Forum di Salute Naturale

Benvenuti nel forum di incontro per appassionati di salute naturale: Integratori alimentari, argento colloidale, tecniche di benessere e buona salute. Iscriviti per interagire con il forum
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiAccedi

SCONTO
SU ACQUISTI

Per tutti i lettori del forum facendo un ordine di prodotti naturali per la salute su


inserendo il codice sconto
LEONISINASCE2017

Condividi | 
 

 Dr Rath . lettera sulla salute

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Lion
Admin
Admin
avatar

Maschio Messaggi : 3724
Punti : 10017
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 49
Località : Civitanova Marche

MessaggioTitolo: Dr Rath . lettera sulla salute   Ven 22 Gen 2010 - 1:35

I tirapiedi del cartello farmaceutico alimentanol'isteria contro le vitamine.

E' sempre pericoloso manipolare i dati scientifici con l'intento di suscitare paure e timori infondati nell'opinione pubblica.
La cronaca recente offre un esempio calzante nella presentazione, da parte di Cochrane Collaboration , di una serie di dati clinici concernenti i presunti rischi legati all’assunzione di
vitamine. Si è tentato, in questo caso, di distogliere le persone dal consumo di vitamine e di altri micronutrienti, la cui l'elevata sicurezza e i notevoli vantaggi per la salute sono
dimostrati in numerosi studi clinici da molto tempo e in modo inequivocabile.


La documentazione, pubblicata ad aprile del 2008, è una
cosiddetta metanalisi, vale a dire la valutazione riassuntiva di
dati tratti da 67 studi. Non è un’indagine nuova, ma piuttosto
una relazione riassuntiva nuovamente pubblicata; la stessa
ricerca, infatti, era già apparsa lo scorso anno nella rivista
medica „JAMA“ (Journal of the American Medical Association)
(2007, 297, 842-857).
Gli autori, gli stessi del lavoro presentato un anno fa, nella
recente pubblicazione affermano che determinati antiossidanti,
quali la vitamina A, E e il betacarotene, aumenterebbero
il rischio di morte fino al 16%. Questa interpretazione suscitò
già lo scorso anno molto stupore e si attirò aspre critiche
da parte di altri ricercatori e nutrizionisti, tanto che gli stessi
autori furono costretti, in un secondo momento, ad ammettere
che lo studio conteneva degli errori. Le dovute correzioni
furono quindi pubblicate nella stessa rivista (JAMA 2008, 299,
765-766). Eppure, tale studio con tutti gli errori è stato „rispolverato“
e ripresentato come „nuovo“.
Numerosi errori e travisamenti
Qui di seguito esponiamo dettagliatamente e in modo scientifico
alcuni degli aspetti e delle particolarità di questo studio travisato,
condotto al mero scopo di giungere a delle conclusioni
infondate e di suscitare titoli allarmistici tra i media.
Su 815 studi sulle vitamine, gli autori ne scelsero 68 per la
prima pubblicazione e 67 per la seconda. È interessante
notare che gli autori non presero in esame gli studi in cui
nessun soggetto partecipante fosse deceduto nel corso o
successivamente alla sperimentazione.
La metanalisi comprende 20 studi in cui parteciparono
soggetti sani e 47 studi in cui i soggetti osservati, che
assumevano le vitamine, erano affetti da diverse malattie
(es. morbo di Alzheimer, patologie cardiache, tumori).
L'analisi non analizzò le singole cause di morte, tra cui
rientravano non solo le patologie cardiache, i tumori e
rotture dell’anca, ma anche incidenti, suicidi e altre cause.
È probabile ed anche evidente che i decessi siano da
ricondurre alle patologie diagnosticate in precedenza e
non all'integrazione alimentare a base di antiossidanti.
Inoltre, occorre far notare che se per qualunque motivo si
fosse osservato un reale rischio di morte in una di queste
indagini, avrebbero interrotto immediatamente studi e
somministrazione di vitamine. In realtà, non è stato interrotto
alcuno studio e una tale possibilità non è mai stata
presa in esame dai coordinatori di questi studi.
Ancora si nota che la posologia e la durata dell'assunzione
differivano notevolmente da uno studio all'altro. I partecipanti
assumevano inoltre non soltanto nutrienti scientificamente
testati, ma anche una lunga serie di altre
sostanze e preparati farmaceutici. È evidente che sia le
diverse condizioni patologiche preesistenti, sia i diversi
schemi posologici di farmaci e di integratori alimentari si
siano influenzati reciprocamente e possano aver mascherato
l’azione dei singoli farmaci o nutrienti, efficacia che
gli autori della metanalisi hanno attribuito ad una combinazione
di nutrienti scelti o all’altra.
Rilevante è anche il fatto che gli autori, soltanto dopo la
divisione dei 67 studi in un gruppo con „rischio elevato“ e
un gruppo con „rischio limitato“, hanno osservato un
risultato significativo di tipo statistico sul tasso di mortalità.
Senza questa distinzione non sarebbe stato possibile
evidenziare tale risultato.
I dati scientifici confutano l’analisi di Cochrane
Dopo prudenti valutazioni quasi 160 milioni di persone in America
del Nord e in Europa assumono da decenni gli integratori
alimentari valutati in questi studi. Se gli antiossidanti determinassero
un rischio per la salute, sarebbe emerso da tempo. Invece,
sono stati raccolti e messi a disposizione numerosi dati riguardanti
gli effetti positivi delle vitamine sulla salute, sperimentate
sugli animali e sull'uomo.
Anche gli autori di "Cochrane Collaboration" ammisero che
i risultati ottenuti erano in netto contrasto con studi che dimostravano
l'efficacia degli antiossidanti (Nutr Cancer, 2003, 46, 15-
22; J Natl Cancer Inst 2003, 95, 717-722; Dis Colon Rectum 1999,
42, 212-217). Purtroppo, nonostante una tale ammissione,
hanno ripresentato la medesima analisi con gli errori osservati;
i dati presentati sono chiaramente utili soltanto a quanti desiderano
consolidare la commercializzazione di prodotti farmaceutici
per puri interessi di mercato, tentando di ostacolare l'ampio
uso di vitamine e di altri nutrienti.
E ora Lei può …
Informarsi in maniera precisa sui benefici delle vitamine
e di altri micronutrienti nella prevenzione e nelle terapie
delle malattie ad ampia diffusione.
Visitare il sito web dell'istituto di ricerca del Dr. Rath
all'indirizzo www.drrathresearch.org, dove troverà numerosi
studi e pubblicazioni. Sapeva che più volte i lavori di
ricerca sull'efficacia delle vitamine e di altri nutrienti sono
stati premiati con il Nobel?
Informare anche parenti e amici su questo argomento
e sulla necessità di rinnovare il sistema sanitario.
Visitare il sito web dell'Alleanza del Dr. Rath per la Salute
per conoscere le possibilità di un impegno personale nel
migliorare la sanità.

_________________
Lion
Torna in alto Andare in basso
https://www.santenaturels.it
 
Dr Rath . lettera sulla salute
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Stesa sulla salute fatta per un'amica
» Dubbi amletici sulla panna
» Chiarimenti dell'Albo Gestori sulla figura dell'intermediario
» Lettera di una mamma
» FILM: Taare Zameen Par (sulla dislessia)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di Salute Naturale :: Rimedi Naturali per mantenersi in buona salute :: Propositori di cure alternative alla medicina ufficiale-
Vai verso: