Forum di Salute Naturale
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Forum di Salute Naturale

Benvenuti nel forum di incontro per appassionati di salute naturale: Integratori alimentari, argento colloidale, tecniche di benessere e buona salute. Iscriviti per interagire con il forum
 
IndicePortaleCercaRegistratiAccedi

 

 l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9
AutoreMessaggio
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeVen 14 Mag 2021 - 8:23

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/estersteceliacaevitaminad.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Ester Ste ha dei problemi ad ingoiare la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), che pare a lei siano insormontabili. Spero che le mie risposte la mettano sulla buona strada.

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/permalink/3191764804401144/

Ester Ste
ha condiviso il suo primo post.
  · 05 maggio 2021 alle ore 14:01  ·
Ciao a tutti i vorrei un info allora sono celiaca con problemi di idronefresi (sindrome del giunto sx) ho provato il di base mi ha dato problemi di sonnolenza e dolore renale prima di base 25000 olio nel 2019 provato e sospeso venerdi ho provato di base 1000 dolori renali sospeso.
Oggi ho provato montenatura vitamina d (vegetale) dolori di stomaco con eruttazione.
2 anni fa ho avuto problemi con i funghi.
Vorrei qualche consiglio.
Grazie

Franco Genre
Ciao Ester Ste, prima di precedere nelle informazioni richieste, mi sento di doverti informare che la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) è AUTOPRODOTTA dal tuo corpo esponendoti al sole, il quel con i suoi raggi UV, questi colpendo il tuo COLESTEROLO, un grasso, lo trasmutano in vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), esattamente come quello che tu ingoi per bocca. ------continua------>

Genre Franco
Ho detto "esattamente come quello che ingoi", infatti, e dato che gli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) non sono come una pera o una mela le quali possono essere una varietà o l'altra, la differenza stà nel fatto che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" si riconoscono SOLO con formula chimica.  ------continua------>

Genre Franco
La formula di questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) è esattamente: C27H44O, quindi potrai capire che la vitamina D3 (COLACALCIFEROLO) in commercio è esattamente questa formula, che se non lo è NON è vitamina D3 (COLECALCIFEROLO). LMentre con la parola COLECALCIFEROLO si intende una forma delle 3 (tre) che usano gli esseri vivemnti. ------continua------>

Genre Franco
La prima forma detta COLECALCIFEROLO, è quella che il corpo di ogni essere vivente si AUTOPRODUCE, ma che il genere umano, l'unica specie che ne è CARENTE, ed è per questo motivo che la ingoia in UI. Devi sapere che però questa forma NON E' ATTIVA. ------continua------>

Genre Franco
Quindi il corpo la immagazzina nel grasso in quanto è liposolubile e non essendo ATTIVA non può causare alcun danno. La seconda forma è il COLECALCIFEROLO cui il corpo al bisogno la porta al fegato e li viene attivata nella forma 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3). E quì i'inghippo per cui personalmente avendo certezza che il mio corpo NON E' STUPIDO, quindi egli non riesce ad attivarne di più per causarsi danni. ------continua------>

Genre Franco
Ho anche certezza che, dato che il corpo di ogni essere vivente sà AUTOGUARIRSI ma non ad AUTOLESIONARSI, che nel caso la vita sul pianeta terra non esisterebbe più, ecco che quanto descritto dal SISTEMA è come sempre FALSO, per loro tornaconto. ------continua------>

Genre Franco
E non basta, in quanto la vitamina D3 che circola nel sangue, in caso di bisogno passando attraverso i reni, quì viane ancora traformata nella terza forma detta 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D). Tutta la spegazione chiara chiara è dettagiatamente spiegata sulla pagina che recita: ------continua------>

Genre Franco
"Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:
INFORMAZIONI PER PAZIENTI
Significato diagnostico
Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.  http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/sarasiliquinivitaminadlaverita.htm  ------continua------>

Genre Franco
Chiarito prima questo, ora mia cara Ester Ste, dopo averti spiegato che da qualsiasi ditta tu acquisti questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) il prodotto non può essere diverso in quanto una unica formula chimica, quindi non riesco proprio a concepire rurri i tuoi problemi che in verità non ho mai sentito, ma che penso tu li senta veramente, in quanto causati dalle informazioni che circolano sul web, la prima delle quali che la vitamina D3 INTOSSICA. ------continua------>

Genre Franco
E' chiaro che il cervello umano è capace di creare ogni forma di difesa, come ho certezza che sia nel tuo caso. Non è mia intezione offenderti, ma la mia intezione è di darti la GIUSTA informazione che riesca a sostituire nel tuo cervello quelle informazioni che è LESIVA e FALSA.    ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/estersteceliacaevitaminad.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeDom 16 Mag 2021 - 10:21

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadlameraviglia.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Ogni giorno che passa, trovando sul web nuovi articoli sull'"ALIMENTO ESSENZIALE" e AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi: la vitamina D3, si impara sempre più a conoscerla ed a capire la sua VERA importanza.
Se poi questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) che si dovrebbe fare AUTOPRODURRE dal proprio corpo, non avendo la possibilità di esporsi al sole, è bene ingoiarne la quantità necessaria consigliata da molti specialisti. Lo specialista che con un suo video è chiaro nelle dosi giornaliere sottopongo quanto dichiara.
La pagina recita:
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadcoimbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di xexxo e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.

Se poi insieme a questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) controlliamo il nostro Ph nelle urine e se il risultato è k'ACIDITA', ingoiando del BICARBONATO DI SODIO, il quale alcalinizza il corpo.
La pagina recita:
"
Che il pH sia influenzato dal BICARBONATO DI SODIO, ormai è una cosa risaputa specialmente dagli sportivi, in quanto il pH alcalino vuol dire salute e DIFESE IMMUNITARIE alte.
Mi permetto di riportare un detto poco conosciuto:
"Si nasce alcalini e si muore acidi"
a conferma della tesi è necessario mantenere il corpo ALCALINO come quando si è nati, è quindi importantissimo onde mantenersi in SALUTE.
Ingoiando quindi, il BICARBONATO DI SODIO, il prodotto più alcalino che si conosca, si alcalinizza il corpo dandogli modo di difendersi dalle malattie.
La pagina in oggetto recita:
"Se stai mangiando bene e vivi in modo pulito, allora sì, puoi bere acqua comune con un pH leggermente al di sopra del neutro. Tuttavia, se stai mangiando la tipica dieta occidentale, ricca di carne, cereali, bibite e zuccheri che acidificano il corpo, allora è un'altra storia. Il tuo bilanciamento di pH è ormai così lontano dai livelli normali che per contrastarlo devi alcalinizzare l'acqua. La mia raccomandazione sul valore del pH per l’acqua da bere tutti i giorni è di circa 7,5-8, a seconda di quanto è “acida” la vostra dieta. Un consumo di acqua con pH più alto per periodi prolungati, dovrebbe essere riservato solo a circostanze particolari. Le acque di montagna più famose del mondo, le acque rinomate per le loro proprietà curative, sono altamente alcaline. Mi riferisco alle acque che scendono dall'Himalaya, e in particolare alle acque della Valle Hunza, che hanno un pH tra il 9 e l’11.
Non bisogna necessariamente essere un medico per praticare la cura del pH. Ogni praticante delle arti curative e ogni madre e padre hanno bisogno di capire come utilizzare il bicarbonato di sodio. La carenza di bicarbonato è un problema reale che peggiora con l'età, ecco perchè è importante capire e apprezzare tutta la ricchezza del bicarbonato di sodio."
Questo perchè ormai tutti l'abbiamo capito e sappiamo che il cancro e tutte le altre malattie, vivono solo in ambiente ACIDO, quindi il nostro compito è di tornare bambini con l'unica cosa possibile: il PH.
Per parlarvi del BICARBONATO DI SODIO, una forma di SODIO che circola nel SANGUE di ogni specie ANIMALE, e non solo, ma anche nella LINFA VEGETALE è indispensabile che premetta alcune importantissime informazioni..
ANTIACIDO. Il bicarbonato di sodio è una sostanza leggermente alcalina, cioè basica. Il pH è neutro quando è pari a 7, al di sotto è acido e al di sopra è basico. Il bicarbonato ha un pH attorno a 8 (al massimo 9).
La pagina recita:
"Molto utilizzato in quasi tutte le abitazioni fino al secolo scorso, anche per la mancanza di prodotti alternativi, il bicarbonato oggi non è valorizzato e utilizzato come meriterebbe. Eppure possiede molte qualità che lo rendono molto apprezzabile, sia per un uso personale che per quello industriale: è molto versatile, economico e soprattutto ecologico. Gli antichi ne conoscevano già i più comuni utilizzi, ma solo a partire dal 1800, con la produzione in larga scala a livello industriale, il bicarbonato è diventato di uso comune e si sono apprezzate anche altre sue virtù.
https://sorgentenatura.it/speciali/il-bicarbonato-una-sostanza-naturale-dalle-numerose-virtu

Ora, capisco perfettamente il perchè questo BICARBONATO DI SODIO non è conosciuto sull'uso personale, ma solo sull'uso per i comuni utilizzi dei problemi di casa.
Ma perchè questo?
I motivi sono ancora pià semplici, infatti la pagina recita:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-medica/principi-attivi/bicarbonato-di-sodio/

Mentre l'AIRC della ricerca sul cancro scrive:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni-tumori/corretta-informazione/bicarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodiomilleusi.htm

E' difficile capire il motivo cui una organizzazione impedisce con tanta cura che questo BICARBONATO DI SODIO sia conosciuto dalla popolazione umana.
Detto questo dobbiamo partire dal fatto che il SODIO è uno dei quattro sali minerali insieme al POTASSIO, al MAGNESIO ed il CALCIO, che sono indicati come LA BASE DELLA CELLULA.
La pagina recita:
"Nel nostro organismo, normalmente avvengono fenomeni di natura elettrica e di natura atomica, sia negli interscambi fra cellula e cellula che all'interno della cellula stessa.
Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio.
Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio.
L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità
- un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio
- un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/ribosiopotassiofunzione.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodiophecancro.htm

Ecco per cui unire la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) al pH, e non essere CARENTI di ACIDO ASCORBICO e CLORURO DI MAGNESIO vuol dire SALUTE.

Mi permetto di fare una sintesi che ritengo molto importante e comprensibile da tutti.
Dato che ingoiando della vitamina D3 si ingoia una forma detta COLECALCIFEROLO, che però NON è una forma attiva, e questo il corpo lo immagazzina nei grassi in quanto il COLECALCIFEROLO è un OLIO, per poi prelevarlo al bisogno. Questo NATURALMENTE viene AUTOPRODOTTO dal corpo usando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i raggi UV del SOLE, ma è la STESSA COSA del cosi detto "integratore" in quanto formula chimica, che mi permetto di consigliare di ingoiarne costantemente ogni giorno a chi pensa di esserne CARENTE, anche senza un esame del sangue, dato che i medici sono restii a farlo fare. Lo consiglio in quanto il 90% della popolazione non esponendosi al sole ne è sicuramente CARENTE. La esposizione dovrebbe essere GIORNALIERA
Al bisogno lo preleva ed è ancora COLECALCIFEROLO, e lo preleva per portarlo al fegato che lo trasforma in altra forma detta "25 -OH-D3", che è la forma ATTIVA che circola nel sangue ed è quella rilevata quando viene fatto l'esame del sangue.
Ma non basta, al bisogno poi questa forma "25 -OH-D3", circolando nel corpo trasportata dal sangue, viene portata nei reni, nei quali al bisogno, questa "25 -OH-D3" viene ancora trasformato in un'altra forma detta "D 1,25-OH", Una forma molto importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
Chiarito questo, che poi potrete leggere chiaramente e dettagliatamente spiegato dall'articolo in oggetto, NON RIESCO PROPRIO A CONVINCERMI CHE QUESTI PASSAGGI LO FACCIA UN CORPO STUPIDO, IN QUANTO CHE, SE COSI' FOSSE SAREBBE "AUTOLESIVO", ma dato che il corpo AUTONOMAMENTE, quindi senza l'uso del cervello, proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, sono certo che UCCIDERSI autonomamente non lo farebbe MAI.
Invece chi vuole convincermi di questo è una persona di MALAFFARE, e mi dispiace che sia proprio quella che dichiara di vuole la mia SALUTE.

Ed ora ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA.

Ed è sul risultato degli esami che si scrive che il valore oltre 100 di 25-idrossi vitamina D (25(OH)D) addirittura INTOSSICAZIONE.
Come è possibile questo fatto?
Non riesco proprio ad ammettere che il mio corpo sia tanto stupido da ATTIVARSI questa vitamina D3 fino a causarsi autonomamente dei danni, e voi?
Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14.htm
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 22.9 valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE 223 valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14a.htm
La tabella a cui mi riferisco e che giudico valevole è riportata da molti articoli, uno di questi è quello a cui mi riferisco che dice:
< 10 ng/ml Carenza
10 e 30 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
>100 ng/ml Tossicità
Si è capito che la INTOSSICAZIONE non può esistere in quanto il corpo dell'individuo è capace a gestire ciò che è nel suo corpo, e nel caso della vitamina D3, addirittura se la AUTOPRODUCE ad ogni esposizione al sole. Ciò che NON sà gestire sono i prodotti CHIMICI VELENOSI delle "ricerche scientifiche" e che con questo corpo NON HANNO NULLA A CHE VEDERE.
L'importante e comunque è ingoiare e10000 UI al giorno ed il valore nel sangue non deve essere solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml e NON ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogliamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 100.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare. La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadcoimbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di xexxo e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/omocisteina.htm
Insieme agli esami del sangue, per avere una fotografia completa della tua SALUTE, è IMPORTANTISSIMO il valore del pH delle urine. L'interpretazione è semplicissima, con il pH sotto il 5.5 (ACIDO) il corpo è a disposizione delle malattie, mentre il valore uguale e sopra il 6 (BASICO) le malattie stanno lontano da quel corpo.
Ma insieme non deve mancare una ECOGRAFIA ai RENI per avere la certezza che non vi siano delle CISTI, le quali, come abbiamo visto, possono creare dei disturbi senza dare alcun segnale poichè ASINTOMATICHE. Primo fra questi la IPERTENSIONE, di cui ormai troppe persone ne soffrono.
"I reni, inoltre, producono sostanze che aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a fabbricare i globuli rossi."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/cistirenalipressione.htm
mentre l'altra dice:
"QUALI I SINTOMI DI MALATTIA RENALE?
I sintomi sono precisi. Si parla di sete insistente, di mancanza di appetito, di gonfiori alle mani e ai piedi, di dolori all’inguine e allo stomaco, segnalatori di disordine renale. Si parla di dolori lombari alla bassa schiena o ai fianchi. Si parla di ematuria, ovvero di sangue nelle urine per rottura di qualche ciste. Si parla di ipertensione arteriosa. Si parla di nausea e vomito. Si parla di urine scarse, torbide e colore rosso cupo (anziché acquose trasparenti o giallo paglierino). Le irritazioni hanno come causa comune la presenza nel sangue di sostanze estranee introdotte con nutrizione sballata per via nasale, orale e cutanea.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/reniilcentro.htm
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D poichè questi hanno un legame imprenscindibile, data la necessità del COLESTEROLO per AUTOPRODURRE questa vitamina D. Te lo dice la dottoressa e lo trovi sopra.
MENTRE PER I VALORI 30 E 50 ng/ml è FALSO, POICHE' QUESTI VALORI SONO STATI FISSATI DALLA MEDICINA SPERIMENTANDO SU PERSONAGGI SCORBUTICI E CIOE' "CARENTI" DI ACIDO ASCORBICO IL QUALE METTE IL CORPO IN CONDIZIONE DI ESSERE AL TOP E QUINDI COME STABILITO DA MADRE NATURA E LA EVOLUZIONE. Il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)"
LA PROVA E' SU QUESTO LINK:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/vitaminadintossicazione.htm
"che però STRIDONO con i valori rilevati alla sign.ra Maria che sono esattamente 780 ng/ml.
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 780 ng/ml (30.0-74.0)"
ED I NOSTRI, DI FRANCA E ME CHE ABBIAMO DEI VALORI PIU' O MENO SIMILI:
"Esami in data 17-07-2015
COLESTEROLO TOTALE 180 mg/dl (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH) 27.5 pg/ml (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 121 ng/ml (30.0-74.0)"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/esamemariucciapal.htm
Avendo ottenuto questo valore e sapendo che il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)" Quindi passiamo sicuramente a 5000 UI pari a 20 gocce giornaliere monitorando il valore appena sotto i 70.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/vitaminadintossicazione.htm

L’80% del fabbisogno di vitamina D è garantito dalla irradiazione solare in quanto il contenuto di questo nutriente nei cibi è molto basso. Ma proprio qui nasce il problema, perché diversi milioni di anni dell’ evoluzione umana li abbiamo passati in Africa, in una savana con pochi alberi, con il sole a picco e quindi con la pelle esposta al sole per quasi tutto il giorno. Ma circa 150.000 anni fa un gruppo di noi decise di andare fuori dal continente africano e si diffuse in tutto il mondo, compresi i territori più a nord come l’attuale scandinavia, dove di sole se ne vede decisamente ben poco.
Per sopperire al problema le popolazioni proto-scandinave furono le prime a digerire il lattosio, per poter adattarsi almeno a prendere la vitamina D dai latticini; per questo motivo in scandinavia c’è tutt’ora il più alto tasso di tolleranza al lattosio al mondo. Questo non ha risolto del tutto il problema perché, come abbiamo visto, la vitamina D negli alimenti è scarsa e in più c’è a tendenza dei scandinavi ad essere chiusi e a ricercare la solitudine, che a volte diventa un problema, soprattutto durante la stagione invernale.
Il lungo, freddo e buio inverno di quei territori può uccidere, specialmente nei piccoli villaggi di campagna: difficili situazioni personali e familiari portano spesso a crisi depressive. Tante persone non riescono a superare queste crisi e, unitamente ai lunghi mesi di solitudine, arrivano a togliersi la vita. Il suicidio è un problema serio per esempio in Finlandia, visto che possiede la più alta percentuale di suicidi con arma da fuoco in Europa e la seconda più alta nel mondo dopo gli Stati Uniti, mentre qui in Italia i suicidi sono “solo” un terzo di quelli finlandesi. Per combattere il buio e la conseguente depressione stagionale in moltissime case viene installata una speciale lampada che simula il sorgere della luce del sole in modo da rendere il risveglio più naturale.
Tutto questo perché c’è un collegamento poco conosciuto tra vitamina D e depressione, comprovato proprio da diversi studi scientifici sia scandinavi in adulti e anche in giovani americani (“Serum vitamin D concentrations are related to depression in young adult US population”: the Third National Health and Nutrition Examination Survey).
Ma in realtà questa situazione non riguarda solo le popolazioni a nord del mondo, ma anche tutti noi, perché siamo per la maggior del tempo chiusi nelle nostre case e nei nostri uffici, abbiamo vestiti che ci coprono completamente anche quando siamo all’aperto e non bastano certo i 15 giorni al mare per la fare la scorta di vitamina D per il resto dell’ anno.
Insomma, come al solito, l’ uomo ha bisogno di tantissimi anni (anche centinaia di migliaia) per adattare il DNA alla nuova situazione di cibo, ambiente e malattie al di fuori della natia Africa e quelle poche decine di migliaia di anni in giro per il mondo, chiusi nelle case, indossando abiti molto più coprenti (in alcune regioni medio-orientali sono scoperti solo gli occhi delle donne) non sono certo bastati per adattare il nostro organismo alla scarsità di sole.
....
Del resto, non certo a caso, l’ estate è da sempre la stagione degli amori, stimolati anche da una maggiore esposizione al sole in spiaggia, che permette così una surplus di sano testosterone per ambedue i sessi.
Controllare che i propri livelli di vitamina D siano nella norma, potrebbe essere addirittura fondamentale anche per poter dimagrire, in quando gli obesi producono il 10% di questa sostanza rispetto ai normopeso e questa carenza interferisce con la funzionalità della leptina. Quest’ ultima è un ormone-messaggero costituita da cellule adipose che comunica all’ipotalamo (un piccola ghiandola del cervello) quanto grasso è immagazzinato nel corpo e quindi segnala che lo stomaco è pieno, togliendo cosi la fame.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadsesso.htm
La pagina recita:
"Questa foto dimostra chiaramente IL CICLO della AUTOPRODUZIONE e di come viene ingoiata questa vitamina D nei CIBI NATURALI, in forma di colecalciferolo, per poi seguire un unico CICLO trasformato nella forma attiva nel fegato che circola nel sangue, ma che poi viene trasformata nei reni in altra forma ancora, la quale viene usata dal corpo per lo scheletro aiutando il SILICIO ORGANICO per fissare il CALCIO nelle ossa.

L'articolo conferma che la vitamina D è un ORMONE importantissimo per la continuazione della specie, poichè è quella che influisce sulla libido, quindi sugli ORMONI sia maschili che femminili.
sLa pagina recita:
"Una carenza di questa comporta una serie di ripercussioni sulla nostra salute. E anche sulla vita privata…
SALVO CAGNAZZO
Non servono pasticche blu o un bicchierino in più. Per migliorare il xexxo, secondo la scienza, c’è una soluzione molto più semplice. Naturale. Parliamo della vitamina D. La cosiddetta “vitamina del sole”, che possiamo facilmente assorbire dall’esposizione solare durante l’estate, è essenziale per una serie di benefici per la salute. Come la cura delle ossa, del cervello e del sistema immunitario. Ma agisce anche sugli ormoni. Quelli maschili e quelli femminili.
Tuttavia, durante l’inverno, tale carenza è evidente. E va supplita in qualche modo. Perché la vitamina può influire sulla libido, come ha spiegato Rob Hobson, responsabile della nutrizione di Healthspan e co-autore della Detox Kitchen Bible. “Ci sono molti fattori che possono influenzare la libido come lo stress, l’ansia, la depressione, i farmaci, il fumo, il bere, la malattia e il sovrappeso”.
E’ una questione di ormoni: la Vitamina D influisce anche su questi, sia maschili che femminili
“Questi fattori possono influire sulle scelte alimentari che facciamo, che a loro volta possono influenzare l’assunzione di nutrienti e la qualità della nostra dieta. E possono anche agire sul fabbisogno corporeo di alcuni nutrienti o influenzarne l’assorbimento nel corpo. L’effetto congiunto di queste condizioni determina un impatto sulla libido”. Lo dice Hobson.
Ma vediamo cosa dice la scienza a tal proposito. Uno studio, pubblicato sulla rivista Clinical Endocrinology, ha rivelato che gli uomini con livelli adeguati di nutrienti avevano più testosterone, i famosi ormoni sessuali maschili, rispetto a chi aveva livelli più bassi. Anche un’altra ricerca, pubblicata sul Journal of International Urology and Nephrology, ha dimostrato che le donne con disfunzioni sessuali avevano livelli ematici più bassi di vitamina D. Il che sembrerebbe causare difficoltà con l’eccitazione, la lubrificazione. E anche con la soddisfazione. Quindi con l’orgasmo.
I risultati si collegano con altri studi che suggeriscono che la mancanza di luce solare durante l’inverno influisce sui livelli di estrogeni, gli ormoni sessuali femminili. Con il 40 per cento degli adulti che soffrono di vitamina D bassa durante l’inverno, secondo la National Diet and Nutrition Survey del Regno Unito, è probabile che molti problemi nella camera da letto potrebbero essere risolti facilmente. Con una compressa. O mangiando cibi ricchi di vitamina D, come pesce, uova e funghi. O con una fuga di coppia in qualche isola tropicale. Ma magari.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadormoni.htm
Nuova pagina recita:
"Vitamina D: il Regno Unito la distribuisce contro il Covid-19 08 novembre 2020
Un articolo RECENTISSIMO in quanto oggi 11 novembre 2020..
La parte dell'articolo recita:
"Un alleato importante a difesa della salute, del quale però non bisogna abusare, perché un’assunzione eccessiva può causare disturbi quali mal di testa, vomito, contrazioni muscolari e nei casi più gravi anche formazione di CALCOLI."
Strano, molto strano, fino a ieri, secondo la medicina e sopratutto detto dai farmacisti a chi chiede dell"ACIDO ASCORBICO (vitamina C), a causare i CALCOLI è appunto questo ACIDO ASCORBICO.
Ora cambiamo COLPEVOLE?
Letteralmente VERGOGNOSO per questi individui, che stanno dimostrando di essere LORO la causa delle malattie umane.
Anche perchè la vitamina D circola, come l'ACIDO ASCORBICO ogni secondo in TUTTI glli indicidui viventi senza distinzione di RAZZE o di REGNI, e sono certo che ciò che stà nel mio corpo NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO MAI CON NESSUNA DOSE, altrimenti sarebbe la fine delle specie.
Come esempio riporto il fatto che sopratutto nelle acque di mare, vi è il CLORURO DI MAGNESIO, altro "ALIMENTO ESSENZIALE", tutti quegli individui, sia ANIMALI che VEGETALI se dovessero soffrire di IPERMAGNESEMIA o ALLERGIA a questa dorma di magnesio, queste acqua non conterrebbero pià vita in quanto ESTINTE DA SEMPRE.
E dato che ogni infividuo sie del REGNO SNIMALE che del REGNO VEGETALE l'ACCIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO per tutta la loro vita, infatti la medicina dice che se vuoi vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, quindi se fosse vero la faccenda detta sopratutto dai farmacisti sui CALCOLI RENALI, dovremmo avere TUTTI gli animali sofferenti di CALCOLI RENALI.
E dato che loro, non vivendo chiusi in casa ma vivendo alla'aperto ed al SOLE si autoproducono anche la vitamina D senza problemi, quindi secondo questo articolo, ora per loro soffrire di CALCOLI RENALI dovrebbe essere una loro disgrazia, ma questo non mi risulta, o risulta a Voi?
Invece non riesco a dichiarare che abbiamo a che fare con individui indescrivibilmente INTERESSATI, ma non alla SALUTE UMANA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadforseinghilterra.htm
Apporta numerosi benefici all’organismo e diminuisce l’incidenza di gravi disturbi: tumori, malattie cardiovascolari, ma anche diabete, artrite reumatoide, disturbi ossei, ed ha anche un’azione di potenziamento generale a livello del sistema immunitario.
Indice contenuti nascondi
1. Approccio generale ai benefici della Vitamina D
2. L’integrazione è consigliata nei seguenti casi:
3. I benefici della Vitamina D: osteoporosi e tumori
4. Vitamina D e patologie cardiache
5. La vitamina D: la ” vitamina delle meraviglie “
Approccio generale ai benefici della Vitamina D

Secondo il britannico The Independent è la wonder vitamin che ricopre un ruolo fondamentale per il benessere dell’intero organismo; un elemento essenziale per la nostra vita che grazie alla forza del sole porta la luce nel nostro corpo, una luce capace di farci rinascere e mantenerci brillanti ed in forma.

La vitamina D è prodotta dalla pelle mediante la luce del sole, sono infatti sufficienti 15 minuti al giorno perché l’organismo possa produrre la quantità necessaria, inoltre quella in “eccesso” prodotta nel periodo estivo, viene immagazzinata ed utilizzata nei mesi invernali.

E’ possibile integrarla nel caso in cui, per condizioni climatiche o abitudini di vita, si abbia una minore possibilità di esporsi alla luce solare; tra gli alimenti più utili alla formazione della vitamina D troviamo:
latte, burro, tuorlo d’uovo, olio di fegato di merluzzo, sgombro salmone, tonno ed i vegetali a foglia scura.
L’integrazione è consigliata nei seguenti casi:

Bambini, per aiutare la formazione e crescita di denti ed ossa
Adulti, in caso di sindrome premestruale, menopausa, malattie renali, intestinali o epatiche
Anziani, osteoporosi

E’ necessario prestare molta cura per l’assunzione di elevate dosi di vitamina D, che dovrebbero essere consigliate solo in caso di effettivo bisogno e sotto stretto controllo medico, in quanto potrebbero risultare tossiche.
I benefici della Vitamena D: osteoporosi e tumori

Comparando i dati risultanti da numerose sperimentazioni potremmo affermare che questa vitamina liposolubile, intervenendo nel processo di assorbimento del calcio è estremamente importante per la salute ossea, prevenendo rachitismo e osteoporosi; inoltre i ricercatori del Moores Cancer Center dell’University of California di San Diego, hanno riscontrato che alti livelli di vitamina D e vicinanza all’equatore (quindi maggior possibilità di sfruttare la luce solare) sono correlati ad una minore incidenza del tumore al seno.

Anche il tumore al polmone verrebbe più facilmente contrastato con l’esposizione alla luce del sole e quindi una maggior produzione di vitamina D potrebbe, come affermato da Cetric Garland, a capo dello studio californiano, rallentare la separazione delle cellule epiteliali sulla superficie polmonare stessa; infatti le cellule iniziano solitamente a dividersi in maniera incontrollata, mentre l’azione della vitamina D porterebbe a rilasciare sostanze chimiche in grado di costituire con il calcio una sorta di collante che ridurrebbe questa errata separazione.
Vitamina D e patologie cardiache

A bassi livelli di vitamina D corrisponderebbe una maggiore incidenza di patologie cardiache, questo è il risultato dello studio coordinato da Thomas Wang dell’Harward Medical School di Boston, che dopo aver considerato oltre 1700 soggetti, è giunto ad individuare alcuni recettori della vitamina D sui muscoli cardiaci e sulle pareti dei vasi sanguigni anche se saranno necessari approfonditi studi per poter comprendere meglio i meccanismi alla base di questa correlazione.
La vitamina D: la ” vitamina delle meraviglie “

Quindi possiamo senza dubbio affermare che la vitamina D è la “wonder vitamin” è la “vitamina delle meraviglie” in quanto è in grado di apportare numerosi benefici all’organismo e di diminuire l’incidenza di gravi disturbi: tumori, malattie cardiovascolari, ma anche diabete, artrite reumatoide, disturbi ossei, ed anche un’azione di potenziamento generale a livello del sistema immunitario in grado quindi di aumentare le difese organiche.

Ricordiamo infine che, pur essendo necessaria la luce solare, è tuttavia utile raccomandare una moderata esposizione ai raggi del sole onde evitare spiacevoli conseguenze.

autore: Marco Arnaboldi
Redazione

Ogni giorno che passa, trovando sul web nuovi articoli sull'"ALIMENTO ESSENZIALE" e AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi: la vitamina D3, si impara sempre più a conoscerla ed a capire la sua VERA importanza.
Se poi questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) che si dovrebbe fare AUTOPRODURRE dal proprio corpo, non avendo la possibilità di esporsi al sole, è bene ingoiarne la quantità necessaria consigliata da molti specialisti. Lo specialista che con un suo video è chiaro nelle dosi giornaliere sottopongo quanto dichiara.
La pagina recita:
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadcoimbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di xexxo e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.

Se poi insieme a questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) controlliamo il nostro Ph nelle urine e se il risultato è k'ACIDITA', ingoiando del BICARBONATO DI SODIO, il quale alcalinizza il corpo.
La pagina recita:
"Che il pH sia influenzato dal BICARBONATO DI SODIO, ormai è una cosa risaputa specialmente dagli sportivi, in quanto il pH alcalino vuol dire salute e DIFESE IMMUNITARIE alte.
Mi permetto di riportare un detto poco conosciuto:
"Si nasce alcalini e si muore acidi"
a conferma della tesi è necessario mantenere il corpo ALCALINO come quando si è nati, è quindi importantissimo onde mantenersi in SALUTE.
Ingoiando quindi, il BICARBONATO DI SODIO, il prodotto più alcalino che si conosca, si alcalinizza il corpo dandogli modo di difendersi dalle malattie.
La pagina in oggetto recita:
"Se stai mangiando bene e vivi in modo pulito, allora sì, puoi bere acqua comune con un pH leggermente al di sopra del neutro. Tuttavia, se stai mangiando la tipica dieta occidentale, ricca di carne, cereali, bibite e zuccheri che acidificano il corpo, allora è un'altra storia. Il tuo bilanciamento di pH è ormai così lontano dai livelli normali che per contrastarlo devi alcalinizzare l'acqua. La mia raccomandazione sul valore del pH per l’acqua da bere tutti i giorni è di circa 7,5-8, a seconda di quanto è “acida” la vostra dieta. Un consumo di acqua con pH più alto per periodi prolungati, dovrebbe essere riservato solo a circostanze particolari. Le acque di montagna più famose del mondo, le acque rinomate per le loro proprietà curative, sono altamente alcaline. Mi riferisco alle acque che scendono dall'Himalaya, e in particolare alle acque della Valle Hunza, che hanno un pH tra il 9 e l’11.
Non bisogna necessariamente essere un medico per praticare la cura del pH. Ogni praticante delle arti curative e ogni madre e padre hanno bisogno di capire come utilizzare il bicarbonato di sodio. La carenza di bicarbonato è un problema reale che peggiora con l'età, ecco perchè è importante capire e apprezzare tutta la ricchezza del bicarbonato di sodio."
Questo perchè ormai tutti l'abbiamo capito e sappiamo che il cancro e tutte le altre malattie, vivono solo in ambiente ACIDO, quindi il nostro compito è di tornare bambini con l'unica cosa possibile: il PH.
Per parlarvi del BICARBONATO DI SODIO, una forma di SODIO che circola nel SANGUE di ogni specie ANIMALE, e non solo, ma anche nella LINFA VEGETALE è indispensabile che premetta alcune importantissime informazioni..
ANTIACIDO. Il bicarbonato di sodio è una sostanza leggermente alcalina, cioè basica. Il pH è neutro quando è pari a 7, al di sotto è acido e al di sopra è basico. Il bicarbonato ha un pH attorno a 8 (al massimo 9).
La pagina recita:
"Molto utilizzato in quasi tutte le abitazioni fino al secolo scorso, anche per la mancanza di prodotti alternativi, il bicarbonato oggi non è valorizzato e utilizzato come meriterebbe. Eppure possiede molte qualità che lo rendono molto apprezzabile, sia per un uso personale che per quello industriale: è molto versatile, economico e soprattutto ecologico. Gli antichi ne conoscevano già i più comuni utilizzi, ma solo a partire dal 1800, con la produzione in larga scala a livello industriale, il bicarbonato è diventato di uso comune e si sono apprezzate anche altre sue virtù.
https://sorgentenatura.it/speciali/il-bicarbonato-una-sostanza-naturale-dalle-numerose-virtu

Ora, capisco perfettamente il perchè questo BICARBONATO DI SODIO non è conosciuto sull'uso personale, ma solo sull'uso per i comuni utilizzi dei problemi di casa.
Ma perchè questo?
I motivi sono ancora pià semplici, infatti la pagina recita:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-medica/principi-attivi/bicarbonato-di-sodio/

Mentre l'AIRC della ricerca sul cancro scrive:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni-tumori/corretta-informazione/bicarbonato

Ecco per cui unire la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) al pH, e non essere CARENTI di ACIDO ASCORBICO e CLORURO DI MAGNESIO vuol dire SALUTE.

Mi permetto di fare una sintesi che ritengo molto importante e comprensibile da tutti.
Dato che ingoiando della vitamina D3 si ingoia una forma detta COLECALCIFEROLO, che però NON è una forma attiva, e questo il corpo lo immagazzina nei grassi in quanto il COLECALCIFEROLO è un OLIO, per poi prelevarlo al bisogno. Questo NATURALMENTE viene AUTOPRODOTTO dal corpo usando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i raggi UV del SOLE, ma è la STESSA COSA del cosi detto "integratore" in quanto formula chimica, che mi permetto di consigliare di ingoiarne costantemente ogni giorno a chi pensa di esserne CARENTE, anche senza un esame del sangue, dato che i medici sono restii a farlo fare. Lo consiglio in quanto il 90% della popolazione non esponendosi al sole ne è sicuramente CARENTE. La esposizione dovrebbe essere GIORNALIERA
Al bisogno lo preleva ed è ancora COLECALCIFEROLO, e lo preleva per portarlo al fegato che lo trasforma in altra forma detta "25 -OH-D3", che è la forma ATTIVA che circola nel sangue ed è quella rilevata quando viene fatto l'esame del sangue.
Ma non basta, al bisogno poi questa forma "25 -OH-D3", circolando nel corpo trasportata dal sangue, viene portata nei reni, nei quali al bisogno, questa "25 -OH-D3" viene ancora trasformato in un'altra forma detta "D 1,25-OH", Una forma molto importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
Chiarito questo, che poi potrete leggere chiaramente e dettagliatamente spiegato dall'articolo in oggetto, NON RIESCO PROPRIO A CONVINCERMI CHE QUESTI PASSAGGI LO FACCIA UN CORPO STUPIDO, IN QUANTO CHE, SE COSI' FOSSE SAREBBE "AUTOLESIVO", ma dato che il corpo AUTONOMAMENTE, quindi senza l'uso del cervello, proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, sono certo che UCCIDERSI autonomamente non lo farebbe MAI.
Invece chi vuole convincermi di questo è una persona di MALAFFARE, e mi dispiace che sia proprio quella che dichiara di vuole la mia SALUTE.

Ed ora ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA.

Ed è sul risultato degli esami che si scrive che il valore oltre 100 di 25-idrossi vitamina D (25(OH)D) addirittura INTOSSICAZIONE.
Come è possibile questo fatto?
Non riesco proprio ad ammettere che il mio corpo sia tanto stupido da ATTIVARSI questa vitamina D3 fino a causarsi autonomamente dei danni, e voi?
Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14.htm
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 22.9 valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE 223 valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14a.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di xexxo e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/omocisteina.htm
L’80% del fabbisogno di vitamina D è garantito dalla irradiazione solare in quanto il contenuto di questo nutriente nei cibi è molto basso. Ma proprio qui nasce il problema, perché diversi milioni di anni dell’ evoluzione umana li abbiamo passati in Africa, in una savana con pochi alberi, con il sole a picco e quindi con la pelle esposta al sole per quasi tutto il giorno. Ma circa 150.000 anni fa un gruppo di noi decise di andare fuori dal continente africano e si diffuse in tutto il mondo, compresi i territori più a nord come l’attuale scandinavia, dove di sole se ne vede decisamente ben poco.
Per sopperire al problema le popolazioni proto-scandinave furono le prime a digerire il lattosio, per poter adattarsi almeno a prendere la vitamina D dai latticini; per questo motivo in scandinavia c’è tutt’ora il più alto tasso di tolleranza al lattosio al mondo. Questo non ha risolto del tutto il problema perché, come abbiamo visto, la vitamina D negli alimenti è scarsa e in più c’è a tendenza dei scandinavi ad essere chiusi e a ricercare la solitudine, che a volte diventa un problema, soprattutto durante la stagione invernale.
Il lungo, freddo e buio inverno di quei territori può uccidere, specialmente nei piccoli villaggi di campagna: difficili situazioni personali e familiari portano spesso a crisi depressive. Tante persone non riescono a superare queste crisi e, unitamente ai lunghi mesi di solitudine, arrivano a togliersi la vita. Il suicidio è un problema serio per esempio in Finlandia, visto che possiede la più alta percentuale di suicidi con arma da fuoco in Europa e la seconda più alta nel mondo dopo gli Stati Uniti, mentre qui in Italia i suicidi sono “solo” un terzo di quelli finlandesi. Per combattere il buio e la conseguente depressione stagionale in moltissime case viene installata una speciale lampada che simula il sorgere della luce del sole in modo da rendere il risveglio più naturale.
Tutto questo perché c’è un collegamento poco conosciuto tra vitamina D e depressione, comprovato proprio da diversi studi scientifici sia scandinavi in adulti e anche in giovani americani (“Serum vitamin D concentrations are related to depression in young adult US population”: the Third National Health and Nutrition Examination Survey).
Ma in realtà questa situazione non riguarda solo le popolazioni a nord del mondo, ma anche tutti noi, perché siamo per la maggior del tempo chiusi nelle nostre case e nei nostri uffici, abbiamo vestiti che ci coprono completamente anche quando siamo all’aperto e non bastano certo i 15 giorni al mare per la fare la scorta di vitamina D per il resto dell’ anno.
Insomma, come al solito, l’ uomo ha bisogno di tantissimi anni (anche centinaia di migliaia) per adattare il DNA alla nuova situazione di cibo, ambiente e malattie al di fuori della natia Africa e quelle poche decine di migliaia di anni in giro per il mondo, chiusi nelle case, indossando abiti molto più coprenti (in alcune regioni medio-orientali sono scoperti solo gli occhi delle donne) non sono certo bastati per adattare il nostro organismo alla scarsità di sole.
....
Del resto, non certo a caso, l’ estate è da sempre la stagione degli amori, stimolati anche da una maggiore esposizione al sole in spiaggia, che permette così una surplus di sano testosterone per ambedue i sessi.
Controllare che i propri livelli di vitamina D siano nella norma, potrebbe essere addirittura fondamentale anche per poter dimagrire, in quando gli obesi producono il 10% di questa sostanza rispetto ai normopeso e questa carenza interferisce con la funzionalità della leptina. Quest’ ultima è un ormone-messaggero costituita da cellule adipose che comunica all’ipotalamo (un piccola ghiandola del cervello) quanto grasso è immagazzinato nel corpo e quindi segnala che lo stomaco è pieno, togliendo cosi la fame.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadsesso.htm
La pagina recita:
"Questa foto dimostra chiaramente IL CICLO della AUTOPRODUZIONE e di come viene ingoiata questa vitamina D nei CIBI NATURALI, in forma di colecalciferolo, per poi seguire un unico CICLO trasformato nella forma attiva nel fegato che circola nel sangue, ma che poi viene trasformata nei reni in altra forma ancora, la quale viene usata dal corpo per lo scheletro aiutando il SILICIO ORGANICO per fissare il CALCIO nelle ossa.

Nuova pagina recita:
"Vitamina D: il Regno Unito la distribuisce contro il Covid-19 08 novembre 2020
Un articolo RECENTISSIMO in quanto oggi 11 novembre 2020..
La parte dell'articolo recita:
"Un alleato importante a difesa della salute, del quale però non bisogna abusare, perché un’assunzione eccessiva può causare disturbi quali mal di testa, vomito, contrazioni muscolari e nei casi più gravi anche formazione di CALCOLI."
Strano, molto strano, fino a ieri, secondo la medicina e sopratutto detto dai farmacisti a chi chiede dell"ACIDO ASCORBICO (vitamina C), a causare i CALCOLI è appunto questo ACIDO ASCORBICO.
Ora cambiamo COLPEVOLE?
Letteralmente VERGOGNOSO per questi individui, che stanno dimostrando di essere LORO la causa delle malattie umane.
Anche perchè la vitamina D circola, come l'ACIDO ASCORBICO ogni secondo in TUTTI glli indicidui viventi senza distinzione di RAZZE o di REGNI, e sono certo che ciò che stà nel mio corpo NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO MAI CON NESSUNA DOSE, altrimenti sarebbe la fine delle specie.
Come esempio riporto il fatto che sopratutto nelle acque di mare, vi è il CLORURO DI MAGNESIO, altro "ALIMENTO ESSENZIALE", tutti quegli individui, sia ANIMALI che VEGETALI se dovessero soffrire di IPERMAGNESEMIA o ALLERGIA a questa dorma di magnesio, queste acqua non conterrebbero pià vita in quanto ESTINTE DA SEMPRE.
E dato che ogni infividuo sie del REGNO SNIMALE che del REGNO VEGETALE l'ACCIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO per tutta la loro vita, infatti la medicina dice che se vuoi vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, quindi se fosse vero la faccenda detta sopratutto dai farmacisti sui CALCOLI RENALI, dovremmo avere TUTTI gli animali sofferenti di CALCOLI RENALI.
E dato che loro, non vivendo chiusi in casa ma vivendo alla'aperto ed al SOLE si autoproducono anche la vitamina D senza problemi, quindi secondo questo articolo, ora per loro soffrire di CALCOLI RENALI dovrebbe essere una loro disgrazia, ma questo non mi risulta, o risulta a Voi?
Invece non riesco a dichiarare che abbiamo a che fare con individui indescrivibilmente INTERESSATI, ma non alla SALUTE UMANA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadforseinghilterra.htm

Apporta numerosi benefici all’organismo e diminuisce l’incidenza di gravi disturbi: tumori, malattie cardiovascolari, ma anche diabete, artrite reumatoide, disturbi ossei, ed ha anche un’azione di potenziamento generale a livello del sistema immunitario.
Indice contenuti nascondi
1. Approccio generale ai benefici della Vitamina D
2. L’integrazione è consigliata nei seguenti casi:
3. I benefici della Vitamina D: osteoporosi e tumori
4. Vitamina D e patologie cardiache
5. La vitamina D: la ” vitamina delle meraviglie “
Approccio generale ai benefici della Vitamina D

Secondo il britannico The Independent è la wonder vitamin che ricopre un ruolo fondamentale per il benessere dell’intero organismo; un elemento essenziale per la nostra vita che grazie alla forza del sole porta la luce nel nostro corpo, una luce capace di farci rinascere e mantenerci brillanti ed in forma.

La vitamina D è prodotta dalla pelle mediante la luce del sole, sono infatti sufficienti 15 minuti al giorno perché l’organismo possa produrre la quantità necessaria, inoltre quella in “eccesso” prodotta nel periodo estivo, viene immagazzinata ed utilizzata nei mesi invernali.

E’ possibile integrarla nel caso in cui, per condizioni climatiche o abitudini di vita, si abbia una minore possibilità di esporsi alla luce solare; tra gli alimenti più utili alla formazione della vitamina D troviamo:
latte, burro, tuorlo d’uovo, olio di fegato di merluzzo, sgombro salmone, tonno ed i vegetali a foglia scura.
L’integrazione è consigliata nei seguenti casi:

Bambini, per aiutare la formazione e crescita di denti ed ossa
Adulti, in caso di sindrome premestruale, menopausa, malattie renali, intestinali o epatiche
Anziani, osteoporosi

E’ necessario prestare molta cura per l’assunzione di elevate dosi di vitamina D, che dovrebbero essere consigliate solo in caso di effettivo bisogno e sotto stretto controllo medico, in quanto potrebbero risultare tossiche.
I benefici della Vitamena D: osteoporosi e tumori

Comparando i dati risultanti da numerose sperimentazioni potremmo affermare che questa vitamina liposolubile, intervenendo nel processo di assorbimento del calcio è estremamente importante per la salute ossea, prevenendo rachitismo e osteoporosi; inoltre i ricercatori del Moores Cancer Center dell’University of California di San Diego, hanno riscontrato che alti livelli di vitamina D e vicinanza all’equatore (quindi maggior possibilità di sfruttare la luce solare) sono correlati ad una minore incidenza del tumore al seno.

Anche il tumore al polmone verrebbe più facilmente contrastato con l’esposizione alla luce del sole e quindi una maggior produzione di vitamina D potrebbe, come affermato da Cetric Garland, a capo dello studio californiano, rallentare la separazione delle cellule epiteliali sulla superficie polmonare stessa; infatti le cellule iniziano solitamente a dividersi in maniera incontrollata, mentre l’azione della vitamina D porterebbe a rilasciare sostanze chimiche in grado di costituire con il calcio una sorta di collante che ridurrebbe questa errata separazione.
Vitamina D e patologie cardiache

A bassi livelli di vitamina D corrisponderebbe una maggiore incidenza di patologie cardiache, questo è il risultato dello studio coordinato da Thomas Wang dell’Harward Medical School di Boston, che dopo aver considerato oltre 1700 soggetti, è giunto ad individuare alcuni recettori della vitamina D sui muscoli cardiaci e sulle pareti dei vasi sanguigni anche se saranno necessari approfonditi studi per poter comprendere meglio i meccanismi alla base di questa correlazione.
La vitamina D: la ” vitamina delle meraviglie “

Quindi possiamo senza dubbio affermare che la vitamina D è la “wonder vitamin” è la “vitamina delle meraviglie” in quanto è in grado di apportare numerosi benefici all’organismo e di diminuire l’incidenza di gravi disturbi: tumori, malattie cardiovascolari, ma anche diabete, artrite reumatoide, disturbi ossei, ed anche un’azione di potenziamento generale a livello del sistema immunitario in grado quindi di aumentare le difese organiche.

Ricordiamo infine che, pur essendo necessaria la luce solare, è tuttavia utile raccomandare una moderata esposizione ai raggi del sole onde evitare spiacevoli conseguenze.

autore: Marco Arnaboldi
Redazione
https://www.naturopataonline.org/alimentazione/vitamina-d-la-vitamina-delle-meraviglie/?fbclid=IwAR1Qq_61j55LJhvtDaU7ZNmNxfsu0BtWCBrSN_bzr8WvEWDXt5Z9oLnm2HQ

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeMar 18 Mag 2021 - 8:50

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/tarinibalborichiestavitaminad.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Il membro Tari Nibalbo, mancandogli la giusta informazione sulla vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), ne cerca una mettendo le sue richieste. Mi permetto invece, di firgli quelle verità che dovrebbero essere di tutti.

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/permalink/3193912044186420/

Tari Nibalbo
7 maggio alle ore 08:37  ·
Buongiorno,
 cerco una vitamina D3:
- Vegan
- Cruelty free
- In gocce
- Che non costi troppo
- (E, si vuole esagerare)
Prescrivibile dal medico di base
C'è da preferire l'estrazione da una pianta in particolare?
Quale e ogni quanta vitamina D3, è consigliabile abbinarci, una determinata quantità di vitamina K?
Grazie

Genre Franco
Ciao Tari Nibalbo, dalla tua domanda richiesta devo rilevare con dispiacere che nella tua vita non hai mai avuto la fortuna di avere delle informazioni in merito. Questo lo ritengo vergonoso per quelle persone che dichiarano di dedicarsi alla SALUTE umana. ------continua------> 

Genre Franco
E non solo, ma questo mi fà capire che neppure loro hanno informazioni in meirto e bisognerebbe rimanfarli a scuola. Naturalmente ho certezza che di questo questi personaggi non ne hanno colpa in quanto loro sanno solo quello che la scuola ha programmato di fargli sapere. ------continua------>

Genre Franco
Dato che il mio personale scopo non è di cercare i colpevoli, questo, lo lascio alla coscienza di ognuno di loro, ma dare la giusta informazione che ognuno di voi vorrà trarne. ------continua------>

Genre Franco
Ho citato sia il REGNO ANIMALE che il REGNO VEGETALE in quanto abbiamo certezza che non c'è vita se non c'è COLESTEROLO. A provarlo è semplicissimo in quanto i due REGNI hanno una provenienza unica e te lo provo. ------continua------>

Genre Franco
Provarlo è semplicissimo ed innegabile, infatti La pagina recita:
"Quindi possiamo dedurre senza ombra di dubbio che quanto dichiara la medicina è studiato a tavolino ed è FALSO.
Infatti sono certo che molti di voi non sanno se gli animali ed i vegetali sono FRATELLI, o almeno avendo una idea non ne avete la certezza e questo perchè TU NON DEVI SAPERE MAI, DEVI VIVERE SEMPRE NELLA INCERTEZZA.
Bene, se avete voglia chiariamo una volta per tutte questo dilemma, che è come il dilemma dell'uovo o della gallina chi è nato prima, del quale abbiamo definito che è nata prima la gallina, ma anche il gallo poichè senza i due non si continua la specie.
Dobbiamo partire dal dato che ci dicono che la vita sulla terra ferma è venuta dal mare come unicellulare, poi con la EVOLUZIONE nel tempo bicellulare, poi tricellulare e così via.
Nelle scuole elementari però, parlando della EVOLUZIONE, ci hanno detto che ad un certo punto di questa EVOLUZIONE vi fu la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE ed in REGNO VEGETALE.
Oh, ma allora questa è la prova chiara che entrambi i REGNI prima di questo passaggio erano una cosa unica, vero?
E non solo, ma sempre a scuola ci hanno detto che li unisce la CATENA ALIMENTARE, che vuol dire che gli animali si cibano dei vegetali ed i vegetali si cibano degli animali.
Non solo, ma hanno un'altra cosa UGUALE e si chiamano "ALIMENTI ESSENZIALI" o "integratori" come lo chiama erroneamente la medicina, che sono scritti a LETTERE DI FUOCO nel DNA di ogni essere vivente, sia animale che vegetale.
Quindi siamo proprio FRATELLI senza ombra di dubbio, e non solo ma abbiamo bisogno degli stessi SALI MINERALI e le stesse VITAMINE.
Oh. ma allora è anche chiaro che il SANGUE degli ANIMALI è uguale alla LINFA dei VEGETALI.
La riprova ci viene addirittura dalla medicina che ci dice che se vuoi ingoiare "vitamina C" devi ingoiare FRUTTA E VERDURA.
Quindi mi viene naturale una domanda:
"Ma come farà mai la pianta madre a fornire i suoi frutti, che sono la sua CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, di questa "vitamina C" AUTOPRODOTTA e degli altri SALI MINERALI e VITAMINE?"
Semplicissimo, è comprensibile che l'unico prodotto che può circolare nella pianta si chiama LINFA e che circolando porta il necessario per la sua vita fino alla punta più alta o in fondo ai tanti rami."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitamineABCDK.htm
dalla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffeedimetallipesantiprova.htm  ------continua------>

Genre Franco
Ecco per cui, mia cara Tari Nibalbo, la AUTOPRODUZIONE di COLESTEROLO prima e della vitamina D3 (COLECALCIFEROLO è fatta da ogni individuo vivente, poichè il suo corpo ANIMALE o VEGETALE esponendolo al SOLE, lui, con i suoi raggi UV fà il miracolo per la seconda AUTOPRODUZIONE.  ------continua------>

Genre Franco
E' facile capire che per una testa di insalata, corcolando nelle foglie la LINFA contenente il COLESTEROLO, i raggi UV trasformano questo GRASSO in vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) anche lei un GRASSO.  ------continua------>

Genre Franco
La stessia cosa è per gli animali in quanto i raggi UV colpendo la pelle,,sotto la quale circola il SANGUE nei capillari ed è lì che succede il miracolo della trasformazione del COLESTEROLO in vitamina D3 (COLECALCIFEROLO). ------continua------>

Genre Franco
Giustifico il fatto  che la vitamina D3 la chiamo COLECALCIFEROLO, lo faccio perchè questa prima di tre forme di vitamina D3, questa forma NON E' ATTIVA. Quindi ad ingoiarla NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNOnè furoi dal corpo nè nel corpo dell'individuo che la ingoia. ------continua---->

Genre Franco
Devo dire ancora che il COLECALCIFEROLO (vitamina D3) non è una varietà di pere o di mele, in quanto si riconosce SOLO con formula chimica: C27H44O. Quindi il tuo scritto: " cerco una vitamina D3:
- Vegan
- Cruelty free
- In gocce
- Che non costi troppo
- (E, si vuole esagerare)
Prescrivibile dal medico di base" non hanno un senso. ------continua------>

Genre Franco
Ti chiedo susa e perdono in quanto non è mia intezione riprenderti, ma farti capire che le tue infiormazioni i merito lasciano piuttosto a desiderare. E neppure ti faccio colpevole per questo, sia chiaro, perchè la colpa di questo la attribuisco al SISTEMA che vuole tenerci in malattia.  ------continua------>

Genre Franco
Continuando, penso che hai capito che ogni CIBO NATURALE, e non CIBO INNATURALE delle industrie contengono vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) che però per fornire questo grasso a noi, non è estratto da nessun essere vivente, tantomeno dai vegetali, ma esponendo dei cibi al sole. ------continua------>

Genre Franco
Ed infine, non potendo consigliare dosi degli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali si la vitamina D3 che la vitamina K2, ecco che per la vitamina D3 ti riporto il consiglio di uno specialista, il dottor Coimbra che dice: ------continua------>

Genre Franco
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadcoimbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di xexxo e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
Prima di procedere nella conoscenza della vitamina D (ORMONE) consiglio di vedere questo video chiarificatore intitolato:
"Vitamina D, cosa fare quando è carente"
Di questo video mi permetto di modificare il valore nel sangue rilavato in ng/ml che ritengo ottimale non inferiore al 50 ng/ml e non 30 ng/ml come indica invece il dott. Giuseppe Varcasia.  ------continua------>

Genre Franco
Mentre per la vitamina K2 eccoti un video medico che ti chiarisce molte cose oltre che consiggliarti sulla dose giornaliera: ------continua------>

Genre Franco
Per la vitamina K2 e la sua essenzialità
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminaK2base.htm
La vitamina K2 è per i denti e per la pelle e rende giovane il corpo.
A questa aggiungo un video molto importante di un sito medico:
https://www.facebook.com/StudioMedicoOrlandini/videos/439536983330545/
------continua------>

Genre Franco
Spero di essere stato chiaro e di averti aiutata a capire la importanza di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono la base della vita sul pianeta terra.    ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/tarinibalborichiestavitaminad.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeGio 20 Mag 2021 - 8:41

http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/cardiologo.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

sputtanamento dottor Lundell  http://www.butac.it/il-dott-dwight-lundell/
"NESSUNO FA MAI NULLA PER NULLA"
Questo è un vecchio proverbio, ma sopratutto un detto che ritengo sia molto adatto alle persone nei momenti attuali.
Dico attuali, poichè le persone che hanno vissuto fino a 60-100 anni fà non le si poteva attribuire questo detto.
Come poteva essere se le persone conoscevano solo le persone che gli vivevano attorno?
Il sottoscritto, nato nel 1940, fino agli anni 1950 ho vissuto solo di racconti che vi fossero paesi vicini.
Come me, sono certo, molta popolazione italiana, ma tutto il mondo è paese. 
Piano piano però le cose sono cambiate, ed anch'io non faccio più nulla per nulla. Ho uno scopo ben preciso:
"Quello di vendicarmi del SISTEMA che mi ha reso sterile con i vaccini" negli anni 60.
Questo fatto mi ha condizionato la vita, poichè anch'io come ognuno di noi, sono venuto al mondo per la continuazione della nostra specie.
La pagina recita:
""Non vi sono parole per descrivere quello che è scritto nel video, lascio l'interpretazione al lettore.
Da allora, il governo britannico è stato costretto a sospendere i vaccini relativi all'H1 N1 per i bambini al di sotto dei 5 anni, ammettendo che il vaccino avesse determinato una crescita di dieci volte di fenomeni quali violente convulsioni nei bambini.
...ed ancora....
Il governo della Finlandia si è esposto pubblicamente, ed ed ha affermato come quest'ultimo stia causando ogni genere di disordini neurologici, quali la stessa narcolessia.
...Altro pezzo importante.....
Signore e signori, noi abbiamo a disposizione i documenti delle Nazioni Unite, i documenti delle Fondazione Rochkefeller, risalenti agli anni '60, '70, '80 e '90, fino ai giorni nostri, ed è possibile leggere e rendersi conto di come ammettono di aver sviluppato vaccini per l'influenza o il tetano, all'interno dei quali hanno inserito elementi chimici ed ormoni per ridurre la vostra fertilità, o per sterilizzarvi.
...ed ancora....
Inviate tutti gli articoli mainstream che saranno sistemati in basso rispetto a questo video, in cui si parla di come governi tra i più importanti del pianeta siano stati costretti a sospendere le vaccinazioni perchè queste ultime stavano determinando un'incredibile devastazione, e avvertite tutti che i vaccini contro la influenza stagionale realizzati quest'anno conterranno anche il vaccino contro l'H1 N1, oltre naturalmente a tutti gli "extra" che loro inseriranno.
Avvertite tutti quelli che conoscete. Questa è una questione straordinariamente seria.
L'industria farmaceutica Bayer ha ammesso in tribunale di aver consapevolmente distribuito per oltre un decennio.
Lo hanno fatto a sangue freddo, si tratta di un elemento che è parte di un più ampio programma eugenetico.
I crimini delle grandi compagnie farmaceutiche sono "legioni", e (tali compagnie) dovrebbero essre messe sotto accusa, dovrebbero essere portate di fronte alla giustizia, anche perchè le loro condotte rappresentano l'elemento che pone in connessione le grandi compagnie farmaceutiche, gli organismi geneticamente modificati (OGM), e il governo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/vaccinispeciale.htm
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/burrograssisaturi.htm
Prima di procedere nella lettura di queste pagine, ti consiglio caldamente di vedere questo video:
http://www.dr-rath-alleanza.org/video/malattie_cardiocircolatorie.html
Mi permetto di proporti quanto dice il dottor Dwight Lundell che ha operato più di 5.000 persone a cuore aperto in 25 anni di tavolo operatorio e che descrive quanto ha visto ogni volta che ha aperto un petto. La causa è il COLESTEROLO?
Assolutamente NO. Cosa è il COLESTEROLO
http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/colesterolocosasapere.htm
E' l'avere nell'alimentazione giornaliera IL LATTE ED I LATTICINI la causa?
ASSOLUTAMENTE NO
Ecco la verità - il colesterolo è vitale, non male!
Una volta si vede come questo errore colossale ha cominciato e ha permesso di continuare, capirete che il colesterolo è assolutamente essenziale per la vita umana. È prodotto dal corpo, e infatti, se non si ottiene abbastanza dagli alimenti che mangiamo, il tuo corpo produrrà la propria alimentazione. Che è quanto sia importante.
Innumerevoli studi clinici hanno dimostrato che abbassando la quantità di colesterolo nella dieta non ha poco o nessun effetto sulla quantità che circola in definitiva attraverso il flusso sanguigno.
Ma, nonostante una travolgente raccolta di prove, abbiamo ancora si aggrappano alla nozione di una dieta basso contenuto di grassi, basso contenuto di colesterolo e l'idea che la malattia di cuore è il risultato di troppo colesterolo galleggiante attraverso le arterie.
Perché? Perché siamo bombardati da pubblicità di droga di statin, mass media, marketing hype e medici che insistono colesterolo devono essere abbassati.
E ancora, dopo aver seguito la teoria di colesterolo per decenni, i fatti, che hanno dimostrati di volta in volta, dicono:
Morti di malattia di cuore ha continuato a salire durante tutti questi decenni raggiungendo proporzioni epidemiche.
Riducendo il rischio di colesterolo non ha alcun effetto sul rischio di malattie cardiache.
Diete a basso contenuto di grassi non riduce il rischio di malattie cardiache.
Una dose giornaliera di aspirina, anti-infiammatori (non un emulsionante grasso!) ridurre il rischio di malattia cardiaca cronica - prova ancora una volta che l'infiammazione, il colesterolo non è il nemico interno (ignorati nello studio di Framingham).
Così, perché sono nostri medici e aziende farmaceutiche nel trattamento di colesterolo quando...
L'infiammazione è il vero motivo oltre 850.000
Persone muoiono ogni anno per malattie cardiache!
http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/cardiologopro.htm
http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/cardiologoa.htm
Cosa stà succedendo sul fatto che le uova fanno aumentare il COLESTEROLO e non se ne possono ingoiare più di due alla settimana senza correre seri rischi?
L'articolo in oggetto, datato 14/05/2018 è redatto alcuni mesi dopo il mio post sulle due uova al giorno che riporta i miei esami del sangue con un valore del COLESTEROLO a 168, valore mai avuto in tutta la mia vita.
L'articolo scrive:
"Uova e colesterolo: assolte con formula piena. Se ne possono mangiare 12 a settimana senza problemi:
Emma Morano, la donna che fino al 17 aprile dello scorso anno deteneva il record di longevità con i suoi 117 anni, mangiava 3 uova al giorno. Eppure la maggior parte di noi pensa che le uova vadano assunte con moderazione, perché contengono molto colesterolo e molti grassi e dunque possono creare problemi al cuore oltre a far ingrassare.
Ma una nuova ricerca, condotta dall’Università di Sydney, nella Sydney Medical School, dipana ogni dubbio: mangiare fino a 12 uova a settimana (ovvero quasi due al giorno) non fa aumentare di peso e neppure alza i rischi di incorrere in patologie cardiovascolari. In particolare i test condotti dai ricercatori hanno riguardato persone afflitte da diabete. Le persone con questa patologia sono ancora più a rischio degli altri perché hanno più alti livelli di colesterolo cosiddetto “cattivo”, ovvero l’Ldl che si deposita sulle arterie e che in tutti, portando al restringimento dei vasi, contribuisce enormemente alla genesi dell’aterosclerosi. Viene contrapposto al colesterolo Hdl, quello “buono”, che non provoca alcun danno alle arterie ma, anzi, rimuovendo il colesterolo dalle pareti dei vasi per trasportarlo al fegato ha una funzione protettiva. Consumare due uova fa superare di gran lunga il fabbisogno di colesterolo quotidiano. E per questo sono state per anni messe sotto accusa."

Infatti sono uscito con questo post il: 07 novembre 2017 col titolo "Mangiare ogni giorno uova fà male: In particolare è pericoloso per il COLESTEROLO? Molti studi tendono ormai a negare....."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaognigiorno.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaduealgiorno.htm
Per arrivare alle proprietà BENEFICHE della CURCUMA, dobbiamo partire da quanto ci dice lo SCIENZIATO Dr. Dwight Lundell. Egli spiega BENE che ogni nostra MALATTIA è causata dalla SOLA INFIAMMAZIONE della parte, interna od esterna che sia. Ora dopo aver controllato ed eventualmente MODIFICATO LA NOSTRA DIETA secondo il suo consiglio, dobbiamo agire sulle eventuali INFIAMMAZIONI IN ATTO (MALATTIE e DOLORI) e quindi sapendo che la CURCUMA è il miglior ANTINFIAMMATORIO al mondo sostituendo i MICIDIALI antinfiammatori, come descritto sotto, oltre che essere ancora migliore del CORTISONE, ingoiandone il NECESSARIO, secondo esperienza.
http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/curcumacardiologo.htm
Grassi saturi e colesterolo: una demonizzazione infondata
Un importante articolo da poco pubblicato dal British Medical Journal (BMJ) fa un bilancio della presunta influenza negativa dei grassi saturi e dei livelli di colesterolo sui rischi di malattie cardiovascolari.
Sul BMJ viene constatato che, per quanto la raccomandazione di eliminare i grassi saturi dall’alimentazione sia ormai consolidata da decenni, questo non solo non ha inciso positivamente sui rischi cardiovascolari, ma li ha “paradossalmente incrementati”.
Un apparente paradosso, dunque, che meritava di essere analizzato e spiegato. Con questo obiettivo è stata passata in rassegna la letteratura scientifica sull’argomento.
Il primo dato che è emerso è di particolare interesse: tra concentrazione di colesterolo, alto consumo di grassi saturi e rischi cardiovascolari non esiste un rapporto di causa – effetto (mangio così e di conseguenza mi ammalo), né alcuna associazione significativa, ma solo una “correlazione”, spiegabile tenendo in considerazione molte altre variabili.
Altro elemento importante è che sono proprio i grassi saturi ad aver dimostrato particolari proprietà protettive, e ad apportare importanti vitamine tra cui la D, una cui carenza, a sua volta, determina un rischio cardiovascolare effettivamente più elevato.
Dalla rassegna degli studi pubblicati, si evince inoltre che alcuni tipi di grassi saturi possono contribuire in particolare a ridurre i rischi di insulino-resistenza e di insorgenza del diabete di tipo II. Una eccellente fonte di acidi grassi saturi è la carne rossa, che, viene ribadito, a differenza della carne lavorata non è associata a malattie cardiache o al diabete.
http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/grassisaturicolesterolo.htm
Un cardiologo francese, il dottor Michel de Lorgeril a modo suo conferma il Dottor Dwight Lundell.
Michel de Lorgeril è un cardiologo francese , ricercatore al CNRS . Egli è venuto alla ribalta nel 1992, offrendo una teoria esplicativa di fenomeno epidemiologico chiamato "paradosso francese" (o paradosso francese) basato sull'idea che il vino o alcuni dei suoi componenti (etanolo o polifenoli) hanno avuto effetti benefico per la salute cardiovascolare. Prima ferocemente criticato questa teoria è stato molto lavoro scientifico nel mondo che alla fine tutto ha contribuito a confermare questa teoria. Nel 1994, e per la prima volta, Michel de Lorgeril mostrato effetti protettivi per la salute degli acidi grassi omega-3 di origine vegetale (acido alfa-linolenico); è in gran parte stato il ricercatore principale dello studio Lione (Lyon Diet Heart Study), che tra il 1998 e il 1999 ha definitivamente dimostrato che la dieta mediterranea è il modello alimentare ottimale per la prevenzione delle malattie cardiovascolari, cancro e altre malattie cronache. Tra il 2000 e il 2012, come parte di consorzi europei, ha sviluppato programmi di ricerca per dimostrare gli effetti dei polifenoli (tra cui alcuni pigmenti vegetali, quali antociani) sul sistema cardiovascolare (dimostrazione di un effetto di precondizionamento cronica sul cuore) e il metabolismo endogena di acidi grassi omega-3 (fenomeno noto come effetto pesci-come). Dal 2007, lavora per denunciare la disinformazione sistematica intorno a questioni di colesterolo e di farmaci per abbassare il colesterolo. Ha pubblicato anche libri in discussione il senso di colpa di colesterolo sulle malattie cardiovascolari. Egli denuncia la disinformazione sugli effetti reali di colesterolo per la salute. Ha accusato le aziende farmaceutiche a interpretare male volontariamente statistiche sulle malattie cardiovascolari per giustificare l'uso di statine , che riguardano molto i loro soldi. Infine, dal 2012, offre ai medici e il pubblico nei suoi libri e sul suo blog, la prevenzione di infarto miocardico e di ictus strategia basata sull'adozione di uno stile di vita di protezione.
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/colesterololorgeril.htm
I grassi saturi non fanno più paura!!
Io lo dico da oltre 20 anni e qualche anno fa ho anche pubblicato un libro "Mangia Grasso e Vivi Bene". Adesso testate considerate autorevoli dalla medicina accademica affermano la stessa cosa. Io ribadisco: basta con il mito dei grassi saturi/colesterolo che fanno venire le malattie cardiovascolari! Basta intossiscare la gente con le statine!! Basta con i cibi "light", "scremati", "sgrassati" e pieni di oli idrogenati e raffinati! Basta con le margarine!! Basta con il demenziale "burro senza colesterolo"!!!
Tornate alle vostre sane e tradizionali abitudini italiche: olio extravergine, burro, strutto, lardo, ma che siano "puliti", ovvero di origine biologica o da allevamenti bradi e semibradi in cui non si fa uso di farmaci!
Ma perché ancora una foltissima schiera di dietisti, dietologi e medici allineati ad una certa dietologia politicamente corretta insiste nel propinare ai propri pazienti farmaci e diete zeppe di oliacci schifosi o di cibi insapori ?
http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/grassisaturiperugini.htm
IA conferma che la storia del COLESTEROLO, come la racconta la medicina è FALSO, ecco la mia testimonianza, che non è la sola, le quali riporta no che ingoiare due uova al giorno non fanno aumentare questo COLESTEROLO. La mia esperienza è coadiuvata dagli esmi del sangue necessari.
La pagina recita:
Con mia tanta soddisfazione devo riportare una mia personale esperienza DOCUMENTATA che lascerà di stucco molte persone e che conferma il ragionamento che ho inserito in molte risposte quando si parlava di COLESTEROLO ALTO.
Mi permetto di riportarlo anche quì:
Si sà con certezza che il COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO dal fegato per TUTTI le specie animali.
Lo è per un minimo dell'80%, mentre il rimanente 20% l'individuo lo preleva dal CIBO.
Ed è proprio a quel piccolo 20% che la medicina si appiglia per ridurre questo COLESTEROLO nel sangue, consigliando di eliminare i CIBI che lo contengono, che se non si abbassa, si prescrivono le STATINE che hanno il potere di agire slla produzione del fegato, causando nel tempo i danni previsti dal foglio illustrativo.
Si parla di formaggi dichiarati GRASSI che sono di origine animale::
BURRO
STRUTTO
LARDO
SUGNA
SEGO
ecc.
LATTE e derivati
FORMAGGI
RICOTTE
YOGURT
PESCE e prodotti della pesca
ed anche le
UOVA (tutte le uova)
ecc.
Ora avendo la certezza che ad AUTOPRODURRE questo COLESTEROLO è il fegato, e dato che a dare quest'ordine è proprio il corpo dell'individuo, dato che questo corpo si sà AUTOGUARIRE e NON AUTOLESIONARSI, non riesco a pensare che questo corpo sia TANTO STUPIDO DA AUTOPRODURSI PIU' COLESTEROLO PER DANNEGGIARSI!!!
Ho iniziato ad ingoiare due uova ogni mattina dal novembre 2016, in ferie compreso, due uova al tegamino, ingoiando crudo il rosso, più formaggi per tutti i pasti, quindi sono rimasto molto sorpreso del valore del COLESTEROLO LDL nell'ultimo esame del sangue del 19 ottobre 2017.
Non solo, ma anche il valore dei collegati TRIGLIGERIDI è molto ridotto.
NON HO MAI AVUTO UN VALORE DEL COLESTEROLO COSI' BASSO, MENTRE I TRIGLIGERIDI AUMENTATI NEGLI ULTIMI ANNI SI SONO NUOVAMENTE ABBASSATI.
CREATININA                                                1.10 mg/dl                      V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO                                            168 mg/dl                       V.R. < 200
HDL COLESTEROLO                                   40  mg/dl                       V.R. > 45
TRIGLIGERIDI                                              71 mg/dl                        V.R. < 150
SODIO                                                             141  mmol/l                    V.R.  137 - 145
POTASSIO                                                       4.3  mmol/l                    V.R.  3.5 - 5.1
CEA                                                     1.8                          V.R.  <=3             marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             75.0 ng/ml                       V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO                                           14.60  ng/ml                    V.R.  2.76 - 20
VITAMINA B12                                            440.0 ng/ml                     V.R. 239 - 931
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamereaott2017.htm
dalla pagina:
http://digilander.libero.it/genfranco4/Immagini/uovaognigiorno.htm
Il Dottor Dwight Lundell, dice:
Noi medici con tutta la nostra formazione, la conoscenza e l'autorità spesso acquisiamo un ego piuttosto grande che tende a rendere difficile ammettere che abbiamo torto. Così, eccomi qui. Ammetto di aver sbagliato. Da cardiochirurgo con 25 anni di esperienza, dopo aver effettuato oltre 5.000 interventi chirurgici a cuore aperto, oggi è il mio giorno per riparare al torto fatto come medico e scienziato.

Ho studiato per molti anni con altri medici importanti etichettati come "opinion makers" (autorità del settore). Bombardati continuamente dalla letteratura scientifica, frequentando seminari di formazione, noi professionisti, abbiamo insistito che le malattie cardiache sono semplicemente il risultato della presenza di colesterolo nel sangue.

L’unica terapia accettata era prescrivere farmaci per abbassare il colesterolo e una dieta che limita fortemente l'assunzione di grassi. La limitazione di quest'ultimo, naturalmente, abbiamo creduto potesse far abbassare il colesterolo e quindi le malattie cardiache. Deviazioni da queste raccomandazioni sono sempre state considerate eresia e potrebbero apparire come negligenza medica.

Non funziona!

Queste raccomandazioni non sono più scientificamente e moralmente difendibili. La scoperta pochi anni fa che l'infiammazione della parete arteriosa è la vera causa delle malattie cardiache, sta lentamente portando ad un cambiamento di paradigma nel modo in cui le malattie cardiache e altre malattie croniche saranno curate.

Le raccomandazioni dietetiche, a lungo termine, hanno creato epidemie di obesità e diabete, le cui conseguenze fanno impallidire qualsiasi piaga storica in termini di mortalità, sofferenza umana e disastrose conseguenze economiche.

Nonostante il fatto che il 25% della popolazione prende costosi farmaci che contengono statine e nonostante il fatto che abbiamo ridotto il contenuto di grassi della nostra dieta, più americani moriranno quest'anno di malattie cardiache rispetto al passato.

Le statistiche dell'American Heart Association mostrano che 75 milioni di americani soffre di malattie cardiache, 20 milioni hanno il diabete e 57 milioni hanno pre-diabete. Questi disturbi colpiscono le persone sempre più giovani in numero maggiore ogni anno.

In poche parole, senza un’infiammazione presente nel corpo, non c'è modo che il colesterolo si accumuli sulla parete del vaso sanguigno causando così malattie cardiache e ictus.
Senza l'infiammazione, il colesterolo è libero di muoversi in tutto il corpo come natura vuole. E' l'infiammazione che causa l’accumulo di colesterolo.

L'infiammazione non è una cosa complicata - è semplicemente una difesa naturale del corpo ad un invasore estraneo, come tossine, batteri o virus. Il processo di infiammazione è perfetto nel modo in cui protegge il corpo da questi invasori batterici e virali. Tuttavia, se esponiamo frequentemente il corpo ai danni da tossine o alimenti che il corpo umano non è stato progettato per elaborare, si verifica una condizione chiamata infiammazione cronica. L'infiammazione cronica è nociva tanto quanto l'infiammazione acuta è benefica.

Quale persona ragionevole vorrebbe intenzionalmente esporsi ripetutamente ad alimenti o altre sostanze che sono note per causare lesioni al corpo? Beh, forse i fumatori, ma almeno hanno fatto questa scelta volontariamente.

Il resto di noi ha semplicemente seguito i consigli della dieta tradizionale a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di grassi polinsaturi e carboidrati, non sapendo che stavamo causando lesioni ripetute ai nostri vasi sanguigni. Queste lesioni creano un’infiammazione cronica che porta a malattie cardiache, ictus, diabete e obesità.

Lasciatemelo ripetere: le lesioni e l'infiammazione dei nostri vasi sanguigni sono causate dalla dieta a basso contenuto di grassi raccomandata per anni dalla medicina tradizionale.

Quali sono i maggiori colpevoli dell’infiammazione cronica? Molto semplicemente, sono il sovraccarico di carboidrati semplici e altamente trasformati (zucchero, farina e tutti i prodotti derivati) e l'eccessivo consumo di omega-6, oli vegetali come soia, mais e girasole, che si trovano in molti alimenti trasformati.

Provate a pensare di strofinare ripetutamente con una spazzola rigida la nostra pelle morbida finché non diventa tutta rossa e quasi sanguinante. Pensate di fare questo più volte al giorno, tutti i giorni per cinque anni. Se si potesse sopportare questa dolorosa spazzolatura, si arriverebbe ad avere un’area gonfia, sanguinante e
infetta che si aggrava dopo ogni ripetuto attacco. Questo è un buon modo per visualizzare il processo infiammatorio che potrebbe essere in corso nel vostro corpo in questo momento.

Il processo infiammatorio è lo stesso, indipendentemente da dove avviene, esternamente o internamente. Io ho guardato dentro migliaia e migliaia di arterie. La parete di un’arteria malata fa pensare proprio a qualcuno che la abbia ripetutamentestrofinata con una spazzola. Più volte al giorno, ogni giorno, i cibi che mangiamo creano piccole ferite che si aggiungono a ferite, stimolando l'organismo a rispondere in modo continuo all'infiammazione.

Mentre noi assaporiamo il gusto di un dolce appena cotto, il nostro corpo risponde in modo allarmante, come se un invasore straniero fosse arrivato a dichiarare guerra. Gli alimenti carichi di zuccheri e carboidrati semplici o elaborati con oli omega-6 per la lunga conservazione, sono stati il pilastro della dieta americana per sei decenni. Questi alimenti hanno lentamente avvelenato tutti.

Come mai mangiando un semplice dolce l’infiammazione aumenta fino a farti male?

Immaginate di versare dello sciroppo sulla vostra tastiera e di avere una visuale di ciò che avviene all'interno. Quando consumiamo carboidrati semplici come lo zucchero, lo zucchero nel sangue aumenta rapidamente. In risposta, il pancreas secerne insulina il cui scopo primario è quello di guidare lo zucchero in ogni cellula in cui c’è fabbisogno di glucosio. Se la cellula è piena e non necessita di glucosio, lo zucchero in eccesso viene respinto per evitare di inceppare il meccanismo.

Quando le cellule già sature rifiutano il glucosio extra, lo zucchero nel sangue aumenta, viene prodotta più insulina e il glucosio viene convertito in grasso immagazzinato.

Cosa ha a che fare tutto questo con l’infiammazione? Il livello di glucosio viene controllato in un intervallo molto breve. Le molecole di zucchero in eccesso si uniscono ad una varietà di proteine che a loro volta vanno a colpire la parete del vaso sanguigno. Questo danno ripetuto alla parete del vaso sanguigno scatena l’infiammazione. Quando si supera il livello di zuccheri nel sangue più volte al giorno, ogni giorno, è esattamente come prendere della carta vetrata e strofinarla nei tuoi delicati vasi sanguigni.

Anche se non sei in grado di vederlo, ti assicuro che è così. L'ho visto in più di 5.000 pazienti sottoposti ad intervento chirurgico in 25 anni, che hanno tutti un denominatore comune - l'infiammazione delle loro arterie.

Torniamo al nostro dolce. Questo apparentemente innocente cibo, non contiene soltanto zuccheri, viene cotto in uno dei tanti oli omega-6 come la soia. Le patatine fritte sono immerse in olio di soia, prodotti alimentari trasformati sono realizzati con oli omega-6 per aumentare la durata di conservazione. Gli omega-6 sono essenziali: sono parte di ogni membrana cellulare e controllano ciò che accade dentro e fuori la cellula – però devono essere nel giusto equilibrio con gli omega-3.

Se l'equilibrio si sposta in un eccessivo consumo di omega-6, la membrana della cellula produce sostanze chimiche chiamate citochine che causano direttamente l'infiammazione.

La dieta americana tradizionale di oggi ha prodotto uno squilibrio estremo di questi due grassi. Il rapporto di squilibrio è nell’intervallo da 15:1 ad un massimo di 30:1 a favore degli omega-6. Questo indica l’enorme quantità di citochine che causano l'infiammazione. Un giusto, ottimale e sano equilibrio nell’alimentazione, sarebbe un rapporto 3:1.

A peggiorare le cose, l'eccesso di peso provocato da questi alimenti crea cellule di grasso sovraccaricate che a loro volta riversano grandi quantità di sostanze pro-infiammatorie che vanno ad aggiungersi ai danni causati dalla presenza di zucchero nel sangue. Il processo che è iniziato con un piccolo dolce si trasforma in un circolo vizioso nel corso del tempo, portando a problemi cardiaci, pressione alta, diabete e infine, il morbo di Alzheimer, mentre l’infiammazione continua senza sosta.

Non può sfuggire il fatto che più si consumano cibi preparati e trasformati, più agiamo sull'interruttore dell'infiammazione giorno dopo giorno. Il corpo umano non è in grado di elaborare, né è stato progettato per consumare, cibi ricchi di zuccheri e imbevuti di oli omega-6.

C’è solo un modo per spengere l'infiammazione; tornare ai cibi più vicini al loro stato naturale. Per nutrire i muscoli, mangiare più proteine. Scegliere i carboidrati che sono molto complessi, come frutta e verdura. Ridurre o eliminare i grassi omega-6 come l'olio di mais e di soia e gli alimenti trasformati che causano l'infiammazione.

Un cucchiaio di olio di mais contiene 7280 mg di omega-6; uno di soia contiene 6.940 mg. E’ più salutare usare l'olio di oliva o burro da bovini allevati a fieno.

I grassi animali contengono meno del 20% di omega-6 e hanno molte meno probabilità di provocare una reazione infiammatoria rispetto agli oli polinsaturi apparentemente etichettati come sani. Dimenticate la "scienza" che vi è stata inculcata nella testa per decenni. La scienza che afferma che i grassi saturi provocano malattie cardiovascolari, non dice il vero. Il pensiero scientifico che dice che i grassi saturi aumentano il colesterolo nel sangue non è attendibile. Dal momento che ora sappiamo che il colesterolo non è la causa di malattie cardiache, la paura dei grassi saturi è ancora più assurda oggi.

La teoria sul colesterolo ha portato alle diete senza grassi, o a basso contenuto di grassi, creando cibi che stanno provocando un'epidemia di infiammazione. La Medicina tradizionale ha commesso un terribile errore quando ha consigliato di evitare i grassi saturi a favore di cibi ricchi di grassi omega-6. Ora abbiamo un’epidemia di infiammazione arteriosa che porta a malattie cardiache e ad altri “assassini silenziosi”.

Ciò che si può fare è scegliere alimenti integrali “della nonna” e non quelli trasformati e lavorati, che oggi “la mamma” acquista nelle grandi catene alimentari. Eliminando gli alimenti che provocano infiammazione e con l'aggiunta di sostanze nutritive essenziali da prodotti alimentari freschi e non lavorati, si invertirà il processo di anni di nutrizione sbagliata e conseguentemente, i danni alle arterie.

Il Dr. Dwight Lundell è stato a capo del personale e Primario di Chirurgia all’Heart Hospital Banner, Mesa, AZ. Il suo studio privato, Cardiac Care Center si trova a Mesa, AZ. Recentemente il dottor Lundell ha abbandonato la pratica chirurgica per concentrarsi sul trattamento nutrizionale delle malattie cardiache. Egli è il fondatore della Healthy Humans Foundation che promuove la salute umana con particolare attenzione su come aiutare le grandi aziende a promuovere il benessere. Egli è anche l'autore di The Cure for Heart Disease e The Great Cholesterol Lie.

tradotto da: "La Leva di Archimede"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/cardiologo.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeSab 22 Mag 2021 - 14:39

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/paolomanfrinmedicoradiato.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Il membro Paolo Manfrin ci propone un articolo che riporta la espulsione dall'Ordine di un medico, il dottor Paolo Rossaro. Questo per noi non è certamente una novità in quanto molti altri medici disobbedienti hanno fatto questa fine in questi 100 anni di possesso della "medicina" al potere. Per risposta mi permetto di riportarne alcuni.
Dal gruppo:
Acido Ascorbico, "ALIMENTO ESSENZIALE"
https://www.facebook.com/groups/421769504582450/permalink/3966870083405690

Curò un tumore con la vitamina C, medico padovano radiato dall'Ordine

Paolo Manfrin ha condiviso un link.
11 h  ·
https://www.ilgazzettino.it/.../malato_tumore_curato...
Curò un tumore con la vitamina C, medico padovano radiato dall'Ordine
ilgazzettino.it
Curò un tumore con la vitamina C, medico padovano radiato dall'Ordine…
PADOVA - È stato respinto dalla Cceps, commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie, massimo organo di autogoverno del Ministero della Salute, il ricorso di Paolo...
Commenti: 15
Condivisioni: 20

Genre Franco
Ciao Paolo Manfrin, putroppo abbiamo capito tutti che alla congregazione non piace la vitamina C, il cui nome vero è ACIDO ASCORBICO dato dal chimico ricercatore Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986), figlio di una famiglia colta e benestante, questa polverina bianca, ------continua------>

Genre Franco
Il suo nome è Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986), figlio di una famiglia colta e benestante che lo isolò dai peperoni piccanti nel 1931 e per questo nel 1937 gli venne concesso il Premio Nobel PER LA MEDICINA. Questo dimostra che questa poverina GUARISCE SICURAMENTE UNA MALATTIA, LO SCORBUTO. La malattia più grave di tutti i tempi.  ------continua------>

Genre Franco
La pagina recita: "Szeged, la bella città dell'Ungheria meridionale, si vanta di essere la capitale del peperone. Per due motivi: uno di carattere agricolo e uno di carattere scientifico, per essere stata la patria del grande chimico Szent-Gyorgyi che ha scoperto, proprio nel peperone, la fonte dell'acido ascorbico che ha fermato le morti per scorbuto, una malattia che aveva ucciso migliaia di marinai.

Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986), figlio di una famiglia colta e benestante, cominciò i suoi studi a Budapest e, dopo un periodo di ricerche all'estero, diventò professore di chimica medica nell'Università di Szeged negli anni trenta del secolo scorso. Le ricerche di Szent-Gyorgyi erano concentrate sul meccanismo con cui le cellule viventi "bruciano", con ossigeno, le molecole organiche liberando energia e anidride carbonica, il fenomeno inverso della fotosintesi con cui i vegetali fissano l'anidride carbonica atmosferica "fabbricando" molecole organiche. Szent-Gyorgyi pensò che l'energia non viene liberata dalla ossidazione del carbonio, ma dall'ossidazione dell'idrogeno presente nelle molecole organiche e che la vita consista in fenomeni, come si dice, di ossido-riduzione catalizzate da speciali enzimi.

Oggi i biologi sanno molte altre cose su questi meccanismi, ma ai tempi del giovane Szent-Gyorgyi i suoi studi furono rivoluzionari: un ruolo importante nei fenomeni di ossidoriduzione aveva un certo acido esuronico il quale mostrò anche di possedere la proprietà di curare e di prevenire lo scorbuto. Durante i grandi viaggi oceanici, cominciati nel 1500, lo scorbuto mieteva molte vittime fra i marinai, fino a quando, nel Settecento, si vide che le morti diminuivano se le navi portavano a bordo delle scorte di agrumi che, apparentemente, contenevano qualche sostanza curativa. Szent-Gyorgyi scoprì che si trattava proprio dell'acido esuronico che egli ribattezzò acido ascorbico e che oggi è noto come vitamina C. Per proseguire gli esperimenti occorreva disporre di una certa quantità della sostanza e Szent-Gyorgyi scoprì che proprio i peperoni, coltivati su larga scala intorno a Szeged, dove insegnava, ne avevano una elevata concentrazione. Le prime prove di estrazione furono fatte nel 1931 quando la stagione di raccolta era alla fine e fornirono pochi grammi; l'anno dopo l'estrazione cominciò all'inizio della campagna agricola e fornì qualche chilogrammo di acido ascorbico che poté essere distribuito ad altri laboratori.

Per queste sue ricerche Szent-Gyorgyi ebbe il premio Nobel per la medicina nel 1937; Szent-Gyorgyi fu attivo nella resistenza antinazista e lasciò poi l'Ungheria nel 1948 trasferendosi negli Stati uniti dove ha diretto, nel Massachusetts, ricerche per la cura del cancro; è stato anche impegnato come difensore dei diritti civili e nella protesta contro la guerra nel Vietnam (un suo libro di sostegno alla contestazione giovanile, "Uomo o scimmia pazza ?", è stato tradotto anche in italiano).

Oggi l'acido ascorbico, contenuto nella verdura e nella frutta, specialmente negli agrumi, viene prodotto artificialmente su larga scala, partendo dal glucosio, e trova impiego anche come antiossidante, oltre che in medicina. Di certo ha un ruolo fondamentale nella sintesi del collagene e in molte altre funzioni biologiche. Il chimico Linus Pauling, anche lui premio Nobel per la chimica (e per la pace) (si veda Altronovecento n. 5) ha sostenuto per tutta la vita che l'acido ascorbico cura anche i tumori. E tutto è cominciato con i peperoni ungheresi.

La pagina recita:
Prima di farti leggere il mio personale pensiero su questi medici, desidererei che tu visionassi la STORIA dell' ACIDO ASCORBICO con le sue PROVE SCIENTIFICHE riportate per anno su questa pagina, e rilevassi la AVVERSIONE di questa classe medica verso questi "ALIMENTI ESSENZIALI" a cominciare dall'ACIDO ASCORBICO.
Ora su questa pagina che ritengo molto importante, trovi la storia ad iniziare dal 1932, cinque (5) anni dopo la scoperta di questo ACIDO ASCORBICO, il Premio Nobel allo scienziato Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986). "Le prime prove di estrazione furono fatte nel 1931 quando la stagione di raccolta era alla fine e fornirono pochi grammi; l'anno dopo l'estrazione cominciò all'inizio della campagna agricola e fornì qualche chilogrammo di acido ascorbico che poté essere distribuito ad altri laboratori."
Quando si parla di SCORBUTO, la maggior parte delle persone sentono per la prima volta questa parola.
Il perchè è semplice. Questo è voluto dalla medicina, di qualsiasi branca essa sia. Quindi dal SISTEMA.
Ma perchè non conosciamo questa malattia?
E' una malattia?
Certo. è la malattia cosi detta dei marinai, i quali si ammalavano nei mari quando non avevano più frutta e verdura da ingoaire. Ma di solo pesce si vive, è vero, ma essi si AUTOPRRODUCONO molto poco di quel prodotto che ne evita questa malattia.
Ma cosa è questo prodotto?
E' la vitamina C come lo ha denominato la medicina, mentre noi che conosciamo la sua storia lo chiamiamo ACIDO ASCORBICO.
Ma perchè due nomi diversi? ve ne è una ragione?
Certo, le ragioni ci sono, e se ci sono. La medicina lo ha denominato vitamina C perchè ha inventato la parola IPER che aggiunta alla parola vitamina diventa IPERVITAMINOSI, la quale serve per spaventare chi volesse ingoiarne di più al giorno di quanto da lei fissato. E questo è uno dei motivi per cui questo nome.
Certo IPER vuol dire che se ne ingoi di più, puoi anche MORIRE.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
------continua------>

Genre Franco
Ed ancora"Mentre noi lo chiamiamo ACIDO ASCORBICO perchè Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986), Premio Nobel nel 1937 per la MEDICINA così lo ha denominato.
Ma poi, perchè non lo ha denominato vitamina C come la medicina? e perchè il Premio Nobel per la MEDICINA?
Perchè i CERVELLONI della medicina non hanno potuto fare a meno di premiarlo in questo ramo, in quanto questo ACIDO ASCORBICO cura la malattia la SCORBUTO, quindi è un MEDICINALE.
Oh, ma allora questa vitamina C è una MEDICINA, altrimenti che ragione di premiarlo per questo ramo?
Ma perchè allora Albert Szent-Gyorgyi lo ha denominato ACIDO ASCORBICO?
Semplicemente perchè la parola A-SCORB-ICO contiene la parte della parola SCORB-UTO, malattia cui questa polverina guarisce, ma per i CERVELLONI, che della salute umana gliene importa ben poco, come già ampiamente dimostrato, sarebbe stato troppo facile per i malati di SCORBUTO curare la loro malattia con l'ACIDO ASCORBICO. Ed è questo il motivo per cui i CERVELLONI hanno preferito la parola vitamina C. E questo è un altro motivo per cui il nome vitamina C.
Ed è così che questi CERVELLONI sono riusciti a tenere nascosta questa "polverina" per molti anni e precisamente dal 1937, la data del riconoscimento ad Albert.
Una vitamina conosciuta da tutti ma della quale nessuno (escluso gli addetti ai lavori ed in forte CONFLITTO DI INTERESSI) sanno cosa è ed a cosa serve.
Quindi l'anonimato di questo MEDICINALE è servito a questa MEDICINA per mantenere la supremazia su tutti i popoli, creando il bello ed il brutto tempo senza scampo per nessuno.
Creando naturalmente TANTA SOFFERENZA nei loro simili e creando morte e distruzione peggio delle peggiori epidemie in quanto l'ACIDO ASCORBICO è IMPORTATTISSIMO per ogni essere vivente, vegetali compresi, che possiamo dichiarare che sia LA BASE DELLAVITA SULLA TERRA, ed è per questo motivo la loro AUTOPRODUZIONE.
Per quasi tutti questi anni sono riusciti a nascondere i lavori degli SCIENZIATI, loro contemporanei, dei quali alcuni di loro, hanno dedicato la loro vita nella ricerca della sua utilità. vietando la loro pubblicazione e la loro traduzione, in quanto questi scritti avrebbero fatto finire i loro privilegi.
Su questa pagina gli scritti in nostro possesso che consiglio di leggere a tutti per una ottima informazione:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/scienziati.htm
------continua------>

Ali Biscaro
Con la vit c si curano i tumori e li li ha curati. Poi ha avvisato con video che la vit c cura il covid ma il video e stato censurato. Eh si ...guai parlare di vit c!! GUAI!! per un semplice motivo...FUNZIONA!

Genre Franco
E continua: "Uno di questi è Linus Pauling, due volte Premio Nobel seguito da Irwin Stone, il quale ci lascia un disegno che chiarisce molto bene il perchè della CARENZA di questo ACIDO ASCORBICO (vitamina C) nella specie umana:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/acidoascorbicomanca.htm
e scrive:
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C."
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstorianaturale.pdf
Possiamo quindi concludere che, mancando della giusta informazione su questo MEDICINALE, molte persone, dalle più giovani alle più anziane rischiano inconsapevolmente ogni giorno questa malattia.
Ma chissà quanti altri danni, visibili e non visibili, causa la sua CARENZA.
Detto questo, ora mi permetto di riportare un esempio di malattia "lo scorbuto" dei giorni nostri che inoltre VERGOGNOSAMENTE fa notizia.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/scorbutoriminiesiste.htm
dalla pagina:  http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/albertszentgyorgyi.htm  ------continua------>

Genre Franco
come già su Linus Pauling
http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/originalelp.pdf
descrizione sotto

Tuttavia nel 1981 Dr. Charles Moertel della Mayo Clinic trasportato su un trial fraudolento di amigdalina (laetrile) e ha poi dichiarato che non ha funzionato. Per questo motivo non è più legale negli Stati Uniti.
http://digilander.libero.it/genfrnco1/Immagini/vitaminab17krebs.htm

Questa clinica pare tristemente collegata a varie dichiarazioni, chiamiamole "

http://www.giornalettismo.com/archives/1066557/le-4-tazze-di-caffe-al-giorno-che-aumentano-i-rischio-di-morte-precoce/
da luogocomune che parla della clinica Mayo

Per sapere la verità sulla salute è semplicissimo, basta un semplice esame del sangue riichiedendo i valori della
OMOCOSTEINA
come da questa pagina:
Se invece hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/omocisteina.htm
pagina 184/340 Una ricerca analoga venne effettuata nel Fukuoka Torikai Hospital, in Giappone, durante i cinque anni a partire dal primo gennaio 1973 (Morishige e Murata, 1979), con risultati analoghi a quelli ottenuti nel Vale of Leven Hospital, come mostra il grafico sottostante.
Più di recente, sono stati effettuati due esperimenti controllati nella Clinica Mayo. Questo lavoro della Mayo è stato pubblicizzato come una confutazione delle ricerche del Vale of Leven Hospital e del Fukuoka Torikai. Tuttavia, i dati mostrano come i medici della Clinica Mayo non abbiano seguito gli stessi protocolli. Pertanto quella ricerca ha scarsa attendibilità riguardo all'efficacia della vitamina C nel trattamento dei malati di cancro.
La prima ricerca della Clinica Mayo (Creagen e colleghi, 1979) ha mostrato solo un lieve effetto protettivo della vitamina C. Cameron e io abbiamo attribuito questo risultato al fatto che la maggior parte dei pazienti della Clinica Mayo aveva ricevuto in precedenza forti dosi di farmaci citotossici, con danno al sistema immunitario e interferenza con l'azione della vitamina C, e al fatto che i soggetti di controllo prendevano anch'essi della vitamina C, in dosi notevolmente superiori rispetto ai soggetti di controllo della Scozia e del
Giappone. Solo il 4 per cento dei pazienti del Vale of Leven era stato sottoposto in precedenza a chemioterapia.
Nelle nostre ricerche i pazienti trattati con vitamina C ne assunsero forti dosi, senza interruzioni, per il resto della loro vita, o fino a oggi, se sono ancora in vita: alcuni l'hanno presa per quattordici anni. Nella seconda ricerca della Clinica Mayo (Moertel e colleghi, 1985), i pazienti trattati con vitamina C ne ricevettero solo per un breve periodo (2,5 mesi in media). Nessuno di loro morì finché prendeva questa vitamina (in dose leggermente inferiore ai 10 g. al giorno).
Essi furono tuttavia tenuti sotto controllo per altri due anni, durante i quali il loro tempo di sopravvivenza non risultò migliore di quello dei soggetti di controllo, anzi talvolta risultò addirittura peggiore. La relazione di Moertel e un portavoce del National Cancer Institute, che la commentò (Wittes, 1985) ignorarono entrambi il fatto che i pazienti trattati con vitamina C non ne ricevevano più al momento in cui morirono, e non ne stavano ricevendo più da un bel pezzo (media di 10,5 mesi). Gli autori testé citati affermarono categoricamente che questa ricerca mostrava finalmente in modo definitivo che la vitamina C non era efficace contro il cancro in stadio avanzato, e raccomandavano che non venissero più fatte ricerche sulla sua utilità in proposito.
I loro risultati non giustificavano una simile conclusione, perché di fatto i loro pazienti morirono solo dopo essere stati privati della vitamina C. Se la loro ricerca ha dimostrato alcunché, si tratta del fatto che i pazienti di cancro non devono interrompere l'assunzione di forti dosi di vitamina C.
Eppure, da quando è stata pubblicata, questa ricerca è stata considerata come una sorta di smentita del lavoro di Cameron-Pauling, e come tale pubblicizzata.
Quando comparve questo studio svolto nella Clinica Mayo, il 17 gennaio 1985, Cameron e io eravamo irritati perché Moertel e i suoi collaboratori, il portavoce del National Cancer Institute e anche il direttore del New England Journal of Medicine avevano fatto in modo che noi non avessimo alcuna informazione sui risultati, se non qualche ora prima della sua pubblicazione. Sei settimane prima, Moertel si era rifiutato di parlarmi della ricerca, limitandosi a dirmi che il loro articolo era di prossima pubblicazione. In una lettera diretta a me egli mi aveva assicurato che avrebbe fatto in modo che io avessi una copia dell'articolo vari giorni prima della sua pubblicazione; ma non mantenne tale promessa.
http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/originalelp.pdf
------continua------>

Genre Franco
La riprova di questo IMBROGLIO la possiamo avere dal fatto che , congregazione POTENDO, i libri di tutti questi SCIENZIATI del secolo scorso non li si trova neppure con il lanternino nelle librerie, ma noi in parte li abbiamo su questa pagina: "http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/scienziati.htm iniziando dal chimico Linus Pauling, due volte Premio Nobel. ------continua------>

Giuseppe Marino
... perché non li compra nessuno, anzi no, forse perché li comporterebbero in tantissimi, e allora meglio evitare! Mascalzoni.

Anna Maria Polisini
Norimbergaaaa...!!!

Genre Franco
Un'altra riprova ci viene dal fatto questo medico è stato espulso dalla congreazione come molti altri, ad esempio il dottor Simoncini che stava svelando che il BICARBONATO DI SODIO è importantissimo per la SALUTE, tanto come l'ACIDO ASCORBICO che usava questo dottor Paolo Rossaro il quale lo usa per guarire il tumore. ------continua------>

Genre Franco
Del dottor Simoncini lo sappiamo tutti. Ora veniamo a conoscenza del dottr Paolo Rossaro, però purtroppo molto pochi sanno del dottor Dwight Lundell, un cardiologo che ha eseguito più di 5000 interventi a cuore aperto, il quale ci comunica: ------continua------>

Genre Franco
Il Dottor Dwight Lundell, dice:"Noi medici con tutta la nostra formazione, la conoscenza e l'autorità spesso acquisiamo un ego piuttosto grande che tende a rendere difficile ammettere che abbiamo torto. Così, eccomi qui. Ammetto di aver sbagliato. Da cardiochirurgo con 25 anni di esperienza, dopo aver effettuato oltre 5.000 interventi chirurgici a cuore aperto, oggi è il mio giorno per riparare al torto fatto come medico e scienziato.

Ho studiato per molti anni con altri medici importanti etichettati come "opinion makers" (autorità del settore). Bombardati continuamente dalla letteratura scientifica, frequentando seminari di formazione, noi professionisti, abbiamo insistito che le malattie cardiache sono semplicemente il risultato della presenza di colesterolo nel sangue.

L’unica terapia accettata era prescrivere farmaci per abbassare il colesterolo e una dieta che limita fortemente l'assunzione di grassi. La limitazione di quest'ultimo, naturalmente, abbiamo creduto potesse far abbassare il colesterolo e quindi le malattie cardiache. Deviazioni da queste raccomandazioni sono sempre state considerate eresia e potrebbero apparire come negligenza medica.

Non funziona!

Queste raccomandazioni non sono più scientificamente e moralmente difendibili. La scoperta pochi anni fa che l'infiammazione della parete arteriosa è la vera causa delle malattie cardiache, sta lentamente portando ad un cambiamento di paradigma nel modo in cui le malattie cardiache e altre malattie croniche saranno curate.

Le raccomandazioni dietetiche, a lungo termine, hanno creato epidemie di obesità e diabete, le cui conseguenze fanno impallidire qualsiasi piaga storica in termini di mortalità, sofferenza umana e disastrose conseguenze economiche.

Nonostante il fatto che il 25% della popolazione prende costosi farmaci che contengono statine e nonostante il fatto che abbiamo ridotto il contenuto di grassi della nostra dieta, più americani moriranno quest'anno di malattie cardiache rispetto al passato.

Le statistiche dell'American Heart Association mostrano che 75 milioni di americani soffre di malattie cardiache, 20 milioni hanno il diabete e 57 milioni hanno pre-diabete. Questi disturbi colpiscono le persone sempre più giovani in numero maggiore ogni anno.

In poche parole, senza un’infiammazione presente nel corpo, non c'è modo che il colesterolo si accumuli sulla parete del vaso sanguigno causando così malattie cardiache e ictus.
Senza l'infiammazione, il colesterolo è libero di muoversi in tutto il corpo come natura vuole. E' l'infiammazione che causa l’accumulo di colesterolo.

L'infiammazione non è una cosa complicata - è semplicemente una difesa naturale del corpo ad un invasore estraneo, come tossine, batteri o virus. Il processo di infiammazione è perfetto nel modo in cui protegge il corpo da questi invasori batterici e virali. Tuttavia, se esponiamo frequentemente il corpo ai danni da tossine o alimenti che il corpo umano non è stato progettato per elaborare, si verifica una condizione chiamata infiammazione cronica. L'infiammazione cronica è nociva tanto quanto l'infiammazione acuta è benefica.

Quale persona ragionevole vorrebbe intenzionalmente esporsi ripetutamente ad alimenti o altre sostanze che sono note per causare lesioni al corpo? Beh, forse i fumatori, ma almeno hanno fatto questa scelta volontariamente.

Il resto di noi ha semplicemente seguito i consigli della dieta tradizionale a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di grassi polinsaturi e carboidrati, non sapendo che stavamo causando lesioni ripetute ai nostri vasi sanguigni. Queste lesioni creano un’infiammazione cronica che porta a malattie cardiache, ictus, diabete e obesità.

Lasciatemelo ripetere: le lesioni e l'infiammazione dei nostri vasi sanguigni sono causate dalla dieta a basso contenuto di grassi raccomandata per anni dalla medicina tradizionale.

Quali sono i maggiori colpevoli dell’infiammazione cronica? Molto semplicemente, sono il sovraccarico di carboidrati semplici e altamente trasformati (zucchero, farina e tutti i prodotti derivati) e l'eccessivo consumo di omega-6, oli vegetali come soia, mais e girasole, che si trovano in molti alimenti trasformati.

Provate a pensare di strofinare ripetutamente con una spazzola rigida la nostra pelle morbida finché non diventa tutta rossa e quasi sanguinante. Pensate di fare questo più volte al giorno, tutti i giorni per cinque anni. Se si potesse sopportare questa dolorosa spazzolatura, si arriverebbe ad avere un’area gonfia, sanguinante e
infetta che si aggrava dopo ogni ripetuto attacco. Questo è un buon modo per visualizzare il processo infiammatorio che potrebbe essere in corso nel vostro corpo in questo momento.

Il processo infiammatorio è lo stesso, indipendentemente da dove avviene, esternamente o internamente. Io ho guardato dentro migliaia e migliaia di arterie. La parete di un’arteria malata fa pensare proprio a qualcuno che la abbia ripetutamentestrofinata con una spazzola. Più volte al giorno, ogni giorno, i cibi che mangiamo creano piccole ferite che si aggiungono a ferite, stimolando l'organismo a rispondere in modo continuo all'infiammazione.

Mentre noi assaporiamo il gusto di un dolce appena cotto, il nostro corpo risponde in modo allarmante, come se un invasore straniero fosse arrivato a dichiarare guerra. Gli alimenti carichi di zuccheri e carboidrati semplici o elaborati con oli omega-6 per la lunga conservazione, sono stati il pilastro della dieta americana per sei decenni. Questi alimenti hanno lentamente avvelenato tutti." ------continua------>

Genre Franco
e continua: "Come mai mangiando un semplice dolce l’infiammazione aumenta fino a farti male?

Immaginate di versare dello sciroppo sulla vostra tastiera e di avere una visuale di ciò che avviene all'interno. Quando consumiamo carboidrati semplici come lo zucchero, lo zucchero nel sangue aumenta rapidamente. In risposta, il pancreas secerne insulina il cui scopo primario è quello di guidare lo zucchero in ogni cellula in cui c’è fabbisogno di glucosio. Se la cellula è piena e non necessita di glucosio, lo zucchero in eccesso viene respinto per evitare di inceppare il meccanismo.

Quando le cellule già sature rifiutano il glucosio extra, lo zucchero nel sangue aumenta, viene prodotta più insulina e il glucosio viene convertito in grasso immagazzinato.

Cosa ha a che fare tutto questo con l’infiammazione? Il livello di glucosio viene controllato in un intervallo molto breve. Le molecole di zucchero in eccesso si uniscono ad una varietà di proteine che a loro volta vanno a colpire la parete del vaso sanguigno. Questo danno ripetuto alla parete del vaso sanguigno scatena l’infiammazione. Quando si supera il livello di zuccheri nel sangue più volte al giorno, ogni giorno, è esattamente come prendere della carta vetrata e strofinarla nei tuoi delicati vasi sanguigni.

Anche se non sei in grado di vederlo, ti assicuro che è così. L'ho visto in più di 5.000 pazienti sottoposti ad intervento chirurgico in 25 anni, che hanno tutti un denominatore comune - l'infiammazione delle loro arterie.

Torniamo al nostro dolce. Questo apparentemente innocente cibo, non contiene soltanto zuccheri, viene cotto in uno dei tanti oli omega-6 come la soia. Le patatine fritte sono immerse in olio di soia, prodotti alimentari trasformati sono realizzati con oli omega-6 per aumentare la durata di conservazione. Gli omega-6 sono essenziali: sono parte di ogni membrana cellulare e controllano ciò che accade dentro e fuori la cellula – però devono essere nel giusto equilibrio con gli omega-3.

Se l'equilibrio si sposta in un eccessivo consumo di omega-6, la membrana della cellula produce sostanze chimiche chiamate citochine che causano direttamente l'infiammazione.

La dieta americana tradizionale di oggi ha prodotto uno squilibrio estremo di questi due grassi. Il rapporto di squilibrio è nell’intervallo da 15:1 ad un massimo di 30:1 a favore degli omega-6. Questo indica l’enorme quantità di citochine che causano l'infiammazione. Un giusto, ottimale e sano equilibrio nell’alimentazione, sarebbe un rapporto 3:1.

A peggiorare le cose, l'eccesso di peso provocato da questi alimenti crea cellule di grasso sovraccaricate che a loro volta riversano grandi quantità di sostanze pro-infiammatorie che vanno ad aggiungersi ai danni causati dalla presenza di zucchero nel sangue. Il processo che è iniziato con un piccolo dolce si trasforma in un circolo vizioso nel corso del tempo, portando a problemi cardiaci, pressione alta, diabete e infine, il morbo di Alzheimer, mentre l’infiammazione continua senza sosta.

Non può sfuggire il fatto che più si consumano cibi preparati e trasformati, più agiamo sull'interruttore dell'infiammazione giorno dopo giorno. Il corpo umano non è in grado di elaborare, né è stato progettato per consumare, cibi ricchi di zuccheri e imbevuti di oli omega-6.

C’è solo un modo per spengere l'infiammazione; tornare ai cibi più vicini al loro stato naturale. Per nutrire i muscoli, mangiare più proteine. Scegliere i carboidrati che sono molto complessi, come frutta e verdura. Ridurre o eliminare i grassi omega-6 come l'olio di mais e di soia e gli alimenti trasformati che causano l'infiammazione.

Un cucchiaio di olio di mais contiene 7280 mg di omega-6; uno di soia contiene 6.940 mg. E’ più salutare usare l'olio di oliva o burro da bovini allevati a fieno.

I grassi animali contengono meno del 20% di omega-6 e hanno molte meno probabilità di provocare una reazione infiammatoria rispetto agli oli polinsaturi apparentemente etichettati come sani. Dimenticate la "scienza" che vi è stata inculcata nella testa per decenni. La scienza che afferma che i grassi saturi provocano malattie cardiovascolari, non dice il vero. Il pensiero scientifico che dice che i grassi saturi aumentano il colesterolo nel sangue non è attendibile. Dal momento che ora sappiamo che il colesterolo non è la causa di malattie cardiache, la paura dei grassi saturi è ancora più assurda oggi.

La teoria sul colesterolo ha portato alle diete senza grassi, o a basso contenuto di grassi, creando cibi che stanno provocando un'epidemia di infiammazione. La Medicina tradizionale ha commesso un terribile errore quando ha consigliato di evitare i grassi saturi a favore di cibi ricchi di grassi omega-6. Ora abbiamo un’epidemia di infiammazione arteriosa che porta a malattie cardiache e ad altri “assassini silenziosi”.

Ciò che si può fare è scegliere alimenti integrali “della nonna” e non quelli trasformati e lavorati, che oggi “la mamma” acquista nelle grandi catene alimentari. Eliminando gli alimenti che provocano infiammazione e con l'aggiunta di sostanze nutritive essenziali da prodotti alimentari freschi e non lavorati, si invertirà il processo di anni di nutrizione sbagliata e conseguentemente, i danni alle arterie.

Il Dr. Dwight Lundell è stato a capo del personale e Primario di Chirurgia all’Heart Hospital Banner, Mesa, AZ. Il suo studio privato, Cardiac Care Center si trova a Mesa, AZ. Recentemente il dottor Lundell ha abbandonato la pratica chirurgica per concentrarsi sul trattamento nutrizionale delle malattie cardiache. Egli è il fondatore della Healthy Humans Foundation che promuove la salute umana con particolare attenzione su come aiutare le grandi aziende a promuovere il benessere. Egli è anche l'autore di The Cure for Heart Disease e The Great Cholesterol Lie.

tradotto da: "La Leva di Archimede"  http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/cardiologo.htm  -------continua------>

Genre Franco
Detto questo, possiamo dire che alla congregazione i medici che parteggiano per la umanità non possono far parte di questa, come vogliamo chiamarla? ELITE? Lascio a voi ogni conclusione. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/paolomanfrinmedicoradiato.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeLun 24 Mag 2021 - 8:25

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alfonsotestabicarbonatodisodio.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

La testimonianza di Alfonso Testa mi è talmente gradita che non posso fare a meno di proporvela. Anche perchè dichiara che nel giro di 6 mesi è guarito da problemi alle parti basse del corpo, ai reni ed alla prostata ed al fegato. Aveva cisti ai reni che sono sparite come sono spariti gli altri disturbi con l'uso di BICARBONATO DI SODIO e limone. Ora capisco molte cose e spero che le capiate anche voi.
E pensare che avendo avuto anch'io il problema delle cisti ai reni, mancandomi la informazione di oggi, ho dovuto due interventi di laparoscopia, con le relative sofferenze.Intervento di laparoscopia al rene sinistro:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/cisteairenimiasinistra.htm

Intervento di laparoscopia al rene destro:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/cisteairenimiadestra.htm

E pensare che bastava così poco.
Intanto il chirurgo che guadagna solo se interviene, ha GUADAGNATO.
Grazia Palacino
13 maggio 2021 alla ore 08:53  ·
Franco Genre Franco
Genre FrancoIl DENTIFRICIO, il FLUORO, la CARIE ed il MAL DI TESTA
Ieri alle 08:53  ·
http://acidoascorbico.altervista.org/.../bicarbonatodisod...
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Imm… Altro...
acidoascorbico.altervista.org
Bicarbonato di sodio e il cancro…
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido ascorbico per la pelle,acido ascorbico pelle,acido ascorbico viso,vitamina c, legumi, frutta, verdure, cloruro di magnesio, magnesio, creme, creme viso, pelle, vertigini, vertisec, esperienze, acido ascorbico esperienze, chimica, me...
Commenti: 2
Commenti: 2

Alfonso Testa
Dopo una cura di assunzione di limone e bicarbonato di sodio disciolto in un litro d'acqua sono guarito con la soppressione di microcalcificazioni ai reni alla prostata, e parte bassa del fegato + ciste di 4,5 cm su rene sinix
Dopo 6 mesi tutto sparito,
Mi è rimasto solo un residuo di ciste di 8mm dai 4,5 cm.
1

     · Rispondi
     · 4 h · Modificato

Genre Franco
Prima di tutto, GRAZIE a te Grazia Palacino, ma sopratutto GRAZIE a te Alfonso Testa, per questa tua impostatntissima testimonianza. Quindi il limone, regalato da >Madre >Natura in modo da ottenerne moltissimo benefici, ma sopratutto l'alcalinizzante BICARBONATO DI SODIO cui il sito Umanitas e la IRC ne demonizzano l'uso, scambiandolo per un "principio attivo", cui ne dimostra la sua velenosità con l'allegato "foglio illustrativo. GRAZIE ancora. ciaooo Franco
1
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alfonsotestabicarbonatodisodio.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeMer 26 Mag 2021 - 14:52

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbdisodioesaleneicibi.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Prima di tutto devo far notare che l'articolo è di questi giorni e riportato da Libero Notizie. Devo anche far notare che è il periodo che noi riportiamo le nostre certezze sullo stesso argomento: il BICARBONATO DI SODIO. Questo per me è molto strano, o no per voi? Purtroppo la medicina è abituata a dare nomi rassucuranti come la "prevenzione SERENA" cui le persone ungenue ci cascano come pere mature, mentre per quella organizzazione è un modo per procacciarsi il lavoro.
Quanto scrive questo articolo è FALSO, sopratutto è FALSA la frase:

"Il sale da cucina contiene sodio che favorisce l’aumento della pressione, principale causa di infarto e ictus. (vedi la pagina rischi del sale
http://www.cuore.iss.it/prevenzione/RischiSale
Prima di tutto dobbiamo partire da una infomrazione ben precisa che è:
"Il SODIO, insieme al POTASSIO, al MAGNESIO ed al CALCIO, formano quella base di ogni cellula ed è chiamata "POMPA SODIO-POTASSIO".
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/ribosiopotassiofunzione.htm

Mi permetto di dirlo in quanto che a causare ICTUS ed INFARTI è tutt'altra cosa: la OMOCISTENINA alta nel sague, che con un semplicissimo esame del sangue si può avere certezza se si è a rischio.
Questo lo dichiara il dottor Angelo Bona scrive:
"Non devi sapere che esiste l’omocisteina: perché? Un amminoacido che smaschera il business.
Chi dice questo è un dottore, il dottor Angelo Bona il quale spiega molto dettagliatamente quali danni può causare la OMOCISTEINA e ne cita molti studi fatti al riguardo:
"Ciao, ieri ho visto un paziente che ha subito un infarto un anno fa e al quale hanno inserito uno “stent”. Dicesi stent un tubicino espandibile che viene posizionato in una arteria coronarica per ripristinare il flusso sanguigno.

Ho chiesto che mi portasse una serie di esami clinici tra cui l’OMOCISTEINA. Il valore era molto alto: 50 µmol/L. Sapendo che non deve superare i 10 µmol/L, soprattutto nei disturbi cardiovascolari ho chiesto se dopo l’infarto il cardiologo avesse richiesto questo importantissimo esame.

La risposta del paziente è stata naturalmente negativa. Chiediamoci come mai.

Cosa è l’OMOCISTEINA?
Le DROGHE CAFFE', TE' e TABACCO le prime cause.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/omocisteina.htm

Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA. Questo io titolo del loro video di informazione come è fatto per il bugiardino e le scritte sulle sigarette:
"Una droga legale: il caffé (VIDEO)"
che è TUTTO UN PROGRAMMA, vero?
https://youtu.be/OTVE5iPMKLg
da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/caffevideo.htm
...e sulla stessa pagina il dottor Liborio Quinto, con il suo video conferma appieno il pensiero del dottor Angelo Bona. Ma molti altri come loro, tutti inascoltati, in quanto il protocollo inventato di sana pianta, indicando come causa di morte per ICTUS ed INFARTO ne indica molti altri colpevoli e non quanto è di realtà, la OMOCISTEINA.
Anche perchè se si ammette che la causa sia la OMOCISTEINA, per queste malattie come per tutte le altre si potrebbe fare PREVENZIONE, ma questo non è lo scopo di questa medicina.
Mai come oggi questo lo possiamo capire.
A riprova certa, ecco il video del dottor Liborio Quinto:
https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=sf0KQNOAWqE

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/omocisteinavideo.htm

Quindi possiamo concludere che questa organizzazione non ci dice la verità neppure sul BICARBONATO DI SODIO, anche perchè ne perderebbero i clienti.
Ma andiamo avanti per capire meglio gli inganni invecchiari nel tempo, ma sempre attuali.

Fissato questo dobbiamo anche dire che il SODIO, come il POTASSIO, il MAGNESIO ed il CALCIO circolano nel mio sangue da quando sono stato concepito. Questo me lo dice il mio medico di base che al primo intoppo mi fà fare l'esame del sangue per richiederne i valori, quindi è lui che mi dice con questo esame che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" SODIO, POTASSIO, MAGNESIO e CALCIO SONO IMPORTANTI.
Ma allora se sono importanti è perchè il nostro corpo ne ha bisogno, ed esserne CARENTI è la prima causa di MALATTIA, il primo stadio importante per la classe medica, che senza questa devono andarsi a cercare i CLIENTI SULLA LUNA.
Infatti da sempre DEMONIZZANO il CALCIO, ma non solo il CALCIO, ma ora vediamo anche per il SODIO, in quanto per il POTASSIO, anche lui DEMONIZZATO per molto tempo, causa di malattie al cuore, mentre la pagina riporta il contrario:
"Riguardo al POTASSIO ed alla parola IPERPOTASSEMIA, oltre la dimostrazione pratica, di cui gli esami del sangue sotto riportati, ecco un altro articolo che determina senza ombra di dubbio che questa parola è puramente inventata dalla medicina per scopi tutt'altro che per la salute umana.
L'articolo ij oggetto recita:
"Il Potassio si prende cura delle nostre Arterie
Numerosi studi in vitro su animali suggeriscono che integrare elevate quantità di Potassio serve a proteggerci dalle malattie cardiovascolari. Ad esempio, è stato evidenziato, su animali ipertesi, che il Potassio permette di ridurre i Lipidi nel Sangue e nei vasi Sanguigni."
che è esattamente il contrario di quanto si è letto fin'ora sul web di questo importantissimo "ALIMENTO ESSENZIALE" che fà parte del sangue animale, quindi anche quello umano.
La dice lunga il fatto che per il medico di base sia necessario il controllo ogni volta che prescrive un esame del sangue, come vediamo sotto.
Come potrebbe essere diverso?
Non solo, ma l'articolo recita anche:
"Numerosi studi in vitro su animali suggeriscono che integrare elevate quantità di Potassio serve a proteggerci dalle malattie cardiovascolari. Ad esempio, è stato evidenziato, su animali ipertesi, che il Potassio permette di ridurre i Lipidi nel Sangue e nei vasi Sanguigni.
Inoltre impedisce ai Macrofagi di aderire alla parete Arteriosa. I Macrofagi sono delle Cellule specializzate, incaricate di ripulire (o spazzare si tratta di Cellule dette anche “Spazzine” capaci di distruggere gli “Organismi Estranei” che invadono il corpo) il Colesterolo LDL (il cattivo)."
Inoltre, ingoiando regolarmente l'"ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ASCORBICO, questo salinificando gli "ALIMENTI ESSENZIALI", che sono la base dei miliardi e miliardi di cellule che formano il nostro corpo, LA POMPA SODIO-POTASSIO, SODIO, POTASSIO, MAGNESIO e CALCIO, grazie alla AUTOGUARIGIONE, regolano continuamente e nel tempo questa POMPA, mantenendole in PERFETTA SALUTE, con massimo giovamento dell'individuo.
In proposito la pagina recita"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/potassioperilcuorenoncontro.htm

Già due pagine si preoccupano di avvisare che il SODIO è nocivo, il primo dal sito Umanitas, il secondo addirittura dalla AIRC, oggi 18 maggio 2021 si aggiunge un altro articolo che mi stupisce moltissimo, in quanto viene postato in questi giorni cui ho postato i meie articoli su questo BICARBONATO DI SODIO, non vi pare strano questo?
Però tenendo conto che questi citati siti, fin'ora non hanno fatto altro che DEMONIZZARE ciò che fà parte del mio corpo, tanto che ne ho fatto una pagina sulla quale potrete leggere: SE IL LEONE MI MANGIA MUORE giustificandolo sulla pagina che recita
"Mi sento di dover giustificare questa mia dichiarazione:
"SE UN LEONE MI MANGIA MUORE"
e lo faccio subito in quanto ciò che circola nel mio SANGUE dall'inizio della mia vita, la medicina lo dichiara VELENOSO, e se è VELENOSO nel mio SANGUE, di conseguenza sono VELENOSE anche le mie CELLULE, quindi la mia carne e di conseguenza anche i miei ORGANI.

Sappiamo però che ciò che circola nel mio SANGUE, quindi nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, circola anche nella LINFA dei VEGETALI.
Questo perchè ANIMALI e VEGETALI sono FRATELLI.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitamineABCDK.htm
Mi permetto di dichiararlo in quanto dobbiamo partire dal fatto che la medicina dice che se vuoi ingoiare "vitamina C", ACIDO ASCORBICO, devi ingoiare frutta e verdura.
Come sappiamo allora, ed è chiaro che la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO detto "vitamina C", viene fatta da TUTTI gli esseri viventi sia del REGNO VEGETALE, che del REGNO ANIMALE escluso proprio solo l'Homo Sapiens. Non è vero, anche 5 (cinque) altre specie, che con un disegno ce ne informa un chimico, il dottor Irwin Stone. Ma lasciamo stare, basta ed avanza parlare dell'Homo Sapiens, specie della quale faccio parte anch'io.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentiessenzialiVELENOSI.htm
Mi stupisce quindi parecchio che in questo caso, questa congregazione si attivi per avvisare la popolazione mondiale dichiarando delle verità.

Se poi insieme ci mettiamo pure il pH ACIDO il quadro è al completo per vivere in MALATTIA.
Infatti una pagina riporta:
""Si nasca alcalini e si muore acidi
L'acidità scompone le nostre cellule tanto è vero che il bambino nasce alcalino e l'anziano muore acido.
Iniziamo ad essere acidi sin da piccoli durante lo svezzamento e a creare depositi di acidi nel corpo. Gli acidi alimentari e metabolici conducono alla trasformazione e alla proliferazione dei microrganismi nei corpi viventi. Questo processo è messo in moto sian dall'infanzia, in considerazione anche della pessima alimentazione acidificante che facciamo fare ai nostri bambini.
Teniamo però sempre presente che i microrganismi sono in realtà utili, perchè tutte le cellule del corpo devono rinnovarsi affinchè questo resti sano e vigoroso, essi sono importanti per permettere a tutte le cellule una trasformazione continua per gestire il riciclaggio, in modo che le tossine all'interno dell'organismo non si accumulino.
La verità che ci è stata nascosta è che i sintomi sono solo i segnali di una iperacidità, e ogni malattia è una condizione acida generale e di fondo. Se alcuni germi sono coinvolti essi sono solo testimoni di questa condizione acida perchè quelli che invadono il corpo dall'esterno possono solo contribuire ad uno stato di squilibrio che viene determinato in modo primario dai germi già presenti nel nostro corpo, che trovano nel connettivo (detto anche tessuto intercellulare o mesenchima). I germi esterni possono stimolare solo sintomi secondari, mentre quelli interni sono l'espressione della condizione di fondo che provoca le malattie cioè l'iperacidità e la conseguente proliferazione eccessiva ed evolutiva si microrganismi.
Il dottor Young, uno sei massimi esperti al mondo sui temi del pH alcalino, afferma che esiste una sola malattia e si chiama ACIDOSI. I 40.000 mila nomi per le cosidette malattie sono semplicemente una selezione di sintomi che rappresentano le modalità creative e intelligenti dell'organismo per tenere l'acido concentrato in alcune aree del corpo meno vitali, lontano dal sangue. Se tutto questo acido raggiungesse direttamente il sangue, potremmo morire in poche ore.
https://www.progettobenesserecompleto.it/articoli/acidita-e-malattie-cause-e-soluzioni-olistiche?dt=1618857167298

Quindi ' facile capire che nel pH ACIDO vivono e proliferano le malattie, mentre nel pH ALCALINO, qualunque cellula tumorale o un'altra malattia non possono sopravvivere. Ecco per cui tutte queste FALSE INFORMAZIONI dalla medicina. Ecco per cui ingoiando con costanza il BICARBONATO DI SODIO, in quel corpo le malattie non possono regnare. E vi sembra poco?
Avendo questa conferma, con mia moglie Franca abbiano iniziato ad ingoiarne due cucchiaini al giorno.
Dopo circa una settimana, Franca mi ha comunicato che andava più sovente ad orinare, e non solo ma beveva di più, al che ho dovuto ammettere che era quato stavo rilevando anch'io. Tutto il contrario del dichiarato: "eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare", COME PUO' ESSERE?
A questo punto onde evitare che salisse la pressione come dichiarato dall'articolo precedente, ho iniziato a rilevarla giornalmente. Anche per il fatto che gli altri pericolo sono sventati dall'ACIDO ASCORBICO che ingoio da 29 anni.
Quindi con Franca stiamo continuando ad ingoiare BICARBONATO DI SODIO rilevando giornalmente anche il pH con le apposite cartine acquistate in farmacia, e la cartina viene e resta blu, sopra il 7.
Il nostro pH rilevato negli ultimi esami fatti il  17/02/2021 per Franca il valore è pH BASICO, quindi sopra 7, quindi ALCALINO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamefrafebbraio21.htm

mentre per me il pH è NEUTRO, quindi 7, quindi ALCALINO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamefebbraio21.htm

Ora ho capito il perchè di queste DEMONIZZAZIONI del BICARBONATO DI SODIO, in quanto se noi siamo ALCALINI restiamo in SALUTE, che se noi siamo in SALUTE, loro i clienti dovrebbero andarli a cercare sulla luna, ma non penso che sarebbero contenti.

Il BICARBONATO DI SODIO, naturalmente è FALSO che rovina lo smalto ai denti come dichiarano le industrie dei dentifrici, i quali vogliono che si usi il loro FLUORURO DI SODIO VELENO PER I TOPI, quindi VELENO per ogni essere vivente.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneicibienelsangue.htm

dalla pagina;
h ttp://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioesalute.htm

Per parlarvi del BICARBONATO DI SODIO, una forma di SODIO che circola nel SANGUE di ogni specie ANIMALE, e non solo, ma anche nella LINFA VEGETALE è indispensabile che premetta alcune importantissime informazioni..
ANTIACIDO. Il bicarbonato di sodio è una sostanza leggermente alcalina, cioè basica. Il pH è neutro quando è pari a 7, al di sotto è acido e al di sopra è basico. Il bicarbonato ha un pH attorno a 8 (al massimo 9).
La pagina recita:
"Molto utilizzato in quasi tutte le abitazioni fino al secolo scorso, anche per la mancanza di prodotti alternativi, il bicarbonato oggi non è valorizzato e utilizzato come meriterebbe. Eppure possiede molte qualità che lo rendono molto apprezzabile, sia per un uso personale che per quello industriale: è molto versatile, economico e soprattutto ecologico. Gli antichi ne conoscevano già i più comuni utilizzi, ma solo a partire dal 1800, con la produzione in larga scala a livello industriale, il bicarbonato è diventato di uso comune e si sono apprezzate anche altre sue virtù.
https://sorgentenatura.it/speciali/il-bicarbonato-una-sostanza-naturale-dalle-numerose-virtu

Ora, capisco perfettamente il perchè questo BICARBONATO DI SODIO non è conosciuto sull'uso personale, ma solo sull'uso per i comuni utilizzi dei problemi di casa.
Ma perchè questo?
I motivi sono ancora pià semplici, infatti la pagina recita:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-medica/principi-attivi/bicarbonato-di-sodio/

Mentre l'AIRC della ricerca sul cancro scrive:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni-tumori/corretta-informazione/bicarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodiomilleusi.htm

E' difficile capire il motivo cui una organizzazione impedisce con tanta cura che questo BICARBONATO DI SODIO sia conosciuto dalla popolazione umana.
Detto questo dobbiamo partire dal fatto che il SODIO è uno dei quattro sali minerali insieme al POTASSIO, al MAGNESIO ed il CALCIO, che sono indicati come LA BASE DELLA CELLULA.
La pagina recita:
"Nel nostro organismo, normalmente avvengono fenomeni di natura elettrica e di natura atomica, sia negli interscambi fra cellula e cellula che all'interno della cellula stessa.
Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio.
Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio.
L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità
- un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio
- un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/ribosiopotassiofunzione.htm

Ma non solo, le CELLULE di cosa si nutrono? Semplicemente e di "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali il SODIO, l'ACIDO ASCORBICO, il MAGNESIO, il POTASSIO, il CALCIO ecc.
La pagina recita:
"Come vedremo sotto, mano a mano che avanziamo nella lettura, troviamo che per mantenersi la SALUTE, ogni essere vivente deve CIBARSI.
Quindi il CIBO NATURALE è ciò che deve essere una regola per ogni individuo di ogni specie.
Conta quindi il contenuto di questi CIBI NATURALI in SALI MINERALI e VITAMINE. Mentre la medicina li chiama INTEGRATORI, ed il SISTEMA sà perfettamente il perchè di questa parola, noi che ne conosciamo la utilità di questi, arrogantemente li abbiamo denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono i SALI MINERALI E LE VITAMINE. La parola la scrivo in maiuscolo e tra virgolette, poichè HO CERTEZZA che dentro questi il corpo di mio padre ha GENERATO quello spermatozoo che mi ha dato la vita. E vi pare poco?
Stabilito questo: CIBI NATURALI contenenti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", dobbiamo aggiungere il terzo ingrediente indispensabile per la VERA SALUTE degli animali, in quanto ai nostri fratelli vegetali questo ingrediente non è richiesto, in quanto il primo è il CIBO NATURALE, il secondo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti in questo CIBO NATURALE, il terzo:
IL MOVIMENTO."
ed ancora:
"Cosa e come “mangiano” le nostre cellule – L’ esperto Risponde
Questa é una domanda bellissima, che ognuno di noi dovrebbe farsi fin da bambino e almeno tre volte al giorno, dovete fare finta di avere per mano circa cento triglioni di piccole bambine e voi siete la loro mamma, loro dipendono da voi, ma anche voi dipendete da loro, perché loro, sono voi. SE LORO MANGIANO MALE, POI STANNO MALE, QUINDI ANCHE VOI STATE MALE. SE LORO INVECCHIANO, PERCHÉ NON BEVONO, ANCHE VOI INVECCHIATE!
Come fanno a nutrirsi le nostre cellule?
Tutte le volte che noi mangiamo, abbiamo bisogno di un partner che realizzi e trasformi il nostro cibo. se noi pensiamo ad un pezzo di pane o a qualsiasi altro cibo, dobbiamo immaginarci che per riuscire a raggiungere la “bocca” delle nostre cellule, deve “viaggiare”nel sangue. SECONDO VOI, UN PEZZO DI PANE ANCHE UN PO’ MASTICATO, PASSEREBBE? ASSOLUTAMENTE NO! ABBIAMO BISOGNO DI UNA CENTRALE DI LAVORAZIONE, CHIAMATO APPARATO DIGERENTE CHE PRATICAMENTE SCIOLGA IL CIBO E DIVENTI TIPO DELLA CONSISTENZA DELL’ ACQUA.
Che “giro” fa il cibo?
Il cibo verrà trattenuto nello stomaco per diverse ore nel tentativo di essere sciolto. Modello lavatrice! Interverranno migliaia di complessissime operazioni ed enzimi per fare questo! Una volta sciolto, comincerà a transitare per i 10 metri circa del nostro intestino, per fare in modo che “ciglia” specializzate, i villi intestinali, possano assorbire le sostanze buone, se ce ne sono! Altrimenti faranno ciò che possono.
LO SCARTO ANDRÀ IN TOILETTE, MA NON SEMPRE! SE I VELENI FOSSERO TROPPI, VERREBBERO “STOCCATI” LADDOVE INGOMBRANO MENO. Tipo natiche, addome, braccia, glutei. Se ipoteticamente potessimo stendere il nostro “ apparato assorbente”, pensate che copriremmo una superficie di circa 400 mq!! Due campi da tennis! É molto importante tenere pulito questo “posto”. Le ciglia, cioé i potentissimi villi devono essere puliti per poterci assicurare un buon assorbimento .
Di tutto un po’ ?
Tutti gli animali, se ci pensate, mangiano una piccola varietà di cibo, eppure, ogni razza trova in “quel” cibo, nel suo cibo, tutto ciò che gli serve. La mucca mangia solo erba, il cavallo solo biada, il leone solo erbivori, il formichiere solo formiche. Questo pensiero é molto importante per toglierci dalla mente che dobbiamo mangiare di tutto un po’, come spesso asserisce chi di alimentazione ne capisce come un fagiano ne capisce di fisica quantistica!!
Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!
Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto vitamine e minerali, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli integratori, sono dentro a cibo vivo ed organico.
Poi, dopo un coloratissimo crudo possiamo mangiare del cotto e mi raccomando molto ben masticato, altrimenti il cibo non nutrirà le cellule ma rimarrà a fermentare nel vostro intestino, non nutrirà le vostre cellule e diventerà tutto “grasso”!!!"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cellulecosaingoianopervivere.htm

Fissato questo ora parliamo della CELLULA della quale il dottor Alexis Carrel dice:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?"
La pagina riporta di lui:
"1944 - Alexis Carrel (Sainte-Foy-lès-Lyon, 28 giugno 1873 – Parigi, 5 novembre 1944)
"poca osservazione e molto ragionamento portano all'errore, molta osservazione e poco ragionamento portano alla verità"
Chi si ricorda oggi del premio Nobel Alexis Carrel? La risposta è immediata: quasi nessuno. Ma perché?
Prima di seguire il ragionamento di Franco Cardini su Avvenire nel 1995 cerchiamo di ripercorrere i tratti della sua vita (fonte Wikipedia).
Carrel è stato un chirurgo e biologo francese che ha contribuito in modo fondamentale ai progressi nelle tecniche di sutura dei vasi sanguigni ed alle ricerche sui trapianti di tessuti ed organi, essenziali per le audaci operazioni chirurgiche del nostro tempo.
In riconoscimento del suo lavoro, Carrel ebbe il Premio Nobel per la medicina e la fisiologia del 1912.
Studiò all'Università di Digione e Lione e nel 1900 si laureò in medicina."
https://www.culturacattolica.it/cultura/il-calendario-del-marciapiedaio/da-ricordare/5-novembre-a-carrel-un-premio-nobel-poco-ricordato
Quindi è chiaro che il SODIO, nella forma di BICARBONATO DI SODIO è un "ALIMENTO ESSENZIALE" IMPORTANTISSIMO che fà parte di ogni essere vivente.
Messo in chiaro questo, ora passiamo al pH del corpo.
Sappiamo tutti ormai che le cellule tumorali vivono nel pH ACIDO, quindi per proliferare hanno disogno di ACIDO, e che nel pH ALCALINO non possono vivere, ma non solo le cellule tumorali ma tutte le cellule malate.
Ora, ricordandomi che il BICARBONATO DI SODIO è moltissimo alcalino, quindi un "ALIMENTO ESSENZIALE" che serve per alcalinizzare il corpo, ho fatto ricerche di articoli in proposito.
La conferma da questa pagina che recita:
"Si nasce alcalini e si muore acidi
L'acidità scompone le nostre cellule tanto è vero che il bambino nasce alcalino e l'anziano muore acido.
Iniziamo ad essere acidi sin da piccoli durante lo svezzamento e a creare depositi di acidi nel corpo. Gli acidi alimentari e metabolici conducono alla trasformazione e alla proliferazione dei microrganismi nei corpi viventi. Questo processo è messo in moto sin dall'infanzia, in considerazione anche della pessima alimentazione acidificante che facciamo fare ai nostri bambini.
Teniamo però sempre presente che i microrganismi sono in realtà utili, perchè tutte le cellule del corpo devono rinnovarsi affinchè questo resti sano e vigoroso, essi sono importanti per permettere a tutte le cellule una trasformazione continua per gestire il riciclaggio, in modo che le tossine all'interno dell'organismo non si accumulino.
La verità che ci è stata nascosta è che i sintomi sono solo i segnali di una iperacidità, e ogni malattia è una condizione acida generale e di fondo. Se alcuni germi sono coinvolti essi sono solo testimoni di questa condizione acida perchè quelli che invadono il corpo dall'esterno possono solo contribuire ad uno stato di squilibrio che viene determinato in modo primario dai germi già presenti nel nostro corpo, che trovano nel connettivo (detto anche tessuto intercellulare o mesenchima). I germi esterni possono stimolare solo sintomi secondari, mentre quelli interni sono l'espressione della condizione di fondo che provoca le malattie cioè l'iperacidità e la conseguente proliferazione eccessiva ed evolutiva si microrganismi.
Il dottor Young, uno sei massimi esperti al mondo sui temi del pH alcalino, afferma che esiste una sola malattia e si chiama ACIDOSI. I 40.000 mila nomi per le cosidette malattie sono semplicemente una selezione di sintomi che rappresentano le modalità creative e intelligenti dell'organismo per tenere l'acido concentrato in alcune aree del corpo meno vitali, lontano dal sangue. Se tutto questo acido raggiungesse direttamente il sangue, potremmo morire in poche ore.
https://www.progettobenesserecompleto.it/articoli/acidita-e-malattie-cause-e-soluzioni-olistiche?dt=1618857167298

Concludendo sul BICARBONATO DI SODIO, legando tutte queste informazioni non ho potuto fare a meno di capire che questa organizzazione sanitaria non è affatto per la mia salute e questo è come per il "foglio illustrativo" dei "principi attivi" un inganno per un fine che solo loro sanno e giocano il tutto per mantenermi nella disinformazione. 

Ecco per cui, quando ho compreso questo, mi sono fornito in farmacia delle cartine indicatrici di pH urinario, ed ho iniziato a rilevare questo pH.
Mi sono riferito però all'ultimo esame fatto in data 17/02/2021 rilevando per Franca il valore di Ph BASICO quindi sopra il 7, mentre il mio è pH NEUTRO = 7.
Al primo controllo per Franca il suo pH è stato sempre pH BASICO oltre 7, mentre il mio è stato di ACIDO = 5.5.
Avendo certezza che le cellule tumorali per vivere hanno bisogno di un ambiente ACIDO, e non solo le cellule tumorali, ma tutte le malattie per svilupparsi hanno bisogno di un ambiente ACIDO, ecco per cui ho fatto quello che non vuole quella organizzazione che ha tutti gli interessi che io sia malato, ed ho iniziato ad ingoiare ogni giorno un cucchiaino mattina e sera di BICARBONATO DI SODIO. Non ho certezza del risultato, ma sò che rilevando il valore del mio pH, sia il mattino che il pomeriggio o sera, lo rilevo sempre NEUTRO = 7.
Ormai siamo nel 2021e sono 29 che ingoio gli "ALIMENTI ESSENZIALI" costantemente ogni giorno dal 1992, aggiungendo gli altri man mano che li scoprivo, ed ora nal 2021 aggiungo anche il BICARBONATO DI SODIO senza alcun problema.
Avendo scoperto a suo tempo che ad impedire la conoscenza di questi sono proprio chi si dichara artefice della nostra salute, ecco che allora non li smetterò mai.

Altra pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodiomilleusi.htm

Il sale da cucina contiene sodio che favorisce l’aumento della pressione, principale causa di infarto e ictus. (vedi la pagina rischi del sale)

In condizioni normali il nostro organismo ha bisogno di piccole quantità di sodio (393,4 mg), che corrispondono a 1 grammo di sale da cucina (cloruro di sodio). Attraverso l’alimentazione, però, un italiano introduce in media 10 grammi di sale ogni giorno [1], in totale fra quello normalmente contenuto negli alimenti e quello aggiunto. Diminuire questa quantità può aiutare a mantenere la pressione arteriosa a livelli ottimali, e quindi a ridurre il rischio di infarto o ictus.

Quanto è “troppo”?

Come raccomanda l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni giorno bisognerebbe consumare meno di 5 grammi di sale da cucina, tra quello già presente negli alimenti e quello aggiunto, che corrispondono a circa 2 grammi di sodio. [2] Per dare una idea più chiara, 5 grammi di sale sono all’incirca quelli contenuti in un cucchiaino da tè. (vedi la pagina dov’è il sodio?)

Un po’ di storia

In passato il sale è stato un elemento prezioso. La parola “salario”, introdotta dai Romani, deriva appunto dal sale che era corrisposto come paga, data la sua importanza per la conservazione degli alimenti. Nel Rinascimento, in seguito all’introduzione di una tassa sul sale nello Stato Pontificio, la popolazione di Toscana e Umbria cominciò a produrre pane sciapo (senza sale). Questa tradizione persiste ancora oggi e anzi, consumare il pane toscano senza sale è molto importante per ridurre il contenuto di sodio dell’alimentazione quotidiana.

Meno sale, più salute: materiali divulgativi

Meno sale, più salute. Lo ricorda il Progetto Cuore nei materiali divulgativi predisposti nell’ambito delle attività finalizzate alla riduzione del consumo di sale nella popolazione italiana e alla realizzazione del Progetto CCM “Monitoraggio del consumo medio giornaliero di sodio nella popolazione italiana“. Un poster e una brochure, pensati per i cittadini e per gli operatori sanitari, spiegano come, quanto e perché è importante diminuire l’uso del sale nell’alimentazione quotidiana. Consulta e scarica:
 
Riduci il consumo di sale. Meno sale, Più salute
Poster “Riduci il consumo di sale. Meno sale, Più salute”
Meno sale, Più salute
Brochure “Meno sale, Più salute”

Queste raccomandazioni si applicano a tutte le persone, con o senza ipertensione (comprese le donne in gravidanza e in allattamento), tranne le persone con malattie o che assumono farmaci che possono portare a bassi livelli di sodio o ritenzione idrica acuta o richiedano un regime alimentare supervisionato da un medico (ad es. persone con insufficienza cardiaca e quelli con diabete di tipo I). In queste sottopopolazioni potrebbe esserci una relazione particolare tra l'assunzione di sodio e gli esiti sanitari ricercati (OMS. Linee guida: WHO. “Guideline: Sodium intake for adults and children”, 2012).

Per saperne di più

    Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione. Linee guida per una sana alimentazione italiana. (revisione 2003). Disponibile su http://www.inran.it/... (ultimo accesso: 5/1/2010)
    Diet, Nutrition and the Prevention of Chronic Diseases. Report of a joint WHO/FAO expert consultation. WHO Technical Repo

    rt Series 916/2003. Disponibile su http://www.fao.org/3/AC911E/AC911E00.htm (ultimo accesso: 5/1/2010)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbdisodioesaleneicibi.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeVen 28 Mag 2021 - 9:50

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/federicalunardiedilprotocollomedico.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Il membro Federica Lunardi ci espone un "protocollo" medico sulle dosi di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) che in verità dimostra che i "protocolli" consigliati non hanno nulla a che vedere con la salute umana, e lo dimostro con calcoli alla mano.
Non ho nulla da aggiungere.

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/permalink/3199687580275533/

Federica Lunardi ha condiviso il suo primo post.
  · 18 maggio 2021 alle ore 11:35  ·
Buongiorno e grazie per l'accoglienza. A seguito di esami e vitamina D a 20, il medico mi ha prescritto 2 flaconi al mese di D3, in totale 50.000 unità /mese.... Non ha voluto darmi k2, ma io ne prendo 200 ug al giorno... Ho una osteopenia lieve e appena entrata in menopausa, vorrei saperne un po di più, grazie

Genre Franco
Ciao Federica Lunardi, mi dispiace dirti che il tuo medico è un medico evoluto, in quanto i 50000 UI sono quelli prescritti ed è il protocollo per 2 mesi con 833 UI giornalieri, la cui cifra molto vicina allaltro protocollo di 25 gocce alla settimana dela Dibase. Infatti 25 gocce x 250 UI = 6250 UI / 7 giorni = 892 UI al giorno. ------continua------>

Genre Franco
Mentre il tuo medico evoluto raddoppiando il flaconi per 30 giorni ha portato la tua dose a 1666 UI. Comunque sempre ben lontana al 10000 UI consigliati da molti specialisti dei quali ti riporto quanro dice uno di questi, il dottor Coimbra.  ------continua------>

Genre Franco
Come avrai potuto notare la differenza è sostanziale ,e che và da circa 900 UI giornalieri a 10000 UI giornalieri. Sappiamo che la classe medica ci racconta che lo fà per non incorrere a quella che loro dichiarano sia la eventuale intossicazione che può causare  se la vitamina D3, quella nel sangue detta 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3). ------continua------>

Genre Franco
Naturalmente è indicato peridoloso il valore superiore ai 100 ng/ml, quindi superata questa soglia dicono che si incorre  in INTOSSICAZIONE, ma come il solito non vengono mai elencate le controindicazioni, che però sono elencate sul "foglio illustrativo" dei "principi attivi" (medicine) ------continua------>

Genre Franco
Però non sono ancora riuscito a capire il perchè di questa INTOSSICAZIONE, primo perchè in natura questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO), ogni individuo animale se la AUTOPRODUCE esponendosi al sole, in quanto quel corpo, usufruendo del COLESTEROLO, già AUTOPRODOTTO nel fegato ed i raggi UV  del sole. ------continua------>

Genre Franco
Infatti, nella AUTOPRODUZIONE della prima forma di 3 (tre) di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) è comprensibile che ogni corpo se ne AUTOPRODUCA una quantità diversa per ogni individuo, anche solo temendo conto che se al mare ed in costume, è comprensibile che ogni corpo se ne AUTOPRODUCA una quantità diversa l'uno dall'altro secondo la esposizione ai raggi UV del sole.  ------continua------>

Genre Franco
Già questo fatto indica che sia impossibile la INTOSSICAZIONE, ma un altro fatto determinante conferma questa tesi. Infatti . come detto la quantità di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) è solo la prima forma, e NON ATTIVA, quindi non può causare alcun danno. ------continua------>

Genre Franco
Inoiata questaforma COLECALCIFEROLO, questa forma viene accantonata dal corpo nel grasso, in quanto la vitamina D è IPOSOLUBILE e si scioglie SOLO nel GRASSO, in quanto garasso lei stessa. ------continua------>

Genre Franco
Però poi al bisogno  questa forma COLECALCIFEROLO viene presa e portata al fegato, il quale la trasorma in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3) rendendola attiva, quindi nella seconta forma. Da quel momento, questa vitamina D3 entra in circolo nel sangue, che con un esame del sangue se ne può rilevare la quantità in circolo.  ------continua------>

Genre Franco
PERO', vi è un PERO' MOLTO IMPORTANTE da tenere conto, ed è un fatto incotrovertibile, che essendo il mio corpo a cambiarne la forma nel fegato, non riesco proprio ad ammettere che il mio corpo, avendo a disposizione lla forma di COLECALCIFEROLO, diventi tanto stupido da AUTOCONVENTIRSENE DI PIU' PER CAUSARSI DANNI, E VOI?  ------continua------>

Genre Franco
A seguire poi, la vitamina D3 attiva chiamata 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3), circolante nel sangue, passando poi attraverso i RENI, in parteviene ancora trasformata nella terza forma detta 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), quella che si dedica allo scheletro, quindi al CALCIO.  ------continua------>

Genre Franco
Ora, è quindi facile capire che avere nel corpo una maggior quantità di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) vuol dire SALUTE, in quanto la CARENZA, come semre può SOLO ESSERE LETALE. Questo perchè passando il tempo, questa forma di vitamina viene espulsa attraverso le urine. ------continua------>

Genre Franco
Posso quindi dichiarare che la OSTEOPOROSI NON è causata dalla menopausa, ma dalla CARENZA di vitamina D3 nelle varie forme in quanto a quella età si inizia a vergognarsi di scoprirsi, quindi esporsi al sole, e con questo iniziano i guai. Faccio presente che anche gli antidolorifici concorrono alla demineralizzazione, il peggiore è il CORTISONE. LO dichiara apertamente la classe medica.  ------continua------>

Genre Franco
Tutto questo non è di mia personale fantasia, ma lo riporta un articolo  di un laboratorio analisi che scrive: "Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo."  http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadlaverita.htm   ------continua------>

Genre Franco
Come esempio per la OSTEPOROSI, una esperienza personale vissuta con mia moglie Franca. La pagina recita: "MIRACOLO, MIRACOLO, MIRACOLO!?!?!?!?!?
Così si grida quando avviene una guarigione senza l'uso di "principi attivi", specialmente se la malattia è denunciata INGUARIBILE come la OSTEOPOROSI.
La pagina recita:
"L’osteoporosi rappresenta una malattia di rilevanza sociale: la sua incidenza aumenta con l’età sino a interessare la maggior parte della popolazione oltre l’ottava decade di vita. Si stima che in Italia ci siano oggi circa 3,5 milioni di donne e 1 milione di uomini affetti da osteoporosi. La sua diffusione è tale che l’OMS l’ha definita una “malattia sociale”, come riporta la Società Italiana del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/osteoporosifalsadrgiorgini,htm

Oggi 29 settembre 2019, terza domenica di ballo con mia moglie Franca con la quale abbiamo ballato per quasi tre ore di fila sedendosi raramente, mentre personalmente non mi sono mai fermato.
Devo però far presente che mia moglie esce dalla malattia OSTEOPOROSI come da documentazione allegata dichiarata fin dal 2011, ma riacutizzata nel 17 maggio 2019.

La pagina riportando il video di Franca e me che camminiamo con decisione e senza conoscere la stanchezza per mezz'ora di file che recita:
"Oggi 03 maggio 2020, con Franca, chiusi in casa dal coronavirus, avendo bisogno di movimento, facciamo mano nella mano passeggiate in casa molto veloci, in quanto i nostri corpi hanno bisogno di MOVIMENTO. Questa passeggiata veloce la facciamo 3-4 volte al giorno per mezz'ora, e vi consiglio di farlo anche voi.
Ho CERTEZZA che a restare a riposo e allungarsi sui sofà o sulle poltrone, oltre che ammalarsi, quando si uscirà da questo CARCERE FORZATO, le persone di una certa età non saranno più capaci di camminare.
Ricordo a tutti che nessun altra specie animale ha le COMODITA' del letto, delle poltrone, dei sofà o delle sedie però loro non hanno neppure i problemi umani. Loro non stanno mai fermi anche perchè i predatori sono il loro pericolo, Ma anche l'uomo ha il PREDATORE, il suo silenzioso SIMILE.
QUINDI LE COMODITA' COSTANO CARE, VERO?
Ora invece voglio comunicarvi che Franca stà uscendo da una OSTEOPOROSI con densità ossea al 50% e non ha più alcun dolore ed ha la mia stessa resistenza alla fatica.
La pagina recita.
"Queste le densità ossee fatte da Franca nel tempo in quanto dichiarata OSTEOPOROTICA a rottura, con l'ultima fatta il 15/05/2019 in quanto i dolori alla schiena erano insopportabili, e dopo i raggi fatti al Pronto Soccorso, l'ortopedico ha dichiarato che la causa era la OSTEOPOROSI prescrivendole delle iniezioni. Prima però il medico di base le ha fatto fare questa sotto allegata densometria dove si può rilevare la densità del 50%. Molto bassa vero?
Nel frattempo, con la nostra costanza e gli "ALIMENTI ESSENZIALI" aggiungendo il SILICIO ORGANICO ed il CALCIO del guscio delle uova, i dolori SONO SPARITI.
Questo video è fatto per dimostrare al mondo LA NOSTRA SALUTE, di Franca e mia, e comunico che le passeggiate servono a Franca per vincere questa OSTEOPOROSI, in quantochè i dolori alla schiena SONO SPARITI.
Comunico anche che le camminate sono sono di mezz'ora per 3-4 volte al giorno oltre la solita ora di ginnastica."
Il video:
https://www.facebook.com/genre.franco/videos/3322596037753136/

Dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/densitaosseafrancabruffen600.htm
dalla pagina  http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/antidolorificielaosteoporosi.htm  ------continua------>

Genre Franco
Ed ecco i valori di vitamina D3  (25 -OH-D3) di Franca per 2 anni di fila, il 14/01/2020 ed il 17/02/2021 con un valore uguale di < superiore a 150 ng/ml. http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamefragennaio20.htm e http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamefrafebbraio21.htm   ------continua------>

Genre Franco
Ed ora mia cara Federica Lunardi, eccoti un video che ti parla della itamina K2. Per la vitamina K2 e la sua essenzialità
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminaK2base.htm
La vitamina K2 è per i denti e per la pelle e rende giovane il corpo.
A questa aggiungo un video molto importante di un sito medico:
https://www.facebook.com/StudioMedicoOrlandini/videos/439536983330545/
ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/federicalunardiedilprotocollomedico.htm

ciaooo Genfranco

.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeSab 29 Mag 2021 - 9:36

Comunico che avendo bisogno di ferie, ci riposeremo in qual di Rimini e si riprenderà il 14 giugno, pur non mancando la preswnza giornliera nei gruppi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioedacidosi.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Mi permetto di riportare alcune parti dell'articolo che ritengo molto importanti:
"Che cosa succede ai sistemi di drenaggio?
Il sistema linfatico neutralizza ciò che può, ma se esso è sovraccarico ed i suoi vasi non drenano correttamente l'ACIDO si accumula nel tessuto connettivo. Inoltre par la fa liberare i tessuto dall'ACIDO significa in pratica riscaricarlo nel sangue. In tal modo si innesca un circolo vizioso di prelevamento ancora maggiore di minerali alcalini con ulteriore sovraxxarico degli organi di filtro che sono il fegato ed ireni.
I più frequenti malesseri acuti o ricorrenti derivano o dalla mobilizzazione delle riserve di minerali alcalini nel tentativo di prevenire la distruzione oppure da tentativi urgenti di disintossicazione del corpo.
L'ACIDOSI= ECZEMI, infiammazioni. polipi, cistiti, calcoli, noduli, fibromi ecc.".

Questa è una parte dell'articolo molto esplicativo sul BICARBONATO DI SODIO, che smentisce in modo chiaro e competente le falsità che personalmente ho rilevato nelle informazioni dei siti medici.
Lascio a voi rilevarlo personalmente dalla pagina che riporto sotto documentando la sua esistenza, che a volte come per incanto sparisce,"
Però la parte che ritengo più interessante dell'articolo è questa:
"La pagina riguardo al BICARBONATO DI SODIO recita
"L'acidosi non si cura con gli antiacidi ma con il CIBO NATURALE e NON CIBO DELLE INDUSTRIE.

Se paragonassimo il nostro corpo ad un acquario e le nostre cellule a pesci immersi in fluido che trasporta il ciboe rimuove le scorie, non penseremmo mai di sporcare l'acqua con ogni genere di sostanze tossiche, come sostanze chimiche o cibi acidi! Avendolo fatto da anni, è arrivato il momento di risolvere definitivamente il problema, cambiare l'acqua! Dobbiamo ripulire il nostro ambiente interno.
Gli antiacidi, ossia i farmaci come l'omeprazolo (e i suoi derivati) o la ranitidina, sono tra i più venduti al mondo, quando si assumono si ignorano i messaggi che il corpo invia, cioè che l'ACIDOSI è la causa di qualsiasi malessere come effetto di una mancanza di BICARBONATO DI SODIO che funge da tampone alcalino.
Questo sale viene prodotto già all'interno della bocca dalle ghiandole salivari, e viene secreto anche dalle cellule epiteliari della parete gastrica. Infatti nello stomaco per ogni molecola alcalinizzante di BICARBONATO DI SODIO prodotta viene prodotto col CIBO NATURALE ingerito, Il BICARBONATO DI SODIO sale verso la superficie della mucosa gastrica mescolandosi al CIBO NATURALE alcalinizzandolo, mentre l'acido cloridrico va nelle scripte della mucosa gastrica, che sono le cavità profonde alle quali il CIBO NATURALE non arriva. Quindi, l'acido cloridrico nello stomaco è la dimostrazione che il CIBO NATURALE è stato, parzialmente o totalmente alcalinizzato, esso non è la causa della digestione, come sostenuto dalla "medicina ufficiale", ma la conseguenza!

Il valore pH
Il pH in medicina è l'unità di misura attraverso la quale si determina l'ACIDITA', la NEUTRALITA' e l'ALCALINITA' di un liquido organico. I valori di pH pari a 7 corrispondono alla neutralità, valori inferiori a 7 indicano ACIDITA' e valori superiori a 7 indicano ALCALINITA'/BASICITA'.
Per la nostra salute, l'equilibrio tra sostanze acide ed alcaline, ambedue necessarie per la regolazione metabolica, rappresenta un fattore fondamentale: questo fatto viene troppo spesso sottovalutato. Tra l'altro dal grado di ACIDOSI TISSUTALE dipende spesso l'efficacia e la produzione di ormoni ed enzimi (cioè prodotti dell'organismo stesso)

L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.

Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanri dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrice sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."

Questo però modifica i giochi con i due siti della "medicina allopatica", in quanto e dato che il mio corpo si AUTOPRODUCE il BICARBONATO DI SODIO, sia nelle ghiandole salivari che dalle cellule epiteliari della parete gastrica, quanto dichiarato dai 2 siti è FALSO:
Il sito HUMANITAS dichiara:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Devo dire che al riguardo, avendo capito gli INGANNI perpretati da un secolo, una mia pagina recita:
"
Mi sento di dover giustificare questa mia dichiarazione:
"SE UN LEONE MI MANGIA MUORE"
e lo faccio subito in quanto ciò che circola nel mio SANGUE dall'inizio della mia vita, la medicina lo dichiara VELENOSO, e se è VELENOSO nel mio SANGUE, di conseguenza sono VELENOSE anche le mie CELLULE, quindi la mia carne e di conseguenza anche i miei ORGANI.

Sappiamo però che ciò che circola nel mio SANGUE, quindi nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, circola anche nella LINFA dei VEGETALI.
Questo perchè ANIMALI e VEGETALI sono FRATELLI.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitamineABCDK.htm
Mi permetto di dichiararlo in quanto dobbiamo partire dal fatto che la medicina dice che se vuoi ingoiare "vitamina C", ACIDO ASCORBICO, devi ingoiare frutta e verdura.
Come sappiamo allora, ed è chiaro che la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO detto "vitamina C", viene fatta da TUTTI gli esseri viventi sia del REGNO VEGETALE, che del REGNO ANIMALE escluso proprio solo l'Homo Sapiens. Non è vero, anche 5 (cinque) altre specie, che con un disegno ce ne informa un chimico, il dottor Irwin Stone. Ma lasciamo stare, basta ed avanza parlare dell'Homo Sapiens, specie della quale faccio parte anch'io.                                                        
Quindi abbiamo dovuto capire che la SPECIE UMANA e poche altre SPECIE animali, l'ACIDO ASCORBICO non se lo AUTOPRODUCONO, ed i motivi si possono solo immaginare, in quanto la certezza del perchè l'abbiamo persa non ci sarà MAI.
Però una certezza esiste, ed è che l'AUTOPRODUZIONE per ogni individuo di TUTTI gli altri esseri viventi esiste, quindi basta questa consapevolezza per capire che  questa AUTOPRODUZIONE è importante, altrimenti perchè l'AUTOPROFUZIONE?
Dobbiamo quindi dedurre che se l'ACIDO ASCORBICO causasse anche un solo danno a questi esseri viventi TUTTE queste specie si sarebbero ESTINTE.

L'ACIDO ASCORBICO, è il primo degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono dichiarati TOSSICI dalle medicine, in quanto stabiliscono che la SPECIE UMANA, mancando della AUTOPRODUZIONE, possa ingoiarne, come da documentazione, SOLO 60 milligrammi al giorno, pari al contenuto di una arancia.
Con i 60 milligrammi è stato fino a poco tempo fa, tanto che sono certo che pochi addetti ai lavori sono stati informati dei 1000 milligrammi  di adesso, quindi 1 grammo al giorno, ed ecco che per i medici è ancora valevole oggi giorno il valore di 60 milligrammi al giorno, dimostrando così la DEMONIZZAZIONE da chi si interessa della SALUTE della nostra specie.
Inoltre le informazioni date dalle farmacie e non solo, è CAUSA DI CALCOLI RENALI e non solo.
Tanto che stabilirono una RDA (Razione Massima Raccomandata) per gli adulti, e sono arrivati a stabilire quantità che variano tra i 45 e i 75 milligrammi di ACIDO ASCORBICO (vitamina C) al giorno in quanto con dosi maggiori dichiarano che diventa TOSSICO e causa i calcoli renali ed altro ancora.
Come si può rilevare dalla pagina salvata, fino al 18 marzo 2009 il valore è stato di 60 milligrammi ed aumentato nel tempo fino a raggiungere il valore di 1 grammo odierno.
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Come può esistere una così grande differenza di quantità giornaliera consigliata in 60 milligrammi, in rapporto ai 20 grammi al giorno denunciati dagli SCIENZIATI del secolo scorso, ingoiati da Irwin Stone per più di 50 anni, possono rendere l'idea della IMPOSTA TOSSICITA' di questa polverina bianca da parte di questi personaggi della OMS. Irwin Stone su un suo libro scrive:
"I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali, produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstone50anni.pdf

dalla pagina
:http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentiessenzialiVELENOSI.htm
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-medica/principi-attivi/bicarbonato-di-sodio/

Mentre
mentre il sito dell'AIRC riporta:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni-tumori/corretta-informazione/bicarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodiomilleusi.htm

A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
Consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cosi."
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioedacidosi.htm
A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
Consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cose.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioedacidosi.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeLun 14 Giu 2021 - 11:52

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodiowikipedia.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Sul BICARBONATO ed il SODIO, una nuova scoperta da parte mia. Naturalmente come incompetente ed ignorante in materia. Su questa scoperta, già l'articolo precedente recita:
"Questo sale viene prodotto già all'interno della bocca dalle ghiandole salivari, e viene secreto anche dalle cellule epiteliari della parete gastrica."
Oh, ma allora questo BICARBONATO DI SODIO, oggetto della pagina è importante nel mio corpo, in quanto viene addirittura AUTOPRODOTTO per il suo fabbisogno per la SALUTE.
Mi chiedo: "I gestori della medicina lo sapranno, dato che questo BICARBONATO DI SODIO è da questa congregazione dichiarato alla pari dei loro "principi attivi" i quali nella confezione il "foglio illustrativo"?
Personalmente non ho dubbi che questi signori quanto sopra lo sappiano, ma perchè sulle loro dichiarazione tutto il contrario dichiarandolo un VELENO alla pari dei "principi attivi" da loro consigliati?
La differenza tra l'"ALIMENTO ESSENZIALE il BICARBONATO DI SODIO ed i "principi attivo", una sola: il "foglio illustrativo" che la confezione di BICARBONATO DI SODIO che acquisto dal supermercato il "foglio illustrativo" non lo contiene. Quindi quale sarà altra differenza tra di loro?
Ecco che allora quanto dichiara la pagina del sito della medicina Humanitas è FALSO in quanto non solo un'alta pagina lo demolisce, ma altre due:
"Quali effetti collaterali ha l’assunzione di bicarbonato di sodio?
L’assunzione di bicarbonato di sodio provoca l’insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Oh, ma allora la causa dell'"aumento della pressione arteriosa", dato che abbiamo certezza che, secondo i due articoli, a mettere il BICARBONATO ed il SODIO nella saliva e nello stomaco è proprio il mio corpo, ecco che allora è lui a causarsi questo problema secondo la medicina.
AH,AH,AH,AH, e mi vogliono dire che il mio corpo è STUPIDO? MA QUANDO MAI!?!?!?!?
Conta la quantità? Un tanto al kilo? FALSO, in quanto il VELENO è SEMPRE VELENO, non facente parte della mia ALIMENTAZIONE come il FLUORURO DI SODIO dei dentifrici forniti alla popolazione da almeno 100 anni nei dentifrici e gli altri prodotti per la bocca forniti dalla farmacia, chevingum compresi. E volete dirmi che mi fornisce "FLUORO" dei quali il simbolo chimico per il "FLUORO" è F, mentre per il FLUORURO DI SODIO è NAF, che se la chimica non è una opinione non basta avere una F in comune per essere parenti.
Ad ognuno le sue personali conclusioni.
Fissato questo per chiarezza, ora riporto quanto scrive il sito Wikipedia in proposito del BICARBONATO, del SODIO, del POTASSIO ed altri, che legati con il primo diventa BICARBONATO DI SODIO e BICARBONATO DI POTASSIO nella saliva, "ALIMENTI ESSENZIALI" che noi ingoiamo giornalmente da anni ottenendone tanti BENEFICI e nessun problema..
"Composizione
La saliva umana è un fluido composto da:
Acqua (98%);
Elettroliti di cui:
2-21 mmol/L sodio,
10-36 mmol/L potassio,
1,2-2,8 mmol/L calcio,
0,08-0,5 mmol/L magnesio,
5-40 mmol/L ione cloruro,
25 mmol/L ione bicarbonato,"

Rilevando anche lo ione CLORURO ed il MAGNESIO, ecco che unendosi questi due, diventa CLORURO DI  MAGNESIO.
E pensare che dalla medicina vengono chiamati "integratori" e noi invece "ALIMENTI ESSENZIALI".
Ma questo è un altro vergognoso discorso del quale dovrei ammettere di essere stato GENERATO da mio padre negli "integratori", ma non solo, dovrei anche ammettere che nel mio corpo circolano degli "integratori".

Mi permetto di riportare alcune parti di un altro articolo che ritengo molto importanti:
"Che cosa succede ai sistemi di drenaggio?
Il sistema linfatico neutralizza ciò che può, ma se esso è sovraccarico ed i suoi vasi non drenano correttamente l'ACIDO si accumula nel tessuto connettivo. Inoltre per far liberare i tessuto dall'ACIDO significa in pratica rimetterlo nel sangue. In tal modo si innesca un circolo vizioso di prelevamento ancora maggiore di minerali alcalini con ulteriore sovraccarico degli organi di filtro che sono il fegato ed i reni.
I più frequenti malesseri acuti o ricorrenti derivano o dalla mobilizzazione delle riserve di minerali alcalini nel tentativo di prevenire la distruzione oppure da tentativi urgenti di disintossicazione del corpo.
L'ACIDOSI= ECZEMI, infiammazioni. polipi, cistiti, calcoli, noduli, fibromi ecc.".

Questa è una parte dell'articolo molto esplicativo sul BICARBONATO DI SODIO, che smentisce in modo chiaro e competente le falsità che personalmente ho rilevato nelle informazioni dei siti medici.
Lascio a voi rilevarlo personalmente dalla pagina che riporto sotto documentando la sua esistenza, che a volte come per incanto sparisce,"
Però la parte che ritengo più interessante dell'articolo è questa:
"La pagina riguardo al BICARBONATO DI SODIO recita
"L'acidosi non si cura con gli antiacidi ma con il CIBO NATURALE e NON CIBO DELLE INDUSTRIE."

Se paragonassimo il nostro corpo ad un acquario e le nostre cellule a pesci immersi in fluido che trasporta il ciboe rimuove le scorie, non penseremmo mai di sporcare l'acqua con ogni genere di sostanze tossiche, come sostanze chimiche o cibi acidi! Avendolo fatto da anni, è arrivato il momento di risolvere definitivamente il problema, cambiare l'acqua! Dobbiamo ripulire il nostro ambiente interno.
Gli antiacidi, ossia i farmaci come l'omeprazolo (e i suoi derivati) o la ranitidina, sono tra i più venduti al mondo, quando si assumono si ignorano i messaggi che il corpo invia, cioè che l'ACIDOSI è la causa di qualsiasi malessere come effetto di una mancanza di BICARBONATO DI SODIO che funge da tampone alcalino.
Questo sale viene prodotto già all'interno della bocca dalle ghiandole salivari, e viene secreto anche dalle cellule epiteliari della parete gastrica. Infatti nello stomaco per ogni molecola alcalinizzante di BICARBONATO DI SODIO prodotta viene prodotto col CIBO NATURALE ingerito, Il BICARBONATO DI SODIO sale verso la superficie della mucosa gastrica mescolandosi al CIBO NATURALE alcalinizzandolo, mentre l'acido cloridrico va nelle scripte della mucosa gastrica, che sono le cavità profonde alle quali il CIBO NATURALE non arriva. Quindi, l'acido cloridrico nello stomaco è la dimostrazione che il CIBO NATURALE è stato, parzialmente o totalmente alcalinizzato, esso non è la causa della digestione, come sostenuto dalla "medicina ufficiale", ma la conseguenza!

Il valore pH
Il pH in medicina è l'unità di misura attraverso la quale si determina l'ACIDITA', la NEUTRALITA' e l'ALCALINITA' di un liquido organico. I valori di pH pari a 7 corrispondono alla neutralità, valori inferiori a 7 indicano ACIDITA' e valori superiori a 7 indicano ALCALINITA'/BASICITA'.
Per la nostra salute, l'equilibrio tra sostanze acide ed alcaline, ambedue necessarie per la regolazione metabolica, rappresenta un fattore fondamentale: questo fatto viene troppo spesso sottovalutato. Tra l'altro dal grado di ACIDOSI TISSUTALE dipende spesso l'efficacia e la produzione di ormoni ed enzimi (cioè prodotti dell'organismo stesso)

L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.

Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanri dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrice sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."

Questo però modifica i giochi con i due siti della "medicina allopatica", in quanto e dato che il mio corpo si AUTOPRODUCE il BICARBONATO DI SODIO, sia nelle ghiandole salivari che dalle cellule epiteliari della parete gastrica, quanto dichiarato dai 2 siti è FALSO:
Il sito HUMANITAS dichiara:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Devo dire che al riguardo, avendo capito gli INGANNI perpretati da un secolo, una mia pagina recita:
"Mi sento di dover giustificare questa mia dichiarazione:
"SE UN LEONE MI MANGIA MUORE"
e lo faccio subito in quanto ciò che circola nel mio SANGUE dall'inizio della mia vita, la medicina lo dichiara VELENOSO, e se è VELENOSO nel mio SANGUE, di conseguenza sono VELENOSE anche le mie CELLULE, quindi la mia carne e di conseguenza anche i miei ORGANI.

Sappiamo però che ciò che circola nel mio SANGUE, quindi nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, circola anche nella LINFA dei VEGETALI.
Questo perchè ANIMALI e VEGETALI sono FRATELLI.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitamineABCDK.htm
Mi permetto di dichiararlo in quanto dobbiamo partire dal fatto che la medicina dice che se vuoi ingoiare "vitamina C", ACIDO ASCORBICO, devi ingoiare frutta e verdura.
Come sappiamo allora, ed è chiaro che la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO detto "vitamina C", viene fatta da TUTTI gli esseri viventi sia del REGNO VEGETALE, che del REGNO ANIMALE escluso proprio solo l'Homo Sapiens. Non è vero, anche 5 (cinque) altre specie, che con un disegno ce ne informa un chimico, il dottor Irwin Stone. Ma lasciamo stare, basta ed avanza parlare dell'Homo Sapiens, specie della quale faccio parte anch'io.                                                        
Quindi abbiamo dovuto capire che la SPECIE UMANA e poche altre SPECIE animali, l'ACIDO ASCORBICO non se lo AUTOPRODUCONO, ed i motivi si possono solo immaginare, in quanto la certezza del perchè l'abbiamo persa non ci sarà MAI.
Però una certezza esiste, ed è che l'AUTOPRODUZIONE per ogni individuo di TUTTI gli altri esseri viventi esiste, quindi basta questa consapevolezza per capire che  questa AUTOPRODUZIONE è importante, altrimenti perchè l'AUTOPROFUZIONE?
Dobbiamo quindi dedurre che se l'ACIDO ASCORBICO causasse anche un solo danno a questi esseri viventi TUTTE queste specie si sarebbero ESTINTE.

L'ACIDO ASCORBICO, è il primo degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono dichiarati TOSSICI dalle medicine, in quanto stabiliscono che la SPECIE UMANA, mancando della AUTOPRODUZIONE, possa ingoiarne, come da documentazione, SOLO 60 milligrammi al giorno, pari al contenuto di una arancia.
Con i 60 milligrammi è stato fino a poco tempo fa, tanto che sono certo che pochi addetti ai lavori sono stati informati dei 1000 milligrammi  di adesso, quindi 1 grammo al giorno, ed ecco che per i medici è ancora valevole oggi giorno il valore di 60 milligrammi al giorno, dimostrando così la DEMONIZZAZIONE da chi si interessa della SALUTE della nostra specie.
Inoltre le informazioni date dalle farmacie e non solo, è CAUSA DI CALCOLI RENALI e non solo.
Tanto che stabilirono una RDA (Razione Massima Raccomandata) per gli adulti, e sono arrivati a stabilire quantità che variano tra i 45 e i 75 milligrammi di ACIDO ASCORBICO (vitamina C) al giorno in quanto con dosi maggiori dichiarano che diventa TOSSICO e causa i calcoli renali ed altro ancora.
Come si può rilevare dalla pagina salvata, fino al 18 marzo 2009 il valore è stato di 60 milligrammi ed aumentato nel tempo fino a raggiungere il valore di 1 grammo odierno.
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Come può esistere una così grande differenza di quantità giornaliera consigliata in 60 milligrammi, in rapporto ai 20 grammi al giorno denunciati dagli SCIENZIATI del secolo scorso, ingoiati da Irwin Stone per più di 50 anni, possono rendere l'idea della IMPOSTA TOSSICITA' di questa polverina bianca da parte di questi personaggi della OMS. Irwin Stone su un suo libro scrive:
"I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali, produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstone50anni.pdf

dalla pagina
:http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentiessenzialiVELENOSI.htm
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-medica/principi-attivi/bicarbonato-di-sodio/

Mentre
mentre il sito dell'AIRC riporta:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni-tumori/corretta-informazione/bicarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodiomilleusi.htm

A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
Consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cosi."
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioedacidosi.htm
A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cose."
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioedacidosi.htm
Con il termine saliva (volgarmente chiamata bava) si indica, in fisiologia, il liquido che viene secreto dalle ghiandole salivari situate nella cavità orale. Le tre coppie di ghiandole salivari sono le parotidi a secrezione sierosa pura, le sottomandibolari e le sottolinguali a secrezione mista prevalentemente sierosa per le prime e mucosa per le seconde.

Indice
1 Composizione
1.1 Composizione
1.2 Concentrazione di ferro libero nella saliva
2 Funzioni
3 Secrezione
3.1 Ghiandole secretorie
3.2 Secrezione di ioni nella saliva
3.2.1 Funzione della saliva nell'igiene orale
3.3 Regolazione nervosa della secrezione salivare
3.3.1 Secrezione esofagea
3.4 Acquolina in bocca
4 Test salivari
4.1 L'esame del flusso salivare con o senza stimolazione
4.2 Potere tampone della saliva
4.3 Numero di colonie di S. mutans e Lactobacilli
4.4 Test HIV
4.5 Test SARS-Cov-2
5 Voci correlate
6 Altri progetti
7 Collegamenti esterni
Composizione
Composizione
La saliva umana è un fluido composto da:
Acqua (98%);
Elettroliti di cui:
2-21 mmol/L sodio,
10-36 mmol/L potassio,
1,2-2,8 mmol/L calcio,
0,08-0,5 mmol/L magnesio,
5-40 mmol/L ione cloruro,
25 mmol/L ione bicarbonato,
1,4-39 mmol/L ione fosfato;
Muco composto da glicosaminoglicano e glicoproteine;
Composti antibatterici come l'enzima perossidasi e immunoglobuline di tipo A (IgA);
Enzimi. I principali sono:
a-amilasi (EC3.2.1.1), conosciuta come ptialina
lisozima (EC3.2.1.17), con funzione antibatterica.
Lipasi (EC3.1.1.3).
Altri enzimi tra cui: fosfatasi acida (EC3.1.3.2), lattoperossidasi (EC1.11.1.7), superossido dismutasi (EC1.15.1.1), aldeide deidrogenasi (EC1.2.1.3);
Cellule umane;
Batteri e in certi casi anche virus;
Altre sostanze in misura minore (pepsina, testosterone, urogastrone).
La composizione della saliva risulta essere molto varia. È composta per il 99% da acqua e per il restante 1% da molecole organiche e inorganiche. Presenta mediamente un pH vicino alla neutralità che oscilla da 6.5 a 7.5 e al giorno ne viene prodotta una quantità variabile tra 0.6 e 2 litri. È caratterizzata dalla presenza di ormoni steroidei (comprendenti il cortisolo, il testosterone, il deidroepiandrosterone, gli estrogeni, il progesterone e l'aldosterone), peptidi, composti inorganici ( Fe 3 + {\displaystyle {\ce {Fe^3+}}} , Mg 2 + {\displaystyle {\ce {Mg^2+}}} , Na + {\displaystyle {\ce {Na+}}} , K + {\displaystyle {\ce {K+}}} , Ca 2 + {\displaystyle {\ce {Ca^2+}}} , Cl - {\displaystyle {\ce {Cl-}}} , HPO 4 2 - {\displaystyle {\ce {HPO4^2-}}} e HCO 3 - {\displaystyle {\ce {HCO3-}}} ), composti organici e vari enzimi[1]. È ricca anche di sostanze antibatteriche come la lattoferrina (Lf), il lisozima, le mucine (MG1 e MG2), le immunoglobuline IgA, IgM, IgG, l'alfa-amilasi e composti organici come l'albumina, l'urea, gli acidi urici, i lattati e la creatinina[1].
La lattoferrina, una glicoproeina in grado di chelare due atomi di ferro per molecola è il più importante fattore dell'immunità naturale della saliva che protegge i tessuti dall'aggressione di batteri, miceti e virus patogeni[2].Differentemente dalla mucina salivare (MG2), che è riportata possedere un'attività candicida e battericida verso il micobatterio parodontale Aggregatibacter actinomyctemcomitans[3][4][5], la lattoferrina salivare, oltre ad avere un'attività antimicrobica dovuta alla sua capacità di legare due atomi di ferro per molecola sottraendolo ai batteri patogeni, possiede anche un'attività anti-infiammatoria dimostrata in vitro[6] ed in vivo[7][8][9][10].
La saliva contiene circa 20 µg/ml di lattoferrina mentre altri fluidi come quello crevicolare ne contengono 1,23 µg/ml[11]. È stato inoltre dimostrato che i livelli di lattoferrina e MG2 sono alterati nei soggetti affetti da patologie orali[11][12]. Queste alterazioni, ma soprattutto la diminuzione della concentrazione di MG2 e di lattoferrina, sono particolarmente importanti. In particolare, la diminuzione della concentrazione di lattoferrina è rilevante per l'insorgenza di processi infiammatori patologici che sono associati a tutte le patologie infettive del cavo orale[10]. L'infiammazione patologica distruttiva, dovuta in parte alla carenza di lattoferrina nella saliva, è indotta anche da vari fattori come il sovraccarico di ferro libero e disponibile (circa 100 µM) nella saliva e nelle cellule. L'eccesso di ferro libero, dovuta alla carenza di lattoferrina, stimola la moltiplicazione microbica, la sintesi di radicali tossici dell'ossigeno (ROS), i processi infiammatori, la formazione di pigmenti e l'insorgenza di black stain[2][13][14].
Concentrazione di ferro libero nella saliva
La concentrazione di ferro libero nella saliva, essa oscilla in situazioni fisiologiche tra 0,1 e 1,0 µM, a seconda che l’analisi sia eseguita prima o dopo i pasti, mentre in situazioni patologiche raggiunge concentrazioni significativamente maggiori[13]. L’aumento patologico del ferro libero intra ed extracellulare è conseguente ai disordini nell’omeostasi del ferro: sovraccarico di ferro nei tessuti e secrezioni e carenza di ferro in circolo (anemia da carenza di ferro). I dettagli nella seguente sezione.
Inoltre, va menzionato che le analisi del contenuto di ferro nella saliva, riportate in letteratura, sono riferibili al ferro totale e non distinguono mai la concentrazione di ferro libero da quello emico derivante dal sanguinamento (degradazione dell’emoglobina), importante fattore di crescita e di virulenza dei batteri patogeni anaerobi, associati alle parodontopatie.
È stato riportato che il sovraccarico di ferro libero e disponibile nella saliva è critico per il passaggio dei batteri dallo stato planctonico a quello sessile in biofilm che caratterizza le infezioni orali pressoché ineradicabili[13]. Inoltre, poiché il sovraccarico di ferro libero può essere osservato non solo nelle secrezioni, ma anche all’interno delle cellule dell’ospite, i batteri Gram-positivi aerobi intracellulari facoltativi, come Streptococcus mutans ed i batteri Gram-negativi anaerobi intracellulari facoltativi, come Prevotella intermedia, ne usufruiscono per aumentare la loro moltiplicazione e, quindi, la severità delle gengiviti e delle parodontopatie.
Pertanto, i batteri patogeni competono con l’ospite per ottenere ferro sintetizzando delle piccole molecole (siderofori) ed i relativi recettori[15][16][17], oppure altri batteri patogeni, anaerobi facoltativi, come Porphyromonas gingivalis, acquisiscono il ferro direttamente dalla lattoferrina o dall’eme[18][19]. Il risultato, quindi, della competizione tra la lattoferrina ed il batterio per l’acquisizione del ferro[15] è considerato come uno dei più importanti fattori che consentono o meno la colonizzazione, la persistenza microbica nel cavo orale e la malattia. Il sovraccarico di ferro, nelle secrezioni o nei tessuti, caratterizza, quindi, lo stato patologico dell’ospite ed è dovuto:
 all’assenza o alla diminuzione della lattoferrina nella saliva;
al sanguinamento delle gengive che induce il rilascio dell’eme;
ai processi infiammatori;
ad una carenza di ferro in circolo.
Il sovraccarico di ferro libero ed emico, pertanto, concorre all’aumento della suscettibilità dell’ospite alle infezioni inducendo la moltiplicazione dei batteri extracellulari e a quella degli intracellulari facoltativi associati alle gengiviti e alle parodontiti.
L’assenza o la diminuzione della lattoferrina nella saliva è correlata a carenze ormonali in quanto la sua sintesi è sotto il controllo degli estrogeni. Ne consegue che sia nelle donne in gravidanza che nella popolazione al di sopra dei 50 anni, la carenza di lattoferrina nella saliva aumenta la suscettibilità dell’ospite a patologie infettive del cavo orale come alitosi, gengiviti e parodontiti.
Nella saliva umana, il contenuto di ferro (da 0,1 a 1,0 µM) può aumentare a causa del sanguinamento gengivale dovuto alle infezioni ed ai relativi processi infiammatori[13]. Pertanto, la saliva rappresenta un modello interessante per studiare l’influenza della concentrazione di ferro e lattoferrina sulle infezioni batteriche. Infatti, il diverso rapporto tra ferro e lattoferrina svolge un ruolo importante nello stile di vita di diversi batteri in quanto il ferro libero, dovuto alla completa saturazione in ferro della lattoferrina, modula l’aggregazione e la formazione del biofilm. Una saliva con numerosi batteri in forma aggregata è tipica di soggetti senza carie, mentre quella con scarsi aggregati è tipica di soggetti con carie[13].
Inoltre, in individui affetti da gengivite e parodontite, l’elevata concentrazione di ferro e la presenza di emina induce la moltiplicazione di microorganismi che, a loro volta, sintetizzano le proteasi con cui degradano la lattoferrina[20][21]. La degradazione della lattoferrina a causa delle proteasi batteriche potrebbe essere responsabile, in vivo, della ridotta o assente attività della Lf. Occorre, tuttavia, ricordare che i risultati sull’associazione tra la concentrazione della lattoferrina nella saliva e le patologie microbiche del cavo orale possono essere influenzati dalla procedura sperimentale, dal flusso salivare, dalla presenza o assenza di ferro disponibile, dalla presenza di frammenti di lattoferrina derivanti dalla digestione enzimatica batterica, dall’età e dal xexxo del soggetto e, pertanto, devono essere ben valutati.
Risulta evidente, quindi, seguire con attenzione le linee guida specifiche, prima di procedere alla raccolta dei campioni di saliva, al fine di minimizzare eventuali errori[22]. In particolare, cibi e bevande non devono essere assunti almeno 2 ore prima del prelievo e le bevande alcooliche 24 ore prima, al fine di evitare la non attendibilità e la non ripetibilità dei risultati[23].
Funzioni
La saliva svolge molteplici funzioni, prima fra tutte la difesa nei confronti dei patogeni orali. Il ruolo che svolge la saliva all'interno del cavo orale può essere così riassunta:
Diluizione ed eliminazione degli zuccheri;
Capacità tampone, bilanciamento demineralizzazione/remineralizzazione;
Azione di detersione per l'allontanamento dei batteri non ancora adesi, trasporto degli ioni calcio, fluoro e fosfato in tutto il cavo orale;
Attività antimicrobica per la presenza di enzimi quali lisozima, lattoferrina, ione tiocianato, anticorpi specifici (IgA, IgG, IgM), sistema mieloperossidasico.
La variazione del flusso salivare può essere influenzata da numerosi fattori fisiologici e patologici, reversibili o irreversibili. La saliva gioca quindi un ruolo cruciale nel mantenimento della salute delle strutture del cavo orale, partecipa alla formazione del bolo alimentare come parte attiva nel processo di digestione degli alimenti e protegge il cavo orale da possibili infezioni. Inoltre, studi su di essa permettono di determinare i marcatori di malattie sistemiche, intercettare l'assunzione di droghe e farmaci ormonali.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodiowikipedia.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeMer 16 Giu 2021 - 7:55

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/maurorizzoluogocomune.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Dal gruppo:
Acido Ascorbico, "ALIMENTO ESSENZIALE"
https://www.facebook.com/groups/421769504582450/permalink/4020385248054173

Mauro Bizzo
Ci tenevo, dopo tanto tempo, a ringraziarti Genre Franco per l'opera di informazione che fai sugli alimenti essenziali.
Ti ho conosciuto sul forum di Luogocomune, ho letto tanto, ho intrapreso il percorso di integrazione e da quel giorno sto sempre bene!!
Mai più un raffreddore, influenza, tosse, febbre... Niente!!

Genre Franco
Ciao Mauro Bizzo,mi fà moltissimo piacere conoscerti, ma sopratutto sapere che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" ti hanno mantenuto in SALUTE come è stato per me. Quindi ti devo ringraziare per avermelo fatto sapere in modo che le persone in dubbio sappiano cosa li aspetta facendo come noi. ------continua------>

Genre Franco
Ti ringrazio anche del riconoscimento della mia costanza, che ho certezza ne conosci anche lla motivazione. Riguardo al forum Luogocomune che sono certo tu continui a seguire, in questo giorni ho passato le 200.000 (duecentomila) visite con mia grande soddisazione. Grazie ancora ed alla prossima.   ciaoooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/maurorizzoluogocomune.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeVen 18 Giu 2021 - 9:24

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioperditacapelli.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Avendo certezza che il più delle persone, che ringrazio abbiano la costanza di leggere queste mie considerazioni che documento ogni volta, non abbiano letto sulla PERDITA DEI CAPELLI, un fatto che tocca moltissime persone, le quali sperano di ovviare questo problema cambiando sopratutto gli shampoo, ma che in effetti questi servono solo a chi li produce, che però non hanno rilevato la importanza della ACIDOSI su questa PERDITA.
Ormai abbiamo capito che il mondo è TUTTO "clientelare" e NON PER LA SALUTE UMANA.
La parte dell'articolo che voglio sottolineare, quindi portare a conoscenza di chi non lo ha rilevato, è:
"L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.
Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanti dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrite sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioedacidosi.htm

che la pagina si trova sotto in oggetto. La stessa pagina scrive
"Mi permetto di riportare alcune parti dell'articolo che ritengo molto importanti:
"Che cosa succede ai sistemi di drenaggio?
Il sistema linfatico neutralizza ciò che può, ma se esso è sovraccarico ed i suoi vasi non drenano correttamente l'ACIDO si accumula nel tessuto connettivo. Inoltre pare che per far liberare i tessuti dall'ACIDO significa in pratica riportarlo nel sangue. In tal modo si innesca un circolo vizioso di prelevamento ancora maggiore di minerali alcalini con ulteriore sovraccarico degli organi di filtro che sono il fegato ed i reni.
I più frequenti malesseri acuti o ricorrenti derivano o dalla mobilizzazione delle riserve di minerali alcalini nel tentativo di prevenire la distruzione oppure da tentativi urgenti di disintossicazione del corpo.
L'ACIDOSI= ECZEMI, infiammazioni. polipi, cistiti, calcoli, noduli, fibromi ecc.".

Questa è una parte dell'articolo molto esplicativo sul BICARBONATO DI SODIO, che smentisce in modo chiaro e competente le falsità che personalmente ho rilevato nelle informazioni dei siti medici.
Lascio a voi rilevarlo personalmente dalla pagina che riporto sotto documentando la sua esistenza, che a volte come per incanto sparisce,"
Però la parte che ritengo più interessante dell'articolo è questa:
"La pagina riguardo al BICARBONATO DI SODIO recita
"L'acidosi non si cura con gli antiacidi ma con il CIBO NATURALE e NON CIBO DELLE INDUSTRIE.

Se paragonassimo il nostro corpo ad un acquario e le nostre cellule a pesci immersi in fluido che trasporta il ciboe rimuove le scorie, non penseremmo mai di sporcare l'acqua con ogni genere di sostanze tossiche, come sostanze chimiche o cibi acidi! Avendolo fatto da anni, è arrivato il momento di risolvere definitivamente il problema, cambiare l'acqua! Dobbiamo ripulire il nostro ambiente interno.
Gli antiacidi, ossia i farmaci come l'omeprazolo (e i suoi derivati) o la ranitidina, sono tra i più venduti al mondo, quando si assumono si ignorano i messaggi che il corpo invia, cioè che l'ACIDOSI è la causa di qualsiasi malessere come effetto di una mancanza di BICARBONATO DI SODIO che funge da tampone alcalino.
Questo sale viene prodotto già all'interno della bocca dalle ghiandole salivari, e viene secreto anche dalle cellule epiteliari della parete gastrica. Infatti nello stomaco per ogni molecola alcalinizzante di BICARBONATO DI SODIO prodotta viene prodotto col CIBO NATURALE ingerito, Il BICARBONATO DI SODIO sale verso la superficie della mucosa gastrica mescolandosi al CIBO NATURALE alcalinizzandolo, mentre l'acido cloridrico va nelle scripte della mucosa gastrica, che sono le cavità profonde alle quali il CIBO NATURALE non arriva. Quindi, l'acido cloridrico nello stomaco è la dimostrazione che il CIBO NATURALE è stato, parzialmente o totalmente alcalinizzato, esso non è la causa della digestione, come sostenuto dalla "medicina ufficiale", ma la conseguenza!

Il valore pH
Il pH in medicina è l'unità di misura attraverso la quale si determina l'ACIDITA', la NEUTRALITA' e l'ALCALINITA' di un liquido organico. I valori di pH pari a 7 corrispondono alla neutralità, valori inferiori a 7 indicano ACIDITA' e valori superiori a 7 indicano ALCALINITA'/BASICITA'.
Per la nostra salute, l'equilibrio tra sostanze acide ed alcaline, ambedue necessarie per la regolazione metabolica, rappresenta un fattore fondamentale: questo fatto viene troppo spesso sottovalutato. Tra l'altro dal grado di ACIDOSI TISSUTALE dipende spesso l'efficacia e la produzione di ormoni ed enzimi (cioè prodotti dell'organismo stesso)

L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.

Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanti dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrite sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."

Questo però modifica i giochi con i due siti della "medicina allopatica", in quanto e dato che il mio corpo si AUTOPRODUCE il BICARBONATO DI SODIO, sia nelle ghiandole salivari che dalle cellule epiteliari della parete gastrica, quanto dichiarato dai 2 siti è FALSO:
Il sito HUMANITAS dichiara:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Devo dire che al riguardo, avendo capito gli INGANNI perpretati da un secolo, una mia pagina recita:
"
Mi sento di dover giustificare questa mia dichiarazione:
"SE UN LEONE MI MANGIA MUORE"
e lo faccio subito in quanto ciò che circola nel mio SANGUE dall'inizio della mia vita, la medicina lo dichiara VELENOSO, e se è VELENOSO nel mio SANGUE, di conseguenza sono VELENOSE anche le mie CELLULE, quindi la mia carne e di conseguenza anche i miei ORGANI.

Sappiamo però che ciò che circola nel mio SANGUE, quindi nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, circola anche nella LINFA dei VEGETALI.
Questo perchè ANIMALI e VEGETALI sono FRATELLI.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitamineABCDK.htm
Mi permetto di dichiararlo in quanto dobbiamo partire dal fatto che la medicina dice che se vuoi ingoiare "vitamina C", ACIDO ASCORBICO, devi ingoiare frutta e verdura.
Come sappiamo allora, ed è chiaro che la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO detto "vitamina C", viene fatta da TUTTI gli esseri viventi sia del REGNO VEGETALE, che del REGNO ANIMALE escluso proprio solo l'Homo Sapiens. Non è vero, anche 5 (cinque) altre specie, che con un disegno ce ne informa un chimico, il dottor Irwin Stone. Ma lasciamo stare, basta ed avanza parlare dell'Homo Sapiens, specie della quale faccio parte anch'io.                                                        
Quindi abbiamo dovuto capire che la SPECIE UMANA e poche altre SPECIE animali, l'ACIDO ASCORBICO non se lo AUTOPRODUCONO, ed i motivi si possono solo immaginare, in quanto la certezza del perchè l'abbiamo persa non ci sarà MAI.
Però una certezza esiste, ed è che l'AUTOPRODUZIONE per ogni individuo di TUTTI gli altri esseri viventi esiste, quindi basta questa consapevolezza per capire che  questa AUTOPRODUZIONE è importante, altrimenti perchè l'AUTOPROFUZIONE?
Dobbiamo quindi dedurre che se l'ACIDO ASCORBICO causasse anche un solo danno a questi esseri viventi TUTTE queste specie si sarebbero ESTINTE.

L'ACIDO ASCORBICO, è il primo degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono dichiarati TOSSICI dalle medicine, in quanto stabiliscono che la SPECIE UMANA, mancando della AUTOPRODUZIONE, possa ingoiarne, come da documentazione, SOLO 60 milligrammi al giorno, pari al contenuto di una arancia.
Con i 60 milligrammi è stato fino a poco tempo fa, tanto che sono certo che pochi addetti ai lavori sono stati informati dei 1000 milligrammi  di adesso, quindi 1 grammo al giorno, ed ecco che per i medici è ancora valevole oggi giorno il valore di 60 milligrammi al giorno, dimostrando così la DEMONIZZAZIONE da chi si interessa della SALUTE della nostra specie.
Inoltre le informazioni date dalle farmacie e non solo, è CAUSA DI CALCOLI RENALI e non solo.
Tanto che stabilirono una RDA (Razione Massima Raccomandata) per gli adulti, e sono arrivati a stabilire quantità che variano tra i 45 e i 75 milligrammi di ACIDO ASCORBICO (vitamina C) al giorno in quanto con dosi maggiori dichiarano che diventa TOSSICO e causa i calcoli renali ed altro ancora.
Come si può rilevare dalla pagina salvata, fino al 18 marzo 2009 il valore è stato di 60 milligrammi ed aumentato nel tempo fino a raggiungere il valore di 1 grammo odierno.
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Come può esistere una così grande differenza di quantità giornaliera consigliata in 60 milligrammi, in rapporto ai 20 grammi al giorno denunciati dagli SCIENZIATI del secolo scorso, ingoiati da Irwin Stone per più di 50 anni, possono rendere l'idea della IMPOSTA TOSSICITA' di questa polverina bianca da parte di questi personaggi della OMS. Irwin Stone su un suo libro scrive:
"I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali, produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstone50anni.pdf

dalla pagina
:http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentiessenzialiVELENOSI.htm
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-medica/principi-attivi/bicarbonato-di-sodio/

Mentre
mentre il sito dell'AIRC riporta:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni-tumori/corretta-informazione/bicarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodiomilleusi.htm

A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
Consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cosi."
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioedacidosi.htm
A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
Consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cose.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioperditacapelli.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

genfranco

Maschio Messaggi : 1243
Punti : 9237
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 80
Località : pinerolo

l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitimeIeri alle 11:47

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/rimini2021lacorsa.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
Dalle notifiche…
https://www.facebook.com/groups/892671707425090/?multi_permalinks=6527496490609222%2C6520898921268979&notif_id=1623615015078592&notif_t=group_activity&ref=notif

Franco Genre
Amministratore
  · 4 h  ·
Mancano alcuni giorni allo scadere dei miei primi 81 anni. Mancano anche alcuni giorni ai miei primi 29 anni che ingoio costantemente gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ACIDO ASCORBICO e SELENIO, e queste sono le mie condizioni attuali si SALUTE. Devo premettere che questi video non li faccio per vanto od arroganza, ma per aggironarvi dei risultati ottenuti ingoiando questi "ALIMENTI ESSENZIALI" costantamente ogni giorno. Mi permetto di rammentervi che nel 2016 ho subito due interventi di laparoscopia ai reni per togliere delle voluminose cisti. Dopo il secondo intervento una INFEZIONE da punto metallico dimenticato sottopelle dal chirurgo. Esattamente un anno e due giorni dopo il primo intervento di laparoscopia, dopo un blocco intestinale ho subito un intervento dove mi è stato asportato un tunore al colon applicandomi una STOMIA levatami poi circa tre mesi dopo, che mi ha debilitatto non poco. Ho evitato sia la chemio che la radio, ma ingoiando costantemente quello di cui vi parlo ogni giorno, ed eccomi quì solo per dimostrarvi la mia SALUTE e nulla più. Non mi interessano i complienti o i "mi piace", ma mi interessa la vostra comprensione degli imbrogli a cui siamo sottoposti ogni giorno.
ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/rimini2021lacorsa.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Empty
MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio - Pagina 9 Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio
Torna in alto 
Pagina 9 di 9Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Forum di Salute Naturale :: Rimedi Naturali per mantenersi in buona salute :: Integratori alimentari, supplementazione e loro proprietà-
Vai verso: