Forum di Salute Naturale

Benvenuti nel forum di incontro per appassionati di salute naturale: Integratori alimentari, argento colloidale, tecniche di benessere e buona salute. Iscriviti per interagire con il forum
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 SHILAJIT. Un tesoro dal passato geologico.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3075
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: SHILAJIT. Un tesoro dal passato geologico.   Mar 9 Feb 2010 - 18:31

Vagando in rete mesi fa ed interessandomi le conoscenze della medicina Ayurvedica ho trovato informazioni sullo SHILAJIT (io lo pronuncio scila-giit).
Praticamente si tratta di una specie di resina nera o bitume, si chiama anche Moomye in Russo o Asphaltum per il suo aspetto bituminoso, che poi viene essiccata e polverizzata (deve essere anche depurata, per questo occorre controllare da chi si compra)
è un composto molle che trasuda da rocce della alte montagne dell'himalaya e sarebbe dato dalla trasformazione di antichissimi, preistorici, depositi delle foreste rimaste imprigionate nei sedimenti che si sono sono accumulati creati con gli spostamenti che hanno dato vita alla catena montuosa Himalayana.
Quelle antiche foreste non hanno visto inquinamento di nessun tipo e la trasformazione in questo "composto" è stata notata secoli fa essere il nutrimento di scimmie di quei luoghi di cui si notava la forza, agilità e longevità, gli abitanti dei luoghi poi iniziarono a consumarla pure loro ed è entrata nella medicina ayurvedica dalla quale è stato definito "distruttore di tutte le debolezze" ovvero malattie, nel senso positivo (queste sono informazioni che trovate sotto) la medicina occidentale ha conosciuto SOLO da pochi anni "composto".
Si trova in luoghi impervi o rocce a strapiombo


http://www.pureshilajit.com/


ed è molto difficile raccoglierlo, si trova sia nelle montagne Himalayane sia nei versanti asiatici verso la Russia, l'Iran e la Cina.
In Russia si chiama Moomyie ed è estratto dalle montagne di quei luoghi, astronauti e atleti russi sono stati forniti di questa sostanza per le loro attività.

io l'ho comprato e provato dal seguente 6 scatoline da 30compresse da un grammo=80dollari (metterò una foto):
http://www.rudramani.com/
se ne prende una al giorno, non di più,
è controindicato in caso di alti livelli di acido urico perchè lo Shilajit è molto efficace nel rimuovere le sostanze tossiche e si potrebbe avere qualche crisi, di disintossicazione.
Devo dire che dà forza e determinazione.

La sostanza accreditata, tra tante altre e 85 minerali in forma ionica, molto assorbibili, per il maggior effetto dato dallo Shilajit è l'acido fulvico,
che è una molecola in grado di fare due cose prodigiose: rimuovere i composti tossici nell'organismo e permettere a quelle benefiche di essere maggiormente assorbite, l'acido fulvico e umico si troverebbero naturalmente nel terreno, ma con la coltivazione intensiva si deperisce, perchè le sostanze chimiche usate uccidono i microorganismi che permettono la creazione di acido fulvico, problema del suolo che non avevano le piante preistoriche o i suoli da cui deriva lo Shilajit,
quindi si tratta di un concentrato di natura proveniente da un passato più che preistorico,
l'acido fulvico permette alle piante di assorbire i nutrienti del terreno e per questo ad oggi gli alimenti sono sempre più scarsi, data la deprivazione dei terreni.

E' detto nella medicina ayurvedica, essere il distruttore di tutte le debolezze perchè è benefico per quasi tutte le malattie.

altre notizie http://vitamins.ultimatefatburner.com/moomiyo-review.html

dalla letteratura su internet ovviamente si trova tanto altro:
http://www.google.it/search?hl=it&um=1&q=shilajit%2Bpdf&ndsp=21&ie=UTF-8&sa=N&tab=iw
----------------------------
Moomiyo è un tonico dalle montagne della Russia, che recentemente è stato scoperto dagli atleti e bodybuilder in Occidente. Noto anche come "Black Russian anabolizzanti," moomiyo (o "Mumie", come viene talvolta chiamato) è un'erba adapttogena che è stata usato per quasi quaranta anni in Russia per migliorare le prestazioni atletiche e fisiche.
Moomiyo è detto aiutare a costruire la massa muscolare e la forza e abbreviare i tempi di recupero dopo un intenso esercizio fisico. Nella zona della Russia, dove moomiyo cresce viene usato regolarmente in cucina. È interessante notare che la durata media della vita in questa parte della Russia è stato riportata essere più di un decennio di sopra della media mondiale.

In Russia, la ricerca scientifica sul moomiyo è andata avanti per quasi un secolo. L'erba è usata come un potenziatore di prestazioni per gli atleti, personale militare e cosmonauti. Si ritiene che Aristotele, che era uno scienziato ben educato, ha sviluppato alcuni dei primi studi formali di moomiyo.
L'erba è stata usata nella medicina popolare fin a trattare le persone con una serie di condizioni, tra cui le ossa rotte, problemi di stomaco, stati infiammatori e di impotenza.
Moomiyo si dice che stimola il sistema immunitario e migliorare il metabolismo dei minerali necessari per le prestazioni fisiche.
Gli atleti professionisti in Russia utilizzano il moomyo come un anabolizzante naturale. Infatti, un programma nazionale per gli atleti russi include un bilancio per la ricerca e l'utilizzo di questo tonico. Le proprietà uniche del moomiyo si ritiene siano dovuti alle caratteristiche del suolo nella regione in Russia, in cui la sostanza si sviluppa. Piante ad alto contenuto di alcaloidi, glucosidi, saponine, clorofilla, caroteni e flavonoidi fioriscono nelle montagne della Russia.

Moomiyo è in realtà una sostanza densa come uno sciroppo che si forma nella roccia. Si è creato dalle piante diverse (nota: depositi) che crescono nella zona circostante ed è estremamente elevato di sali minerali e altre sostanze nutritive. Il Moomiyo si forma di rado ed è pertanto molto apprezzato e di grande valore. In realtà può richiedere fino a un mese per raccogliere un chilogrammo di moomiyo grezzo.

Gli atleti russi che fanno uso di moomiyo riporto la capacità di aumentare i carichi di allenamento da tassi di 15-27%, il che è considerato molto significativo.
Inoltre, moomiyo sembra prevenire i disturbi ormonali legati all'età. Per questo motivo, è altamente consigliato per gli atleti oltre i di quarant'anni di età.
Moomiyo sembra essere molto efficace nel ridurre l'infiammazione e alleviare dolori alle articolazioni nei bodybuilders.

Atleti occidentali stanno ora scoprendo il moomiyo, che è stato portato negli Stati Uniti da scienziati russi nei primi anni 1990. E 'disponibile in forma di capsule con i tipici dosaggi raccomandati di 200-600 mg al giorno, di solito diviso in tre dosi separate. Cicli brevi di moomiyo sono raccomandati.
Cioé, l'erba dovrebbe essere presa per 10-12 giorni e poi fermarsi per qualche settimana. Il ciclo può essere ripetuto.

Gli allenatori spesso consigliano di prendere moomiyo durante l'ultima settimana di allenamento pesante e poi fino a una settimana in recupero.
Mentre è spesso utilizzato nei prodotti noti come stimolatori di HGH, è importante notare che moomiyo non è un ormone e non contiene ormoni.
Può essere utilizzato in modo sicuro e non sembra avere effetti collaterali significativi.
---------------------------------------------
SHILAJIT - Il sacro soma degli alchimisti

L'Antico testo Sanskrito Charak Sahinta risalente a 3000 anni fa, riporta una misteriosa sostanza chiamata Shilajit che descrive come "distruttore di tutte le debolezze". Il testo elenca i suoi potenti benefici spirituali e di salute ed i cambiamenti positivi che lo Shilajit porta nella vita di coloro che lo usano. La sostanza sacra è stata prescritta per migliaia di anni per molti problemi di salute differenti ed è divenuta un potente strumento nella medicina ayurvedica. Vi sono alcune indicazioni che lo Shilajit potrebbe essere l'inestimabile soma degli alchimisti orientali. La riscoperta del potere dello Shilajit si dice che sia avvenuta da parte di abitanti di villaggi himalayani i quali osservavano le migrazioni di scimmie bianche verso le montagne nei caldi mesi estivi. Le scimmie masticavano una sostanza morbida che fuoriusciva tra gli strati di roccia. Gli abitanti dei villaggi attribuivano a questa strana sostanza la grande forza, longevità e saggezza delle scimmie. Iniziarono a consumarla loro stessi e riportarono una vasta gamma di miglioramenti nella salute. Sembrò dar loro più energia, eliminare problemi digestivi, aumentare il desiderio sessuale, migliorare la memoria e l'attenzione, guarire il diabete, ridurre le allergie, migliorare la qualità e la quantità della vita e sembrò curare tutte le malattie. L'antico testo vedico Rigveda dichiara che soma "ha montagne e pietra per il suo corpo" e "dimora all'interno delle rocce di montagna dove cresce". Le rocce di montagna sono il "domicilio del soma" ed è "raccolto tra le rocce da gli abitanti delle montagne e portato ai sacerdoti alchimisti che prepararono il soma lavandolo, sminuzzandolo e cucendolo. Il soma veniva considerato elisir di immortalità, la segreta sostanza usata dagli alchimisti per perfezionare sia il corpo che la mente. Lo Shilajit doveva essere raccolto dalle sacre rocce delle altitudine delle montagne himalayane. Milioni di anni fa, prima che la catena himalayana si formasse un giardino lussureggiante fioriva in una vasta valle fertile. La vegetazione in quel giardino primordiale si preservò mentre il movimento dei continenti creò la più alta catena montuosa del mondo. Oggi, milioni di anni dopo, le piogge monsoniche e l'estremo freddo e disgelo lavorano insieme per aprire crepe nelle formazioni rocciose offrendo il prezioso Shilajit. Per la sua antica natura, la vegetazione non è mai stata esposta ad alcun tipo di fertilizzante, pesticida, erbicida, o inquinamento. I nativi delle zone himalayane raccolgono e portano questo dono della natura giù dalle montagne dove viene processato alchemicamente in un potente estratto di alta qualità. Questa antica saggezza si è tramandata da generazione in generazione tra gli alchimisti e i santi indiani e nepalesi e non ha mai raggiunto l'ambiente medico occidentale fino agli ultimi giorni del ventesimo secolo quando l'esploratore John Anderson sentì dei benefici immensi di questa sostanza e non si diede mai per vinto nella sua ricerca finché trovò la fonte. Egli viaggiò attraverso l'India ed il Nepal finché egli venne a sapere dei rischiosi raccolti di Shilajit grezzo dalle rupi. Egli documentò la presenza di Sanskriti che dimostravano i benefici di questa rara sostanza e fu il primo a parlare con più di cinquanta ricercatori indiani e nepalesi che avevano studiato i meravigliosi effetti dello Shilajit e che avevano perfezionato il processo per offrire il più puro, più concentrato Shilajit mai conosciuto dall'uomo.

Sommario di studi scientifici sullo Shilajit
Più di sessant'anni di ricerche cliniche hanno dimostrato che lo Shilajit ha effetti positivi sugli esseri umani. Aumenta la longevità, migliora la memoria e le capacità cognitive, riduce le allergie ed i problemi respiratori, riduce lo stress e diminuisce i problemi digestivi. E' un antinfiammatorio, antiossidante ed elimina i radicali liberi. Le ricerche testimoniano che lo Shilajit aumenta le difese immunitarie, rinforza e mantiene la sua antica reputazione di "distruttore di debolezze". Tecnicamente lo Shilajit è una resina che trasuda dagli strati di rocce nelle più sacre e più alte montagne himalayane. E' composto di humus e materiale organico vegetale che è stato compresso dagli strati di roccia. L'humus si è formato quando i microrganismi del suolo decompongono materiale vegetale e animale in elementi utilizzabili dalle piante. Le piante sono la fonte di tutto il nostro cibo e l'humus è la fonte di nutrimento per le piante. A differenza di altri humus di terreno, l'humus dello Shilajit consiste di massa organica dal 60-80%. Circa 200 milioni di anni fa, l'India era una grande isola al largo delle coste australiane separata dal continente eurasiatico dal mare di Tethys. Il continente indiano si spostò al nord ad una velocità di circa 9 metri al secolo. Questo movimento portò alla scomparsa del mare di Tethys. 50 milioni di anni fa il continente indiano si scontrò con il continente asiatico. Questo causò la spinta del fondo del mare verso il continente ed il suo continuo movimento formò le catene himalayane. Le montagne himalayane continuarono a crescere più di un centimetro all' anno. Durante questa transizione il fondo del mare ricco di minerali e terreno fertile diventò una densa e lussureggiante giungla tropicale. Mentre il terreno continuò a essere spinto diventando montagna molte delle piante si intrappolavano tra strati di roccia e terreno e si preservarono per migliaia di anni. Queste piante non sono mai state esposte a agenti chimici, fertilizzanti o pesticidi. Si sono gradualmente trasformati in humus, una ricca massa organica che è diventata nutrimento per la vita di nuove piante. Che cosa sono le sostanze umiche? Esse sono la somma totale di tutti gli organismi viventi, principalmente piante che si sono decomposte in un processo di riciclo naturale in seguito altamente rifinito da milioni di specie di microrganismi benefici al terreno. Ultimamente vegetali microscopici come lieviti, alghe, muffe, funghi ecc. terminarono il processo. Queste piccole piante benefiche raffinarono, purificarono, si combinarono e raffinarono finché tonnellate di sostanze che una volta aveva vita si convertirono in materiale prezioso. Miracolosamente quando tutto sembrava finito il prodotto finale non è composto di elementi minerali inerti ma è trasformato in uno dei più complessi e ultracompatti sistemi molecolari del mondo. Persino l'acido nucleico, RNA e DNA delle prime forma di vita è rimasto intatto. Le molecole sono ultra condensate e altamente funzionali, arrotolate in piccole e strette palle che sono caricate biochimicamente e fitochimicamente in maniera simile alle batterie di accumulo o cellule di carburante. Da dove viene questo potere di supercarica? E' l'energia della luce del sole catturata durante la fotosintesi delle piante e attraverso la decomposizione che si converte e si accumula all'interno delle molecole più raffinate e complesse del mondo. Le sostanze umiche sono considerate le migliori medicine naturali per piante, animali, esseri umani e la terra stessa. Questa umile sostanza ha l'abilità di pulire l'ambiente della terra, neutralizzare radiazioni e tossine, curare le terre agricole, nutrire scintille di vita in organismi viventi, disarmare ed uccidere patogeni infettivi, distruggere i più pericolosi virus, prevenirne molti, se non tutti, e persino curare e ristabilire tessuti e organi danneggiati e malati in piante, animali ed esseri umani.
-----------------------------------
un sito che lo vende, affidabile:
http://www.supersmart.com/it--Shilajit-650-mg--Ayurveda--0425


Ultima modifica di DezZàmbdal il Mar 9 Feb 2010 - 19:39, modificato 6 volte
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3075
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: SHILAJIT. Un tesoro dal passato geologico.   Mar 9 Feb 2010 - 18:35

Citato anche in pubmed
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17295385

E sicuramente medici e scienziati russi conoscono la sostanza per averla studiata negli effetti, come dicevo è stata somministrata ad atleti ed astronauti.


Ultima modifica di DezZàmbdal il Mar 9 Feb 2010 - 18:45, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3075
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: SHILAJIT. Un tesoro dal passato geologico.   Mar 9 Feb 2010 - 18:44

La sostanza è usata in molte malattie tra cui il diabete per abbassare lo zucchero e dare vigore e nuova salute al corpo, posso dirlo.

Altre immagini delle montagne in cui si trova...


un sito USA che lo vende, mezza libbra=227grammi - 125dollari:
http://kratommaster.com/product.sc?productId=38&categoryId=6
ho chiesto informazioni su spedizioni e reperibilità ma non mi hanno mai risposto, probabilmente se lo tengono stretto,
conviene comunque comprarlo da siti in europa, anche se sono pochi, per probabili problemi alla dogana,
quello che ho comprato l'ho preso direttamente dall'India, sorprendentemente non è passato dalla dogana ma è arrivato come un pacchetto con la posta, addirittura una prima spedizione si era persa e me lo hanno rispedito senza altri soldi.
www.rudramani.com
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3075
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: SHILAJIT. Un tesoro dal passato geologico.   Mar 9 Feb 2010 - 19:16

altre note: lo Shilajit ha un forte odore caratteristico, ma si può prendere senza problemi, dopo i pasti.

In Russia ed Iran si trova nelle montagne della catena dell'Altai
http://www.google.it/#hl=it&source=hp&q=altai+mountains&btnG=Cerca+con+Google&meta=&aq=f&oq=altai+mountains&fp=648f7d953b9e0966

http://en.wikipedia.org/wiki/Altai_Mountains


http://images.google.it/images?hl=it&source=hp&q=altai%20mountains&um=1&ie=UTF-8&sa=N&tab=wi
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3075
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: SHILAJIT. Un tesoro dal passato geologico.   Mer 10 Feb 2010 - 13:30

notizia che devo aggiungere (ma la trovate anche nel sito supersmart che lo vende):
lo shilajit è controindicato per i calcoli renali formati da acido urico e nell'artrite gottosa. Realmente occorrerebbe la valutazione del medico ma poichè non credo ci sia una consulenza per lo Shilajit, in questi casi si taglia corto e si contro-indica.

Esistono diverse qualità di Shilajit in relazione al contenuto nelle rocce da cui si raccoglie che possono contenere oro, argento, rame e ferro, la qualità da rocce ferrose è di colore nerastro ed è la più efficace.

Nella medicina ayurvedica è indicato per bilanciare i Dosha, però se c'è una prevalenza di Pitta (acidità, tendenza collerica) potrebbe sbilanciare Pitta.

E' assumibile con latte tiepido, sia di mucca che ovino-caprino.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: SHILAJIT. Un tesoro dal passato geologico.   

Tornare in alto Andare in basso
 
SHILAJIT. Un tesoro dal passato geologico.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» vivo nel passato
» vivo nel passato
» ... ritorno al passato ad alta velocità...
» Possibile ritornare nel passato? e se si come..
» ciao tesoro!!!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di Salute Naturale :: Rimedi Naturali per mantenersi in buona salute :: Integratori alimentari, supplementazione e loro proprietà-
Andare verso: