" cioè spezzati nei loro componenti fondamentali. Dopo lo stomaco troviamo l'intestino tenue che inizia con un breve tratto a forma di anello, il duodeno per poi continuare con il digiuno.
Globalmente l'intestino tenue occupa parte della cavità addominale raccogliendosi a formare numerose anse, per poi sfociare nell'intestino crasso che inizia nella cavità iliaca destra con il colon (sotto il passaggio da ileo a colon c'è un breve segmento a emisfera: il cieco). Il colon prosegue verso l'alto con il colon ascendente, poi con il colon trasverso e quindi con il colon discendente che, nella fossa iliaca sinistra prosegue con il sigma del colon e quindi con l'intestino retto che, attraverso l'orifizio anale, comunica con l esterno.
Ognuno dei tratti dell'apparato digerente presenta a livello di composizione tissutale particolarità che ne definiscono anche la funzione.
La digestione è un processo chimico e motorio finalizzato alla scomposizione degli alimenti (macroalimenti) in parti più semplici e quindi assorbibili. Il processo inizia nella bocca con la masticazione, l'insalivazione (la saliva, contenete un enzima: ptialina, comincia la digestione dei carboidrati) e quindi la deglutizione. Il bolo alimentare così formato arriva allo stomaco dove altri enzimi specifici elaborano le proteine ed i grassi mentre la presenza di acido cloridrico (HCl) attiva alcuni enzimi mantenendo al contempo sterile l'ambiente; a questo punto gli alimenti così trattati vengono denominati chimo.
Entrando nel duodeno il chimo si trasforma in chilo grazie all'azione dei secreti pancreatici ed epatici; i processi digestivi continuano con altri elementi secreti anche dalle pareti intestinali. A mano a mano che le sostanze alimentari complesse si trasformano in semplici vengono assorbite a partire dal duodeno per tutto il digiuno e l'ileo attraverso particolari strutture che aumentano la superficie di assorbimento intestinale: i villi intestinali. I residui della digestione, che non vengono assorbiti, percorrono il colon (che assorbe solo acqua e poco altro) passano nel retto per venire espulsi.
DEGRADAZIONE DEGLI ALIMENTI
Glicidi > Polisaccaridi > Trisaccaridi > Disaccaridi > Monosaccaridi
Protidi > Peptoni > Peptidi > Aminoacidi
Lipidi > Trigliceridi > Acidi grassi.
ALIMENTAZIONE
Una corretta alimentazione, è fondamentale per la conservazione di un buon stato di salute generale. L istruttore deve essere in grado di fornire almeno le indicazioni orientative agli allievi su questo delicato argomento evitando che l'approssimazione e l'improvvisazione possa provocare danni. Una dieta corretta, tranne alcune eccezioni particolari e trattate dal medico, è una dieta equilibrata, cioè una dieta in cui la quota dei macronutrienti sia in un rapporto corretto tra loro. Trattando della digestione abbiamo accennato ai macroalimenti o macronutrienti, ora vedremo di cosa si tratta. Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no.
Gli alimenti che noi introduciamo rappresentano una forma di energia potenziale, di natura chimica, che l'organismo trasforma in energia meccanica e calore."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentazioneinizio.pdf

Ora, dopo questa illuminante descrizione, devo far presente che nella mia chiacchierata telefonica con le persone che mi contattano e vogliono informazioni, arrivo alla conclusione che per mantenere la VERA SALUTE sono indispensabili 3 (tre) fattori:
1- il CIBO NATURALE, che contenga gli
2- "ALIMENTI ESSENZIALI" che la medicina nomina "integratori" ed il
3- MOVIMENTO
i quali insieme evitano la OBESITA'. la STITICHEZZA e le conseguenti EMORROIDI, mentre ora prendiamo una direzione diversa, onde capire uno dei perchè della AUTOPRODUZIONE dell'ORMONE ACIDO ABSCISSICO.
Faccio anche presente che se si ha il dubbio che i CIBI NATURALI NON contengano gli "ALIMENTI ESSENZIALI" denominati "integratori" dalla medicina, ecco che è bene ingoiarli a cucchiaini, capsule, perle o pastiglie come Franca e me da 28 anni, ora nel 2020, quindi dal 1992..
Tornando ora allo scritto del dottor Gianluca Calanchi e sottolineando la parte che per noi è BASILARE:
"Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no. "
ripetendo:
1) "PROTEINE" (protidi)
2) "ZUCCHERI" (carboidrati)
3) "GRASSI" (lipidi)
1) "ACQUA"
dobbiamo rilevare che le
PROTEINE (protidi) non causano danni rilevabili, neppure i
GRASSI (lipidi), tanto meno la
ACQUA, quanto invece il MACRONUTRIENTE più colpevolizzato di causare danni alla salute sono gli
"ZUCCHERI" (carboidrati)
i quali sono quelli incriminati dalla informazione della medicina, di tanti danni all'organismo umano, danni che ne soffre il SOLO GENERE UMANO, quindi a questa nostra sola specie.
Questo ci viene detto da chi si interessa della nostra salute, il quale ci informa che non dobbiamo ingerire "zuccheri" nei cibi, poichè a questi, come abbiamo visto prima, attribuiscono la causa di questi problemi.
Ma non solo, vogliono darci ad intendere che con la quantità del MACRONUTRIENTE "ZUCCHERI" (carboidrati) che circolano nel corpo umano, in quanto quarto MACRONUTRIENTE trasformati nello stomaco come sopra descritto, basta qualche grammo di "zucchero" in più ingoiato con i CIBI che possa causare tutto quello scompenso che tutti ormai conosciamo molto bene iniziando dal DIABETE?
Mi sento molto preso per i fondelli e voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormonebasilare.htm
Quindi è lontano dalla verità il fatto di controllare gli "zuccheri" del CIBO, in quanto, dato che il corpo dell'individuo è SATURO per un quarto di "ZUCCHERI" MACRONUTRIENTE, sono certo che non sono i grammi di zucchero ingoiati con i carboidrati a modificare il dato di fatto, ma ho certezza che invece sia la CARENZA di un "ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ASCORBICO a far diminuire la AUTOPRODUZIONE alla quantità ottimale di questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoobesita.htm

La pagina recita:
"I CERVELLONI della medicina ci hanno convinto che se hai questo, per guarire, devi ingoiare questo, mentre se hai quello devi ingoiare quello, rifilandoti un sacco di cosi detti "principi attivi" PRODOTTI CHIMICI VELENOSI.. Mi permetto di dirlo in quanto lo dimostra ampiamente il foglio illustrativo allegato (BUGIARDINO).
Mi sono reso conto e ne ho la certezza, che questo è completamente FALSO e ne do le prove.
Questo viene fatto per poter lucrare sui prodotti da loro preparati, frutto della cosi detta SCIENZA e quindi dalle FALSE RICERCHE SCIENTIFICHE.
Infatti nessun essere vivente, escluso l'uomo può seguire questi consigli, questo è prettamente umano, in quanto nessun altro essere vivente questi consigli potrebbe seguirli, perchè oltre non avere quel grosso cervello da capire, non ne avrebbero la possibilità.
E dove e come potrebbero fornirsi di questi cosi detti RIMEDI? e chi glieli potrebbe indicare?
Ma allora, dato che TUTTI gli esseri viventi possono ammalarsi, come farà il loro corpo a guarirsi?
Anche perchè se non si AUTOGUARISSERO sarebbe la ESTINZIONE delle specie.
Dato che la maggior quantità di specie viventi sul pianeta terra non vivono sulla terra ferma, ma vivono nelle acque, sopratutto nelle acque così dette "salate", non riesco proprio ad immaginare una moria di specie causate dalle varie malattie di cui soffre l'uomo, senza contare se avessero quelle deformazioni fisiche cui si deve adattare il genere umano.
Non mi si venga a dire che l'Homo Sapiens è diverso, perchè gli ricorderei che volente o nolente l'Homo Sapiens fà parte di quel REGNO ANIMALE, unico sulla terra, ma non solo, dato che i DUE REGNI, ANIMALE e VEGETALE sono fratelli, e che per vivere in SALUTE abbiamo bisogno degli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", pretenderei che mi dimostrasse il mio errore.
Quindi come potrebbero seguire le indicazioni dei CERVELLONI della medicina se fosse vero quanto detto da loro.
Tutto quanto sopra dimostra che la classe medica ha usato tutti i mezzi, leciti ed illeciti pur di impostare un regime in loro favore che però ormai stà facendo acqua da tutte le parti, causando disastri in tutti i campi con tantissima sofferenza senza ritorno, e questo non solo alle persone di una certa età, ma anche, ed ora sopratutto, nei bambini.
Mi chiedo però, come potremo ancora continuare la nostra specie, motivo per il quale siamo venuti al mondo se i bambini di oggi non sono più in grado di diventare uomini di domani?
Questo dimostra ampiamente che nella cosidetta CIVILTA' siamo stati usati e stanno ancora usandoci come CAVIE, con tutti i mezzi possibili, iniziando dai VACCINI.
Altro che olocausto, quì è un qualcosa di molto più grave!
Ora, se non sono i "principi attivi" della medicina a curare la malattie dell'Homo Sapines, cosa o chi potrà mai farlo?
Ma le stesse "medicine" che usano gli altri esseri viventi, ma cosa sono?
Sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti dalla medicina "integratori", che già stanno nel loro corpo e che circola nel SANGUE ANIMALE e nella LINFA VEGETALE, dato che la partenza della vita ANIMALI inizia nello SPERMA, e quella VEGETALE nel GERME, che contengono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI". Quindi SPERMA = GERME, come potrebbe essere diverso?
La pagina recita:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm

E' quindi comprensibile che SOLO questi "ALIMENTI ESSENZIALI", nei quali NASCE LA VITA, possono essere in grado di PREVENIRE od eventualmente GUARIRE ogni disturbo alla salute degli esseri viventi.
Naturalmente è altrettanto comprensibile che a causare questi problemi non possono essere altro che la CARENZA di questi.
Fissato questo, ora mi permetto di fare un elenco citando la data dalla scoperta degli "ALIMENTI ESSENZIALI" conosciuti, e di alcuni di loro rintracciati e portati a conoscenza del pubblico dal sottoscritto.
Infatti cosa andiamo a dire alle persone che vivono una vita condizionata da una menomazione causata dalla CARENZA di "ALIMENTI ESSENZIALI", che nel caso della vitamina D fin da bambini si diventa RACHITICI, e RACHITISMO personalmente dò il giusto nome alle persone che hanno le dita storte che invece la medicina dichiara il nome di ARTROSI, mentre basta ingoiare vitamina D e questo problema è prevenuto.
Stessa cosa per la tubercolosi.
E pensare che la vitamina D è stata scoperta nel 1919, quindi è 100 anni che è a disposizione del genere umano, ma la maggior parte delle persone non ne sanno neppure della sua esistenza. Anzi con le "creme solari" si cerca di evitare la AUTOPRODUZIONE esponendosi al sole, unico modo per provvedersene AUTONOMAMENTE quanto basta per stare in salute..
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cervellonidellamedicina.htm

Altra pagina dice:
"L'articolo in oggetto riporta quanto è di esperienza del Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova
"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
e scrive ancora:
"Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR."

Oh, ma allora questo "ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ABSCISSICO è la panacea del DIABETE.
Sottolineo la parte che dice:
"Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro."
La quale informa che le prove in vitro sono state fatte.
Però mi permetto di aggiungere che queste prove sono state fatte senza l'ausilio dell'ACIDO ASCORBICO, il quale TUTTO PUO' E TUTTO ASSISTE.
Quindi fornire alle persone che soffrono di questa malattia, in primis l'ACIDO ASCORBICO in quanto CARENTE ne è SOLO l'essere umano, data la AUTOPRODUZIONE di ogni altro essere vivente, sia ANIMALI che VEGETALE; il CLORURO DI MAGNESIO, nel quale è iniziata la vita di ogni essere vivente la cui dimostrazione reale ci viene dal fatto che la forma dello spematozoo è uguale alla forma del girino della rana ed alla forma dei pesciolini appena nati i quali ci parlano dei mari e degli oceani, luogo nei quali è iniziata la vita sulla terra, in quanto a quei tempi tutta la terra era coperta di acqua "salata". Lo dimostra il fatto che questo CLORURO DI MAGNESIO è anche nella terraferma dalla quale i VEGETALI se ne forniscono per vivere e di conseguenza ne forniscono a noi.
La pagina scrive:
"A riprova che noi siamo uguali ed abbiamo la stessa provenienza ti chiedo:
avete presente la forma dello spermatozoo? è sulla foto dell'articolo,
quella testa grossa con un coda lunga e veloce nel movimento è uguale alla forma del girino delle rane, ma sopratutto è uguale ai piccoli appena nati dei pesci.
Cosa può dimostrare questo?
Ancora dubbi?
Ora mi chiedo ancora, ma perchè queste informazioni SONO NASCOSTE dal SISTEMA e noi così intelligenti non riusciamo a capirle? ma allora è proprio programmato che sia così. LE VERGOGNE?"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/magnesioclorurodisinfettante.htm

Quindi poi per ottenere dei risultati soddisfacenti riguardo a questa malattia il "diabete" a questi due: ACIDO ASCORBICO e CLORURO DI MAGNESIO, ci vuole l'aggiunta del''ACIDO ABSCISSICO i quali tutti insieme, sono certo che daranno dei risultati incredibilmente veri. Non sarà in due giorni, ma col tempo, poichè a loro ci vuole tempo, e costanza da parte dell'individuo sofferente.

Che sia nel nostro corpo, quindi nel corpo delle specie ANIMALI, come è nel corpo delle specie VEFETALI lo riporta la pagina che recita:
"ACIDO ABSCISSICO un ormone vegetale prodotto anche negli esseri umani."
ed ancora:
"E' STRAORDINARIO SAPERE CHE QUESTA SOSTANZA E' PRODOTTA ANCHE NEGLI ANIMALI, E PARE SVOLGERE ATTIVITA' DI REGOLAZIONE DELLA GLICEMIA E ANTITUMORALE."
Ma quello che conta è questa frase:
"E' curioso sapere che l'ACIDO ABSCISSICO è stato proposto nel 1976, come "farmaco per curare il cancro". A proporlo fu il medico ricercatrice Virginia Livingstone, nel suo brevetto 3.958.025 denominato compresse di ACIDO ABSCISSICO.
Secondo quanto afferma il brevetto (invenzione) CN 1748674A, l'ACIDO ABSCISSICO possiede le seguenti proprietà antitumorali:
1. Blocca la Gonadotropina Corionica Umana
2. Inibisce l'Angiogenesi
3. Blocca il ciclo cellulare in Fase S
4. Frena la divisione cellulare
5. E' presente anche nei linfociti, fibroblasti, cellule staminali, mesenchiamali, piastrine e nei monociti.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormone.htm

La pagina recita:
Con questa pagina voglio dimostrare che chi gestisce la MEDICINA mondiale, oltre che non fare nulla per la VERA SALUTE UMANA, fà di tutto per causare le malattie e non curarle MAI, in quanto questo è l'unico modo per questi CERVELLONI di mantenersi quel "posto al sole" già detto.
Questo lo fà coprendo le scoperte di quei prodotti detti da loro "integratori" mentre noi li chiamiamo
"ALIMENTI ESSENZIALI".
In primis l'ACIDO ASCORBICO, ed ora l'ultima scoperta da parte mia: l'ACIDO ABSCISSICO, il quale come vedremo sotto PREVIENE E CURA IL DIABETE, oltre a chissà quali altre malattie.
Il DIABETE, la malattia trattata dall'articolo in oggetto.
Non è possibile, questi studi come TUTTI gli studi del GENERE UMANO non possono che essere FALSI. Lo dichiaro senza ombra di dubbio e senza temere smentite in quanto questi studi sono fatti su persone SCORBUTICHE, cioè fatti su persone CARENTI di un "ALIMENTO ESSENZIALE" denominato ACIDO ASCORBICO detto dalla medicina vitamina C.
Questo ACIDO ASCORBICO è AUTOPRODOTTO da TUTTI gli esseri viventi, sia animali che vegetali, quindi posso concludere che questo sia il segno di INDISPENSABILITA' che in caso contrario non avrebbe ragione di essere.
Mentre l'Homo Sapiens ha perso questa possibilità, quindi data la CARENZA CERTA, è impossibile sapere quanto sia la quantità necessaria a sopperire questa mancanza. A proposito di questa CARENZA di ACIDO ASCORBICO, i medici dicono: se vuoi ingoiare vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, ma quanto ne forniscono questi vegetali?
E' certo che se questa quantità fosse sufficiente il GENERE UMANO vivrebbe in ottima salute come lo è per ogni essere vivente che questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE, invece no, non è così.
Indiscutibile vero?
Detto questo, mi permetto di correggere quanto comunica l'articolo in oggetto riguardo al GLUTINE oggetto dell'articolo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/granoglutinefalsistudi.htm

L'articolo propone una spiegazione rilevata delle differenze tra ANIMALI e VEGETALI subentrate dalla differenzazione prodotte dalla EVOLUZIONE dalla grande separazione in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE, a seconda della necessità, perfezionando il corpo dell'individuo verso lo stato attuale delle cose nella parte esteriore e perfezionando nell'adattamento di quanto è la parte interiore:

Gli ormoni permettono alle piante di:

Regolare i processi di sviluppo

Regolare e coordinare le diverse funzioni metaboliche:
nutrizione
-
riproduzione
-
crescita
-
differenziamento

Rispondere a fattori ambientali
Che cosa sono gli ormoni ?
Messaggeri chimici o molecole segnale

intervengono nel controllo della crescita e dello sviluppo della pianta

agiscono cooperativamente
Dalla fisiologia animale
Gli ormoni sono molecole organiche endogene sintetizzate in uno specifico organo o tessuto e trasportate ad un altro (specifico target).
Svolgono la loro azione a concentrazioni molto basse (10-6 M)
Definizione attuale:
“un ormone vegetale o fitormone o PGR è un composto organico, sintetizzato dalla pianta capace di influenzare processi quali la crescita, differenziamento e sviluppo, a concentrazioni bassissime, nettamente inferiori a quelle per i quali i nutrienti e vitamine sono in grado di influenzare gli stessi processi”
ORMONE VEGETALE

Assenza totale di organi specializzati alla sintesi.

Sede di produzione e sede bersaglio non sempre sono distinte

Polivalenza di un ormone ed interazioni fra i diversi ormoni

Gli ormoni vegetali non hanno sempre tutte queste caratteristiche

Sono chiamati “plant growth regulator” (PGR) o fitormoni
ANIMALI
Organismi eterotrofi
Accrescimento limitato
Specializzazioni morfologiche complesse
VEGETALI
Organismi autotrofi
Accrescimento illimitato
Specializzazione in organi ridotta
Differenze imputabili a piani organizzativi diversi
Necessità di sistemi elaborati
Necessità di un sistema meno elaborato
Stretto rapporto con l'ambiente e risposte di tipo adattativo (fototropismo, fotoperiodismo)
Maggiore autonomia nei confronti dell'ambiente
Differenza sostanziale nel rapporto con l’ambiente
Produzione
Degradazione
Coniugazione
Compartimentazione
Trasporto
Meccanismi omeostatici per la regolazione dei livelli e la vita media di un ormone nella cellula
1.
Stimolo:
rafforzamento di processi già in atto;
2.
Induzione:
innesco di processi non in atto;
3.
Inibizione:
diminuzione dell'entità di un processo o blocco del suo innesco;
4.
Mediazione:
quando il ruolo dell'ormone nel processo non sia ancora del tutto chiarito
Effetti dei fitormoni
La cooperazione fra gli ormoni, può anche determinare effetti di tipo sinergico, additivo o antagonistico
Auxina + citochinina + ABA (ACIDO ABSCISSICO)

Presenza
-
la sostanza è presente nell'organismo ed esiste una correlazione tra le sue concentrazioni e l'attivazione del processo;

Excisione
-
rimuovendo l'organo identificato come sito di sintesi della sostanza il processo in esame non si realizza;

Sostituzione e specificità
-
la molecola pura, dopo rimozione dell'organo di sintesi, ripristina il processo fisiologico;

Isolamento
-
l'effetto della sostanza pura si realizza non solo in vivo, ma anche in vitro;

Generalizzazione
-
il suo effetto è generalizzabile in tutte le situazioni simili;

Controllo genetico
-
il processo non si realizza in seguito a mutazioni
Criteri per definire il coinvolgimento di un ormone
nell'attivazione di un processo fisiologico
Per meccanismo d'azione di un ormone s'intende l'insieme dei processi molecolari attraverso i quali le cellule bersaglio percepiscono il segnale chimico costituito dall'ormone stesso e lo traducono in risposte specifiche
4 eventi
1.
STIMOLO
2.
RECEZIONE
3.
TRASDUZIONE
ed
AMPLIFICAZIONE DEL SEGNALE
4.
RISPOSTA
Auxine sintetiche
La maggior parte di queste auxine sintetiche è usata come stimolatori o come erbicidi (ad elevate concentrazioni) in orticoltura ed in agricoltura :
Dicamba e 2,4
-
D non vengono degradate dalla pianta e sono molto stabili
Le auxine sintetiche mancano dell'anello indolico tuttavia la presenza di una carica parzialmente positiva ed una carica negativa del carbossile ad una distanza di 0,5 nm, probabilmente le rende simili alle auxine naturali
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocosae.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1116
Punti : 8460
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitimeMer 22 Gen 2020 - 11:45

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocontrodiabete.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

L'articolo in oggetto riporta quanto è di esperienza del Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova
"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
e scrive ancora:
"Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR."

Oh, ma allora questo "ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ABSCISSICO è la panacea del DIABETE.
Sottolineo la parte che dice:
"Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro."
La quale informa che le prove in vitro sono state fatte.
Però mi permetto di aggiungere che queste prove sono state fatte senza l'ausilio dell'ACIDO ASCORBICO, il quale TUTTO PUO' E TUTTO ASSISTE.
Quindi fornire alle persone che soffrono di questa malattia, in primis l'ACIDO ASCORBICO in quanto CARENTE ne è SOLO l'essere umano, data la AUTOPRODUZIONE di ogni altro essere vivente, sia ANIMALI che VEGETALE; il CLORURO DI MAGNESIO, nel quale è iniziata la vita di ogni essere vivente la cui dimostrazione reale ci viene dal fatto che la forma dello spematozoo è uguale alla forma del girino della rana ed alla forma dei pesciolini appena nati i quali ci parlano dei mari e degli oceani, luogo nei quali è iniziata la vita sulla terra, in quanto a quei tempi tutta la terra era coperta di acqua "salata". Lo dimostra il fatto che questo CLORURO DI MAGNESIO è anche nella terraferma dalla quale i VEGETALI se ne forniscono per vivere e di conseguenza ne forniscono a noi.
La pagina scrive:
"A riprova che noi siamo uguali ed abbiamo la stessa provenienza ti chiedo:
avete presente la forma dello spermatozoo? è sulla foto dell'articolo,
quella testa grossa con un coda lunga e veloce nel movimento è uguale alla forma del girino delle rane, ma sopratutto è uguale ai piccoli appena nati dei pesci.
Cosa può dimostrare questo?
Ancora dubbi?
Ora mi chiedo ancora, ma perchè queste informazioni SONO NASCOSTE dal SISTEMA e noi così intelligenti non riusciamo a capirle? ma allora è proprio programmato che sia così. LE VERGOGNE?"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/magnesioclorurodisinfettante.htm

Quindi poi per ottenere dei risultati soddisfacenti riguardo a questa malattia il "diabete" a questi due: ACIDO ASCORBICO e CLORURO DI MAGNESIO, ci vuole l'aggiunta del''ACIDO ABSCISSICO i quali tutti insieme, sono certo che daranno dei risultati incredibilmente veri. Non sarà in due giorni, ma col tempo, poichè a loro ci vuole tempo, e costanza da parte dell'individuo sofferente.

Il titolo dell'articolo in oggetto chiede:
"Perché tutte le piante necessitano di ormoni?"
il che è facilissimo rispondere.
Prima di tutto vorrei poter informare l'autore di questo articolo che dagli animali ed i vegetali, nessuna differenza nel funzionamento.
E' diversa solo il corpo, la forma, ma il funzionamento non può essere diverso, e mi spiego meglio.
La pagina recita:
"L'Homo Sapiens volente o nolente fà parte del REGNO ANIMALE.
Infatti, come ho già detto, nelle elementari gli insegnati parlando della EVOLUZIONE ci hanno detto che ad un certo punto di questa vi fu la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Oh, ma allora sia animali che vegetali proveniamo da una unica fonte, altrimenti perchè la GRANDE SEPARAZIONE?
E non solo, poi però ci hanno anche detto che questi REGNI sono uniti dalla CATENA ALIMENTARE, dove vi sono animali che si cibano di vegetali, mentre ci sono vegetali che si cibano di animali.
Il perchè è semplicissimo da spiegare: sia il SANGUE degli animali che la LINFA dei vegetali contengono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", denominati "integratori" dalla medicina per gli umani, che quindi di conseguenza sono nel loro DNA e circolanti per il corpo degli esseri viventi. Per gli animali  gli "ALIMENTI ESSENZIALI" formano le cellule dei quali queste cellule si cibano per vivere.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cellulecosaingoianopervivere.htm
Mentre la base della cellula è formata da "ALIMENTI ESSENZIALI" ed è la cosidetta POMPA SODIO-POTASSIO, e non solo questi ma anche MAGNESIO e CALCIO ma sopratutto ACIDO ASCORBICO il quale tutti gli animali se lo AUTOPRODUCONO.
Quindi è comprensibile che se vi è CARENZA di uno di questi per l'individuo è MALATTIA certa.
La pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie.""" http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/ribosiopotassiofunzione.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/malditestaantidolorifici.htm

Il chè giustifica senza ombra di dubbio che oltre agli "ALIMENTI ESSENZIALI" anche gli ORMONI sono loro indispensabili.
Un ormone molto conosciuto è la vitamina D, che ogni essere vivente si AUTOPRODUCE esponendosi al sole.
Per l'uomo ho certezza che per AUTOPRODURSI questa vitamina sono indispensabili il COLESTEROLO giù AUTOPRODOTTO ed i RAGGI SOLARI, gli UV.

Da questo primo articolo rilevo la presenza di un "ALIMENTO ESSENZIALE" chiamato
ACIDO ABSCISSICO o ABA, come nominato nell'articolo ed è questo che dovremo scoprire insieme, pagina dopo pagina.
La pagina recita:
"Con le ultime pagine ci siamo dedicati ai VEGETALI evidenziando un "ALIMENTO ESSENZIALE" di loro AUTOPRODUZIONE, l' ACIDO ABSCISSICO, un ORMONE con moltissime funzioni.
Ora sapendo che questo ACIDO ABSCISSICO ha molte funzioni nei VEGETALI, ma sapendo che anche gli ANIMALI se lo AUTOPRODUCONO, ecco che abbiamo certezza che l'ACIDO ABSCISSICO è AUTOPRODOTTO anche dall'uomo. Come TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" le loro funzioni sono inimmaginabili, di questo ACIDO ABSCISSICO, una delle sua funzione conosciute, tra le altre, di cui abbiamo informazione è quella di prevenire e combattere il DIABETE. Mi permetto quindi, prima di tutto, di proporre  questo articolo che è la storia del diabete dalla sua conoscenza, onde capire cosa ha fatto la sapienza dell'uomo per combattere questa debilitante o mortale malattia.
Sono certo che questa descrizione ci aiuterà a comprendere al meglio quanto i CERVELLONI della medicina. diciamo moderna, hanno fatto per evitare sofferenza e morte al genere umano.
Al riguardo, come prima impressione è il fatto che questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO è TOTALMENTE SCONOSCIUTO, come in effetti lo è l'ACIDO ASCORBICO.
Dell'ACIDO ASCORBICO si conosce solo il termine sbagliato "vitamina C", imposto in modo da rendere anonimo ed irrilevante questo, diciamo, prodotto.
Infatti, oltre che gli addetti ai lavori, anche le persone cosidette normali, sanno che esiste la "vitamina C" ma mai a nessuno è passato in mente di interessarsi di cosa sia questa vitamina e di quali benefici possa apportare alla salute di chi la ingerisce.
Anzi, per creare confusione, i CERVELLONI della medicina hanno coniato la parola IPER, che accostandola fà diventare la parola IPER-VITAMINOSI, come le parole IPER-MAGNESEMIA, IPER-POTASSEMIA, IPER-CALCEMIA ecc. onde causare paura nelle persone conoscendo il significato della parola IPER.
Il risultato?
A dimostrazione di questo, sono le telefonate che ricevo da persone che cercano da me le dosi, in quanto la loro paura di ingoiare troppo prodotto, temono di averne delle brutte sorprese, anche la morte.
Infatti, a certe mie dichiarazioni, da loro la reazione con la frase:
COSI' TANTO!?!?!?!?!?
A questo punto, penso di aver reso l'idea a che cosa si siano dedicati i CERVELLONI della medicina pur di mantenere, come già detto, "quel posto al sole" tanto sudato dai predecessori, ingannando i loro simili.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicodiabetestoria.htm
La pagina recita:
"I CERVELLONI della medicina ci hanno convinto che se hai questo, per guarire, devi ingoiare questo, mentre se hai quello devi ingoiare quello, rifilandoti un sacco di cosi detti "principi attivi" PRODOTTI CHIMICI VELENOSI.. Mi permetto di dirlo in quanto lo dimostra ampiamente il foglio illustrativo allegato (BUGIARDINO).
Mi sono reso conto e ne ho la certezza, che questo è completamente FALSO e ne do le prove.
Questo viene fatto per poter lucrare sui prodotti da loro preparati, frutto della cosi detta SCIENZA e quindi dalle FALSE RICERCHE SCIENTIFICHE.
Infatti nessun essere vivente, escluso l'uomo può seguire questi consigli, questo è prettamente umano, in quanto nessun altro essere vivente questi consigli potrebbe seguirli, perchè oltre non avere quel grosso cervello da capire, non ne avrebbero la possibilità.
E dove e come potrebbero fornirsi di questi cosi detti RIMEDI? e chi glieli potrebbe indicare?
Ma allora, dato che TUTTI gli esseri viventi possono ammalarsi, come farà il loro corpo a guarirsi?
Anche perchè se non si AUTOGUARISSERO sarebbe la ESTINZIONE delle specie.
Dato che la maggior quantità di specie viventi sul pianeta terra non vivono sulla terra ferma, ma vivono nelle acque, sopratutto nelle acque così dette "salate", non riesco proprio ad immaginare una moria di specie causate dalle varie malattie di cui soffre l'uomo, senza contare se avessero quelle deformazioni fisiche cui si deve adattare il genere umano.
Non mi si venga a dire che l'Homo Sapiens è diverso, perchè gli ricorderei che volente o nolente l'Homo Sapiens fà parte di quel REGNO ANIMALE, unico sulla terra, ma non solo, dato che i DUE REGNI, ANIMALE e VEGETALE sono fratelli, e che per vivere in SALUTE abbiamo bisogno degli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", pretenderei che mi dimostrasse il mio errore.
Quindi come potrebbero seguire le indicazioni dei CERVELLONI della medicina se fosse vero quanto detto da loro.
Tutto quanto sopra dimostra che la classe medica ha usato tutti i mezzi, leciti ed illeciti pur di impostare un regime in loro favore che però ormai stà facendo acqua da tutte le parti, causando disastri in tutti i campi con tantissima sofferenza senza ritorno, e questo non solo alle persone di una certa età, ma anche, ed ora sopratutto, nei bambini.
Mi chiedo però, come potremo ancora continuare la nostra specie, motivo per il quale siamo venuti al mondo se i bambini di oggi non sono più in grado di diventare uomini di domani?
Questo dimostra ampiamente che nella cosidetta CIVILTA' siamo stati usati e stanno ancora usandoci come CAVIE, con tutti i mezzi possibili, iniziando dai VACCINI.
Altro che olocausto, quì è un qualcosa di molto più grave!
Ora, se non sono i "principi attivi" della medicina a curare la malattie dell'Homo Sapines, cosa o chi potrà mai farlo?
Ma le stesse "medicine" che usano gli altri esseri viventi, ma cosa sono?
Sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti dalla medicina "integratori", che già stanno nel loro corpo e che circola nel SANGUE ANIMALE e nella LINFA VEGETALE, dato che la partenza della vita ANIMALI inizia nello SPERMA, e quella VEGETALE nel GERME, che contengono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI". Quindi SPERMA = GERME, come potrebbe essere diverso?
La pagina recita:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm

E' quindi comprensibile che SOLO questi "ALIMENTI ESSENZIALI", nei quali NASCE LA VITA, possono essere in grado di PREVENIRE od eventualmente GUARIRE ogni disturbo alla salute degli esseri viventi.
Naturalmente è altrettanto comprensibile che a causare questi problemi non possono essere altro che la CARENZA di questi.
Fissato questo, ora mi permetto di fare un elenco citando la data dalla scoperta degli "ALIMENTI ESSENZIALI" conosciuti, e di alcuni di loro rintracciati e portati a conoscenza del pubblico dal sottoscritto.
Infatti cosa andiamo a dire alle persone che vivono una vita condizionata da una menomazione causata dalla CARENZA di "ALIMENTI ESSENZIALI", che nel caso della vitamina D fin da bambini si diventa RACHITICI, e RACHITISMO personalmente dò il giusto nome alle persone che hanno le dita storte che invece la medicina dichiara il nome di ARTROSI, mentre basta ingoiare vitamina D e questo problema è prevenuto.
Stessa cosa per la tubercolosi.
E pensare che la vitamina D è stata scoperta nel 1919, quindi è 100 anni che è a disposizione del genere umano, ma la maggior parte delle persone non ne sanno neppure della sua esistenza. Anzi con le "creme solari" si cerca di evitare la AUTOPRODUZIONE esponendosi al sole, unico modo per provvedersene AUTONOMAMENTE quanto basta per stare in salute..
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cervellonidellamedicina.htm

L'articolo propone una spiegazione rilevata delle differenze tra ANIMALI e VEGETALI subentrate dalla differenzazione prodotte dalla EVOLUZIONE dalla grande separazione in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE, a seconda della necessità, perfezionando il corpo dell'individuo verso lo stato attuale delle cose nella parte esteriore e perfezionando nell'adattamento di quanto è la parte interiore:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocosae.htm

La pagina riguardo al DIABETE, che ne indica la causa il LATTE il nutrizionista T. Colin Campbell, allora è UN FALSO, ed ora ecco la riprova del FALSO:
"Devo riportare quanto è il pensiero di moltissime persone qualificate riguardo al libro China Study e ne cito una pagina di wikipedia che scrive:
"The China Study è un libro pubblicato nel 2005 dal nutrizionista T. Colin Campbell, basato su dati epidemiologici raccolti in Cina. In esso l'autore, responsabile della ricerca, trae una serie di conclusioni sui presunti benefici per la salute che deriverebbero da alcuni regimi alimentari.
Campbell interpreta i dati affermando una relazione tra cibo e malattie cardiovascolari, cancro e diabete e la possibilità di ridurre il rischio di contrarre queste patologie, o arrestarne e invertirne un lo sviluppo in corso, attraverso l'alimentazione, giungendo alla conclusione che una dieta basata su cibi vegetali riduce in modo drastico la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità[1]. Campbell ha dichiarato: «Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»[2].
La validità di tali conclusioni, tuttavia, è stata soggetta a numerose critiche per gli errori metodologici del libro e per le fallacie logiche alla base delle sue conclusioni[3], tanto che "la sua intera teoria" è stata definita come "una serie di speculazioni completamente prive di fondamento"[4] mentre c'è chi, senza mezzi termini, si spinge a definire l'intera operazione editoriale una vera e propria "bufala", "una delle bufale meglio riuscite della storia della ricerca sull'alimentazione umana"[5].
The China Study ha dato luogo anche a un'attività di merchandising: gli autori l'hanno trasformato in un marchio registrato, di loro proprietà, con il quale, tramite specifici canali di e-commerce, vengono venduti prodotti alimentari adatti ai regimi alimentari ispirati ai contenuti del libro[5]. Attraverso tali canali viene proposto anche un ricettario preparato da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell[5].
https://it.wikipedia.org/wiki/The_China_Study

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/latteelacaseinatumori.htm

Al riguardo di questo ACIDO ABSCISSICO la pagina recita:
"Hai mai sentito la parola ACIDO ASCISSICO? NO?
Bene, fino a pochissimo tempo fà, e precisamente fino al 20 ottobre 2019 era per me una parola inesistente, ma poi, data la mia innata curiosità........ho iniziato delle mie ricerche..... di cui ora ve ne faccio parte.
Per parlare dell'ORMONE di nome ACIDO ABSCISSICO, quindi un "ALIMENTO ESSENZIALE, anch'esso AUTOPRODOTTO, sia dagli ANIMALI che dai VEGETALI, dobbiamo partire da un dato inconfutabile per poter capire appieno una delle sue funzioni che ritengo la più importante nel corpo umano, e quindi anche per le specie del REGNO ANIMALE del nostro pianeta, e che alla fine interessa sopratutto noi in quanto ciò che descriverò è un fatto del nostro simile o di noi stessi.
Partiamo quindi dall'inizio, dal punto in cui è importante la introduzione nel corpo dell'individuo quei CIBI NATURALI che ne sono il solo carburante per tutta una vita, ma che non possono essere i CIBI INNATURALI delle industrie, che hanno il solo scopo del GIOCO DEL BUSINESS (COMMERCIO).
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/giocodelcommerciomondiale.htm

La pagina dice:
"Oh, ma allora questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO non è solo contro il DIABETE, ma è anche contro la OBESITA'.
Mi pareva strano che il corpo di ogni individuo che arriva da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, ora nel 19-20 esimo secolo si lasciasse andare su certi disguidi.
LUI, il corpo di ogni individuo UMANO sà benissimo di avere tutto ciò che gli serve per salvaguardare la propria SALUTE, ma questo NON stava e NON stà bene ai CERVELLONI, ecco perchè di questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO non se ne sà nulla, MA LORO SI'. LO SANNO BENISSIMO.
Ce lo conferma sull'articolo in oggetto il
Prof. Antonio De Flora "Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova
"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
L'Acido Abscissico (ABA) è un ormone vegetale di difesa da diversi tipi di stress, che recentemente è stato dimostrato essere anche un ormone umano. Nel regno animale, le cellule che producono e che rispondono all'ABA, sono di 3 tipi: i) cellule dell'immunità innata (granulociti, microglia, monociti e macrofagi), nelle quali ABA presenta funzioni di un'inedita citochina pro-infiammatoria; ii) cellule staminali mesenchimali ed emopoietiche, che vengono espanse dall'ABA in maniera autocrina e paracrina; iii) cellule responsabili del controllo dell'omeostasi glicemica, tra cui le cellule pancreatiche ß, in cui ABA induce sintesi e rilascio di insulina (sia glucoso-indipendente sia glucoso-stimolato), e cellule di muscolo scheletrico e adipociti, che rispondono all'ABA con aumentata captazione di glucoso dovuta a traslocazione del GLUT4 sulla plasma membrana. Questi effetti dell'ABA su diversi tipi di cellule ne suggeriscono potenziali ruoli patogenetici in numerose malattie, tra cui diabete (sia T1D sia T2D), sindrome metabolica, malattie infiammatorie e autoimmuni, arteriosclerosi.
I meccanismi dell'ABA nelle cellule bersaglio hanno inizio con il legame tra ABA e LANCL2, una proteina associata alla G protein Gi, che abbiamo identificato e caratterizzato come recettore dell'ABA nei mammiferi e nell'uomo. A questa interazione fa seguito una cascata di trasduzione del segnale ABA, con 1) produzione di AMP ciclico (cAMP) e attivazione della proteina cinasi A (PKA), 2) fosforilazione PKA-mediata dell'ADP-ribosil ciclasi (ADPRC) CD38, 3) conseguente stimolazione della conversione del NAD+ in ADP-riboso ciclico (cADPR), 4) aumento dei livelli di Ca2+ intracellulare ([Ca2+]i), 5) attivazione di funzioni cellula-specifiche e Ca2+-dipendenti.
Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR.

E non solo, ma l'articolo in oggetto conferma, senza ombra di dubbi che sulla OBESITA' questo ORMONE ACIDO ABSCISSIMO c'entra ed anche molto.

Però devo smentire questo recita la parte di questo articolo in oggetto:
"Per coadiuvare l’organismo ad un corretto utilizzo degli zuccheri apportati con l’alimentazione"
in quanto questa dichiarazione è smentita dal fatto che la pagina recita:
"La pagina che a noi fà fede, quindi ne è la partenza, recita:
"ELEMENTI DI ALIMENTAZIONE. Rielaborazione D. Gianluca Calanchi
DIGESTIONE ED ASSORBIMENTO DEL CIBO
Il tratto gastrointestinale inizia dalla bocca con l'istmo delle fauci e finisce dopo circa 4,5 metri con l'orifizio anale.
Durante questo percorso il tratto si allarga e si restringe dando origine ad organi di diversa forma e funzione. Dopo la bocca troviamo l'esofago, che si allarga nella cavità dello stomaco situata nella parte superiore sinistra della cavità addominale, dove grazie ad un ambiente particolarmente acido molti alimenti vengono "digeriti" cioè spezzati nei loro componenti fondamentali. Dopo lo stomaco troviamo l'intestino tenue che inizia con un breve tratto a forma di anello, il duodeno per poi continuare con il digiuno.
Globalmente l'intestino tenue occupa parte della cavità addominale raccogliendosi a formare numerose anse, per poi sfociare nell'intestino crasso che inizia nella cavità iliaca destra con il colon (sotto il passaggio da ileo a colon c'è un breve segmento a emisfera: il cieco). Il colon prosegue verso l'alto con il colon ascendente, poi con il colon trasverso e quindi con il colon discendente che, nella fossa iliaca sinistra prosegue con il sigma del colon e quindi con l'intestino retto che, attraverso l'orifizio anale, comunica con l esterno.
Ognuno dei tratti dell'apparato digerente presenta a livello di composizione tissutale particolarità che ne definiscono anche la funzione.
La digestione è un processo chimico e motorio finalizzato alla scomposizione degli alimenti (macroalimenti) in parti più semplici e quindi assorbibili. Il processo inizia nella bocca con la masticazione, l'insalivazione (la saliva, contenete un enzima: ptialina, comincia la digestione dei carboidrati) e quindi la deglutizione. Il bolo alimentare così formato arriva allo stomaco dove altri enzimi specifici elaborano le proteine ed i grassi mentre la presenza di acido cloridrico (HCl) attiva alcuni enzimi mantenendo al contempo sterile l'ambiente; a questo punto gli alimenti così trattati vengono denominati chimo.
Entrando nel duodeno il chimo si trasforma in chilo grazie all'azione dei secreti pancreatici ed epatici; i processi digestivi continuano con altri elementi secreti anche dalle pareti intestinali. A mano a mano che le sostanze alimentari complesse si trasformano in semplici vengono assorbite a partire dal duodeno per tutto il digiuno e l'ileo attraverso particolari strutture che aumentano la superficie di assorbimento intestinale: i villi intestinali. I residui della digestione, che non vengono assorbiti, percorrono il colon (che assorbe solo acqua e poco altro) passano nel retto per venire espulsi.
DEGRADAZIONE DEGLI ALIMENTI
Glicidi > Polisaccaridi > Trisaccaridi > Disaccaridi > Monosaccaridi
Protidi > Peptoni > Peptidi > Aminoacidi
Lipidi > Trigliceridi > Acidi grassi.
ALIMENTAZIONE
Una corretta alimentazione, è fondamentale per la conservazione di un buon stato di salute generale. L istruttore deve essere in grado di fornire almeno le indicazioni orientative agli allievi su questo delicato argomento evitando che l'approssimazione e l'improvvisazione possa provocare danni. Una dieta corretta, tranne alcune eccezioni particolari e trattate dal medico, è una dieta equilibrata, cioè una dieta in cui la quota dei macronutrienti sia in un rapporto corretto tra loro. Trattando della digestione abbiamo accennato ai macroalimenti o macronutrienti, ora vedremo di cosa si tratta. Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no.
Gli alimenti che noi introduciamo rappresentano una forma di energia potenziale, di natura chimica, che l'organismo trasforma in energia meccanica e calore."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentazioneinizio.pdf

Ora, dopo questa illuminante descrizione, devo far presente che nella mia chiacchierata telefonica con le persone che mi contattano e vogliono informazioni, arrivo alla conclusione che per mantenere la VERA SALUTE sono indispensabili 3 (tre) fattori:
1- il CIBO NATURALE, che contenga gli
2- "ALIMENTI ESSENZIALI" che la medicina nomina "integratori" ed il
3- MOVIMENTO
i quali insieme evitano la OBESITA'. la STITICHEZZA e le conseguenti EMORROIDI, mentre ora prendiamo una direzione diversa, onde capire uno dei perchè della AUTOPRODUZIONE dell'ORMONE ACIDO ABSCISSICO.
Faccio anche presente che se si ha il dubbio che i CIBI NATURALI NON contengano gli "ALIMENTI ESSENZIALI" denominati "integratori" dalla medicina, ecco che è bene ingoiarli a cucchiaini, capsule, perle o pastiglie come Franca e me da 28 anni, ora nel 2020, quindi dal 1992..
Tornando ora allo scritto del dottor Gianluca Calanchi e sottolineando la parte che per noi è BASILARE:
"Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no. "
ripetendo:
1) "PROTEINE" (protidi)
2) "ZUCCHERI" (carboidrati)
3) "GRASSI" (lipidi)
1) "ACQUA"
dobbiamo rilevare che le
PROTEINE (protidi) non causano danni rilevabili, neppure i
GRASSI (lipidi), tanto meno la
ACQUA, quanto invece il MACRONUTRIENTE più colpevolizzato di causare danni alla salute sono gli
"ZUCCHERI" (carboidrati)
i quali sono quelli incriminati dalla informazione della medicina, di tanti danni all'organismo umano, danni che ne soffre il SOLO GENERE UMANO, quindi a questa nostra sola specie.
Questo ci viene detto da chi si interessa della nostra salute, il quale ci informa che non dobbiamo ingerire "zuccheri" nei cibi, poichè a questi, come abbiamo visto prima, attribuiscono la causa di questi problemi.
Ma non solo, vogliono darci ad intendere che con la quantità del MACRONUTRIENTE "ZUCCHERI" (carboidrati) che circolano nel corpo umano, in quanto quarto MACRONUTRIENTE trasformati nello stomaco come sopra descritto, basta qualche grammo di "zucchero" in più ingoiato con i CIBI che possa causare tutto quello scompenso che tutti ormai conosciamo molto bene iniziando dal DIABETE?
Mi sento molto preso per i fondelli e voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormonebasilare.htm
Quindi è lontano dalla verità il fatto di controllare gli "zuccheri" del CIBO, in quanto, dato che il corpo dell'individuo è SATURO per un quarto di "ZUCCHERI" MACRONUTRIENTE, sono certo che non sono i grammi di zucchero ingoiati con i carboidrati a modificare il dato di fatto, ma ho certezza che invece sia la CARENZA di un "ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ASCORBICO a far diminuire la AUTOPRODUZIONE alla quantità ottimale di questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoobesita.htm

Che sia nel nostro corpo, quindi nel corpo delle specie ANIMALI, come è nel corpo delle specie VEFETALI lo riporta la pagina che recita:
"ACIDO ABSCISSICO un ormone vegetale prodotto anche negli esseri umani."
ed ancora:
"E' STRAORDINARIO SAPERE CHE QUESTA SOSTANZA E' PRODOTTA ANCHE NEGLI ANIMALI, E PARE SVOLGERE ATTIVITA' DI REGOLAZIONE DELLA GLICEMIA E ANTITUMORALE."
Ma quello che conta è questa frase:
"E' curioso sapere che l'ACIDO ABSCISSICO è stato proposto nel 1976, come "farmaco per curare il cancro". A proporlo fu il medico ricercatrice Virginia Livingstone, nel suo brevetto 3.958.025 denominato compresse di ACIDO ABSCISSICO.
Secondo quanto afferma il brevetto (invenzione) CN 1748674A, l'ACIDO ABSCISSICO possiede le seguenti proprietà antitumorali:
1. Blocca la Gonadotropina Corionica Umana
2. Inibisce l'Angiogenesi
3. Blocca il ciclo cellulare in Fase S
4. Frena la divisione cellulare
5. E' presente anche nei linfociti, fibroblasti, cellule staminali, mesenchiamali, piastrine e nei monociti.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormone.htm

La pagina recita:
Con questa pagina voglio dimostrare che chi gestisce la MEDICINA mondiale, oltre che non fare nulla per la VERA SALUTE UMANA, fà di tutto per causare le malattie e non curarle MAI, in quanto questo è l'unico modo per questi CERVELLONI di mantenersi quel "posto al sole" già detto.
Questo lo fà coprendo le scoperte di quei prodotti detti da loro "integratori" mentre noi li chiamiamo
"ALIMENTI ESSENZIALI".
In primis l'ACIDO ASCORBICO, ed ora l'ultima scoperta da parte mia: l'ACIDO ABSCISSICO, il quale come vedremo sotto PREVIENE E CURA IL DIABETE, oltre a chissà quali altre malattie.
Il DIABETE, la malattia trattata dall'articolo in oggetto.
Non è possibile, questi studi come TUTTI gli studi del GENERE UMANO non possono che essere FALSI. Lo dichiaro senza ombra di dubbio e senza temere smentite in quanto questi studi sono fatti su persone SCORBUTICHE, cioè fatti su persone CARENTI di un "ALIMENTO ESSENZIALE" denominato ACIDO ASCORBICO detto dalla medicina vitamina C.
Questo ACIDO ASCORBICO è AUTOPRODOTTO da TUTTI gli esseri viventi, sia animali che vegetali, quindi posso concludere che questo sia il segno di INDISPENSABILITA' che in caso contrario non avrebbe ragione di essere.
Mentre l'Homo Sapiens ha perso questa possibilità, quindi data la CARENZA CERTA, è impossibile sapere quanto sia la quantità necessaria a sopperire questa mancanza. A proposito di questa CARENZA di ACIDO ASCORBICO, i medici dicono: se vuoi ingoiare vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, ma quanto ne forniscono questi vegetali?
E' certo che se questa quantità fosse sufficiente il GENERE UMANO vivrebbe in ottima salute come lo è per ogni essere vivente che questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE, invece no, non è così.
Indiscutibile vero?
Detto questo, mi permetto di correggere quanto comunica l'articolo in oggetto riguardo al GLUTINE oggetto dell'articolo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/granoglutinefalsistudi.htm

Prof. Antonio De Flora "Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova

"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"

L'Acido Abscissico (ABA) è un ormone vegetale di difesa da diversi tipi di stress, che recentemente è stato dimostrato essere anche un ormone umano. Nel regno animale, le cellule che producono e che rispondono all'ABA, sono di 3 tipi: i) cellule dell'immunità innata (granulociti, microglia, monociti e macrofagi), nelle quali ABA presenta funzioni di un'inedita citochina pro-infiammatoria; ii) cellule staminali mesenchimali ed emopoietiche, che vengono espanse dall'ABA in maniera autocrina e paracrina; iii) cellule responsabili del controllo dell'omeostasi glicemica, tra cui le cellule pancreatiche ß, in cui ABA induce sintesi e rilascio di insulina (sia glucoso-indipendente sia glucoso-stimolato), e cellule di muscolo scheletrico e adipociti, che rispondono all'ABA con aumentata captazione di glucoso dovuta a traslocazione del GLUT4 sulla plasma membrana. Questi effetti dell'ABA su diversi tipi di cellule ne suggeriscono potenziali ruoli patogenetici in numerose malattie, tra cui diabete (sia T1D sia T2D), sindrome metabolica, malattie infiammatorie e autoimmuni, arteriosclerosi.

I meccanismi dell'ABA nelle cellule bersaglio hanno inizio con il legame tra ABA e LANCL2, una proteina associata alla G protein Gi, che abbiamo identificato e caratterizzato come recettore dell'ABA nei mammiferi e nell'uomo. A questa interazione fa seguito una cascata di trasduzione del segnale ABA, con 1) produzione di AMP ciclico (cAMP) e attivazione della proteina cinasi A (PKA), 2) fosforilazione PKA-mediata dell'ADP-ribosil ciclasi (ADPRC) CD38, 3) conseguente stimolazione della conversione del NAD+ in ADP-riboso ciclico (cADPR), 4) aumento dei livelli di Ca2+ intracellulare ([Ca2+]i), 5) attivazione di funzioni cellula-specifiche e Ca2+-dipendenti.

Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocontrodiabete.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 33 Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio
Torna in alto 
Pagina 33 di 34Vai alla pagina : Precedente  1 ... 18 ... 32, 33, 34  Seguente

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Forum di Salute Naturale :: Rimedi Naturali per mantenersi in buona salute :: Integratori alimentari, supplementazione e loro proprietà-
Vai verso: