Forum di Salute Naturale

Benvenuti nel forum di incontro per appassionati di salute naturale: Integratori alimentari, argento colloidale, tecniche di benessere e buona salute. Iscriviti per interagire con il forum
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiAccedi

SCONTO
SU ACQUISTI

Per tutti i lettori del forum facendo un ordine di prodotti naturali per la salute su


inserendo il codice sconto
LEONISINASCE2017

Condividi | 
 

 l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1 ... 12 ... 21, 22, 23, 24, 25  Seguente
AutoreMessaggio
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Sab 2 Dic 2017 - 13:40

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/florurodentifriciomentadent.htm
Chiedo scusa se mi ripeto per la quarta volta per elencare i componenti che contengono la maggior parte dei dentifrici, ma la mia priorità è di ricordarti che da molti anni ti stai avvelenando ogni giorno per almeno tre volte al giorno lavandoti i denti, quindi come può fare a meno il tuo corpo di soccombere alle più svariate malattie?
Parlo di cose serie, tipo OSTEOPOROSI, alzheimer, mal di testa, cervicale e giramenti di testa tra i più comuni, che causa il FLUORURO DI SODIO. Questi non hanno una guarigione, anzi sono diventate malattie DEGENERATIVE, così le chiama la medicina.
E come non potrebbe essere? hai avvelenato e stai ancora avvelenando il tuo corpo tre volte al giorno, per ogni giorno FUTURO, SENZA SCAMPO!
Quindi ora dagli la possibilità di difendersi.............
Potrebbe essergli UTILE...........
E' COMPRENSIBILE CHE SE TUTTE QUESTE SOSTANZE CHIMICHE "VELENOSE" ELENCATE SOTTO UNA PER UNA, SONO STATE MESSE INSIEME IN UN CONCENTRATO USATO DA ADULTI E BAMBINI PIU' VOLTE AL GIORNO PER MOLTI ANNI, QUESTO HA UNA RAGIONE BEN PRECISA DI ESSERE. E NON SOLO, MA USANDO COME COMPONENTE DI CONVINCIMENTO NELL'USO, LA PUBBLICITA' SPAZZATURA, QUESTO VUOL DIRE SENZA OMBRA DI DUBBIO CHE CHI LO HA FATTO HA UN FINE BEN PRECISO E CONSAPEVOLE!
E' vero che in alcuni dentifrici il FUORURO DI SODIO non è stato aggiunto, tuttavia mi chiedo:
"quale ruolo avranno mai nel mio corpo, in quello dei miei figli e dei miei nipoti questo concentrato di VELENI?"
Ecco alcune fonti di assunzione di fluoro:
chewingum
medicinali
bevande gassate (coca cola – pepsi etc…)
tè in bottiglia o lattina
gatorade
bastoncini di pesce (meccanicamente disossati)
bastoncini di pollo (meccanicamente disossati)
cibi cucinati in contenitori col fondo in teflon (Il fluoro è impiegato nella produzione di plastiche a bassa frizione come il teflon, e in liquidi refrigeranti come il freon.)
alcuni sali da cucina fluorati
alcuni tipi di anestetici
dentifricio
Studi scientifici dimostrerebbero che il fluoro può essere neurotossico anche per il feto a dosaggio considerati sicuri per la madre.
Infine citiamo Wikipedia stessa, che rifacendosi a fonti scientifiche afferma:
l’efficacia del fluoro nel dentifricio è messa in dubbio da alcuni chimici e studiosi di tutto il mondo, che si appellano soprattutto a un numero crescente di studi che evidenzierebbero la tossicità dei sali di fluoro, in grado di causare, con sovradosaggi minimi, delle fluorosi; rovinando le ossa ed i denti, e causando problemi al sistema nervoso e deficit cognitivi.
DUNQUE LA COCA-COLA E' UN ALTRO MEZZO DI INTOSSICAZIONE DA FLUORURO DI SODIO, LA CAUSA DI MOLTE MALATTIE, DELL' INVECCHIAMENTO, DELLA PERDITA DEI CAPELLI, CAUSA DEI CAPELLI BIANCHI, DELLE RUGHE, DI STANCHEZZA CRONICA, TUTTE LE MALATTIE DEGENERATIVE E MOLTO ALTRO.
E' COMPRENSIBILE, CHE PER BATTERE LA AUTOGUARIGINE (DI TUTTI GLI ESSERI VIVENTI HOMO SAPIENS COMPRESO), LA CAUSA DEVE ESSERE FORNITA CON CONTINUITA' E COSTANZA.
QUINDI CAPENDO CHE FORNIRE QUESTI VELENI MINIMO TRE VOLTE AL GIORNO PER MOLTI ANNI, INIZIANDO DA BAMBINI, ALLORA CAPIAMO ANCHE CHE LE CAUSE DI TUTTI QUESTI DANNI NON POSSONO ESSERE CHE LORO.
CONCAUSA INSIEME ALA DROGA-INSETTICIDA CAFFE'.
Leggi quali sono e cosa sono in una pagina sotto.
Perchè i dentifrici di uso comune sono dannosi? Sotto gli INGREDIENTI usati in questi prodotti:
Alla consapevolezza ho iniziato a produrre da me un dentifricio 100% naturale perchè nei dentifrici di uso comune che si trovano al supermercato o peggio ancora in "farmacia" sono presenti numerosi ingredienti chimici tossici per la nostra salute. Devo informare che i dentifrici cui si dichiara di non contenere il FLUORURO DI SODIO, contengono però i rimanenti elencati sotto. A voi le vostre personali conclusioni.
In un poco di acqua di rubinetto, un pizzico di ACIDO ASCORBICO, un pizzico di CLORURO DI MAGNESIO ed un pizzico di BICARBONATO DI SODIO (comune solvay da cucina) disciolti. Bagno poi lo spazzolino in quest'acqua e mi lavo i denti. Sono tutti tre "ALIMENTI ESSENZIALI" che già stanno nel mio corpo e precisamente nel mio sangue, quindi danni ZERO, anzi aiutano le gengive che NON SANGUINERANNO MAI. Questo perchè alla fine, chi pulisce i denti è lo spazzolino!

Fluoruro di sodio, sapevi di lavarti i denti con un prodotto tossico?
Sapevi che il fluoruro di sodio contenuto in diversi prodotti e alimenti è tossico? È infatti un ingrediente presente nei veleni per topi e scarafaggi, negli anestetici, nei farmaci psichiatrici (Prozac) e ipnotici e nel gas nervino.
Diverse scoperte scientifiche hanno rivelato che il fluoruro provoca vari disturbi mentali, danneggia la struttura ossea e peggio riduce la durata della vita.
Fluoruro di sodio. Ricerche scientifiche
I danni accertati dall’ingestione del fluoro sono: rischi al cervello, rischi per la ghiandola tiroidea, rischio per le ossa, rischi per pazienti sofferenti ai reni, ecc.
Il fluoruro si accumula nelle ossa e le rende più fragili e soggette a fratture: danneggia gli enzimi, in particolare quelli delle ossa, che contengono il 99% del fluoruro del corpo. Con gli enzimi danneggiati dal fluoruro e incapaci di produrre il collagene necessario a mantenere le ossa forti e in buona salute, esse divengono fragili e deboli.
Propongo ora il secondo articolo per conferma, ma ve ne sono molti altri che ripetono le stesse cose.
Ritengo questa notizia MOLTO IMPORTANTE per la SALUTE delle persone, poichè "CHI NON SI LAVA I DENTI?".
Soffri di mal di testa?
SEI SICURO CHE LA CAUSA NON SIA IL TUO DENTIFRICIO?
Soffri di cervicale?
SEI SICURO CHE LA CAUSA NON SIA IL TUO DENTIFRICIO?
Soffri di giramenti di testa, specialmente al mattino quando ti alzi dal letto?
SEI SICURO CHE LA CAUSA NON SIA IL TUO DENTIFRICIO?
Il tuo DENTIFRICIO contiene il FLUORURO DI SODIO, sai cosa è e che ruolo ha sulla tua salute?
Viene messo nei dentifrici adducendo che questo serve a sbiancare i denti. Assolutamente FALSO, poichè a lavare i denti non è il dentifricio, ma lo SPAZZOLINO, e poi sono certo che non bastano pochi minuti al giorno per sbiancare i denti, ma ci vuole ben altro.
L'ACIDO ASCORBICO ingoiato giornalmente, che dei denti è il TOCCASANA, poichè il primo sintomo dello SCORBUTO è appunto la caduta dei denti, di cui la PIORREA è la prima cugina e segnale di CARENZA di questo ACIDO ASCORBICO.
Pensa che ti avveleni GIORNO DOPO GIORNO, ogni volta che ti lavi i denti usando questo tuo DENTIFRICIO, INCONSAPEVOLMENTE.
Ora, sapendo, hai un modo solo per averne certezza, ed è di smettere di lavarti i denti con il TUO DENTIFRICIO, sostituendolo con gli "ALIMENTI ESSENZIALI" come ti ho detto sopra.
Pensa che ti avveleni GIORNO DOPO GIORNO, ogni volta che ti lavi i denti usando questo tuo DENTIFRICIO, INCONSAPEVOLMENTE.
La parte dice:
"CITO E SOTTOLINEO:
"Il fluoruro di sodio è un ingrediente comune dei veleni per topi e scarafaggi, degli anestetici, dei farmaci psichiatrici (Prozac) e ipnotici e del gas nervino (Sarin).
Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari disturbi mentali, oltre poi a ridurre la durata della vita e a danneggiare la struttura ossea. (CERVICALE) come scrive l'articolo sotto.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneidentifricia.htm
La bocca e le vertebre del collo SONO DIRETTAMENTE a contatto a distanza di pochi centimetri e sai che il FLUORO ROVINA LE OSSA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/dentifricioanticaerboristeria.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluorurodisodiodentifricimalattie.htm

Quindi mi permetto di consigliarti di ELIMINARE IL DENTIFRICIO con un bel risparmio, sia in salute che in denaro, e per lavarti i denti usa l'ACIDO ASCORBICO, il CLORURO DI MAGNESIO ed il BICARBONATO DI SODI (comune solvay da cucina), sciolti in un pò di acqua di rubinetto, nella quale bagnerai lo spazzolino a mò di dentifricio.
Ma se vuoi la SALUTE DEVI lasciare le DROGHE LEGALI, di cui il CAFFE', e sugli scaffali i prodotti che negli ingredienti trovi la scritta "AROMI " o "AROMI NATURALI" o gli altri PRODOTTI CHIMICI DEI QUALI I LORO NOMI NON LI CONOSCI, ed ingoiare SOLO CIBI NATURALI di cui LATTE, CARNE e GRANO macinato NATURALI LO SONO. Le cosi dette ALLERGIE sono causate dai PRODOTTI CHIMICI AGGIUNTI VOLONTARIAMENTE DA LORO, ora capisci il perchè, di cui i nostri avi NON NE HANNO MAI SOFFERTO.
Ti faccio presente che sia l'ACIDO ASCORBICO, il CLORURO DI MAGNESIO che il BICARBONATO DI SODIO, sono tre "ALIMENTI ESSENZIALI" che già sono nel tuo sangue, di cui la CARENZA è causa certa di malattie.
SE POI RITIENI CHE LE NOSTRE INFORMAZIONI SONO UTILI ALLA TUA SALUTE, AIUTACI CON UNA PICCOLA DONAZIONE, anche solo di 2 euro POICHE' NOI NON SIAMO LE "RICERCA SUL CANCRO" che scoperte NON NE FANNO MAI E NON TE LE COMUNICANO MAI, le nostre ricerche le leggi quasi ogni giorno.
Come fare? è molto semplice, clicca sul link:
http://acidoascorbico.altervista.org/donazioni.htm
...e se vuoi acquistare gli "ALIMENTI ESSENZIALI" PER LA TUA SALUTE a buon prezzo e con uno sconto del 10% immediato clicca sul link e segui le indicazioni:
http://acidoascorbico.altervista.org/Pubblicita/materiamadre.htm
Per la informazione completa su quanto sopra, quindi sul FLORURO DI SODIO (VELENO PURO) eccoti il link
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneidentifrici.htm
Ciao, noi non ci conosciamo, quindi mi presento.
Mi chiamo Franco Genre e sono l'ideatore di questi due siti.
http://acidoascorbico.altervista.org/
http://clorurodimagnesio.altervista.org/
Gestisco inoltre 5 gruppi su facebook, nei quali leggi tutte le nostre notizie, questi:
Acido Ascorbico (ALIMENTO ESSENZIALE)
https://www.facebook.com/groups/acidoascorbico/
Acido Ascorbico Pregi e Difetti
https://www.facebook.com/groups/1415891408656788/
Sessualità e Salute
https://www.facebook.com/groups/520769368046413/
Clorurodi magnesio, i veri amici
https://www.facebook.com/groups/892671707425090/
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/
Il motivo per cui questo viene fatto, è per il SISTEMA giustificato.
Lo riporto:
Inizio riportandoti lo scopo per il quale le persone si devono ammalare e morire:
RIDURRE LA POPOLAZIONE MONDIALE:
"ELIMINARE 4 MILIARDI DI UOMINI
.......
«Non siamo meglio dei batteri!», ha detto lo scienziato, ridanciano, fra gli applausi.
La crescita della popolazione umana sta «rovinando» il pianeta.
Bisogna salvare il pianeta prima che sia troppo tardi.
Per salvarlo, ha detto, occorre che la popolazione umana sia ridotta al 10% di quella attuale («oltretutto, i carburanti fossili sono alla fine»).
.......
Pianka ha lodato la politica cinese del figlio unico, con sterilizzazione forzata delle donne che infrangono la norma: «dovremmo sterilizzare ognuno sul pianeta», ha esclamato: «se no, gli incoscienti erediteranno la terra» (applausi, risate).
Ma la sua preferenza va al cavaliere della «peste»: una qualche forma di pandemia è quel che ci vuole per uccidere rapidamente miliardi di persone.
Nuova diapositiva: file di teschi umani.
L’influenza aviaria?
Magari scoppiasse, ma ancora non basterebbe (risate dal pubblico).
L’Aids?
Decisamente troppo lento.
Il primato dell’efficienza va all’Ebola: è straordinariamente letale e uccide in giorni, non in anni.
«Si diffonde per via aerea e ammazza il 90 % degli infettati. Pensateci», ha detto sognante.
Di fatto – ma questo lo zoologo non l’ha detto – l’Ebola è «troppo» letale: il virus uccide così rapidamente, da essere «auto-spegnente».
.......
Le vittime dell’Ebola infatti sanguinano copiosamente da ogni orifizio corporeo. Il virus funziona liquefacendo gli organi interni; dissolve letteralmente il corpo malato, fra atroci dolori."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/personeinmeno.htm

...e continuo riportandoti quanto scrive un articolo riguardo alla PILLOLA della felicità femminile:
"LO SCOPO NASCOSTO DELLA PILLOLA
Negli anni '50, lo spettro di un mondo predestinato ad un eccesso di popolazione allarmava scienziati e governi dell'Occidente industrializzato. Cominciò così una corsa frenetica per controllare le popolazioni. Ciò coincise con la scoperta di un processo relativamente poco costoso per fabbricare estrogeno sintetico e progesterone che potevano essere usati come contraccettivi, conosciuti come la Pillola in associazione.
Benché sin dall’inizio del 1932 si sapesse da esperimenti su animali che l'estrogeno ed il progesterone potevano causare il cancro al seno, all'utero, alle ovaie ed alla ghiandola pituitaria, si pensò che la Pillola fosse una soluzione efficace alla crisi di sovrapopolamento. I piani per produrre ormoni sessuali erano già a buon punto e vennero iniziati i test clinici richiesti.
Il premio Nobel Frederick Robbins espresse l'opinione prevalente di quel periodo quando si rivolse ad una riunione della American Association of Medical Colleges dicendo: “I pericoli del sovrapopolamento sono così grandi che potremmo essere costretti ad usare certe tecniche di controllo delle nascite che possono portare rischi considerevoli alle singole donne”.
Il Dr. David Clark, un neurologo dell'Università della Kentucky School of Medicine, ha esposto una verità quando ha detto: “La pillola permette degli esperimenti sul totale della popolazione che non sarebbero mai permessi come esperimenti pianificati.”(4) Come sono generose le donne ad offrire i loro corpi alla scienza medica, anche se non è stato mai dato un consenso basato su informazioni".
La pillola ferma letteralmente le mestruazioni. Perdite di sangue si verificano ogni mese perché gli ormoni sintetici non vengono presi per sette giorni del ciclo. Le perdite che si verificano dovrebbero chiamarsi, più esattamente, “perdite da privazione", non mestruazioni.” In effetti, non c'é niente di naturale nel prendere la pillola.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/pillolacontraccettiva.htm
Sottolineo quanto dice Il premio Nobel Frederick Robbins:
"I pericoli del sovrapopolamento sono così grandi che potremmo essere costretti ad usare certe tecniche di controllo delle nascite che possono portare rischi considerevoli alle singole donne”.
ED ecco perchè in Italia non vi sono più nascite come riportato dai media ed il motivo per cui l'arrivo degli extracomunitari.
Personalmente sono stato STERILIZZATO a 18-19 anni:
QUINDI AVVISO CHE SE CHI GUIDA LE REDINI DEL MONDO VOLESSE IMPEDIRTI DI INGOIARE NEI CIBI O A CUCCHIAINI COME FACCIO DAL 1992, SE I CIBI NE SONO CARENTI COME NEI MOMENTI ATTUALI, CAUSA LA RAFFINAZIONE INDUSTRIALE, QUESTI "ALIMENTI ESSENZIALI", EGLI TI IMPEDIRA' QUESTA TUA CONTINUAZIONE RENDENDO INUTILE LA TUA VENUTA AL MONDO, COME HA RESO INUTILE E VANA LA MIA, STERILIZZANDOMI CON I VACCINI NEGLI ANNI 60.
IN QUESTO CASO, LASCERAI FARE TERMINANDO LA TUA SPECIE O TI RIBELLERAI COME STO' FACENDO PERSONALMENTE OGNI GIORNO?
Eccoti chiaro il perchè della mia instancabile e continua INFORMAZIONE con ogni mezzo possibile a mia disposizione.
...sono stato sterilizzato CON I VACCINI DELLA INFLUENZA E DEL TETANO negli anni 60 come puoi rilevare dal video che dice:
"Non vi sono parole per descrivere quello che è scritto nel video, lascio l'interpretazione al lettore.
Da allora, il governo britannico è stato costretto a sospendere i vaccini relativi all'H1 N1 per i bambini al di sotto dei 5 anni, ammettendo che il vaccino avesse determinato una crescita di dieci volte di fenomeni quali violente convulsioni nei bambini.
...ed ancora....
Il governo della Finlandia si è esposto pubblicamente, ed ed ha affermato come quest'ultimo stia causando ogni genere di disordini neurologici, quali la stessa narcolessia.
...Altro pezzo importante.....
Signore e signori, noi abbiamo a disposizione i documenti delle Nazioni Unite, i documenti delle Fondazione Rochkefeller, risalenti agli anni '60, '70, '80 e '90, fino ai giorni nostri, ed è possibile leggere e rendersi conto di come ammettono di aver sviluppato vaccini per l'influenza o il tetano, all'interno dei quali hanno inserito elementi chimici ed ormoni per ridurre la vostra fertilità, o per sterilizzarvi.
...ed ancora....
Inviate tutti gli articoli mainstream che saranno sistemati in basso rispetto a questo video, in cui si parla di come governi tra i più importanti del pianeta siano stati costretti a sospendere le vaccinazioni perchè queste ultime stavano determinando un'incredibile devastazione, e avvertite tutti che i vaccini contro la influenza stagionale realizzati quest'anno conterranno anche il vaccino contro l'H1 N1, oltre naturalmente a tutti gli "extra" che loro inseriranno.
Avvertite tutti quelli che conoscete. Questa è una questione straordinariamente seria.
L'industria farmaceutica Bayer ha ammesso in tribunale di aver consapevolmente distribuito per oltre un decennio.
Lo hanno fatto a sangue freddo, si tratta di un elemento che è parte di un più ampio programma eugenetico.
I crimini delle grandi compagnie farmaceutiche sono "legioni", e (tali compagnie) dovrebbero essre messe sotto accusa, dovrebbero essere portate di fronte alla giustizia, anche perchè le loro condotte rappresentano l'elemento che pone in connessione le grandi compagnie farmaceutiche, gli organismi geneticamente modificati (OGM), e il governo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/vaccinispeciale.htm
Lo hanno fatto Quindi mi permetto di consigliarti di ELIMINARE IL DENTIFRICIO con un bel risparmio, sia di salute che di denaro, e per lavarti i denti usa l'ACIDO ASCORBICO con il CLORURO DI MAGNESIO, sciolti in un pò di acqua di rubinetto, nella quale bagnerai lo spazzolino a mè di dentifricio.
Ti faccio presente che sia l'ACIDO ASCORBICO che il CLORURO DI MAGNESIO già sono nel tuo sangue, di cui la CARENZA è causa certa di malattie.
Ritengo quindi che l'ATTENTATO alla vita umana da parte del SISTEMA NON HA FINE. Ripeto che il primo è il CAFFE', il secondo sono i PRODOTTI CHIMICI di cui gli "AROMI" o "AROMI NATURALI", passando per il FLUORURO DI SODIO, la STERILIZZAZIONE, ma sono certo che per raggiungere il loro scopo stanno usando altri mezzi che sono certo scopriremo solo col tempo.
La pagina recita:
""Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati il loro gusto è fatto da pigmenti CHIMICI.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/aromia.htm

Contenuto in moltissimi dentifrici è da anni sotto inchiesta per il suo effetto di rallentare l’attività cerebrale e quindi rendere le persone stupide e manipolabili. Un importante studio di Harvard pubblicato su un giornale del governo federale conferma i danni del fluoro sul cervello.
Nel commentare una varietà di studi che hanno dimostrato quanto il fluoro possa danneggiare il cervello e, di conseguenza, il quoziente intellettivo (QI), gli scienziati dell’Università di Harvard hanno dichiarato che “i nostri risultati supportano la possibilità che le esposizioni al fluoruro producano effetti avversi sullo sviluppo neurologico dei bambini.”
La tossicità del fluoro per il corpo è stata evidenziata più esplicitamente in alcune ricerche più recenti, condotte a Harvard. In una dichiarazione scritta, i ricercatori indicano che: “I bambini nelle zone ad alta concentrazione di fluoro [nell’acqua, ndt] hanno QI significativamente inferiore rispetto a coloro che vivevano in aree a bassa concentrazione di fluoro.”
Il fluoro incrementa la crescita tumorale
Nessuna sorpresa per coloro che hanno seguito la ricerca sul fluoro nel corso degli ultimi anni. Già nel 1977, per esempio, gli studi epidemiologici condotti dal Dott. Dean Burk, a capo della Sezione Citochimica dell’Istituto Nazionale per il Cancro, rivelava che l’esposizione al fluoro produce un aumento della crescita del tumore, anche quando presente a livelli minimi [inferiori ad 1 ppm]. Nella sua ricerca rileva infatti un’accelerazione del tasso di crescita del tumore del 25%, ma mostra anche esplicitamente come il fluoruro produca tumori melanotici [legati alla presenza di un melanoma], trasformi le cellule normali in cellule tumorali e aumenti la carcinogenesi di altri prodotti chimici [cioè aumenta il potenziale cancerogeno degli elementi a cui è associato]. Sempre nello studio del 1977, il dottor Burk stimava nel numero di 10.000 i morti causati proprio dalla fluorizzazione.
IL FLUORO ATTRAVERSA LA PLACENTA
Sempre gli autori dello studio, spiegano poi come il fluoro attacchi effettivamente il cervello in bambini non ancora nati, lanciando un assalto diretto sul loro sviluppo neurologico: “Il fluoro attraversa rapidamente la placenta. L’esposizione al fluoruro per il cervello in fase di sviluppo, che è molto più suscettibile al danno causato da sostanze tossiche rispetto al cervello maturo, può eventualmente condurre a danni di natura permanente“.
SIAMO A 39 STUDI CHE INCHIODANO IL FLUORO
gli studi che hanno esposto la stessa correlazione tra abbassamento del QI ed assunzione di fluoro sono molti. Il Prof. Paul Connett, direttore del Fluoride Action Network, è stato uno dei molti attivisti a parlare apertamente dell’ultimo studio per evidenziare quest’associazione. Al momento, ci sono 39 studi su questo! E cosa è stato fatto? Purtroppo, è stato ‘nascosto sotto il tappeto’ da parte delle organizzazioni sanitarie principali, che continuano ad affermare che il fluoro sia perfettamente sicuro. I pericoli del fluoro sono un fatto e gli interessi economici sono enormi e forse anche di altro tipo. I nazistiaggiungevano il fluoruro nelle forniture d’acqua destinate ai campi di concentramento, non credo fosse per i loro denti.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneidentifrici.htm
Nell'articolo sotto:
Altri studiosi controbattono queste critiche, affermando invece che i vantaggi nell’utilizzo del fluoro come aiuto nella mineralizzazione dello smalto dentario si dimostrano anche con l’osservazione naturale nelle popolazioni residenti in zone limitrofe alla presenza di acque ricche di ioni fluoro, in cui è presente un bassissima incidenza di carie.
Mi permetto di CONTESTARE questa banale scusa della mineralizzazione dei denti poichè è FALSA. Invece i loro denti sono senza carie in quanto i CIBI ingoiati da queste popolazioni sono NATURALI e non raffinati, quindi contengono TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" di cui ha bisogno il corpo per AUTOGUARIRSI, mantenendo integre le sue funzioni, compresi i denti BIANCHI E SENZA CARIE.
Il fluoruro di sodio è un ingrediente comune dei veleni per topi e scarafaggi, degli anestetici, dei farmaci psichiatrici (Prozac) e ipnotici e del gas nervino (Sarin).
Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari disturbi mentali, oltre poi a ridurre la durata della vita e a danneggiare la struttura ossea.
Con l’eccezione dei dentifrici destinati ad essere utilizzati sugli animali domestici come cani e gatti, e i dentifrici utilizzati dagli astronauti, la maggior parte dei prodotti non è destinato ad essere ingerito, in quanto ciò potrebbe causare nausea o diarrea.

Il fluoro è utilizzato nella maggior parte dei dentifrici come principio attivo. Molte polemiche sono scaturite a seguito dell’uso quotidiano di tale sostanza.
Il dentifricio al fluoro sembra possa provocare dei danni alla salute: infatti l’assunzione di quantità di fluoro superiori ai 2 mg al giorno causa fluorosi. Se un ingente quantitativo di dentifricio viene ingerito, un centro antiveleni dovrebbe essere contattato immediatamente. Negli USA, sui tubetti di dentifricio è obbligatoria una dicitura che invita a contattare un medico o un centro di controllo, nel caso in cui venga ingerita una quantità eccessiva di dentifricio, e quindi di fluoro.
L’efficacia del fluoro è messa in dubbio da alcuni chimici e studiosi di tutto il mondo, che si appellano soprattutto a un numero crescente di studi che evidenzierebbero la tossicità dei sali di fluoro, in grado di causare, con sovradosaggi minimi, delle fluorosi; rovinando le ossa ed i denti, e causando problemi al sistema nervoso e deficit cognitivi. Tuttavia gli articoli citati si riferiscono alla tossicità di integratori alimentari al fluoro, facendo salva l’utilità del fluoro contenuto nei dentifrici che invece svolge un’attività protettiva efficace.

Altri studiosi controbattono queste critiche, affermando invece che i vantaggi nell’utilizzo del fluoro come aiuto nella mineralizzazione dello smalto dentario si dimostrano anche con l’osservazione naturale nelle popolazioni residenti in zone limitrofe alla presenza di acque ricche di ioni fluoro, in cui è presente un bassissima incidenza di carie.
Mi permetto di CONTESTARE questa banale scusa della mineralizzazione dei denti poichè è FALSA. Invece i loro denti sono senza carie in quanto i CIBI ingoiati da queste popolazioni sono NATURALI e non raffinati, quindi contengono TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" di cui ha bisogno il corpo per AUTOGUARIRSI, mantenendo integre le sue funzioni, compresi i denti BIANCHI E SENZA CARIE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneidentifricia.htm
Fluoruro di sodio, sapevi di lavarti i denti con un prodotto tossico?
Sapevi che il fluoruro di sodio contenuto in diversi prodotti e alimenti è tossico? È infatti un ingrediente presente nei veleni per topi e scarafaggi, negli anestetici, nei farmaci psichiatrici (Prozac) e ipnotici e nel gas nervino.
Diverse scoperte scientifiche hanno rivelato che il fluoruro provoca vari disturbi mentali, danneggia la struttura ossea e peggio riduce la durata della vita.
Fluoruro di sodio. Ricerche scientifiche
I danni accertati dall’ingestione del fluoro sono: rischi al cervello, rischi per la ghiandola tiroidea, rischio per le ossa, rischi per pazienti sofferenti ai reni, ecc.
Il fluoruro si accumula nelle ossa e le rende più fragili e soggette a fratture: danneggia gli enzimi, in particolare quelli delle ossa, che contengono il 99% del fluoruro del corpo. Con gli enzimi danneggiati dal fluoruro e incapaci di produrre il collagene necessario a mantenere le ossa forti e in buona salute, esse divengono fragili e deboli.
Fluoruro di sodio. Alcune fonti contenente fluoro
Evita dunque il più possibile l’assunzione di fluoro, leggi le etichette dell’acqua in bottiglia, cerca un dentifricio senza fluoro.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneidentifriciossa.htm
Come esempio, ecco gli ingredienti del dentifricio Mentadent P - Prevenzione Completa - 8 azioni:
Aqua, Sorbitol, Hydrated Silica, PEG-32, Zinc Citrate, Sodium Lauryl Sulfate, Aroma, Cellulose Gum, Sodium Fluorite, Triclosan, Sodium Saccharin, Eugenol, Limonene, CI 42051, CI 47005, CI 77891.

Il Triclosan (5-chloro-2-(2,4-dichlorophenoxy)phenol) è’ in circolazione da oltre 30 anni e inizialmente era impiegato nelle strutture sanitarie come disinfettante, soprattutto in ambito chirurgico. Ha un’azione principalmente antibatterica, ma possiede anche un certo potere antimicotico e antivirale. L’EPA (Agenzia per la Protezione Ambientale americana) classifica il Triclosan come un pesticida e lo considera una sostanza tossica per l’uomo e inquinante per l’ambiente. Da un punto di vista molecolare, il Triclosan è molto simile alle sostanze tra le più tossiche sul Pianeta: diossine, PCB e Agente Arancio (potente erbicida e defoliante usato dagli americani nella guerra del Vietnam per stanare i vietgong dalle foreste). Lo stesso procedimento di produzione di questo agente microbico può generare diossine che si ritrovano poi come residui nel prodotto finale. Ulteriori quantità di diossina sono poi prodotte dopo l’esposizione alla luce solare dell’agente antisettico. Un altro pericolo deriva dal contatto di saponi e dentifrici al tricolosan con acqua di rubinetto, spesso pesantemente addizionata con cloro. Un recente studio ha infatti dimostrato che le molecole di cloro reagiscono con il Triclosan e generano cloroformio, sostanza molto tossica per il fegato, i reni e il sistema nervoso centrale. I produttori dichiarano con orgoglio che gli ingredienti antibatterici dei dentifrici continuano ad agire per oltre 12 dopo che vi siete lavati i denti. Un tempo più che sufficiente per essere assorbito dalle mucose. Attraverso l’uso di dentifrici e altri prodotti per l’igiene, il Triclosan e le diossine entrano quindi nel nostro corpo e si accumulano soprattutto nei tessuti adiposi, considerata la loro lipofilia (affinità per il grasso). A dimostrazione di questo, uno studio svedese del 2002 ha evidenziato la presenza di alti livelli di Triclosan in 3 campioni su 5 di latte materno. Inoltre, è noto che le diossine rappresentano un serio pericolo per la salute umana. Oltre che ritenute cancerogene, sono in grado di indebolire il sistema immunitario, ridurre la fertilità e causare difetti congeniti. Hanno un potente effetto ormonale (hormone disruptors), si accumulano nel corpo e possono per lungo tempo interferire con i normali ormoni del nostro organismo. In particolare, il Triclosan ha mostrato di possedere un effetto, seppur debole, di tipo androgenico. L’uso regolare di prodotti che contengono triclosan può portare alla formazione di ceppi batterici resistenti, così come succede con l’abuso di antibiotici. Studi di laboratori hanno già evidenziato diversi ceppi resistenti a questo agente antisettico. Alla fine, non solo il Triclosan nei detergenti è inutile per prevenire le malattie infettive, ma addirittura le può favorire. L’uso di creme e deodoranti al Triclosan è stato anche associato alla maggiore insorgenza di micosi cutanee. Infatti nonostante i facili e ingannevoli proclami della propaganda, apposite ricerche non hanno mai dimostrato un reale beneficio derivato dall’aggiunta di sostanze antimicrobiche nei prodotti per l’igiene personale e dell’ambiente. Una ricerca condotta in 200 case ha dimostrato che l’ uso regolare di saponi e detergenti antimicrobici non riduceva affatto il rischio di malattie infettive tra le persone che vi abitavano.

Del Sodium Fluorite, ovvero il fluoruro di sodio, ne abbiamo già ampiamente discusso esponendo i danni arrecati da questa tossica sostanza. Il Dr. Charles Gordon Heyd, Ex Presidente dell'American Medical Association (AMA) ha dichiarato che "Il fluoruro è un veleno corrosivo che produce seri effetti su largo spettro". Secondo il Dr. William Marcus, Senior Toxicologist presso la E.P.A. (l'agenzia governativa ambientale statunitense), "L'E.P.A. deve agire immediatamente per proteggere i cittadini, non solo sulla base dei dati sul cancro, ma sull'evidenza delle fratture alle ossa, artriti, mutagenesi e altri effetti".

Ecco alcuni dati riassuntivi:
Molti studi scientifici dimostrano gli effetti negativi del floruro di sodio che viene inserito, oltre che nei dentifrici, anche nelle acque potabili.
Nel 1944 il Journal of American Dental Association scrisse che la fluorazione causa OSTEOPOROSI, GOZZO e malattie alla spina dorsale.
Nel 1990 uno studio confermò la correlazione tra fratture ossee e fluoro. La Cornell University scopri inoltre danni ai reni.
Mentre uno studio del 1978 dell'Università di Yale scopri che bastava 1ppm di FLUORURO per diminuire resistenza e elasticità delle ossa (nei dentifrici commerciali ce n'è in media 1500 ppm).
Nel 1987 NCI americana (Istituto dei Tumori) stabiliva relazione tra cancro (osteocarcinoma) e fluoro nell'acqua potabile.
La Fluorizzazione delle forniture idriche e' quindi una prassi amorale, non necessaria ed iniqua, e fra i suoi sostenitori si annoverano potenti interessi acquisiti del settore industriale, governativo (USA) e della professione medica /ondotoiatrica.
Il fluoruro si accumula nelle ossa e le rende più fragili e soggette a fratturarsi.
Inoltre la principale sostanza contenuta negli psicofarmaci e' il FLUORO.
Il fluoro distrugge la flora batterica e gli enzimi. Il Dott. Durrant-Peatfield ci dice che il fluoro è un veleno che distrugge gli enzimi. Il suo accumulo nella tiroide è causa di squilibri ormonali. E'associato a malattie autoimmuni oltre all'osteoporosi, l'osteosarcoma e perfino un'aumento del cancro alla tiroide.
Il fluoruro di sodio è un ingrediente comune dei veleni per topi e scarafaggi, degli anestetici, dei farmaci psichiatrici e ipnotici e del gas nervino. È uno degli ingredienti base del Prozac e del gas nervino Sarin usato nell'attentato al sottopassaggio della metropolitana giapponese. Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari disturbi mentali e rende le persone stupide, docili e sottomesse.

Polyethylene Glycol (PEG): è un Tensioattivo, e viene inserito nei dentifrici in quanto dotato di proprietà detergenti e schiumogene; in più dissolve altri ingredienti non solubili in acqua. E' potenzialmente cancerogeno.

Sodium Lauryl Sulfate (SLS): è anch'esso un Tensioattivo. Ruth Winter, autore del libro "A Consumer’s Dictionary of Food Additives" afferma che il SLS è soltanto un irritante per la pelle, per Epstein e Steinman, autori del "The Safe Shopper’s Bible", esso risulta irritante anche per gli occhi e le mucose. Judi Vance, autrice del libro "Beauty To Die For", invece si spinge oltre facendo riferimento a degli studi giapponesi che evidenziano un danno al DNA. Lo studio della Invitrogen Corporation del 23 Marzo 1998, oltre ai sopraccitati effetti aggiunge problemi vascolari, polmonari e complicanze su embrioni e/o feti (fetotoxicity). Uno studio del Toxicology Data Network, denominato "Effetti degli additivi farmaceutici sulla sintesi e nei meccanismi di riparazione del DNA" (Effect of pharmaceutical additives on the synthesis of DNA and on repair mechanism), accusa l'SLS di bloccare la sintesi del DNA.

Sodium Saccharin: Saccarina, è stato il primo dolcificante artificiale, è 300 volte più dolce dello zucchero. Viene chiamato E 954 nei prodotti alimentari. Su Wikipedia si trova scritto: "Fin dalla sua introduzione la saccarina è stata al centro di preoccupazioni sulla sua potenziale nocività. Durante gli anni sessanta diversi studi hanno suggerito che la saccarina fosse un cancerogeno per gli animali. L'allarme tocca il livello massimo nel 1977, dopo la pubblicazione di uno studio in cui si rileva un aumento dei casi di cancro alla vescica nei ratti alimentati con alte dosi di saccarina. Quell'anno la saccarina viene vietata in Canada." Ancora: questo video Toxic Ingredient #1 - Saccharin Or Sodium Saccharin (Ingrediente Tossico #1: Saccarina o Saccarina di sodio) spiega alcuni motivi per cui non ritenere questo ingrediente molto affidabile.

CI: sono coloranti. (CI 42051) Origine: colorante sintetico di catrame di carbon fossile. Funzione: colorante blu-violetto. (C.I. 47005) Origine: colorante sintetico di catrame di carbon fossile. Funzione: colorante che va dal giallo opaco al giallo-verdognolo. (CI 77891) Titanium Dioxide: è pigmento inorganico. Si presenta sotto forma di polvere di colore bianco insolubile. Su Wikipedia riguardo al Diossido di Titanio si trova scritto: "Gli effetti sulla salute umana non sono ancora ben compresi [...] La polvere di biossido di titanio, se inalata, è stato classificata dall'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) come cancerogena."

Se per anni tutti i giorni più volte al giorno ingerisci queste sostanze non penso che al tuo corpo piaccia molto. Oggi non mi sorprendo più di vedere che le persone non muoiano più di vecchiaia ma sempre di malattia. Queste sostanze indeboliscono il nostro organismo, che essendo il computer più intelligente e all'avanguardia mai esistito, deve attuare delle risposte essendo quotidianamente sotto attacco. Se decidete di non assumere più queste sostanze scoprirete di avere molta più energia, forza e lucidità perchè ora l'organismo è più pulito e non deve usare energia per difendersi da qualcosa.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/florurodentifriciomentadent.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Dom 3 Dic 2017 - 14:22

Sulla pagina trovi l'uso del BICARBONATO DI SODIO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" che circola nel tuo sangue, e che quindi non potrà MAI causarti alcun danno, come invece i danni te li causano, in ogni modo i PRODOTTI CHIMICI VELENO PURO), che la pubblicità spazzatura ti fà vedere e ti racconta innocui per la tua vita.
Ora siamo abituati a trovare in commercio dei PRODOTTI CHIMICI per ogni problema, sia per la persona che per la casa.
Anche perchè ci pensa la TV a darcene informazione attraverso la pubblicità spazzatura che fà il LAVAGGIO DEL CERVELLO..
Peccato che questa pubblicità sia INGANNEVOLE e disinformante.
Mi permetto di dirlo piochè ai media interessa SOLO il BUSINESS, niente di più, ed ha dimostrato apertamente che la SALUTE delle persone non interessa a nessuno, anzi proprio il contrario: tutti ne ricavano dalle malattie.
Mano a mano che nelle case si dice che si è migliorato l'ambiente usando scoperte sempre più moderne, mano a mano sono aumentate le MALATTIE.

Abbiamo certezza che nei negozi "ACQUA E SAPONE", grande catena in Italia, trovi SOLO PRODOTTI CHIMICI. Una polveriera per la guerra chimica in atto. Il perchè è semplice da capire, sulle confezioni dovrebbe essere stampata la testa da morto con la scritta VELENO in lettere cubitali. Sono certo che invece col nome RASSICURANTE "ACQUA E SAPONE" le persone sono indotte a pensare che siano prodotti SANI E NATURALI.
Certo, non ci ricordano che la nostra pelle è zeppa di PORI, importantissimi per la nostra salute in quanto attraverso questi, il corpo respira, elimina le tossine (sudore) ed immette direttamente nel sangue ciò che le viene spalmato sopra.
Mi viene spontanea una domanda:
"ciò che acquisti da questa catena lo ingoieresti?"
NO!?!?!?!?!?
Ma perchè no? Perchè sai che sono PRODOTTI CHIMICI che di NATURALE non hanno proprio NULLA. Mi dispiace dirti che se lo facessi ti arrecheresti meno danni, in quanto quando questi entrano nello stomaco subentrano le difese immunitarie che cercano di eliminare questi PRODOTTI CHIMICI dannosi per la salute.
Spalmandoli sulla pelle e quindi sui PORI, invece questi PORI non avendo alcuna difesa questi PRODOTTI CHIMICI spalmati li immettono direttamente nel sangue.
Lascio tirare a te le conclusioni di quale danno sono capaci di causare i PRODOTTI CHIMICI.
Sono MALATTIE CERTE, che poi il medico cerca di curare con altri PRODOTTI CHIMICI chiamati "principi attivi", ma come sappiamo: SEMPRE INVANO.
Però, come tutti i PRODOTTI CHIMICI, le DROGHE iniziando dal CAFFE', per il venditore, l'importante è che tu non riesca a dimostrare che la causa del tuo eventuale problema sono i suoi PRODOTTI.
Questo devi capirlo da solo.
Ora per ovviare ti riporto un modo per prepararti un SAPONE LIQUIDO NATURALE i fondo pagina, mentre eccoti come ottenere una pulizia della persona e della casa con prodotti NATURALI.
Non solo i PRODOTTI CHIMICI "AROMI" o "AROMI NATURALI", CONSERVATI, COLORANTI, per la pulizia della casa o della persona, FARMACI compresi, causano danni agli esseri viventi, sopratutto all'Homo Sapiens, in quanto la maggior parte di questi PRODOTTI CHIMICI sono destinati a questa nostra specie, ma anche certi CIBI NATURALI possono essere molto pericolosi.
Ed è per questo motivo che essere informati può salvarci la vita, evitando nel frattempo, pericolosi errori di percorso.
Abbiamo certezza che i cibi che contengono questi 7 (sette) CIBI NATURALI: FUNGHI, PATATE, SPINACI, BARBABIETOLA, SEDANO, UOVA NON DEVONO MAI ESSERE RISCALDATI, ma dopo la conservazione devono essere consumati freddi.
La pericolosità è maggiore se riscaldati nel forno microonde, già di per sè apparecchio CANCEROGENO.

Scoperte tecnologiche: come si può dare il brevetto senza i dovuti controlli preventivi per la nostra salute? Ci sarà mai qualcuno al mondo che si preoccupa di tutto questo? oppure queste esperienze devono essere fatte sulla nostra pelle?
Prima di lasciarti procedere però voglio farti parte di un mio personale esperimento fatto in questi giorni e che puoi fare anche tu senza problemi. La mia padrona di casa gentilmente mi preparava la pasta per tre giorni per pranzo che mettevo in frigorifero e che poi riscaldavo ogni giorno. Per nove mesi l'ho fatto col microonde, poi saputo ciò che descrivo sotto ho smesso tale pratica ritornando a riscaldarla con il gas. Dato che in 9 (nove) mesi ho perso 10 kg, questo mi ha convinto a ritornare a mangiare prodotti freschi. Ho allora provato a cuocere la pasta al momento pesandola e quando l'ho messa nel piatto ho notando che il volume di quella che riscaldavo precedentemente ogni giorno era molto maggiore. Avevo pesato la pasta a crudo ed era esattamente 150 grammi. L'ho pesata appena cotta ed il peso è di 400 grammi come 400 grammi era il peso che ne mettevo nel piatto prima togliendola dal frigorifero già cotta, il volume della pasta conservata è molto diverso, quasi il doppio.
Questo mi determina che nella conservazione le molecole degli elementi nutritivi della pasta conservata cambiano di struttura. Quindi mi chiedo: "il mio corpo riconoscerà ancora questi elementi necessari alla mi alimentazione?"
Questo lo ribalto per ogni tipo di conservazione: frigorifero, congelatore, microonde ecc. ecc. e NON solo meccanici, ma anche con prodotti conservanti tipo olii, alcool, droghe e quelli denominati E....... un esempio di prodotto conservato: i salumi.
Quindi per vivere in salute è necessario un'alimentazione quanto possibile FRESCA e NON CONSERVATA o TRATTATA.
Sinceramente me ne sono fatto un'idea, ora la lascio fare te, se vuoi anche provando come ho fatto personalmente.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/microondeonde.htm
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/microondeforni.htm
Anche il pollo è uno di questi CIBI NATURALI, ma.....

Esistono delle tecniche per riscaldare nel modo giusto gli alimenti? I cibi riscaldati possono essere ingeriti senza alcun tipo di problema se vengono intiepiditi ad una temperatura di 70° e per un tempo preciso corrispondente a non più di 2 minuti. Si dice che anche il caffè ed il thè non devono in alcun modo essere riscaldati per non diventare tossici per il nostro organismo. Sempre secondo il Food Standards Agency sono da evitare pure: bistecche o sughi di carne cotti, condimenti con panna, fagioli o noci.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/cibiriscaldativeleno.htm
LAVARE IL POLLO FA MALE E AUMENTA IL RISCHIO DI INFEZIONI?
Sì, secondo molte fonti autorevoli e la FSA “Food Standards Agency” inglese, ma vediamo se è vero, capiamo il perché e, soprattutto, se è il caso di allarmarci e prendere delle serie precauzioni. Se siete arrivati a questo articolo, vi consiglio di leggerlo sino in fondo.
Il fatto
La “Food Standards Agency”, l’ente governativo non ministeriale britannico deputato al controllo della salute pubblica per quanto riguarda gli alimenti (corrispondente all’Europea EFSA “European Food Safety Authority”), ha diffuso questo comunicato prontamente accettato e confermato da tutti gli esperti in materia in Italia ed all’estero: lavare il pollo crudo prima di cucinarlo, non solo è inutile ma può incrementare il pericolo di contagio da batteri patogeni con la cosiddetta “contaminazione incrociata”. Lavando il pollo (in realtà qualsiasi carne anche se in misura minore) sotto al rubinetto, i batteri vengono “spruzzati” su tutto il lavello, sui nostri abiti e, asciugandoci le mani, li passiamo allo strofinaccio o all’asciugamano, e quindi lo diffondiamo a tutta la nostra abitazione. Per gli stessi motivi, è sbagliato lavare le uova crude credendo di eliminare i rischi di Salmonella.
L'articolo in fondo pagina.
Cosa possono fare gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contro questi CIBI, anche se NATURALI?
Purtroppo NON POSSONO FARE NULLA.
Quindi non basta avere la convinzione che ingoiando gli "ALIMENTI ESSENZIALI" questi in ogni caso ci preservino la SALUTE.
Avendo ora la GIUSTA informazione è bene tenere presente le esperienze altrui.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/alimentiessenziali.htm
da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pollononlavarea.htm
La scoperta più significativa è che questo ACIDO CITRICO attenua il gusto orrendo del CLORURO DI MAGNESIO "ALIMENTO ESSENZIALE" rendendolo bevibile, tra i più importanti per il corpo animale, sopratutto per quello umano.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm
Sarà un caso che esso è contenuto anche dal LATTE oltre che dal LIMONE? Leggilo nel qui sotto.
Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto).
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitrico.htm

Ciao Andrea Andulea?, GRAZIE, hai fatto una giusta spiegazione. Anche questa volta mi hai convinto a provare e ne ho avuto con gli amici cui ci riforniamo insieme, dei benefici. A parte che l'ACIDO CITRICO, come hai già detto, è del LIMONE e di questo LIMONE non dobbiamo dimenticarci che nel 1948 la moglie del cliente di Pantellini col consiglio del dottore per lenirgli la SOFFERENZA, quindi DOLORI, causati da un tumore allo stomaco con 3 mesi di vita, ha guarito in pochi mesi il marito. Ma se Pantellini, come dottore, lo ha consigliato alla signora, vuol dire che sapeva che il LIMONE gli avrebbe calmato i dolori, in quantochè a quei tempi esistevano ben poche medicine a tale scopo. Ma questo LIMONE oggi NON è mai consigliato da nessun dottore, e noi se lo sapevamo ce ne siamo dimenticati. Sono certo che molti di voi ha sentito parlare della famosa cura dei sette giorni e sette limoni, sia in salita che in discesa per certi problemi. Quindi dobbiamo conto che nel LIMONE vi è l'ACIDO ASCORBICO, ma oltre questo c'è anche l'ACIDO CITRICO. Come detto, ha funzionato talmente bene che ha anche guarito il malato di tumore. Ora, quanta parte di merito avrà l'uno e quanta parte l'altro nella guarigione del malato dal tumore? dato che chi dovrebbe farlo non si sogna neppure di fare le ricerche SCIENTIFICHE dovute e logiche in tale senso, queste ce le facciamo da noi. Questo perchè quanto stiamo già facendo NON C'E' NULLA DI SCIENTIFICO, ma se siamo quì TUTTO FUNZIONA, vero? Ora in merito a questo ACIDO CITRICO, posterò la testimonianza del nostro amico Bruno Borgarino?, che ora è in Australia, e della sua mancata operazione all'anca, tanto di moda ai giorni nostri. Senza contare che questo ACIDO CITRICO, messo nel liquido con gli altri e specialmente il CLORURO DI MAGNESIO, ne cambia completamente il gusto rendendo il gusto di tutto amabile. L'ho provato personalmente con Franca ed altri.
https://www.facebook.com/groups/acidoascorbico/permalink/550694475023285/
Acido citrico
Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI di istina, xantine ed acido urico; espleta inoltre una blanda azione battericida ed antiartritica. Un eccessivo consumo di acido citrico può ledere lo smalto e facilitare l'erosione dentale; per questo motivo i dentisti raccomandano di attendere qualche minuto prima di lavarsi i denti dopo aver bevuto bevande acide.
L'acido citrico viene impiegato anche nella preparazione di prodotti farmaceutici, come le polveri e le compresse effervescenti, o in generale come agente conservante.
L'acido citrico è un ottimo alcalinizzante urinario, può quindi essere utilizzato per potenziare l'attività terapeutica dell'uva ursina in presenza di infezioni urinarie, e nella prevenzione della calcolosi urinaria da acido urico.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitricob.htm
In natura il succo di limone ne contiene il 5-7%, quell d’arancia l'1% circa, ma si trova anche nel resto della frutta in percentuali diverse e nel regno vegetale anche nei funghi, nel legno, nel vino e nel latte. L’acido citrico ha una grande importanza a livello del metabolismo di tutti noi, infatti a livello biochimico rientra nel famoso ed essenziale ciclo di Krebs. Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico è importante perché favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI, ecco perché si usa spremere il succo del limone sopra la carne o il pesce, si abbina bene per il palato, ma è anche utile.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitricoa.htm
L'ACIDO CITRICO "ALIMENTO ESSENZIALE" che è nel liquido seminale detto SPERMA quindi nel corpo del maschio. E' nel LATTE di ogni femmina animale al mondo, di conseguenza anche nel suo corpo. Attraverso questo LATTE entra nel corpo del piccolo a svolgere uno dei suoi ruoli più importanti, quello di ANTIDOLORIFICO, quindi INNOCUO sia per l'interno che per l'esterno del corpo. E' capace di sostituire tutti quei PRODOTTI CHIMICI "NOCIVI" alla salute di ogni essere vivente "C A N C E R O G E N I"che ne sono la PRIMA VERA CAUSA DI TUMORI e le altre malattie.
Ecco alcuni dei suoi possibili impieghi domestici, per la pulizia della casa e per la cura della persona.
1) Ammorbidente per il bucato
2) Anticalcare fai-da-te
3) Disincrostante per la lavatrice
4) Brillantante per la lavastoviglie
5) Dopo-shampoo
Per questo segui questo link per le dosi.
http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php?f=21&t=1016&start=200&mobile=on
6) Gallette da bagno frizzanti
7) Pulizia dei vetri
Cool Pulizia degli scarichi
9) Pulizia delle pentole
10) Pulizia del WC
...e chissà quali altri impieghi può avere per IGIENIZZARE sia la PERSONA CHE LA CASA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitricoincasa.htm
L’aceto, fra i suoi tanti usi, è anche un ottimo ammorbidente per il bucato in lavatrice
Pochi lo sanno, ma aggiungere l’aceto durante il bucato in lavatrice può aiutare ad ottenere un pulito maggiore e un risultato strabiliante. Gli ammorbidenti disponibili in commercio infatti presentano una serie di svantaggi che possono essere facilmente sopperiti dall’uso dell’aceto. Questi prodotti, oltre ad essere particolarmente inquinanti, non ammorbidiscono i tessuti, ma rilasciano una patina oleosa che si deposita sulle fibre, creando una sensazione di morbidezza. Quest’ultima può provocare allergie nelle persone più sensibili, ma soprattutto costringe a lavare i panni più spesso.
La soluzione migliore per ovviare a questi problemi è quella di utilizzare l’aceto quando si fa il bucato. Tutti gli aceti infatti contengono l’acido acetico, una sostanza che rende i capi più morbidi, ravviva i colori ed elimina gli odori. Usatelo nella lavatrice inserendolo al posto dell’ammorbidente e il risultato sarà strabiliante.
L’aceto infatti, oltre a igienizzare i capi, rimuove direttamente i residui di detersivo sugli indumenti e libera le fibre dai minerali che si trovano nell’acqua del lavaggio. I vantaggi nell’utilizzo di questo tipo di ammorbidente sono tantissimi, prima di tutto il fatto che non contiene sostanze tossiche ed è molto più economico degli altri prodotti. Quando la lavatrice avrà terminato il ciclo, sarà sufficiente stendere i panni all’aria. Inizialmente odoreranno di aceto, ma niente paura: l’odore se ne andrà non appena saranno asciutti. In alternativa, se si desidera che il bucato sia profumato, si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale all’aceto (bastano circa 50 gocce).
Il migliore da utilizzare è quello bianco distillato, che si trova facilmente al supermercato e ha un prezzo inferiore agli altri tipi di aceto. Ricco di proprietà e utile sia a tavola che in casa, l’aceto possiede tantissime proprietà che lo rendono un alleato perfetto per la salute. Ottimo per condire insalate e verdure, è perfetto anche come sgrassatore e nelle pulizie, in più è un ottimo lucidante per i capelli opachi, da usare nell’ultimo risciacquo subito dopo lo shampoo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/boraceedacetobianco.htm

Il borace è un cristallo naturale che igienizza a fondo i panni sbiancando il bucato ed eliminando i cattivi odori
home Lifestyle
Il borace, nome scientifico tetraborato di sodio, è un cristallo di boro che trova largo impiego in diversi settori industriali e fra i più disparati prodotti commerciali.
Qui vogliamo concentrarci sulle sue proprietà igienizzanti che vi permetteranno di ottenere un lavaggio del bucato perfetto. L’aggiunta del borace deterge a fondo i tessuti e ridona brillantezza ai panni.
Sei benefici del borace
Prima di tutto va specificato che il borace riporta i bianchi al loro colore originario (senza far ricorso a prodotti aggressivi come la candeggina). Il cristallo converte alcune delle molecole di idrogeno dell’acqua che sono i veri agenti sbiancanti.
In secondo luogo, l’acqua diventerà più dolce e verranno eliminate le tracce di calcare che fanno diventare i tessuti ruvidi. Il borace porterà il PH dell’acqua a 8 (rispetto al suo valore naturale di 7).
Il composto rimuove le tracce di sapone che potrebbero rimanere fra le maglie del tessuto anche dopo il risciacquo.
Il quarto vantaggio è la neutralizzazione dell’odore del bucato bagnato. Eliminando i funghi che spesso si creano negli ambienti umidi, il prodotto aiuta a conservare l’odore fresco dei panni appena lavati.
Più in generale, il borace disinfetta i vestiti da diversi batteri.
Infine, il composto aumenta il potere smacchiante dei detergenti. Il Ph basico del borace elimina le macchie di acide più difficili.
Il borace: curiosità e precauzioni
Mezzo misurino di cristallo a ogni lavaggio è sufficiente per ottenere risultati sorprendenti. Il Borace è un minerale naturale che è stato usato per centinaia di anni prima di essere superato dai nuovi prodotti commerciali. Può essere trovato in drogheria, in lavanderia o nei grandi supermercati.
Il prodotto deve essere tenuto lontano dalla disponibilità di bambini e animali domestici perché, se ingerito, diventa tossico per l’organismo: meno di 5 grammi possono essere fatali per un essere vivente di piccole dimensioni; mentre, per un adulto o un animale con mole superiore è pericoloso dai 15 grammi in su. Quest’ultima precauzione va tenuta in considerazione specialmente se si usa il cristallo come antiparassitario spargendolo per casa. Il suo potere igienizzante funziona infatti anche per la pulizia degli ambienti e per tenere lontani gli insetti, ma è sempre bene farne un uso cauto.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/boraceboro.htm
Viviamo in un mondo ossessionato dai capelli: l’industria dei prodotti per capelli vale 38 miliardi di dollari all’anno e cresce del 7% all’anno. Sembra quindi che pur di tenere i nostri capelli lucenti e in ordine siamo disposti a comprare qualsiasi prodotto. Tuttavia, scrive il Telegraph, c’è un movimento “underground” secondo cui il segreto per avere capelli più belli consiste nel non utilizzare alcun tipo di shampo.
Sostituire shampo e balsamo con estratti naturali o semplicemente con l’acqua sta guadagnando credibilità presso molti ambienti. Secondo molti parrucchieri professionisti e giornalisti che scrivono in magazine femminili i capelli diventano pià luminosi e forti se non si lavano con lo shampo. Senza contare i vantaggi che questo porta all’ambiente e al portafoglio.
Lucy Aitken Read, leggiamo sempre sul Telegraph, ha scritto un libro che verrà pubblicato fra due settimane: “Happy Hair: The definitive guide to giving up shampoo”, una guida che spiega come liberarsi dello shampoo. Lucy si lava i capelli senza shampoo da due anni e i risultati sembrano essere ottimi, come si può vedere dalla
foto sotto.
Lucy, che lavora in un istituto di beneficenza, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiega che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento.
Non usare shampoo migliora i capelli?
Ed ecco quali sono le 3 cose che occorrono per diventare “no-poo“, cioè per utilizzare il metodo di lavaggio dei capelli senza alcun prodotto:
1) Bicarbonato: pulisce il cuoio capelluto senza doverlo impiastrare di oli
2) Aceto di mele: è un’ottima alternativa al balsamo. La sua azione, congiunta a quella del bicarbonato, aiuta a ristabilire il ph naturale dei capelli.
3) Spazzola: stimola il cuoio capelluto e distribuisce le ghiandole sebacee
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/shampoo.htm

Per il consiglio completo per lavare gli importantissimi tuoi CAPELLI
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/capellibicsodioa.htm

Vuoi lavarti i capelli e mantenerli in SALUTE?
EVITA COME LA PESTE I PRODOTTI CHIMICI che ti causano i TUMORI ed altre 1000 (mille) malattie, usa il BICARBONATO DI SODIO, che è un "ALIMENTO ESSENZIALE" contenuto nel liquido seminale di ogni maschio animale al mondo insieme all'ACIDO CITRICO, nel quale sono stato GENERATO, quindi come potranno causarmi danni se sono scritti nel mio DNA?
Inoltre ricordati che su ogni parte del tuo corpo egli si AUTOPRODUCE quelle DIFESE IMMUNITARIE necessarie alla conservazione della sua salute, quindi NON DEVI ABUSARE a levale poichè IN CASO i problemi glieli crei TU facendolo troppo sovente.
PULITI SI' MA IN SALUTE.
Lavare i capelli col bicarbonato dà risultati ‘favolosi’
Dopo la storia della blogger Lucy Read vi raccontiamo quella di Margaret Badore e Katherine Martinko, che hanno ottenuto ottimi risultati per i suoi capelli semplicemente abbandonando lo shampoo a favore del bicarbonato di sodio. Anche lei ha provato il metodo “no poo”, cioè abbandonare i prodotti per i capelli e utilizzare al massimo estratti naturali. Per i primi 31 giorni Margaret ha semplicemente lavato i suoi capelli con dell’acqua, ma i suoi capelli erano grassi, perciò stava per ritornare allo shampoo.
Prima di tornare indietro, però, Margaret ha provato a lavare i capelli col bicarbonato, e ha funzionato. Ha semplicemente mischiato del bicarbonato con dell’acqua e l’ha usato sotto la doccia. Foto sotto: a sinistra Margaret dopo 20 giorni senza usare shampoo. A destra: i suoi capelli dopo aver utilizzato il bicarbonato.
margaret_badore_no_shampoo.jpg.662x0_q100_crop-scale
Lavare i capelli col bicarbonato e l’aceto: la variante di Katherine
Katherine, oltre al bicarbonato, ha utilizzato l’aceto: “Il bicarbonato ha fatto un favoloso lavoro di pulizia dei miei capelli, erano splendenti, sgrassati“. Sotto potete vedere una foto dei suoi capelli dopo l’esperimento: “Quando usavo lo shampoo avevo una palla di capelli ricci molto più grande, ora sono molto più facilmente trattabili“, spiega Katherine.
Lavare i capelli col bicarbonato e le uova ogni 3-4 giorni: la ricetta di Lucy
Lucy Read, invece, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiegava che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento. I risultati li potete vedere nella foto sotto:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/capellibicsodio.htm
Conservare il latte nello sportello del frigorifero è sbagliato. C’è infatti un modo logico per disporre gli alimenti all’interno del frigorifero, per far sì che vengano conservati al meglio e che arrivino nelle migliori condizioni sulle nostre tavole. Quando facciamo la spesa la cosa che generalmente ci viene naturale fare è mettere il latte proprio nello sportello del frigorifero, ignari che quel posto è sicuramente il meno adatto. Perché? Aprendo e chiudendo il frigorifero sottoponiamo il latte a continui sbalzi di temperatura e questo nuoce alla sua corretta conservazione. Vediamo quindi le modalità giuste di conservare alimenti e bevande all’interno del frigorifero.
Nello sportello del frigorifero non va quindi messo il latte, perché quella posizione non ne assicura una corretta conservazione. Cosa possiamo mettere dunque in quell’area del frigorifero? Come si può vedere è sicuramente adatta ad accogliere le bottiglie e quindi possiamo conservare succhi di frutta ma anche condimenti e marmellate. Infatti generalmente sono almeno tre i ripiani presenti nello sportello del frigorifero. E dove dobbiamo conservare il latte? Per far sì che si conservi nel modo migliore, bisogna metterlo nei ripiani interiori e centrali del frigorifero, dove la temperatura è costantemente bassa. In questa posizione dobbiamo conservare anche pesce, carne, formaggi e altri prodotti caseari. I cibi che invece non vanno cotti possono essere disposti nella parte superiore del frigorifero. Stiamo parlando ad esempio dei salumi ma anche degli avanzi già cotti. La verdura e la frutta possono invece essere conservate all’interno degli appositi cassettoni che si trovano nella parte bassa del frigorifero.
Come mettere in ordine il frigo tra igiene e ripiani giusti
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/lattefrigorifero.htm
Se vuoi fare la doccia utilizzando un sapone 100% naturale e privo di sostanze chimiche è possibile ed è davvero semplice da realizzare!
ECCO COSA TI SERVE:
1) una barra di sapone
2) una grattugia da cucina
3) latte di cocco
4) una brocca d'acqua
5) una pentola
6) una bottiglia di plastica
Prima di tutto è necessario grattugiare il sapone e metterlo nella pentola ed accendere il fornello ad una temperatura medio bassa.
A questo punto aggiungiamo l'acqua, un litro per ogni barra di sapone utilizzata.
Riscalda il tutto fino ad ottenere una miscela liquida e successivamente aggiungi circa 250 millilitri di latte di cocco.
In questo modo la tua soluzione diventerà un sapone liquido idratante.
Infine una volta lasciata raffreddare mettilo in una bottiglia di plastica, possibilmente con un tappo con dosatore.
Si tratta di una soluzione economica e sopratutto naturale priva di composti chimici ed è quindi ideale per la pulizia del corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/saponeliquidonaturale.htm

Detersivo lavatrice liquido.
200 g sapone di Marsiglia
• 100 g di bicarbonato
• 5 litri d’acqua
• 200 g di BORACE
è il migliore tra gli sbiancanti il cui BORO è tra gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che dovremmo ingoiare giornalmente a piccolissime dosi in quanto ANTIDOLORIFICO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/boroc.htm
 lo trovi in drogheria o da chi vende prodotti chimici.
• Olio essenziale
Per la preparazione del detersivo lavatrice fai da te liquido dobbiamo mettere l’acqua in una pentola e porla sul fuoco. Quando l’acqua raggiunge il punto di ebollizione, spegniamo e aggiungiamo il sapone di Marsiglia. Anche in questa ricetta il sapone dovrà essere stato precedentemente ridotto in pezzetti. Una volta versato nell’acqua, cominciamo a mescolare, cercando di evitare che si formino grumi e che il sapone si addensi troppo.
A questo punto, copriamo la pentola con uno strofinaccio e lasciamo risposare il tutto fino a raffreddamento completo. Ci vorrà probabilmente qualche ora. Passato questo tempo, versiamo il bicarbonato e continuiamo a mescolare. Per favorire l’assorbimento del bicarbonato possiamo usare delle fruste o un frullatore ad immersione. Versiamo dunque il composto ottenuto in bottiglie di plastica o vecchi recipienti di detersivi che abbiamo conservato (e sciacquato accuratamente).
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/saponeliquidolavatrice.htm

ciaooo Genfrancio
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Lun 4 Dic 2017 - 19:51

http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/caffesintomia.htm
A dimostrare che il CAFFE' è una DROGA e che quindi crea DIPENDENZA, quindi da considerarsi tale e starne alla larga come per la COCAINA (tutti la conosciamo e sappiamo i danni che apporta, ma i DANNI DELLA CAFFEINA NESSUNO LI SA' IN QUANTO TENUTI NASCONSTI), ecco due scritti medici che ANNULLANO TUTTE LE IPOTETICHE PROVE SCIENTIFICHE.
Queste dichiarazioni già vengono smentite da dei docenti che formano i futuri medici:
"A conferma questo breve articolo è un frammento del materiale di discussione di un Corso di Formazione e Aggiornamento per docenti di un Liceo. Si è preferito proporre per la pubblicazione questa parte prima dell'intero materiale che farà parte di una successiva più ampia trattazione dell'intero corso per esporre qui alcuni argomenti che di solito sono sottaciuti o dati per scontati nella esposizione di programmi di prevenzione.
Pochi interventi di prevenzione, spesso condotti da operatori "fumatori" (di tabacco) considerano le potenzialità negative dell'habitus "addicted to", anche per sostanze "apparentemente innocue" (come il tabacco).
Molto spesso è il "fattore umano", "la storia" della persona che curiamo, che rende pesante la tossicodipendenza.
Le forze politiche ed il governo paiono però non considerare questo elemento dell'individuo, corroborato dai dati della ricerca scientifica, sovvenzionata a volte dallo stesso governo.
Anzi "le droghe leggere" racchiudono bacini elettorali facilmente coinvolgibili, ... ma la Clinica non può scendere a compromessi. Il materiale che propongo al lettore è un fedele adattamento della discussione all'interno del Corso.
G: "Ma allora ciò che si dice della distinzione tra droghe leggere o pesanti?"
C: "Questa distinzione non è di tipo clinico ma ha un valore solo in termini politici o ideologici. Sono nomi che non hanno nessun valore in campo clinico. Vogliamo scoprire insieme perché? ... Perché una droga si definisce pesante?"
G: "Perché da assuefazione, dipendenza, etc., perché determina l'overdose,...e quindi alta pericolosità, ...
C: "L'eroina si definiva e si definisce pesante anche perché questa sostanza interagisce con dei recettori specifici sulla superficie dei neuroni, che si uniscono, nel soggetto sano, alle endorfine che sono sostanze che noi produciamo autonomamente e che determinano il sonno, l'aumento della soglia del dolore, alcune funzioni connesse con le sensazioni di piacere.
La "pesantezza" sta non solo negli effetti, ma anche, (e questo è un attributo sottile, poco appariscente) nella alterazione del metabolismo precedente. Potremo considerare l'esperimento che ogni tossicodipendente fa (dal fumatore di sigaretta all'eroinomane) come al sovvertimento di un "ecosistema neurorecettoriale". Come l'ecosistema naturale può essere irrimediabilmente alterato da elementi esterni "non biodegradabili", così il delicato equilibrio neurorecettoriale può essere completamente sovvertito dall'introduzione di sostanze che sono identiche a quelle sintetizzate dal S.N.C..
Se noi facciamo l'elenco delle sostanze di cui ci si rende dipendenti troveremo nel liquido cefalorachidiano del feto, il corrispettivo biologico endogeno dell'elenco delle sostanze in esame. Anche della marijuana possiamo affermarne la sua "pesantezza" clinica: potevamo considerarla droga leggera in passato poiché non si conosceva il corrispettivo endogeno. Avendo scoperto la sostanza "anandamide", sostanza endogena che è identica al THC, siamo in grado di affermare uno squilibrio del metabolismo della sostanza e del recettore corrispondente, ma mentre in passato il THC era una sostanza "aspecifica", ora no può più essere definita tale. Allora se ne deduce che tutte le sostanze sono "pesanti" perché incidono pesantemente sul metabolismo e sull'equilibrio della sostanza endogena corrispondente.
TABELLA:
Sostanza---------Recett.specif./Neurotrasm mesolim/Neurotrasm.cortic.
Tabacco (nicotina)--Ac. Nicotinico---GABA-------------DOPA
Caffè---------------A; NorA----------GABA-------------DOPA
Tè------------------A; NorA----------GABA-------------DOPA
Oppiacei------------Endorfine--------GABA-------------DOPA
Cannabis------------Anandamide-------GABA-------------DOPA
Cocaina----------Serotonina1/dopamina1-GABA-----------DOPA
Barbiturici; alcol, BDZ/Ac--Aminobutirrico/GABA---------DOPA
1) Blocco reuptake
G: Però possiamo considerare alcune sostanze che determinano una tossicodipendenza più grave o sostanze che determinano una tossicodipendenza più leggera?
C: Non esistono droghe leggere e pesanti ma tossicodipendenti leggeri o tossicodipendenti pesanti. All'interno della storia del singolo individuo non può entrare una classificazione, una tipologia che prescinde "la sostanza" e non "lo stato mentale", ma è lo stato mentale che si situa ad un livello più pesante o più leggero, non la sostanza.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/caffedipendenza.htm
Per concludere
Vi siete mai chiesti come mai quando andiamo dal medico e gli esponiamo i nostri problemi di salute una delle prime domande che il medico ci fa è: quanti caffè bevi in un giorno? E secondo di come gli risponderemo lui ci dirà:
hai problemi di stomaco? Non bere caffè
hai problemi alla vescica? E' meglio se rinunci al caffè
hai problemi alla prostata? Fai a meno del caffè
hai problemi al cuore? Non bere caffè
ecc. ecc.
Ma perché il "nostro" medico di famiglia non ci dice chiaramente che solo un organismo perfettamente sano tollera, e ripeto tollera, uno o due caffè al giorno? E che comunque sarebbe meglio farne a meno?
In verità quando beviamo un caffè, introduciamo nel nostro corpo una quantità di tossine per varietà e quantità molte volte superiore a quelle che introdurremmo mangiando un fungo tossico, anche se non letale.
Allora mi chiedo, mangereste tutti i giorni un fungo sapendo prima che il fungo è TOSSICO (ma con un buon sapore) o ne fareste a meno?...
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/caffepericoli.htm
LA STORIA
La caffeina è usata principalmente per i suoi effetti stimolanti. La caffeina viene assunta per via orale in forma liquida nel caffè, nel thè e in altre bevande, come ad esempio la Coca Cola. E’ utilizzata terapeuticamente come analgesico nel trattamento dell’emicrania e come additivo in alcuni farmaci. La caffeina, una metilxantina naturale, si può trovare in più di 60 varietà di piante. Coltivato dapprima in Arabia, il caffè ha conqustato l'Europa nel 17 secolo, mentre il thè ed il cacao sono arrivati nel nostro continente solo 100 anni prima.
La nicotina è il principale alcaloide della Nicotiana ( tabacum: rustica); essa è presente anche in altre piante (Equiseto, Licopodio, Composita). La nicotina è una sostanza che deriva dalla combustione del tabacco e dei suoi derivati, è uno stimolante potente e rapido. Viene assunta per inalazione del fumo di sigaretta o ingerita oralmente in forma di chewing gum. La nicotina non ha usi terapeutici.

ASPETTI CLINICI (CAFFEINA)
Gli effetti fisici e psicologici della caffeina
Come stimolante la caffeina ha effetti cardiovascolari e sul SNC:
aumento della frequenza e gittata cardiaca e ipertensione
costrizione vascolare cerebrale
aumento del metabolismo basale
rilasciamento della muscolatura liscia viscerale e contrazione della muscolatura scheletrica
ansietà, insonnia, depressione
affaticamento

L'INTOSSICAZIONE ACUTA DA CAFFEINA
I caffeinomani accaniti presentano fini tremori delle estremità in particolare alle mani, riportano storie di ulcera, bruciori di stomaco, gastriti, diarrea. A costoro è necessario dare alcuni consigli: il riposo, l'astensione da ulteriori ingestioni di sostanza, il limitarsi a massimo 3 tazze di caffè al giorno.
L’assunzione di almeno 250 mg di caffeina è accompagnata da:
irrequietezza, nervosismo, insonnia
diuresi
eloquio incoerente

A dosaggi maggiori abbiamo:
agitazione psicomotoria, eccitamento e instancabilità
flusso disordinato del pensiero e del linguaggio
tremori, contrazioni muscolari
nausea
ipervigilanza
tachicardia ed extrasistole
turbe gastrointestinali
ronzii nelle orecchie

l'ASTINENZA DA CAFFEINA
sonno aumentato
depressione e riduzione dell’energia
stitichezza
stato mentale confuso, agitazione
mal di testa
Non sembra che l'astinenza da caffeina richieda attenzione medica, è comunque sconsigliato interrompere bruscamente l'assunzione della sostanza. L’ideale sarebbe una graduale riduzione dell'uso accompagnata da alcuni consigli:
individuare il numero di tazze consumate al giorno
ridurre di una tazza al giorno se necessario sostituire con :
thè leggeri o deteinati
caffè decaffeinati
succhi di frutta o vegetali

Aspetti clinici (nicotina)
Gli effetti fisiologici della nicotina
La nicotina viene assorbita attraverso l'epitelio alveolare. Attraverso la via digerente la nicotina viene principalmente metabolizzata dal fegato in cotinina. Quando fumata la nicotina passa nel sangue in alta concentrazione. Alcuni degli effetti fisiologici specifici della nicotina sono:
aumento dell'attività del colon
aumento del tempo di eliminazione da parte del colon
aumento dei livelli di vasopressina
aumento dei livelli di adrenalina
ipertensione arteriosa

I SEGNI E I RISCHI CLINICI CARATTERISTICI DEI FUMATORI
Chi usa regolarmente prodotti a base di tabacco presenta:
ridotto senso del gusto
disturbi gengivali e dentali
enfisema polmonare
ridotto trasporto di ossigeno e aumento dell'anidride carbonica nel sangue
irritazione dei bronchi e tosse
ulcera gastrica
è inoltre esposto a:
tumori all’apparato respiratorio e della mucosa nasale: faringe, laringe, bocca
tumori all'esofago e al pancreas
tumori al rene e alla vescica

L'ASTINENZA DA FUMO
In fumatori pesanti i sintomi dell’astinenza insorgono 2 ore dopo che è stata fumata l’ultima sigaretta:
desiderio di fumare
mal di testa irritabilità, irrequietezza, ansia
dolori muscolari
difficoltà di concentrazione
frustrazione o rabbia
ipotensione, ridotta frequenza cardiaca
aumento dell' appetito e o del peso
In 3-4 giorni i sintomi fisiologici d’astinenza raggiungono il loro massimo. Per più tempo persistono i sintomi psicologici quali comportamenti e abitudini correlate al fumo, come la ricerca di una sigaretta dopo i pasti o al telefono.

IL TRATTAMENTO DELLA DIPENDENZA DA NICOTINA
1. fase prima
In questa prima fase è importante aiutare il fumatore a convincersi dei gravi danni che l'uso del tabacco comporta. La cessazione del fumo è un beneficio per:
la salute personalizzare (malattie e mortalità legata all’uso di tabacco)
il proprio bilancio economico
per la società e per gli altri

2. fase seconda
In questa seconda fase è importante rendere consapevole il paziente dei disagi e delle difficoltà che dovrà sopportare in astinenza.

3. fase terza
Qui si deve trattare dei metodi di gestione dei disturbi dovuti all'astinenza, sottolineando la transitorietà dei sintomi d'astinenza. Il chewin gum e i cerotti alla nicotina sono efficaci nel ridurre il desiderio per la nicotina e la sintomatologia astinenziale.
chewingum alla nicotina
cerotti alla nicotina
rilassamento
ipnosi
4. fase quarta
In quest'ultima fase si passa a delineare un piano di trattamento:
decidere quale cessazione fare (immediata e completa oppure gradulale)
stabilire una data precisa per iniziare l’astinenza
ridurre ogni giorno un numero di sigarette per arrivare al giorno prefissato
Le complicanze in fase di astinenza da nicotina
aumento di peso per maggiore acuità del gusto e cambiamenti nel metabolismo basale, che si può prevenire con consigli sulla nutrizione
tosse e aumento del catarro per rilascio bronchiale di nicotina catrame, tali sintomi favoriscono la pulizia dei polmoni
maggiore nervosismo e irritabilità che può essere gestita dal coinvolgimento in gruppi di supporto per fumatori o ex fumatori.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/caffesintomi.htm

Fin'ora, mancandoci delle necessaria informazione, non avevamo alcun mezzo per sapere se questi articoli sono veri o falsi,
MA ORA INVECE DELLE CHIACCHIERE, NOI ABBIAMO IN MANO UNO STRUMENTO PER UNA DIAGNOSI PRECOCE, CHE SERVE PER VERIFICARE SE BEVENDO QUESTO INDICATO CAFFE' OTTENIAMO QUELLA BASE NECESSARIA A QUESTI BENEFICI DI CUI LA OTTIMA SALUTE O MENO.

Si, questa DIAGNOSI PRECOCE ce l'ha indicata il dottor Angelo Bona: il valore della
OMOCISTEINA
difatti egli con un video ci informa che::
"OMOCISTEINA e malattie cardiovascolari
L'OMOCISTEINA è Un intermedio metabolico
nel ciclo dona Metionina, dei Folati e della Transulfatazione
Quando l'OMOCISTEINA è Bassa
significa
che il ciclo della mationina, dei folati e della via della TRANSULFATAZIONE va bene
ed il rischio vascolare
è basso
I Valori Normali di OMOCISTEINA
sono inferiori a 13 micromoli/L
Valori moderatamente elevati di OMOCISTEINA
Oscillano tra i 13 ed i 60 micromoli/L
Ma quando l'OMOCISTEINA nel sangue supera i 60 micrimoli/L
Aumenta il rischio di Incidenti cardiovascolari
quali
Ictus, Infarti
e trombosi Venose profonde
Ma perchè l'OMOCISTEINA Alta aumenta il rischio cardiovascolare?
Il Motivo dipende dal fatto
che quando l'OMOCISTEINA è Alta
il SAMe detto S-adenosil-metionina
risulta BASSO
e quindi
I vasi sanguigni
fanno fatica ad esprimere un enzima Salva Vita
che si chiama
eNOS
eNOs
in caso di qualsiasi occlusione Vascolare
produce istantaneamente
Ossido Nitrico
che provoca una rapida Vasodilatazione del vaso sanguigno
SBLOCCANDOLO
e prevenendo quindi
l'incidente vascolare
Non a caso
in caso di infarto
gli operatori sanitari
somministrano NITROGLICERINA
allo scopo di formare Ossido Nitrico nei vasi
e quindi
provocare una vasodilatazione
al fine di sbloccare l'ostruzione vascolare
Quindi un eccesso di OMOCISTEINA nel sangue
aumenta il rischio di Incidenti Vascolari
e disfunzioni endoteliali
Per mancata espressione di eNOS
l'Enzima Salvavita che vi sblocca i vasi sanguigni
mediante produzione di Ossido Nitrico
In caso di Occlusione Vascolare è
l'OMOCISTEINA ALTA
può essere tenuta sotto controllo
con 5 VITAMINE
VITAMINE B6, B9, B12, BETAINA
e sopratutto
ACIDO ASCORBICO
e lo ZINCO
e RIDUCENDO
il consumo di
Carni Rosse e caseine ricche di Metionina
Zucchero ed amidi raffinati
Perchè questi ultimi bloccano mediante l'Insulina
la via della TRANSULFATAZIONE
e bisogna eliminare anche
l'uso di CAFFEINA FUMO DI SIGARETTA e TEINA
Ma sopratutto ingoiare giornalmente ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENAZIALI"
perchè nessun animale soffre di Malattie Cardiovascolari.
Ce lo dice il dr. Mathias Rath con questo video
http://www.perche-gli-animali-non-sono-soggetti-ad-attacchi-cardiaci.org/
Questo fatto è perchè ogni essere vivente questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE dal concepimento alla morte, mentre l'Homo Sapiens NO."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/omocisteinavideo.htm

Questa pagina è la CONFERMA che il CAFFE' è "UNA DROGA" e si chiama CAFFEINA, come è "DROGA" la NICOTINA, DROGHE LEGALIZZATE ma considerate leggere, che causano DIPENDENZA come la COCAINA e le altre DROGHE considerate pesanti, alla faccia delle persone.

QUANDO LA CAFFEINA E' TROPPO ELETTRIZZANTE
di Eric C. Strain e Roland R. Griffiths

La CAFFEINA è la sostanza psicoattiva più usata al mondo. Negli Stati Uniti si stima che oltre l80% degli adulti ne faccia un uso regolare. Il suo consumo si verifica di frequente in una varietà di contesti sociali culturalmente ben integrati, come il coffee break negli Stati Uniti, il tea time nel Regno Unito o la masticazione della kol nut in Nigeria. Negli stati Uniti, per esempio, il consumo di CAFFE' o bibite caffeinate durante i pasti è estremamente comune. Questa integrazione culturale dell'uso della sostanza può rendere particolarmente difficile il riconoscimenti dei disturbi psichiatrici associati. Tuttavia, per il clinico è importante conoscere la capacità della CAFFEINA di produrre una varietà di sindromi psichiatriche. In questo articolo esamineremo cinque disturbi associati con l'uso di CAFFEINA: intossicazione da CAFFEINA, l'ASTINENZA da CAFFEINA, la dipendenza da CAFFEINA, il disturbo d'ansia indotto da CAFFEINA ed il disturbo del sonno indotto da CAFFEINA.

INTOSSICAZIONE DA CAFFEINA
L'intossicazione da CAFFEINA è stata da lungo tempo riconosciuta come una sindrome della ingestione di una quantità eccessiva della sostanza. Per esempio, nel 1896 J.T.Rugh riportò il caso di un rappresentante di commercio che lamentava nervosismo, contrazioni involontarie delle braccia e delle gambe, sensazione di pericolo imminente e disturbi del sonno. Il paziente beveva quantità eccessive di caffè per sostenere un ritmo lavorativo elevato. Simili notizie sulla intossicazione si possono trovare in tutta la letteratura medica dell'800 e dei primi del '900 con osservazioni su irrequietezza motoria, insonnia, tachicardia, irritabilità, cefalea, labilità emotiva, ansia e disturbi gastrointestinali associati all'eccessivo uso di CAFFEINA. L'intossicazione da CAFFEINA rappresenta pertanto un disturbo psichiatrico noto da almeno cento anni.

Il grado di tolleranza dipende dalla relazione tra la dose di CAFFEINA assunta ed il livello di tolleranza raggiunto. Infatti, se l'assunzione è regolare l'individuo tende a sviluppare tolleranza ai sui effetti, per cui col tempo la stessa quantità di CAFFEINA produce effetti inferiori. Nella comparsa di una sindrome da intossicazione da CAFFEINA vanno considerate anche le differenze interindividuali nella sensibilità ai suoi effetti. Così una persona particolarmente sensibile può presentare segni e sintomi di intossicazione in risposta ad una dose relativamente bassa (ad esempio quella contenuta in una tipica tazza di infuso di CAFFE', pari a 100 mg). mentre una persona che consuma quotidianamente dosi elevate di CAFFEINA, e che quindi ha sviluppato tolleranza ai suoi effetti, per una dose simile non presenterà segni di intossicazione. Il meccanismo d'azione principale della CAFFEINA consiste nel suo antahonismo per l'adenosina, L'adenosina produce una grande varietà di effetti fisiologici che comprendono depressione del sistema nervoso centrale, vasodilatazione cerebrale, inibizione del rilascio di renina ed effetto antidiuretico, inibizione della secrezione gastrica e depressione respiratoria. In quanto antagonista dell'adenosina, molti degli effetti della CAFFEINA rappresentano l'opposto degli effetti prodotti dalla adenosina.

Le caratteristiche fondamentali della intossicazione da CAFFEINA sono quelle riportate dal DSM-IV (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disordes, fourth edition) (tabella 1). In aggiunta a questi sintomi, si possono osservare febbre, irritabilità, tremori, disturbi sensoriali, tachicardia e cefalea. I sintomi più comuni sono comunque l'ansia, l'insonnia, i disturbi gastrointestinali, i tremori, la tachicardia e l'agitazione psicomotoria. In casi di intossicazione estrema può comparire uno stato confusionale (delirium), L'overdose da CAFFEINA può essere letale. Nel paziente non tollerante alla CAFFEINA, data la sua breve emivita (3-6 ore), l'intossicazione si risolve rapidamente con la cessazione dell'uso. In un paziente nel quale invece l'intossicazione si sovrappone ad un uso cronico, l'improvvisa sospensione può condurre ad una sindrome astinenziale. Poichè i sintomi della ASTINENZA possono parzialmente sovrapporsi a quelli della intossicazione (es., ansia e nervosismo), il tempo necessario per la risoluzione del quadro clinico sarà maggiore, durando da pochi giorni ad oltre una settimana.

Il primo passo nella valutazione del paziente ai fini di una diagnosi di intossicazione da CAFFEINA richiede la raccolta della storia recente di uso della sostanza. A questo proposito bisogna ricordare che i pazienti possono non essere a conoscenza del contenuto in CAFFEINA di numerose bevande e farmaci (preparati dietetici da banco, pillole energizzanti o per il controllo del sonno). La entità dell'assunzione di CAFFEINA può essere confermata con un dosaggio del livello plasmatico. Se il paziente è incapace di fornire una storia dettagliata (per esempio per la presenza di un delirium conseguente ad una overdose di CAFFEINA), allora dovrebbe essere trasferito in un reparto di terapia d'urgenza e monitorato attentamente.

Il primo approccio al trattamento della intossicazione consiste nell'educazione del paziente circa gli effetti di un uso eccessivo. Nei pazienti che offrono resistenza all'accettazione del ruolo della CAFFEINA nella loro sintomatologia, può risultare utile suggerire una temporanea sospensione dell'uso a scopo sia diagnostico che terapeutico. L'overdose da CAFFEINA richiede un monitoraggio medico intensivo ed un trattamento sintomatico (per esempio per la tachicardia, le aritmie, le convulsioni) lo svuotamento gastrico e la verifica del livello sierico della sostanza (un livello di 100 microgrammi/ml viene generalmente considerato tossico). L'overdose da CAFFEINA è stata trattata anche con l'emoperfusione.

ASTINENZA DA CAFFEINA
Come per la intossicazione da CAFFEINA, anche per la ASTINENZA esiste una lunga storia sulla presenza di una specifica sintomatologia. Per esempio, nel 1893 Bridge riferì di una serie di pazienti che presentavano dei sintomi attribuite a suo avviso all'uso di CAFFE' o tè. Egli concludeva che la sospensione dell'uso di CAFFE' poteva essere di giovamento, sebbene ciò ponesse i pazienti a rischio di sviluppare acutamente una forte cefalea. Raccomandava pertanto <>. La presenza di cefalea associata alla cessazione dell'uso di CAFFEINA è stata riportata ripetutamente ed ora rappresenta una caratteristica ben accertata della ASTINENZA da CAFFEINA. Si tratta di una tipica cefalea generalizzata, pulsante, che piò essere accompagnata da sintomi simil-influenzali (come nausea e vomito). Peggiora con l'esercizio fisico e con la manovra del Valsava e migliora con l'assunzione di CAFFEINA. In genere compare 12-24 ore dopo l'ultima dose di CAFFEINA, sebbene possa comparire anche dopo 40 ore. In genere regredisce entro 2-4 giorni, ma alcuni soggetti continuano a riportare episodi sporadici di cefalea fino ad 11 giorni dopo la cessazione dell'uso della sostanza. Sebbene la cefalea sia tipicamente associata all'ASTINENZA, svariati studi riportano che anche l'intossicazione può produrre cefalea. Altri sintomi della ASTINENZA da CAFFEINA possono essere: sonnolenza, difficoltà lavorativa (ridotta capacità di concentrazione, stanchezza , ridotta motivazione per il lavoro), irritabilità, riduzione della loquacità e socievolezza, sintomi simil-infuenzali (dolenze/dolori muscolari, sensazioni di caldo e freddo, nausea o vomito) e visione indistinta. Inoltre si possono osservare ansia, depressione ed alterazione della performance psicomotoria (nervosismo, tremore, irrequietezza), confusione rinorrea, disforesi e craving per la CAFFEINA. Nonostante questo ricco corteo sintomatologico, diverse ragioni hanno indotto il gruppo di lavoro sui disturbi da uso di sostanze per il DSM-IV ad includere la categoria diagnostica della ASTINENZA da CAFFEINA tra quelle che necessitano di ulteriori studio (tabella 2).

In particolare si segnala l'insufficiente validazione della maggior parte dei sintomi della sindrome, la loro grande prevalenza nella popolazione generalmente e la loro potenziale attribuzione a cause diverse dall'uso di CAFFEINA. I sintomi di ASTINENZA da CAFFEINA possono essere attribuiti all'aumento funzionale nell'attività della adenosina che si verifica con l'interruzione del consumo cronico di CAFFEINA. L'ASTINENZA può verificarsi con dosi sorprendentemente basse di CAFFEINA, fino a 100 mg. Spesso non viene riconosciuta come tale e la sintomatologia viene attribuita ad altri fattori (influenza, "cattiva giornata", ect.). Essa può essere più facilmente osservata in ambiente medico, quando ai pazienti viene richiesto di astenersi dal consumo di cibi fluidi, come prima di interventi chirurgici e di certe procedure diagnostiche, In aggiunta, la ASTINENZA può verificarsi in contesti nei quali l'uso di prodotti contenenti CAFFEINA è bandito, come può accadere nei reparti di psichiatria. La cefalea postoperatoria si è dimostrata essere associata ad una storia di consumo di CAFFEINA. L'ASTINENZA da CAFFEINA generalmente comincia entro 12-24 ore dalla interruzione dell'uso. Il picco solitamente si manifesta entro 24-48 ore e la durata è in genere di 2-7 giorni. Pochi studi hanno affrontato il problema del trattamento, anche se frequentemente si è osservato che la sintomatologia può essere alleviata dall'assunzione di CAFFEINA, e questo approccio è probabilmente il migliore.

DIPENDENZA DA CAFFEINA
Prima di discutere della definizione di dipendenza da CAFFEINA secondo i criteri del DSM-IV, è opportuno discutere del concetto di dipendenza. In particolare è utile distinguere la dipendenza fisica della diagnosi clinica di dipendenza. La dipendenza fisica è generalmente indicata dalla comparsa di una sindrome di ASTINENZA alla cessazione dell'uso di una sostanza. La diagnosi di dipendenza si riferisce invece alla presenza di vari indicatori di uso patologico di una sostanza. Tra questi indicatori può esserci (ma non necessariamente) la dipendenza fisica. E' possibile avere una dipendenza fisica in assenza di una sindrome clinica di dipendenza; l'uso degli oppiacei nel trattamento del dolore da cancro può essere un esempio. E' anche possibile avere una sindrome clinica di dipendenza ma non essere fisicamente dipendenti: l'uso compulsivo ed episodico ci alcol potrebbe essere un esempio di tale condizione. Questa distinzione fra dipendenza fisica e sindrome clinica di dipendenza ha spesso oscurato le discussioni sulla dipendenza da CAFFEINA. Mentre vi sono ampie evidenze sull'ASTINENZA di una sindrome di ASTINENZA da CAFFEINA che suggeriscono la presenza di dipendenza fisica, le evidenze sulla capacità della sostanza di produrre una sindrome clinica di dipendenza sono state scarse. Attualmente il DSM-IV utilizza un set di criteri generici per definire la sindrome clinica di dipendenza da sostanze (tabella 3), In particolare il DSM-IV afferma; <>. In questa sezione ci occuperemo invece delle evidenze attuali a sostegno dell'esistenza di una sindrome di dipendenza da CAFFEINA proprio secondo i criteri del DSM-IV.
Il consumo medio di CAFFEINA nella popolazione adulta degli Stati Uniti è di circa 211 mg al dì e tra i consumatori di CAFFEINA è di approssimativamente 280 mg. In altre nazioni il consumo medio giornaliero può essere considerevolmente più elevato. Sorprendentemente esiste solo uno studio sulla prevalenza da CAFFEINA condotto utilizzando dei criteri psichiatrici standardizzati. Si tratta di un sondaggio telefonico effettuato nel Vermont, In questo studio, 166 su 202 intervistati, facevano uso corretto di CAFFEINA. Il 27% di queste 166 persone soddisfaceva i criteri del DSM-IV per una diagnosi di dipendenza lieve, il 14% per una dipendenza moderata ed il 3% per una dipendenza grave, nel corso dell'anno precedente. Il sintomo di dipendenza più comunemente riportato secondo questo studio era il persistente desiderio o uno o più tentativi infruttuosi di ridurre o controllare l'uso della sostanza. Pochi studi hanno esaminato le caratteristiche della dipendenza da CAFFEINA e non esistono studi che si siano occupati della eziologia del disturbo nei soggetti che soddisfano i criteri per questa diagnosi. Tuttavia, il consumo di CAFFEINA può essere influenzato da parecchi fattori. Si tratta di fattori che possono essere correlati alla dipendenza da CAFFEINA.
Effetti soggettivi e di rinforzo. Diversi studu hanno dimostrato che la CAFFEINA a dosi basse o moderate (20-200 mg) produce dei modesti effetti soggettivi piacevoli a dosi accresciute sensazioni di benessere, vigilanza, energia, capacità di concentrazione, fiducia in se stessi, motivazione al lavoro, loquacità e ridotte sensazioni di stanchezza e sonnolenza. Tuttavia, dosaggi elevati (per esempio, 800 mg) producono effetti soggettivi negativi con ansia e nervosismo. Si è anche dimostrato che la CAFFEINA nell'uomo funziona come un incentivo. Infatti quando in condizioni sperimentali si dà l'opportunità di scegliere, alcune persone scelgono di consumare la CAFFEINA piuttosto che il placebo. Questo profilo di effetti piacevoli ed incentivanti può andare a spiegare l'ampio e regalare consumo di sostanze contenenti CAFFEINA. Tuttavia non tutti usano la CAFFEINA, anzi sembra che alcune persone tendono a preferirla mentre altre no. Solitamente scelgono la CAFFEINA coloro che riferiscono di provare effetti piacevoli.
Tolleranza e ASTINENZA. In uno studio sperimentale su persone mantenute ad un dosaggio giornaliero costante di CAFFEINA, si è dimostrato la comparsa di tolleranza agli effetti soggettivi dopo 18 giorni. La tolleranza agli effetti sul sonno si verifica dopo 7 giorni di uso mentre dosi acute di CAFFEINA in individui non dipendenti possono causare un modesto aumento della pressione sanguigna, lo stesso effetto non viene riscontrato dopo 3 giorni di uso. Tuttavia non è chiaro che ruolo possa avere la tolleranza nello sviluppo di una dipendenza clinica da CAFFEINA. Lo stesso dicasi per l'ASTINENZA che almeno in parte potrebbe contribuire a spingere l'individuo all'uso della sostanza.

Genetica. Parecchi studi su gemelli hanno dimostrato una maggiore concordanza fra gemelli monozigoti, rispetto a dizigoti, per il consumo di CAFFE', suggerendo una predisposizione genetica. Tuttavia si tratta di studi che hanno indagato sull'uso di CAFFEINA e non sulla dipendenza.
Popolazioni speciali. In diversi gruppi si è osservato un consumo di CAFFEINA maggiore rispetto alla popolazione generale: fumatori, nei quali può riflettere l'aumento del metabolismo della CAFFEINA; detenuti, tra i quali si è stimato un consumo medio giornaliero di 805 mg; pazienti psichiatrici, con consumi giornalieri medi fino a 500/750 mg; alcolisti, per i quali il livello di uso di CAFFEINA ha un valore predittivo sull'abuso di alcol e la prevalenza della dipendenza da CAFFEINA cresce al crescere della gravità della dipendenza da alcol. Altri gruppi a rischio sono i tossicodipendenti da sostanze diverse ed i pazienti con anoressia nervosa.
Età, xexxo e razza. Vi sono poche informazioni su questi fattori. Sembra che tra gli adulti il consumo di CAFFE' sia maggiore che tra i giovani. Sembra anche che il consumo di CAFFE' sia maggiore tra i bianchi rispetto agli afro-americani, mentre non si segnalano differenze nel consumo di sessi.
In conclusione, la dipendenza di CAFFEINA, come le altre tossicodipendenze, sembra rappresentare il risultato di fattori sociali, cultura, e di fattori predisponenti individuali, che operano in un contesto di disponibilità di una sostanza psicoattiva che produce effetti piacevoli e gratificanti. La presenza di una dipendenza da CAFFEINA viene spesso misconosciuta. I clinici dovrebbero invece sondare per verificare la presenza dei sintomi o comportamenti che ne segnalano la presenza: tolleranza, ASTINENZA, continuazione nell'uso nonostante le raccomandazioni sanitarie o la presenza di problemi aggravanti dalla CAFFEINA, so di quantità maggiori o per periodi più prolungati rispetto a quelli programmati, desiderio persistente o tentativi infruttuosi di ridurre o controllare l'uso.
Nonostante l'interruzione dell'uso di CAFFEINA venga venga spesso raccomandata dal medico per condizioni quali ansia, insonnia, aritmia, palpitazioni, esofagite/ernia iatale, malattia fibrocistica, per molti pazienti risulta particolarmente difficile riuscirci. I pochi studi esistenti sul trattamento della dipendenza da CAFFEINA riportano dei successi ottenuti affiancando ad una graduale riduzione delle dosi giornaliere delle strategie di rinforzo dei comportamenti di controllo dell'uso. Anche il monitoraggio dei progressi compiuti può essere utile. La interruzione brusca dovrebbe essere evitata.

DISTURBO D'ANSIA INDOTTO DA CAFFEINA
Oltre ai sintomi di ansia che accompagnano l'intossicazione e l'ASTINENZA, la CAFFEINA può produrre anche un distinto disturbo d'ansia. Nel DSM-VI, il disturbo d'ansi indotto da sostanze si caratterizza per la preminenza di sintomi d'ansia che sono direttamente correlati all'uso di una sostanza psicoattiva. Mentre la forma del disturbo può rassomigliare al disturbo ossessivo-compulsivo, è importante notare che per porre la diagnosi di disturbo d'ansia indotto da sostanze non è necessario che il paziente manifesti tutti i sintomi necessari per soddisfare i criteri specifici di questi disturbi. Numerosi studi hanno esaminato la relazione fra consumo di CAFFEINA e disturbi d'ansia. E' interessante notare che i pazienti con disturbi d'ansia generalmente consumano meno CAFFEINA degli altri pazienti e che dopo l'assunzione di CAFFEINA i loro punteggi di autovalutazione del livello d'ansia sono più elevati rispetto a quelli dei controlli. Queste osservazioni suggeriscono che certe categorie di persone tendono ad evitare il consumo di CAFFEINA per evitare l'insorgenza di una sintomatologia d'ansia. Si è anche dimostrato che pazienti che assumono quantità elevate di CAFFEINA usano quantità di tranquillanti (benzodiazepine o meprobamato) più elevate rispetto ai pazienti che ne fanno un uso modesto. La diagnosi di disturbo d'ansia indotto da CAFFEINA è basata sull'evidenza di un disturbo d'ansia eziologicamente correlato alla CAFFEINA. Uhde ha fatto notare come l'uso acuto di CAFFEINA possa momare l'attacco di panico, mentre l'uso cronico, l'ansia generalizzata.
DISTURBO DEL SONNO INDOTTO DA CAFFEINA
Come nel caso del disturbo d'ansia indotto da CAFFEINA, le sostanze psicoattive possono produrre dei disturbi del sonno distinti da quelli che accompagnano l'intossicazione a l'ASTINENZA. E' noto da lungo tempo che i prodotti contenenti CAFFEINA possono provocare disturbi del sonno, primariamente sotto forma di insonnia. Per esempio, Chavanne nel 1911 scrisse che <>. Ci sono comunque anche delle segnalazioni di ipersonnia associata all'uso di CAFFEINA. In effetti il disturbo può essere del tipo insonnia, ipersonnia, parasonnia o misto, ma più spesso si tratta di insonnia. In generale, dosi acute di CAFFEINA alla sera ritardano il sonno e ne alterano la qualità. La CAFFEINA può produrre anche alterazioni della latenza del sonno REM, della durata totale del sonno e delle caratteristiche del sonno non REM. Questi effetti dipendono ovviamente dalla dose assunta, dalla tolleranza individuale nella sensibilità alla CAFFEINA. Come già detto, il disturbo del sonno può verificarsi anche nel contesto di una intossicazione ed ASTINENZA da CAFFEINA. Si parla però di disturbo del sonno indotto da CAFFEINA quando i sintomi sono eccessivi rispetto a quelli che si osservano nella intossicazione o nella ASTINENZA. Il trattamento consiste in un graduale decremento del consumo di CAFFEINA. L'uso di altri farmaci o di altri interventi tesi a migliorare il sonno dovrebbe essere riservato ai casi cui la mancata risposta alla eliminazione della CAFFEINA faccia propendere per un disturbo non indotto da essa.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/caffesintomia.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Mer 6 Dic 2017 - 18:31

Tutto sui vaccini
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/vacciniabcd.htm
Consigli consapevoli per non contravvenire alla attuale legge sui vaccini
Un video sul quale il professionista Roberto Rossini parla dei vaccini.
https://www.facebook.com/100013471690522/videos/g.1393838840860425/379841059141614/?type=2&ifg=1
Per l'articolo sotto non servono parole:
LETTERE - NOTIFICHE .... da inviare alle ASL od altro ENTE - 1
per i Vaccini richiesti per proteggere dai Vaccini adulti e bambini e/o DIFFIDA di NON vaccinazione,
per i vaccini richiesti dalla ASL o da altri enti, anche per poter lavorare,
e/o richiesta di Dati Bibliografici Scientifici comprovante anche e non solo 'innocuità dei vaccini.
Corrispondenza intercorsa fra un cittadino e relativa ASL di riferimento)
Leggere prima di continuare, la pagina su: Scuola e Vaccinazioni
NON FIRMARE MAI questo e nessun altro Modulo !
(od i moduli che le ASL presentano quando vi convocano per le vaccinazioni)
Bioetica, Vaccinazioni ed aspetti medico-legali
RIFORMA SANITARIA con Proposta di LEGGE Regionale Italiana, per vaccinazioni FACOLTATIVE

USA, Dic. 2016: Il Presidente TRUMP si schiera a favore della Liberta' di scelta sui Vaccini:
http://www.vacciniinforma.it/2016/12/17/trump-si-schiera-a-favore-della-liberta-di-scelta-contro-le-vaccinazioni-coercitive/4870
...in Italia invece, la si e' IMPOSTA, alla faccia della liberta' di scelta e di cura !
La costrizione vaccinale e' imposta da Big Pharma con i suoi uomini,
immessi nei posti di potere e/o di chiave, delle e nelle nazioni del mondo...

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori"
che hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine,
raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
By Dott. Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)
vedi:
- ESPOSTO - Tribunale: Danni dei Vaccini - 1 (01/12/2014)
- ESPOSTO - Tribunale: Danni dei Vaccini - 2 (23/11/2015)
- ESPOSTO - Tribunale: Procura della Repubblica sui Gravi Danni dei Vaccini - 3 (Novembre 2016)
- Suprema Corte US, sui DANNI dei Vaccini
Bibliografia Scientifica sui danni Vaccini
Meno si vaccina, meno morti ci sono !
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3170075/
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21543527
https://vactruth.com/vaccines-and-mortality-rates/
400 studi scientifici sui Danni dei Vaccini
Vaccine-story-Peer-Review-1000
Bibliografia aggiuntiva:
http://treasoncast.com/2014/04/05/anti-vaccination-peer-reviewd-research-list/
http://edgytruth.com/2016/08/21/vaccine-quackery-bombshell-key-studies-cited-prove-vaccines-safe-funded-almost-entirely-vaccine-manufacturers/#
BIBLIOGRAFIA SCIENTIFICA sui DANNI dei VACCINI


ATTENZIONE:
I genitori che si chiedono se è veramente utile vaccinare i propri figli, hanno difficoltà nel trovare informazioni esaurienti ed obiettive, da parte delle cosiddette "autorita' sanitarie"..., perché molto spesso, anzi sempre, non ritengono soddisfacente la comunicazione offerta dai Servizi Vaccinali delle ASL.
Infatti, è prassi comune dal parte dei medici delle ASL, non dare informazioni in merito ai Vaccini !

IMPORTANTE: in Italia nel mese di Ottobre 2017, la Regione Veneto ha sospeso la somministrazione obbligatoria dei vaccini indicati dalla INCOSTITUZIONALE Legge 119/2017 della Lorenzin
https://veneta.link/comunicato-stampa-sospensione-dellobbligo-vaccinale-tuttora-in-vigore-in-veneto-aggregazione-veneta-ha-chiesto-alla-giunta-di-aggiornare-il-calendario-vaccinale-come-previsto-dalla-legge-regiona/

Promemoria storico aggiornato fino al 2016
In Italia sono state "obbligatorie" (ancora oggi nel 2016 le vaccinazioni vengono chiamate "consigliate" anche se la legge nazionale dell'obbligatorieta' non e' stata ancora sostituita e/o cambiata) SOLO 4 vaccinazioni: antidifterica (dal 1939), antitetanica (1963), antipolio (1966) ed antiepatite B (2001).
Leggi sull'obbligo vaccinale:
Legge 6 giugno 1939, n° 891: "Obbligatorietà della vaccinazione antidifterica"
Legge 5 marzo 1963, n° 292 "Vaccinazione antitetanica obbligatoria"
Legge 4 febbraio 1966, n° 51 "Obbligatorietà della vaccinazione antipoliomielitica"
Legge 27 maggio 1991, n° 165 " Obbligatorietà della vaccinazione contro l’epatite virale B"

Nel 2010 tali leggi avrebbero dovuto decadere nei vari stati, Italia compresa, per uniformare la nostra normativa alla maggioranza della UE che NON prevede tali obblighi.

La legge nazionale DPR n.355 del 1999 stabilisce che "la mancata certificazione delle vaccinazioni non comporta il rifiuto di ammissione dell'alunno alla scuola dell'obbligo o agli esami"

Alcune regioni avevano già liberato i loro cittadini dall’obbligo vaccinale.
Questo non vuol dire che nelle altre regioni non si possa comunque fare obiezione, cominciando dalla consuetudine che, a fonte dell’obbligo di SOLE 4 vaccinazioni, ai neonati si comincia con l’esavalente (che contiene 2 vaccini facoltativi) per poi aggiungere trivalente et al.

Siccome la patria potestà, nonchè la responsabilità genitoriale, ai sensi della Legge italiana (ed Europea) sono attribuite ai genitori, questi hanno l'obbligo di fare tutto il meglio per i propri figli, ivi compreso vigilare a che non vengano somministrati alimenti e farmaci pericolosi .
Pertanto NESSUN ente, né alcun pediatra, poteva obbligare alcunché.
Inoltre controllate se le lettere di chiamata alla vaccinazione che ricevete dalle ASL, sono firmate o meno direttamente dal Sindaco e/o da (Nome e Cognome) del soggetto che ne ha procura, e se non lo sono, sono illegittime !

Un trattamento pericoloso come le vaccinazioni, può (anzi DEVE) essere interrotto, onde evitare ulteriore danno, NON vi è alcun concetto di 'ciclo' da rispettare. Viste le reazioni, od i possibili danni, prima si interrompe meglio è.
In ossequio alla responsabilità genitoriale.

In merito alle questioni doveri e diritti dei genitori, segnalo nuovamente i seguenti punti:
1 - La vaccinazione coatta in Italia NON è possibile. Questo è un dato giuridico invalicabile e NON smentibile.
Vi è una tutta una serie di norme al riguardo. Quando vi parlano di casi del genere successi 'chissà dove' e 'chissa quando', stanno dicendo bugie. Chiedete specifiche informazioni e vedrete che, sui presunti casi di vaccinazione obbligata, non diranno più niente.
2 - NON è pertanto ammissibile, né possibile l'uso della Forza Pubblica, né l'ingresso casalingo delle Forze dell'Ordine.
Le vaccinazioni prevedono (in rari casi) solo semplici sanzioni amministrative e pertanto NON sono coercibili.
3 - In Italia i Tribunali dei Minori oramai NON intervengono più con gli affievolimenti della patria potestà (che comunque rimanevano solo una FINZIONE giuridica, senza di fatto provocare o cambiare alcunche' sulla potestà genitoriale).
Oggi l'iter minorile vaccinale ora è veramente "soft" e gestito in forma colloquiale, tale da terminare in genere con provvedimenti in favore dei genitori.
4 - NON esiste un solo caso di NON vaccinato di NESSUN VACCINO, che abbia contratto una malattia per cui si vaccina.
5 - Come tutti sapete, le Regioni (Lombardia, Veneto, Piemonte, Toscana..), avendo abolito le sanzioni amministrative per gli obiettori, hanno cominciato un percorso che diverrà la prassi della facoltativita' della vaccinazione.
Di fatto poi, da sempre, l'obiezione in Italia è stata ampiamente tollerata. Ora diverrà anche legale, quando aboliranno la legge dell'obbligo come indicato dalla UE.
Il business delle vaccinazioni, è troppo grande per lasciare ai politici questa ampia opportunità, garantita dalla Costituzione Italiana (Art. 32) e da altre Dichiarazioni valide a livello europeo e persino mondiale, escludendo quei paesi dove i diritti sono una chimera, per cui cercheranno di ostacolare, ritardare queste modifiche, il piu' possibile, poi attueranno il terrorismo mediatico con la paura di fasulle epidemie inventate, tipo aviaria, suina, ecc.

Il pezzo dell'articolo 32 che interessa molto ai nostri politici e: "Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario SE NON PER DISPOSIZIONE DI LEGGE", ma la Costituzione, Art. 32 continua dicendo che....IN NESSUN CASO (quindi anche per le vaccinazioni) puo' essere imposto...ma evidentemente quei politici indottrinati o corrotti...fanno finta che non esista....

Se venisse messa in atto la vaccinazione coatta per i dissenzienti/dissidenti, in forza di una legge e uno si opponesse mentre si dimena per sfuggire alla siringa, si potrebbe affermare che sta dando in escandescenze, e potrebbe ricevere pure l'ormai famoso TSO, la puntura di cocktail di psicofarmaci, per "calmarlo".....
Anche la vaccinazione obbligatoria potrebbe essere definita TSO, Trattamento Sanitario Obbligatorio, ma siccome ormai e' dimostrato che i vaccini sono pericolosi, e' possibile evitare il TSO, pero' le autorita' non se la sentono piu' di applicare il TSO per delle vaccinazioni, proprio per la maggiore consapevolezza degli ormai noti, Danni dei Vaccini

Tenete presente che nel 2017 il DL Lorenzin e' stato trasformato in Legge ed ha resi obbligatori 10 vaccini, con relative sanzioni a coloro che non si vaccinano o non vaccinano i loro figli ed impedendo la frequenza scolastica ai NON vaccinati !

Video, registrato (telecamera nascosta) in una ASL italiana, una pediatra racconta la verita' sui Vaccini !

IMPORTANTE (escursus storico)
Le vaccinazioni non sono state obbligatorie in Italia, fino al 2017 (Legge Lorenzin) per il soggetto al quale si richiede la vaccinazione, perche' vi era un DECRETO Legge emesso dal Ministero della Sanita' e firmato dal Presidente della Repubblica di allora, che permetteva la frequenza scolastica anche ai NON vaccinati !
Vaccini "Obbligatori" e facoltativi: ecco la NON OBBLIGATORIETA' :
In seguito al Decreto 355/99 - Presidente della Repubblica (vedi QUI), i cosiddetti "vaccini obbligatori" non sono stati più obbligatori.
Quindi i genitori che decidono di non vaccinare i propri figli potevano iscriverli nelle scuole di ogni ordine e grado.

In Italia dal 1998, diverse Regioni, es. Piemonte, Veneto (Legge del 2008), Lombardia, Toscana, Emilia Romagna (vedi: ER), Marche, Trentino, Alto Adige, ecc., (anno 2009) le vaccinazioni sono state facoltative per anni e/o sono stati ammessi comunque alla scuola dell'obbligo senza il certificato vaccinale, come da disposizioni di legge (vedi Decreto 355/99 = Decreto Presidente Repubblica 26 gennaio 1999, n. 355, pubblicato in GU 15 ottobre 1999, n. 243 - Regolamento recante modificazioni al DPR 1518/67 in materia di vaccinazioni obbligatorie), ma nel 2017 il DL Lorenzin, e successivamente la sua Legge n° 119/17 ha disatteso TOTALMENTE le "linea guida" della Unione Europea e quelle dei Diritti dell'Uomo.
Tutto cio' senza che le paventate epidemie fossero arrivate, salvo quelle inventate del ministro della NON-salute Lorenzin/2017 e divulgate dai mass media....compresa quella del'immunita' di gregge o Herd Immunity che e' una enorme BALLA !
(ER)
"Nel 2016 l'Emilia Romagna (I), ha varato una Legge regionale in contrasto con la Costituzione art. 32, la Liberta' di Cura e l'art. 34 della Costituzione il quale recita che "la Scuola e' aperta a tutti", non sta scritto che e' aperta ai soli vaccinati....ed altre leggi Regionali (vedi Veneto ed altre regioni) e le normative Europee, e soprattutto con i Diritti dell'Uomo !, che prevedono tutte/i la Tutela della salute del singolo e della collettivita' e quindi la liberta' di scelta nella cura...., che obbliga i genitori dei bambini che debbono frequentare asilo e scuola dell'obbligo a Vaccinare i propri figli pena l'esclusione dalla frequenza scolastica, impedendo di fatto ai genitori di ottemperare all'obbligo di legge alla istruzione scolastica, per il perfezionamento e completamento della personalita' dei piccoli che e' in fase di formazione e la socialita', comunicazione con i propri simili, e' importante a questo scopo !
RIBELLATEVI a questa INCOSTITUZIONALE legge regionale ! in quanto cio' pone grave e grande disparita' legislativa fra la popolazione che vive in Emilia Romagna e quella che vive libera da questo obbligo, nelle altre regioni italiane, quindi cio' significa che "la legge NON e' uguale per tutti"; lavorate quindi ad ogni livello, nella regione ove abitate, per evitare che l'idea di questa legge regionale INCOSTITUZIONALE, si propaghi ad altre regioni italiane in quanto spinte dai politici e medici collusi con Big Pharma a fare la stessa cosa...".

Anno 2017 - a questa data, si continua a NON informare i vaccinandi ed i genitori dei bambini che vanno purtroppo a vaccinare i loro figli, che le vaccinazioni "obbligatorie" per Legge = 10 vaccini per un totale di 39 vaccini propinati ai neonati nel primi 3 anni, vere bombe tossiche che producono lievi, medi e gravi danni a TUTTI i vaccinati.

IMPORTANTE segnalazione
il Veneto nel 2008, aveva cancellato la legge dell'obbligatorieta', le altre regioni italiane nel 2016 non lo avevano fatto ancora fatto...., facendo anche spendere allo stato denaro che non dovrebbe spendere, per l'esavalente perche' conteneva due vaccini NON obbligatori, ma che per i conflitti di interesse dei dirigenti degli enti statali e non, hanno fatto si che questo avvenisse...a favore dei produttori di vaccini ! ...infatti vi sono cause legali in essere nei confronti del Ministro e Ministero della "salute" per questo motivo !

Di contro alla fine del 2016, la regione Emilia Romagna, ha emanato una sua legge (Incostituzionale) che ripristina l'obbligo dei vaccini per la frequenza dell'asilo e per la scuola dell'obbligo, generando disparita' di trattamenti legislativi e di profilassi sanitarie, dei cittadini italiani, a seconda di dove vivono e cio' e' anche chiaramente Incostituzionale !

EMILIA ROMAGNA ha ILLEGITTIMAMENTE ed INCOSTITUZIONALMENTE varato una prima Legge regionale che reinserisce l'obbligo della vaccinazione per la scuola materna, asilo e successive....
Quindi vi suggeriamo di seguire queste istruzioni (scrivere le lettere qui preparate in bozze da personalizzare) per risolvere il problema dell'iscrizione all'asilo nido, scuola materna, ecc., ed il DL Lorenzin e' stato trasformato in Legge nazionale 119/2017 che ha resi obbligatori 10 vaccini, con relative sanzioni a coloro che non si vaccinano o non vaccinano i loro figli.

Infatti nel Giugno 2017 il ministro della "salute" B. Lorenzin ha preparato ed emanato un Decreto Legge (DL, quasi identico e simile ai desiderata di Big PHARMA) che poi e' divenuto Legge n. 119/17, che obbliga a 10 Vaccini (c.a. 39 vaccini in totale con i rispettivi richiami, nei primi 3 anni....) da propinare a tutti i bambini e ragazzi fino ai 16 anni, ed impedendo l'accesso e la frequenza ad asili nido, scuole materne, elementari, medie, senza vaccinazioni ed al rifiuto di vaccinare, penalizzazioni con multe fino a € 500 (a figlio) senza la deferenza al Tribunale dei Minori, e senza la perdita della Patria Potesta' come prev edeva il DL Lorenzin.
La Legge, inoltre e' stata modificata, senza chiedere il parere del Popolo Sovrano...in quanto possessore della "responsabilita' genitoriale", e possessore per DIRITTO della Patria Potesta', che e' un DIRITTO NATURALE, sancito dai Diritti dell'uomo e dalle leggi internazionali, il tutto con una Legge chiaramente INCOSTITUZIONALE (per di piu' firmato da un presunto presidente della Republic of Italy - azienda privata e da un parlamento NON eletto dal Popolo !), perche' oltre a calpestare qualsiasi DIRITTO Naturale, Umano, e Costituzionale, impedisce ai genitori, che NON vaccinano i propri figli perche' molto attenti alla loro Perfetta Salute, di assolvere ad un dovere sancito oltre che nella Costituzione (art. 34 = "la scuola e' aperta a tutti" e come "scuola" intende come da leggi nazionali, da 0 a 16 anni...) presente anche nei Diritti dell'infanzia, oltre ai precedenti Diritti citati, che e' quello della obbligatoria istruzione dei figli, affinche' possano inserirsi nella societa' umana nel pieno delle loro facolta' mentali, spirituali e fisiche per la realizzazione completa della propria personalita' ! !

Visionare questo PDF con tutti i Grafici e l'ininfluenza dei vaccini sulla scomparsa delle malattie

OBBLIGHI delle ASL

NON FIRMARE MAI il Modulo QUI ILLUSTRATO cosi come nessun altro modulo che vi presentano da firmare ! (quello e' un facsimile di foglio che le ASL, in mala fede, presentano quando vi convocano per le vaccinazioni)

IMPORTANTE:
Molti "Enti" (sanitari, sportivi, alimentari, militari, ecc.), statali e non, richiedono ai candidati all'assunzione, i certificati di vaccinazione ed alcune vaccinazioni da rifare o da completarne il ciclo, ed ai loro impiegati annualmente certi vaccinazioni.
Sappiate che queste richieste sono ILLEGITTIME ed ILLEGALI e quindi trattasi, nel caso dell'avvenuto ricatto: "o ti vaccini oppure non ti assumiamo"...oppure ai propri impiegati: "o ti vaccini oppure ti licenziamo"...di vero e proprio "abuso di potere o di ufficio" esercitato dalla persona che lo afferma, in quanto l'art. 32 della costituzione e' chiaro: Nessun trattamento sanitario puo' essere propinato senza il consenso del soggetto !
Per cui se siete sottoposti a questi abusi, DOVETE denunciare quei soggetti e l'ente al quale appartengono, alla Giustizia:
Procura della Repubblica del Tribunale; NON abbiate pieta', quei soggetti sono o degli indottrinati, oppure collusi con Big Pharma, che abusano della loro posizione per imporre vaccinazioni che sono obbligatorie con una legge incostituzionale, per tentare a costringervi a vaccinarvi, anche se non lo desiderate ! e ricordatevi di NON FIRMARE MAI NULLA dei documenti che vi chiedono di sottoscrivere alle ASL. !

Le vaccinazioni erano divenute FACOLTATIVE dal 1998 fino al 2016, in tutte le regioni d'Italia, vedi QUI.....anno nel quale l'Emilia Romagna con una Legge Regionale ha ripreso l'obbligatorieta' dei vaccini e nel 2017 il "ministro della NON salute" B. Lorenzin, ha emanato il famoso Decreto legge INCOSTITUZIONALE, convertito in Legge sull'obbligo vaccinale in tutta Italia, con 10 vaccini (39 vaccini in tutto) creando reazioni di ribellione, nella parte della popolazione attenta alla salute dei propri figli.... !
NON firmate MAI NESSUN foglio prestampato dalle ASL !
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vaccinistop.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Ven 8 Dic 2017 - 21:56

Mano a mano che il tempo passa, sempre più persone stanno rilevando la pericolosità dei CIBI SPAZZATURA che possono solo causare danni alle persone che li ingoiano. Il fatto che ritengo più VERGOGNOSO è che siano presentati dalla TV, un mezzo alla portata di tutti, ed a cascarci sono gli adulti DEBOLI ed i BAMBINI.
Però quello di cui mi vergogno di più è che la SANITA' si interessi di VACCINI adducendo che PREVENGONO LE MALATTIE, ma che poi invece permetta questo SCEMPIO SICURO talmente visibile che ormai è alla portata del buonsenso di tutti.
In proposito mi permetto di riportare un video che elenca 8 cibi pericolosi per i bambini, come se gli adulti fossero di acciaio temperato!
Però DEVO RICORDARE che TUTTI contengono gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" per dare il GUSTO se prodotti dalle industrie alimentari.
La pagina recita:
Tra le DROGHE: TE' e CAFFE', la farina 00, gli "AROMI" o gli "AROMI NATURALI" e il GLUTAMMATO MONOSODICO, abbiamo una situazione molto poco ROSEA per il nostro futuro, ma sopratutto quella di nostri figli.
Dato che è praticamente impossibile invertirla come potremo OVVIARE a questo?
Semplice, evitarli ora che li conosciamo, ma sopratutto eliminare gli eventuali involontariamente ingoiati, ingoiando COSTANTEMENTE l'ACIDO ASCORBICO di cui Linus Pauling ci riporta detto da Irwin Stone:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/originalelp.pdf
Con questi PRODOTTI CHIMICI si promette LA SALUTE e LA ENERGIA.
Ora sappiamo che i PRODOTTI CHIMICI invece fanno in gran lavoro opposto, lascio ad ognuno di voi decidere del comportamento da tenere per tenere lontane le MALATTIE ed i TUMORI.
Sono quanto di più deleterio si possa ingoiare e se si vuole mantenere la SALUTE E' INDISPENSABILE TORNARE AI CIBI NATURALI DEI NOSTRI AVI, anche perchè i PRODOTTI CHIMICI NEL NOSTRO CORPO COSA POTRANNO MAI FARE SE NEL NOSTRO SANGUE NON CI DEVONO ESSERE?
In proposito la pagina recita:
"Sapendo però che ormai sono passati molti anni di gestione del sistema sanitario e del nostro medico e quindi è ora che si tirino quelle indispensabili conclusioni, come detto sopra.
Questo lo propongo perchè sentendo diversi miei giovani amici, sui 40 anni, sono venuto a sapere che molti di loro hanno la tiroide di Hashimoto ed ingoiano giornalmente EUTIROX (ha un certo "principio attivo") da ingoiare PER TUTTA LA VITA.
Ma non pare strana questa cosa?
E che ne dite del COUMADIN (ha un altro certo "principio attivo") , proposto a qualsiasi età e PER TUTTA LA VITA?
E la pastiglia della IPERTENSIONE, RAMIPRIL (o altro nome, che hanno un altro certo "principio attivo"), da ingoiare mezza o intera, ogni giorno PER TUTTA LA VITA.
Ma non basta e per il COLESTEROLO, ARMOLIPID plus 20 (o altro nome, che hanno un altro certo "principio attivo") per ogni giorno PER TUTTA LA VITA.
oppure di tutto il sistema per misurare la GLICEMIA GIORNO DOPO GIORNO.
Non vi pare un bollettino di guerra?
Insomma un SISTEMA CATASTROFICO per non dire altra parola più pesante.
Ora sappiamo che per agire sulle varie patologie sono necessari quei famosi e straconosciuti "principi attivi".
Alla fine sarà poi così giusto affidarci al sistema sanitario con questa prospettiva futura?
Vogliamo provare ad analizzare e vedere se è possibile vi sia un'altra via più appropriata alla nostra SALUTE?
Quindi di tutto quanto sopra, la cosa più importante da sapere è che se tu dici al tuo medico che hai dei dolori diffusi mentre già stai ingoiando una medicina per altra malattia da lui o da un suo collega consigliata, lui ti proporrà un esame del sangue onde conoscere i valori dei vari ed ormai tanto conosciuti COLESTEROLO, DIABETE, CELIACHIA ed allergie varie.
Quindi sulla ricetta scriverà per la ricerca nel sangue che ti dovrà essere prelevato a digiuno:
GLICEMIA, COLESTEROLO, CALCEMIA, FERRO, MAGNESIO, POTASSIEMIA, AZOTEMIA, CREATININA, SODIO, TRANSAMINASI GP (ALT), TRANSAMINASI GP (AST), D-DIMERO
dei quali nei risultati fatti dal Centro Analisi, si otterranno dei valori che se non sono nei parametri stabiliti ti metteranno un segno di evidenziazione che probabilmente hai già visto negli eventuali esami precedenti.
Ma questi sono esattamente quelli che fanno parte di quel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo chiamato SPERMA e che sono la base della mia e della tua vita.
Leggilo sul link dove in parte trovi:
"A TOTALE GARANZIA della PROVA SCIENTIFICA di quanto è la mia ORIGINE descritta sopra, quale dubbio posso avere se questo è fatto da Madre Natura dall'inizio della vita?
E dato che sono venuto al mondo per la CONTINUAZIONE DELLA MIA SPECIE come progettato da Madre Natura all'inizio del mondo, come potrò trasmettere ai miei posteri quei prodotti CHIMICI tanto RICERCATI dalla medicina ed usati per la mia MANUTENZIONE sognando di guarire le mie malattie?
La RICERCA?
Bella parola, vero? basta questa per dare SPERANZA, ma speranza di cosa? quella per  gli STUPIDI onde ritirare montagne di denaro?"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/originidellavita.htm
La pagina recita:
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/aromia.htm
La prestigiosa rivista medico-scientifica “Lancet”, lancia l’allarme: “Gli additivi aumentano l’iperattività e deficit di attenzione nei bambini”
Chiedo scusa: ma dove sta la notizia?
Dico questo perché nel nostro piccolo, anche noi, come altri siti, riviste o libri (certamente non ufficiali e quindi senza alcun valore) denunciamo da anni additivi e aromi chimici di sintesi contenuti negli alimenti, in quanto estremamente pericolosi per la salute!
“Non è la prima volta che se ne parla. Già negli anni ’70 alcune ricerche ipotizzavano che alcuni coloranti fossero legati all’iperattività”, dice Paolo Aureli, Direttore del Centro nazionale per Qualità e il Rischio alimentare dell’Istituto Superiore di Sanità italiano.
Già, non è certo la prima volta, e c’è pure dell’altro: la pericolosità degli additivi non riguarda solo la presunta iperattività infantile, che aumenta in presenza di sostanze chimiche, ma tocca numerosi aspetti della vita umana infantile e adulta. Ricordo che esistono studi seri, ovviamente poco pubblicizzati, che dimostrano come bambini autistici hanno avuto un notevole miglioramento della loro condizione, eliminando totalmente gli additivi dall’alimentazione!
E’ un fatto noto che la chimica ingerita, è tanto più pericolosa quanto più delicate sono le condizioni del sistema nervoso centrale e del sistema immunitario. Bambini estremamente sensibili, come gli autistici, o quelli che soffrono di un disturbo comportamentale, manifestano maggiormente la tossicità degli additivi rispetto un bambino che non ha apparentemente nulla di particolare.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/aromibambini.htm
Si sà che non vedo di buon occhio quanto dichiara il prof. Berrino, anche solo perchè consiglia le persone ad ingoiare 2-3 CAFFE' al giorno, e non solo, ma anche perchè come vegetariano sconsiglia i CIBI NATURALI come il LATTE e la CARNE che hanno ingoiato i nostri avi da quando hanno avuto gli "animali domestici" (unici al mondo), per cui sono certo che la EVOLUZIONE ha adattato a questa nostra specie, e continuarla per arrivare a dare al vita anche a noi.
Ora però venuto a conoscenza di quanto ha dichiarato in una trasmissione televisiva posso solo apprezzare il suo comportamento risguardo ai CIBI che ingoiano TUTTE le persone che viviamo nel mondo cosi detto CIVILE.
Questo è sia per gli adulti che per i bambini, tanto che nel suo discorso dichiara:
"Stiamo avvelenando i nostri bambini" e secondo l'epidemiologo stiamo causando un 'disastro epocale'.
Con mio sommo piacere finalmente qualcuno si è accorto di questo GRAVISSIMO PROBLEMA di cui le persone disinformate che grazie alla complicità dei media, ma sopratutto delle TV, non riescono a capire che stiamo vivendo un periodo della nostra storia umana, VERAMENTE GRAVE.
Prima di continuare però è bene che vi riporti quanto ha dichiarato in quella puntata in TV il prof. Berrino:
"Stiamo avvelenando i nostri bambini"
"Sono tutti questi prodotti: queste merendine, queste patatine... La libertà è una cosa estremamente importante, ma dobbiamo essere informati e dobbiamo avere la libertà di scegliere un'alternativa. E questa alternativa deve essere disponibile. Oggi per molte persone l'alternativa non è di fatto disponibile. Perché i bambini mangiano a scuola della MERDA, nelle mense mangiamo della MERDA, e poi la gente vede la televisione e dice: Ah, com’è buona quella MERDA lì!"Lo ha detto il Professor Franco Berrino durante una puntata de Le Invasioni Barbariche, il programma condotto da Daria Bignardi. L'epidemiologo dell'Istituto dei Tumori di Milano ha spiegato che il "junk food", il cibo spazzatura, è "una delle componenti della crisi" ed è una delle cause principali dell'obesità. Il Ministero dell'Agricoltura americano aveva stabilito che nell'alimentazione dei bambini si devono escludere le farine raffinate e che i cibi nelle mense devono avere come ingredienti i cereali integrali. Infatti negli Stati Uniti stanno iniziando ad accorgersi che i malati costano caro alla collettività e non producono.Berrino ha lanciato l'allarme: "La potenza del messaggio televisivo è clamorosa. Noi stiamo avvelenando i nostri bambini. Stiamo causando un disastro epocale, nel senso che le malattie croniche stanno aumentando"."Le patatine - ha aggiunto il professore - sono una delle cose che fanno ingrassare di più"
https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=5lLDduDOou8
https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=o-WVpB442t4

Vogliamo ora fare insieme una panoramica di quanto Berrino chiama con una parola forte: "MERDA"?
Parla in primis del prodotto largamente usato per produrre CIBO per la nostra specie, ma che è diventato anche il più nocivo, che è la FARINA BIANCA 00, di cui auspica che non venga più usata almeno per i bambini, ma che personalmente mi chiedo perchè dovrebbero ingoiarla gli adulti? E' perchè questi adulti non hanno il diritto di VIVERE IN SALUTE?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/aaromipanoramicaberr.htm
Danone OIKOS
Fragola
11,9 g di proteine e 0% grassi
Denominazione di vendita: Yogurt colato con frutta in pezzi
Ingredienti: Latte scremato, fragole 10 %, zucchero, addensanti: amido modificato, carragenina, gomma di guar; succo concentrato di carota, succo di limone concentrato, correttore di acidità: citrato di sodio; aromi, fermenti lattici.
Senza glutine, senza coloranti artificiali e senza conservanti.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/danoneoikos.htm
Non parliamo poi dei prodotti FERRERO, sulla pagina trovi gli "AROMI" inseriti nei prodotti.
L'articolo purtroppo però NON TIENE CONTO degli "AROMI" o "AROMI NATURALI" poichè disinformato.
Determinato che questi cibi alla fine della preparazione hanno sicuramente un gusto TERRIBILE per cui i cani ed i gatti, dotati di un gusto infallibile NON MANGEREBBERO MAI questo cibo SPAZZATURA.
Ecco che allora a queste industrie vene in aiuto la CHIMICA con questi
"AROMI" o "AROMI NATURALI"
e il loro gusto è dominato.
Però faccio notare che ognuno di loro è indirizzato verso un sapore specifico e difficilmente cambia il prodotto.
Si pensi ad un gelataio, che tempo addietro per fare i gelati, a trovare i vari prodotti NATURALI per dare il gusto specificato, gli costava una barca di soldi ed a volte il gusto non era proprio al top.
Invece ora vi è proprio IL TOP, ma purtroppo sono fatti usando gli stessi
"AROMI" o "AROMI NATURALI"
CHIMICI che servono per i CIBI DEGLI ANIMALI.
Vi ricordo il detto
"IL DIAVOLO HA FATTO LE PENTOLE MA NON I COPERCHI"
E purtroppo per loro i COPERCHI sono questi "AROMI" o "AROMI NATURALI".
Non solo, ma per l'Homo Sapiens non solo questi AROMI sono messi nei gelati, ma nella
SOIA (TUTTA, dal latte fino all'ultimo prodotto, controllate e lo rileverete) e la maggior parte dei CIBI INDUSTRIALI.
Le BEVANDE? TUTTE, nessuna ne è esente.
In proposito mi permetto di ricordare che TUTTI gli animali bevono SOLO ACQUA.
Ecco per cui i
TUMORI
sono causati sia per l'Homo Sapiens che per i suoi amici animali, da un ingrediente COMUNE:
gli "AROMI" o "AROMI NATURALI".
E' comprensibile che il TUMORE non è causato a breve, ma ingoiandoli giorno dopo giorno sia l'Homo Sapiens che i suoi amici animali, si và verso questa malattia.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/aaferrero.htm
Il video dice:
Il cibo spazzatura, noto anche come "junk food", è quel cibo malsano che a causa dei suo i bassi valori nutrizionali e ricchezza di zuccheri e grassi, può creare seri problemi di salute e quindi non dovemmo mai dare ai nostri figli. Eccone 8 esempi.

8 ALIMENTI DA NON DARE MAI AI TUOI FIGLI
IL CIBO SPAZZATURA NOTO ANCHE COME JUNK FOOD"
E' QUEL CIBO MALSANO CHE A CAUSA DEI SUI BASSI VALORI NUTRIZIONALI E RICCHEZZA DI ZUCCHERI
PUO' CREARE PROBLEMI COME OBESITA' MALATTIE CARDIOVASCOLARI
E ADDIRITTURA IL CANCRO
ECCO QUALI SONO GLI ALIMENTI CHE E' MEGLIO NON DARE AI PROPRI FIGLI

1 - CARAMELLE IN GELATINA
CON ALTE QUANTITA' DI ZUCCHERO COLORANTI ARTIFICIALI E GELATINA
ELEMENTI NON MOLTO SANI SPECIALMENTE PER LA SALUTE DI UN BAMBINO

2 - PATATINE FRITTE
LE PATATINE FRITTE SONO DANNOSE PER LA SALUTE PERCHE' CONTENGONO ACRILAMMIDE
SOSTANZA CANCEROGENA CHE SI FORMA DURANTE LA COTTURA DI ALIMENTI COME LE PATATE

3 - BEVANDE GASSATE
LE BIBITE GASSATE FANNO MALE ALLA SALUTE
PERCHE' SONO RICCHE DI CALORIE E ZUCCHERI E CONTENGONO COLORANTI

4 - BISCOTTI
MEGLIO OPTARE PER QUELLI SEMPLICI REALIZZATO CON POCHI E BUONI INGREDIENTI
MOLTI INFATTI CONTENGONO GRASSI SATURI ED IDROGENATI
CHE POSSONO CAUSARE UN AUMENTO DEL COLESTEROLO

5 - SUCCHI DI FRUTTA
LA FIBRA DELLA FRUTTA FRESCA SI PERDE NEL PROCESSO DI PREPARAZIONE
MENTRE LO ZUCCHERO RIMANE IN GRANDE QUANTITA'

6 - SALSE PRONTE
LE SALSE E I SUGHI PRONTI SONO RICCHI DI CONSERVANTI E GRASSI
E RISULTANO ESSERE PARTICOLARMENTE DANNOSI PER LA SALUTE DEI BAMBINI

7 - PANCARRE'
CONTIENE ALCOL ETILICO CHE SERVE PER CONSERVARE AL MEGLIO IL PANE IN CASSETTA
PER QUESTO IL PANCARRE' E' SCONSIGLIATO PER I BAMBINI
PERCHE' NON SONO IN GRADO DI METABOLIZZARE L'ALCOL PRESENTE
ANCHE SE UTILIZZATO IN QUANTITA' DECISAMENTE RIDOTTE

8 - DADI
IL DADO E' RICCO DI GRASSI E CONTIENE GLUTAMMATO MONOSODICO
CHE ESALTA LA SAPIDITA' E QUESTO NON FA BENE AI PIU' PICCOLI
PERCHE' POTREBBERO ABITUARSI A MANGIARE SALATO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cibospazzaturabambini.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Dom 10 Dic 2017 - 14:14

L'articolo sotto conferma che la vitamina D è un ORMONE importantissimo per la continuazione della specie, poichè è quella che influisce sulla libido, quindi sugli ORMONI sia maschili che femminili.
E' anche la conferma di un altro articolo sotto.
Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14.htm
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)                   22.9            valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE                                223             valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)            36.7   ng/ml    con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14a.htm
La tabella a cui mi riferisco e che giudico valevole è riportata da molti articoli, uno di questi è quello a cui mi riferisco che dice:
< 10 ng/ml Carenza
10 e 30 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
>100 ng/ml Tossicità
L'importante e comunque dosare sempre il livello di vitamina D. Vanno dosati, devono essere non solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml serve e ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogliamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 70.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare.  La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico ma quando si è raggiunto tale soglia, per mantenere il valore si dovrà monitorare con i 5000 UI pari a 20 gocce al giorno.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadcoimbraa.htm

DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/omocisteina.htm
Insieme agli esami del sangue, per avere una fotografia completa della tua SALUTE, è IMPORTANTISSIMO il valore del pH delle urine. L'interpretazione è semplicissima, con il pH sotto il 5.5 (ACIDO) il corpo è a disposizione delle malattie, mentre il valore uguale e sopra il 6 (BASICO) le malattie stanno lontano da quel corpo.
Ma insieme non deve mancare una ECOGRAFIA ai RENI per avere la certezza che non vi siano delle CISTI, le quali, come abbiamo visto, possono creare dei disturbi senza dare alcun segnale poichè ASINTOMATICHE. Primo fra questi la IPERTENSIONE, di cui ormai troppe persone ne soffrono.
"I reni, inoltre, producono sostanze che aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a fabbricare i globuli rossi."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/cistirenalipressione.htm
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D poichè questi hanno un legame imprenscindibile, data la necessità del COLESTEROLO per AUTOPRODURRE questa vitamina D. Te lo dice la dottoressa e lo trovi sopra.
MENTRE PER I VALORI 30 E 50 ng/ml è FALSO, POICHE' QUESTI VALORI SONO STATI FISSATI DALLA MEDICINA SPERIMENTANDO SU PERSONAGGI SCORBUTICI E CIOE' "CARENTI" DI ACIDO ASCORBICO IL QUALE METTE IL CORPO IN CONDIZIONE DI ESSERE AL TOP E QUINDI COME STABILITO DA MADRE NATURA E LA EVOLUZIONE. Il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato:  "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)"
LA PROVA E' SU QUESTO LINK:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/vitaminadintossicazione.htm
"che però STRIDONO con i valori rilevati alla sign.ra Maria che sono esattamente 780 ng/ml.
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             780 ng/ml                       (30.0-74.0)"
ED I NOSTRI, DI FRANCA E ME CHE ABBIAMO DEI VALORI PIU' O MENO SIMILI:
"Esami in data 17-07-2015
COLESTEROLO TOTALE                            180  mg/dl                      (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH)        27.5 pg/ml                      (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             121  ng/ml                       (30.0-74.0)"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/esamemariucciapal.htm
Devo comunicare inoltre che per chi non ingoia l'ACIDO ASCORBICO e scopre di avere i valori di vitamina D sotto i 30 ng/ml, di ingoiare la quantità consigliata dal loro medico, per poi rifare l'esame alcuni mesi dopo per vedere se i risultati sono migliorati e comportarsi di conseguenza. E' logico che stare verso i 70 ng/ml è molto più salutare.
Per chi ingoia invece l'ACIDO ASCORBICO se vuole seguire le nostre dosi deve rifare i controlli regolarmente in modo da monitorare ugualmente i sui valori, come faremo noi.
Cosa è la MARGARINA, perchè prodotta CHIMICAMENTE e perchè è stata immessa sul mercato?
Questa è stata prodotta nel secolo scorso per ovviare alla mancata conservazione del BURRO che è di soli pochi giorni e non è trattabile in nessun modo, quindi non si possono usare conservanti per ovviare.
Dato che invece le industrie avevano bisogni di un grasso a lunga durata ecco che è stata INVENTATA la MARGARINA.
Questo è la MARGARINA, PRODOTTO CHIMICO a lunga durata.
La margarina ed il nichel:
Margarina
La margarina è una emulsione di olio in acqua; più precisamente è formata da una frazione lipidica, da una acquosa e da alcuni costituenti minori (coloranti di origine naturale, antimicrobici, emulsionanti e conservanti). La frazione acquosa è costituita da acqua o latte (in Italia non è consentita l'aggiunta di questo alimento), mentre quella lipidica contiene oli e grassi vegetali, tra cui olio di arachide, di germe di mais, di vinaccioli, di soia, di girasole, di colza.
Le margarine presenti in commercio sono tutte di origine vegetale, mentre quelle contenenti grassi animali vanno sotto il nome di oleomargarine e sono utilizzate soltanto nell'industria, soprattutto in quella pasticciera.
Dal momento che l'olio e l'acqua sono liquidi a temperatura ambiente, per ottenere la consistenza semisolida tipica della margarina è necessario eseguire un'operazione di idrogenazione. In base al numero di doppi legami saturati si otterranno margarine più o meno compatte. L'idrogenazione avviene insufflando in appositi serbatoi, dotati di camicie riscaldanti, idrogeno gassoso ed utilizzando nichel come catalizzatore.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/margarinanichel.htm
da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/vitaminaeictuscura.htm
Questo però non è stato fatto con il rispetto della salute umana, ma con il solo scopo del LUCRO, quindi con l'aiuto della PUBBLICITA' SPAZZATURA le ditte sono riuscite a imporre sul mercato questo PRODOTTO CHIMICO.

Il BURRO invece è ricavato dal LATTE, in quale contiene TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" poichè senza questo LATTE materno non può esserci la continuazione delle specie animali.
Domanda: mi puoi dire cosa sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Sono definiti "ALIMENTI ESSENZIALI" quegli alimenti che si trovano nel liquido seminale maschile di tutti maschi animali del mondo e dei quali questa è l'analisi chimica:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/sperma.htm
Devo aggiungere però che questi non sono solo nel liquido animale, ma anche nel GERME dei vegetali. http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm
E come può essere diverso? Non è possibile che in un solo mondo vi siano due modi diversi di continuare le specie viventi.
Primo fra tutti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", il più importante l'ACIDO ASCORBICO.
Lo conferma lo scienziato Irwin Stone con un disegno:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/acidoascorbicomanca.htm
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/irwinstorianaturale.pdf
Difatti nessun essere vivente si reca dal suo simile per la salute, ma se non si AUTOGUARISSERO, nel mondo non ci sarebbe più la vita, poichè ogni specie si sarebbe ESTINTA.
Ma questa AUTOGUARIGIONE è anche per l'Homo Sapiens, difatti è quella che sfruttano i medici rifilandoti PERICOLOSI "principi attivi" pur di fare quattrini.
Mi sono spiegato?
In sintesi, COSA SONO GLI "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Consumarlo nelle giuste quantità dà molti vantaggi. È un ottimo anti-cancro, mantiene in salute la tiroide e le ossa. E migliora la vita sessuale
Contrariamente a quanto siamo soliti pensare, il burro fa bene (naturalmente se consumato nelle giuste quantità) e ha molte proprietà che proteggono il corpo da malattie, migliorando il metabolismo e il sistema immunitario.

I grassi saturi infatti contengono colesterolo buono che riduce quello cattivo. Il burro è ricco di vitamine A, D e K e di minerali come zinco e rame.

Protegge dal cancro al seno e dal tumore al colon grazie all’acido linoleico. Contiene il calcio che rafforza le ossa e gli omega 3 e 6 che aiutano il cervello e rendono la pelle più bella. Mantiene in salute la tiroide e migliora perfino la vita sessuale.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/burroemargarina.htm

L’80% del fabbisogno di vitamina D è garantito dalla irradiazione solare in quanto il contenuto di questo nutriente nei cibi è molto basso. Ma proprio qui nasce il problema, perché diversi milioni di anni dell’ evoluzione umana li abbiamo passati in Africa, in una savana con pochi alberi, con il sole a picco e quindi con la pelle esposta al sole per quasi tutto il giorno. Ma circa 150.000 anni fa un gruppo di noi decise di andare fuori dal continente africano e si diffuse in tutto il mondo, compresi i territori più a nord come l’attuale scandinavia, dove di sole se ne vede decisamente ben poco.
Per sopperire al problema le popolazioni proto-scandinave furono le prime a digerire il lattosio, per poter adattarsi almeno a prendere la vitamina D dai latticini; per questo motivo in scandinavia c’è tutt’ora il più alto tasso di tolleranza al lattosio al mondo. Questo non ha risolto del tutto il problema perché, come abbiamo visto, la vitamina D negli alimenti è scarsa e in più c’è a tendenza dei scandinavi ad essere chiusi e a ricercare la solitudine, che a volte diventa un problema, soprattutto durante la stagione invernale.
Il lungo, freddo e buio inverno di quei territori può uccidere, specialmente nei piccoli villaggi di campagna: difficili situazioni personali e familiari portano spesso a crisi depressive. Tante persone non riescono a superare queste crisi e, unitamente ai lunghi mesi di solitudine, arrivano a togliersi la vita. Il suicidio è un problema serio per esempio in Finlandia, visto che possiede la più alta percentuale di suicidi con arma da fuoco in Europa e la seconda più alta nel mondo dopo gli Stati Uniti, mentre qui in Italia i suicidi sono “solo” un terzo di quelli finlandesi. Per combattere il buio e la conseguente depressione stagionale in moltissime case viene installata una speciale lampada che simula il sorgere della luce del sole in modo da rendere il risveglio più naturale.
Tutto questo perché c’è un collegamento poco conosciuto tra vitamina D e depressione, comprovato proprio da diversi studi scientifici sia scandinavi in adulti e anche in giovani americani (“Serum vitamin D concentrations are related to depression in young adult US population”: the Third National Health and Nutrition Examination Survey).
Ma in realtà questa situazione non riguarda solo le popolazioni a nord del mondo, ma anche tutti noi, perché siamo per la maggior del tempo chiusi nelle nostre case e nei nostri uffici, abbiamo vestiti che ci coprono completamente anche quando siamo all’aperto e non bastano certo i 15 giorni al mare per la fare la scorta di vitamina D per il resto dell’ anno.
Insomma, come al solito, l’ uomo ha bisogno di tantissimi anni (anche centinaia di migliaia) per adattare il DNA alla nuova situazione di cibo, ambiente e malattie al di fuori della natia Africa e quelle poche decine di migliaia di anni in giro per il mondo, chiusi nelle case, indossando abiti molto più coprenti (in alcune regioni medio-orientali sono scoperti solo gli occhi delle donne) non sono certo bastati per adattare il nostro organismo alla scarsità di sole.
....
Del resto, non certo a caso, l’ estate è da sempre la stagione degli amori, stimolati anche da una maggiore esposizione al sole in spiaggia, che permette così una surplus di sano testosterone per ambedue i sessi.
Controllare che i propri livelli di vitamina D siano nella norma, potrebbe essere addirittura fondamentale anche per poter dimagrire, in quando gli obesi producono il 10% di questa sostanza rispetto ai normopeso e questa carenza interferisce con la funzionalità della leptina. Quest’ ultima è un ormone-messaggero costituita da cellule adipose che comunica all’ipotalamo (un piccola ghiandola del cervello) quanto grasso è immagazzinato nel corpo e quindi segnala che lo stomaco è pieno, togliendo cosi la fame.
Ma se la percentuale di grasso corporeo è elevata, tende ad assorbire la vitamina D, impendendo il suo afflusso nel sangue, lasciando alti i livelli di leptina, provocando cosi una appetito insaziabile e costante durante tutta la giornata. Inoltre sembra che i soggetti in sovrappeso abbiano una minore capacità di di convertire la vitamina D nella sua forma ormonale attiva, cosa che crea un meccanismo perverso perché chi è grasso magari non va al mare per vergogna, oppure si copre, quindi i livelli di vitamina D sono sempre più bassi, la leptina più alta e la percentuale di grasso aumenta cosi anno dopo anno.
Quindi le persone obese hanno mediamente meno vitamina D e statisticamente la relazione tra obesità e carenza di D è statisticamente significativa. In pratica possiamo affermare che il soggetto in sovrappeso/obeso che non si espone al sole oppure non prende integratori di vitamina D, può non dimagrire mai e anzi aumentare di peso anno dopo anno.
Uno studio sulla popolazione canadese del 2010 pubblicato su “Obesity” ha dimostrato che sia il peso che il grasso corporeo erano molto più bassi nelle donne con livelli di vitamina D normali rispetto a quelle che li avevano insufficienti. Una delle ipotesi più accreditate per spiegare questa situazione è quella che la vitamina D, essendo liposolubile, quando viene prodotta dalla pelle o assunta con il cibo viene normalmente distribuita nel grasso corporeo, ma a parità di vitamina assunta dai normopeso, ovviamente gli obesi si ritroveranno conseguentemente nel sangue livelli più bassi di vitamina D biodisponibile per il fabbisogno.
E’ stato calcolato che se le cellule adipose sono in eccesso, possono far diminuire di quattro volte la capacità di produrre vitamina D, cioè se siete in sovrappeso è molto probabile che la vostra produzione di questa sostanza sia solo di un quarto di una persona normopeso. Questo vale anche per i bambini, visto che tra l’ altro quelli italiani seguirebbero la dietona mediterraneaona “patrimonio umanità Unesco”, sono i più obesi d’ Europa. Infatti in uno studio pubblicato sull ''American Journal of Clinical Nutrition" e condotto per 30 mesi dai ricercatori della Michigan University su 479 bambini di Bogotà (Colombia), dai 5 ai 12 anni, è stato riscontrato che livelli inferiori di vitamina D erano associati ad un più rapido aumento di peso e ad una maggiore tendenza ad accumulare grasso addominale, fattore di rischio di molte patologie in età adulta. Nelle bambine, invece, sono state riscontrate difficoltà relative alla crescita in altezza.
....
Ma la vitamina D agisce anche sul diabete; gli scienziati del Helmholtz Zentrum München hanno dimostrato proprio quest’anno che le persone con buoni valori di vitamina D sono a minor rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.
Lo studio, condotto in collaborazione con il Centro tedesco del Diabete e l’Università di Ulm, è stato pubblicato sulla rivista scientifica Diabetes Care.
Un'altra ricerca ha scovato un altra sorprendente qualità della vitamina D, cioè la sua capacità di prevenire gli infortuni negli atleti.
Michael Shindle del Summit Medical Group in Madison (Wisconsin, USA – National meeting of American Orthopetic Society for Sports Medicine, Luglio 2011) ha scoperto che più dei 2/3 di 89 giocatori di football americano NFL infortunati avevano i livelli insufficienti di Vitamina D.
I livelli di questa vitamina devono essere maggiori di 32 ng/mL, e ben 27 giocatori avevano i livelli sotto i 20 ng/ml, mentre altri 45 avevano i livelli tra i 20-31,9 ng/mL.
Per tutti quelli che sono sempre infortunati e ce ne sono molti, potrebbe essere quindi una buona idea l’ integrazione di questa vitamina.
Ma la carenza di vitamina D è generalizzata anche nella normale popolazione, tanto che negli Stati Uniti, nonostante il latte sia stato addizionato con la vitamina D fin dal 1922, la rivista specializzata “Life Extension” ha analizzato 13.892 campioni di sangue tra i suoi lettori e il risultati sono stati assolutamente sorprendenti. Il 38% dei soggetti aveva i livelli inferiori ai 30 ng/mL, mentre il 69% era al di sotto dei 40 ng/mL e solo il 14,3% aveva un tasso superiore ai 50 ng/mL, cioè quello considerato ottimale per ottenere i maggiori effetti benefici dalla vitamina D.
....
Secondo Loren Cordain, l’ autore del rivoluzionario e fondamentale libro “Paleo Diet”, nei casi di carenza di vitamina D (<20 ng/mL), occorre seguire un’integrazione giornaliera di 2.000 – 7.000 UI per mesi per portare le concentrazioni di plasma a 40 ng/mL. Per mantenere le concentrazioni di plasma a 40 ng/mL, si consiglia un’integrazione giornaliera di 1.000-2.000 UI1; l’equivalenza è 100 UI = 2,5 mg e 400 UI = 10 mg.
In definitiva, anche se siamo in perfetto Paleo-style, mangiando frutta/verdura/carne/pesce e frutta secca, potremmo lo stesso avere problemi, in quanto non era prevedibile per l’ organismo l’ assunzione supplementare con il cibo di vitamina D, visto che per milioni di anni l’ abbiamo prodotta in quantità “industriale” con lo splendido sole africano. Quindi per ricreare il più possibile quell’ armonia di condizioni è assolutamente essenziale prendere più sole possibile durante l’ estate, in modo da fare un’ adeguata scorta per l’ inverno e/o e assumere cibi ad alto contenuto di vitamina D come l'olio di fegato di merluzzo, i pesci grassi (come i salmoni e le aringhe), il latte ed i suoi derivati, le uova, il fegato e le verdure verdi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadsesso.htm
Una carenza di questa comporta una serie di ripercussioni sulla nostra salute. E anche sulla vita privata…
SALVO CAGNAZZO

Non servono pasticche blu o un bicchierino in più. Per migliorare il xexxo, secondo la scienza, c’è una soluzione molto più semplice. Naturale. Parliamo della vitamina D. La cosiddetta “vitamina del sole”, che possiamo facilmente assorbire dall’esposizione solare durante l’estate, è essenziale per una serie di benefici per la salute. Come la cura delle ossa, del cervello e del sistema immunitario. Ma agisce anche sugli ormoni. Quelli maschili e quelli femminili.

Tuttavia, durante l’inverno, tale carenza è evidente. E va supplita in qualche modo. Perché la vitamina può influire sulla libido, come ha spiegato Rob Hobson, responsabile della nutrizione di Healthspan e co-autore della Detox Kitchen Bible. “Ci sono molti fattori che possono influenzare la libido come lo stress, l’ansia, la depressione, i farmaci, il fumo, il bere, la malattia e il sovrappeso”.
E’ una questione di ormoni: la Vitamina D influisce anche su questi, sia maschili che femminili

“Questi fattori possono influire sulle scelte alimentari che facciamo, che a loro volta possono influenzare l’assunzione di nutrienti e la qualità della nostra dieta. E possono anche agire sul fabbisogno corporeo di alcuni nutrienti o influenzarne l’assorbimento nel corpo. L’effetto congiunto di queste condizioni determina un impatto sulla libido”. Lo dice Hobson.

Ma vediamo cosa dice la scienza a tal proposito. Uno studio, pubblicato sulla rivista Clinical Endocrinology, ha rivelato che gli uomini con livelli adeguati di nutrienti avevano più testosterone, i famosi ormoni sessuali maschili, rispetto a chi aveva livelli più bassi. Anche un’altra ricerca, pubblicata sul Journal of International Urology and Nephrology, ha dimostrato che le donne con disfunzioni sessuali avevano livelli ematici più bassi di vitamina D. Il che sembrerebbe causare difficoltà con l’eccitazione, la lubrificazione. E anche con la soddisfazione. Quindi con l’orgasmo.

I risultati si collegano con altri studi che suggeriscono che la mancanza di luce solare durante l’inverno influisce sui livelli di estrogeni, gli ormoni sessuali femminili. Con il 40 per cento degli adulti che soffrono di vitamina D bassa durante l’inverno, secondo la National Diet and Nutrition Survey del Regno Unito, è probabile che molti problemi nella camera da letto potrebbero essere risolti facilmente. Con una compressa. O mangiando cibi ricchi di vitamina D, come pesce, uova e funghi. O con una fuga di coppia in qualche isola tropicale. Ma magari.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminadormoni.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Gio 14 Dic 2017 - 16:35

Chiedo scusa se mi stò permettendo di riportare dei consigli che personalmente ritengo MOLTO IMPORTATI e che ritengo coerenti al discorso di sempre, in quanto questi "ALIMENTI ESSENZIALI" e PRODOTTI NATURALI, SOSTITUISCONO QUEI "PRODOTTI CHIMICI" che dovrebbero avere stampato sulla confezione la testa da morto, che invece la PUBBLICITA' SPAZZATURA ci fà portare a casa come se dentro questi noi ci fossimo nati, in quanto li maneggiamo ormai con tanta disinvoltura non inconsapevoli dei danni alla SALUTE CHE QUESTI CI CAUSANO.
L'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO sono PRODOTTI NATURALI che non possono mancare in nessuna cucina, e come tali hanno un impiego NATURALE che i media, dei quali la TV, ci ha fatto perdere i pregi con il loro LAVAGGIO DEL CERVELLO con la PUBBLICITA' SPAZZATURA. Uno dei loro NATURALI impieghi sul video sotto.
Del video sotto devo sottolineare lo scritto:
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
Ecco a cosa servono le cosidette RICERCHE
Per il consiglio completo per lavare gli importantissimi tuoi CAPELLI
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/capellibicsodioa.htm
Sarà un caso che esso è contenuto anche dal LATTE oltre che dal LIMONE? Leggilo nel qui sotto.
Acido citrico
CITRICO, ACIDO (tedesco Citronensäure). - In piccole quantità si ritrova libero o salificato in molte piante. In maggiore quantità si ritrova nei frutti delle piante del genere Citrus, specialmente nei limoni, dai quali fu ricavato per la prima volta dallo Scheele nel 1784. E contenuto anche nel latte (1-2‰). In pratica l'acido citrico si ottiene dai limoni, e anche per azione di certe muffe sul glucosio, sulla mannite e sulla glicerina (v. sotto).
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitrico.htm
L'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO sono PRODOTTI NATURALI che non possono mancare in nessuna cucina, e come tali hanno un impiego NATURALE che i media, dei quali la TV, ci ha fatto perdere i pregi con il loro LAVAGGIO DEL CERVELLO con la PUBBLICITA' SPAZZATURA. Uno dei loro NATURALI impieghi sul video sotto.
La scoperta più significativa è che questo ACIDO CITRICO attenua il gusto orrendo del CLORURO DI MAGNESIO "ALIMENTO ESSENZIALE" rendendolo bevibile, tra i più importanti per il corpo animale, sopratutto per quello umano.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm
Acido citrico
Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI di istina, xantine ed acido urico; espleta inoltre una blanda azione battericida ed antiartritica. Un eccessivo consumo di acido citrico può ledere lo smalto e facilitare l'erosione dentale; per questo motivo i dentisti raccomandano di attendere qualche minuto prima di lavarsi i denti dopo aver bevuto bevande acide.
L'acido citrico viene impiegato anche nella preparazione di prodotti farmaceutici, come le polveri e le compresse effervescenti, o in generale come agente conservante.
L'acido citrico è un ottimo alcalinizzante urinario, può quindi essere utilizzato per potenziare l'attività terapeutica dell'uva ursina in presenza di infezioni urinarie, e nella prevenzione della calcolosi urinaria da acido urico.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitricob.htm
In natura il succo di limone ne contiene il 5-7%, quell d’arancia l'1% circa, ma si trova anche nel resto della frutta in percentuali diverse e nel regno vegetale anche nei funghi, nel legno, nel vino e nel latte. L’acido citrico ha una grande importanza a livello del metabolismo di tutti noi, infatti a livello biochimico rientra nel famoso ed essenziale ciclo di Krebs. Dal punto di vista nutrizionale, l'acido citrico è importante perché favorisce l'assorbimento del FERRO ed ostacola la formazione di CALCOLI RENALI, ecco perché si usa spremere il succo del limone sopra la carne o il pesce, si abbina bene per il palato, ma è anche utile.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitricoa.htm
L'ACIDO CITRICO "ALIMENTO ESSENZIALE" che è nel liquido seminale detto SPERMA quindi nel corpo del maschio. E' nel LATTE di ogni femmina animale al mondo, di conseguenza anche nel suo corpo. Attraverso questo LATTE entra nel corpo del piccolo a svolgere uno dei suoi ruoli più importanti, quello di ANTIDOLORIFICO, quindi INNOCUO sia per l'interno che per l'esterno del corpo. E' capace di sostituire tutti quei PRODOTTI CHIMICI "NOCIVI" alla salute di ogni essere vivente "C A N C E R O G E N I"che ne sono la PRIMA VERA CAUSA DI TUMORI e le altre malattie.
Ecco alcuni dei suoi possibili impieghi domestici, per la pulizia della casa e per la cura della persona.
1) Ammorbidente per il bucato
2) Anticalcare fai-da-te
3) Disincrostante per la lavatrice
4) Brillantante per la lavastoviglie
5) Dopo-shampoo
Per questo segui questo link per le dosi.
http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php?f=21&t=1016&start=200&mobile=on
6) Gallette da bagno frizzanti
7) Pulizia dei vetri
Cool Pulizia degli scarichi
9) Pulizia delle pentole
10) Pulizia del WC
...e chissà quali altri impieghi può avere per IGIENIZZARE sia la PERSONA CHE LA CASA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acidocitricoincasa.htm
L’aceto, fra i suoi tanti usi, è anche un ottimo ammorbidente per il bucato in lavatrice
Pochi lo sanno, ma aggiungere l’aceto durante il bucato in lavatrice può aiutare ad ottenere un pulito maggiore e un risultato strabiliante. Gli ammorbidenti disponibili in commercio infatti presentano una serie di svantaggi che possono essere facilmente sopperiti dall’uso dell’aceto. Questi prodotti, oltre ad essere particolarmente inquinanti, non ammorbidiscono i tessuti, ma rilasciano una patina oleosa che si deposita sulle fibre, creando una sensazione di morbidezza. Quest’ultima può provocare allergie nelle persone più sensibili, ma soprattutto costringe a lavare i panni più spesso.
La soluzione migliore per ovviare a questi problemi è quella di utilizzare l’aceto quando si fa il bucato. Tutti gli aceti infatti contengono l’acido acetico, una sostanza che rende i capi più morbidi, ravviva i colori ed elimina gli odori. Usatelo nella lavatrice inserendolo al posto dell’ammorbidente e il risultato sarà strabiliante.
L’aceto infatti, oltre a igienizzare i capi, rimuove direttamente i residui di detersivo sugli indumenti e libera le fibre dai minerali che si trovano nell’acqua del lavaggio. I vantaggi nell’utilizzo di questo tipo di ammorbidente sono tantissimi, prima di tutto il fatto che non contiene sostanze tossiche ed è molto più economico degli altri prodotti. Quando la lavatrice avrà terminato il ciclo, sarà sufficiente stendere i panni all’aria. Inizialmente odoreranno di aceto, ma niente paura: l’odore se ne andrà non appena saranno asciutti. In alternativa, se si desidera che il bucato sia profumato, si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale all’aceto (bastano circa 50 gocce).
Il migliore da utilizzare è quello bianco distillato, che si trova facilmente al supermercato e ha un prezzo inferiore agli altri tipi di aceto. Ricco di proprietà e utile sia a tavola che in casa, l’aceto possiede tantissime proprietà che lo rendono un alleato perfetto per la salute. Ottimo per condire insalate e verdure, è perfetto anche come sgrassatore e nelle pulizie, in più è un ottimo lucidante per i capelli opachi, da usare nell’ultimo risciacquo subito dopo lo shampoo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/boraceedacetobianco.htm
METTETE ACETO NELLA LAVATRICE IL RISULTATO E' SORPRENDENTE

L'ACETO IN LAVATRICE?

E' UTILE PER OTTENERE UN PULITO MAGGIORE E RISULTATI STRABILIANTI!

SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI

IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA

CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA

MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO

L'ACETO RAPPRESENTA QUINDI UNA SOLUZIONE VALIDA PER SUPERARE QUESTI PROBLEMI

GRAZIE ALL'ACIDO ACETICO IN ESSO CONTENUTO

E' IN GRADO DI RENDERE I CAPI PIU' MORBIDI RAVVIVARE I COLORI ED ELIMINARE GLI ODORI

INOLTRE E' UTILE ANCHE PER IGIENIZZARE E PULIRE A FONDO I TESSUTI

NON CONTIENE SOSTANZE TOSSICHE

ED E' DECISAMENTE ECONOMICO RISPETTO AI VARI PRODOTTI IN COMMERCIO

E' SUFFICIENTE UTILIZZARLO QUANDO SI FA IL BUCATO

VA INSERITO AL POSTO DELL'AMMORBIDENTE

E QUANDO LA LAVATRICE AVRA' TERMINATO IL CICLO

SARA' NECESSARIO STENDERE I PANNI ALL'ARIA APERTA PER ELIMINARNE L'ODORE

SE INVECE SI DESIDERA AVERE UN BUCATO PROFUMATO

E' POSSIBILE AGGIUNGERE QUALCHE GOCCIA DI OLIO ESSENZIALE
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acetoammorbidlavatrice.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Gio 14 Dic 2017 - 21:02

Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA cosa farne oltre che berlo, come è proposto dal SISTEMA di cui una parte è la MEDICINA UFFICIALE che dovrebbe incaricarsi della MIA SALUTE?
Ti insaponano che questa è una BEVANDA SALUTARE, che personalmente considero invece un VELENO in quanto INSETTICIDA oltre che DROGA, faccia BENE ALLA SALUTE, ma avendo capito l'inghippo lo lascio bere ai PROPONENTI, e quindi ti sottopongo come usarlo per averne dei BENEFICI pratici. Ecco come lo propone il video in fondo pagina:
USALO COME INSETTICIDA NEI VASI E NEL GIARDINO e non solo, ma usalo anche...
COME STURARE con questo CAFFE', LAVANDINI, DOCCE e WATHER al posto degli INQUINANTI PRODOTTI CHIMICI VELENOSI.
Se sei un contadino ed hai qualche pianta da frutto fai come me e vedrai i RISULTATI!
Il materiale occorrente:
10 litri di acqua
1 kg. di ortiche
125 grammi di CAFFE' macinato da fare e NON i fondi
metti il tutto a macerare per almeno 10-15 giorni e poi filtra.
Prendi uno spruzzino di quelli che usi nell'orto e poi spruzza le piante da frutto prima della fioritura e se piove ripeti l'operazione.
Invece in giardino spruzza su tutti quegli ortaggi che possono attaccare i bruchi, le formiche o altri animaletti.
Per esempio sui cavolfiori, e ne vedrai delle fioriture magnifiche. 
Se le tue rose sono attaccate dai pidocchi spruzza questa acqua e ne vedrai i risultati con delle fioriture incredibili.
Personalmente l'ho spruzzato anche sui pomodori ottenendone dei risultati eccellenti. Vuoi provare? e mi dirai.......
A conferma della pericolosità di bere il CAFFE' a stomaco vuoto, altra pagina recita:
"Ecco perché non dovresti mai bere il caffè a stomaco vuoto
Consumi il caffè a stomaco vuoto? Ecco perché, secondo gli esperti, non dovresti mai farlo
Il caffè non si dovrebbe mai bere a stomaco vuoto. Quello che per molti era un pensiero si è trasformato in realtà grazie ad una ricerca americana. Il medico Adam Simon infatti ha studiato gli effetti di questa bevanda amata in tutto il mondo, sul nostro stomaco, soprattutto quando è vuoto.
“Bere una tazza di caffè prima di aver consumato un pasto è uno scacco all’idratazione del nostro corpo – ha svelato il dottore -. Accresce il fabbisogno giornaliero d’acqua, può causare disidratazione e tachicardia”.
Le parole del medico sono state confermate anche dallo studioso Nitin Makadia: “Il caffè, anche quello decaffeinato, produce acido cloridrico – ha detto -, il principale responsabile dei danni alla mucosa gastrica, se bevuto ripetutamente a stomaco vuoto”.
L’acido cloridrico è un elemento fondamentale nel processo di digestione. Questa sostanza infatti viene rilasciata nell’organismo poco prima di consumare un pasto o quando sentiamo il profumo di un cibo che vorremmo mangiare. Ciò significa che un caffè preso appena ci si sveglia e a stomaco vuoto potrebbe rivelarsi davvero dannoso per l’organismo.
“Se gli studi sull’inefficacia del caffè preso da appena svegli non erano riusciti a sconvolgere la mia coffee routine, quelli sulla “pericolosità” del caffè a stomaco vuoto, sì. Decisamente” ha commentato la writer Kaitlyn McLintock, che ha seguito da vicino le ricerche sul tema, diffondendo la notizia.
A quanto pare il caffè bevuto a stomaco vuoto potrebbe compromettere il funzionamento di questo organo, ma anche agire sull’umore e sulle nostre performance. Già qualche tempo fa degli studi scientifici avevano dimostrato come la bevanda a base di caffeina consumata al mattino non fosse una fonte di “sprint” come molti credono. In realtà per gli esperti il caffè andrebbe assunto qualche ora dopo essere scesi dal letto e non prima di aver bevuto un po’ d’acqua e mangiato qualcosa."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffestomacovuoto.htm
Fin'ora, mancandoci delle necessaria informazione, non avevamo alcun mezzo per sapere se questi articoli sono veri o falsi,
MA ORA INVECE DELLE CHIACCHIERE, NOI ABBIAMO IN MANO UNO STRUMENTO PER UNA DIAGNOSI PRECOCE, CHE SERVE PER VERIFICARE SE BEVENDO QUESTO INDICATO CAFFE' OTTENIAMO QUELLA BASE NECESSARIA A QUESTI BENEFICI DI CUI LA OTTIMA SALUTE O MENO.

Si, questa DIAGNOSI PRECOCE ce l'ha indicata il dottor Angelo Bona: il valore della
OMOCISTEINA
difatti egli con un video ci informa che::
"OMOCISTEINA e malattie cardiovascolari
L'OMOCISTEINA è Un intermedio metabolico
nel ciclo dona Metionina, dei Folati e della Transulfatazione
Quando l'OMOCISTEINA è Bassa
significa
che il ciclo della mationina, dei folati e della via della TRANSULFATAZIONE va bene
ed il rischio vascolare
è basso
I Valori Normali di OMOCISTEINA
sono inferiori a 13 micromoli/L
Valori moderatamente elevati di OMOCISTEINA
Oscillano tra i 13 ed i 60 micromoli/L
Ma quando l'OMOCISTEINA nel sangue supera i 60 micrimoli/L
Aumenta il rischio di Incidenti cardiovascolari
quali
Ictus, Infarti
e trombosi Venose profonde
Ma perchè l'OMOCISTEINA Alta aumenta il rischio cardiovascolare?
Il Motivo dipende dal fatto
che quando l'OMOCISTEINA è Alta
il SAMe detto S-adenosil-metionina
risulta BASSO
e quindi
I vasi sanguigni
fanno fatica ad esprimere un enzima Salva Vita
che si chiama
eNOS
eNOs
in caso di qualsiasi occlusione Vascolare
produce istantaneamente
Ossido Nitrico
che provoca una rapida Vasodilatazione del vaso sanguigno
SBLOCCANDOLO
e prevenendo quindi
l'incidente vascolare
Non a caso
in caso di infarto
gli operatori sanitari
somministrano NITROGLICERINA
allo scopo di formare Ossido Nitrico nei vasi
e quindi
provocare una vasodilatazione
al fine di sbloccare l'ostruzione vascolare
Quindi un eccesso di OMOCISTEINA nel sangue
aumenta il rischio di Incidenti Vascolari
e disfunzioni endoteliali
Per mancata espressione di eNOS
l'Enzima Salvavita che vi sblocca i vasi sanguigni
mediante produzione di Ossido Nitrico
In caso di Occlusione Vascolare è
l'OMOCISTEINA ALTA
può essere tenuta sotto controllo
con 5 VITAMINE
VITAMINE B6, B9, B12, BETAINA
e sopratutto
ACIDO ASCORBICO
e lo ZINCO
e RIDUCENDO
il consumo di
Carni Rosse e caseine ricche di Metionina
Zucchero ed amidi raffinati
Perchè questi ultimi bloccano mediante l'Insulina
la via della TRANSULFATAZIONE
e bisogna eliminare anche
l'uso di CAFFEINA FUMO DI SIGARETTA e TEINA
Ma sopratutto ingoiare giornalmente ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENAZIALI"
perchè nessun animale soffre di Malattie Cardiovascolari.
Ce lo dice il dr. Mathias Rath con questo video
http://www.perche-gli-animali-non-sono-soggetti-ad-attacchi-cardiaci.org/
Una parte di un libro di  Stephen Cherniske, MS laureato presso l'Università dello Stato di New York ad Albany che ha oltre 35 anni di cliniche, di ricerca, ed esperienza di insegnamento il quale ha scritto un libro al riguardo e che ora voglio proporre a voi.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/caffeinadanni.htm
Se vuoi sapere di più sulla CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/caffebase.htm
se poi vuoi sapere cosa sono le droghe STUPEFACENTI di cui fà parte la CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/stupefacenti.htm
FERTILIZZANTE NATURALE

METTETE GUSCI D'UOVO E FONDI D CAFFE' NEI VASI: IL RISULTATO VI SORPRENDERA'

AVERE PIANTE IN PERFETTO STATO NON E' SEMPRE FACILE

E SPESSO E' NECESSARIO CURARLE ASSIDUAMENTE PER FAR SI' CHE CRESCANO IN MODO SANO

COSI' ANTIPARASSITARI E FERTILIZZANTI CHIMICI POSSONO ESSERE SOSTITUITI

CON ELEMENTI DIFFERENTI E PIU' NATURALI

TRA QUESTI GUSCI D'UOVO E FONDI DI CAFFE' SONO UN'OTTIMA ALTERNATIVA

E SONO PERFETTI PER FORNIRE SOSTANZE NUTRITIVE ADEGUATE

ALLO SVILUPPO ED AL BENESSERE DELLE PIANTE

I GUSCI D'UOVO SONO UN VALIDO FERTILIZZANTE E UN ANTIPARASSITARIO NATURALE

PER UTILIZZARLI AL MEGLIO E' SUFFICIENTE RIDURLI IN PICCOLO PEZZI

E METTERLI ALLA BASE DELLE PIANTE PER FAVORIRE LA CRESCITA

INOLTRE AIUTANO AD ALLONTANARE LUMACHE BRUCHI ED ALTRI ELEMENTI

CHE POSSONO INTACCARE LA SALUTE DELLE FOGLIE

ANCHE I FONDI DI CAFFE' POSSONO ESSERE UTILIZZATI COME CONCIME NATURALE

GRAZIE ALL'AZOTO ED AGLI ANTIOSSIDANTI CHE CONTENGONO

POSSONO ESSERE SPARSI E MESCOLATI SUL TERRENO ALLA BASE DELLE PIANTE

MA E' OPPORTUNO NON ESAGERARE PER EVITARE DI RENDERE IL TERRENO TROPPO ACIDO

MENTRE LA CAFFEINA, UN INSETTICIDA IL PIU' NATURALE AL MONDO, UCCIDE GLI ANIMALETTI COME LE LUMACHE, BRUCHI E PARASSITI
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffeinsetticidafertilizzante.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Sab 16 Dic 2017 - 20:05

Su facebook, nel gruppo Automiglioramento Salutariano, Santaanna Azzarelli conferma di l'uso giornaliero dell'aceto e del BICARBONATO DI SODIO nella casa e per la persona. E della cocacola per levare il calcare.
Chiedo scusa se mi stò permettendo di riportare dei consigli che personalmente ritengo MOLTO IMPORTATI e che ritengo coerenti al discorso di sempre, in quanto questi "ALIMENTI ESSENZIALI" e PRODOTTI NATURALI, SOSTITUISCONO QUEI "PRODOTTI CHIMICI" che dovrebbero avere stampato sulla confezione la testa da morto, che invece la PUBBLICITA' SPAZZATURA ci fà portare a casa come se dentro questi noi ci fossimo nati, in quanto li maneggiamo ormai con tanta disinvoltura non inconsapevoli dei danni alla SALUTE CHE QUESTI CI CAUSANO.
L'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO sono PRODOTTI NATURALI che non possono mancare in nessuna cucina, e come tali hanno un impiego NATURALE che i media, dei quali la TV, ci ha fatto perdere i pregi con il loro LAVAGGIO DEL CERVELLO con la PUBBLICITA' SPAZZATURA. Uno dei loro NATURALI impieghi sul video sotto.
Del video sotto devo sottolineare lo scritto:
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
Ecco a cosa servono le cosidette RICERCHE
L'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO sono PRODOTTI NATURALI che non possono mancare in nessuna cucina, e come tali hanno un impiego NATURALE che i media, dei quali la TV, ci ha fatto perdere i pregi con il loro LAVAGGIO DEL CERVELLO con la PUBBLICITA' SPAZZATURA. Uno dei loro NATURALI impieghi sul video sotto.
Chiedo ancora scusa se mi stò ripetendo con un altro consiglio che personalmente ritengo MOLTO IMPORTATE come il precedente e che ritengo coerente al discorso di sempre, in quanto questi "ALIMENTI ESSENZIALI" e PRODOTTI NATURALI, SOSTITUISCONO QUEI "PRODOTTI CHIMICI" che dovrebbero avere stampato sulla confezione la testa da morto, che invece la PUBBLICITA' SPAZZATURA ci fà portare a casa come se dentro questi noi ci fossimo nati, in quanto li maneggiamo ormai con tanta disinvoltura non inconsapevoli dei danni alla SALUTE CHE QUESTI CI CAUSANO. Sulla pagina trovi l'uso del BICARBONATO DI SODIO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" che circola nel tuo sangue, e che quindi non potrà MAI causarti alcun danno, come invece i danni te li causano, in ogni modo i PRODOTTI CHIMICI (VELENO PURO), che la pubblicità spazzatura ti fà vedere e ti racconta innocui per la tua vita.
METTETE ACETO NELLA LAVATRICE IL RISULTATO E' SORPRENDENTE
L'ACETO IN LAVATRICE?
E' UTILE PER OTTENERE UN PULITO MAGGIORE E RISULTATI STRABILIANTI!
SPESSO I NORMALI AMMORBIDENTI OLTRE AD ESSERE PARTICOLARMENTE INQUINANTI
IN REALTA' NON AMMORBIDISCONO I TESSUTI MA RILASCIANO UNA PATINA OLEOSA
CHE SI DEPOSITA SULLE FIBRE E CHE CREA UNA SENSAZIONE DI MORBIDEZZA
MA QUESTO PUO' PROVOCARE ALLERGIE E COSTRINGE A LAVARE I PANNI PIU' SPESSO
L'ACETO RAPPRESENTA QUINDI UNA SOLUZIONE VALIDA PER SUPERARE QUESTI PROBLEMI
GRAZIE ALL'ACIDO ACETICO IN ESSO CONTENUTO
E' IN GRADO DI RENDERE I CAPI PIU' MORBIDI RAVVIVARE I COLORI ED ELIMINARE GLI ODORI
INOLTRE E' UTILE ANCHE PER IGIENIZZARE E PULIRE A FONDO I TESSUTI
NON CONTIENE SOSTANZE TOSSICHE
ED E' DECISAMENTE ECONOMICO RISPETTO AI VARI PRODOTTI IN COMMERCIO
E' SUFFICIENTE UTILIZZARLO QUANDO SI FA IL BUCATO
VA INSERITO AL POSTO DELL'AMMORBIDENTE
E QUANDO LA LAVATRICE AVRA' TERMINATO IL CICLO
SARA' NECESSARIO STENDERE I PANNI ALL'ARIA APERTA PER ELIMINARNE L'ODORE
SE INVECE SI DESIDERA AVERE UN BUCATO PROFUMATO
E' POSSIBILE AGGIUNGERE QUALCHE GOCCIA DI OLIO ESSENZIALE
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acetoammorbidlavatrice.htm
INCROSTAZIONI E CALCARE: PASSATE ACETO BIANCO E BICARBONATO SUL VETRO DELLA DOCCIA
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
COME FARE PER PULIRE IL BOX DOCCIA IN MODO EFFICACE, SEMPLICE E NATURALE?
BASTA UTILIZZARE DUE ELEMENTI PRESENTI IN OGNI CUCINA
OSSIA L'ACETO BIANCO ED IL BICARBONATO DI SODIO
L'ACETO E' UNO DEI MIGLIORI RIMEDI NATURALI CONTRO I DEPOSITI DI CALCARE
MENTRE IL BICARBONATO E' UTILE SPECIALMENTE NELLA PULIZIA DEL PIATTO DOCCIA
SE MISCELATI INSIEME ACETO BIANCO E BICARBONATO FORMANO UN POTENTE ANTICALCARE
CHE A DIFFERENZA DI QUELLI DISPONIBILI IN COMMERCIO
ESSENDO NATURALE NON DANNEGGIA GLI ELEMENTI DI RUBINETTERIA
REALIZZARE UNO SPRAY ANTICALCARE E' SEMPLICISSIMO!
PER PRIMA COSA E' NECESSARIO UTILIZZARE UNO SPRUZZINO
A CUI VANNO AGGIUNTI CIRCA 100 ML DI ACETO BIANCO
DEL BICARBONATO DI SODIO
ED EVENTUALMENTE UN PAIO DI CUCCHIAI DI DETERSIVO PER I PIATTI
UN'ALTERNATIVA PER ELIMINARE LE INCROSTAZIONI DI CALCARE
O TRACCE DI MUFFA DAL BOX DOCCIA
CONSISTE NEL CREARE UNA MISCELA OTTENUTA CON TRE CUCCHIAI DI BICARBONATO
TRE DI ACETO BIANCO
E UN CUCCHIAIO DI ACQUA DISTILLATA
MISCELATI INSIEME QUESTI INGREDIENTI FORMANO UNA PASTA
CHE DOVRA' ESSERE SFREGATA CON UNA SPUGNA SULLE ZONE DA TRATTARE
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acetobiancoecalcare.htm
14 dicembre 2017 8:30
i piace
Commenta
Commenti
Franco Genre
Franco Genre Ciao Silvia Errico, GRAZIE per la collaborazione. ciaooo Franco
Mi piace
· Rispondi · 12 dicembre alle ore 16:32
Gestire
Santaanna Azzarelli
Santaanna Azzarelli Grazie dei tuoi consigli, sono cose che faccio da tempo e li consiglio alle mie amiche. Io uso l aceto per tutto, lavatrice, capelli, mani, pentole da sgrassare, piatti, vetri, pavimenti.......per nn parlare del bicarbonato grande alleato delle casalinghe. Se poi devo togliere del calcare in bagno uso la coca cola, è l unico alimento nocivo che mi collabora alle pulizie
Mi piace
· Rispondi · 1 h
Rimuovi
Franco Genre
Franco Genre Ciao Santaanna Azzarelli, GRAZIE DI CUORE per la tua testimonianza. Lo sai che ODIO i PRODOTTI CHIMICI, grandi alleati dei DELINQUENTI, ed odiando le CONGREGAZIONI A DELINQUERE ODIO pure questi PRODOTTI. "principi attivi" compresi. Quindi porterò a conoscenza la tua per TUTTI importante esperienza. ciaooo Franco
Mi piace
· Rispondi · Adesso
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/santaannaazzarelliacetococa.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Lun 18 Dic 2017 - 14:13

Un altro modo di usare l'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO:
Chiedo ancora scusa se mi stò ripetendo con un altro consiglio che personalmente ritengo MOLTO IMPORTATE come il precedente e che ritengo coerente al discorso di sempre, in quanto questi "ALIMENTI ESSENZIALI" e PRODOTTI NATURALI, SOSTITUISCONO QUEI "PRODOTTI CHIMICI" che dovrebbero avere stampato sulla confezione la testa da morto, che invece la PUBBLICITA' SPAZZATURA ci fà portare a casa come se dentro questi noi ci fossimo nati, in quanto li maneggiamo ormai con tanta disinvoltura non inconsapevoli dei danni alla SALUTE CHE QUESTI CI CAUSANO. Sulla pagina trovi l'uso del BICARBONATO DI SODIO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" che circola nel tuo sangue, e che quindi non potrà MAI causarti alcun danno, come invece i danni te li causano, in ogni modo i PRODOTTI CHIMICI (VELENO PURO), che la pubblicità spazzatura ti fà vedere e ti racconta innocui per la tua vita.
L'ACETO ed il BICARBONATO DI SODIO sono PRODOTTI NATURALI che non possono mancare in nessuna cucina, e come tali hanno un impiego NATURALE che i media, dei quali la TV, ci ha fatto perdere i pregi con il loro LAVAGGIO DEL CERVELLO con la PUBBLICITA' SPAZZATURA. Uno dei loro NATURALI impieghi sul video sotto.
Sulla pagina trovi l'uso del BICARBONATO DI SODIO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" che circola nel tuo sangue, e che quindi non potrà MAI causarti alcun danno, come invece i danni te li causano, in ogni modo i PRODOTTI CHIMICI VELENO PURO), che la pubblicità spazzatura ti fà vedere e ti racconta innocui per la tua vita.
Il BICARBONATO DI SODIO, oltre che essere un "ALIMENTO ESSENZIALE", quindi BASE DELLA MIA VITA, ha una versatilità incredibile e come altri "ALIMENTI ESSENZIALI", quali il BORO e l'ACIDO CITRICO che troverete su questa pagina, sono capaci di aiutare l'uomo nelle più svariate occasioni. Questo proprio perchè sono la BASE della vita, sia animale che vegetale. L'articolo riporta delle informazioni che ritengo "perse" causa l'elettrodomestico TV, di cui le aziende con la loro pubblicità SPAZZATURA, fanno di tutto perchè ciò avvenga, onde poter rifilare al povero utente i loro prodotti, il più delle volte CANCEROGENI in quanto PRODOTTI CHIMICI, dai quali ne ricavano degli utili incredibilmente alti alla faccia della SALUTE UMANA.
Se vuoi fare la doccia utilizzando un sapone 100% naturale e privo di sostanze chimiche è possibile ed è davvero semplice da realizzare!
ECCO COSA TI SERVE:
1) una barra di sapone
2) una grattugia da cucina
3) latte di cocco
4) una brocca d'acqua
5) una pentola
6) una bottiglia di plastica
Prima di tutto è necessario grattugiare il sapone e metterlo nella pentola ed accendere il fornello ad una temperatura medio bassa.
A questo punto aggiungiamo l'acqua, un litro per ogni barra di sapone utilizzata.
Riscalda il tutto fino ad ottenere una miscela liquida e successivamente aggiungi circa 250 millilitri di latte di cocco.
In questo modo la tua soluzione diventerà un sapone liquido idratante.
Infine una volta lasciata raffreddare mettilo in una bottiglia di plastica, possibilmente con un tappo con dosatore.
Si tratta di una soluzione economica e sopratutto naturale priva di composti chimici ed è quindi ideale per la pulizia del corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/saponeliquidonaturale.htm
Detersivo lavatrice liquido.
200 g sapone di Marsiglia
• 100 g di bicarbonato
• 5 litri d’acqua
• 200 g di BORACE
è il migliore tra gli sbiancanti il cui BORO è tra gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che dovremmo ingoiare giornalmente a piccolissime dosi in quanto ANTIDOLORIFICO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/boroc.htm
 lo trovi in drogheria o da chi vende prodotti chimici.
• Olio essenziale
Per la preparazione del detersivo lavatrice fai da te liquido dobbiamo mettere l’acqua in una pentola e porla sul fuoco. Quando l’acqua raggiunge il punto di ebollizione, spegniamo e aggiungiamo il sapone di Marsiglia. Anche in questa ricetta il sapone dovrà essere stato precedentemente ridotto in pezzetti. Una volta versato nell’acqua, cominciamo a mescolare, cercando di evitare che si formino grumi e che il sapone si addensi troppo.
A questo punto, copriamo la pentola con uno strofinaccio e lasciamo risposare il tutto fino a raffreddamento completo. Ci vorrà probabilmente qualche ora. Passato questo tempo, versiamo il bicarbonato e continuiamo a mescolare. Per favorire l’assorbimento del bicarbonato possiamo usare delle fruste o un frullatore ad immersione. Versiamo dunque il composto ottenuto in bottiglie di plastica o vecchi recipienti di detersivi che abbiamo conservato (e sciacquato accuratamente).
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/saponeliquidolavatrice.htm
Avete in casa del bicarbonato? Bene, è un prodotto versatile dalle molte proprietà, ecco come usarlo efficacemente.
SOS igiene in casa, attenzione agli oggetti a rischio germi
"Il bicarbonato è un prodotto molto conosciuto e comune, ma sapete quanti e quali utilizzi può avere in casa? I motivi per considerarlo un prezioso alleato sono tanti.
Per lavare frutta e verdura
Uno degli usi più comuni del bicarbonato è quello di aggiungerlo a una ciotola d’acqua dove immergere poi frutta e verdura in modo da pulire in profondità gli alimenti e sfruttare la sua azione disinfettante.
Sgrassa e pulisce le superfici
Il bicarbonato può sostituire gran parte dei detersivi, basta diluirlo in acqua e diventa un pratico detergente multiuso, capace di avere la meglio anche in caso di sporco ostinato. Volete un esempio? Impastatelo con un poco d’acqua e passatelo sulle incrostazioni carbonizzate del forno, le eliminerà. Diluendo uno o due cucchiai di bicarbonato in mezzo litro d’acqua e farà tornare pulite le piastrelle del bagno. Più è concentrato più è efficace, ma è bene ricordare che essendo una polvere non si scioglie, quindi non superate i 4 cucchiai per litro. Cliccate sul link per scoprire tutti i modi in cui usarlo per le pulizie di casa.
Fa tornare brillante l’argenteria
Le occasioni per utilizzare il bicarbonato sono davvero tante: potete pulire l’argenteria ossidata, senza peraltro che si formino aloni né graffi, semplicemente spargendo un poco di polvere su una spugnetta umida e sfregare l’argenteria.
Combatte i cattivi odori
Il bicarbonato ha anche la capacità di assorbire gli odori. Fate una prova mettendone un po’ in una ciotolina che lascerete in frigorifero o nella scarpiera, vi accorgerete subito di quanto è efficace contro i cattivi odori in casa.
Per i giochi dei bimbi
Volete proteggere i vostri figli dai batteri? Igienizzante i loro giocattoli, pulendoli con del bicarbonato sciolto in acqua.
Anche sui tessuti
Non temete di utilizzarlo anche sui tessuti: se avete dei tappeti e volete ravvivarne i colori, cospargetelo sui tappeti, lasciatelo agire per qualche ora, infine passate l’aspirapolvere e vedrete come i colori avranno ripreso brillantezza.
Detergente a zero impatto ambientale
Prodotto assolutamente green, il bicarbonato non ha bisogno di additivi, conservanti, profumi o altre sostanze che possono danneggiare l’ambiente o dar luogo a reazioni allergiche.
Nemico dei batteri
Essendo leggermente alcalino, crea un ambiente sfavorevole ai batteri, che amano vivere in ambienti neutri o acidi; ecco perché può vantare proprietà disinfettanti, igienizzanti e antimuffa.
Non solo per l’igiene domestica
Oltre che per l’igiene domestica, il bicarbonato vanta sorprendenti proprietà: diluito in un bicchiere d’acqua può aiutare la digestione. Non solo, con il limone contribuisce a migliorare il rapporto acido-basico dell’organismo e sono molti gli utilizzi di bicarbonato e limone come rimedio naturale. Molte soluzioni utilizzate per l’igene orale contengono bicarbonato ed è anche un prodotto di bellezza capace di migliorare l’aspetto di pelle e capelli. Viste le proprietà anti odore, con il bicarbonato si può realizzare un deodorante ecologico e fai da te."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/bicarbonatodisodioaless.htm
INCROSTAZIONI E CALCARE: PASSATE ACETO BIANCO E BICARBONATO SUL VETRO DELLA DOCCIA

IL RISULTATO VI SORPRENDERA'

COME FARE PER PULIRE IL BOX DOCCIA IN MODO EFFICACE, SEMPLICE E NATURALE?

BASTA UTILIZZARE DUE ELEMENTI PRESENTI IN OGNI CUCINA

OSSIA L'ACETO BIANCO ED IL BICARBONATO DI SODIO

L'ACETO E' UNO DEI MIGLIORI RIMEDI NATURALI CONTRO I DEPOSITI DI CALCARE

MENTRE IL BICARBONATO E' UTILE SPECIALMENTE NELLA PULIZIA DEL PIATTO DOCCIA

SE MISCELATI INSIEME ACETO BIANCO E BICARBONATO FORMANO UN POTENTE ANTICALCARE

CHE A DIFFERENZA DI QUELLI DISPONIBILI IN COMMERCIO

ESSENDO NATURALE NON DANNEGGIA GLI ELEMENTI DI RUBINETTERIA

REALIZZARE UNO SPRAY ANTICALCARE E' SEMPLICISSIMO!

PER PRIMA COSA E' NECESSARIO UTILIZZARE UNO SPRUZZINO

A CUI VANNO AGGIUNTI CIRCA 100 ML DI ACETO BIANCO

DEL BICARBONATO DI SODIO

ED EVENTUALMENTE UN PAIO DI CUCCHIAI DI DETERSIVO PER I PIATTI

UN'ALTERNATIVA PER ELIMINARE LE INCROSTAZIONI DI CALCARE

O TRACCE DI MUFFA DAL BOX DOCCIA

CONSISTE NEL CREARE UNA MISCELA OTTENUTA CON TRE CUCCHIAI DI BICARBONATO

TRE DI ACETO BIANCO

E UN CUCCHIAIO DI ACQUA DISTILLATA

MISCELATI INSIEME QUESTI INGREDIENTI FORMANO UNA PASTA

CHE DOVRA' ESSERE SFREGATA CON UNA SPUGNA SULLE ZONE DA TRATTARE
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acetobiancoecalcare.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Gio 21 Dic 2017 - 8:52

Sui vaccini non servono parole, quindi non sapendo cosa dire mi permetto di riportare questo video che spero sia abbastanza chiaro nel suo complesso.
Ho estrapolato pagina per pagina in quanto nei video, le frasi passano sempre troppo in fretta e non si riesce mai a leggere tutto e connetterlo chiaramente-

Dato che nel video si parla di FORMALDEIDE, ecco che mi permetto di informare che cosa sia e quali danni causa l'inalazione di questa, immaginiamo l'ingoiandola o iniettandola con i vaccini:
"La formaldeide è sostanza altamente cancerogena con cui abbiamo a che fare quotidianamente, è una delle principali cause di asma e di altri sintomi. Legambiente e l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (AIRC) lanciano l’allarme: la formaldeide è uno dei cancerogeni più letali per l’uomo!

Dopo vari studi condotti la AIRC sin dal 2004 ha inserito la formaldeide nell’elenco delle sostanze considerate con certezza cancerogene per la specie umana, sia per inalazione che ingestione. [1]

La cancerogenicità è stata accertata anche sui roditori, dove la formaldeide provoca un tasso di incidenza di cancro al naso ed alla gola superiori al normale; la formaldeide è in grado di interferire con i legami tra DNA e proteine.
Ma cos’è la formaldeide?

E’ un composto organico appartenente alla vasta famiglia degli aldeidi, presente sia in forma gassosa (a temperatura ambiente) che liquida (con trattamenti chimici). Molto utilizzata nell’industria (anche alimentare), solo recentemente – come spesso purtroppo accade – è stata scoperta la sua tossicità. All’olfatto si presenta con odore forte e pungente, a volte irritante per occhi, naso, gola e polmoni. Nonostante la nocività, tuttavia, il legislatore italiano tarda a riformare la normativa che, tranne per alcune sporadiche norme per pochi prodotti, continua ad ammetterne l’uso indiscriminato nella produzione di svariati beni.

A preoccupare oggi gli studiosi il fatto che mentre la scienza scopriva gli effetti dannosi sulla salute dell’uomo, la formaldeide viveva il suo massimo “periodo di diffusione” proprio grazie all’assenza di disposizioni che ne hanno consentito l’uso in molti prodotti.
Dove si trova?

La sua eccezionale caratteristica battericida, la sua solubilità e la capacità reattiva con altre sostanze, infatti, hanno sicuramente favorito la diffusione dell’utilizzo della formaldeide nell’industria: da anni è adoperata con larghissimo impiego nella fabbricazione di, resine sintetiche, colle, solventi, conservanti, disinfettanti e deodoranti, detergenti, cosmetici, tessuti.

Ma è soprattutto il suo utilizzo per la conservazione degli alimenti, che desta maggiore allarme. Percentuali di formaldeide si possono trovare negli alimenti che subiscono processi di conservazione o disinfezione: il suo uso viene consentito anche come conservante alimentare in alcuni cibi, dove viene immesso come “additivo” e la sigla di “conservante E240” (occhio all’etichetta) ed anche E239 (ottenuto dalla sintesi della formaldeide ed ammonio).

L’E239 si usa come conservante contro i funghi nel caviale, formaggio (sempre nel formaggio provolone), acciughe, conserve di pesce.

La formaldeide, insieme all’urea, è impiegata come vernice collante di pannelli in legno di truciolato, nobilitato o Medium-density fibreboard, è contenuta nei pannelli fonoassorbenti dei controsoffitti, nelle pareti divisorie degli uffici open space. Negli anni tende a volatilizzarsi nell’ambiente circostante. [2]

La formaldeide è presente in molti prodotti casalinghi. L’industria ne fa largo uso per la fabbricazione di colle, resine, solventi, vernici, tessuti, per la produzione di detergenti, saponi, detersivi per piatti e indumenti, per la produzione dei cosmetici (prodotti per le unghie, lozioni per capelli, fondo tinta, creme, mascara, colluttori), per la produzione di deodoranti e disinfettanti.

E’ spesso presente negli imballaggi, nella colla usata nel cartone pressato o nel cartone utilizzato per il rivestimento di libri, riviste, giornali; negli inchiostri e in alcune confezioni per alimenti (in genere, carta per alimenti, cartone e imballaggi provenienti da legno riciclato; in taluni casi anche lattine).

Una delle principali cause di produzione di inquinamento da formaldeide casalinga è tuttavia legata alle suppellettili: questo pericoloso composto viene infatti rilasciato da alcune suppellettili (soprattutto quando nuove di zecca) in legno pressato, dai mobili in truciolato, compensato o comunque multistrato, da alcune suppellettili in materiale composito a media densità di fibra (MDF) ed in generale da tutti i mobili sui quali vengono utilizzate colle e solventi con formaldeide.

Anche alcuni tipi di parquet sono causa di rilascio nell’aria di formaldeide. La formaldeide è usata altresì per l’isolamento di materiali, sotto forma di schiuma isolante (UFFI).
Come Difendersi?

Anche se nelle nostre case e negli oggetti di uso comune la formaldeide è presente spesso a basse concentrazioni, ciò non significa che circondati da una moltitudine di prodotti contenenti questo composto cancerogeno, con il tempo possono svilupparsi danni irreparabili.

I primi sintomi sono tosse, nausea, difficoltà respiratorie, asma, reazioni cutanee e reazioni allergiche.

Più che essere allarmisti, però, dobbiamo essere attenti e previdenti.

Considerata la normativa italiana, eccessivamente permissiva sull’uso industriale della formaldeide (c’è da registrarsi solo una più restrittiva misura per l’uso nel legno truciolare, che non può superare determinate dosi), l’unica difesa per l’uomo è la giusta informazione.

Legambiente da tempo promuove una campagna informativa per evitare il contatto con questo pericolosissimo inquinante, soprattutto in casa. Ecco i principali consigli:

Ventilare spesso i locali di casa, per evitare l’accumulo nelle stanze di formaldeide sprigionata dall’uso di detergenti, solventi, colle, mobili, ecc.

Chiudere bene i flaconi dei prodotti per la pulizia e la manutenzione, e confinarli in armadi ben chiusi e lontani dalle scorte alimentari.

Adornare la propria abitazione con piante d’appartamento: la loro presenza riduce la quantità di inquinamento.

Fumo: evitare di fumare in casa pulire la canna fumaria in modo che il fumo non si diffonda mai all’interno della casa. Utilizzare, quando si cucina, la cappa di aspirazione ed arieggiare i locali dopo aver cucinato. Infatti tra le sostanze contenute nel fumo del tabacco ci sono: il MONOSSIDO DI CARBONIO: ostacola l’azione dei muscoli e del cervello; La FORMALDEIDE è un gas irritante impiegato dalle industrie nella lavorazione delle stoffe, carta, legno e coloranti; Il CATRAME si deposita nei bronchi e nei polmoni e può provocare il cancro; Il POLONIO 210 è una sostanza radioattiva: fumare 20 sigarette al giorno equivale, in un anno, a 300 radiografie al torace [3] e altre [4].

Preferire mobili, parquet, vernici, solventi e colle per tappezzerie e mobili con l’etichetta Ecolabel (marchio convenzionale ecologico). Da evitare mobili di cartone pressato, in truciolare o con materiale multistrato e composito: se per necessità siete costretti ad acquistarli, esponeteli per qualche giorno all’aria aperta, prima di introdurli e sistemarli in casa.

Preferire sempre mobili in legno massiccio (costano di più) o in generale mobili contrassegnati con la classificazione E1 (a bassa emissione di formaldeide) o FF (senza formaldeide).

Se andate ad abitare in una casa mobiliata con suppellettili trattate con formaldeide, arieggiate per qualche giorno i locali oppure arieggiate la mobilia lasciandola per qualche giorno all’aperto, se possibile: il rilascio di formaldeide nell’aria è progressivo (in altissime percentuali quando i mobili sono nuovi), andando via via diminuendo col tempo (dopo due anni gran parte delle sostanze nocive sono state già rilasciate: ecco perché se dovete acquistare mobili in cartone pressato, truciolare o multistrato, preferite quelli usati).

Occhio ai cosmetici e ai deodoranti, soprattutto quelli per ambienti: la maggior parte contengono terpeni, sostanze che combinandosi con l’aria danno origine a formaldeide. Per l’igiene personale preferibile usare cosmetici con l’etichetta di garanzia europea Ecolabel.

Nella costruzione o nella ristrutturazione delle case, utilizzate sempre materiali naturali. Preferire sempre tessuti naturali per l’arredamento. Posare le moquette “tirate” piuttosto che con l’uso di colle."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/formaldeide.htm

Brandi Vaghan
Ex rappresentante farmaceutica MERK
Fondatrice di LernTheRisk.org

Io ho lavorato per la Merk una casa farmaceutica e oggi sono quì a Roma
per sostenere la battaglia contro questa pesante agenda vaccinale.
Quì in Italia stanno approvando una legge che imporrà altre 30 dosi vaccinali ai bambini.
E' stata vagliata in fretta e furia dal Parlamento.
E' terribile ciò che sta accadendo qu' è che i politici stanno anteponendo
le aziende farmaceutiche ed il loro interessi personali alla salute dei bambini italiani.

PERCHE' HAI LASCIATO IL TUO ALVORO ALLA MERK?
Mentre lavoravo per la Merk, ho visto un farmaco prodotto da loro [il Vioxx]
che ha di fatto ucciso migliaia e migliaia di persone.
Alla fine questo prodotto è stato ritirato dal mercato
ma già da prima era ben noto che questo farmaco causava l'infarto.
Quindi io ho visto dal di dentro la completa corruzione.
Prima di cominciare a lavorare per una casa farmaceutica ero davvero convinta
che lavorassero per il bene delle persone
ma quello che ho visto stando dentro,
il modo in cui ho visto mettere il profitto sopra la vita umana, sopra la salute.
Questo mi ha davvero aperto gli occhi
E' più tardi, quando nacque mio figlio, sei anni fa
ho iniziato a fare ricerca sui vaccini. E quando l'ho portato nello studio del pediatra lui mi disse:
<>.
Questo perchè io avevo avuto un parto naturale al di fori del sistema medico.
E quindi disse: <>.
Io gli risposi: <>.
Lui disse <>.
<quindi farò come dico io>>.
Da allora ho trascorso migliaia di ore a studiare i vaccini
e alla Merk ci hanno spiegato molto bene come leggere i dati.
E i dati sono molto chiari.
La scienza indipendente mostra che nei vaccini ci sono sostanze tossiche
che stanno causando dei problemi di salute nei nstri bambini.

QUALI INTERESSI CI SONO INTORNO AI VACCINI?
Questa è una delle cose che ho iniziato a studiare di recente.
Mi sono resa conto che il mercato dei vaccini sta portando un sacco di soldi
alle case farmaceutiche.
Al momento il mercato dei farmaci è stato saturato
c'è competizione in questo campo.
Invece per quanto riguarda i vaccini
al momento ci sono 300 prodotti in fase di sviluppo, per i bambini e adulti.
In modo che possono vaccinare praticamente qualsiasi cosa,
comprese le malattie causate dagli stessi vaccini.
Quindi al momento le case farmaceutiche guardano ai vaccini per costruire i loro affari
e infatti esiste un report redatto da un organo ufficiale dell'industria farmaceutica
che mostra come Glaxo Smith Kline stia disinvestendo dall'oncologia
e sta spostando tutti gli investimenti nei vaccini.
In questo momento il mercato dei vaccini è un giro di affari di circa 25 miliardi di dollari
ma si calcola che nei prossimi 10 anni salirà a 100 miliardi di dollari.

QUALE E' LA POSIZIONE DEI MEDICI NEGLI USA?
In merito ai vaccini, ci sono sempre più persone che stanno uscendo allo scoperto.
Si tratta di medici molto competenti, scienziati, ricercatori
che si oppongono sempre più spesso a dicono:
<>
Sembra proprio che i vaccini causino questi problemi di salute
e c'è ancora bisogno di studiarli
poichè gli unici studi che affermano che i vaccini sono sicuri
sono stati effettuati dalle stesse case farmaceutiche che fanno profitti su di essi.
Dunque non ci sono delle ricerche realmente indipendenti
commissionate dalle case farmaceutiche.
Ma al contrario ci sono delle ricerche non finanziarie dalle case farmaceutiche
che non mostrano i collegamenti con tutte le patologie infantili
come le malattie auto-immuni o quelle neurologiche
che negli usa abbiamo visto schizzare alle stelle negli ultimi tempi.

QUALI SONO GLI EFFETTI DELLE VACCINAZIONI NEGLI USA?
Quello che sta accadendo negli Stati Uniti è un importante esempio di cosa succede
quando si vaccina la popolazione in modo così massiccio.
Negli USA si impongono ai bambini più vaccini che in qualsiasi altro paese al mondo
e abbiamo i bambini più malati.
Metà dei bambini hanno delle malattie croniche.
30milioni di bambini hanno l'asma, 16 milioni hanno allergie
malattie auto-immuni, cancro, diabete di tipo A
stanno tutte schizzando alle stelle.
E torno a ripetere che le ricerche realmente indipendenti mostrano la connessione
tra gli additivi contenuti nei vaccini e queste malattie
e infatti c'è una lunga lista di effetti collaterali sui bugiardini dei vaccini.
Dunque se i vaccini fossero davvero sicuri e non causassero danni
gli Stati Uniti dovrebbero avere la popolazione infantile più sana del mondo.
E non solo i bambini, ma anche gli adulti.
E invece è la più malata ad ogni età.
E infatti in USA si somministrano più vaccini che in qualsiasi altro paese al mondo
e abbiamo il più alto numero di mortalità infantile di tutto il mondo occidentale.
Quindi è chiaro che questi vaccini non stanno rendendo i nostri bambini più sicuri
e non si tratta di una coincidenza.
E' molto semplice collegare i puntini se vuoi fare una ricerca vera.
Oggi negli USA la seconda causa di mortalità infantile è il cancro
fino a poco tempo fà questa era una malattia diffusa tra gli adulti
ed ora la stiamo vedendo salire alle stelle tra i bambini.
Ora uno degli ingredienti dei vaccini è la formaldeide
che tutta la comunità scientifica riconosce come elemento cancerogeno
quando viene inalata.
Però, per qualche magica ragione, quando la inietti in un bambino
e le case farmaceutiche stanno facendo molti soldi questo,
a quel punto diventa sicura.
E' chiaro che questa è la causa dell'innalzamento del tasso di diffusione del cancro infantile negli USA.
La prova è lì.
Dobbiamo essere capaci di guardare oltre quello che ci hanno detto
perchè questa non è una coincidenza.

PERCHE' I VACCINI CONTENGONO TOSSINE?
Spesso le persone mi chiedono <>
La ragione per cui aggiungono sostanze tossiche nei vaccini
è quella di incrementare la risposta anticorpale.
Iniettare qualcosa nel braccio non è la via naturale per stimolare il nostro sistema immunitario.
Quindi iniettano delle tossine nel braccio
per innalzare la risposta anticorpale.
Il sistema immunitario funziona in modo molto complicato
agisce su diversi livelli.
E quindi l'innalzamento degli anticorpi è solo uno degli aspetti
Ma per passare i test che il governo ha istituito per poterli immettere sul mercato
i vaccini devono produrre una risposta anticorpale.
Per questo vi aggiungono degli adiuvanti e delle tossine,
in modo che possono raggiungere qual livello di risposta anticorpale
che gli consenta di immettere i vaccini sul mercato.
Ma quando non aiuta a creare immunità.
Non facciamo altro che creare antigeni alle tossine.

E in questo modo le tossine iniziano a circolare nel nostro organismo
Peraltro senza passare attraverso comuni sistemi di disintossicazione
e non vengono filtrati come accade per il cibo che mangiamo, l'acqua, l'aria....
e quindi si accumulano nel nostro corpo.
E ad ogni vaccino si accumulano più tossine e il danno diventa peggiore.
Inoltre i danni possono non mostrarsi subito perchè queste sostanze hanno bisogno di tempo
e per essere assorbite dal corpo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vaccinimerkvideo.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Gio 21 Dic 2017 - 14:38

Tranquilli, non sono quì per allarmare le persone che vogliono vaccinare i loro figli, o quelle che devono farlo, ma solo per sottoporre loro un fatto che ritengo molto importante e che devono tenere presente subito dopo la vaccinazione, poichè il rischio lo ritengo GRANDE.
Premetto che non sono medico, quindi non sono in grado di dare consigli in merito, ma data la mia esperienza di molti anni, dal lontano 1992 quindi di 25 anni, che ingoio l'ACIDO ASCORBICO ed il SELENIO giornalmente, ed ho aggiunto nel tempo altri "ALIMENTI ESSENZIALI" quali il CLORURO DI MAGNESIO, il BICARBONATO DI POTASSIO, la vitamina D ed altri, che nonostante i 4 (quattro) interventi subiti dal 2016 al 2017, quindi nel giro di 12 mesi, con periodi di permanenza ospedaliera di regolari controlli mattutini, della pressione sanguigna, con valori regolari di 130-70, della Saturazione dell’ossigeno nel sangue con un valore mai sotto i 95, e naturalmente la febbre rilevata dall'orecchio MAI SOPRA I 36.5 gradi.
Questi sono dati che si possono controllare in ogni momento.
Ma non solo questo, è dal 1992 che non ho mai più avuto febbre, in nessuna occasione, nonostante che non mi sia mai vaccinato, non ho mai avuto l'influenza o altre malattie comuni alla mia età di 60 e ad oggi 77 anni.
Quindi ecco che con la mia esperienza vissuta e vissuta con molte altre persone giorno dopo giorno, che stanno facendo come me, come ad esempio mia moglie, mi permetto, oltre a portare a conoscenza del rischio di malattie che possono causare sia il VACCINO che la TACHIPIRINA (PARACETAMOLO) come descritto sotto, voglio anche portare a conoscenza che ingoiando l'ACIDO ASCORBICO o somministrandolo ai bambini vaccinati, questo evita loro questa febbre causata dai VACCINI appena subiti.
LE DOSI?
In proposito un altro libro di Irwin Stone recita:
"pagina 4/7------meccanismo biochimico ereditario FEEDBAK
I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario feedback, che aumenta la sintesi di ACIDO ASCORBICO da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un'importante fattore nell'assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di ACIDO ASCORBICO che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L'Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l'Homo Sapiens come mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell'inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta, l'Homo Sapiens Ascorbicus."
ed ancora
"pagina 3/7------le dosi ingerite causa il suo incidente e guarigione
Nel maggio del 1960, all'incontro di Mineapolis, fui eletto Vice Presidente della società Americana dei mastro birrai, un'associazione alla quale ho partecipato a lungo. Questo significava che sarei diventato presidente nel 1962-63. Dopo l'incontro decidemmo di trascorrere una vacanza alle Blak Hills, Sud Dakota e visitare il monte Rushmore ma non ci arrivammo mai. Fuori Rapid Citym Sud Dakota, fummo vittime di un grave incidente automobilistico, in cui un ubriaco che guidava contromano a 150 km/h fece una collisione frontale con la nostra vettura. Mia moglie ed io fummo gravemente feriti e l'unica ragione per cui ci salvammo fu che prendevamo regolarmente mega dosi di ACIDO ASCORBICO da decenni. Non andammo mai in shok profondo, condizione letale per la maggior parte delle vittime di incidenti, e fui personalmente in grado di verificare le notevoli qualità curative dell'ascorbato, assumendone una dose di 50 fino a 60 grammi al giorno durante la nostra convalescenza. Mia moglie si rimise presto e mi fece da "infermiera". Subii cinque operazioni serie senza nessun trauma chirurgico e le mie numerose lesioni alle ossa guarirono così in fretta che fui in grado di lasciare l'ospedale in meno di tre mesi; fare un viaggio in treno di verso casa per più di 3500 km e solo dopo ancora due mesi essere già in grado di tornare al lavoro nel mio laboratorio. Lasciai l'ospedale coi miei mezzi, con le stampelle, camminando con delle gambe che il dottore predisse non sarei stato in grado di usare per almeno un anno. La mia laringe fu danneggiata da una parte del volante che mi ferì profondamente la gola e i dottori persero la speranza, dicendomi che non avrei più proferito parola. Con l'aiuto di megadosi di ascorbati, risolsi lentamente il problema e fui in grado di riprendere a tenere discorsi pubblici in qualità di presidente della società scientifica, anche se con tono di voce leggermente diverso. Se chiedete a mia moglie vi dirà che ora parlo anche troppo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/irwinstone50anni.pdf
Da un libro di Irwin Stone, la pagina recita:
"1.1.1.6 HOMO SAPIENS ASCORBICUS
La correzione quotidiana completa ed a lungo termine della antica mutazione dei primati che ha dato luogo al difetto genetico per il GLO dell’Homo Sapiens, attraverso l’ingestione ripetuta di ascorbato ai livelli richiesti, avrebbe tali e tanti effetti salutari (3, 12, 13) su tali e tanti processi umani fisiologici e patologici che sarebbe equivalente alla creazione di una nuova sottospecie umana, una sorta di “Superman” biochimico, che sarebbe più robusto, più forte e più resistente alle malattie ed agli stress e che avrebbe una durata di vita molto più lunga. Gli effetti della inversione_ chimica di questa mutazione sono stati passati in rassegna con i pochi dati disponibili fino al 1971 (3).
A queste “sottospecie” indotte biochimicamente ho dato il nome di “Homo Sapiens Ascorbicus” per distinguerle dal resto della popolazione Homo Sapiens Scorbutica, in cui questo difetto genetico per il GLO è ancora in piena fioritura (5). Questa completa correzione dovrebbe iniziare con il concepimento dell’individuo, il che implica il coinvolgimento della madre. La madre dovrebbe sottoporsi al regime suggerito da Klenner molti anni fa e pubblicato recentemente (14). Esso comprende l’assunzione di circa da 5 a 15 grammi di ascorbato al giorno per tutta la gravidanza e la lattazione e la somministrazione di ascorbato, dopo lo svezzamento, al neonato ogni giorno raggiungendo 1 grammo alla fine del primo anno. Durante l’adolescenza l’assunzione giornaliera di ascorbato aumenta di 1 grammo al giorno per anno di età fino ai dieci anni e da lì in poi almeno 10 grammi al giorno. Con tale regime il feto si sviluppa nel normale ambiente uterino abbondante in ascorbato ed evita l’attuale comune nascita stressante dopo nove mesi di scorbuto sub-clinico intrauterino.
Nel corso degli anni Klenner ha trattato con successo parecchie centinaia di gravidanze, con travaglio facile, in cui sono state evitate le attuali insidie delle emorragie della madre e delle sofferenze respiratorie del neonato. Egli ha anche fatto partorire i quattro gemelli Fultz, i primi quattro gemelli sopravvissuti nel sud degli Stati Uniti. Il risultato egregio e facilmente evidente di tale procedura è stato la buona salute e la robustezza del neonato. Se si dovesse presentare un qualche stress inaspettato, l’assunzione di ascorbato dovrebbe essere adeguata di conseguenza.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/omosapiens.htm

Tenendo presente quanto sopra detto da Irwin Stone, ora mi permetto di riportare le mie dosi di ACIDO ASCORBICO in caso di necessità, che sono di 3 cucchiaini in un dito di acqua di rubinetto ogni ora per 4-5-6 volte di fila e garantisco che i miei piccoli disguidi si sono sempre risolti in giornata.
Naturalmente la diarrea può essere un evento possibile, ma sò con certezza che questa NON CAUSA ALCUN DANNO.
Questo lo scrivo solo per informazione, ma non è un invito a fare come me.
Specificato questo, ecco che arrivo allo scopo di questa mia pagina che è di informare che sia i VACCINI che la TACHIPIRINA (PARACETAMOLO) hanno le medesime CONTROINDICAZIONI che sommandosi possono causare le malattie che gli articoli elencano sotto, ma sopratutto
AUTISMO
Quindi in casi di febbre conseguente alla VACCINAZIONE, EVITARE l'uso della TACHIPIRINA (PARACETAMOLO) per abbassare questa febbre, DEVE ESSERE UNA REGOLA, seguendo invece i consigli dei dottori riportati nella pagina in fondo, usando PRODOTTI NATURALI da loro nominati.

Dell'articolo in oggetto mi permetto di sottolineare questa parte che dice:
"Ecco i consigli del Dott. Claudio Sauro per abbassare la febbre troppo alta
Adulti: Se supera i 39° nell’adulto è sufficiente assumere 2 litri di acqua fresca di rubinetto con dentro spremuti 4 limoni , e la febbre si abbasserà come con il paracetamolo. Se proprio non si abbassa è consigliabile assumere 2 gocce di metamizlo sodico (novalgina) ogni mezz’ora, in modo da portare la febbre a 38,5, e non sotto i 38,5.
Bambini: Una goccia ogni ora si può dare anche nel bambino (di metamizolo sodico) e generalmente in tre ore la febbre si abbassa sotto i 38°. Nel bambino va tenuta più bassa che nell’adulto per il pericolo di convulsioni. Ma anche nel bambino funziona benissimo acqua e limone.
Inoltre non si ricorra agli antibiotici se non nei casi veramente necessari, spesso anche gli antibiotici abbassano le difese, fanno passare il mal di gola, ma puntualmente questo si ripresenta una settimana dopo. Ed allora bisogna agire in altro modo, stimolando le difese. Devo dire che io vedo moltissimi bambini, le mamme me li portano perché non guariscono con le cure del pediatra, ma in cosa consistono queste cure?? nella somministrazione di paracetamolo e di antibiotici. Quello che è più grave è che moltissimi bambini sono rachitici (torace a botte) e pochi pediatri hanno l’accortezza di prescrivere Vitamina D; ora il rachitismo predispone alle bronchiti inoltre determina una caduta del sistema immunitario. Vedo sempre, che tolto il paracetamolo, e somministrata Vit D i bambini guariscono, sempre e non si ripresentano le bronchiti o le tracheiti o le faringiti."

Ed ora ecco cosa scrive un altro articolo sui VACCINI riguardo alla CONTROINDICAZIONI ed evidenzio: ASMA, AUTISMO.
"Inoltre vi ricordiamo ancora una volta che:
- chiediamo specificatamente che ci venga fornita Bibliografia, NON di dati statistici, ma quella di studi clinico-medico-scientifici provati e pubblicati e NON sponsorizzati dalle case farmaceutiche, come lo sono tutti gli studi a favore dei vaccini, con Vs. dichiarazione scritta confermativa, sull’assoluta INNOCUITA' di tutti i vaccini "obbligatori per legge" e non (cioe' consigliati), e relative loro formulazioni, composizioni, descritte nelle schede tecniche dei vari produttori, (non bugiardini) che dovete fornirci assieme agli studi, che dimostrino anche l’assoluta assenza, nei vari vaccini da Voi utilizzati, di prodotti tossici e/o pericolosi (coadiuvanti, contaminanti) per la salute umana e/o animale.
Infatti e purtroppo sono in enorme aumento nei bambini e giovani vaccinati, anche in Italia, malattie, tipo: immunodepressione, allergie, asma, diabete, epilessia, autismo, distrofie, leucemie, sclerosi, cancri, malattie rare e gastrointestinali, obesita’, malattie autoimmuni, nascite con malformazioni, mutazioni genetiche, ecc.
vedi qui la Bibliografia sui Gravi danni dei Vaccini (2.000 studi pubblicati, che li dimostrano)
-------
A - Quali e dove sono reperibili le statistiche ufficiali Europee ed Italiane, riguardanti le malattie: distrofia, sclerosi (tutti i tipi), polio, autismo, leucemie, cancri, epilessie, meningiti, tubercolosi, varicella, pertosse, ecc., sui vaccinati di QUALSIASI vaccino, e su soggetti MAI VACCINATI di nessun vaccino ??
B - Quale e' l'organismo Europeo che effettua i controlli sulla tossicita' o meno di TUTTE le sostanze vaccinali presenti in TUTTI i Vaccini in commercio, anche dei possibili "contaminanti" e nanoparticelle, ben evidenziate dalle analisi del dr. Montanari
- vedi un suo articolo ri-pubblicato qui:
http://www.mednat.org/vaccini/contenuto_vaccini.htm
-------------
Il Responsabile del procedimento: dr. ZKZ

NdR: vedi Contenuto dei Vaccini + 2.000 studi medico clinico scientifici che dimostrano i GRAVI DANNI dei VACCINI

Breve commento alla lettera dell'ASL:
In questa Vostra lettera, NON vi sono i dati scientifici richiesti
Nessun dato relativo ad esperimenti in doppio cieco sui vaccini
Nessun dato su esperimenti con gruppo di controllo di bambini non vaccinati
Nessun dato sugli esami di laboratorio di controllo, da effettuare sui bambini prima di vaccinarli.
Nessun dato che dimostri come i vaccini abbiano causato la diminuzione di casi di poliomielite difterite, tetano, etc. (le malattie stavano già scomparendo decenni prima che fosse introdotto il vaccino, e la diminuzione dagli anni '50 in poi non costituisce alcuna prova dell'utilità della profilassi vaccinale, solo la constatazione della costanza di un trend di diminuzione, per altro spesso interrotto da un piccolo rialzo dei casi di malattie subito dopo una campagna di vaccinazione)
Nessun dato che induca ad avere più paura della malattia che non del vaccino
Nessun dato da contrapporre a numerosi dati scientifici da noi segnalati, nessuna pubblicazione scientifica da opporre ad interi libri da noi segnalati.

Niente, niente di niente.
-----------------
MECCANISMO dei DANNI dei VACCINI (descrizione dettagliata di tutti i Danni)
2.000 studi medico clinico scientifici che dimostrano i GRAVI DANNI dei VACCINI
La Merck ammette l'inoculazione del virus del cancro - La divisione vaccini della farmaceutica Merck, ammette l'inoculazione del virus del cancro per mezzo dei vaccini.
La sconvolgente intervista censurata, condotta dallo studioso di storia medica Edward Shorter per la televisione pubblica di Boston WGBH e la Blackwell Science, è stata tagliata dal libro "The Health Century" a causa dei sui contenuti - l'ammissione che la Merck ha tradizionalmente iniettato il virus (SV40 ed altri) nella popolazione di tutto il mondo.
Questo filmato contenuto nel documentario "In Lies We Trust: The CIA, Hollywood & Bioterrorism", prodotto e creato liberamente dalle associazioni di tutela dei consumatori e dall'esperto di salute pubblica, Dr. Leonard Horowitz, caratterizza l'intervista ad uno dei maggior esperto di vaccini del mondo, il Dott. Maurice Hilleman, che spiega perché la Merck ha diffuso l'AIDS, la leucemia e altre orribili piaghe nel mondo : https://www.youtube.com/watch?v=edikv0zbAlU
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vaccinistop.htm

Non usare il paracetamolo (Tachipirina), ecco quali sono i danni e come sostituirlo

Il paracetamolo, il principio attivo della famosa Tachipirina o dell’Efferalgan, viene consigliato da tutti i medici a qualunque età, persino ai neonati, ma i danni che compie nell’organismo sono profondi e possono manifestarsi anche dopo anni.

E’ così diffuso che è praticamente impossibile trovare qualcuno che non abbia mai utilizzato, fin da bambino o per i propri figli, almeno una volta la Tachipirina, e purtroppo nessuno sa che questo farmaco, crea danni che aumentano ogni volta che viene usato.

Il Dr. Roberto Gava, autore di numerosi libri di medicina, nel suo “L’Annuario dei Farmaci”, spiega che le normali dosi di paracetamolo possono causare:

asma
allergia
alterazioni ematologiche (del sangue)
vertigini
sonnolenza
difficoltà di concentrazione
secchezza orale
nausea
vomito
danni gravi al fegato

E quello che è più grave, citando il Dr. Gava è che

“Il problema è che il paracetamolo è un potente farmaco ossidante e consuma le scorte del nostro più importante antiossidante: IL GLUTATIONE! E per di più, quando il glutatione scarseggia, il paracetamolo svolge la sua potente azione epatossica.

Il paracetamolo viene consigliato anche ai bambini piccoli e ai neonati, pur sapendo che i bambini (e i neonati in particolare) sono poveri di sostanze antiossidanti (come il glutatione).

Se uno si aggiorna, sa che studi scientifici pubblicati nel 2008 e nel 2009 hanno dimostrato che l’assunzione di paracetamolo aumenta la probabilità dei bambini piccoli di ammalarsi di autismo.”

L’uso di paracetamolo abbassa il sistema immunitario, danneggia la produzione delle nostre sostanze antiossidanti e facilita quindi l’insorgenza di influenze, malattie infettive, degenerative e soprattutto il cancro.

Il Dott. Claudio Sauro infatti dice:

Vorrei invitare tutti a non far usa di paracetamolo anche per le più piccole cose, tipo una febbre di 37°, cosa che si vede comunemente fare da tutti ed ordinato a valanga perfino dalla classe medica, oltretutto il paracetamolo è un prodotto da banco che si può acquistare in farmacia anche senza ricetta, ed è considerato, anche grazie alla pubblicità, una panacea universale.

Il paracetamolo inibisce un enzima importantissimo, la glutatione perossidasi, è il principale enzima endogeno che abbiamo per neutralizzare i radicali liberi. Questo non è un segreto, stà scritto sul Harrison e su altri testi autorevoli come ad esempio Current Therapy. Il paracetamolo può causare se si superano i 4 gr/die un epatite abbastanza grave, la così detta “Epatite da Paracetamolo” che troverete su qualsiasi testo di medicina. C’è però da sottolineare che il bambino piccolo è particolarmente carente di glutatione perossidasi, per cui nel bambino l’epatite può essere più frequente. Non solo, ma il paracetamolo sopprime la glutatione perossidasi anche a dosi relativamente basse (1 gr/die), cioè a dosi che si usano comunemente in terapia, ma nel contempo causa una caduta delle difese immunitarie. Lo constato continuamente ogni giorno soprattutto in bambini con tracheiti e bronchiti che non guariscono ed ai quali le mamme sono solite dare il paracetamolo come panacea, tolto il paracetamolo guariscono subito.

Lo dico, perché il suo uso, se abbinato a qualsiasi chemioterapia naturale ne sopprime l’effetto immunostimolante, e cioè esattamente quello che si cerca di ottenere con le sostanze naturali immunostimolanti. C’è da dire che la febbre non andrebbe mai abbassata nell’adulto a meno che non superi i 39°, perché con la febbre è dimostrato che c’è maggior produzione di anticorpi, cioè la febbre è una reazione naturale dell’organismo per produrre anticorpi.

Come avevo spiegato negli articoli La Febbre rinvigorisce e ci rinnova anche mentalmente. Perché tanta paura? e Aumentare la temperatura del corpo è il segreto del benessere la temperatura corporea è un fattore importantissimo e abbassarla non fa altro che creare danni. Il nostro corpo funziona meglio ad una temperatura normale di 36.5 – 37 °C , mentre quasi tutti hanno una temperatura basale tra 35 e 36 °C.
Cosa fare quando abbiamo la febbre?

Questa domanda sorge spontanea e la risposta è che nell’adulto non è necessario fare nulla se la temperatura rimane sotto i 39 °C perché il nostro corpo sta lavorando al massimo per depurarsi, sciogliere le tossine e a tale temperatura ha un sistema immunitario 1000 volte più potente di quanto è presente ad una temperatura di 37 °C. Io negli ultimi due anni ho avuto due volte la febbre, non ho preso alcun rimedio, semplicemente digiunato e in un giorno la febbre è scomparsa e dopo mi sentivo completamente rinnovato e ripulito.
Ecco i consigli del Dott. Claudio Sauro per abbassare la febbre troppo alta

Adulti: Se supera i 39° nell’adulto è sufficiente assumere 2 litri di acqua fresca di rubinetto con dentro spremuti 4 limoni , e la febbre si abbasserà come con il paracetamolo. Se proprio non si abbassa è consigliabile assumere 2 gocce di metamizlo sodico (novalgina) ogni mezz’ora, in modo da portare la febbre a 38,5, e non sotto i 38,5.

Bambini: Una goccia ogni ora si può dare anche nel bambino (di metamizolo sodico) e generalmente in tre ore la febbre si abbassa sotto i 38°. Nel bambino va tenuta più bassa che nell’adulto per il pericolo di convulsioni. Ma anche nel bambino funziona benissimo acqua e limone.

Inoltre non si ricorra agli antibiotici se non nei casi veramente necessari, spesso anche gli antibiotici abbassano le difese, fanno passare il mal di gola, ma puntualmente questo si ripresenta una settimana dopo. Ed allora bisogna agire in altro modo, stimolando le difese. Devo dire che io vedo moltissimi bambini, le mamme me li portano perché non guariscono con le cure del pediatra, ma in cosa consistono queste cure?? nella somministrazione di paracetamolo e di antibiotici. Quello che è più grave è che moltissimi bambini sono rachitici (torace a botte) e pochi pediatri hanno l’accortezza di prescrivere Vitamina D; ora il rachitismo predispone alle bronchiti inoltre determina una caduta del sistema immunitario. Vedo sempre, che tolto il paracetamolo, e somministrata Vit D i bambini guariscono, sempre e non si ripresentano le bronchiti o le tracheiti o le faringiti.

Per chi non vuole usare neanche la novalgina (farmaco chimico), esistono alternative molto efficaci omeopatiche e naturali facilmente reperibili in farmaci:

Belladonna: L’omeopatia per la febbre consiglia di assumere Belladonna 5 CH 3 granuli ogni 2 ore
DR. RECKEWEG R1 Gocce: L’omeopata consiglia per la febbre (in caso di infiammazioni locali acute e croniche di natura infiammatoria, batterica o virale) all’inizio 10-15 gocce in poca acqua ogni mezz’ora per ½ – 1 giorno. Dopo il miglioramento, prendere stessa dose ogni 1-2 ore.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/tachipirinaparacetamolo.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Sab 23 Dic 2017 - 16:49

Ed ancora, il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA cosa farne oltre che berlo, come è proposto dal SISTEMA di cui una parte è la MEDICINA UFFICIALE che dovrebbe incaricarsi della MIA SALUTE?
Ti insaponano che questa è una BEVANDA SALUTARE, che personalmente considero invece un VELENO in quanto INSETTICIDA oltre che DROGA, faccia BENE ALLA SALUTE, ma avendo capito l'inghippo lo lascio bere ai PROPONENTI, e quindi ti sottopongo come usarlo per averne dei BENEFICI pratici. Ecco come lo propone il video in fondo pagina:
USALO PER STURARE con questo CAFFE', LAVANDINI, DOCCE e WATHER al posto degli INQUINANTI PRODOTTI CHIMICI VELENOSI ed ancora:
USALO COME INSETTICIDA NEI VASI E NEL GIARDINO per liberare le piante dalle lumachine, bruchi e parassiti.
Se sei un contadino ed hai qualche pianta da frutto fai come me e vedrai i RISULTATI!
Il materiale occorrente:
10 litri di acqua
1 kg. di ortiche
125 grammi di CAFFE' macinato da fare e NON i fondi
metti il tutto a macerare per almeno 10-15 giorni e poi filtra.
Prendi uno spruzzino di quelli che usi nell'orto e poi spruzza le piante da frutto prima della fioritura e se piove ripeti l'operazione.
Invece in giardino spruzza su tutti quegli ortaggi che possono attaccare i bruchi, le formiche o altri animaletti.
Per esempio sui cavolfiori, e ne vedrai delle fioriture magnifiche.  
Se le tue rose sono attaccate dai pidocchi spruzza questa acqua e ne vedrai i risultati con delle fioriture incredibili.
Personalmente l'ho spruzzato anche sui pomodori ottenendone dei risultati eccellenti. Vuoi provare? e mi dirai.......
QUANDO LA CAFFEINA E' TROPPO ELETTRIZZANTE
di Eric C. Strain e Roland R. Griffiths

La CAFFEINA è la sostanza psicoattiva più usata al mondo. Negli Stati Uniti si stima che oltre l80% degli adulti ne faccia un uso regolare. Il suo consumo si verifica di frequente in una varietà di contesti sociali culturalmente ben integrati, come il coffee break negli Stati Uniti, il tea time nel Regno Unito o la masticazione della kol nut in Nigeria. Negli stati Uniti, per esempio, il consumo di CAFFE' o bibite caffeinate durante i pasti è estremamente comune. Questa integrazione culturale dell'uso della sostanza può rendere particolarmente difficile il riconoscimenti dei disturbi psichiatrici associati. Tuttavia, per il clinico è importante conoscere la capacità della CAFFEINA di produrre una varietà di sindromi psichiatriche. In questo articolo esamineremo cinque disturbi associati con l'uso di CAFFEINA: intossicazione da CAFFEINA, l'ASTINENZA da CAFFEINA, la dipendenza da CAFFEINA, il disturbo d'ansia indotto da CAFFEINA ed il disturbo del sonno indotto da CAFFEINA.

INTOSSICAZIONE DA CAFFEINA
L'intossicazione da CAFFEINA è stata da lungo tempo riconosciuta come una sindrome della ingestione di una quantità eccessiva della sostanza. Per esempio, nel 1896 J.T.Rugh riportò il caso di un rappresentante di commercio che lamentava nervosismo, contrazioni involontarie delle braccia e delle gambe, sensazione di pericolo imminente e disturbi del sonno. Il paziente beveva quantità eccessive di caffè per sostenere un ritmo lavorativo elevato. Simili notizie sulla intossicazione si possono trovare in tutta la letteratura medica dell'800 e dei primi del '900 con osservazioni su irrequietezza motoria, insonnia, tachicardia, irritabilità, cefalea, labilità emotiva, ansia e disturbi gastrointestinali associati all'eccessivo uso di CAFFEINA. L'intossicazione da CAFFEINA rappresenta pertanto un disturbo psichiatrico noto da almeno cento anni.

Il grado di tolleranza dipende dalla relazione tra la dose di CAFFEINA assunta ed il livello di tolleranza raggiunto. Infatti, se l'assunzione è regolare l'individuo tende a sviluppare tolleranza ai sui effetti, per cui col tempo la stessa quantità di CAFFEINA produce effetti inferiori. Nella comparsa di una sindrome da intossicazione da CAFFEINA vanno considerate anche le differenze interindividuali nella sensibilità ai suoi effetti. Così una persona particolarmente sensibile può presentare segni e sintomi di intossicazione in risposta ad una dose relativamente bassa (ad esempio quella contenuta in una tipica tazza di infuso di CAFFE', pari a 100 mg). mentre una persona che consuma quotidianamente dosi elevate di CAFFEINA, e che quindi ha sviluppato tolleranza ai suoi effetti, per una dose simile non presenterà segni di intossicazione. Il meccanismo d'azione principale della CAFFEINA consiste nel suo antahonismo per l'adenosina, L'adenosina produce una grande varietà di effetti fisiologici che comprendono depressione del sistema nervoso centrale, vasodilatazione cerebrale, inibizione del rilascio di renina ed effetto antidiuretico, inibizione della secrezione gastrica e depressione respiratoria. In quanto antagonista dell'adenosina, molti degli effetti della CAFFEINA rappresentano l'opposto degli effetti prodotti dalla adenosina.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/caffesintomia.htm
LA STORIA
La caffeina è usata principalmente per i suoi effetti stimolanti. La caffeina viene assunta per via orale in forma liquida nel caffè, nel thè e in altre bevande, come ad esempio la Coca Cola. E’ utilizzata terapeuticamente come analgesico nel trattamento dell’emicrania e come additivo in alcuni farmaci. La caffeina, una metilxantina naturale, si può trovare in più di 60 varietà di piante. Coltivato dapprima in Arabia, il caffè ha conqustato l'Europa nel 17 secolo, mentre il thè ed il cacao sono arrivati nel nostro continente solo 100 anni prima.
La nicotina è il principale alcaloide della Nicotiana ( tabacum: rustica); essa è presente anche in altre piante (Equiseto, Licopodio, Composita). La nicotina è una sostanza che deriva dalla combustione del tabacco e dei suoi derivati, è uno stimolante potente e rapido. Viene assunta per inalazione del fumo di sigaretta o ingerita oralmente in forma di chewing gum. La nicotina non ha usi terapeutici.

ASPETTI CLINICI (CAFFEINA)
Gli effetti fisici e psicologici della caffeina
Come stimolante la caffeina ha effetti cardiovascolari e sul SNC:
aumento della frequenza e gittata cardiaca e ipertensione
costrizione vascolare cerebrale
aumento del metabolismo basale
rilasciamento della muscolatura liscia viscerale e contrazione della muscolatura scheletrica
ansietà, insonnia, depressione
affaticamento

L'INTOSSICAZIONE ACUTA DA CAFFEINA
I caffeinomani accaniti presentano fini tremori delle estremità in particolare alle mani, riportano storie di ulcera, bruciori di stomaco, gastriti, diarrea. A costoro è necessario dare alcuni consigli: il riposo, l'astensione da ulteriori ingestioni di sostanza, il limitarsi a massimo 3 tazze di caffè al giorno.
L’assunzione di almeno 250 mg di caffeina è accompagnata da:
irrequietezza, nervosismo, insonnia
diuresi
eloquio incoerente

A dosaggi maggiori abbiamo:
agitazione psicomotoria, eccitamento e instancabilità
flusso disordinato del pensiero e del linguaggio
tremori, contrazioni muscolari
nausea
ipervigilanza
tachicardia ed extrasistole
turbe gastrointestinali
ronzii nelle orecchie

l'ASTINENZA DA CAFFEINA
sonno aumentato
depressione e riduzione dell’energia
stitichezza
stato mentale confuso, agitazione
mal di testa
Non sembra che l'astinenza da caffeina richieda attenzione medica, è comunque sconsigliato interrompere bruscamente l'assunzione della sostanza. L’ideale sarebbe una graduale riduzione dell'uso accompagnata da alcuni consigli:
individuare il numero di tazze consumate al giorno
ridurre di una tazza al giorno se necessario sostituire con :
thè leggeri o deteinati
caffè decaffeinati
succhi di frutta o vegetali

Aspetti clinici (nicotina)
Gli effetti fisiologici della nicotina
La nicotina viene assorbita attraverso l'epitelio alveolare. Attraverso la via digerente la nicotina viene principalmente metabolizzata dal fegato in cotinina. Quando fumata la nicotina passa nel sangue in alta concentrazione. Alcuni degli effetti fisiologici specifici della nicotina sono:
aumento dell'attività del colon
aumento del tempo di eliminazione da parte del colon
aumento dei livelli di vasopressina
aumento dei livelli di adrenalina
ipertensione arteriosa

I SEGNI E I RISCHI CLINICI CARATTERISTICI DEI FUMATORI
Chi usa regolarmente prodotti a base di tabacco presenta:
ridotto senso del gusto
disturbi gengivali e dentali
enfisema polmonare
ridotto trasporto di ossigeno e aumento dell'anidride carbonica nel sangue
irritazione dei bronchi e tosse
ulcera gastrica
è inoltre esposto a:
tumori all’apparato respiratorio e della mucosa nasale: faringe, laringe, bocca
tumori all'esofago e al pancreas
tumori al rene e alla vescica

L'ASTINENZA DA FUMO
In fumatori pesanti i sintomi dell’astinenza insorgono 2 ore dopo che è stata fumata l’ultima sigaretta:
desiderio di fumare
mal di testa irritabilità, irrequietezza, ansia
dolori muscolari
difficoltà di concentrazione
frustrazione o rabbia
ipotensione, ridotta frequenza cardiaca
aumento dell' appetito e o del peso
In 3-4 giorni i sintomi fisiologici d’astinenza raggiungono il loro massimo. Per più tempo persistono i sintomi psicologici quali comportamenti e abitudini correlate al fumo, come la ricerca di una sigaretta dopo i pasti o al telefono.

IL TRATTAMENTO DELLA DIPENDENZA DA NICOTINA
1. fase prima
In questa prima fase è importante aiutare il fumatore a convincersi dei gravi danni che l'uso del tabacco comporta. La cessazione del fumo è un beneficio per:
la salute personalizzare (malattie e mortalità legata all’uso di tabacco)
il proprio bilancio economico
per la società e per gli altri

2. fase seconda
In questa seconda fase è importante rendere consapevole il paziente dei disagi e delle difficoltà che dovrà sopportare in astinenza.

3. fase terza
Qui si deve trattare dei metodi di gestione dei disturbi dovuti all'astinenza, sottolineando la transitorietà dei sintomi d'astinenza. Il chewin gum e i cerotti alla nicotina sono efficaci nel ridurre il desiderio per la nicotina e la sintomatologia astinenziale.
chewingum alla nicotina
cerotti alla nicotina
rilassamento
ipnosi
4. fase quarta
In quest'ultima fase si passa a delineare un piano di trattamento:
decidere quale cessazione fare (immediata e completa oppure gradulale)
stabilire una data precisa per iniziare l’astinenza
ridurre ogni giorno un numero di sigarette per arrivare al giorno prefissato
Le complicanze in fase di astinenza da nicotina
aumento di peso per maggiore acuità del gusto e cambiamenti nel metabolismo basale, che si può prevenire con consigli sulla nutrizione
tosse e aumento del catarro per rilascio bronchiale di nicotina catrame, tali sintomi favoriscono la pulizia dei polmoni
maggiore nervosismo e irritabilità che può essere gestita dal coinvolgimento in gruppi di supporto per fumatori o ex fumatori.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/caffesintomi.htm
Una parte di un libro di  Stephen Cherniske, MS laureato presso l'Università dello Stato di New York ad Albany che ha oltre 35 anni di cliniche, di ricerca, ed esperienza di insegnamento il quale ha scritto un libro al riguardo e che ora voglio proporre a voi.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/caffeinadanni.htm
Se vuoi sapere di più sulla CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/caffebase.htm
se poi vuoi sapere cosa sono le droghe STUPEFACENTI di cui fà parte la CAFFEINA
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/stupefacenti.htm
VERSATE CAFFE', SALE E BICARBONATO NEGLI SCARICHI: IL RISULTATO VI SORPRENDERA'

DOVETE SPESSO LOTTARE CON GLI SCARICHI OTTURATI?

CON QUESTO FACILE TRUCCO RISOLVERETE IL PROBLEMA IN UN BATTIBALENO

E ANCHE IN MANIERA ECOLOGICA ED ECONOMICA

SARA' SUFFICIENTE INFATTI SERVIRSI DI COMUNI INGREDIENTI

PRESENTI NELLA CUCINA DI TUTTI NOI

OVVERO SALE, CAFFE' E BICARBONATO

PER LIBERARE LO SCARICO DI DOCCE LAVANDINI E WC SENZA DANNEGGIARE L'AMBIENTE

I DETERGENTI CHIMICI ANTISGORGANTI INFATTI SONO ALTAMENTE INQUINANTI

QUANDO VANNO A FINIRE NELLE ACQUE DI SCARICO!

PRENDETE 4 CUCCHIAINI DI BICARBONATO

4 DI SALE GROSSO

E DELLA POLVERE DI CAFFE'

POTETE MESCOLARE INSIEME

O VERSARLI UNO ALLA VOLTA NELLO SCARICO CHE AVETE BISOGNO DI LIBERARE

O VERSARLI UNO ALLA VOLTA NELLO SCARICO CHE AVETE BISOGNO DI LIBERARE

TUTTI QUESTI INGREDIENTI HANNO UN EFFETTO ABRASIVO

CHE RISULTA MOLTO UTILE A RIMUOVERE QUANTO SI DEPOSITA

SULLE SUPERFICI DELLO SCARICO E DELLE TUBATURE

VERSATECI POI SOPRA UNA PENTOLA DI ACQUA BOLLENTE

IN QUESTO MODO LO SCARICO NON SOLO SARA' STURATO SUBITO

MA GRAZIE ALLA PRESENZA DEL CAFFE' PREVERRETE ANCHE LA FORMAZIONE DEI CATTIVI ODORI

ANCHE LE TUBATURE VI RINGRAZIERANNO

USARE INGREDIENTI NATURALI AVRA' UN IMPATTO MOLTO MENO AGRESSIVO SU DI ESSE

CHE VERRANNO QUINDI ROVINATE DI MENO

E CHE DI CONSEGUENZA AVRANNO UNA VITA DECISAMENTE PIU' LUNGA

A VANTAGGIO DEL PORTAFOGLI!
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffescarichilavandini.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Mar 26 Dic 2017 - 12:51

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/crisilaveracausa.htm
Ora vi voglio raccontare una esperienza personale che rende alla fine perfettamente l'idea del perchè della disoccupazione e della povertà e non solo, ma non solo  questo, lo capirete solo alla fine di questa mia esperienza personale.....
"Ogni giorno i politici ripetono, riportato dai mezzi di informazione che per il lavoro, qualcosa si stà muovendo, ma purtroppo ho certezza che fino a che non si cambia il SISTEMA le cose non possono che peggiorare ancora e non ci sono politici che tengano. Anche perchè quanto vi racconto ora, LORO non ne hanno informazione e non arriveranno mai a capirlo.
Per capirlo ci vuole la relativa esperienza."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/illusioni.htm

Chiedo scusa se mi permetto, ma vorrei fare ciò che mai nessuno si è permesso di fare O NON HA MAI VOLUTO FARE PER I MOTIVI CHE EMERGERANNO SOTTO:
STABILIRE SENZA OMBRA DI DUBBIO LA VERA CAUSA DELLA MANCANZA DI LAVORO, LA QUALE HA DETERMINATO LA RECESSIONE, QUINDI LA CRISI CHE STIAMO VIVENDO OGNI GIORNO, OGGI NEL  2017, E CHE SI TRASCINERA' ANCORA PER MOLTO TEMPO, IN QUANTO CREARE DEL LAVORO E' UNA VERA CHIMERA.
LA CHIAMO CHIMERA FINCHE' NON SI FARA' QUALCOSA PER CAMBIARE QUESTO SISTEMA.
Mi permetto di dirlo, poichè per risolvere si DEVE CERCARE LA VERA CAUSA DELLA MANCANZA DI LAVORO PER POTERLA ELIMINARE, ma nessuno lo fà poichè saperla disturba il SISTEMA al quale come stanno andando le cose va benissimo.
Vogliamo invece cercare questa causa insieme?
Ho certezza che questa crisi è iniziata circa 40 anni fa, nel lontano 1978-1979.
In quel periodo ero impiegato analista metodista collegato all'officina, per cui la mia giornata la vivevo nell'ufficio a lato dell'officina dove dalle finestre vedevo gli operai e le operaie che montavano i vari pezzi delle sospensioni anteriori e posteriori delle varie vetture del momento, oppure "in miniera" tra le macchine per la produzione dei vari componenti le vetture prodotte dalla FIAT.
La Sezione era quella di Rivalta di Torino.
Sono stato spostato su mia richiesta dalla Sezione Spa centro di Torino nel lontano 1964. Prima come operatore, data la mia provenienza da allievo FIAT, poi come capo squadra ed infine come impiegato metodista nel 1968 e mi sono licenziato nel 1980..
Il mio lavoro consisteva nella assistenza della squadra di manutenzione delle macchine di lavorazione,e quando una macchina aveva degli scarti, facevo il controllo analizzando ogni pezzo cercando la causa del difetto per poterla eliminare. Quando iniziava una nuova lavorazione, disegnavo le varie operazioni attrezzando le varie macchine adibite a tale lavorazione. Ne fissavo i tempi ne cronometravo poi gli addetti per cercare di risparmiare il più possibile.
Per questo motivo, negli anni, a volte disegnando l'attrezzatura, sia di complessivi che di particolari, ho firmato molti disegni archiviati negli appositi locali cui degli incaricati ce ne fornivano di copie su richiesta.
Non solo, ma avendo acquistato un tecnigrafo, a casa lavoravo nelle ore perse, poichè essendo nato in un bar, non mi è mai piaciuto trascorre il mio tempo in questi locali.
Ed è in questi ultimi anni che ho dovuto notare quello che sotto descrivo senza ombra di dubbio perchè vissuto personalmente.
Mi sono licenziato nel settembre 1980, poichè la FIAT offriva denaro a chi si fosse licenziato e personalmente richiesto una buona uscita al mio caposervizio mi è stato offerto una somma molto allettante che mi ha aiutato insieme alla liquidazione ad acquistare un negozio alimentare con annessa tabaccheria che ho gestito fino al 1996.
Ma perchè mi sono licenziato in quanto avevo un buon lavoro, che svolgevo con molta passione, dal quale ne ricevevo un ottimo stipendio?
Ho detto questo, non per raccontare la mia storia, che sono certo, non interessa nessuno, ma per chiarire la mia posizione e la mia veduta sull'inizio della crisi che si è poi perpetrata nel tempo fino ad arrivare al massimo della sua portata, in questi anni, data la mancanza di lavoro e quindi ne è la causa della povertà attuale.
Nel 1978, come analista, ho ricevuto per l'avvio alla lavorazione, le prime "trasferte" o "macchine automatiche" per le varie lavorazioni cui la FIAT aveva ordinato tempo prima alla ditta Huller tedesca.
Successivamente arrivarono altre "trasferte" dalla Sezione di Grugliasco di Torino, adibita alla produzione di questo macchinario usando i disegni concessi dalla Huller. Però come tecnico ho dovuto notare la differenza di materiale impiegato, il quale non poteva essere paragonato a quello tedesco. Quindi ha avuto sicuramente una durata molto più bassa. Ed è per questo che non mi pare questa Sezione abbia continuato la produzione.
Queste "trasferte" a quel tempo erano molto innovative, poichè se per una lavorazione cui erano impiegate circa 20 macchine semplici, alle quali erano necessari circa 60 operai addetti per i tre turni, questa "macchina automatica" le ha sostituite tutte con un comprensibile esubero di mano d'opera riducendo gli addetti a 6-9 operai nei tre turni.
Per questo motivo, le varie Sezioni FIAT, ricevendo queste "trasferte" dalla Huller per tutte le lavorazioni ripetitive possibili, mano a mano che venivano iniziate nella lavorazione, è comprensibile che gli operai addetti alle varie macchine singole sostituite da questo macchinario, diventavano un esubero che non potevano essere impiegati ad altre lavorazioni in quanto inesistenti.
Ed ecco che la FIAT ha iniziato a proporre una allettante buona uscita di 10.000.000 (dieci milioni) ed anche più a chi si fosse licenziato.
In quel periodo molte persone, che proprietari di terreni agricoli, approfittarono di questa occasione per andarsene.
Naturalmente la FIAT propose un periodo di prepensionamento a molte persone alle quali mancava un piccolo periodo per andare in pensione.
E' comprensibile che le assunzioni cessarono ed i giovani non ebbero più alcuna speranza di assunzione.
Ora permettiamoci di calcolare quale è stato il vantaggio della FIAT a sostituire la mano d'opera con queste "trasferte" innovative.
Mentre l'operaio ha i "bisogni fisiologici" nella giornata, con fermate obbligatorie, la "trasferta" NO.
Mentre l'operaio ha bisogno della pausa CAFFE', poichè nel periodo la FIAT concesse l'introduzione della varie macchiette automatiche, la "trasferta" NO.
Mentre l'operaio si deve mettere in mutua causa malattia, la "trasferta" NO.
Ma quello che conta è che mentre l'operaio ha una paga, la "trasferta" NO.
Non parliamo poi della spesa INPS e INAIL, la "trasferta" NON NE HA BISOGNO!
E non per ultimo mentre l'operaio alla fine del rapporto deve ritirare il T.F.R. (trattamento di fine lavoro) la "trasferta" NO.
Non dimentichiamoci poi del costo del COMMERCIALISTA che per tenere queste contabilità per ogni dipendente, pesa parecchio sul guadagno del datore di lavoro.
Il trattamento di fine rapporto (conosciuto anche come liquidazione o buonuscita) è una somma accantonata dal datore di lavoro e che viene corrisposta al lavoratore dipendente nel momento in cui il rapporto di lavoro cessa per qualsiasi motivo.
SPERO DI AVER RESO LA IDEA SULLA VERITA' DEL COSTO DEL DIPENDENTE AL DATORE DI LAVORO.
Mentre le "trasferte" hanno bisogno SOLO di una manutenzione che di solito viene fatta nelle ferie e se si cambia alla giusta cadenza le parti che si consumano durante la lavorazione, per esempio le boccole di guida per i trapani, questa NON SI FERMA MAI 24 ore su 24.
E' comprensibile che il risparmio è ENORME, quindi la FIAT avrebbe DOVUTO ridurre il prezzo di vendita del prodotto finale, invece però come dipendente FIAT ho dovuto notare che le vetture hanno mantenuto il prezzo precedente alla innovazione. Anzi nel 2001 col cambio dell'euro il prezzo è stato quasi raddoppiato con un UTILE + RISPARMIO per la ditta FIAT di cifre spaventose.
Se la FIAT avesse abbassato i prezzi, avrebbe fatto capire a tutti che stava risparmiando molto denaro, invece NO, questo NON DOVEVA APPARIRE.
Prima ho detto non per ultimo risparmio per il datore di lavoro, poichè il pen'ultimo è che:
UDITE UDITE:
Il macchinario, come ogni bene strumentale, dall'immobile all'ultimo pezzo necessario a produrre lavoro, è AMMORTIZZABILE e l'IVA pagata viene detratta subito, quindi se deve pagarne ricavata dalle vendite, se la trattiene scalandone quella dell'acquisto di questo BENE STRUMENTALE.
Ma chi paga questa IVA al posto del proprietario del BENE STRUMENTALE acquistato dalla ditta?
LO STATO che non incassa, ma lo STATO SIAMO NOI.
E come buon ultimo questo BENE STRUMENTALE viene annualmente AMMORTIZZATO per una percentuale stabilita per legge.
Per un immobile la durata è di 25 anni.
Ma allora TUTTI questi macchinari che il proprietario ne anticipa la spesa, col tempo questa spesa gli viene ritornata piano piano negli anni DALLO STATO all'atto del Bilancio Annuale di Perdita e Profitti, e chi li paga?
MA LO STATO, NO? Ma lo STATO SIAMO NOI!
A ma allora TUTTE quelle industrie che ATTREZZANO e si AUTOMATIZZANO, e che quindi non sono più bisognose di MANO D'OPERA, oltre che non dare lavoro alle persone, da queste persone si fanno pagare i loro BENI STRUMENTALI, dei quali ne diventano i PROPRIETARI, arricchendosi alla faccia delle persone che lavorano e ne pagano le tasse!
Di questo molte poche persone lo sanno, solo i commercialisti i quali, per conflitto di interesse non hanno alcun interesse a parlarne, dato che tengono loro la contabilità.
Ora anche se continuano le RICERCHE, queste RICERCHE non potranno MAI ESSERE FATTE per il lavoratore, poichè come abbiamo rilevato sopra, egli COSTA. Quindi queste RICERCHE saranno sempre fatte per ELIMINARE la mano d'opera.
Lavori nuovi per l'operaio?
E cosa si deve ancora inventare per dare LAVORO all'operaio se ormai si è arrivati all'apice?
Certo le macchine sono una bella innovazione, ma a scapito di chi?
MA DELL'UOMO E DELLA SUA MANO D'OPERA, NO?
Come è per la FIAT, anche per le industrie che producono i prodotti che poi vendono sugli scaffali dei supermercati, applicano i PREZZI GIUSTI, ma sopratutto ONESTI?
E chi controlla questo?
La concorrenza? ed a chi serve questa CONCORRENZA?
E perchè farla fra produttori?
BELLA PAROLA LA CONCORRENZA, ma a vantaggio di chi?
Della società? e perchè mai?
INVECE LA " CONCORRENZA" E' UNA BELLA PAROLA CHE SERVE SOLO A FAR CREDERE AL CONSUMATORE CIO' CHE E' SOLO ILLUSIONE.
Se sono più ricchi hanno più voce in capitolo e perchè perdere questa privilegio?
Quindi, come si è potuto notare, nel campo delle industrie la RICERCA è molto stata redditizia con l'impiego di queste "trasferte", in quanto sostituire la mano dell'operaio è un grande risparmio PER SEMPRE, ma l'operaio quale beneficio ne ha tratto?
LA CRISI
Ma allora se l'uomo è sostituito dai macchinari, è giusto che chi li usa per il suo guadagno, paghi una tassa annuale affinchè questa venga divisa tra chi non è proprietario di alcuna industria e stà diventando POVERO per mancanza di LAVORO che è svolto dalle macchine.
Ecco perchè il CETO MEDIO di cui parla belusconi, egli ne fà parte.
Non voglio entrare nelle politica poichè non è il mio ramo, ma dato che questo personaggio è conosciuto da tutti mi riferisco a lui per spiegare il suo comportamento rispetto a questa crisi. Egli promette di diminuire le tasse perchè si consumi di più, dando lavoro alle ditte produttrici, quindi promette assunzioni per la aumentata produzione, in quanto risparmiando dalle tasse di conseguenza il popolo SPENDE DI PIU' ed aumenta il fabbisogno.
Ma NON E' COSI', in quanto se la ditta vende di più non fà che aumentare queste "trasferte" ed il gioco è fatto, sempre alla faccia del lavoratore, in quanto la spesa viene AMMORTIZZATA, altro che assunzioni con i vari relativi disguidi elencati sopra sull'operaio!
Certo, lui come imprenditore di TV che pubblicizza, ha bisogno che le persone acquistino i prodotti delle ditte che gli danno lavoro, i quali per pagare questa pubblicità, aumentano il prezzo del loro prodotto per pagare questa sua PUBBLICITA' SPAZZATURA.
MA QUESTA PUBBLICITA' CHI LA PAGA ALLA FINE?
LA DITTA che la fà fare? 
NO!!!! TU che consumi questi prodotti.
In sintesi, berlusconi dice anche che le industrie, vendendo di più, danno lavoro alle persone disoccupate, ma è SBAGLIATO, se mai queste ditte aumentano la AUTOMAZIONE perchè l'operaio COSTA PARECCHIO e loro NON VOGLIONO SPENDERE, come abbiamo visto sopra.
Difatti, come proprietario di beni strumentali, questo berlusconi che è diventato PROPRIETARIO di CINECITTA', dove vengono girati i vari GRANDE FRATELLO e molto altro, come ha fatto ad attrezzarsi in BENI STRUMENTALI di tale portata?
Scalando questi BENI e con l'inganno dei vari programmi delle TV che gestisce.
Quindi secondo lui l'Italia riparte con il CONSUMISMO,
MA E' TUTTO SBAGLIATO!!! LEGGILO QUI':
NON E' CON IL CONSUMISMO CHE SI AIUTA L'ECONOMIA MA IL RISPARMIO
http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/consumismo.htm
Senza tenere conto che le persone POVERE SONO POVERE, quindi come fanno a spendere con quanto le resta delle tasse risparmiate se le tasse non le pagano in quanto non hanno avuto redditi?
Ma se aumentano le vendite, a guadagnarci è il SOLO CETO MEDIO.
Quindi queste persone, nonostante la MARTELLANTE pubblicità e le parole di berlusconi evitano di acquistare questi prodotti degli scaffali, sia dei supermercati che delle farmacie.
ROBE DA MATTI!!!
MI AUGURO CHE I POLITICI A VENIRE SI ACCORGANO DI QUESTO E CAMBINO LE COSE CHE QUALCUNO A SUO TEMPO HA IMPOSTATO PER I SUOI INTERESSI PERSONALI, VOLONTARIAMENTE ALL'INSAPUTA DI TUTTI, COME LO E' PER MOLTE ALTRE COSE.
ED ORA LE CONCLUSIONI:
Quindi abbiamo fissato senza ombra di dubbio che la CRISI che è la MANCANZA DI LAVORO, quindi di REDDITO, ed a rimetterci di più sono i nostri giovani che purtroppo manteniamo noi pensionati, che temo non possano sistemare la loro vita per molto tempo ancora.
MA PIANO PIANO STANNO CAMBIANDO LE COSE:
Il motivo è semplicissimo, e molto chiaro per TUTTI.
Difatti mano a mano che le persone vengono a conoscenza di cosa mettono le industrie nei CIBI per i vari motivi, per esempio come DARE IL GUSTO AI CIBI PRODOTTI:
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati contiene:
amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato, benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle, dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato, etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina, idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato, isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico, etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente.
Tutto questo elenco di ingredienti dietro la piccola scritta “Aromi”
Fra questi ingredienti troviamo un estere (anisil-formato) dell'acido formico, nonché esteri
(metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato) dell'alcole metilico: nel corpo gli esteri in genere vengono "smontati" (non al 100%), ossia nel caso specifico si liberano appunto, a seconda della sostanza, alcole metilico ed acido formico che sono entrambi assai velenosi!
Senza gli aromi il cibo industriale risulterebbe pessimo e quindi invendibile.
Gli aromi sono un inganno colossale che ogni giorno ci portiamo a casa sulle nostre tavole. Esistono migliaia di aromi e nessuno sa che tipo di interazioni possono verificarsi all'interno del corpo umano:non esistono studi in tal senso, questo per due motivi:
1. Sarebbero davvero molto lunghi e costosi.
2. Le multinazionali alimentari non ne vogliono sapere di uno studio di questo tipo, un'eventuale bocciatura senza appello degli aromi farebbe crollare l'intera industria.
Buona parte del cibo che ti porti a casa ogni giorno contiene un inganno e mina la tua salute in modo che nemmeno immagini."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/aromia.htm
o i PRODOTTI CHIMICI per la CONSERVAZIONE, la COLORAZIONE, per ADDENSARE questi CIBI degli scaffali:
"Ho contato quanti sono i COLORANTI sconsigliati per i bambini e sono circa la metà, ma forse è che per gli adulti questo PRODOTTI CHIMICI ne sono la SALUTE? Non è che gli adulti sono di acciaio vero?
E con che criterio si permettono di decidere per noi se possono o non possono causarci SOFFERENZA e quindi MALATTIE?
Ed il tutto sappiamo per certo che è fatto SOLO per il business.
Ma contiamo così poco?
"Nella tabella che segue si esaminano i coloranti (da E100 a E199), la loro origine, dove si trovano, la loro tossicità e se sono vietati. Con il simbolo Colorante non adatto ai bambini si è voluto indicare se il colorante comporta dei rischi per i bambini, sia per reazioni di tipo allergico che per la sindrome di iperattività nonostante non ne venga vietato l'uso. (vedi "I coloranti: definizione e rischi"). Abbiamo assunto informazioni da parecchie fonti e talvolta i dati non sono concordanti. Molti dati sono ancora sotto esame da parte di organi preposti, altri accettati dalla legge sono contestati da associazioni di difesa dei consumatori. Questa vuole essere una guida illustrativa e divulgativa che renda l'idea di ciò che troviamo sulle etichette dei prodotti che consumiamo." http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/colorantichimicitabella.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/conservanti.htm

.... senza contare quei PRODOTTI CHIMICI che vengono spacciati per la pulizia della casa e della persona, che finalmente si rende conto di avere sulla pelle DEI PORI che immettono nel corpo i VELENI PIU' DISPARATI, non quelli dell'aria, ma quelli FISICI SPALMATI.
Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO",  lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA.
Quindi ora che ne sei consapevole ti dico: "SULLA TUA PELLE METTICI SOLO QUELLO CHE MANGERESTI.
Ora se posso darti un consiglio che invece ti darà una pelle luminosa e forse ti può anche far sparire qualche rughetta: prendi una tazzina da caffè, mettici dentro mezzo dito di acqua e poi aggiungici una puntina di ACIDO ASCORBICO PURO ed una puntina di CLORURO DI MAGNESIO e poi gira. Io lo giro col dito indice poi lo assaggio e quando sento al gusto che è acido acido dico che và bene. Poi questo lo impari con l'esperienza. Prova e poi vedi che sul viso NON brucia nò. Mettilo sulle mani e fai come se ti dovessi lavare il viso. Passatelo anche sul collo e insisti sulle rughe. Se ti và negli occhi, lavati con acqua corrente. Alla fine quello che ti resta passatelo sulle mani e sulle braccia. Poi fallo asciugare e te ne vai a letto. Amiche invece tutto questo lo fanno al mattino. Quindi vedi tu quando farlo. Questo devi farlo un giorno si e uno nò (noi lo stiamo facendo ogni giorno senza problemi). Attenzione, se hai sentito parlare di veicolante sappi che l'informazione NON è giusta, poichè l'acido ascorbico essendo idrosolubile (con l'acqua) NON si scioglie in presenza di grassi o di alcol ecc., ed inoltre in presenza di tali prodotti si disattiva. Il tutto deve essere preparato al momento dell'uso. Sai la costanza paga. Quindi vedi tu, la cosa non è il giorno dopo, ma sò per certo che un 3-4 di mesi dopo puoi vederne i frutti. In quanto alla dieta, se prendi l'acido ascorbico puro come noi e in parallelo fai una cura dimagrante a base di frutta e verdure e minestroni, perdi sicuramente kg. Minestroni perchè i legumi contengono le proteine della carne. Invece la frutta e la verdura aiuta a smaltire i grassi. L'acido ascorbico puro puoi comprarlo in farmacia anche a hg.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/cremevarie.htm
E' chiaro che le persone che vengono a conoscenza di tutti questi inghippi che causano le malattie, eviteranno di consumare i prodotti proposti dalla PUBBLICITA' SPAZZATURA causando la chiusura di molte ditte, sia alimentari che chimiche, che con i loro macchinari "trasferte" hanno CAUSATO LA DEPRESSIONE E CREATO LA CRISI ATTUALE.
Quindi per mantenersi la VERA SALUTE e sopravvivere alla CRISI, in attesa che qualche politico coscienzioso elimini quelle ingiustizie che il cittadino non può cambiare, si devono ingoiare gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ed ingoiare i CIBI NATURALI dei km 0 o quelli prodotti AUTONOMAMENTE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/crisilaveracausa.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Gio 28 Dic 2017 - 15:48

Devo sottolineare quanto scrive dei prodotti alimentari delle industrie il dottor Weston Price:
Noi ormai abbiamo perso talmente memoria di tutto questo, che la dentatura storta è accettata come "normale" nei bambini e la carie attribuita alla scarsa igiene.
Gli esseri umani possono sviluppare una carenza di vitamina K2 in soli sette giorni di dieta con poca vitamina K; e questo è uno dei motivi fondamentali per cui livelli insufficienti di vitamina K2 sono tanto comuni. L’altro motivo principale della grande diffusione di carenza di vitamina K2 è che assumerla dalla nostra dieta è diventato estremamente difficile con i cibi moderni. Quali erano questi «cibi del commercio moderno», come li definì Price, che sembravano avere un effetto tanto nocivo su chi li mangiava? Cibo che poteva essere trasportato per lunghe distanze senza rovinarsi: farina bianca, zucchero bianco, riso bianco, grassi vegetali, prodotti in scatola e altri cibi lavorati, raffinati e privati di qualsiasi sostanza vitale. In altre parole: gli elementi che costituiscono il fondamento della nostra dieta industrializzata.
Quando abbiamo tolto gli animali dai pascoli, inconsapevolmente abbiamo rimosso la vitamina K2 dalla nostra dieta. Gli esseri umani non sono in grado di trasformare la vitamina K1 assunta dalle piante in vitamina K2. Gli animali possono farlo, innanzitutto se nella loro dieta ricevono abbondanti dosi di vitamina K1. I cereali contengono soltanto una parte del precursore della vitamina K2 che si trova nell’erba verde. Quando gli animali pascolavano sui prati, nel cibo a nostra disposizione la vitamina K2 era abbondante. I prodotti principali di una dieta comune, come burro, uova, formaggio e carne, anche se consumati in quantità relativamente esigue, erano in grado di soddisfare il nostro fabbisogno di menachinone. Da quando gli animali vengono nutriti nelle stalle con cereali, non sintetizzano più la vit. K2, di conseguenza noi ne siamo carenti (anche se la carne è "biologica"!).
Il grasso di animali alimentati a erba ha un alto contenuto di menachinone e tende ad avere un colore giallo o arancione più intenso rispetto al grasso di animali non alimentati a erba. Ecco una buona regola da seguire quando si scelgono i cibi ricchi di vitamina K2: in generale, più il grasso è giallo o arancione, maggiore è il contenuto di vitamina K2. Un’altra fonte di proteine grass-fed è la selvaggina. L’anatra, il fagiano, il coniglio, il cervo, il cinghiale (e così via) si nutrono naturalmente di vegetazione verde.

Weston Andrew Valleau Price [1] (6 set 1870 - 23 gen 1948) è stato un dentista conosciuto soprattutto per le sue teorie sul rapporto tra alimentazione, salute dentale, e la salute fisica. Ha fondato l'istituto di ricerca nazionale Dental Association, che divenne la sezione di ricerca della American Dental Association, ed è stato il presidente della NDA dal 1914 al 1928. [2] [3] [4]
Price inizialmente ha fatto la ricerca dentale sul rapporto tra terapia endodontica e denti pulpless e malattia sistemica più ampia, nota come teoria infezione focale, una teoria che ha portato in molte estrazioni di tonsille e denti. [5] teoria infezione focale cadde in disgrazia nel 1930 e è stato spinto ai margini della odontoiatria dal 1950. [6]
Nel 1930, Price aveva spostato il suo interesse per la nutrizione. Nel 1939, ha pubblicato la nutrizione e la degenerazione fisica, [7] in dettaglio i suoi viaggi globali studiando le diete e nutrizione di diverse culture. Il libro si conclude che gli aspetti di una moderna dieta occidentale (soprattutto farina, zucchero, grassi vegetali e moderni lavorati) causano carenze nutrizionali che sono una causa di molti problemi dentali e problemi di salute. I problemi dentali lui osservate includono il corretto sviluppo della struttura facciale (per evitare sovraffollamento dei denti) oltre alla carie dentale. Questo lavoro ha ricevuto recensioni contrastanti, e continua ad essere citato oggi da sostenitori di molte teorie diverse, tra cui l'odontoiatria controversi e teorie nutrizionali.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/westonprice.htm
Tutto ciò sono esattamente gli stessi come segni di carenza di magnesio !! Mentre ci sono certamente andando sempre essere quelli che semplicemente non può tollerare l'assunzione di vitamina D Supplementi per un motivo o un altro, la buona notizia è che la stragrande maggioranza di questi problemi possono essere risolti o facilmente prevenuta essere sicuri di prendere cofattori sufficienti , con vitamina a e la vitamina K di essere altrettanto importante quanto prendere il magnesio in una dose sufficiente per risolvere qualsiasi carenza latente, come ad esempio, che viene disegnato sulla pagina di magnesio dosaggio, insieme con la vitamina d.
Come magnesio e vitamina D
Lavorare insieme
Dal momento che è necessario il magnesio per la conversione della vitamina D nella sua forma attiva, è anche vero che l'assunzione di vitamina D non può sollevare i livelli ematici di vitamina D in coloro che sono carenti di magnesio !! Assicurarsi di leggere questo nuovo e di capire questo magnesio e vitamina D interrelazione:
Il magnesio è 'consumata' quando la vitamina D viene convertita nella sua forma attiva nel sangue
Il magnesio è 'richiesto' per convertire la vitamina D nella sua forma attiva nel sangue
Funziona in entrambi i modi. Il magnesio non è solo esaurita, ma non permette di convertire la vitamina D se non si ha abbastanza magnesio, al fine di consentire la vitamina D da convertire !! In molti casi in cui grandi dosi di vitamina D sono prese, ma il livello di vitamina D non venire, sia per la persona carente e il loro medico credono che stanno avendo problemi di assorbimento della vitamina D. Questo finisce per provocare:
Un sacco di paura che un serio problema medico di base esiste
Inutilmente alti dosaggi di vitamina D sono spesso prese causando un peggioramento della carenza di magnesio
Migliaia e talvolta decine di migliaia di dollari vengono spesi in inutili test medici per trovare il problema 'assorbimento'
La carenza di magnesio sottostante è spesso mai trovato e affrontato, perché il test per i livelli di magnesio non è un test utile per determinare necessità di tale nutriente
A differenza dei farmaci, nutrienti sono 'sinergico' e interconnessi tra loro. Soprattutto nel caso di magnesio e vitamina D è estremamente importante che si prende il magnesio e vitamina D insieme quando si sta assumendo la vitamina D al fine di evitare questi problemi.
Un'altra ragione di questo è che il magnesio aiuta l'assorbimento del calcio, così, e molte donne che prendono vitamina D e calcio 'le mie ossa' non finire per prendere il magnesio insieme con questi due Fertilizzanti- e questo può compromettere l'efficacia costruzione osso del vitamina d e calcio.
Quindi, non farsi prendere l'assunzione di vitamina D senza prendere sia magnesio e vitamina D insieme! E 'davvero così importante! Continua a leggere per scoprire quali altri fattori possono influenzare l'assorbimento della vitamina D.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/maghesioevitaminaD.htm

Però abbiamo notizia che con la vitamina D3 per le ossa è necessaria anche la vitamina K2.
Che se ne sia carenti non lo ritengo vero, in quanto il nostro corpo negli intestini, grazie a 3 (tre) componenti se la AUTOPRODUCE, usando i batteri ESCHERICHIA COLI, che in questo intestino ci vivono in simbiosi, l'ACIDO ASCORBICO ed il LATTOSIO.
"Escherichia coli è un batterio di comune riscontro nell'intestino di uomini ed animali omeotermi. Gram negativo, asporigeno, aerobio - anaerobio facoltativo, di forma bastoncellare, l'Escherichia coli è un normale commensale del colon; ciò significa che vive a spese dell'organismo umano senza arrecare particolari danni o benefici. Si nutre di zuccheri come lattosio e glucosio, che fermenta originando acidi e gas, e contribuisce alla produzione di vitamina K. Per questa loro caratteristica e per la capacità di contrastare la colonizzazione intestinale da parte di patogeni, i ceppi innocui di Escherichia coli possono essere considerati addirittura simbionti; ciò significa che sia loro che l'ospite traggono reciproco vantaggio dalla convivenza."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/vitaminakcoli.htm

come si leggerà anche nell'articolo sotto:"Vitamina K2 o menachinoni di origine batterica (sintetizzata dai batteri simbionti normalmente presenti nella flora intestinale umana, come quelli appartenenti al genere Escherichia (come Escherichia coli)."
In proposito Linus Pauling ci spiega molto bene la funzione di questi batteri avendo a disposizione l'ACIDO ASCORBICO ed il LATTOSIO:
"pagina 277/340------batterio ESCHERICHIA COLI e il LATTOSIO (LATTE) e i "GENI REGOLATORI"
Si tratta di un fenomeno ben noto nei batteri. Il comune batterio intestinale ESCHERICHIA COLI solitamente usa come sua fonte di carbonio il glucosio, che è uno zucchero semplice, ma può anche vivere di lattosio (lo zucchero presente nel latte), che è un disaccaride. Quando si trasferisce una coltura di E. COLI dal glucosio al lattosio, per un pò di tempo essa cresce molto lentamente, poi si sviluppa rapidamente. Per poter vivere di lattosio l'organismo deve contenere un enzima che lo scinde in due parti; l'E. COLI è capace di fabbricare questo enzima, la betagalattossidasi, perchè possiede il gene corrispondente nel suo materiale genetico; ma, quando vive nutrendosi di glucosio, ogni cellula della coltura contiene soltanto una decina di molecole di questo enzima; se lo si trasferisce in un mezzo che contiene lattosio, ogni cellula sintetizza qualche migliaio di molecole dell'enzima, permettendogli di UTILIZZARE BENE IL LATTOSIO.
Questo processo è chiamato "formazione enzimatica indotta"; è stato scoperto nel 1900 ed è stato studiato in modo approfondito dal biologo francese Jaques Monod, che nel 1965 ha ricevuto il premio Nobel per la Medicina insieme con Francois Jacob e Andrew Lwoff.
Monod e i suoi colleghi dimostrarono che il tasso di produzione dell'enzima sotto controllo del suo "gene specifico" è a sua volta controllato da un altro gene, chiamato "gene regolatore". Quando, nel mezzo in cui vive la coltura, il lattosio è scarso o assente, il "gene regolatore" cessa la sintesi dell'enzima, allo scopo di alleggerire il batterio del compito non necessario di fabbricare un enzima utile. Quando invece è presente il lattosio, il "gene regolatore" avvia il processo di sintesi dell'enzima, per poter utilizzare il lattosio come nutrimento.
E' dimostrato che anche gli esseri umani hanno degli enzimi regolatori che controllano la sintesi degli enzimi implicati nella conversione dell'ACIDO ASCORBICO in altre sostanze. Queste altre sostanze, che sono prodotti di ossidazione, sono utili; è noto, per esempio, che riescono a tenere sotto controllo il cancro negli animali meglio dell'ACIDO ASCORBICO (Omura e colleghi, 1974 e 1975).
Ma l'ACIDO ASCORBICO è anch'esso una sostanza importante, direttamente implicata nella sintesi del COLLAGENE ed in altre reazioni dell'organismo umano.
Sarebbe catastrofico se gli enzimi dovessero svolgere il loro lavoro con tanta efficacia da convertire tutto l'ACIDO ASCORBICO e l'acido deidroascorbico in prodotti di ossidazione che non hanno le stesse proprietà biochimiche che ha la vitamina. Per questa ragione i "geni regolatori" arrestano o rallentano la produzione degli ENZIMI allorchè venga ingerita una bassa quantità di ACIDO ASCORBICO; ma quando tale quantità è grande, gli enzimi vengono prodotti in quantità maggiori, permettendo la conversione di una quantità maggiore di ACIDO ASCORBICO NELLE ALTRE SOSTANZE UTILI.
Conclusine: "se manca l'ACIDO ASCORBICO, viene rallentata la produzione di "geni regolatori" e quindi si diventa allergici al LATTOSIO"."
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/originalelp.pdf

E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadcoimbraa.htm



 da "La vitamina che ti farà vivere 100 anni. Il miracolo della vitamina K2" di Kate Rhéaume-Bleue (2017)
Weston Price (un dentista americano) nei primi decenni del '900 studiò la dentatura e la morfologia della mandibola dei popoli primitivi e la mise in relazione con l'alimentazione.Nel praticare la sua professione di odontoiatra, si accorse che nelle nuove generazioni le affezioni dentali erano più frequenti di quelle che lui aveva riscontrato nella generazione precedente e che addirittura alcuni disturbi erano del tutto nuovi. Oltre ad avere più carie, molti bambini avevano arcate piccole e conseguentemente denti storti. Ragionando sulle possibili cause, il sospetto cadde sull’alimentazione. Egli notò che le condizioni dei denti riflettevano la salute generale del soggetto. Si fece strada nella sua mente che forse la moderna alimentazione era povera di qualche fattore. Ai suoi tempi, esistevano già eccellenti testimonianze di antropologi sulle perfette dentature della gente appartenente a culture non ancora “intaccate” dalla civiltà. Fu allora, che decise di partire alla ricerca delle ultime popolazioni “primitive” del Pianeta o di quelle comunità che ancora si attenevano ad un’alimentazione tradizionale. Egli voleva valutarne lo stato di salute, soprattutto da un punto di vista odontoiatrico. È così che fece più volte il giro del mondo, visitando gli angoli più remoti del pianeta (isole del Pacifico, Alaska, Africa e gli ultimi “paleolitici” dell’Australia). Poté constatare e documentare con eloquenti fotografie che dove questi popoli erano rimasti fedeli alla loro dieta tradizionale, le carie e i denti storti erano praticamente inesistenti; la mandibola era ben sviluppata e le tre parti della faccia ben proporzionate. Studiando invece gli indigeni che avevano iniziato a consumare gli alimenti raffinati e ricchi di zuccheri dei coloni occidentali, egli accertò un notevole aumento del decadimento dentale. Oltre ad un aumento delle carie, i giovani avevano, con sorprendente frequenza, un viso che tendeva ad essere triangolare e questo comportava arcate dentali più strette, poco spazio per i denti che quindi crescevano storti. Questo aspetto del viso strideva, se paragonato ai visi più ovali e alle mandibole più possenti e squadrate degli indigeni che seguivano ancora la dieta tradizionale. Inoltre, gli indigeni che avevano abbandonato i loro alimenti nativi, erano molto meno resistenti alle malattie.
Price riuscì a comprendere che responsabile dell’inevitabile declino fisico non era la presenza di qualche «fattore dannoso»; piuttosto, era «l’assenza di alcuni fattori essenziali». Per dimostrare questa teoria fece analisi chimiche su migliaia di campioni di cibi tradizionali per stabilirne il contenuto nutrizionale, e confrontò i dati con i campioni della dieta americana dei suoi tempi. Scoprì che le diete delle persone sane appartenenti alle culture tradizionali contenevano almeno quattro volte i minerali e le vitamine idrosolubili e almeno dieci volte più vitamine liposolubili rispetto alla media della dieta industrializzata. Price capì che le vitamine liposolubili avevano il ruolo di «catalizzatori» e «attivatori», poiché l’organismo ne ha bisogno per poter utilizzare tutti gli altri nutrienti ricavati dall’alimentazione. In particolare un nutriente, che definì semplicemente «Attivatore X», era diverso dalle altre vitamine liposolubili conosciute, e aveva chiaramente profondi effetti sulla salute dei denti e delle ossa. Price scoprì quella sostanza nelle uova di pesce, nei tuorli d’uovo e nella carne, ma soprattutto nel grasso butirrico delle mucche che mangiavano erba verde che cresceva rapidamente. Fu da quest’ultima fonte che Price creò un olio ricco di attivatore X, col quale formulò un protocollo nutrizionale per la cura delle carie.
Dopo qualche anno due scienziati scoprirono che "l'attivatore X" era la vitamina K (e presero il Nobel).
Noi ormai abbiamo perso talmente memoria di tutto questo, che la dentatura storta è accettata come "normale" nei bambini e la carie attribuita alla scarsa igiene.
Gli esseri umani possono sviluppare una carenza di vitamina K2 in soli sette giorni di dieta con poca vitamina K; e questo è uno dei motivi fondamentali per cui livelli insufficienti di vitamina K2 sono tanto comuni. L’altro motivo principale della grande diffusione di carenza di vitamina K2 è che assumerla dalla nostra dieta è diventato estremamente difficile con i cibi moderni. Quali erano questi «cibi del commercio moderno», come li definì Price, che sembravano avere un effetto tanto nocivo su chi li mangiava? Cibo che poteva essere trasportato per lunghe distanze senza rovinarsi: farina bianca, zucchero bianco, riso bianco, grassi vegetali, prodotti in scatola e altri cibi lavorati, raffinati e privati di qualsiasi sostanza vitale. In altre parole: gli elementi che costituiscono il fondamento della nostra dieta industrializzata.
Quando abbiamo tolto gli animali dai pascoli, inconsapevolmente abbiamo rimosso la vitamina K2 dalla nostra dieta. Gli esseri umani non sono in grado di trasformare la vitamina K1 assunta dalle piante in vitamina K2. Gli animali possono farlo, innanzitutto se nella loro dieta ricevono abbondanti dosi di vitamina K1. I cereali contengono soltanto una parte del precursore della vitamina K2 che si trova nell’erba verde. Quando gli animali pascolavano sui prati, nel cibo a nostra disposizione la vitamina K2 era abbondante. I prodotti principali di una dieta comune, come burro, uova, formaggio e carne, anche se consumati in quantità relativamente esigue, erano in grado di soddisfare il nostro fabbisogno di menachinone. Da quando gli animali vengono nutriti nelle stalle con cereali, non sintetizzano più la vit. K2, di conseguenza noi ne siamo carenti (anche se la carne è "biologica"!).
Il grasso di animali alimentati a erba ha un alto contenuto di menachinone e tende ad avere un colore giallo o arancione più intenso rispetto al grasso di animali non alimentati a erba. Ecco una buona regola da seguire quando si scelgono i cibi ricchi di vitamina K2: in generale, più il grasso è giallo o arancione, maggiore è il contenuto di vitamina K2. Un’altra fonte di proteine grass-fed è la selvaggina. L’anatra, il fagiano, il coniglio, il cervo, il cinghiale (e così via) si nutrono naturalmente di vegetazione verde.
PROBLEMI LEGATI A CARENZA DI VITAMINA K2
osteoporosi
aterosclerosi
aumento del rischio di cancro (tra cui quelli al seno, alla prostata e al fegato)
diabete
vene varicose
cavità dentali
malattia di Crohn
problemi renali
arcata dentaria stretta e denti accavallati
problemi adolescenza
malattie del sistema nervoso e del cervello
In base a ricerche recenti risulta che la carenza di vitamina K2 riguarda la maggior parte delle persone. Uno studio del 2007 ha rivelato che la maggior parte delle persone non ha livelli sufficienti di vitamina K2 per attivare completamente le proteine necessarie a una ottimale salute delle ossa e del cuore. Secondo le attuali conoscenze su come e perché invecchiamo, la mancata percezione di una carenza di vitamina K2 oggi avrà conseguenze nel prosieguo della vita. La carenza di vitamina K2 deve essere considerata un fattore di rischio serio per l’aumento della perdita ossea in postmenopausa, la calcificazione delle arterie, il diabete, l’insufficienza renale in stadio terminale e l’invecchiamento stesso.
Quando c’è abbondanza di vitamina K2, le ossa restano forti e le arterie pulite
La vitamina K2 convoglia il calcio nelle ossa, aumentandone la densità minerale e ostacolando le fratture, e al tempo stesso previene e rimuove la pericolosa calcificazione delle arterie. La vitamina K2 attiva un numero di proteine speciali che spostano il calcio all’interno del corpo. In particolare, la vitamina K2 mette in azione una proteina chiamata osteocalcina, che lega il calcio nelle ossa e nei denti, dove c’è bisogno di calcio. La vitamina K2 attiva un’altra proteina, nota come proteina GLA della matrice (o MGP, dall’inglese Matrix GLA protein), che spazza via il calcio da tessuti come le arterie, le vene e la pelle, dove il minerale è sgradito e dannoso. La vitamina K2 non solo previene l’aterosclerosi, ma distrugge le placche nelle arterie che mettono in pericolo la nostra vita. Alcuni studi condotti sugli animali mostrano una diminuzione del 37 per cento del calcio presente nelle arterie dopo sole sei settimane di dieta ricca di vitamina K2.
 Vitamina K2 per l’artrite
L’artrite reumatoide si ritiene di natura autoimmune. Gli adulti con l’artrite reumatoide hanno un altissimo rischio di sviluppare l’osteoporosi e malattie cardiovascolari, e l’aumento del rischio non è totalmente spiegato dai tradizionali fattori di rischio per quelle malattie. Forse perché la carenza di vitamina K2 deve ancora manifestarsi come fattore di rischio ufficiale. La classica distruzione ossea e delle articolazioni visibile nell’artrite  reumatoide è causata dall’attivazione degli osteoclasti. La sinovia – lo spazio pieno di fluido tra le articolazioni – contiene le stesse cellule che demoliscono l’osso durante il processo di rimodellamento. Nell’artrite reumatoide, le cellule causano più distruzione di quanta il corpo sia in grado di ripararne, portando al decadimento delle articolazioni. Esperimenti clinici mostrano che la vitamina K2, da sola o in combinazione con i farmaci per l’osteoporosi, tiene sotto controllo gli osteoclasti indisciplinati per prevenire danni alle articolazioni in pazienti con l’artrite reumatoide. Gli studi in vitro – cioè, gli esperimenti in laboratorio – mostrano che la vitamina K2 inibisce la proliferazione di altre cellule malate osservate nell’artrite reumatoide. Questo rende il menachinone un nuovo agente promettente per la cura dell’artrite reumatoide, con o senza altri farmaci antinfiammatori.
K2 per un parto più facile
Apparentemente, il viso stretto che simbolizza la carenza prenatale di vitamina K2 è associata anche a un bacino stretto. Il fatto che, come popolazione, stiamo diventando mediamente più alti probabilmente non è indice di un’alimentazione migliore, ma di un suo peggioramento. Una carenza di vitamine liposolubili genera corpi più alti e magri, ma i nostri geni sono predisposti a proporzioni del corpo ottimali, che stanno diventando distorte. La percentuale di parti cesarei in Nord America è al suo massimo storico, con circa il 30 per cento dei bambini che nascono in questo modo. Molti studi mostrano che le donne con una carenza di vitamina D hanno quattro volte più possibilità di partorire con taglio cesareo rispetto alle donne con maggiori livelli di vitamina D al momento del parto. Se c’è di mezzo la vitamina D dovremmo chiederci se sia coinvolta anche la vitamina K2.
Price dimostrò che è possibile accorciare i tempi del travaglio con la stessa cura che favorisce arcate dentarie più ampie e denti dritti. Egli infatti notò che in genere le difficoltà del parto diminuiscono, e la forza e la vitalità del bambino aumentano, quando la madre ha un’alimentazione adeguatamente rinforzata durante il periodo di formazione del bambino. Egli aveva osservato che in molti gruppi di indigeni passati all'alimentazione "industriale", il parto era diventato più lungo e difficile. Egli collegò questo problema al fatto che erano venute meno le speciali pratiche alimentari riservate tradizionalmente agli uomini e alle donne che si avvicinavano all’età della procreazione, oltre ai bambini in età di sviluppo.
Vitamina K2 per il diabete
  Nel 2007, una ricerca rivoluzionaria sconvolse la comunità scientifica rivelando che il nostro scheletro, tramite la proteina osteocalcina vitamina K2-dipendente, ha un’influenza notevole sulla produzione di insulina da parte dell’organismo e su una sensibilità a essa. Quella scoperta fondamentale fece fare un salto dimensionale alla nostra percezione dello scheletro, che da impalcatura inerte passò a essere considerata una ghiandola endocrina dinamica. In un articolo comparso sulla prestigiosa rivista «Cell», i ricercatori spiegarono che l’osteocalcina, prodotta all’interno delle ossa, ha la capacità di favorire la tolleranza del corpo al glucosio. E questo rende la vitamina K2 fondamentale per la prevenzione di una malattia che ha raggiunto proporzioni epidemiche: il diabete insulino-resistente. La seconda più alta concentrazione di vitamina K2 nel corpo si trova nel pancreas: l’organo che produce l’insulina e regola i livelli di zucchero nel sangue. Negli animali e negli esseri umani, sembra che una carenza di vitamina K influenzi negativamente la produzione di insulina da parte del pancreas. La somministrazione di un integratore di vitamina K2 per una sola settimana nei soggetti sani e non diabetici sottoposti agli studi ha dimezzato la produzione di insulina a due ore di distanza dopo i pasti. Il fatto che gli integratori di vitamina K2 abbassino i livelli di insulina a lungo termine (due ore dopo il pasto) indica che il menachinone aiuta l’insulina a lavorare con più efficacia.
Il diabete di tipo 2 ha un paio di amici famigerati: le coronaropatie e l’osteoporosi. I diabetici insulino-resistenti hanno un’alta probabilità di sviluppare queste malattie dovute alla carenza di vitamina K2. In base alle evidenze che stanno emergendo in vari settori scientifici e al fatto che i diabetici di tipo 2 sono molto a rischio di sviluppare due malattie molto radicate legate alla carenza di menachinone – l’osteoporosi e l’aterosclerosi –, consiglio ai miei pazienti diabetici, prediabetici e sovrappeso 240 microgrammi di MK-7.
Vitamina K2 per la salute neurologica e del cervello
La vitamina K2 ha un ruolo nelle malattie, compreso l’Alzheimer, che colpiscono il sistema cognitivo e il sistema nervoso centrale. Il cervello è la sede di una delle più alte concentrazioni di vitamina K2 all’interno del corpo dopo il pancreas, le ghiandole salivari e lo sterno , e fornisce una riserva utile di vitamina K2 per il cuore e le arterie maggiori. La straordinaria capacità del menachinone di prevenire il danneggiamento dei neuroni da parte dei radicali liberi è una buona ragione perché il cervello faccia incetta di questo nutriente. Oltre a questa notevole azione di tipo antiossidante, la vitamina K2 nel cervello contribuisce alla produzione di mielina. La sclerosi multipla (SM) è una malattia dovuta al danneggiamento di alcune parti di mielina nel cervello e nel midollo spinale. La SM è stata a lungo messa in relazione con l’amica liposolubile della vitamina K2: la vitamina D. Il succo della ricerca sui benefici della vitamina K2 al cervello è che la chiave è la prevenzione: la vitamina K2 deve essere presente prima dell’attacco dei radicali liberi. Nutrite il cervello con cibi ricchi di vitamina K2 grass-fed, prodotti caseari fermentati  o integratori.
Vitamina K2 per la prevenzione del cancro
L’azione anticancerogena della vitamina K è stata osservata sia in studi condotti sugli animali che in studi in vitro su tessuti cellulari umani. I risultati del primo grande studio dedicato al nesso tra apporto alimentare di vitamina K e rischio generale di cancro furono pubblicati nel 2010. Un maggiore apporto di vitamina K2 è associato a una riduzione del rischio di sviluppare il cancro e della morte per cancro in generale, con quest’ultima ridotta di circa il 30 per cento. Mentre una carenza di vitamina K2 non provoca il cancro di per sé, è però maggiormente associata alle forme di cancro più aggressive e fatali.
Leucemia
Il menachinone induce l’apoptosi – o morte cellulare – di tutti i tipi di cellule leucemiche utilizzate negli esperimenti. In sostanza, stimola l’autodistruzione dei globuli bianchi presenti in quantità eccessiva all’interno del sangue. L’effetto benefico si riscontra tanto nelle cellule cancerose coltivate in laboratorio quanto in quelle appena isolate da campioni di sangue di pazienti affetti da leucemia. La vitamina K2, inoltre, si allea con la vitamina A aumentando la capacità di distruggere il cancro rispetto all’utilizzo di uno solo dei due nutrienti. Anche se raggirare le cellule cancerose per indurle al suicidio è già un risultato notevole, la vitamina K2 non spazza via tutte le cellule maligne. In altre parole, non cura il cancro. Alcuni tipi di cellule della leucemia sembrano essere particolarmente resistenti agli effetti della vitamina K2, e il menachinone ha soltanto una leggera o moderata capacità di distruggere queste cellule. Tuttavia, nel 2001, i ricercatori scoprirono che il menachinone ha un altro asso antitumorale nella manica per combattere queste cellule ribelli. Piuttosto che eliminare le cellule resistenti, la vitamina K2 ne stimola la differenziazione facendole trasformare in innocui globuli bianchi del sangue. Il livello di differenziazione è la misura della progressione del cancro: meno le cellule sono differenziate, più il cancro è sviluppato. Spronando le cellule cancerose a differenziarsi o morire, la vitamina K2 ha una doppia azione sui pazienti affetti da leucemia.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminak2mk7.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Sab 30 Dic 2017 - 15:14

Dato che i CIBI che ci sconsigliano di ingoiare sono "CIBI NATURALI" che "ingoio ogni giorno", e quelli che invece ci consigliano sono "INNATURALI" delle industrie alimentari, tipo le DROGHE LEGALI come il CAFFE', che sono stati parte dei miei recenti problemi, sappiate comportarvi.
Oggi il pattinaggio sul ghiaccio a 77 anni, dopo 4 interventi chirurgici subiti in un anno
https://www.facebook.com/100009196174151/videos/g.421769504582450/1943419315974589/?type=2&ifg=1
Dopo il periodo di BELLA VITA, dal 1992 al 2016, come è per ogni essere vivente per TUTTA la loro vita, la mia via crucis ha inizio il 23 marzo 2016 con l'intervento di laparoscopia per togliere dal rene sinistro una ciste da 1.2 litri di 10 centimetri di diametro.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/cisteairenimiadestra.htm
Il 5 luglio, sempre con la laparoscopia mi sono state tolte 3 cisti al rene destro. Però il 12 luglio il chirurgo si è dimenticato un punto che ha fatto infezione e mi ha debilitato parecchio. Ingoiando l'ACIDO ASCORBICO però non ho MAI avuto la febbre.
Ora mi pare impossibile aver recuperato così tanta SALUTE dal 25 marzo 2017 data del terzo intervento a cielo aperto, 367 giorni esatti dal primo, in seguito ad un blocco intestinale durante il quale mi è stato tolto un adenocarcinoma del colon stadio II. "E' stato eseguito lo stesso giorno resenzione del sigma sec Hartmann."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/tumorealcolon.htm
Ma l'ultimo intervento a cielo aperto che ho subito il 19 luglio 2017 per eliminare il sacchetto STOMIA, la RICANALIZZAZIONE,
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/ricanalizzazione.htm
è quello che mi ha condizionato la vita fino ai giorni scorsi. Tempo fà ho reiniziato il ballo, come da video
https://www.facebook.com/genre.franco/videos/g.1415891408656788/1818776911468397/?type=2&ifg=1
ma oggi 29 dicembre 2017, il coraggio di reiniziare il pattinaggio, dopo 2 anni di inattività. Vi ricordo che ho rifutato la chemio e i miei unici sostegni sono stati CIBO NATURALE e gli "ALIMENTI ESSENZIALI", primo fra tutti l'ACIDO ASCORBICO ingoiati con COSTANZA e dosi adeguate. Con la visone di questo video lascio a voi le vostre conclusioni facendo presente che il video mi è stato fatto come sono salito sulla pista, quindi senza alcun allenamento o prove in precedenza.
Faccio presente che le ADERENZE causate dai due interventi a cielo aperto, sono state tremende, ma senza alcun intervento o antodolorifici, sono quasi scomparse.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzialicosasono.htm

Bra il 29 dicembre 2017
UN'ORA DOPO, con questo tempo di allenamento.
https://www.facebook.com/genre.franco/videos/g.1393838840860425/1881983201814434/?type=2&ifg=1

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Dom 31 Dic 2017 - 20:57

Vai alla raccolta di altre informazioni su quanto sotto.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/vacciniabcd.htm
Video testimonianza di una ragazza americana a cui è stata rovinata la vita dopo aver fatto la vaccinazione contro il PAPILLOMA VIRUS:
https://www.youtube.com/watch?v=T-2tnwN1l9g&feature=player_embedded
Vaccine Nation (documentario sui danni da vaccino):
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=3tblfrR2LpY
Documentario Autismo MADE in U.S.A.:
https://www.youtube.com/watch?v=iwKSqPk1j5Q&feature=player_embedded
Servizio sul GARDASIL andato in onda su una TV svizzera:
https://www.youtube.com/watch?v=oX8u2OxzfnM&feature=player_embedded
Intervista a Gabriele Milani (infermiere e padre di un bambino autistico):
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=SycGek3urvQ

Oggi invece parliamo di VIRUS, INFLUENZE, vitamina D (ORMONE), SCIENZA e VACCINI per scoprire quali sono le FALSITA', perchè di questo si tratta e ve lo dimostro chiaramente sotto.
Un bel discorso, vero?
Eppure a metterlo insieme bastano 4 parole (diciamo otto, per chi dopo la terza riga non connette più. Ma se gli succede ha solo da evitare le DROGHE LEGALI: CAFFE', TE', TABACCO, ed allora non avrà più problemi a capire questo discorso. Mi scuso per essermi permesso.)
Ora noi sappiamo riguardo ai VIRUS che: 
"Alla fine della sua vita, Pasteur, inventore della teoria dei germi (o teoria patogena), ammise di essersi sbagliato pronunciando sul letto di morte al suo assistente, la celebre frase: “IL TERRENO E' TUTTO, IL MICROBO E' NIENTE”.
Ho trovato un articolo veramente interessante che dice:
"Tutti sono pronti a credere che la CIA menta, che il governo menta, che l'FBI menta, che la Casa Bianca menta. MA CHE MENTA L'ISTITUTO DI SANITA', non è possibile, la Sanità è sacra, tutto ciò che esce dagli Istituti Nazionali di Sanità è parola di Dio. Niente fa differenza, nemmeno la storia di come Gallo scoprì il virus, nemmeno il fatto che sia uno scienziato screditato e condannato per truffa. La strategia dell'establishment è sempre la stessa: ignorare. Meglio non rispondere, vuoi vedere che ci si accorge che c'è qualcosa di strano?" Harvey Bialy, microbiologo.
Questo è il pensiero di moltissime persone che fiduciose nelle istituzioni NON CREDONO nella nostra esperienza con le quali ogni giorno mi incontro e che a volte mi rendo conto che sentendo questi discorsi mi prendono per pazzo.
Questo ed altro è su questo link dal titolo "L’incredibile AIDS
Quello che i media non dicono sulla "peste del nuovo millennio" sicuramente da visionare:
http://tinyurl.com/ygn7vq
Quindi possiamo capire che questo articolo dica il giusto:
"La Teoria dell’origine virale delle malattie
di Arthur M. Baker - Estratto da Exposing the Myth of the Germ Theory
a cura del College of Practical Homeopathy, 2005 - Traduzione di Gianluca Freda
http://pensierolaterale.blog.com/
da questa pagina:
http://digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/medicinainganno.htm
Ormai è un secolo che chiedono soldi per le varie RICERCHE, anno dopo anno e nelle varie occasioni, ed ultimamente anche insistentemente e sopratutto per TV.
Una volta per la RICERCA SUL CANCRO.
Una volta per la SLA
Un'altra per le malattie NUOVE
E così via....
Nel frattempo le malattie sono diventate:
AUTOIMMUNI
DEGENERATIVE
EREDITARIE
e chi più ne ha più ne metta.
Sò con CERTEZZA che non hanno mai trovato NULLA, per guarire nessuna malattia, ed a voi questa mia CERTEZZA risulta?
-------
Dall'articolo sotto pare invece che qualcosa abbiano TROVATO.
"PROGRAMMARE LA NOSTRA MORTE CON I VACCINI!!!"

Allarme dal Dott Montanari: “Questo vaccino dopo anni fa morire”. La scoperta choc: “Lo fanno tutti”

Il FINE? semplicissimo e sempre uguale.
Inizio questa pagina con un dato fisso stabilito dai cosidetti " scienziati" del secolo scorso:
LA POPOLAZIONE MONDIALE E' ECCESSIVA, BISOGNA DIMINUIRLA.
VUOI ESSERE UNA DELLE PERSONE
ELIMINATE COME PROGETTATO SOTTO?
E' molto facile esserlo continuando con l'ALIMENTAZIONE ATTUALE fornita dalle INDUSTRIE dell'ALIMENTAZIONE, progettata per TOGLIERTI QUELLE DIFESE IMMUNITARIE NECESSARIE PER VIVERE LA TUA VITA IN SALUTE. Quindi, SENZA LE DIFESE IMMUNITARIE NECESSARIE sei un facile candidato a quanto proposto sotto. Voglio far notare che questo articolo è riportato niente meno che da "MAURIZIO BLONDET" per chi lo conosce.
Questi cibi MOLTO COLORATI e all'apparenza MOLTO FRESCHI, sono saturi di COLORANTI E CONSERVANTI CHIMICI e MOLTO ALTRO che tu non riesci neppure ad immaginare.
-------
Quindi come possiamo capire l'intenzione è di DIMEZZARE LA POPOLAZIONE seguendo il detto di Macchiavelli:
"IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI"
Con i CIBI, con i PRODOTTI CHIMICI, con le MEDICINE ed ora abbiamo CETEZZA con i VACCINI.
Ora, tu, avendo capito questo da che parte stai avendo a disposizione il mezzo per evitare questo MACELLO?
Altro che ANIMALISTI!
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/vaccinimortali.htm

di Brian Shilhavy – 18 gennaio 2016 – Editor, Health Impact News –

    “Prevedo che il Gardasil diventerà il più grande scandalo della medicina di tutti i tempi, perché, a un certo punto della storia, le evidenze dimostreranno che questo vaccino, per traguardo tecnico e scientifico che sia, non ha assolutamente alcun effetto sul cancro della cervice uterina e tutti i suoi numerosi effetti avversi, che distruggono vite e addirittura le annientano, non hanno altro scopo se non procurare profitto ai suoi produttori”.

Questa dichiarazione è stata fatta nell’aprile del 2014 dal medico francese Bernard Dalbergue, ex dipendente della casa farmaceutica Merck, produttrice del vaccino anti-??HPV Gardasil (qui la vicenda).
La settimana scorsa, il Dott. Sin Hang Lee, M.D., F.R.C.P. ©️, FCAP, direttore del Milford Molecular Diagnostics Laboratory in Connecticut (USA), ha dimostrato la fondatezza della previsione del Dott. Dalbergue, pubblicando una lettera inviata ai CDC statunitensi, all’OMS, al Ministero della Sanità giapponese e ad altri, che documenterebbe la “cattiva condotta scientifica” tenuta dalle maggiori organizzazioni mondiali della salute preposte alla sicurezza dei vaccini per aver deliberatamente ingannato le autorità sanitarie giapponesi circa la sicurezza del vaccino anti-??HPV.
Le autorità sanitarie giapponesi avevano ritirato la raccomandazione per i vaccini anti-??HPV nel 2013 per i dubbi emersi sulla loro sicurezza, avviando all’epoca un’indagine approfondita su tali vaccini.
Il Dott. Sin Hang Lee avrebbe scoperto che in occasione di un’udienza pubblica sulla sicurezza dei vaccini anti-??HPV tenutasi a Tokyo il 26 febbraio 2014, alcuni membri del Comitato consultivo mondiale per la sicurezza dei vaccini (GACVS), dell’OMS, dei Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie USA (CdC) e altri professionisti della sanità:

    si sarebbero adoperati per ingannare deliberatamente le autorità giapponesi circa la sicurezza dei vaccini anti-??HPV Gardasil®️ e Cervarix®️, che si stavano promuovendo in quel periodo.

Il Dott. Lee avrebbe scoperto l’inganno entrando in possesso di una serie di e-??mail tramite una richiesta FOI (Freedom of Information) inviata in Nuova Zelanda.
Secondo il Dott. Lee, le e-??mail rivelerebbero:

    che il Dott. Robert Pless, Presidente del GACVS, il Dott. Nabae Koji del Ministero della Salute giapponese, la Dott.ssa Melinda Wharton del CDC, la Dott.ssa Helen Petousis-??Harris dell’Università di Auckland, Nuova Zelanda, e altri (tra cui funzionari OMS) potrebbero essere stati attivamente coinvolti in un piano volto a ingannare la Commissione d’inchiesta giapponese sulla sicurezza del vaccino contro il papillomavirus umano (HPV) prima, durante e dopo l’udienza pubblica del 26 febbraio 2014 a Tokyo. (Fonte)

A conclusione della sua lettera il Dott. Lee fa una dichiarazione molto severa:

    “Ritengo che il Dott. Pless, coloro i cui nomi figurano nelle e-??mail allegate alla presente denuncia e tutti coloro che rigettano ciecamente la potenziale tossicità del nuovo composto di DNA/?AAHS del gene di HPV L1 al fine di promuovere le vaccinazioni anti-??HPV dovrebbero essere ritenuti responsabili delle proprie azioni. Non ci sono scuse per ignorare intenzionalmente le evidenze scientifiche. Non ci sono scuse per ingannare i responsabili delle politiche mondiali sulle vaccinazioni a scapito dell’interesse pubblico.
    È mia convinzione che queste persone non solo abbiano violato i termini stabiliti dal Comitato consultivo mondiale per la sicurezza dei vaccini dell’OMS (GACVS), ma abbiano tradito la fiducia della gente. Avviare immediatamente accurate indagini indipendenti sul loro operato prendendo i dovuti provvedimenti disciplinari è l’unica opzione da considerare per riconquistare la fiducia della gente nelle autorità sanitarie mondiali”.

Chi è il Dottor Sin Hang Lee?
Sin Hang Lee si laurea in medicina presso il Wuhan Medical College, in Cina, e ottiene l’abilitazione americana di medico patologo nel 1966.
Il Dott. Lee esercita come patologo da oltre 50 anni ed è attualmente il direttore del laboratorio di diagnostica molecolare di Milford, in Connecticut. Negli ultimi 10 anni, ha sviluppato metodi di analisi basati sul sequenziamento Sanger per HPV, Neisseria gonorrhoeae, Chlamydia trachomatis, Lyme disease borreliae ed Ebolavirus implementabili nelle strutture ospedaliere.
Nel 2012, il Dott. Lee è stato chiamato ad esaminare il caso della neozelandese Jasmine Renata, deceduta 6 mesi dopo aver ricevuto il vaccino Gardasil.
Ecco quanto ha dichiarato nella sua testimonianza:

    “La presenza di frammenti estranei di DNA nei campioni post-??mortem rilevata sei mesi dopo la vaccinazione indica che alcuni di essi derivano dal gene virale o plasmide iniettato con il Gardasil®️ e vengono preservati dalla degradazione sopravvivendo nelle seguenti due modalità: venendo inglobati dai macrofagi e al loro interno nella forma di complessi di alluminio o venendo integrati nel genoma umano.
    È noto che i frammenti non degradati di DNA virale o plasmidico attivano i macrofagi, inducendoli a rilasciare il fattore di necrosi tumorale, che ha effetto depressivo sul miocardio e può determinare uno shock letale in animali ed esseri umani” (fonte).

Continua la censura dei media statunitensi sullo scandalo dei vaccini anti-??HPV
La lettera del Dott. Sin Hang Lee, contenente una copia delle e-??mail ottenute attraverso la richiesta FOI che rivelano il presunto inganno ai danni delle autorità sanitarie mondiali come il CDC statunitense, dovrebbe occupare le prime pagine dei principali media. Al momento della redazione di questo articolo, tuttavia, non risulta essere stata menzionata da nessuno dei grandi media.
Come già detto tante volte su Health Impact News, il vaccino anti-??HPV gode di ampia accettazione presso i principali media e la comunità medica negli Stati Uniti, ma non al di fuori del Paese. Qualsiasi giornalista statunitense che osi parlare delle controversie che girano intorno al Gardasil si espone al ridicolo e al rischio di veder finita la propria carriera (basta chiederlo a Katie Couric).
Le leggi degli Stati Uniti impediscono a chiunque di fare causa a Merck o a qualsiasi altra azienda produttrice di vaccini in quanto nel 1986 il Congresso ha stabilito che esse godano di totale immunità giuridica in caso di processi civili, e tale forma di protezione legale che dà loro carta bianca per immettere sul mercato tanti vaccini quanti ne desiderano, è stata ribadita dalla Corte Suprema degli Stati Uniti nel 2011. A questo si aggiunga che l’Istituto Nazionale della Sanità percepisce delle royalty sulle vendite di Gardasil. Quindi non aspettatevi informazioni obiettive e attendibili dai media americani o dal vostro medico.
Merck non gode della stessa protezione legale fuori dagli Stati Uniti ed è proprio qui che dobbiamo trovare informazioni sulle azioni legali in corso per danni e decessi legati al Gardasil. Man mano che la censura sulla sicurezza dei vaccini va avanti, i media fuori dal coro diventeranno sempre più importanti. Sanevax?.org è uno dei posti migliori per trovare informazioni aggiornate sul vaccino anti-??HPV.
Morte e sterilità dopo il vaccino anti-??HPV per tante giovani donne
Sanevax?.org e Health Impact News sono in prima linea tra i media alternativi che documentano le storie vere di tante giovani donne uccise o danneggiate dal vaccino anti-??HPV, solitamente censurate dai media principali.
Traduzione di Angelica Perrino.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/vaccinoguardasil.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Mar 2 Gen 2018 - 18:31

Ciao a tutti, cosa dire? un Augurio ed una certezza di un Buon Anno 2018 sopratutto in SALUTE.
L'articolo in fondo pagina ci informa che il BERE ACQUA E' IMPORTANTISSIMO, sopratutto al mattino a stomaco vuoto e dice:
BEVETE 4 BICCHIERI D'ACQUA APPENA SVEGLI
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
Questa pratica dovrebbe sostituire il CAFFE' a stomaco vuoto, "FLAGELLO UMANO" .
"Ecco perché non dovresti mai bere il caffè a stomaco vuoto
Consumi il caffè a stomaco vuoto? Ecco perché, secondo gli esperti, non dovresti mai farlo
Il caffè non si dovrebbe mai bere a stomaco vuoto. Quello che per molti era un pensiero si è trasformato in realtà grazie ad una ricerca americana. Il medico Adam Simon infatti ha studiato gli effetti di questa bevanda amata in tutto il mondo, sul nostro stomaco, soprattutto quando è vuoto.
“Bere una tazza di caffè prima di aver consumato un pasto è uno scacco all’idratazione del nostro corpo – ha svelato il dottore -. Accresce il fabbisogno giornaliero d’acqua, può causare disidratazione e tachicardia”.
Le parole del medico sono state confermate anche dallo studioso Nitin Makadia: “Il caffè, anche quello decaffeinato, produce acido cloridrico – ha detto -, il principale responsabile dei danni alla mucosa gastrica, se bevuto ripetutamente a stomaco vuoto”.
L’acido cloridrico è un elemento fondamentale nel processo di digestione. Questa sostanza infatti viene rilasciata nell’organismo poco prima di consumare un pasto o quando sentiamo il profumo di un cibo che vorremmo mangiare. Ciò significa che un caffè preso appena ci si sveglia e a stomaco vuoto potrebbe rivelarsi davvero dannoso per l’organismo.
“Se gli studi sull’inefficacia del caffè preso da appena svegli non erano riusciti a sconvolgere la mia coffee routine, quelli sulla “pericolosità” del caffè a stomaco vuoto, sì. Decisamente” ha commentato la writer Kaitlyn McLintock, che ha seguito da vicino le ricerche sul tema, diffondendo la notizia.
A quanto pare il caffè bevuto a stomaco vuoto potrebbe compromettere il funzionamento di questo organo, ma anche agire sull’umore e sulle nostre performance. Già qualche tempo fa degli studi scientifici avevano dimostrato come la bevanda a base di caffeina consumata al mattino non fosse una fonte di “sprint” come molti credono. In realtà per gli esperti il caffè andrebbe assunto qualche ora dopo essere scesi dal letto e non prima di aver bevuto un po’ d’acqua e mangiato qualcosa.
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffestomacovuoto.htm

L'articolo conferma e dice:
Tu non sei malato, sei assetato.
Pagina 4/13 che dell'originale è 8/262
L’incubo della vita e della morte in quel buco infernale perseguitava tutti e mise alla prova il coraggio e la resistenza sia dei forti che dei deboli. Fu allora che il corpo umano mi rivelò alcuni dei suoi maggiori segreti, segreti mai compresi dalla scienza medica.
Per la maggior parte dei prigionieri, di età dai 14 agli 80 anni, la pressione di questa vita eccezionalmente dura causò molto stress e malattie. Il destino deve avermi scelto per essere lì ad aiutare parte di questa gente disperata. Una notte, dopo circa due mesi dalla mia reclusione (avevo cominciato con 6 settimane di isolamento), quel destino si rivelò.
Erano circa le ore 23. Mi svegliai e mi resi conto che un mio compagno di cella soffriva di terribili dolori allo stomaco. Non riusciva nemmeno a camminare da solo. Gli altri lo stavano aiutando a stare in piedi. Egli soffriva di un’ulcera peptica ed aveva bisogno di un medicinale. Rimase malissimo quando gli dissi che non mi era stato permesso di portare con me in prigione scorte di medicinali.
Allora l’evento sorprendente si verificò !
Gli detti due bicchieri d’acqua.
Il dolore scomparve in pochi minuti ed egli poté stare in piedi da solo. Il suo sorriso andava da un orecchio all’altro. Non potete immaginare la gioia che provò per il sollievo, perfino in una situazione del genere.
“Che accade se il dolore ritorna?” mi chiese.
“ Bevi due bicchieri d’acqua ogni 3 ore”, risposi.
Fu libero dal dolore e dalla malattia per il resto della sua detenzione. La sua “cura dell’acqua” in quell’ambiente così inospitale mi stupì come medico.
Sapevo di essere stato testimone di un potere curativo dell’acqua che non mi era stato insegnato alla Scuola di Medicina. Mi sentii sicuro che una simile osservazione non era mai stata fatta nell’ambito della ricerca medica.
Se l’acqua poteva curare l’attacco di una malattia dolorosa in un ambiente così stressante, certamente ciò richiedeva ulteriore ricerca. Mi resi conto che il mio destino di terapeuta mi aveva condotto in quel “laboratorio di stress umano” per insegnarmi un nuovo approccio alla medicina e per rivelare molti altri segreti nascosti riguardanti il corpo umano. Aprii gli occhi.
Istintivamente mi resi conto del motivo per cui ero finito in prigione.
Smisi di pensare a me stesso ed incominciai a concentrarmi sulla ricerca medica. Iniziai a identificare i numerosi problemi di salute causati dallo stress della prigionia. Nella maggior parte dei casi essi implicavano dolori di natura ulcerosa. Io trattai quelli che venivano da me con ciò che aveva dimostrato essere il miglior “elisir naturale”: l’acqua. Scoprii che l’acqua poteva trattare e sanare più malattie di qualunque altra medicina che conoscevo.
Riusciva a curare persino qualcuno che stava letteralmente morendo di dolore ! Erano di nuovo le ore 23 circa.
Stavo andando da un compagno malato quando udii un lamento proveniente da una cella in fondo al corridoio. Seguii il suono e trovai un giovane arrotolato sul pavimento della sua cella. Sembrava totalmente incosciente ed emetteva
profondi, laceranti lamenti.
Gli chiesi cosa avesse. Non reagì.
Dovetti scuoterlo, prima che fosse in grado di rispondere che la sua ulcera lo stava uccidendo.
“Che cosa hai fatto per placare il dolore?”, gli chiesi.
Mi spiegò esitando.
“Sin dall’una...quando è iniziato, ho preso tre Tagamesh... un’intera bottiglia di antiacido... ma il dolore non ha fatto che peggiorare”. ( In quel periodo i prigionieri potevano ottenere medicinali dall’ospedale del carcere).
A quel punto avevo idee molto più chiare sul dolore da ulcera peptica. Ciò di cui non mi ero reso conto fino ad allora era la gravità che poteva raggiungere quando neppure forti calmanti riuscivano a fermarlo. Dopo aver esaminato il suo addome per verificare possibili complicazioni, gli detti due bicchieri di acqua del rubinetto – all’incirca mezzo litro. Lo lasciai per visitare
un altro compagno malato e tornai dopo dieci minuti. Le grida di dolore non risuonavano più nel corridoio.
“Come ti senti?” gli chiesi
“Molto meglio”, rispose, “ma provo ancora un po’ di dolore”.
Gli diedi un terzo bicchiere d’acqua ed il dolore cessò completamente entro quattro minuti.
Quest’uomo era stato semi-incosciente in punto di morte; aveva assunto un’enorme quantità di medicine per l’ulcera senza alcun risultato ed ora, dopo aver bevuto tre soli bicchieri di acqua del rubinetto, era senza dolori, in grado di stare seduto e di socializzare con gli amici.
Che scoperta umiliante! Ed io che credevo di aver ricevuto la migliore preparazione medica del mondo, a Londra!>
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/corpoeacquabr.pdf
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/corpoeacquabr.htm

Un articolo sotto recita:
"Il corpo umano
Ma quanta acqua c’è nel nostro corpo?
L’acqua presente nell’essere umano mostra differenze notevoli secondo l’età, la costituzione, il tipo di alimentazione. Inoltre gli organi e i tessuti sono idratati in modo diverso uno dall’altro. Da giovani siamo decisamente più ricchi d’acqua, soprattutto nei tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi e sottocutanei. Crescendo il tenore d’acqua si riduce progressivamente da una media del 75% del bambino piccolo a circa il 50% nella terza età."
...quindi ritengo che bere ACQUA, meglio se DI RUBINETTO, sia molto importante, anzi importantissimo.
Purtroppo però si beve sempre troppo poco, ecco che allora mi permetto di sottoporre un articolo che elenca in modo chiaro dei segnali possono dirci senza ombra di dubbio che si è CARENTI di ACQUA.
La sete è il sintomo più evidente, ma come si può capire se si beve abbastanza acqua? Prestare attenzione a questi segnali è una preziosa indicazione.
L’idratazione è indispensabile per stare bene, d’altronde il corpo è composto in gran parte da acqua. Per capire se ne state bevendo abbastanza acqua, fate caso a questi 5 segnali.
Mal di testa e stanchezza
La sete è sicuramente il primo segnale che non state bevendo a sufficienza, ma esistono dei sintomi più difficilmente collegabili alla disidratazione come l’insorgere di mal di testa, la sensazione di stanchezza, la difficoltà di concentrazione e i capogiri. Ciò avviene perché se il quantitativo di acqua introdotto è insufficiente, il sangue viene irrorato con più difficoltà ed è meno ossigenato e il cervello, composto principalmente di acqua, ne fa le spese, come anche l’intera efficienza dell’organismo.
Pelle opaca e disidratata
Avete labbra screpolate e pelle secca? Bevete di più. L’acqua che ingerite va come prima cosa ad irrorare gli organi, poi a soddisfare il bisogno di idratazione della pelle. Se il quantitativo d’acqua bevuto è limitato la pelle non riuscirà ad avere un’adeguata idratazione e quindi apparirà secca.
Stitichezza
Non è un caso che si dica a chi soffre di stipsi di beve tanta acqua, l’acqua contribuisce alla corretta motilità intestinale a tutto beneficio della regolarità. Se siete stitici o se avete le feci molto dure è il caso di bere di più.
Colore scuro dell’urina
Fate mai caso al colore della vostra urina? Che sia scura la mattina al risveglio è normale, ma che continui ad esserlo anche nel corso della giornata, dopo aver bevuto, significa che non avete introdotto abbastanza acqua dal momento che risulta comunque molto concentrata. L’acqua la diluisce facendola diventare di un colore più tenue.
Crampi
Anche i crampi sono collegabili alla disidratazione. A questo sintomo devono fare particolare attenzione gli sportivi, soprattutto in estate, quando per via del sudore perdono molti liquidi e con essi preziosi sali minerali. Nel loro caso diventa fondamentale non solo bere acqua ma integrare i sali minerali persi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaidratazione.htm

Dell'articolo voglio far notare e sottolineare queste due parti:
"L NOSTRO ORGANISMO E’ COME UN SISTEMA IDRAULICO
“Se osserviamo il corpo umano noteremo che ospita un complicatissimo apparato idraulico, con una grande quantità di tubi e tubicini in cui circolano i liquidi del corpo: principalmente sangue e linfa. Vi sono alcuni alimenti che, durante la digestione,diventano una specie di colla, detta muco, capace di attaccarsi alle pareti intestinali ed altre condutture organiche, e ricoprirle con uno strato sempre più spesso.
Il muco intestinale, sostanzialmente, è il risultato di anni ed anni di accumulo di sostante organiche collose sulle pareti dell’intestino. Si pensi che, mediante autopsia, si è riscontrata in certe persone una presenza di muco ammontante fino a 7-8 kg.”"
Ed ecco che possiamo capire la diarrea iniziale causata da ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO e vitamina D, anche se ingoiati da soli, senza gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI", come denunciato da persone che hanno iniziato col solo CLORURO DI MAGNESIO. Questi devono DEPURARE gli intestini da questa specie di colla che impedisce l'assorbimento dei nutrienti da parte del sangue che scorre in loro.
Quindi ecco che anche solo questo DEVE FAR CAPIRE CHE IMPEDIRE QUESTA DIARREA LIBERATRICE NON PUO' CHE ESSERE NOCIVO.
Avendo poi certezza che per formare quel malloppo di colla ci vuole molto tempo e molto tempo ci vuole perchè il corpo ne sia liberato.
Per questo di solito, quella diarrea insistente viene nel primo periodo, quello che noi indichiamo come la purificazione dalle TOSSINE che ora capiamo anche come liberazione da questa specie di colla. Quindi cercare quella denominata TI (Tolleranza Intestinale) è controproducente e direi perfino LESIVO poichè non permette al corpo di svolgere la sua primaria necessità di liberarsi da problemi che ha dovuto sopportare per anni. 
Non solo, ma possiamo capire il perchè il dottor Gerson ha riscontrato dei benefici nelle persone che facevano il CLISTERE DI CAFFE' e la dottoressa Catherine Kousmine:
"La "terapia" del dottor Max Gerson.
Gerson, nelle sue teorie personali, considerava di grande importanza l'eliminazione delle tossine dall'organismo, attribuendo al fegato un ruolo importante nel processo di guarigione. Gerson, nelle sue teorie personali, considerava di grande importanza l'eliminazione delle tossine dall'organismo, attribuendo al fegato un ruolo importante nel processo di guarigione.Gerson, nelle sue teorie personali, considerava di grande importanza l'eliminazione delle tossine dall'organismo, attribuendo al fegato un ruolo importante nel processo di guarigione. Parte del suo trattamento privo di riscontri scientifici consisteva nella somministrazione di clisteri di caffè, a causa del ruolo riconosciuto alla caffeina per stimolare la produzione della bile, e ipotizzando lui di accelerare in tal modo l'espulsione delle tossine.
-
Lo stesso tipo di osservazioni sono state fatte indipendentemente dalla dottoressa Kousmine appena qualche anno più tardi (vedi per esempio il libro "Salvate il vostro corpo"). Catherine Kousmine infatti, dopo avere scoperto che il cancro e le altre malattie degenerative erano causate da una scorretta alimentazione è riuscita a curare tantissimi pazienti orientandoli verso un’alimentazione naturale (assieme alla pulizia dell’intestino con clisteri alla camomilla e iniezione rettale di olio di semi di girasole spremuto a freddo, ricco di vitamina F). Nel corso della sua lunghissima carriera la dottoressa Kousmine non solo ha visto come è possibile curare le malattie croniche degenerative che si manifestano sempre più spesso nella nostra società moderna (e che sono assenti nei popoli primitivi che ancora seguono uno stile di alimentazione tradizionale) ma che lo stato di salute degenera rapidamente passando da una generazione all’altra, anche perché i figli prodotti dall’unione di due genitori malati hanno già dei deficit congeniti; per non parlare di un’alimentazione la cui qualità peggiora nel corso degli anni, sempre più orientata verso il cibo processato, confezionato, pre-cotto, dolcificato, ossidato, con additivi chimici conservanti e pesticidi."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/dottorisei.htm

BEVETE 4 BICCHIERI D'ACQUA APPENA SVEGLI

IL RISULTATO VI SORPRENDERA'

BERE ACQUA LA MATTINA A STOMACO VUOTO

E' UN VERO TOCCASANA PER LA SALUTE PER DIVERSI MOTIVI

PERCHE' PERMETTE DI PURIFICARE L'ORGANISMO

SI TRATTA DI UN RIMEDIO CHE ARRIVA DALL'ORIENTE

E CONFERMATO ANCHE DA ALCUNE RICERCHE SCIENTIFICHE

SECONDO QUESTA PRATICA BERE ACQUA AL MATTINO

AIUTEREBBE UNFATTI A CURARE DISTURBI COME MAL DI TESTA

ARITMIE CARDIACHE, BROCHITI E DOLORI MESTRUALI

UNA VOLTA SVEGLI QUINDI E' NECESSARIO BERE QUATTRO BICCHIERI DI ACQUA A STOMACO VUOTO

POI E' BUONA COSA LAVARSI I DENTI

E DOPO CIRCA 45 MINUTI E' POSSIBILE CONSUMARE LA COLAZIONE

BERE ACQUA A STOMACO VUOOTO LA MATTINA

OFFRE BENEFICI ANCHE PER CHI HA LA NECESSITA' DI PERDERE PESO

PERCHE' DEPURA L'ORGANISMO E STIMOLA IL METABOLISMO

FAVORISCE ANCHE UN EFFETTO DIURETICO UTIKE PER LA PERDITA DEI LIQUIDI IN ECCESSO

INOLTRE E' RISAPUTO CHE BEVENDO MOLTA ACQUA

SI OTTENGONO BENEFICI ANCHE PER QUANTO RIGUARDA LA SALUTE DELLA PELLE
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaadigiuno4bicch.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Gio 4 Gen 2018 - 14:42

Ciao, sarò conciso e chiaro, dando il modo a chi beve il CAFFE', di leggere fino in fondo e non solo le solite tre righe.
Anche perchè sono certo che sarò capito senza ombra di dubbio.
Il dato principale al quale mi riferisco onde rendere chiaro il concetto del mio ragionamento, è che:
TUTTI GLI ESSERI VIVENTI INGOIANO I CIBI DALLA POLVERE, SENZA AVERNE ALCUN PROBLEMA, MAI,  PER TUTTA LA LORO VITA. E' CHIARO CHE SE QUESTO COMPORTAMENTO CAUSASSE LORO DEI PROBLEMI, SAREBBE  LA ESTINZIONE GARANTITA DI OGNI SPECIE. VEGETALI COMPRESI, I QUALI HANNO ADDIRITTURA LE RADICI CHE VIVONO OGNI MINUTO DELLA LORO VITA NELLA POLVERE.
Noi umani invece ingoiamo i cibi stando seduti ad un tavolo, che per eliminare la POLVERE si spruzza il PRONTO, che in compenso rende il piano del tavolo PULITO E LUCIDO. Sopra però ci mettiamo la tovaglia, lavata con DIXAN e l'aggiunta dell'ammorbidente FELCE AZZURRA, che lascia un buon profumo. Naturalmente mettiamo i CIBI nei piatti lavati nella lavastoviglie con la pastiglia di FINISH ed il brillantante sempre della FINISH. Alcune posate però, usate per preparare i cibi, le laviamo velocemente con SVELTO.
Dopo il pasto un buon CAFFE' LAVAZZA che "più lo mandi giù e più ti tira sù", che come detto nella pubblicità ti porta in paradiso. Non parliamo poi delle cialde.
Per l'amico gatto e cane laviamo la loro ciotola sempre con lo SVELTO e non nella lavastoviglie
Nella ciotola naturalmente mettiamo il loro CIBO della Monge tanto pubblicizzato e di moda.
Certo è che noi non sappiamo che la Monge è nata per raccogliere gli scarti delle macellerie, che poi attrezzatasi ha messo su quel popò di industria continuando la raccolta delle frattaglie di ogni origine animale, che mettendo gli "AROMI" riesce con un pò di PETROLIO a dare il gusto definito a questi SCARTI, tanto che hanno conquistato i miei animali.
Sempre per eliminare la POLVERE, laviamo il pavimento con FABULOSO, con un profumo alla lavanda che di lavanda non ne ha neppure l'ombra, ma SOLO profumi CHIMICI, che rianimano i polmoni.
Combinazione, mentre scrivo, la pubblicità in tv che parla della "supermamma", ma è lysoform, così conosciuto di cui il pezzo forte è "cento per cento detersivo e cento per cento igienizzante"!
Come dimenticarlo?
Appena asciutto il pavimento, PULITO, senza POLVERE e senza MICROBI, è attaccato dai bambini, dal cane e dal gatto, che se cade una briciola di pane vi si buttano sopra addirittura con la lingua.
Ai miei figli dò sempre i prodotti FERRERO, che sono tanto di moda e tanto buoni.
Mi hanno sempre detto che i gusti sono dati dagli "AROMI", ma non ho mai creduto a tanta malalingua. Prima l'olio di palma ed ora gli "AROMI", ma.....
Della FERRERO? la famiglia più ricca d'Italia?
Sò per certo che fanno i prodotti col CAFFE', ma non risulta che attorno alla produzione vi siano macchinette che preparano il CAFFE' da mettere nei prodotti, e non solo, ma la ditta non riceve MAI dei tir carichi di CAFFE'. Ma allora come faranno a dare ai prodotti questo gusto inconfondibile del CAFFE' LAVAZZA ORO?
Vicino alla fabbrica passa il Tanaro, le cui acque con l'aggiunta degli "AROMI", 900 pigmenti CHIMICI ricavati dal PETROLIO ed il gioco è fatto.
Ah si, dimenticavo, e la COCA-COLA? questa non và dimenticata.....altrimenti come faranno mai i bambini ad ammalarsi di diabete?
Se poi vi sono le zanzare spruzziamo l'AUTAN per tutto l'ambiente, per i bambini addirittura sulla pelle dimenticandoci dei PORI..
Se però aspettiamo visite, spruzziamo senza economia GLED alla menta che profuma l'ambiente e lo rende gradevole per ogni naso che pare di essere tra i pini in montagna.
Dopo essermi lavato la testa con lo shampoo GARNIER mi spruzzo il deodorante ROBERTS, spruzzandomi poi anche del borotalco FELCE AZZURRA sotto le ascelle, sentendomi così in ordine e pronto per ricevere gli ospiti, passando però, prima il dito sul tavolo per controllare che non vi sia la ODIATA POLVERE.
Per essere in regola coi tempi, mi lavo i denti col dentifricio "antica erboristeria" almeno 3-4 volte al giorno, perchè contiene anche della malva. Però contiene anche del FLUORURO DI SODIO, che pare faccia male. Quante se ne dicono però, se guardiamo tutto... Prima usavo il "mentadent p" ed ho cambiato proprio per la malva.
Questo ogni giorno per molti anni, ma un brutto giorno:
i miei animali si sono ammalati di cancro, ed ecco l'inizio della mia via crucis, veterinario casa, casa veterinario, senza contare la spesa da sopportare.
Oddio, di cancro mi si ammala anche il bambino, e cosa faccio?
Faccio il versamento ricevuto dalla AIRC che mi ha inviato giorni fà, con il vaglia postale già precompilato, basta scrivere la cifra richiesta 10,00, 50,00, 100.00 o 200,00 euro da loro stabiliti per sostenere la RICERCA sul cancro.
Ma, ho sentito da Gerry Scotti, che la FABBRICA DEL SORRISO è quella che si dedica specificatamente alla RICERCA SUL CANCRO PER I BAMBINI, basta una telefonata per sostenerla, in quanto con la telefonata ritirano il denaro prestabilito.
Ma non solo queste ASSOCIAZIONI che fanno richiesta di denaro, e che promettono ogni bene in ogni occasione, specialmente per i bambini ne è pieno ogni emittente TV.
Così sono sicuro che in breve tempo TUTTO SI AGGIUSTA poichè loro qualcosa fanno!
Poi però il tempo passa e le cose peggiorano, ogni giorno, e queste RICERCHE NON DANNO MAI FRUTTI.
Col tempo l'ho capito, consumato dalla sofferenza che causa questa malattia nelle famiglie colpite da questa ed altre malattie RARE.
LE RICERCHE? QUALI RICERCHE DEVONO FARE SE GLI ESSERI VIVENTI INGOIANO I CIBI NELLA POLVERE E NOI CHE LA POLVERE NON L'ABBIAMO SIAMO PIENI DI MALATTIE?
SONO CERTO CHE MOLTI DI VOI MI HA CAPITO E SE VUOLE RIDERE, PUO' FARLO APERTAMENTE IN QUANTO NON MI OFFENDO.
Quanta differenza tra gli altri esseri viventi e l'Homo Sapiens sulla POLVERE.
Sarà perchè l'Homo Sapiens ha il cervello più grande?
Ed ora:
"MAGNIFICO....ascoltiamo fino alla fine e riflettiamo. Alla fine, sembra proprio che sono sempre i comici che ci portano alle riflessioni più profonde e giuste!! Forse gli unici che hanno il coraggio di dire la verità."
https://www.facebook.com/francesco.pellegri/videos/932393416855172/
ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Dom 7 Gen 2018 - 21:21

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/felceprodottichimiciincasa.htm
Prima è da vedre questo video, è CHIARISSIMO.
https://www.youtube.com/watch?v=kq7W3I8aL-c
e da sentire questo
https://www.youtube.com/watch?v=-UBDSGhW0Go
Chiedo scusa, ma approfittando di questi video che confermano il fatto che con COSTANZA e TENACIA, ci hanno messo in CASA e nei CIBI i più disparati VELENI, e da questo vorrei sottoporre un ragionamento molto importante, tanto importante da fare capire cosa può darela SALUTE e cosa la SALUTE può levarla disilludendo le persone dalla fregature delle parole "SCIENZA" e "PROVE SCIENTIFICHE".
Convivendo con questi, come potremmo non esserne contaminati, e dato che sono PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI, come potremmo non ammalarci di questa malattia?
Il video ne elenca alcuni ed alcuni li aggiungo poichè aggiunti agli oggetti o contenitori che ci portiamo a casa convinti di ottenerne SALUTE, ed altri PRODOTTI CHIMICI (VELENO PURO) che sono aggiunti ai CIBI degli scaffali che inoltre NON CONTENGONO alcun sostentamento poichè RAFFINATI, quindi senza alcun sostentamento. Anzi sui prodotti degli scaffali, vengono dichiarate le calorie che apporta il prodotto perchè ca le mettono tutta per apportarne il meno possibile.
Mi chiedo come potranno fare il calcolo delle calorie gli altri esseri viventi.
Prima di tutto però vorrei determinare senza ombra di dubbio cosa vuol dire la parola:
"SCIENZA"
e di conseguenza che scopo hanno le RICERCHE SCIENTIFICHE, ma sopratutto perchè queste RICERCHE
Per poterlo fare però, dobbiamo fissare dei PARAMETRI INCONTESTABILI. che per farlo devo porti delle domande:
Tu ingoi delle MELE?
Si dice che "una mela al giorno leva il medico di torno" vero?
ingoi delle NOCI?
ingoi dei CARCIOFI?
si dice che il CARCIOFO è indicato a risanare il fegato
ingoi della insalata?
ingoi dei fagioli?
ingoi dei piselli?
ingoi dei ceci?
ingoi dei finocchi?
non parlo della carne o delle uova, poichè qualcuno potrebbe contestare per i vari motivi che ormai conosciamo molto bene, ma se chiedo:
ingoi del latte animale o vegetale?
SONO CERTO CHE TUTTI RISPONDONO DI SI'.
Ma perchè si ingoiano questi CIBI NATURALI?
Semplice, perchè il nostro corpo senza questi CIBI NATURALI morirebbe per mancanza di sostentamento.
Bene, chiaro, vero?
Ma sapendo che questi CIBI NATURALI sono importanti, avete mai sentito dire che una qualche casa farmaceutica abbia fatto delle ricerche su questi CIBI NATURALI?
Sul CAFFE' dicono di sì, ma il CAFFE' NON E' UN CIBO NATURALE, ma una DROGA-INSETTICIDA.
Cosa molto diversa dal finocchio o da una mela, vero?
Ma allora a che cosa si dedica la così detta SCIENZA se non si dedica alla ricerca per EVITARE LA CARENZA di questi CIBI NATURALI per dare la giusta informazione  alle persone disinformate o per correggere gli eventuali errori delle persone?
Sì perchè noi sappiamo che questi CIBI NATURALI contengono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" senza i quli è malattia certa.
Perchè è chiaro che questa CARENZA di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" è la prima causa delle malattie.
La pagina recita:
"In sintesi, COSA SONO GLI "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Sono detti "ALIMENTI ESSENZIALI" quei sali minerali e vitamine che formano il liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo, detto SPERMA, e che sono anche quelli che formano il GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo.
Sono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che il medico ne richiede la ricerca ai laboratori di analisi i quali segnalano le eventuali CARENZE o ECCESSI se i valori riscontrati sono fuori da dei valori di riferimento stabiliti.
Sono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che il corpo dell'individuo usa, quindi consuma, per coniugare la parola AUTOGUARIGIONE onde mantenersi in SALUTE.
Sono quindi gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che l'individuo dovrebbe ingoiare giornalmente contenuti nei CIBI di cui si ciba per rimpiazzare quello che il corpo ha usato a tale scopo diventandone CARENTE.
Sono quindi gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che quando la femmina è incinta deve fornire al nascituro per poterlo far crescere dentro di lei.
Sono quindi gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che dopo la nascita la mammina fornisce al neonato mettendoli nel suo LATTE onde vederlo crescere forte e disposto.
A ma allora TUTTE le femmine animali questi "ALIMENTI ESSENZIALI" li mettono nel loro LATTE, quindi anche la leonessa, la balena e l'elefante.
Ci dicono che il LATTE delle mucche è CANCEROGENO poichè contiene antibiotici, a ma allora TUTTE le femmine umane che ingoiano antibiotici quando sono incinte o allattano UCCIDONO i loro figli!!!!
Questo vi risulta?
Mi risulta invece che sono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che data la raffinazione dei CIBI NATURALI da parte delle industrie alimentari, i cibi che mettono sugli scaffali per il nostro sostentamento questi "ALIMENTI ESSENZIALI" non li contengono più causando in noi delle CARENZE GRAVI che causano anche il cancro.
Infatti e senza ombra di dubbio le malattie sono causate da queste CARENZE.
Ciò che maggiormente concorre a causare queste CARENZE sono le DROGHE ed i PRODOTTI CHIMICI, di qualsiasi natura essi siano in quanto il corpo li considera VELENO dato che NON sono scritti nel suo DNA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzialicosasono.htm
Invece per questi "ALIMENTI ESSENZIALI" la medicina ha stabilito  A TAVOLINO, QUINDI SENZA "PROVE SCIENTIFICHE", dei valori massimi da fornire giornalmente al corpo umano.
La pagina recita:
"Voglio riportare anche quì quello che è avvenuto nei giorni scorsi e cioè che la RGR Razione Giornaliera Raccomandata per la vitamina C (ACIDO ASCORBICO) è stata aumentata dal Ministero della Salute da (60x300%=) 180 milligrammi a 240 milligrammi variando addirittura il sistema di conteggio. Precedentemente se NON stavi accorto non ti accorgevi che potevi moltiplicare x 300%, quindi tutti continuavano ad interpretare 60 milligrammi anzichè 180 milligrammi come valore massimo (di questo me ne dovete rendere atto). D'ora in poi invece troveremo sempre 240 milligrammi. Quindi col metodo precedente avevano capito che ingerendone 180 milligrammi l'acido ascorbico ti poteva fare bene, allora imbrogliavano le carte per farti fare astinenza=malattia obbligata. Questo stà a dimostrare che finalmente qualcuno si è accorto che la Razione Giornaliera era troppo bassa e che il sistema di conteggio era fasullo quindi lascio a voi l'interpretazione. A buon intenditor poche parole. Quindi possiamo dire che dai 60 ai 240 milligrammi il COLPO è GROSSO!!!!! Cosa ne dite di integrare allora? Ora non basta più un frutto (magari conservato nei frigoriferi e raccolto 8 mesi prima, quindi scarsissimo se non privo di acido ascorbico) al giorno per arrivare alla raccomandazione di 240 milligrammi.
Il dicembre 2011 sono stati variati molti parametri e per la vitamina C (ACIDO ASCORBICO) il parametro è stato portato a 500 mg.
Nell'aprile 2013 il valore del parametro della vitamina C (ACIDO ASCORBICO) è stato portato a 1000 mg. e si è più che raddoppiato il valore della vitamina D.
Che si sia capito che questo ACIDO ASCORBICO (vitamina C) è' il maggior componente dello SPERMA, ma insieme a lui TUTTI gli altri componenti "ALIMENTI ESSENZIALI", regolati da questa molto discutibile tabella.
Spero che si rendano veramente conto che stanno andando CONTRONATURA.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
Al riguardo ci fanno ingoiare dei CIBI RAFFINATI, quindi SENZA gli "ALIMENTI ESSENZIALI" di cui il corpo ha bisogno per coniugare la parola AUTOGUARUIGIONE e quindi per la SALUTE.
Difatti il dottor Berrino in una intervista dice: 
"professor Franco Berrino, ex direttore del Dipartimento di medicina predittiva e per la prevenzione dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e consulente della Direzione scientifica, quali sono gli effetti negativi dell'uso abituale di questo tipo di farina.
"La farina 00 - come tutti i prodotti raffinati – provoca un aumento della glicemia e il conseguente incremento dell'insulina, fenomeno che nel tempo porta ad un maggior accumulo di grassi depositati".
Tutto questo si traduce quindi con un indebolimento dell'organismo, sempre più soggetto a malattie di ogni tipo, tumori inclusi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/farina00berrino.htm
Prima di continuare però è bene che vi riporti quanto ha dichiarato in quella puntata in TV il prof. Berrino:
"Stiamo avvelenando i nostri bambini"
"Sono tutti questi prodotti: queste merendine, queste patatine... La libertà è una cosa estremamente importante, ma dobbiamo essere informati e dobbiamo avere la libertà di scegliere un'alternativa. E questa alternativa deve essere disponibile. Oggi per molte persone l'alternativa non è di fatto disponibile. Perché i bambini mangiano a scuola della MERDA, nelle mense mangiamo della MERDA, e poi la gente vede la televisione e dice: Ah, com’è buona quella MERDA lì!"Lo ha detto il Professor Franco Berrino durante una puntata de Le Invasioni Barbariche, il programma condotto da Daria Bignardi. L'epidemiologo dell'Istituto dei Tumori di Milano ha spiegato che il "junk food", il cibo spazzatura, è "una delle componenti della crisi" ed è una delle cause principali dell'obesità. Il Ministero dell'Agricoltura americano aveva stabilito che nell'alimentazione dei bambini si devono escludere le farine raffinate e che i cibi nelle mense devono avere come ingredienti i cereali integrali. Infatti negli Stati Uniti stanno iniziando ad accorgersi che i malati costano caro alla collettività e non producono.Berrino ha lanciato l'allarme: "La potenza del messaggio televisivo è clamorosa. Noi stiamo avvelenando i nostri bambini. Stiamo causando un disastro epocale, nel senso che le malattie croniche stanno aumentando"."Le patatine - ha aggiunto il professore - sono una delle cose che fanno ingrassare di più"
https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=5lLDduDOou8
https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=o-WVpB442t4
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/aabambiniaromi.htm
E' facile capire che"The China Study", è BUFALA!
L'articolo recita:
"È vero che, sulla base del China Study, ci sono prove scientifiche a sostegno di una dieta vegana per ridurre il rischio di cancro?
NO, il China Study è stato ritenuto inattendibile dalla comunità scientifica e non vi sono studi a favore di una dieta che elimini totalmente le proteine di origine animale, in particolare i latticini.
http://www.airc.it/cancro/disinformazione/the-china-study/
Quindi T. Colin Campbell ha scritto questo libro in favore delle industrie alimentari le quali l'hanno a lui commissionato per aumentare le vendite dei loro PRODOTTI ANTICIBO come vedremo sotto.
Ma allora su quali PRODOTTI vengono fatte le "RICERCHE SCIENTIFICHE" dalla così detta "SCIENZA" dichiarate "non plus ultra" dalle agenzie preposte allo scopo e tanto conosciute dai CREDULONI? o COMPARI che ne sostengono la validità di queste agenzie?
Arrivati a questo punto è chiaro che NON vengono fatte su PRODOTTI NATURALI ma esclusivamente su PRODOTTI CHIMICI che con il corpo umano NON HANNO NULLA A CHE FARE, MEDICINALI COMPRESI, che però, per necessità del "SISTEMA" DEVONO ESSERE FATTI INGOIARE per reconditi motivi.
Chi di voi sà cosa sono i CONSERVANTI ed a cosa servono?
Chi di voi sà cosa sono i COLORANTI ed a cosa servono?
Chi di voi sà cosa sono gli AGGLOMERANTI ed a cosa servono?
Chi di voi sà cosa sono gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" ed a cosa servono?
La pagina, riferendosi ai PRODOTTI CHIMICI sopra nominati recita:
"Se proprio non riusciamo a evitarli, almeno conosciamoli...
LISTA DEI PRINCIPALI ADDITIVI ALIMENTARI AUTORIZZATI:
"LEGENDA
Gli additivi in ROSSO sono da ritenersi SOSPETTI, poiché potrebbero causare reazioni allergiche o ipersensibilità; oppure perché è stata loro attribuita una dose giornaliera massima provvisoria, non essendo ancora terminati i test tossicologici al riguardo.
Gli additivi in VERDE sono INGANNEVOLI, poiché servono a mascherare alcuni difetti.
Gli additivi in VIOLA sono SOSPETTI e INGANNEVOLI (vedi sopra).
Gli additivi in BLU sono accettabili, ma non sempre giustificabili.
Gli additivi in NERO sono accettabili, solo se strettamente necessari ad una conservazione priva di rischi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/conservanti.htm
Per quanto riguarda gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" la cosa è molto diversa, in quanto sono PIGMENTI ricavati anche dal PETROLIO, quindi come speri che siano UTILI AL TUO CORPO? Sei una vettura tu?
Quindi come hai visto sono TUTTI "PRODOTTI CHIMICI" che vogliono farti ingoiare per LORO NECESSITA'.
Ma non dimentichiamo una lunga lista su cui si fanno e si sono fatte delle "RICERCHE SCIENTIFICHE" che convincano le persone a usare con fiducia questi CANCEROGENI PRODOTTI CHIMICI:
Talco Johnson & Johnson
"Il portavoce della Johnson & Jonson, tuttavia, ha continuato a negare queste affermazioni:
“Non abbiamo alcuna responsabilità superiore a quella della salute e della sicurezza dei consumatori e siamo delusi per l’esito del processo. Siamo solidali con la famiglia del ricorrente ma crediamo fermamente nella sicurezza del talco cosmetico, supportata da decenni di prove scientifiche.”
Johnson & Johnson
I “decenni di prove scientifiche” a cui il portavoce si riferisce, a quanto pare, non sono state ritenute sufficienti dai membri della giuria che, probabilmente, sarebbero interessati a sapere chi finanzia tali ricerche. L’osservazione evidenzia anche la preoccupante tendenza alla totale e cieca fiducia nei confronti di tutto ciò che ci viene detto, senza mettere in discussione o effettuare proprie ricerche indipendenti.
Frodi scientifiche indotte da grandi aziende, in questo campo, non sono un segreto e vari esperti medici di tutto il Mondo lo hanno evidenziato e dimostrato in più occasioni.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/johnsoncancerogeno.htm
cloruro di alluminio
"La maggior parte degli antitraspiranti sono realizzati con sali di alluminio come il cloruro di alluminio, il cloridrato di alluminio o di composti di zirconio di alluminio. Poiché sono antitraspiranti cambiano la fisiologia del corpo, e in realtà sono considerati alla stregua di un farmaco negli Stati Uniti e sono regolamentati dalla Food and Drug Administration.
Ogni antitraspirante venduto negli Stati Uniti ha un Drug Identification Number(DIN), indicata in etichetta.
L’esposizione cronica all’alluminio produce neurotossicità
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/deodorantitraspiranti.htm
triclosan
"Triclosan, l'antimicrobico 'killer' del fegato
Un antimicrobico molto comune nei prodotti per l'igiene personale può attaccare il fegato e danneggiarlo seriamente causando la fibrosi epatica o il tumore. A lanciare l'allarme sulla pericolosità del Triclosan, additivo contenuto in molti saponi per le mani e in prodotti per la casa, è uno studio dell'University of California pubblicato sulla rivista 'Proceedings of the National Academy of Sciences'.
"L'aumento della diffusione del Triclosan rappresenta un rischio di tossicità epatica per le persone, superando il vantaggio moderato che può rappresentare come detergente antimicrobico", ha spiegato Robert H. Tukey, docente di chimica e autore dello studio.
Lo studio suggerisce che il Triclosan è pericoloso perché interferisce con lo sviluppo del recettore dell'androstano, una proteina responsabile del metabolismo di sostanze chimiche estranee al corpo. Il danno provocato a questa proteina causa una proliferazione di cellule epatiche e nel tempo una fibrosi epatica. Recenti studi hanno inoltre trovato tracce di Triclosan nel 97% dei campioni di latte materno e nelle urine di quasi il 75% delle persone testate.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/saponitriclosan.htm
Benzetonio Cloruro
"Benzetonio cloruro, oltre ad essere un prodotto chimico difficile da pronunciare, è un parente stretto di benzalconio cloruro e si trova in genere nei prodotti di pulizia della casa. Considerato di fare parte di una famiglia di sale di ammonio quat o quaternaria. Sostanze chimiche elencate come quat sono utilizzati principalmente per disinfettare e uccidere i batteri in ambiente domestico e nelle imprese.
L'uso di queste sostanze chimiche è utile quando utilizzati in modo appropriato, come ad esempio per la pulizia di attrezzature ospedaliere. Tuttavia, la pulizia del viso e del corpo con Benzetonio Chloride - non ha tanto un vantaggio - ma piuttosto uno svantaggio per la vostra pelle.
Perché Benzetonio cloruro pericoloso?
I produttori e le aziende stanno prendendo grandi passi per etichettare Benzetonio cloruro come assassino di virus e batteri naturali .
Benzetonio cloruro non è una sostanza chimica non naturale. Esso è progettato chimicamente in un laboratorio con il potere di uccidere i batteri e virus a costo della salute dei consumatori. L'ironia è stupefacente; creare una sostanza chimica per eliminare il rischio di una malattia creando un nuovo rischio per la salute.
Rischi per la salute associati con Benzetonio Chloride
Asma
Febbre da fieno
Eruzioni cutanee
Neurotossicità
Irritazione agli occhi
Compromissione del sistema immunitario
Per mettere la forza di benzetonio cloruro in prospettiva, un 0,3% viene posto in herpes simplex farmaco topico, per trattare il virus. La FDA ha ritenuto sicuro per includere lo 0,5% di cloruro Benzetonio in articoli cosmetici e saponi. Perché applicare una più alta percentuale di questa sostanza chimica sul tuo viso se non si dispone di herpes simplex dico io?
Anche se la FDA afferma che non ci sono le prove di tossicità e danno, paesi come il Canada e il Giappone sono attualmente vietao il posizionamento di Benzetonio cloruro nei prodotti cosmetici e saponi.
Benzetonio cloruro, ha un posto nel mondo, ma non a casa. Prendetevi il tempo per guardare attraverso tutti i prodotti per la pulizia casa, cosmetici, e analizzare i loro ingredienti. Se essi contengono Benzetonio cloruro cercare alternative naturali.
Se non vedi Benzetonio cloruro elencato, è possibile vedere alcuni dei suoi nomi alternativi.
Nomi alternativi per Benzetonio Chloride
Parasterol
Alchil benzil dimetilammonio cloruro
Alchil cloruro di dimetil benzil
Benirol
Cequartryl
Drapolene
Enuclene
Germitol
Gesminol
Rodalon
Ammonyx
Cloruro Zephiran
Avete notato Benzetonio Cloruro che non appare improvvisamente nel sapone commerciale e sulle etichette dei cosmetici la sostituzione è triclosan? Evitate queste sostanze chimiche per garantire la sua salute a lungo termine, utilizzando prodotti biologici naturali.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/cremevarie.htm
fluoruro di sodio
"Ti dicono che il FLUORURO DI SODIO mantiene lo smalto dei tuoi denti, ma questo è FALSO. A mantenerti lo smalto è l'ACIDO ASCORBICO che con la LISINA ti AUTOPRODUCONO il famoso COLLAGENE nel primo sonno profondo chiamati sonno REM.
Al riguardo di questo COLLAGENE la pagina recita:
"Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata.
La pelle diminuisce notevolmente la quantità di collagene che potrebbe generare e le conseguenze si possono constatare con il mostrarsi delle prime grinzosità ed abbandonando la lucentezza caratteristica della giovinezza.
Spesso si producono segni, raggrinzamenti, striature e voglie scure.
La cute si secca ed i capelli si stressano e perdono la loro “vivacità”.
Il corpo umano pratica la maggior parte dell’attività termica sul collagene durante le ore notturne mentre dormiamo e per fare questo gli serve l’energia che, se non può essere ottenuta dai carboidrati o dagli zuccheri, viene attinta dai grassi.
E’ durante la fase REM del sonno che il corpo trasforma le sostanze nutrizionali in nuovi tessuti.
Per compiere questa funzione gli necessita una rilevante disponibilità di energia.
La conversione del collagene ha il compito di riparare tessuti epidermici, tendini, cartilagine ed organi vitali e di rafforzare il comparto muscolare ed osseo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/collageneanagen.htm
Fluoruro di sodio, sapevi di lavarti i denti con un prodotto tossico?
Sapevi che il fluoruro di sodio contenuto in diversi prodotti e alimenti è tossico? È infatti un ingrediente presente nei veleni per topi e scarafaggi, negli anestetici, nei farmaci psichiatrici (Prozac) e ipnotici e nel gas nervino.
Diverse scoperte scientifiche hanno rivelato che il fluoruro provoca vari disturbi mentali, danneggia la struttura ossea e peggio riduce la durata della vita.
Fluoruro di sodio. Ricerche scientifiche
I danni accertati dall’ingestione del fluoro sono: rischi al cervello, rischi per la ghiandola tiroidea, rischio per le ossa, rischi per pazienti sofferenti ai reni, ecc.
Il fluoruro si accumula nelle ossa e le rende più fragili e soggette a fratture: danneggia gli enzimi, in particolare quelli delle ossa, che contengono il 99% del fluoruro del corpo. Con gli enzimi danneggiati dal fluoruro e incapaci di produrre il collagene necessario a mantenere le ossa forti e in buona salute, esse divengono fragili e deboli.
La parte dice:
"CITO E SOTTOLINEO:
"Il fluoruro di sodio è un ingrediente comune dei veleni per topi e scarafaggi, degli anestetici, dei farmaci psichiatrici (Prozac) e ipnotici e del gas nervino (Sarin).
Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari DISTURBI MENTALI, oltre poi a ridurre la durata della vita e a DANNEGGIARE LA STRUTTURA OSSEA. (CERVICALE ed OSTEOPOROSI)
dalla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluorurodentifriciomentadent.htm
bisfenolo A BPA
"NON HO PIU' PAROLE per descrivere il mio disappunto!
Lascio a voi capire il perchè di questa mia forte delusione nell'interpretare il comportamento così abominevole del mio simile nascondendosi dietro alla parola SCIENZA, quindi alle PROVE SCIENTIFICHE, VERE O FALSE.
Ecco perchè la STRAGE di TIROIDI nella popolazione IGNARA, ma poi dopo aver INCASSATO per l'asportazione, ecco l'"EUTIROX" A VITA con lauti guadagni garantiti.
"La scheda
Il Bisfenolo A (BpA) costituisce oltre il 70% del materiale plastico conosciuto con il nome di policarbonato, e per rendersi conto si tratta di una produzione annua pari a di 3 milioni di tonnellate nel mondo.
Si tratta del principale componente del policarbonato utilizzato per imballaggi e contenitori, ed è anche un componente delle resine epossifenoliche, impiegate nel rivestimento interno delle scatolette di metallo di alimenti e bibite, dei coperchi dei vasetti di omogeneizzati e di bottiglie di vetro. E’ anche presente nelle stoviglie di plastica e in diversi contenitori per alimenti nei serbatoi domestici dell’acqua potabile e nei tini per il vino ed è classificato come interferente endocrino ( ovvero sostanze che possono entrare in conflitto con le sostanze ormonali dell’uomo) e può interferire anche con la tiroide."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/bisfenoloAbpa.htm
acrilammide
"L’acrilammide, una sostanza presente nei cibi fritti e tostati, sarebbe cancerogena, pertanto l’EFSA ha lanciato l’allarme. Vediamo perché
E’ l’EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare) a lanciare l’allarme, sulla base degli esiti di alcuni studi scientifici condotti sugli animali. L’acrilammide entra rapidamente nell’organismo e si distribuisce, una volta metabolizzata, in tutti gli organi e i tessuti, aumentando il rischio di sviluppare neoplasie maligne. Ma di che sostanza stiamo parlando?
In effetti si è molto facile riconoscerne la presenza. L’acrilammide è si sviluppa nei cibi amidacei, quindi carboidrati, cotti ad alte temperature (oltre i 120°), che sviluppano la classica doratura, quella che ci piace tanto. Pane tostato, patatine fritte e arrosto, crackers, grissini, biscotti (inclusi quelli per bambini) e fette biscottate, torte e pane, e persino il caffè (tostato, appunto), sono fonti di acrilammide.
Più il prodotto appare dorato (e quindi croccante e saporito), più è pericoloso. Sebbene gli studi sugli effetti nocivi dell’acrilammide siano stati condotti sugli animali, mentre per quanto riguarda le conseguenze sull’uomo i pareri sono ancora discordanti, è legittimo preoccuparsi. Le autorità europee e nazionali hanno da tempo raccomandato le industrie alimentari di ridurre al minimo la presenza di acrilammide nei loro prodotti, in particolare quelli destinati alla prima infanzia, la fascia d’età più vulnerabile.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acrilammideinfertilita.htm
Aspartame
"L’aspartame è sicuro. L'aspartame è sicuro ai livelli di esposizione correnti. L’aspartame non causa danni al cervello. L’aspartame non causa il cancro.
Lo scorso dicembre tante redazioni hanno titolato così, talvolta semplicemente ricalcando le espressioni presenti nel comunicato stampa appena emesso dall’Efsa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare, confermando una posizione storicamente favorevole al discusso dolcificante e all’industria collegata.
Forse qualcuno ricorda la puntata del 2012 di Report (1) che trattava l’argomento. La puntata terminava lasciando la speranza che il riesame dell’Efsa avrebbe accolto alcuni degli studi indipendenti provenienti dagli istituti di ricerca più accreditati.
Non è andata così. Ancora una volta, gli studi finanziati dall’industria stessa hanno prevalso totalmente. Si è preferito affrontare un palese conflitto di interesse, confondendo le acque e contando sulla scarsa capacità di approfondimento dei media. Gli studi più seri – tutti – sono stati ignorati, alcuni addirittura accusati di vizio metodologico.
Tra le ricerche ignorate, quelle svolte dal prestigioso Istituto Ramazzini di Bologna, che ha espresso, nella voce della professoressa Belpoggi (2), il dispiacere per la decisione presa. L’asciutto comunicato del Ramazzini sintetizza in pochi numeri alcuni risultati che da soli dovrebbero fare riflettere chiunque anteponga la salute delle persone al mero profitto economico.
La politica di intimidazione e discredito verso la ricerca indipendente e seria è tutt’altro che terminata con la fine della santa Inquisizione e al giorno d’oggi continua a essere tranquillamente esercitata dalle grandi lobbies economiche e industriali.
Ci sarà una ragione se www.mercola.com, uno dei principali siti americani di informazione indipendente sulla salute, in un articolo che elenca i sette peggiori additivi alimentari mette i dolcificanti artificiali al primo posto (3). E il primo nome della lista è proprio l’aspartame.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/aspartamedanni.htm
Saccarina
"Dal thread del nostro forum "Intollerante all'ACIDO ASCORBICO" si rileva che magika1977 beve il CAFFE' addolcendolo con la SACCARINA:
http://acidoascorbico.globalfreeforum.com/viewtopic.php?f=1&t=1731
...magika1977, dato il tuo uso di "SACCARINA", ed essendo io venuto a conoscenza della trasmissione di RAI 3 di domenica 29 aprile U.S. dal titolo "Dolce è la vita" sul dolcificante "ASPARTAME", vorrei fartene parte in modo che tu possa essere informata di quante e quali siano le verità su questi prodotti CHIMICI di cui ci assicurano la TOTALE SICUREZZA nell'uso.
Questo è il documento che dimostra come è stata presa la decisione dall’Efsa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare, confermando una posizione storicamente favorevole al discusso dolcificante e all’industria collegata.
Ma insieme anche il commento del
Prof Erik Millstone
SPRU-Science and Technology Policy Research
Freeman Centre, Jubilee Building
University of Sussex, Brighton BN1 9SL, England
16 Dicembre 2013
Gentili colleghi
EFSA sull'Aspartame, Dicembre 2013
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/aspartame.htm
Glifosato
"Un fotografo argentino emergente ha deciso di realizzare un reportage di quelli davvero tosti. Come Davide contro Golia, i suoi nemici sono il glifosato e la Monsanto.
Il glifosato, uno degli erbicidi più usati al mondo in campo agricolo, ha effetti devastanti e drammatici sulla salute delle persone che sono costrette a vivere in suo contatto. Questa volta a sostenerlo non è un’organizzazione ambientalista o, meglio ancora, qualche agenzia che fa capo all’Organizzazione mondiale della sanità. Lo dimostra, con immagini e testimonianze, un reportage realizzato da Pablo Ernesto Piovano, un fotografo argentino che nel 2014 ha deciso di documentare la condizione della popolazione del suo paese che lavora o vive nei pressi dei campi coltivati a soia ogm dove si usano dosi massicce di diserbanti.
Il costo umano dei pesticidi
Il reportage si chiama El costo humano de los agrotóxicos, il costo umano dei pesticidi, ed è stato esposto all’edizione 2015 del Festival della fotografia etica di Lodi. Le foto di Piovano sono una denuncia senza appello alla Monsanto, la multinazionale che si è inventata l’accoppiata ogm-Roundup, ovvero la coltivazione di soia geneticamente modificata abbinata all’utilizzo del diserbante Roundup (al quale la soia è resistente) che contiene glifosato.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/glifosatemalformazioni.htm
E poi i PRODOTTI ritenuti NORMALI in ogni casa:
Quanti di noi sanno che esiste e continua ad aumentare l'inquinamento domestico?
Le nostre case sono piene di tossicità, provocate dai materiali con cui sono costruite, dalle pitture e particolarmente dai mille prodotti inquinanti che usiamo con consapevolezza spray, deodoranti per la casa e per la persona. prodotti di pulizia per la casa ed per il copro.
I nostri bambini gattonano ed i nostri AMICI VIVONO e giocano su pavimenti puliti con sostanza inquinanti. Toccano ogni cosa pulita e ripulita da disinfettanti tossici, poi si portano le mani alla bocca mentre i nostri animali, se cade del cibo ci passano addirittura la lingua sopra. L'inquinamento lo mangiano prima di sedersi a tavola, mentre i nostri animali lo mangiano prima di fare il parto nel suo contenitore ben pulito.. Ecco quindi che possiamo comprarci delle zucchine biologiche - sperando che siano davvero biologiche - torniamo a casa e laviamo le zucchine nel lavandino che abbiamo precedentemente lavato con un bel detersivo ad alta tossicità. Dopodichè cuciniamo le zucchine: serviamo a tavola su piatti resi splendenti da uno dei tanti detersivi altamente inquinanti e brillantati con sostanze altrettanto sospette di cui non vogliamo chiederci la composizione.
Ponendo il caso che all'inizio di questa operazione le zucchine fossero davvero biologiche, proviamo a chiederci quanto biologiche siano rimaste alla fine dell'operazione.
Questo è un esempio dei tanti.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/detersivi.htm
La lista non finisce quì, ma personalmente mi fermo, in quanto sono CERTO che hai capito il mio messaggio e saprai comportarti riguardo alla "SCIENZA" ed alla "PROVE SCIENTIFICHE"d'ora in poi, se vuoi la SALUTE tua e di tutta la tua famiglia.
La conclusione mia, ma non sò se è la vostra: PRIMA CI TOLGONO I CIBI NATURALI, ED AL LORO POSTO CI FANNO INGOIARE DEI CIBI INNATURALI "PROVATI SCIENTIFICAMENTE" CHE CI CAUSANO LE MALATTIE, E POI SI APPELLANO ALLA "SCIENZA" DICHIARANDO DI FARE DELLE "RICERCHE SCIENTIFICHE" PER TROVARE LE CURE NECESSARIE PER RIDARCI LA SALUTE ATTRAVERSO LE VARIE ASSOCIAZIONI, dichiarate senza scopo di lucro: l'"AIRC", LA "FABBRICA DEL SORRISO" E CHI PIU' NE HA NE METTA.
Mi sento tanto preso per i fondelli da questo SISTEMA, e voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/felceprodottichimiciincasa.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Mar 9 Gen 2018 - 14:45

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/felceprodottichimiciincasapiante.htm
Che il SISTEMA permetta l'aggiunta di PRODOTTI CHIMICI "CANCEROGENI" nei CIBI, adducendo che la conferma della loro innoquità ci viene dalle "PROVE SCIENTIFICHE", tutte discutibili, è un fatto innegabile, in quanto elencati negli "ingredienti" del singolo prodotto indicato come CIBO, ma ecco che ora abbiamo la riprova che altri PRODOTTI CHIMICI "CANCEROGENI" ci vengono messi nelle case, confermato addirittura dalla NASA, la quale ci consiglia di farcene liberare dalle piante fornendocene un elenco tra le più adatte a questo scopo, quindi le migliori. Sotto gli estratti dal video, oppure il video.
Nel frattempo però, questi "VELENI" li respiriamo noi.
Cosa sono e a cosa servono la "SCIENZA" e gli "STUDI SCIENTIFICI"?
non si riesce a capire che noi ora stiamo vivendo in attimo che non è neppure un puntino nella notte dei tempi?
Non si riesce a capire che invece il nostro corpo arriva dalla notte dei tempi, anche se rinnovato e rigenerato di generazione in generazione e variato quel tanto necessario dalla EVOLUZIONE?
Non si riesce a capire che invece il cervello è NUOVO ogni volta e continua ad essere pieno di paure e di INUTILI DOMANDE?
Dico INUTILI poichè ogni risposta, anche la più assurda è sempre buona per il cervello purchè ve ne sia una. Quindi non è importante quale sia la risposta, l'importante è averne una che aiuti a vincere la paura. Ma per fortuna non sono queste a cambiare il ciclo del corpo, il quale sà AUTOGURARSI, e gestire ogni evento, poichè se così non fosse ci saremmo estinti da subito, dall'inizio della vita.
Di questo ne abbiamo l'esempio ogni momento intorno a noi, da ogni animale che divide questo attimo insieme a noi.
Questo è importante capire
Ma..........
... ci mettono sia nei CIBI, quindi nel corpo, che negli ambienti in cui viviamo, quindi nell'aria, ed addirittura sulla pelle adducendo che sono utili alla nostra vita, PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI, dichiarando questi prodotti PROGRESSO verso la CIVILTA' e quindi SCOPERTE SCIENTIFICHE.
L'articolo che riporto sotto recita:
IL TRICLOROETILENE PRESENTE NEGLI INCHIOSTRI DA STAMPA O VERNICI
Il tricloroetilene, noto anche col nome commerciale di trielina, è un alogenuro alchilico la cui struttura chimica è quella di una molecola di etene in cui tre atomi di idrogeno sono sostituiti da tre atomi di cloro.
È un prodotto sintetico e a temperatura ambiente si presenta come un liquido non infiammabile, incolore e dall'odore caratteristico (dolciastro). Analogamente al cloroformio, è un sospetto cancerogeno.
https://it.wikipedia.org/wiki/Tricloroetilene

LA FORMALDEIDE CHE SI TROVA NEI SACCHETTI DI CARTA O NEI TESSUTI SINTETICI
La formaldeide (o aldeide fòrmica, nome IUPAC: metanale) è la più semplice delle aldeidi. La sua formula chimica è CH2O, il suo numero CAS è 50-00-0. In soluzione acquosa al 37% è commercialmente nota anche con il nome di formalina o formolo[2].
Dal 1º gennaio 2016, la formaldeide è passata dalla classificazione di "sospettato di provocare il cancro" a "può provocare il cancro" (Regolamento (UE) N. 605/2014).
https://it.wikipedia.org/wiki/Formaldeide

IL BENZENE UTIlIZZATO PER REALIZZARE MATERIE PLASTICHE E DETERGENTI
Il benzene è stato classificato dall'IARC come agente cancerogeno del gruppo 1.[49] La sua cancerogenicità è legata al suo comportamento da agente intercalante: esso infatti "scivola" tra i nucleotidi di un acido nucleico (come il DNA) provocando errori di lettura o scrittura del codice genetico; ciò danneggia la sintesi proteica e rende incontrollata la riproduzione cellulare (portando al cancro). Danneggia soprattutto le cellule germinali[50].
https://it.wikipedia.org/wiki/Benzene

LO XILENE PRESENTE SOPRATUTTO NELLA GOMMA E NEL CUOIO
Lo xilene è un liquido incolore avente un odore lievemente dolce, è infiammabile e nocivo. È un prodotto che si trova naturalmente nel petrolio, nel catrame e si può formare anche negli incendi boschivi e le sue proprietà chimiche variano leggermente da isomero a isomero.
https://it.wikipedia.org/wiki/Xilene

OPPURE L'AMMONIACA
L'ammoniaca è un composto dell'azoto di formula chimica NH3. Si presenta come un gas incolore, tossico, dall'odore pungente caratteristico. È molto solubile in acqua a cui conferisce una netta basicità.
https://it.wikipedia.org/wiki/Ammoniaca

Ed ancora:
cloruro di alluminio
"La maggior parte degli antitraspiranti sono realizzati con sali di alluminio come il cloruro di alluminio, il cloridrato di alluminio o di composti di zirconio di alluminio. Poiché sono antitraspiranti cambiano la fisiologia del corpo, e in realtà sono considerati alla stregua di un farmaco negli Stati Uniti e sono regolamentati dalla Food and Drug Administration.
Ogni antitraspirante venduto negli Stati Uniti ha un Drug Identification Number(DIN), indicata in etichetta.
L’esposizione cronica all’alluminio produce neurotossicità
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/deodorantitraspiranti.htm

triclosan
"Triclosan, l'antimicrobico 'killer' del fegato
Un antimicrobico molto comune nei prodotti per l'igiene personale può attaccare il fegato e danneggiarlo seriamente causando la fibrosi epatica o il tumore. A lanciare l'allarme sulla pericolosità del Triclosan, additivo contenuto in molti saponi per le mani e in prodotti per la casa, è uno studio dell'University of California pubblicato sulla rivista 'Proceedings of the National Academy of Sciences'.
"L'aumento della diffusione del Triclosan rappresenta un rischio di tossicità epatica per le persone, superando il vantaggio moderato che può rappresentare come detergente antimicrobico", ha spiegato Robert H. Tukey, docente di chimica e autore dello studio.
Lo studio suggerisce che il Triclosan è pericoloso perché interferisce con lo sviluppo del recettore dell'androstano, una proteina responsabile del metabolismo di sostanze chimiche estranee al corpo. Il danno provocato a questa proteina causa una proliferazione di cellule epatiche e nel tempo una fibrosi epatica. Recenti studi hanno inoltre trovato tracce di Triclosan nel 97% dei campioni di latte materno e nelle urine di quasi il 75% delle persone testate.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/saponitriclosan.htm

Benzetonio Cloruro
"Benzetonio cloruro, oltre ad essere un prodotto chimico difficile da pronunciare, è un parente stretto di benzalconio cloruro e si trova in genere nei prodotti di pulizia della casa. Considerato di fare parte di una famiglia di sale di ammonio quat o quaternaria. Sostanze chimiche elencate come quat sono utilizzati principalmente per disinfettare e uccidere i batteri in ambiente domestico e nelle imprese.
L'uso di queste sostanze chimiche è utile quando utilizzati in modo appropriato, come ad esempio per la pulizia di attrezzature ospedaliere. Tuttavia, la pulizia del viso e del corpo con Benzetonio Chloride - non ha tanto un vantaggio - ma piuttosto uno svantaggio per la vostra pelle.
Perché Benzetonio cloruro pericoloso?
I produttori e le aziende stanno prendendo grandi passi per etichettare Benzetonio cloruro come assassino di virus e batteri naturali .
Benzetonio cloruro non è una sostanza chimica non naturale. Esso è progettato chimicamente in un laboratorio con il potere di uccidere i batteri e virus a costo della salute dei consumatori. L'ironia è stupefacente; creare una sostanza chimica per eliminare il rischio di una malattia creando un nuovo rischio per la salute.
Rischi per la salute associati con Benzetonio Chloride
Asma
Febbre da fieno
Eruzioni cutanee
Neurotossicità
Irritazione agli occhi
Compromissione del sistema immunitario
Per mettere la forza di benzetonio cloruro in prospettiva, un 0,3% viene posto in herpes simplex farmaco topico, per trattare il virus. La FDA ha ritenuto sicuro per includere lo 0,5% di cloruro Benzetonio in articoli cosmetici e saponi. Perché applicare una più alta percentuale di questa sostanza chimica sul tuo viso se non si dispone di herpes simplex dico io?
Anche se la FDA afferma che non ci sono le prove di tossicità e danno, paesi come il Canada e il Giappone sono attualmente vietao il posizionamento di Benzetonio cloruro nei prodotti cosmetici e saponi.
Benzetonio cloruro, ha un posto nel mondo, ma non a casa. Prendetevi il tempo per guardare attraverso tutti i prodotti per la pulizia casa, cosmetici, e analizzare i loro ingredienti. Se essi contengono Benzetonio cloruro cercare alternative naturali.
Se non vedi Benzetonio cloruro elencato, è possibile vedere alcuni dei suoi nomi alternativi.
Nomi alternativi per Benzetonio Chloride
Parasterol
Alchil benzil dimetilammonio cloruro
Alchil cloruro di dimetil benzil
Benirol
Cequartryl
Drapolene
Enuclene
Germitol
Gesminol
Rodalon
Ammonyx
Cloruro Zephiran
Avete notato Benzetonio Cloruro che non appare improvvisamente nel sapone commerciale e sulle etichette dei cosmetici la sostituzione è triclosan? Evitate queste sostanze chimiche per garantire la sua salute a lungo termine, utilizzando prodotti biologici naturali.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/cremevarie.htm

fluoruro di sodio
"Ti dicono che il FLUORURO DI SODIO mantiene lo smalto dei tuoi denti, ma questo è FALSO. A mantenerti lo smalto è l'ACIDO ASCORBICO che con la LISINA ti AUTOPRODUCONO il famoso COLLAGENE nel primo sonno profondo chiamati sonno REM.
Al riguardo di questo COLLAGENE la pagina recita:
"Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata.
La pelle diminuisce notevolmente la quantità di collagene che potrebbe generare e le conseguenze si possono constatare con il mostrarsi delle prime grinzosità ed abbandonando la lucentezza caratteristica della giovinezza.
Spesso si producono segni, raggrinzamenti, striature e voglie scure.
La cute si secca ed i capelli si stressano e perdono la loro “vivacità”.
Il corpo umano pratica la maggior parte dell’attività termica sul collagene durante le ore notturne mentre dormiamo e per fare questo gli serve l’energia che, se non può essere ottenuta dai carboidrati o dagli zuccheri, viene attinta dai grassi.
E’ durante la fase REM del sonno che il corpo trasforma le sostanze nutrizionali in nuovi tessuti.
Per compiere questa funzione gli necessita una rilevante disponibilità di energia.
La conversione del collagene ha il compito di riparare tessuti epidermici, tendini, cartilagine ed organi vitali e di rafforzare il comparto muscolare ed osseo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/collageneanagen.htm
Fluoruro di sodio, sapevi di lavarti i denti con un prodotto tossico?
Sapevi che il fluoruro di sodio contenuto in diversi prodotti e alimenti è tossico? È infatti un ingrediente presente nei veleni per topi e scarafaggi, negli anestetici, nei farmaci psichiatrici (Prozac) e ipnotici e nel gas nervino.
Diverse scoperte scientifiche hanno rivelato che il fluoruro provoca vari disturbi mentali, danneggia la struttura ossea e peggio riduce la durata della vita.
Fluoruro di sodio. Ricerche scientifiche
I danni accertati dall’ingestione del fluoro sono: rischi al cervello, rischi per la ghiandola tiroidea, rischio per le ossa, rischi per pazienti sofferenti ai reni, ecc.
Il fluoruro si accumula nelle ossa e le rende più fragili e soggette a fratture: danneggia gli enzimi, in particolare quelli delle ossa, che contengono il 99% del fluoruro del corpo. Con gli enzimi danneggiati dal fluoruro e incapaci di produrre il collagene necessario a mantenere le ossa forti e in buona salute, esse divengono fragili e deboli.
La parte dice:
"CITO E SOTTOLINEO:
"Il fluoruro di sodio è un ingrediente comune dei veleni per topi e scarafaggi, degli anestetici, dei farmaci psichiatrici (Prozac) e ipnotici e del gas nervino (Sarin).
Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari DISTURBI MENTALI, oltre poi a ridurre la durata della vita e a DANNEGGIARE LA STRUTTURA OSSEA. (CERVICALE ed OSTEOPOROSI)
dalla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluorurodentifriciomentadent.htm

bisfenolo A BPA
"NON HO PIU' PAROLE per descrivere il mio disappunto!
Lascio a voi capire il perchè di questa mia forte delusione nell'interpretare il comportamento così abominevole del mio simile nascondendosi dietro alla parola SCIENZA, quindi alle PROVE SCIENTIFICHE, VERE O FALSE.
Ecco perchè la STRAGE di TIROIDI nella popolazione IGNARA, ma poi dopo aver INCASSATO per l'asportazione, ecco l'"EUTIROX" A VITA con lauti guadagni garantiti.
"La scheda
Il Bisfenolo A (BpA) costituisce oltre il 70% del materiale plastico conosciuto con il nome di policarbonato, e per rendersi conto si tratta di una produzione annua pari a di 3 milioni di tonnellate nel mondo.
Si tratta del principale componente del policarbonato utilizzato per imballaggi e contenitori, ed è anche un componente delle resine epossifenoliche, impiegate nel rivestimento interno delle scatolette di metallo di alimenti e bibite, dei coperchi dei vasetti di omogeneizzati e di bottiglie di vetro. E’ anche presente nelle stoviglie di plastica e in diversi contenitori per alimenti nei serbatoi domestici dell’acqua potabile e nei tini per il vino ed è classificato come interferente endocrino ( ovvero sostanze che possono entrare in conflitto con le sostanze ormonali dell’uomo) e può interferire anche con la tiroide."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/bisfenoloAbpa.htm

acrilammide
"L’acrilammide, una sostanza presente nei cibi fritti e tostati, sarebbe cancerogena, pertanto l’EFSA ha lanciato l’allarme. Vediamo perché
E’ l’EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare) a lanciare l’allarme, sulla base degli esiti di alcuni studi scientifici condotti sugli animali. L’acrilammide entra rapidamente nell’organismo e si distribuisce, una volta metabolizzata, in tutti gli organi e i tessuti, aumentando il rischio di sviluppare neoplasie maligne. Ma di che sostanza stiamo parlando?
In effetti si è molto facile riconoscerne la presenza. L’acrilammide è si sviluppa nei cibi amidacei, quindi carboidrati, cotti ad alte temperature (oltre i 120°), che sviluppano la classica doratura, quella che ci piace tanto. Pane tostato, patatine fritte e arrosto, crackers, grissini, biscotti (inclusi quelli per bambini) e fette biscottate, torte e pane, e persino il caffè (tostato, appunto), sono fonti di acrilammide.
Più il prodotto appare dorato (e quindi croccante e saporito), più è pericoloso. Sebbene gli studi sugli effetti nocivi dell’acrilammide siano stati condotti sugli animali, mentre per quanto riguarda le conseguenze sull’uomo i pareri sono ancora discordanti, è legittimo preoccuparsi. Le autorità europee e nazionali hanno da tempo raccomandato le industrie alimentari di ridurre al minimo la presenza di acrilammide nei loro prodotti, in particolare quelli destinati alla prima infanzia, la fascia d’età più vulnerabile.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/acrilammideinfertilita.htm

Aspartame
"L’aspartame è sicuro. L'aspartame è sicuro ai livelli di esposizione correnti. L’aspartame non causa danni al cervello. L’aspartame non causa il cancro.
Lo scorso dicembre tante redazioni hanno titolato così, talvolta semplicemente ricalcando le espressioni presenti nel comunicato stampa appena emesso dall’Efsa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare, confermando una posizione storicamente favorevole al discusso dolcificante e all’industria collegata.
Forse qualcuno ricorda la puntata del 2012 di Report (1) che trattava l’argomento. La puntata terminava lasciando la speranza che il riesame dell’Efsa avrebbe accolto alcuni degli studi indipendenti provenienti dagli istituti di ricerca più accreditati.
Non è andata così. Ancora una volta, gli studi finanziati dall’industria stessa hanno prevalso totalmente. Si è preferito affrontare un palese conflitto di interesse, confondendo le acque e contando sulla scarsa capacità di approfondimento dei media. Gli studi più seri – tutti – sono stati ignorati, alcuni addirittura accusati di vizio metodologico.
Tra le ricerche ignorate, quelle svolte dal prestigioso Istituto Ramazzini di Bologna, che ha espresso, nella voce della professoressa Belpoggi (2), il dispiacere per la decisione presa. L’asciutto comunicato del Ramazzini sintetizza in pochi numeri alcuni risultati che da soli dovrebbero fare riflettere chiunque anteponga la salute delle persone al mero profitto economico.
La politica di intimidazione e discredito verso la ricerca indipendente e seria è tutt’altro che terminata con la fine della santa Inquisizione e al giorno d’oggi continua a essere tranquillamente esercitata dalle grandi lobbies economiche e industriali.
Ci sarà una ragione se www.mercola.com, uno dei principali siti americani di informazione indipendente sulla salute, in un articolo che elenca i sette peggiori additivi alimentari mette i dolcificanti artificiali al primo posto (3). E il primo nome della lista è proprio l’aspartame.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/aspartamedanni.htm

Saccarina
"Dal thread del nostro forum "Intollerante all'ACIDO ASCORBICO" si rileva che magika1977 beve il CAFFE' addolcendolo con la SACCARINA:
http://acidoascorbico.globalfreeforum.com/viewtopic.php?f=1&t=1731
...magika1977, dato il tuo uso di "SACCARINA", ed essendo io venuto a conoscenza della trasmissione di RAI 3 di domenica 29 aprile U.S. dal titolo "Dolce è la vita" sul dolcificante "ASPARTAME", vorrei fartene parte in modo che tu possa essere informata di quante e quali siano le verità su questi prodotti CHIMICI di cui ci assicurano la TOTALE SICUREZZA nell'uso.
Questo è il documento che dimostra come è stata presa la decisione dall’Efsa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare, confermando una posizione storicamente favorevole al discusso dolcificante e all’industria collegata.
Ma insieme anche il commento del
Prof Erik Millstone
SPRU-Science and Technology Policy Research
Freeman Centre, Jubilee Building
University of Sussex, Brighton BN1 9SL, England
16 Dicembre 2013
Gentili colleghi
EFSA sull'Aspartame, Dicembre 2013
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/aspartame.htm

Glifosato
"Un fotografo argentino emergente ha deciso di realizzare un reportage di quelli davvero tosti. Come Davide contro Golia, i suoi nemici sono il glifosato e la Monsanto.
Il glifosato, uno degli erbicidi più usati al mondo in campo agricolo, ha effetti devastanti e drammatici sulla salute delle persone che sono costrette a vivere in suo contatto. Questa volta a sostenerlo non è un’organizzazione ambientalista o, meglio ancora, qualche agenzia che fa capo all’Organizzazione mondiale della sanità. Lo dimostra, con immagini e testimonianze, un reportage realizzato da Pablo Ernesto Piovano, un fotografo argentino che nel 2014 ha deciso di documentare la condizione della popolazione del suo paese che lavora o vive nei pressi dei campi coltivati a soia ogm dove si usano dosi massicce di diserbanti.
Il costo umano dei pesticidi
Il reportage si chiama El costo humano de los agrotóxicos, il costo umano dei pesticidi, ed è stato esposto all’edizione 2015 del Festival della fotografia etica di Lodi. Le foto di Piovano sono una denuncia senza appello alla Monsanto, la multinazionale che si è inventata l’accoppiata ogm-Roundup, ovvero la coltivazione di soia geneticamente modificata abbinata all’utilizzo del diserbante Roundup (al quale la soia è resistente) che contiene glifosato.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/glifosatemalformazioni.htm

E poi i PRODOTTI ritenuti NORMALI in ogni casa:
Quanti di noi sanno che esiste e continua ad aumentare l'inquinamento domestico?
Le nostre case sono piene di tossicità, provocate dai materiali con cui sono costruite, dalle pitture e particolarmente dai mille prodotti inquinanti che usiamo con consapevolezza spray, deodoranti per la casa e per la persona. prodotti di pulizia per la casa ed per il copro.
I nostri bambini gattonano ed i nostri AMICI VIVONO e giocano su pavimenti puliti con sostanza inquinanti. Toccano ogni cosa pulita e ripulita da disinfettanti tossici, poi si portano le mani alla bocca mentre i nostri animali, se cade del cibo ci passano addirittura la lingua sopra. L'inquinamento lo mangiano prima di sedersi a tavola, mentre i nostri animali lo mangiano prima di fare il parto nel suo contenitore ben pulito.. Ecco quindi che possiamo comprarci delle zucchine biologiche - sperando che siano davvero biologiche - torniamo a casa e laviamo le zucchine nel lavandino che abbiamo precedentemente lavato con un bel detersivo ad alta tossicità. Dopodichè cuciniamo le zucchine: serviamo a tavola su piatti resi splendenti da uno dei tanti detersivi altamente inquinanti e brillantati con sostanze altrettanto sospette di cui non vogliamo chiederci la composizione.
Ponendo il caso che all'inizio di questa operazione le zucchine fossero davvero biologiche, proviamo a chiederci quanto biologiche siano rimaste alla fine dell'operazione.
Questo è un esempio dei tanti.
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/detersivi.htm

La lista non finisce quì, ma personalmente mi fermo, in quanto sono CERTO che hai capito il mio messaggio e saprai comportarti riguardo alla "SCIENZA" ed alla "PROVE SCIENTIFICHE"d'ora in poi, se vuoi la SALUTE tua e di tutta la tua famiglia.
La conclusione mia, ma non sò se è la vostra: PRIMA CI TOLGONO I CIBI NATURALI, ED AL LORO POSTO CI FANNO INGOIARE DEI CIBI INNATURALI "PROVATI SCIENTIFICAMENTE" CHE CI CAUSANO LE MALATTIE, E POI SI APPELLANO ALLA "SCIENZA" DICHIARANDO DI FARE DELLE "RICERCHE SCIENTIFICHE" PER TROVARE LE CURE NECESSARIE PER RIDARCI LA SALUTE ATTRAVERSO LE VARIE ASSOCIAZIONI, dichiarate senza scopo di lucro: l'"AIRC", LA "FABBRICA DEL SORRISO" E CHI PIU' NE HA NE METTA.
Mi sento tanto preso per i fondelli da questo "SISTEMA", e voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/felceprodottichimiciincasa.htm

“Le principali riviste scientifiche distorcono il processo scientifico e rappresentano una tirannia che va spezzata”. Questo è il giudizio del premio Nobel per la medicina 2013: Randy Schekman.
Randy Schekman biologoRandy Schekman, è il biologo americano che ha vinto il premio Nobel per aver scoperto il meccanismo che regola il trasporto delle molecole nelle cellule, ed è anche la nuova icona anti-casta che lancia accuse violente, su un problema di cui in realtà si discute da tempo. “La scienza è a rischio: non è più affidabile perché in mano a una casta chiusa e tutt’altro che indipendente”. La denuncia è grave, a maggior ragione perché è la cosa che ha pensato di dire Randy Schekman al “Guardian”, il giorno stesso in cui ha ricevuto il premio Nobel, e quindi non solo nel momento più importante per la sua carriera di ricercatore, ma anche nel momento di massima visibilità per lui. Ma non basta, la dichiarazione di Schekman era stata preceduta di un paio di giorni, da quella di un altro autorevolissimo scienziato, Peter Higgs, notissimo teorizzatore del bosone di Higgs, che sempre al “Guardian” aveva denunciato il sistema delle pubblicazioni scientifiche.
Ma se la dichiarazione di Schekman è clamorosa, altrettanto clamoroso è il silenzio con il quale è stata inghiottita dalla stampa. Alcuni quotidiani italiani le hanno almeno dedicato il minimo sindacale, come Il Corriere della Sera, che titola “Schekman: Le principali riviste scientifiche danneggiano la scienza” (poco più che un trafiletto) e l’Unità, “Il Nobel Schekman: Boicottiamo Science e Nature”, mentre altri hanno invece vistosamente dimenticato di parlarne. Ma ancor più vistosa è la “dimenticanza” da parte di soggetti che fanno della divulgazione scientifica il loro argomento centrale. Non una parola è stata spesa infatti, da parte di testate come Le Scienze, Oggiscienza, Query, Pikaia e perfino Focuse Ocasapiens, generalmente attente a difendere la cosiddetta buona scienza (quella sciorinata dal CICAP!) dalle idee magari un po’ stravaganti di qualche personaggio poco noto.
Le principali riviste scientifiche internazionali – Nature, Cell e Science – sono paragonate da Schekman a tiranni: “Pubblicano in base all’appeal mediatico di uno studio, piuttosto che alla sua reale rilevanza scientifica. Da parte loro, visto il prestigio, i ricercatori sono disposti a tutto, anche a modificare i risultati dei loro lavori, pur di ottenere una pubblicazione”.
“La tentazione di vedere i propri lavori pubblicati su quelle riviste spinge i ricercatori ad aggiustare i risultati, per renderli più accattivanti e “alla moda. Tutto questo ovviamente a discapito di scoperte magari meno trendy ma più importanti e determinanti per il progresso“. Non pago, Schekman attacca anche gli editori, che preferiscono pensare allo scoop piuttosto che al valore intrinseco di un lavoro. Come dire, prima i soldi poi la scienza.
Una tale accusa lanciata da un neo premio Nobel dovrebbe meritare la massima attenzione, ma la tecnica è sempre la stessa: ignorare per non dare visibilità a certe idee, considerate scomode. Ma Schekman aggiunge dell’altro: “Queste riviste, sono capaci di cambiare il destino di un ricercatore e di una ricerca, influenzando le scelte di governi e istituzioni. Sfruttano il loro prestigio, distorcono i processi scientifici e rappresentano una tirannia che deve essere spezzata, per il bene della scienza”.
“La scienza con le sue dichiarazioni è un’autorità in grado di influenzare le scelte di governi e istituzioni, e se è manipolabile da parte di chi detiene il comando delle principali testate scientifiche, è automaticamente vero che le affermazioni su temi sensibili possono essere orientate in base alle convenienze dei governi stessi o delle istituzioni”. Le dichiarazioni di Schekman supportano dunque indirettamente che su temi come il Global warming, la pandemia H1N1, l’eugenetica e tutte le implicazioni della visione malthusiana dell’evoluzione, la possibilità di orientare gli studi in un senso “conveniente” è reale.
L’episodio della dichiarazione di Schekman mostra che nemmeno per un Nobel è facile denunciare i problemi della scienza, figurarsi per soggetti enormemente meno visibili. La denuncia di Schekman rappresenta tuttavia un incentivo ad andare avanti per tutti coloro che ritengono la scienza una realtà preziosa, che deve essere difesa dalle strumentalizzazioni e da qualsiasi tentativo di piegarne i risultati a vantaggio di interessi particolari.
Rivisto da Fisicaquantistica.it
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/scientificopremionobel.htm

Ma come vengono fatte queste "PROVE SCIENTIFICHE" su questo PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI?
UNA REGOLA AUREA
"Il Dr. Blair postula che un alto consumo di vitamina C (un complemento molto benefico nei trattamenti non tossici per il recupero dal cancro) possa in realtà causare una degenerazione del tessuto umano, che a sua volta può portare ad un maggior rischio di contrarre il cancro. Ed è qui che si arriva aduna prima regola aurea: quando si vuole accertare la veridicità di qualsiasi asserzione scientifica, si deve sempre leggere tra le righe, si deve cercare ciò che il rapporto non dice. Si deve specialmente stare all’erta per quel vecchio e risaputo ritornello altrimenti noto come"quali sono gli interessi in gioco"? Un manuale dell’Università di Manchester sulla metodologia della ricerca contiene questo valido consiglio: La scienza e la ricerca devono essere studiate nel contesto di tutte le parti interessate che vi sono coinvolte. Bisogna porsi domande che mirino a determinare il peso relativo dei vari alleati nel processo di creazione dei fatti, quali i finanziatori, le aziende, il Ministero dell’Interno, le professioni e gli altri scienziati. Nell’analisi dei dibattiti scientifici,ci si dovrebbe sempre chiedere quali interessi sociali, istituzionali,politici e filosofici si trovano dietro ad asserzioni che spesso appaiono neutre e tecniche. (Manuale di metodologia della ricerca, Istituto di Scienza e Tecnologia dell’Università di Manchester) (le sottolineature sono mie)."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/finanziamentiricerche.htm

TENETE UNA DI QUESTE PIANTE IN CASA IL RISULTATO VI SORPRENDERA'

LE PIANTE SONO UTILI PER DEPURARE L'ARIA DEGLI AMBIENTI DOMESTICI

SE ANCORA CI FOSSE QUALCHE DUBBIO AL RIGUARDO ANCHE LA NASA HA CONFERMATO QUESTA TESI

STILANDO UN ELENCO DI 18 PIANTE IN GRADO DI RIPULIRE L'AMBIENTE

QUESTO PERCHE' DA TEMPO LA NASA HA CERCATO METODI

PER DEPURARE L'ARIA NELLE STAZIONI SPAZIALI

E HA FINANZIATO UNO STUDIO CON L'OBBIETTIVO DI CAPIRE

QUALI FOSSERO LE PIANTE PIU' ADATTE PER QUESTO SCOPO

NEI VARI AMBIENTI IN CUI CI MUOVIAMO OGNI GIORNO

CI SONO SPESSO SOSTANZE CHE POSSONO RISULTARE PERICOLOSE PER LA NOSTRA SALUTE

ALCUNI ESEMPI?

IL TRICLOROETILENE PRESENTE NEGLI INCHIOSTRI DA STAMPA O VERNICI

LA FORMALDEIDE CHE SI TROVA NEI SACCHETTI DI CARTA O NEI TESSUTI SINTETICI

IL BENZENE UTIlIZZATO PER REALIZZARE MATERIE PLASTICHE E DETERGENTI

LO XILENE PRESENTE SOPRATUTTO NELLA GOMMA E NEL CUOIO

OPPRE L'AMMONIACA UTILIZZATA NEI DETERSIVI E NEI FERTILIZZANTI

QUESTE SOSTANZE POSSONO PROVOCARE NAUSEA

ALLERGIE, SINTOMI DI TOSSE. MAL DI TESTA E IRRITAZIONI

MA QUALI SONO QUINDI LE PIANTE IDEALI PER DEPURARE L'ARIA DEGLI AMBIENTI?

TRA I 18 TIPI DI PIANTE SVELATE DALLA NASA LE MIGLIORI SONO:

IL CRISANTEMO

L'EDERA

LO SPATIFILLO

LA DRACAENA

E LA SANSEVIERIA TRIFASCIATA

SI TRATTA DI PIANTE PIUTTOSTO COMUNI IN AMBIENTI DOMESTICI

A CUI SI AGGIUNGONO AD ESEMPIO LA FELCE DI BOSTON

LA PALMA DA DATTERI NANA

LA PALMA DI BAMBU'

ED IL FICUS BENJAMIN
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/felceprodottichimiciincasapiante.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Gio 11 Gen 2018 - 19:04

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimonea.htm
Questo è il primo articolo sull'acqua calda e limone in oggetto recita:
"Depuriamoci dopo le feste con acqua calda e limone"
che è una pratica che con Franca lo facciamo da mesi, molti mesi, quindi avendone conferma mi permetto di riportare questi articoli che ritengo siano molto importanti.
Ci prepariamo poi le due uova al tegamino ingoiando il tuorlo crudo. E il guscio? Il guscio è oro per le piante. Il miglior concime, che spezzati fine fine, mettendoci insieme del CAFFE' macinato DA FARE, sfrutto la proprietà della CAFFEINA in quanto oltre che DROGA anche INSETTICIDA, che uccide TUTTI gli animaletti che danneggiano i vegetali.
La pagina recita:
"Se sei un contadino ed hai qualche pianta da frutto fai come me e vedrai i RISULTATI!
Il materiale occorrente:
10 litri di acqua
1 kg. di ortiche
125 grammi di CAFFE' macinato da fare e NON i fondi
metti il tutto a macerare per almeno 10-15 giorni e poi filtra.
Prendi uno spruzzino di quelli che usi nell'orto e poi spruzza le piante da frutto prima della fioritura e se piove ripeti l'operazione.
Invece in giardino spruzza su tutti quegli ortaggi che possono attaccare i bruchi, le formiche o altri animaletti.
Per esempio sui cavolfiori, e ne vedrai delle fioriture magnifiche.
Se le tue rose sono attaccate dai pidocchi spruzza questa acqua e ne vedrai i risultati con delle fioriture incredibili.
Personalmente l'ho spruzzato anche sui pomodori ottenendone dei risultati eccellenti. Vuoi provare? e mi dirai.......
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffeinsetticidafertilizzante.htm
L'altra pagina recita:
"Con mia tanta soddisfazione devo riportare una mia personale esperienza DOCUMENTATA che lascerà di stucco molte persone e che conferma il ragionamento che ho inserito in molte risposte quando si parlava di COLESTEROLO ALTO.
Mi permetto di riportarlo anche quì:
Si sà con certezza che il COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO dal fegato per TUTTI le specie animali.
Lo è per un minimo dell'80%, mentre il rimanente 20% l'individuo lo preleva dal CIBO.
Ed è proprio a quel piccolo 20% che la medicina si appiglia per ridurre questo COLESTEROLO nel sangue, consigliando di eliminare i CIBI che lo contengono, che se non si abbassa, si prescrivono le STATINE che hanno il potere di agire sulla produzione del fegato, causando nel tempo i danni previsti dal foglio illustrativo.
Si parla di formaggi dichiarati GRASSI che sono di origine animale::
BURRO
STRUTTO
LARDO
SUGNA
SEGO
ecc.
LATTE e derivati
FORMAGGI
RICOTTE
YOGURT
PESCE e prodotti della pesca
ed anche le
UOVA (tutte le uova)
ecc.
-------------------------------
Quindi lascio al lettore tirare le sue personali conclusioni riportando invece nel fondo pagina i:
10 MOTIVI PER MANGIARE UOVA OGNI GIORNO
oltre la utilità dimostrata con questa mia esperienza per ogni corpo che vuole la SALUTE.
http://digilander.libero.it/genfranco4/Immagini/uovaognigiorno.htm
Devo informare che il limone con il BICARBONATO DI SODIO, sono serviti alla moglie del cliente del dr Pantellini per guarire il marito malato di tumore terminale allo stomaco.
La pagina recita:
"Arrivati a questo punto mi ci vuole una dose.
Sempre continuando con il nostro RAGIONAMENTO mi chiedo: quanto BICARBONATO DI POTASSIO metteva nel bicchiere col succo di limone la moglie del cliente del Dott, Pantellini? Ebbene la cosa è andata sicuramente così: la moglie si è recata dal dottore per chiedere qualcosa che lo alleviasse dai dolori ed il dottore le ha detto di mettere in un bicchiere del succo di limone, dello zucchero e del bicarbonato. NON ha specificato però che era il bicarbonato di sodio che vendono i negozi come il mio ed i supermercati. Quella signora uscita dal dottore si è recata in farmacia (è logico, quando esci dal dottore NON vai nel supermercato o in drogheria, ma vai in farmacia). Al farmacista ha chiesto del bicarbonato e niente di più e la farmacista dato che il bicarbonato di sodio NON lo vende le ha dato il bicarbonato di potassio. Ora la signora và a casa mette in un bicchiere del succo di LIMONE (che per intenderci contiene ACIDO ASCORBICO), un cucchiaino di ZUCCHERO per attutire il gusto aspro del LIMONE e secondo te, quanto bicarbonato di potassio? Dato che nè il dottore, nè il farmacista le hanno detto che doveva metterne poco di bicarbonato di potassio, allora lei sicuramente ne ha messo anche un cucchiaino. Ora ti chiedo, quante volte avrà dato a suo marito sofferente questo succo del bicchiere? Sicuramente le avrà preparato tante volte al giorno questo succo col bicarbonato di potassio e lo ZUCCHERO. Anche perchè questo bicarbonato di potassio NON ha controindicazioni di sorta perchè è un ALIMENTO. Il tutto sia di giorno che notte. Tante volte finchè suo marito è guarito dal tumore dopo alcuni mesi. Voglio pensare ad un cucchiaino (gesto usuale come per il caffè), penso che sia normale fare un gesto simile. Quindi personalmente proverò con l'assumere il mio solito cucchiaino di ACIDO ASCORBICO PURO, aggiungerò un cucchiaino di BICARBONATO DI POTASSIO e un cucchiaino di LISINA e una puntina di RIBOSIO al posto dello ZUCCHERO (che noi sappiamo TOSSICO)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/zuccherobiancoa.htm
Per intenderci, se prima assumevo 9 grammi diviso in dosi al giorno in totale di ACIDO ASCORBICO PURO aggiungerò 9 gr di BICARBONATO DI POTASSIO + 9 gr di LISINA più una puntina di RIBOSIO (molto più dolcificante dello ZUCCHERO) per ogni assunzione. Ferma restando l'eventuale assunzione di altri ALIMENTI. Il tutto è e rimane puramente indicativo.
http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/consigliotumore.htm
Il video del dr Pantellini:
https://www.youtube.com/watch?v=lMI7ODyTgyE
oppure a videate:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/ascorbatodipotassio.htm
Quindi ritengo che il limone abbia una importanza non indifferente per la salute umana.
Un articolo sotto recita:
"Il corpo umano
Ma quanta acqua c’è nel nostro corpo?
L’acqua presente nell’essere umano mostra differenze notevoli secondo l’età, la costituzione, il tipo di alimentazione. Inoltre gli organi e i tessuti sono idratati in modo diverso uno dall’altro. Da giovani siamo decisamente più ricchi d’acqua, soprattutto nei tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi e sottocutanei. Crescendo il tenore d’acqua si riduce progressivamente da una media del 75% del bambino piccolo a circa il 50% nella terza età."
...quindi ritengo che bere ACQUA, meglio se DI RUBINETTO, sia molto importante, anzi importantissimo.
Purtroppo però si beve sempre troppo poco, ecco che allora mi permetto di sottoporre un articolo che elenca in modo chiaro dei segnali possono dirci senza ombra di dubbio che si è CARENTI di ACQUA.
Quanto è importante l'acqua per le MALATTIE?
Il dottor F. Batmanghelidj ce lo spiega sul suo libro di cui una parte dice:
Pagina 4/13 che dell'originale è 8/262
L’incubo della vita e della morte in quel buco infernale perseguitava tutti e mise alla prova il coraggio e la resistenza sia dei forti che dei deboli. Fu allora che il corpo umano mi rivelò alcuni dei suoi maggiori segreti, segreti mai compresi dalla scienza medica.
Per la maggior parte dei prigionieri, di età dai 14 agli 80 anni, la pressione di questa vita eccezionalmente dura causò molto stress e malattie. Il destino deve avermi scelto per essere lì ad aiutare parte di questa gente disperata. Una notte, dopo circa due mesi dalla mia reclusione (avevo cominciato con 6 settimane di isolamento), quel destino si rivelò.
Erano circa le ore 23. Mi svegliai e mi resi conto che un mio compagno di cella soffriva di terribili dolori allo stomaco. Non riusciva nemmeno a camminare da solo. Gli altri lo stavano aiutando a stare in piedi. Egli soffriva di un’ulcera peptica ed aveva bisogno di un medicinale. Rimase malissimo quando gli dissi che non mi era stato permesso di portare con me in prigione scorte di medicinali.
Allora l’evento sorprendente si verificò !
Gli detti due bicchieri d’acqua.
Il dolore scomparve in pochi minuti ed egli poté stare in piedi da solo. Il suo sorriso andava da un orecchio all’altr
o. Non potete immaginare la gioia che provò per il sollievo, perfino in una situazione del genere.
“Che accade se il dolore ritorna?” mi chiese.
“ Bevi due bicchieri d’acqua ogni 3 ore”, risposi.
Fu libero dal dolore e dalla malattia per il resto della sua detenzione. La sua “cura dell’acqua” in quell’ambiente così inospitale mi stupì come medico.
Sapevo di essere stato testimone di un potere curativo dell’acqua che non mi era stato insegnato alla Scuola di Medicina. Mi sentii sicuro che una simile osservazione non era mai stata fatta nell’ambito della ricerca medica.
Se l’acqua poteva curare l’attacco di una malattia dolorosa in un ambiente così stressante, certamente ciò richiedeva ulteriore ricerca. Mi resi conto che il mio destino di terapeuta mi aveva condotto in quel “laboratorio di stress umano” per insegnarmi un nuovo approccio alla medicina e per rivelare molti altri segreti nascosti riguardanti il corpo umano. Aprii gli occhi.
Istintivamente mi resi conto del motivo per cui ero finito in prigione.
Smisi di pensare a me stesso ed incominciai a concentrarmi sulla ricerca medica. Iniziai a identificare i numerosi problemi di salute causati dallo stress della prigionia. Nella maggior parte dei casi essi implicavano dolori di natura ulcerosa. Io trattai quelli che venivano da me con ciò che aveva dimostrato essere il miglior “elisir naturale”: l’acqua. Scoprii che l’acqua poteva trattare e sanare più malattie di qualunque altra medicina che conoscevo.
Riusciva a curare persino qualcuno che stava letteralmente morendo di dolore ! Erano di nuovo le ore 23 circa.
Stavo andando da un compagno malato quando udii un lamento proveniente da una cella in fondo al corridoio. Seguii il suono e trovai un giovane arrotolato sul pavimento della sua cella. Sembrava totalmente incosciente ed emetteva
profondi, laceranti lamenti.
Gli chiesi cosa avesse. Non reagì.
Dovetti scuoterlo, prima che fosse in grado di rispondere che la sua ulcera lo stava uccidendo.
“Che cosa hai fatto per placare il dolore?”, gli chiesi.
Mi spiegò esitando.
“Sin dall’una...quando è iniziato, ho preso tre Tagamesh... un’intera bottiglia di antiacido... ma il dolore non ha fatto che peggiorare”. ( In quel periodo i prigionieri potevano ottenere medicinali dall’ospedale del carcere).
A quel punto avevo idee molto più chiare sul dolore da ulcera peptica. Ciò di cui non mi ero reso conto fino ad allora era la gravità che poteva raggiungere quando neppure forti calmanti riuscivano a fermarlo. Dopo aver esaminato il suo addome per verificare possibili complicazioni, gli detti due bicchieri di acqua del rubinetto – all’incirca mezzo litro. Lo lasciai per visitare
un altro compagno malato e tornai dopo dieci minuti. Le grida di dolore non risuonavano più nel corridoio.
“Come ti senti?” gli chiesi
“Molto meglio”, rispose, “ma provo ancora un po’ di dolore”.
Gli diedi un terzo bicchiere d’acqua ed il dolore cessò completamente entro quattro minuti.
Quest’uomo era stato semi-incosciente in punto di morte; aveva assunto un’enorme quantità di medicine per l’ulcera senza alcun risultato ed ora, dopo aver bevuto tre soli bicchieri di acqua del rubinetto, era senza dolori, in grado di stare seduto e di socializzare con gli amici.
Che scoperta umiliante! Ed io che credevo di aver ricevuto la migliore preparazione medica del mondo, a Londra!
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/corpoeacquabr.htm

Dell'articolo sotto mi permetto di correggere la parte citata, poichè è scritta da una ditta di purificazione dall'acqua, ma che è perfettamente indicato per le persone SCORBUTICHE quindi in CARENZA di ACIDO ASCORBICO, che dice:
"Nella ricerca dell'acqua pura si devono considerare tutti questi fattori tenendo presente che meno componenti indesiderati si trovano in essa, migliore sarà la qualità della stessa.
Analisi
Quindi per trovare un'acqua il più pura possibile sarebbe opportuno eseguire le seguenti analisi:
a) microbiologica, per determinare la presenza di batteri, virus e funghi;
b) organica per determinare la presenza di erbicidi, insetticidi, ecc. (derivanti in gran parte dall'agricoltura);
c) chimico fisica, per determinare le sostanze inorganiche ed i metalli pesanti;
d) radioattiva;
e) energetico-bioelettronica, per determinare la quantificazione energetica.
Generalizzando potremmo dire che tanto più bassi saranno i valori ottenuti tanto più alta sarà la qualità dell'acqua in esame. Bisogna precisare inoltre che l'acqua sana può essere solo quella naturale di sorgente e non quella trattata."
e lo faccio SOLO per chi ingoia ACIDO ASCORBICO nella quantità sufficiente al fabbisogno del suo corpo, e lo faccio perchè TUTTI gli animali bevono l'acqua della palude, delle pozzanghere ecc. senza alcun danno mai, cosa che è fatta all'uomo SCORBUTICO gli rimangono solo tre giorni di vita.
Il motivo di questo ce lo indica Irwin Stone che ci informa scritto da Linus Pauling:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati."
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/originalelp.pdf

Il corpo umano
Ma quanta acqua c’è nel nostro corpo?
L’acqua presente nell’essere umano mostra differenze notevoli secondo l’età, la costituzione, il tipo di alimentazione. Inoltre gli organi e i tessuti sono idratati in modo diverso uno dall’altro. Da giovani siamo decisamente più ricchi d’acqua, soprattutto nei tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi e sottocutanei. Crescendo il tenore d’acqua si riduce progressivamente da una media del 75% del bambino piccolo a circa il 50% nella terza età.
Del resto lo si vede bene: negli adulti e negli anziani la pelle si presenta più secca e meno elastica, i tessuti sono meno lisci e tesi, il segno di una pressione esercitata dal pollice sulla pelle rimane più visibile a lungo. L’età biologica della pelle di tutto l’organismo si determina facilmente dal suo stato di idratazione. Anche le ossa contengono acqua anche se in misura molto minore rispetto ai tessuti molli. Dal 40% al 50% della nostra acqua corporea è contenuta all’interno delle cellule e costituisce il cosidetto liquido intracellulare. Il 20% restante si trova negli interstizi tra le cellule: è il liquido extracellulare.
La distinzione è significativa anche perchè la composizione degli ioni disciolti è diversa. La differenza è data dall'abbondanza di potassio nell'ambiente intracelulare e di sodio in quello extracellulare. Il giusto equilibrio di questa pila naturale è indispensabile per la vita e per il corretto svolgimento delle funzioni metaboliche.
L'acqua è per sua natura un solvente. Essa ha la funzione di disciogliere e trasportare i principi nutritivi in tutte le cellule, di promuovere la digestione, di garantire la termoregolazione (mediante la sudorazione, anche impercettibile) di trasportare le scorie fuori del nostro organismo per mezzo degli organi emuntori ed secretori.
L'acqua svolge inoltre una certa funzione di ammortizzatore nei confronti degli organi più delicati quali l'occhio, l'orecchio interno ed il cervello. Probabilmente le funzioni vitali che abbiamo qui elencato non ne rappresentano nemmeno la totalità, per il fatto che alcune delle attività importantissime svolte dall'acqua siano ancora semi sconosciute: quella di fare da antenna e da trasmettitore di informazioni oppure quella dell'essere una specie di serbatoio di memoria o di pila capace di ricaricare le nostre energie vitali. Insomma, l'acqua che beviamo non ci disseta o ci rinfresca solamente, bensì svolge un grande numero di funzioni insostituibili e per alcuni versi ancora sconosciute.
La composizione dell'acqua
L'acqua è rappresentata dalla formula chimica H2O, composta cioè da due atomi di idrogeno e uno di ossigeno. Ma come ben sappiamo l'acqua dolce che troviamo sulla terra (pozzi, fiumi, sorgenti, laghi, ecc.) non è costituita solamente da molecole pure di questo genere per il fatto che in essa saranno disciolti innumerevoli sali minerali ma anche metalli pesanti, sostanze inquinanti in genere, idrocarburi, oltre a forme di vita come batteri e microorganismi.
L'estrazione chimica o fisica di elementi inquinanti non purifica l'acqua in quanto le informazioni negative di quei componenti rimangono comunque memorizzate in essa.
Le acque trattate, inoltre, perdono la loro forza vitale originaria di sorgente, che è una delle componenti principali nella valutazione della qualità della stessa.
Il concetto di acqua come H2O pura è quindi un'illusione, data la molteplicità di sostanze microbiologiche o chimiche in essa contenute. Con ogni sorso d'acqua oltre agli atomi di idrogeno ed ossigeno immettiamo anche una pluralità di sostanze chimiche e minerali che soltanto in rari casi possono fungere da sostanze nutritive. Nella maggior parte dei casi tali elementi agiscono sull'organismo come stimoli che provocano delle reazioni, perciò quando le sostanze non possono venire decontaminate all'interno dell'organismo ed espulse possono insorgere patologie specifiche come la gotta, i calcoli renali,l'invecchiamento precoce, l'arteriosclerosi, le calcificazione articolari ecc.
Acqua, la principale componente del corpo umano
Già in precedenza dicevamo che il corpo umano è come "immerso" nell'acqua, dalla più piccola cellula all'organismo nella sua interezza.
Il corpo di una persona adulta la cui presenza in acqua si attesti attorno al 65% vorrà dire che ne sosterrà 40-50 litri, La percentuale più alta di acqua si ha nella blastocisti presente subito dopo la fecondazione (90% in acqua) poi nell'embrione (85%) ed a seguire nel neonato (dal 75% all'85%). In un quarantenne la percentuale d'acqua si attesta tra il 60 ed il 70%.
A causa della ridotta capacità di smistamento degli impulsi sensoriali diminuisce anche la sensazione della seta nell'età avanzata. Questo rischia di provocare una certa disidratazione in quanto l'attività cellulare rallenta a causa della carenza di apporto di acqua. Se il contenuto di acqua nella cellula scende sotto il 50% i processi vitali si paralizzano, spesso anche in modo irreversibile. Congiuntamente per l'insufficiente assunzione di acqua le sostanze tossiche vengono espulse solo parzialmente e sovente, in età avanzata, questo procura l'innalzamento della pressione degli zuccheri e del colesterolo nei vasi, rendendoli meno elastici.
E' facile allora intuire l'importanza dell'acqua sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo per un perfetto funzionamento e delle strutture organiche.
Tutti i sistemi organici sono in contatto con l'acqua:
-circolatorio
-urogenitale
-respiratorio
-digestivo
-nervoso
-sensoriale
Ognuno di di essi è a suo modo dipendente dall'acqua, ma anche il tessuto dipende da essa così come ogni singola cellula è acqua-dipendente.
I liquidi corporei più acquosi sono il liquido cerebrale ed il midollo osseo (al 99%), il plasma sanguigno (al 85%) ed il cervello (al 75%).
Altri dati interessanti di evidenziare sono: il latte materno con l'87%, i reni con l'83%, il cuore è del 79%.
Solamente questi valori ci dovrebbero convincere sull'importanza che ha sulla nostra salute un'acqua pura e libera da sostanze tossiche.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/colesteroloeacqua.htm

La sete è il sintomo più evidente, ma come si può capire se si beve abbastanza acqua? Prestare attenzione a questi segnali è una preziosa indicazione.
L’idratazione è indispensabile per stare bene, d’altronde il corpo è composto in gran parte da acqua. Per capire se ne state bevendo abbastanza acqua, fate caso a questi 5 segnali.
Mal di testa e stanchezza
La sete è sicuramente il primo segnale che non state bevendo a sufficienza, ma esistono dei sintomi più difficilmente collegabili alla disidratazione come l’insorgere di mal di testa, la sensazione di stanchezza, la difficoltà di concentrazione e i capogiri. Ciò avviene perché se il quantitativo di acqua introdotto è insufficiente, il sangue viene irrorato con più difficoltà ed è meno ossigenato e il cervello, composto principalmente di acqua, ne fa le spese, come anche l’intera efficienza dell’organismo.
Pelle opaca e disidratata
Avete labbra screpolate e pelle secca? Bevete di più. L’acqua che ingerite va come prima cosa ad irrorare gli organi, poi a soddisfare il bisogno di idratazione della pelle. Se il quantitativo d’acqua bevuto è limitato la pelle non riuscirà ad avere un’adeguata idratazione e quindi apparirà secca.
Stitichezza
Non è un caso che si dica a chi soffre di stipsi di beve tanta acqua, l’acqua contribuisce alla corretta motilità intestinale a tutto beneficio della regolarità. Se siete stitici o se avete le feci molto dure è il caso di bere di più.
Colore scuro dell’urina
Fate mai caso al colore della vostra urina? Che sia scura la mattina al risveglio è normale, ma che continui ad esserlo anche nel corso della giornata, dopo aver bevuto, significa che non avete introdotto abbastanza acqua dal momento che risulta comunque molto concentrata. L’acqua la diluisce facendola diventare di un colore più tenue.
Crampi
Anche i crampi sono collegabili alla disidratazione. A questo sintomo devono fare particolare attenzione gli sportivi, soprattutto in estate, quando per via del sudore perdono molti liquidi e con essi preziosi sali minerali. Nel loro caso diventa fondamentale non solo bere acqua ma integrare i sali minerali persi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaidratazione.htm

BEVETE 4 BICCHIERI D'ACQUA APPENA SVEGLI
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
BERE ACQUA LA MATTINA A STOMACO VUOTO
E' UN VERO TOCCASANA PER LA SALUTE PER DIVERSI MOTIVI
PERCHE' PERMETTE DI PURIFICARE L'ORGANISMO
SI TRATTA DI UN RIMEDIO CHE ARRIVA DALL'ORIENTE
E CONFERMATO ANCHE DA ALCUNE RICERCHE SCIENTIFICHE
SECONDO QUESTA PRATICA BERE ACQUA AL MATTINO
AIUTEREBBE INFATTI A CURARE DISTURBI COME MAL DI TESTA
ARITMIE CARDIACHE, BRONCHITI E DOLORI MESTRUALI
UNA VOLTA SVEGLI QUINDI E' NECESSARIO BERE QUATTRO BICCHIERI DI ACQUA A STOMACO VUOTO
POI E' BUONA COSA LAVARSI I DENTI
E DOPO CIRCA 45 MINUTI E' POSSIBILE CONSUMARE LA COLAZIONE
BERE ACQUA A STOMACO VUOTO LA MATTINA
OFFRE BENEFICI ANCHE PER CHI HA LA NECESSITA' DI PERDERE PESO
PERCHE' DEPURA L'ORGANISMO E STIMOLA IL METABOLISMO
FAVORISCE ANCHE UN EFFETTO DIURETICO UTILE PER LA PERDITA DEI LIQUIDI IN ECCESSO
INOLTRE E' RISAPUTO CHE BEVENDO MOLTA ACQUA
SI OTTENGONO BENEFICI ANCHE PER QUANTO RIGUARDA LA SALUTE DELLA PELLE
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaadigiuno4bicch.htm

Acqua e limone, un toccasana per la pelle e il girovita
Tra i tanti benefici che si hanno bevendo acqua e limone, ci sono anche il fatto di rendere più bella la pelle e aiuta a dimagrire.
Il modo migliore per iniziare la giornata è quello di bere un bicchiere di acqua e limone, vedrete come la pelle diventerà più bella e il girovita più sottile.
Pelle più bella con acqua e limone
Consumare un il succo di un limone diluito in un po’ d’acqua a temperatura ambiente o tiepida, al mattino a stomaco vuoto ha molti benefici. Berlo appena svegli è l’ideale perché è il momento in cui l’apparato digestivo, il sistema immunitario e i reni sono più ricettivi. Questa bevanda è un toccasana per molti motivi: ha proprietà diuretiche, migliora la digestione, alcalinizza l’organismo, dà energia, rinfresca la bocca e rafforza il sistema immunitario. Ma non solo, è particolarmente indicata per combattere le imperfezioni della pelle dal momento che la vitamina C contenuta nel limone, essendo antiossidante, contribuisce a contrastare la formazione di rughe, macchie, acne e a ritardare l’invecchiamento cellulare a tutto vantaggio di una pelle dall’aspetto più giovane e sano, merito anche del fatto che questa bevanda è detossinante.
In linea con acqua e limone
Chi è attento alla linea sarà felice di sapere bere regolarmente acqua e limone aiuta a dimagrire. La presenza di pectina contrasta la fame improvvisa e studi dimostrano che una dieta alcalina permette di perdere più facilmente peso. Aiutando la digestione, drenando e depurando l’organismo gli effetti sul girovita si vedranno nell’arco di poco tempo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimoneb.htm

Limone, anticancro e curativo: 10 buoni motivi per sceglierlo
Contrasta l'insorgere dei tumori e disintossica l'organismo mentre riequilibria il Ph del nostro corpo e aiuta ossa e fegato. Ecco le sue miracolose proprietà.
Fin dai tempi più antichi il limone è stato considerato come un vero e proprio farmaco e un ottimo alleato per il benessere e la salute del corpo. Iniziare la giornata bevendo una tazza di acqua tiepida e limone è un gesto semplice ma con moltissimi esiti salutari.
Vediamo quali sono tutti gli effetti positivi e i motivi per inserire il limone nella nostra alimentazione:
1) recenti studi hanno dimostrato che con i suoi 22 componenti il limone contrasterebbe l’insorgere di tumori, oltre a disintossicare e rimineralizzare l’organismo
2) riequilibra il PH corporeo: grazie alle reazioni alcalinizzanti che innesca
I limoni sono alcalinizzanti e l’acido citrico in essi contenuto invece di creare acidità nel nostro organismo ha una azione contraria – alcalina – che contribuisce a ridurre i livelli di acidità nel sangue e creare un ambiente basico, utile al nostro corpo
3) combatte raffreddori e influenze
grazie all’alto contenuto di Vitamina C e flavonoidi, che lavorano sinergicamente, i limoni sono ottimi alleati per sconfiggere le infezioni
4) contribuisce a dissolvere i calcoli biliari e i calcoli renali
è l’acido citrico contenuto nei limoni che aiuta a sciogliere i calcoli biliari, i depositi di calcio e i calcoli renali
5) ostacola l’insorgere dell’osteoporosi
sempre l’acido citrico che favorisce l’assorbimento e l’impiego di calcio da parte del nostro organismo, evitando il pericolo per le ossa di diventare fragili
6) contrasta l’acido urico e depura il fegato
l’acqua e limone ha un effetto depurativo per il fegato e un effetto diuretico stimolando la diuresi che libera l’organismo dalle tossine. L’acido citrico contribuisce anche a migliorare la funzione degli enzimi che stimolano il fegato e aiutano il corpo a disintossicarsi
7) rafforza i vasi sanguigni, grazie alla vitamina P
protegge dalle malattie di origine neurologica e allevia i problemi respiratori, aiuta a sbarazzarsi da infezioni polmonari
Cool migliora la digestione e favorisce il transito intestinale
il sapore acidulo del limone gli dona la capacità di stimolare la peristalsi – una contrazione dell’intestino – che aiuta a liberarci dalle scorie e a migliorare la regolarità intestinale.
9) contrasta i radicali liberi, e combatte l’invecchiamento cellulare dell’organismo
vitamina C e antiossidanti aiutano a contrastare i danni provocati dai radicali liberi e la formazione delle rughe. La vitamina C uccide alcune tipologie di batteri responsabili dell’acne, ringiovanisce quindi la pelle agendo dall’interno dell’organismo
10) possiede proprietà antibatteriche
i limonoidi, presenti nei limoni, oltre ad essere efficaci contro l’influenza, hanno effetti antibatterici o antivirali su altri tipi di virus.
Altre proprietà non sono provate scientificamente ma si narra che qualche goccia di succo di limone su frutti di mare crudi riduce del 90% i batteri presenti. E lavorare in un ambiente che profuma di limone permette di fare meno errori al computer. Grazie all’olio essenziale di limone che favorisce la concentrazione. Infine frizionare il cuoio capelluto con una lozione a base di olio di oliva e succo di limone contrasta la caduta dei capelli. Le infinite virtù del limone.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimonec.htm

Depuriamoci dopo le feste con acqua calda e limone

Disintossicarsi dopo le feste è possibile: l'associazione di acqua calda e il limone vanta numerosi benefici. Ecco quali.
4 gennaio 2018 - Il limone (Citrus limon) è un frutto originario della Cina. Contraddistinto per il suo colore giallo intenso, si presta ad innumerevoli usi non solo in ambito culinario, ma soprattutto in ambito cosmetico. Già conosciuto ed usato dagli antichi Greci e Romani, specie per le sue virtù curative, risulta essere un vero e proprio elisir di giovinezza.

Tra i costituenti del limone vi sono l’acido citrico ed altri sali, che hanno la capacità di regolare l’acidità (ecco perché si consiglia si bere limone in caso di mal digestione); vitamine del gruppo B regolatrici del sistema nervoso; vitamina A che mantiene i tessuti giovani e tonici; vitamina C che svolge funzioni antiossidanti e la vitamina PP che protegge i vasi sanguigni.

Uno dei modi che ci permette di assumere tutti i benefici del limone, è consumare quest’ultimo diluito con dell’acqua. Si consiglia di assumere questa bibita specie al mattino a stomaco vuoto. È preferibile utilizzare dell’acqua di rubinetto bevuta a temperatura ambiente o appena scaldata in cui andrà spremuto mezzo limone.

Uno dei primi benefici che incontreremo sarà un aumento della diuresi (essendo il frutto fortemente diuretico). Ne conseguirà una rapida espulsione delle tossine proprio perché l’acido citrico aiuta gli enzimi, che stimolando il fegato comportano una disintossicazione dell’organismo. Un’altra importantissima funzione del limone riguarda la stimolazione del sistema immunitario.

La presenza di potassio abbassa la pressione sanguigna, mentre la vitamina C oltre a ridurre il rischio di contrarre l’influenza, viene utilizzata per chi presenta difficoltà respiratorie in caso di asma o allergie. Il limone inoltre riesce a ridurre la quantità di muco presente; insomma questo frutto sembra essere meglio di un antinfiammatorio.

Bere acqua e limone inoltre può aiutare quanti di noi presentano imperfezioni della pelle. Sempre la presenza di vitamina C riesce infatti ad uccidere alcuni batteri responsabili dell’acne. Il limone contiene inoltre ioni negativi che riescono a donare energia all’organismo durante la digestione. Bere acqua e limone inoltre contrasta stanchezza e stress, ecco perchè si consiglia di assumerla nella mattinata, per incominciare con la giusta energia la nostra giornata!

Ma il beneficio che forse più interessa, se si consuma acqua e limone, concerne il suo potere dimagrante. La presenza della fibra pectina, aiuta infatti a contrastare la fame improvvisa. Studi mostrano che se si segue una dieta alcalina, si riesce a pedere più facilmente peso. Cosa aspettiamo allora? Via libera al consumo di acqua e limone.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimonea.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Sab 13 Gen 2018 - 14:30

Anche di questo articolo di cui la pagina sotto, cito una parte che ritengo molto importante che descrive le malattie che ingoiando il CLORURO DI MAGNESIO si hanno avuto con certezza delle guarigioni:
"Nelle sue tante ricerche, il prof. Pierre Delbet sperimentò il cloruro di magnesio anche sotto forma di pomata, per applicazioni esterne, e con sua grande sorpresa, poté constatare che i pazienti sottoposti al trattamento, se incanutiti dal tempo, riuscivano a riprendere un po’ di colore su capelli e peli ormai bianchi. Anche nella cura della pelle si erano fatti registrare dei risultati sorprendenti e, per la precisione, eczemi, psoriasi, verruche, ma anche in altre legate a stati allergici come le orticarie, raffreddori da fieno, emorroidi e tanto altro ancora."
Mentre l'altro scrive:
"Il Cloruro di Magnesio aiuta a curare “epilessie, distrofie, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, influenza, pertosse, raucedine, affezioni dell’apparato gastrointestinale, malattie cervicali, tensioni neuro muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano (anche quando il paziente è già rigido), morsi di vipera (lavare anche la ferita), rabbia, parotite, scarlattina, rosolia, morbillo e le altre malattie dell’infanzia”."
Il titolo di un articolo sotto dice:
"Il mare è un farmaco che cura almeno 16 malattie: LO DICE LA SCIENZA"
e riporta:
"Una vacanza al mare può rappresentare una vera e propria cura per molte malattie.
Gettate tutti i medicinali e partite per una vacanza al mare. Grazie alla salsedine, allo iodio, all’aria salsoiodica, il mare può rappresentare una vera e propria cura per molte malattie.
A trarre beneficio da un soggiorno in riva al mare, oltre agli effetti piscologici, sono almeno 16 malattie, dalle allergie respiratorie alle anemie, dall’artrosi alla depressione, ma anche distorsioni, fratture, ipotiroidismo, malattie ginecologiche, reumatiche, psoriasi e rachitismo."
L'articolo dice il giusto!
Questa SCIENZA!!!! quanto è misteriosa questa SCIENZA!
E pensare che è gestita da nostri simili!

Vogliamo vedere il perchè di tutti questi misteri?
Il mare ci offre due "ALIMENTI ESSENZIALI" importantissimi:
Il CLORURO DI MAGNESIO
e la vitamina D.
Infatti in un litro di acqua del Mare Mediterraneo, vi sono 7 grammi di CLORURO DI MAGNESIO, poichè nel mare vi è la quantità più importante della terra.

Come abbiamo letto del dott. Angelo Bona, abbiamo capito che la vitamina D è importantissima per ogni essere vivente, ma ed il MAGNESIO?
Ma perchè fà bene alla vita il CLORURO DI MAGNESIO?
Su di questo CLORURO DI MAGNESIO Lorenzo Acerra ci sottolinea la importanza fondamentale non solo per noi ma anche per tutti gli esseri viventi, informandoci che:
"pagina 62
La vita, ogni forma di vita, è nata nel mare tanti milioni di anni fa. Il DNA di esseri viventi per conservarsi e moltiplicarsi ha deciso, nel salgemma marino cristallizzato, di costruire una macchina basata su un unico programma di fondo, "il mantenimento dei sani livelli di MAGNESIO nei vari androni della cellula".
Il nostro corpo è quella macchina
Abbiamo sempre bisogno, sopratutto nelle strutture di basi cellulari, di attingere al sale più prezioso di cui è prodigo l'oceano. Il nostro cordone ombellicare con l'oceano è solo apparentemente spezzato.
La salinità dell'interno della cellula dipende dal MAGNESIO, non solo perchè esso è guardiano dei canali ionici della cellula, ma anche perchè il passaggio diretto attraverso la pareti (che riguarda l'acqua ed in maniera notevolmente più ridotta altre sostanze) dipende dal contenuto di MAGNESIO della cellula, cioè da quell'esercito di "soldati semplici" che nella descrizione precedente poteva sembrare avere un ruolo marginale. E invece l'organismo umano è tutto un gioco di micro-processi osmotici ed è per questo che la supplementazione di CLORURO DI MAGNESIO in un organismo carente, spesso si traduce in un sostanziale ringiovanimento.
L'acquisizione di acqua e la ritenzione al livello giusto nella cellula è una questione di presenza di forze osmotiche, cioè di MAGNESIO. Il CLORURO DI MAGNESIO ha un rapporto particolare con l'acqua, tanto è vero che, potete vederlo con i vostri occhi, attirerà acqua dall'aria in breve tempo. Cambiando la situazione osmotica di una cellula, gli scienziati sono riusciti ad ottenere un afflusso corretto di acqua al suo interno e dunque un flusso rigenerativo in cellule precedentemente invecchiate. Alterazioni della situazione osmotica si verificano man mano che un organismo subisce un impoverimento di MAGNESIO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/magnesioclorlorenzoacerra.htm
Infatti i vegetali sono nostri fratelli:
Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
Questo è comprensibile in quanto, come sappiamo, anche loro sono nostri fratelli poichè proveniamo da quegli unicellulari usciti dal mare di cui ci parla Irwin Stone:  
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/irwinstorianaturale.pdf
e quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm
La pagina recita:
"Una delle ragioni che dimostrano quanto la medicina occidentale sia sbagliata è il modo in cui lo testano: con esami del sangue.
Gli esami del sangue non danno alcuna informazione sul MAGNESIO … perché? Poiché il corpo controlla i livelli di MAGNESIO nel sangue molto strettamente.
Se il MAGNESIO nel sangue scende solo un po‘, si sta andando per avere un attacco di cuore. E‘quel campione. Quindi, per evitare ciò, il corpo ruba da tutte le sue cellule, tessuti e ossa il MAGNESIO per mantenere i livelli ematici costanti. Se si fa un esame del sangue per il MAGNESIO, le cellule potrebbero essere completamente vuote, mentre i livelli nel sangue rimangono costanti.
Quel che è peggio è che il MAGNESIO non è nemmeno nel sangue. 99% del MAGNESIO nel corpo è immagazzinato nelle cellule che vengono derubate, mentre solo l’1% di MAGNESIO totale del corpo è nel sangue. Questi test sono una completa perdita di tempo, e i medici sono all’oscuro da questa realtà.
“Un test del siero per il MAGNESIO è in realtà più che inefficace, perché un risultato che è entro i limiti normali dà un falso senso di sicurezza sullo stato del minerale nel corpo. Ciò spiega anche perché i medici non riconoscono la carenza di MAGNESIO; considerano i livelli di MAGNESIO nel siero come una misura accurata di tutto il MAGNESIO nel corpo. “- Dr. Carolyn Dean, il MAGNESIO miracolo.
Ho rilevato che questo articolo sia molto importante per la maggior parte delle persone, anche in giovane età, quindi lo sottopongo a tutti.
"Dr. Carolyn Deam, MD
I segni di carenza di magnesio sono ovunque se si sa cosa cercare, Purtroppo, i sintomi sono così incredibilmente comuni che costantemente non vengono considerati!
Quasi nessuno, sopratutto i medici, comprende che i disturbi di cui soffriamo quotidianamente sono i realtà sintomi di CARENZA DI MAGNESIO, La maggior parte due problemi di salute compresi i disturbi lievi sono collegati ad una mancanza di questo preziosissimo minerale salva-vita nel nostro corpo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/magnesioelettrolita.htm
Naturalmente dal descritto fabbisogno si potrà capire che le dosi che si trovano sul web e che parlano di 30-33 grammi di CLORURO DI MAGNESIO (già pronte in farmacia a prezzi indicibili), della bottiglia dell'acqua, delle tazzine di questa secondo la età sono completamente FALSE e FUORVIANTI, e dato che questi consigli sono alla portata di tutti, anche solo questo fatto deve allarmare il lettore. Se poi vi viene consigliato da qualcuno sappiate che chi ve lo dice è al soldo delle case farmaceutiche, poichè la vostra malattia RENDE A TUTTI LORO. Alcuni di questi personaggi sono nel gruppo "Fans del cloruro di magnesio" su facebook. Quindi ritengo che il fabbisogno sia perlomeno di cucchiaini al giorno e più di uno come facciamo noi da anni. Se vi viene detto che la quantità può causare danni, ecco quanto dichiara il professor Delbert, lo scopritore nel 1915, e perchè il CLORURO DI MAGNESIO? Egli scrive:
pagina 9/51------il caso aiuta e ci dà entusiasmo nel nostro lavoro
Il caso spesso aiuta a sistemare le cose nel modo opportuno, come accadde all'improvviso nelle circostanze che egli descrive in questi termini: "Ricordo con precisione come una delle date importanti della mia vita, il giorno, il momento in cui per la prima volta lo somministrai per bocca". Nel suo reparto all'ospedale Necher c'era un ferito grave che rifiutava le iniezioni. Così suggerì di somministrargli la soluzione per via orale. La sorvegliante e le due infermiere presenti sorrisero:
"perchè ridete?" domanda loro.
"Lo prendiamo tutte", risponde Madame Boivin, la sorvegliante.
"E perchè?"
"Ci dà entusiasmo nel nostro lavoro!".
"Ma che cosa vi ha dato l'idea di prenderlo?"
"Abbiamo notato che i malati ai quali veniva iniettato provavano una sorta di benessere. Allora abbiamo provato a berlo e ci ha prodotto lo stesso effetto!".
E' dovuta a questo caso fortuito l'estensione del metodo citofilattico.
Egli si mette a somministrarlo a tutti i feriti del proprio reparto. Ne assunse anch'egli e lo dà a tutto il suo entourage sia familiare sia professionale. Sono tutti unanimamente entusiasti della sensazione di euforia, di energia, di resistenza alla fatica che provavano prendendo quello che tutti chiamavano "la loro droga". La notizia si sparge in un lampo, e gli procura una ricca messe di fatti che non si aspettava e che gli ispirano nuove ricerche.
"Tutto ciò mi portò a studiare l'azione dei sali di magnesio sulla narcosi cloroformica, sulle avitaminosi, sull'anafilassi, sulla secrezione, sull'eliminazione e sulle proprietà della bile, sull'acidificazione dell'urina", così importante nel cancro.
pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbert aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro.
Egli d'altra parte sottolinea che il CLORURO DI MAGNESIO non dev'essere considerato come tossico per la cellula neoplastica. In realtà "tutto quello che vive ha bisogno di magnesio, tanto le cellule neoplastiche quanto quelle sane". L'azione dei sali di magnesio, infatti, è citofilattica, vale a dire che essi aumentano la resistenza e l'attività delle cellule, ripristinando il buon funzionamento cellulare quando questo è compromesso da una qualsiasi patologia.
"pagina 18/51------anche per i bambini
Resterete sorpresi di vedrete i vostri figli abituarsi meglio di voi a questo trattamento: dopo le prime dosi, saranno loro stessi a chiedervi quando si sentiranno "uno straccio".
Spiegate loro i vantaggi del trattamento: "Vedrai, ti sentirai meglio in pochissimo tempo e potrai andare fuori a giocare prestissimo", "se mandi giù questo non avrai bisogno di punture" )va benissimo con i piccoli che di norma seguono terapie antibiotiche) ecc.
Avvertiteli del gusto sgradevole, giocate con loro a chi di voi due farà la boccaccia più bella..... e promettete un cucchiaino di miele, per esempio, dopo l'assunzione: il cattivo sapore si attenuerà all'istante. Quando i vostri bambini avranno verificato i risultati, si comporteranno come molti altri: diventeranno "elogiatori" del prodotto con i piccoli amici e riceverete sicuramente qualche telefonata da genitori curiosi di sapere di cosa si tratta!
pagina 21/51------per i neonati
In base all'età, si somministra loro la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO con il contagocce, con un cucchiaino da caffè o con un cucchiaio da tavola, mantenendo gli stessi intervalli sopracitati.
NB Non esitate a diminuire le dosi in caso di disturbo intestinale prolungato, perchè non è quest'ultimo lo scopo perseguito. Anche se tale reazione è normale e spesso salutare all'inizio del trattamento, non è necessario mantenerla nel tempo: il fine principale è quello di nutrire le cellule per aumentare la loro resistenza all'infezione.
pagina 22/51------controindicazioni zero
Nè il professor Delbert, nè il dottor Neveu e tanto meno i loro successori hanno mai constatato intolleranza o reazioni negative al trattamento con la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO o con la DELBIASE, che, ricordiamo, devono essere considerati non come medicine, ma come un integratore alimentare. Come afferma il dottor Neveu, "LA PAURA DI CAUSARE UNA NEFRITE NON DEVE IMPEDIRE L'USO DEL CLORURO DI MAGNESIO. NON HO MAI RISCONTRATO CASI DEL GENERE FRA I NUMEROSISSIMI MALATI AI QUALI HO FATTO
SEGUIRE LA TERAPIA MAGNESIACA".
Anche nei casi di ipertensione non è mai stata riscontrata alcuna situazione di aggravamento.
pagina 45/51------conclusioni e per animali
Le precedenti indicazioni degli si terapeutici e preventivi del CLORURO DI MAGNESIO non si limitano a pochi casi citati. Esse tuttavia valgono come esempi - dalle patologie più gravi a quelle più benigne - per consentirvi di imparare a utilizzare questo meraviglioso alimento. SOPRATUTTO NON CREDETEMI SULLA PAROLA, SAREBBE UN GRAVE DANNO. FATENE ESPERIENZA PERSONALMENTE: QUESTA PARLERA' DA SE'.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30Immagini/delbertclorurodimagnesio.pdf
 PERCHE’ SIAMO TUTTI CARENTI IN MAGNESIO E COME RIMEDIARE
I segni di carenza di magnesio sono ovunque negli Stati Uniti, se si sa cosa cercare. Purtroppo, i sintomi sono così incredibilmente comune che costantemente passano inosservati!

Quasi nessuno, specialmente i medici, notano che i disturbi di cui soffriamo quotidianamente sono in realtà sintomi di carenza di magnesio … e stiamo tutti pagando per questo.
Quasi ogni singola persona con cui si viene a contatto – in particolare quelli con un problema di salute, ma anche quelli con solo piccole lamentele – soffrono in qualche modo da questa carenza a livello nazionale.
Compresi voi!

Che cosa è esattamente di magnesio?
Il magnesio è vita.
E ‘il 4 ° minerale più abbondante nel corpo, proprio accanto allo zolfo (che è altrettanto importante).
Oltre ad essere un minerale, magnesio è anche un elettrolita. Le “Bevande sportive” (una truffa piena di zucchero) pretendono di contenere elettroliti come magnesio, potassio, sodio e perché si suda via questi importanti nutrienti durante l’esercizio fisico, e la loro carenza è ciò che porta a problemi comuni che gli atleti devono affrontare, come crampi muscolari ! Gli elettroliti (soprattutto il magnesio) fanno molto più che curare e prevenire i crampi muscolari – Credetemi.
Prima di tutto, gli elettroliti sono ciò che ci permettono di essere vivi, esseri elettrici. Essi sono responsabili di tutta l’attività elettrica (e quindi la conducibilità del cervello) nel corpo. Senza gli elettroliti come magnesio, i muscoli non possono contrarsi, il cuore non può battere, e il tuo cervello non riceve alcun segnale.

Abbiamo bisogno di magnesio per rimanere in vita, di punto in bianco.
Non appena non ne abbiamo abbastanza, si comincia a perdere l’energia e la conduttività che ci fa andare avanti.
Tecnicamente, non appena si diventa carenti, lentamente cominciano a morire, sempre più dolori di giorno in giorno, sentendosi peggio anno dopo anno. Non smetterò mai di sottolinearlo abbastanza … i segni di carenza di magnesio sono ovunque, se si guarda.
Il magnesio è un cofattore in oltre trecento reazioni nel corpo, necessarie per

la trasmissione degli impulsi nervosi,
regolazione della temperatura,
la disintossicazione nel fegato, e
la formazione delle ossa e dei denti.

Tuttavia, il magnesio mostra il suo vero potere nel campo della salute cardiovascolare. La fondazione Weston A. Price scrive:

“Il magnesio da solo può svolgere il ruolo di molti farmaci cardiaci comuni: magnesio inibisce la formazione di coaguli di sangue (come l’aspirina), fluidifica il sangue (come Coumadin), l’assorbimento blocchi di calcio (come calcio durgs canale di blocco, come Procardia) e rilassa i vasi sanguigni (come ACE inibitori come Vasotec) (Pelton, 2001). “

Quasi tutti hanno segni di carenza di magnesio, ma non ce ne rendiamo conto …
I sintomi includono:

Costipazione
Alta pressione sanguigna (ipertensione)
Ansia
Depressione
Insonnia
Disturbi comportamentali
Letargo
Memoria deteriorate / pensiero
Sequestri
Stanchezza
Disturbi del sonno
Dolore
Crampi muscolari
Mal di schiena cronico
Mal di testa
Emicrania
Dolori muscolari
Tendinite
Rabbia
Aggressione
ADHD
Cervello annebbiato
Tensione
Disturbi d’ansia, come OCD

Tutto ciò che ti rende teso e stressato potrebbero potenzialmente essere dovuto a carenza di magnesio. Se non è possibile rilassarsi o non ci si può fermare – pensate al magnesio! Problemi di salute in piena regola possono anche essere legati ad una carenza di questo minerale essenziale.
La maggior parte delle persone affette da malattie croniche o problemi vari traggono grande beneficio dalla terapia di supplementazione di magnesio.
Questo perché la malattia cronica = stress e lo stress esaurisce magnesio.
Le seguenti condizioni che possono avere un legame con la carenza di magnesio come parte del puzzle sono:

Sindrome da Stanchezza Cronica
Surrenali affaticati
Fibromialgia
Malattia Del Cuore
Fibrillazione Atriale
Palpitazioni cardiache
Osteoporosi (sì, il magnesio è più importante di calcio per la salute delle ossa!)
Diabete
La morte improvvisa nei pazienti con insufficienza cardiaca congestizia
Calcoli Renali

“Allo stesso modo, i pazienti con diagnosi di depressione, epilessia, diabete mellito, tremore, parkinsonismo, aritmie, disturbi circolatori (ictus, infarto cardiaco, arteriosclerosi), ipertensione, emicrania, cefalea a grappolo, crampi, disturbi neuro-vegetativi, dolore addominale, l’osteoporosi, asma, disturbi a carico di stress, tinnito, atassia, confusione, preeclampsia, la debolezza, potrebbero anche essere conseguenze della sindrome da carenza di magnesio. “
– Journal of American College of Nutrition
Sorprendentemente, l’articolo di cui sopra menziona anche disturbi neurovegetativi come possibile causa di carenza di magnesio. Ciò include coma.
La produzione di ormoni dello stress richiede alti livelli di magnesio e le esperienze stressanti possono portare immediatamente al completo esaurimento della scorta di magnesio nel corpo; questo potrebbe essere un fattore che contribuisce al perché vediamo spesso casi di coma dopo incidenti traumatici / infortuni?
Come ho già detto, il magnesio è un elettrolita responsabile per i segnali del cervello e la conducibilità. Senza il magnesio, le persone in coma, non possono essere in grado di risvegliarsi e riprendere la conducibilità. Molte persone con diabete entrano in coma diabetico. Il diabete è elencato come un’altra possibile conseguenza della carenza di magnesio. Questo potrebbe essere un fattore in coma diabetico come bene? E’ qualcosa su cui riflettere!

Voglie
Senti il bisogno di cioccolato? Perché, quando le persone sono stressate, vanno in cerca di cioccolato? Il cioccolato è una delle più alte fonti alimentari di magnesio.
Il magnesio è associata a tanti disturbi che il Dr. Carolyn Dean delle nutrizionali Magnesio Association a dedicato un libro intero per discutere di come lei ha trattato migliaia di pazienti per una vasta gamma di malattie, con magnesio come componente primaria.
Il suo libro, The Magnesium Miracle, è una lettura obbligata se si dispone di uno qualsiasi dei sintomi da carenza di magnesio di cui sopra, o problemi di salute in generale – in quanto vi è la probabilità che un componente di magnesio possa risolvere tutto. Controlla il sito 50 Studies Suggest That Magnesium Deficiency Is Killing Us.

Perché i medici non fanno il test di carenza di magnesio?
Sfortunatamente, la medicina convenzionale non si è aggiornata sulla quantità di ricerca che è stato fatto sulla carenza di magnesio.
Una delle ragioni che dimostrano quanto la medicina occidentale sia sbagliata è il modo in cui lo testano: con esami del sangue.
Gli esami del sangue non danno alcuna informazione sul magnesio … perché? Poiché il corpo controlla i livelli di magnesio nel sangue molto strettamente.
Se il magnesio nel sangue scende solo un po ‘, si sta andando per avere un attacco di cuore. E ‘quel campione. Quindi, per evitare ciò, il corpo ruba da tutte le sue cellule, tessuti e ossa il magnesio per mantenere i livelli ematici costanti. Se si fa un esame del sangue per il magnesio, le cellule potrebbero essere completamente vuote, mentre i livelli nel sangue rimangono costanti.
Quel che è peggio è che il magnesio non è nemmeno nel sangue. 99% del magnesio nel corpo è immagazzinato nelle cellule che vengono derubate, mentre solo l’1% di magnesio totale del corpo è nel sangue. Questi test sono una completa perdita di tempo, e i medici sono all’oscuro da questa realtà.

“Un test del siero per il magnesio è in realtà più che inefficace, perché un risultato che è entro i limiti normali dà un falso senso di sicurezza sullo stato del minerale nel corpo. Ciò spiega anche perché i medici non riconoscono la carenza di magnesio; considerano i livelli di magnesio nel siero come una misura accurata di tutto il magnesio nel corpo. “- Dr. Carolyn Dean, il magnesio miracolo.

Perché siamo così carenti?
Ecco la versione breve (ish):

Numero uno, ci stiamo avvelenando con il nostro cibo.
Numero due, siamo sempre più stressati. Stiamo usando le nostre energie al massimo per tenere il passo con la vita e ci sta prosciugando. La produzione di ormoni dello stress richiede alti livelli di magnesio e le esperienze stressanti portano all’esaurimento dei depositi di magnesio.
Numero tre, stiamo mangiando più zucchero che mai. Per ogni molecola di zucchero che consumiamo, il nostro corpo utilizza 54 molecole di magnesio per elaborarlo.
Quarto, bassi livelli nel terreno e moderne tecniche di allevamento riducono depositi di magnesio.
E, infine, il magnesio è esaurito da molti farmaci e composti di estrogeno come i contraccettivi orali, antibiotici, cortisonici, prednisone e farmaci per la pressione del sangue (“esaurimento degli elementi nutritivi handbook indotta da farmaci,” Pelton, 2001). Diuretici in caffè e tè (caffeina) anche aumentare i livelli di escrezione. Oh, e dal modo in cui – flouride compete per l’assorbimento con magnesio!

Al giorno d’oggi, quasi tutte le persone sono carenti di magnesio – nessun test è necessario.
Cibi raffinati / trattati sono spogliati dei loro minerali, vitamine, e contenuto di fibre. Si tratta di alimenti anti-nutritivi perché in realtà rubano il magnesio per essere metabolizzati. Quando sono consumati, ci chiedono di integrare con magnesio o siamo destinati ad crollare finalmente a causa di carenza grave. Come ho detto, lo zucchero è il peggiore. Ogni singola molecola di zucchero che si consumano trascina oltre 50 volte la quantità di magnesio dal vostro corpo.

Beh, e se si mangia una dieta sana?
I prodotti trasformati non sono gli unici alimenti che sono privi di magnesio. In generale, il magnesio è stato impoverito da terriccio, diminuendo apporto dietetico su tutta la linea, mentre il nostro bisogno di magnesio è aumentato, a causa degli elevati livelli di esposizione tossica che incontriamo nella nostra vita quotidiana (aria, acqua, materie plastiche, prodotti chimici, la lista continua!).
Il terreno è impoverito di magnesio a causa dei pesticidi che vengono spruzzati su tutte le piante coltivate in maniera tradizionale e l’inquinamento in tutto il mondo che colpisce anche i campi puliti. Pesticidi anche uccidono i batteri benefici / funghi che sono necessari per consentire alle piante di convertire i nutrienti del suolo nelle piante i nutrienti utilizzabili dagli esseri umani.

Sei un consumatore di cannabis?
La cannabis ha così tanti effetti positivi in termini di cura di malattie come l’epilessia, il cancro, e più (Leggere 1, 2, 3e cureyourowncancer.org). Fidati di me, sarò il primo a dire che sono tutti per esso – è una pianta sicura ed efficace con innumerevoli benefici terapeutici che il governo ha tenuto nascosto per anni. L’unico modo in cui si può utilizzare è che se è brevettato uno dei suoi ‘composti chimici e lo possono vendere a voi per un loro profitto.
Tuttavia, dobbiamo anche guardare a ciò che accade al nostro corpo a livello cellulare se usiamo la cannabis quotidianamente. Vuoi prendere un erba parassita che fa pulizia ogni giorno per il resto della tua vita, o anche ogni pochi giorni? Probabilmente no. La prenderesti quando sei malato o durante una pulizia mensile, altrimenti svilupperesti alcuni effetti collaterali di un uso eccessivo. Dobbiamo ricordare che la cannabis è un farmaco efficace a base di erbe e deve essere trattato in questo modo.
Risulta che usando la marijuana si tende ad esaurire i depositi di magnesio del corpo, con il risultato che la persona si sente peggio.
Naturalmente, questo non significa che non sia sicuro se assunto con moderazione. Ciò significa che nel corso del tempo, se utilizzato in modo coerente, senza il giusto equilibrio attraverso il rifornimento di magnesio, può e causerà carenza di magnesio.

Il modo migliore per ottenere magnesio
1. Mangiare alimenti ricchi di magnesio coltivati sul suolo organico.
2. Prendere gocce di magnesio ionici. Questo è il mio nuovo metodo preferito, che ho imparato da The Miracle Magnesio.
3. Applicare l’olio di magnesio sulla vostra pelle! Questo è il secondo modo migliore per aumentare i livelli.
4. Mettere a bagno in bagni di sale di Epsom. Ciò fornirà non solo il magnesio, ma lo zolfo per il vostro fegato pure.
FONTE: Collective-Evolution
https://casabenessere.wordpress.com/2015/05/20/perche-siamo-tutti-carenti-in-magnesio-e-come-rimediare-why-were-all-deficient-in-magnesium-the-many-signs-what-to-do/

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
CORREGGERE LE CARENZE DI MAGNESIO PUÒ PROLUNGARE LA VITA.
La carenza di calcio è una preoccupazione nutrizionale comune, tuttavia molte persone trascurano l'importanza vitale del magnesio per la salute umana e la malattia.

Una ricerca pubblicata sulla rivista BMC Bioinformatics indica che il ruolo del magnesio per la salute umana e la malattia è molto più significativo e complicato di quanto si immaginava.

Mentre è noto che tutti gli esseri viventi richiedono magnesio, e che si trova in oltre 300 enzimi nel corpo umano, un nuovo studio indica che una carenza di magnesio può influenzare profondamente una gamma molto più ampia di strutture biologiche di quanto precedentemente compreso.

La ricerca relativa al magnesio ha accumulato negli ultimi 40 anni un tasso costante di circa 2000 nuovi studi l'anno che mostrano gli innumerevoli benefici del magnesio per la salute.

Vediamone alcuni.

Invecchiamento.
Mentre il naturale invecchiamento è un processo naturale, l'invecchiamento precoce è una caratteristica della carenza di magnesio. Uno studio effettuato su cosmonauti e astronauti, ha dimostrato che la perdita della capacità funzionale del sistema cardiovascolare nel volo spaziale è oltre dieci volte più veloce rispetto al corso dell'invecchiamento sulla Terra.
Uno dei possibili meccanismi alla base dell'invecchiamento associato alla carenza di magnesio, è che il magnesio è necessario per stabilizzare il DNA e ne promuove la replica.
È coinvolto anche nella guarigione delle estremità dei cromosomi dopo che sono stati divisi nella mitosi. Il magnesio inoltre contrasta la calcificazione dell'organismo prevenendo l'invecchiamento precoce.

Fibromialgia.
La carenza di magnesio è comune nei pazienti con diagnosi di fibromialgia. È stato clinicamente dimostrato che una dose relativamente bassa di magnesio (50 mg.), in combinazione con l'acido malico in forma di magnesio malato, è in grado di migliorare il dolore e la tenerezza dei muscoli nei pazienti ai quali viene somministrato.

Fibrillazione atriale.
Un certo numero di studi mostra che la supplementazione di magnesio riduce la fibrillazione atriale, da sola o in combinazione con agenti farmaceutici convenzionali.

Sindrome premestruale.
La carenza di magnesio è stata rilevata nelle donne che soffrono di sindrome premestruale. In uno studio effettuato su donne di età compresa tra i 18 e i 45 anni, sono state somministrate compresse da 250 mg. per un periodo di tre mesi. La riduzione dei sintomi è stata di circa il 34%. È stato inoltre rilevato che il magnesio combinato con la vitamina B6 migliora i sintomi premestruali legati all'ansia.

Emicrania.
I livelli di magnesio nel sangue sono stati trovati significativamente più bassi in coloro che soffrono di attacchi di emicrania.
Un articolo pubblicato sul "Journal of Neural Transmission" ha sottolineato che gli esami del sangue non trasmettono con precisione i dati di riserve di magnesio nel corpo perché il 67% si trova nelle ossa e il 31% nelle cellule.
Gli autori hanno sostenuto che poiché gli esami del sangue di routine non sono indicativi dello stato del magnesio, il trattamento orale con il magnesio è consigliato a tutti i malati di emicrania.

Il magnesio agisce inoltre come calcio-antagonista, è ipotensivo, antispasmodico (può proteggere da spasmo coronarico) e anti-trombotico. La ricerca ha mostrato che il magnesio porta grandi benefici anche ai pazienti con diabete di tipo 2.

Migliori fonti di magnesio nel cibo.
Nei seguenti alimenti è indicata la percentuale di magnesio presente in 100 gr.
- Alghe agar, essiccate (770 mg.)
- Erba cipollina, liofilizzato (640 mg.)
- Foglia di coriandolo, essiccato (694 mg.)
- Semi di zucca, essiccati (535 mg.)
- Cacao, polvere secca senza zucchero (499 mg.)
- Basilico secco (422 mg.)
- Semi di lino (392 mg.)
- Semi di cumino (366 mg.)
- Prezzemolo liofilizzato (362 mg.)
- Semi, farina di sesamo (346 mg.)
- Burro di mandorle (303 mg.)
- Noci, anacardi tostati (273 mg.)
- Porri liofilizzati (156 mg.)
- Banane disidratate ( 108 mg.)
- Scalogno liofilizzato (104 mg.)
- Salmone crudo (95 mg.)
- Cipolle disidratate (92 mg.)

Nel caso si abbia bisogno di dosi più elevate ci si può aiutare con gli integratori di magnesio. È un minerale completamente sicuro in quanto il nostro organismo trattiene solo ciò che gli è necessario per il buon funzionamento eliminando il resto.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/magnesionelsangue.htm
Una vacanza al mare può rappresentare una vera e propria cura per molte malattie.
Gettate tutti i medicinali e partite per una vacanza al mare. Grazie alla salsedine, allo iodio, all’aria salsoiodica, il mare può rappresentare una vera e propria cura per molte malattie.
A trarre beneficio da un soggiorno in riva al mare, oltre agli effetti piscologici, sono almeno 16 malattie, dalle allergie respiratorie alle anemie, dall’artrosi alla depressione, ma anche distorsioni, fratture, ipotiroidismo, malattie ginecologiche, reumatiche, psoriasi e rachitismo.
Ecco alcuni dei principali benefici apportati dal mare:
Migliora il respiro: l’aria vicina alla costa contiene una quantità più elevata di sali minerali. Cloruro di sodio e di magnesio, iodio, calcio, potassio, bromo e silicio provengono dalle onde che si rompono sulla riva e dagli spruzzi di acqua marina sollevati dal vento. I primi a beneficiarne sono i polmoni: la respirazione migliora sensibilmente fin dai primi giorni. Una sorta di aerosol marino.
Combatte la ritenzione idrica: nell’acqua marina c’è una notevole concentrazione di sali minerali e ciò, per osmosi, favorisce l’eliminazione, attraverso la pelle, dei liquidi accumulati nei tessuti.
Combatte i chili di troppo: il sale stimola le terminazioni nervose dell’epidermide e, come conseguenza, accelera il metabolismo così il corpo brucia più velocemente i grassi.
Rinforza il sistema circolatorio: per merito della pressione che l’acqua esercita mentre si è immersi, della temperatura e del moto ondoso, che pratica un massaggio su tutto il corpo, la circolazione viene riattivata naturalmente.
Migliora il tono muscolare: il nuoto rilassa i muscoli, scioglie le contratture e regala mobilità alle articolazioni bloccate da artrite e artrosi.
Aiuta i reni: l’acqua del mare aiuta intestino e reni, depurando così tutto l’organismo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/magnesiocloruromare.htm

È dal 1915 che si conosce questa notizia ma praticamente nessuno la diffonde.

Il cloruro di magnesio cura tutto, uno scarto del sale dal costo irrisorio. Le sue proprietà furono scoperte nel 1915 dal prof. Pierre Delbet ,ma le case farmaceutiche hanno voluto censurare questa informazione, in quanto le proprietà benefiche del cloruro di magnesio sono talmente tante che avrebbero limitato la vendita di una grossa quantità di farmaci tale da farle fallire totalmente. Delbet, utilizzando per la prima volta una soluzione di cloruro di magnesio per lavare le ferite, si accorse che non solo queste guarivano più in fretta, ma i tessuti non subivano alcun tipo di danno.*

Questa sostanza può avere incidenza in numerosi malanni: distrofia, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, pertosse, raucedine, affezioni intestinali, malattie cervicali, tensioni muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano, rabbia, parotite, rosolia, morbillo e numerose altre malattie dell’infanzia.
                                                                                                                                                                
Nelle sue tante ricerche, il prof. Pierre Delbet sperimentò il cloruro di magnesio anche sotto forma di pomata, per applicazioni esterne, e con sua grande sorpresa, poté constatare che i pazienti sottoposti al trattamento, se incanutiti dal tempo, riuscivano a riprendere un po’ di colore su capelli e peli ormai bianchi. Anche nella cura della pelle si erano fatti registrare dei risultati sorprendenti e, per la precisione, eczemi, psoriasi, verruche, ma anche in altre legate a stati allergici come le orticarie, raffreddori da fieno, emorroidi e tanto altro ancora.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/magnesiocloruroscopertaa.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Lun 15 Gen 2018 - 14:51

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimoneb.htm
Questo è il secondo articolo sull'acqua calda e limone in oggetto recita:
"Depuriamoci dopo le feste con acqua calda e limone"
che è una pratica che con Franca lo facciamo da mesi, molti mesi, quindi avendone conferma mi permetto di riportare questi articoli che ritengo siano molto importanti.
Ci prepariamo poi le due uova al tegamino ingoiando il tuorlo crudo. E il guscio? Il guscio è oro per le piante. Il miglior concime, che spezzati fine fine, mettendoci insieme del CAFFE' macinato DA FARE, sfrutto la proprietà della CAFFEINA in quanto oltre che DROGA anche INSETTICIDA, che uccide TUTTI gli animaletti che danneggiano i vegetali.
La pagina recita:
"Se sei un contadino ed hai qualche pianta da frutto fai come me e vedrai i RISULTATI!
Il materiale occorrente:
10 litri di acqua
1 kg. di ortiche
125 grammi di CAFFE' macinato da fare e NON i fondi
metti il tutto a macerare per almeno 10-15 giorni e poi filtra.
Prendi uno spruzzino di quelli che usi nell'orto e poi spruzza le piante da frutto prima della fioritura e se piove ripeti l'operazione.
Invece in giardino spruzza su tutti quegli ortaggi che possono attaccare i bruchi, le formiche o altri animaletti.
Per esempio sui cavolfiori, e ne vedrai delle fioriture magnifiche. 
Se le tue rose sono attaccate dai pidocchi spruzza questa acqua e ne vedrai i risultati con delle fioriture incredibili.
Personalmente l'ho spruzzato anche sui pomodori ottenendone dei risultati eccellenti. Vuoi provare? e mi dirai.......
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffeinsetticidafertilizzante.htm
L'altra pagina recita:
"Con mia tanta soddisfazione devo riportare una mia personale esperienza DOCUMENTATA che lascerà di stucco molte persone e che conferma il ragionamento che ho inserito in molte risposte quando si parlava di COLESTEROLO ALTO.
Mi permetto di riportarlo anche quì:
Si sà con certezza che il COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO dal fegato per TUTTI le specie animali.
Lo è per un minimo dell'80%, mentre il rimanente 20% l'individuo lo preleva dal CIBO.
Ed è proprio a quel piccolo 20% che la medicina si appiglia per ridurre questo COLESTEROLO nel sangue, consigliando di eliminare i CIBI che lo contengono, che se non si abbassa, si prescrivono le STATINE che hanno il potere di agire sulla produzione del fegato, causando nel tempo i danni previsti dal foglio illustrativo.
Si parla di formaggi dichiarati GRASSI che sono di origine animale::
BURRO
STRUTTO
LARDO
SUGNA
SEGO
ecc.
LATTE e derivati
FORMAGGI
RICOTTE
YOGURT
PESCE e prodotti della pesca
ed anche le
UOVA (tutte le uova)
ecc.
-------------------------------
Quindi lascio al lettore tirare le sue personali conclusioni riportando invece nel fondo pagina i:
10 MOTIVI PER MANGIARE UOVA OGNI GIORNO
oltre la utilità dimostrata con questa mia esperienza per ogni corpo che vuole la SALUTE.
http://digilander.libero.it/genfranco4/Immagini/uovaognigiorno.htm
Devo informare che il limone con il BICARBONATO DI SODIO, sono serviti alla moglie del cliente del dr Pantellini per guarire il marito malato di tumore terminale allo stomaco.
La pagina recita:
"Arrivati a questo punto mi ci vuole una dose.
Sempre continuando con il nostro RAGIONAMENTO mi chiedo: quanto BICARBONATO DI POTASSIO metteva nel bicchiere col succo di limone la moglie del cliente del Dott, Pantellini? Ebbene la cosa è andata sicuramente così: la moglie si è recata dal dottore per chiedere qualcosa che lo alleviasse dai dolori ed il dottore le ha detto di mettere in un bicchiere del succo di limone, dello zucchero e del bicarbonato. NON ha specificato però che era il bicarbonato di sodio che vendono i negozi come il mio ed i supermercati. Quella signora uscita dal dottore si è recata in farmacia (è logico, quando esci dal dottore NON vai nel supermercato o in drogheria, ma vai in farmacia). Al farmacista ha chiesto del bicarbonato e niente di più e la farmacista dato che il bicarbonato di sodio NON lo vende le ha dato il bicarbonato di potassio. Ora la signora và a casa mette in un bicchiere del succo di LIMONE (che per intenderci contiene ACIDO ASCORBICO), un cucchiaino di ZUCCHERO per attutire il gusto aspro del LIMONE e secondo te, quanto bicarbonato di potassio? Dato che nè il dottore, nè il farmacista le hanno detto che doveva metterne poco di bicarbonato di potassio, allora lei sicuramente ne ha messo anche un cucchiaino. Ora ti chiedo, quante volte avrà dato a suo marito sofferente questo succo del bicchiere? Sicuramente le avrà preparato tante volte al giorno questo succo col bicarbonato di potassio e lo ZUCCHERO. Anche perchè questo bicarbonato di potassio NON ha controindicazioni di sorta perchè è un ALIMENTO. Il tutto sia di giorno che notte. Tante volte finchè suo marito è guarito dal tumore dopo alcuni mesi. Voglio pensare ad un cucchiaino (gesto usuale come per il caffè), penso che sia normale fare un gesto simile. Quindi personalmente proverò con l'assumere il mio solito cucchiaino di ACIDO ASCORBICO PURO, aggiungerò un cucchiaino di BICARBONATO DI POTASSIO e un cucchiaino di LISINA e una puntina di RIBOSIO al posto dello ZUCCHERO (che noi sappiamo TOSSICO)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/zuccherobiancoa.htm
Per intenderci, se prima assumevo 9 grammi diviso in dosi al giorno in totale di ACIDO ASCORBICO PURO aggiungerò 9 gr di BICARBONATO DI POTASSIO + 9 gr di LISINA più una puntina di RIBOSIO (molto più dolcificante dello ZUCCHERO) per ogni assunzione. Ferma restando l'eventuale assunzione di altri ALIMENTI. Il tutto è e rimane puramente indicativo.
http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/consigliotumore.htm
Il video del dr Pantellini:
https://www.youtube.com/watch?v=lMI7ODyTgyE
oppure a videate:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/ascorbatodipotassio.htm
Quindi ritengo che il limone abbia una importanza non indifferente per la salute umana.
Un articolo sotto recita:
"Il corpo umano
Ma quanta acqua c’è nel nostro corpo?
L’acqua presente nell’essere umano mostra differenze notevoli secondo l’età, la costituzione, il tipo di alimentazione. Inoltre gli organi e i tessuti sono idratati in modo diverso uno dall’altro. Da giovani siamo decisamente più ricchi d’acqua, soprattutto nei tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi e sottocutanei. Crescendo il tenore d’acqua si riduce progressivamente da una media del 75% del bambino piccolo a circa il 50% nella terza età."
...quindi ritengo che bere ACQUA, meglio se DI RUBINETTO, sia molto importante, anzi importantissimo.
Purtroppo però si beve sempre troppo poco, ecco che allora mi permetto di sottoporre un articolo che elenca in modo chiaro dei segnali possono dirci senza ombra di dubbio che si è CARENTI di ACQUA.
Quanto è importante l'acqua per le MALATTIE?
Il dottor F. Batmanghelidj ce lo spiega sul suo libro di cui una parte dice:
Pagina 4/13 che dell'originale è 8/262
L’incubo della vita e della morte in quel buco infernale perseguitava tutti e mise alla prova il coraggio e la resistenza sia dei forti che dei deboli. Fu allora che il corpo umano mi rivelò alcuni dei suoi maggiori segreti, segreti mai compresi dalla scienza medica.
Per la maggior parte dei prigionieri, di età dai 14 agli 80 anni, la pressione di questa vita eccezionalmente dura causò molto stress e malattie. Il destino deve avermi scelto per essere lì ad aiutare parte di questa gente disperata. Una notte, dopo circa due mesi dalla mia reclusione (avevo cominciato con 6 settimane di isolamento), quel destino si rivelò.
Erano circa le ore 23. Mi svegliai e mi resi conto che un mio compagno di cella soffriva di terribili dolori allo stomaco. Non riusciva nemmeno a camminare da solo. Gli altri lo stavano aiutando a stare in piedi. Egli soffriva di un’ulcera peptica ed aveva bisogno di un medicinale. Rimase malissimo quando gli dissi che non mi era stato permesso di portare con me in prigione scorte di medicinali.
Allora l’evento sorprendente si verificò !
Gli detti due bicchieri d’acqua.
Il dolore scomparve in pochi minuti ed egli poté stare in piedi da solo. Il suo sorriso andava da un orecchio all’altr
o. Non potete immaginare la gioia che provò per il sollievo, perfino in una situazione del genere.
“Che accade se il dolore ritorna?” mi chiese.
“ Bevi due bicchieri d’acqua ogni 3 ore”, risposi.
Fu libero dal dolore e dalla malattia per il resto della sua detenzione. La sua “cura dell’acqua” in quell’ambiente così inospitale mi stupì come medico.
Sapevo di essere stato testimone di un potere curativo dell’acqua che non mi era stato insegnato alla Scuola di Medicina. Mi sentii sicuro che una simile osservazione non era mai stata fatta nell’ambito della ricerca medica.
Se l’acqua poteva curare l’attacco di una malattia dolorosa in un ambiente così stressante, certamente ciò richiedeva ulteriore ricerca. Mi resi conto che il mio destino di terapeuta mi aveva condotto in quel “laboratorio di stress umano” per insegnarmi un nuovo approccio alla medicina e per rivelare molti altri segreti nascosti riguardanti il corpo umano. Aprii gli occhi.
Istintivamente mi resi conto del motivo per cui ero finito in prigione.
Smisi di pensare a me stesso ed incominciai a concentrarmi sulla ricerca medica. Iniziai a identificare i numerosi problemi di salute causati dallo stress della prigionia. Nella maggior parte dei casi essi implicavano dolori di natura ulcerosa. Io trattai quelli che venivano da me con ciò che aveva dimostrato essere il miglior “elisir naturale”: l’acqua. Scoprii che l’acqua poteva trattare e sanare più malattie di qualunque altra medicina che conoscevo.
Riusciva a curare persino qualcuno che stava letteralmente morendo di dolore ! Erano di nuovo le ore 23 circa.
Stavo andando da un compagno malato quando udii un lamento proveniente da una cella in fondo al corridoio. Seguii il suono e trovai un giovane arrotolato sul pavimento della sua cella. Sembrava totalmente incosciente ed emetteva
profondi, laceranti lamenti.
Gli chiesi cosa avesse. Non reagì.
Dovetti scuoterlo, prima che fosse in grado di rispondere che la sua ulcera lo stava uccidendo.
“Che cosa hai fatto per placare il dolore?”, gli chiesi.
Mi spiegò esitando.
“Sin dall’una...quando è iniziato, ho preso tre Tagamesh... un’intera bottiglia di antiacido... ma il dolore non ha fatto che peggiorare”. ( In quel periodo i prigionieri potevano ottenere medicinali dall’ospedale del carcere).
A quel punto avevo idee molto più chiare sul dolore da ulcera peptica. Ciò di cui non mi ero reso conto fino ad allora era la gravità che poteva raggiungere quando neppure forti calmanti riuscivano a fermarlo. Dopo aver esaminato il suo addome per verificare possibili complicazioni, gli detti due bicchieri di acqua del rubinetto – all’incirca mezzo litro. Lo lasciai per visitare
un altro compagno malato e tornai dopo dieci minuti. Le grida di dolore non risuonavano più nel corridoio.
“Come ti senti?” gli chiesi
“Molto meglio”, rispose, “ma provo ancora un po’ di dolore”.
Gli diedi un terzo bicchiere d’acqua ed il dolore cessò completamente entro quattro minuti.
Quest’uomo era stato semi-incosciente in punto di morte; aveva assunto un’enorme quantità di medicine per l’ulcera senza alcun risultato ed ora, dopo aver bevuto tre soli bicchieri di acqua del rubinetto, era senza dolori, in grado di stare seduto e di socializzare con gli amici.
Che scoperta umiliante! Ed io che credevo di aver ricevuto la migliore preparazione medica del mondo, a Londra!
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/corpoeacquabr.htm

Dell'articolo sotto mi permetto di correggere la parte citata, poichè è scritta da una ditta di purificazione dall'acqua, ma che è perfettamente indicato per le persone SCORBUTICHE quindi in CARENZA di ACIDO ASCORBICO, che dice:
"Nella ricerca dell'acqua pura si devono considerare tutti questi fattori tenendo presente che meno componenti indesiderati si trovano in essa, migliore sarà la qualità della stessa.
Analisi
Quindi per trovare un'acqua il più pura possibile sarebbe opportuno eseguire le seguenti analisi:
a) microbiologica, per determinare la presenza di batteri, virus e funghi;
b) organica per determinare la presenza di erbicidi, insetticidi, ecc. (derivanti in gran parte dall'agricoltura);
c) chimico fisica, per determinare le sostanze inorganiche ed i metalli pesanti;
d) radioattiva;
e) energetico-bioelettronica, per determinare la quantificazione energetica.
Generalizzando potremmo dire che tanto più bassi saranno i valori ottenuti tanto più alta sarà la qualità dell'acqua in esame. Bisogna precisare inoltre che l'acqua sana può essere solo quella naturale di sorgente e non quella trattata."
e lo faccio SOLO per chi ingoia ACIDO ASCORBICO nella quantità sufficiente al fabbisogno del suo corpo, e lo faccio perchè TUTTI gli animali bevono l'acqua della palude, delle pozzanghere ecc. senza alcun danno mai, cosa che è fatta all'uomo SCORBUTICO gli rimangono solo tre giorni di vita.
Il motivo di questo ce lo indica Irwin Stone che ci informa scritto da Linus Pauling:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati."
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/originalelp.pdf

La sete è il sintomo più evidente, ma come si può capire se si beve abbastanza acqua? Prestare attenzione a questi segnali è una preziosa indicazione.
L’idratazione è indispensabile per stare bene, d’altronde il corpo è composto in gran parte da acqua. Per capire se ne state bevendo abbastanza acqua, fate caso a questi 5 segnali.
Mal di testa e stanchezza
La sete è sicuramente il primo segnale che non state bevendo a sufficienza, ma esistono dei sintomi più difficilmente collegabili alla disidratazione come l’insorgere di mal di testa, la sensazione di stanchezza, la difficoltà di concentrazione e i capogiri. Ciò avviene perché se il quantitativo di acqua introdotto è insufficiente, il sangue viene irrorato con più difficoltà ed è meno ossigenato e il cervello, composto principalmente di acqua, ne fa le spese, come anche l’intera efficienza dell’organismo.
Pelle opaca e disidratata
Avete labbra screpolate e pelle secca? Bevete di più. L’acqua che ingerite va come prima cosa ad irrorare gli organi, poi a soddisfare il bisogno di idratazione della pelle. Se il quantitativo d’acqua bevuto è limitato la pelle non riuscirà ad avere un’adeguata idratazione e quindi apparirà secca.
Stitichezza
Non è un caso che si dica a chi soffre di stipsi di beve tanta acqua, l’acqua contribuisce alla corretta motilità intestinale a tutto beneficio della regolarità. Se siete stitici o se avete le feci molto dure è il caso di bere di più.
Colore scuro dell’urina
Fate mai caso al colore della vostra urina? Che sia scura la mattina al risveglio è normale, ma che continui ad esserlo anche nel corso della giornata, dopo aver bevuto, significa che non avete introdotto abbastanza acqua dal momento che risulta comunque molto concentrata. L’acqua la diluisce facendola diventare di un colore più tenue.
Crampi
Anche i crampi sono collegabili alla disidratazione. A questo sintomo devono fare particolare attenzione gli sportivi, soprattutto in estate, quando per via del sudore perdono molti liquidi e con essi preziosi sali minerali. Nel loro caso diventa fondamentale non solo bere acqua ma integrare i sali minerali persi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaidratazione.htm

BEVETE 4 BICCHIERI D'ACQUA APPENA SVEGLI
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
BERE ACQUA LA MATTINA A STOMACO VUOTO
E' UN VERO TOCCASANA PER LA SALUTE PER DIVERSI MOTIVI
PERCHE' PERMETTE DI PURIFICARE L'ORGANISMO
SI TRATTA DI UN RIMEDIO CHE ARRIVA DALL'ORIENTE
E CONFERMATO ANCHE DA ALCUNE RICERCHE SCIENTIFICHE
SECONDO QUESTA PRATICA BERE ACQUA AL MATTINO
AIUTEREBBE INFATTI A CURARE DISTURBI COME MAL DI TESTA
ARITMIE CARDIACHE, BRONCHITI E DOLORI MESTRUALI
UNA VOLTA SVEGLI QUINDI E' NECESSARIO BERE QUATTRO BICCHIERI DI ACQUA A STOMACO VUOTO
POI E' BUONA COSA LAVARSI I DENTI
E DOPO CIRCA 45 MINUTI E' POSSIBILE CONSUMARE LA COLAZIONE
BERE ACQUA A STOMACO VUOTO LA MATTINA
OFFRE BENEFICI ANCHE PER CHI HA LA NECESSITA' DI PERDERE PESO
PERCHE' DEPURA L'ORGANISMO E STIMOLA IL METABOLISMO
FAVORISCE ANCHE UN EFFETTO DIURETICO UTILE PER LA PERDITA DEI LIQUIDI IN ECCESSO
INOLTRE E' RISAPUTO CHE BEVENDO MOLTA ACQUA
SI OTTENGONO BENEFICI ANCHE PER QUANTO RIGUARDA LA SALUTE DELLA PELLE
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaadigiuno4bicch.htm

Depuriamoci dopo le feste con acqua calda e limone
Disintossicarsi dopo le feste è possibile: l'associazione di acqua calda e il limone vanta numerosi benefici. Ecco quali.
Il limone (Citrus limon) è un frutto originario della Cina. Contraddistinto per il suo colore giallo intenso, si presta ad innumerevoli usi non solo in ambito culinario, ma soprattutto in ambito cosmetico. Già conosciuto ed usato dagli antichi Greci e Romani, specie per le sue virtù curative, risulta essere un vero e proprio elisir di giovinezza.
Tra i costituenti del limone vi sono l’acido citrico ed altri sali, che hanno la capacità di regolare l’acidità (ecco perché si consiglia si bere limone in caso di mal digestione); vitamine del gruppo B regolatrici del sistema nervoso; vitamina A che mantiene i tessuti giovani e tonici; vitamina C che svolge funzioni antiossidanti e la vitamina PP che protegge i vasi sanguigni.
Uno dei modi che ci permette di assumere tutti i benefici del limone, è consumare quest’ultimo diluito con dell’acqua. Si consiglia di assumere questa bibita specie al mattino a stomaco vuoto. È preferibile utilizzare dell’acqua di rubinetto bevuta a temperatura ambiente o appena scaldata in cui andrà spremuto mezzo limone.
Uno dei primi benefici che incontreremo sarà un aumento della diuresi (essendo il frutto fortemente diuretico). Ne conseguirà una rapida espulsione delle tossine proprio perché l’acido citrico aiuta gli enzimi, che stimolando il fegato comportano una disintossicazione dell’organismo. Un’altra importantissima funzione del limone riguarda la stimolazione del sistema immunitario.
La presenza di potassio abbassa la pressione sanguigna, mentre la vitamina C oltre a ridurre il rischio di contrarre l’influenza, viene utilizzata per chi presenta difficoltà respiratorie in caso di asma o allergie. Il limone inoltre riesce a ridurre la quantità di muco presente; insomma questo frutto sembra essere meglio di un antinfiammatorio.
Bere acqua e limone inoltre può aiutare quanti di noi presentano imperfezioni della pelle. Sempre la presenza di vitamina C riesce infatti ad uccidere alcuni batteri responsabili dell’acne. Il limone contiene inoltre ioni negativi che riescono a donare energia all’organismo durante la digestione. Bere acqua e limone inoltre contrasta stanchezza e stress, ecco perchè si consiglia di assumerla nella mattinata, per incominciare con la giusta energia la nostra giornata!
Ma il beneficio che forse più interessa, se si consuma acqua e limone, concerne il suo potere dimagrante. La presenza della fibra pectina, aiuta infatti a contrastare la fame improvvisa. Studi mostrano che se si segue una dieta alcalina, si riesce a pedere più facilmente peso. Cosa aspettiamo allora? Via libera al consumo di acqua e limone.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimonea.htm

Limone, anticancro e curativo: 10 buoni motivi per sceglierlo
Contrasta l'insorgere dei tumori e disintossica l'organismo mentre riequilibria il Ph del nostro corpo e aiuta ossa e fegato. Ecco le sue miracolose proprietà.
Fin dai tempi più antichi il limone è stato considerato come un vero e proprio farmaco e un ottimo alleato per il benessere e la salute del corpo. Iniziare la giornata bevendo una tazza di acqua tiepida e limone è un gesto semplice ma con moltissimi esiti salutari.
Vediamo quali sono tutti gli effetti positivi e i motivi per inserire il limone nella nostra alimentazione:
1) recenti studi hanno dimostrato che con i suoi 22 componenti il limone contrasterebbe l’insorgere di tumori, oltre a disintossicare e rimineralizzare l’organismo
2) riequilibra il PH corporeo: grazie alle reazioni alcalinizzanti che innesca
I limoni sono alcalinizzanti e l’acido citrico in essi contenuto invece di creare acidità nel nostro organismo ha una azione contraria – alcalina – che contribuisce a ridurre i livelli di acidità nel sangue e creare un ambiente basico, utile al nostro corpo
3) combatte raffreddori e influenze
grazie all’alto contenuto di Vitamina C e flavonoidi, che lavorano sinergicamente, i limoni sono ottimi alleati per sconfiggere le infezioni
4) contribuisce a dissolvere i calcoli biliari e i calcoli renali
è l’acido citrico contenuto nei limoni che aiuta a sciogliere i calcoli biliari, i depositi di calcio e i calcoli renali
5) ostacola l’insorgere dell’osteoporosi
sempre l’acido citrico che favorisce l’assorbimento e l’impiego di calcio da parte del nostro organismo, evitando il pericolo per le ossa di diventare fragili
6) contrasta l’acido urico e depura il fegato
l’acqua e limone ha un effetto depurativo per il fegato e un effetto diuretico stimolando la diuresi che libera l’organismo dalle tossine. L’acido citrico contribuisce anche a migliorare la funzione degli enzimi che stimolano il fegato e aiutano il corpo a disintossicarsi
7) rafforza i vasi sanguigni, grazie alla vitamina P
protegge dalle malattie di origine neurologica e allevia i problemi respiratori, aiuta a sbarazzarsi da infezioni polmonari
Cool migliora la digestione e favorisce il transito intestinale
il sapore acidulo del limone gli dona la capacità di stimolare la peristalsi – una contrazione dell’intestino – che aiuta a liberarci dalle scorie e a migliorare la regolarità intestinale.
9) contrasta i radicali liberi, e combatte l’invecchiamento cellulare dell’organismo
vitamina C e antiossidanti aiutano a contrastare i danni provocati dai radicali liberi e la formazione delle rughe. La vitamina C uccide alcune tipologie di batteri responsabili dell’acne, ringiovanisce quindi la pelle agendo dall’interno dell’organismo
10) possiede proprietà antibatteriche
i limonoidi, presenti nei limoni, oltre ad essere efficaci contro l’influenza, hanno effetti antibatterici o antivirali su altri tipi di virus.
Altre proprietà non sono provate scientificamente ma si narra che qualche goccia di succo di limone su frutti di mare crudi riduce del 90% i batteri presenti. E lavorare in un ambiente che profuma di limone permette di fare meno errori al computer. Grazie all’olio essenziale di limone che favorisce la concentrazione. Infine frizionare il cuoio capelluto con una lozione a base di olio di oliva e succo di limone contrasta la caduta dei capelli. Le infinite virtù del limone.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimonec.htm

Acqua e limone, un toccasana per la pelle e il girovita

Tra i tanti benefici che si hanno bevendo acqua e limone, ci sono anche il fatto di rendere più bella la pelle e aiuta a dimagrire.
    14 novembre 2017 - Il modo migliore per iniziare la giornata è quello di bere un bicchiere di acqua e limone, vedrete come la pelle diventerà più bella e il girovita più sottile.

Pelle più bella con acqua e limone
Consumare un il succo di un limone diluito in un po’ d’acqua a temperatura ambiente o tiepida, al mattino a stomaco vuoto ha molti benefici. Berlo appena svegli è l’ideale perché è il momento in cui l’apparato digestivo, il sistema immunitario e i reni sono più ricettivi. Questa bevanda è un toccasana per molti motivi: ha proprietà diuretiche, migliora la digestione, alcalinizza l’organismo, dà energia, rinfresca la bocca e rafforza il sistema immunitario. Ma non solo, è particolarmente indicata per combattere le imperfezioni della pelle dal momento che la vitamina C contenuta nel limone, essendo antiossidante, contribuisce a contrastare la formazione di rughe, macchie, acne e a ritardare l’invecchiamento cellulare a tutto vantaggio di una pelle dall’aspetto più giovane e sano, merito anche del fatto che questa bevanda è detossinante.

In linea con acqua e limone
Chi è attento alla linea sarà felice di sapere bere regolarmente acqua e limone aiuta a dimagrire. La presenza di pectina contrasta la fame improvvisa e studi dimostrano che una dieta alcalina permette di perdere più facilmente peso. Aiutando la digestione, drenando e depurando l’organismo gli effetti sul girovita si vedranno nell’arco di poco tempo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimoneb.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Mer 17 Gen 2018 - 16:28

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/magnesiocloruroscoperta.htm
Alla scoperta del MAGNESIO: costa poco ed aiuta a curare quasi tutto. Perché pochi lo sanno? Perchè non ci dicono niente? …Potenza di Big Pharma & C.!!
Dell'articolo di cui la pagina sotto, cito una parte che ritengo molto importante che descrive le malattie che ingoiando il CLORURO DI MAGNESIO si hanno avuto con certezza delle guarigioni:
"Il Cloruro di Magnesio aiuta a curare “epilessie, distrofie, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, influenza, pertosse, raucedine, affezioni dell’apparato gastrointestinale, malattie cervicali, tensioni neuro muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano (anche quando il paziente è già rigido), morsi di vipera (lavare anche la ferita), rabbia, parotite, scarlattina, rosolia, morbillo e le altre malattie dell’infanzia”."
La pagina riporta: L'AZIONE ANTIBIOTICA DEL CLORURO DI MAGNESIO
"Volevo ricordare un episodio che ho già riferito e mi pare particolarmente importante:
E’ incredibile come il caso del Dott. Neveu sia caduto completamente nel dimenticatoio. Riporto il testo per intero:
"Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente.
Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati.
Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro.
Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi).
Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/magnesioneveu.htm
Riguardo alla sua proposta, questo gli scrive il suo amico e collega il professor Pierre Delbet:
"separator-trasp-2
80, rue de l’Universite´ 16 novembre 1944
“… la pubblicazione della mia comunicazione del 20 giugno e` stata definitivamente rifiutata. ll Consiglio dell’Accademia ha trovato, dopo cinque mesi di riflessione, la motivazione seguente: “facendo conoscere un nuovo trattamento contro la difterite, verrebbero impedite le vaccinazioni, mentre l’interesse generale e` di generalizzare Ie vaccinazioni”. Il Consiglio aveva la pretesa di non menzionare neppure la mia comunicazione nel bollettino. Ho protestato energicamente. Poiche´ la mia comunicazione e` stata letta in una seduta pubblica, il titolo deve comparire nel bollettino. Ho chiesto che. dopo il titolo, fosse indicato che la pubblicazione era stata rifiutata . Non ho potuto ottenere soddisfazione su questo punto. E` molto significativo, si rifiuta la pubblicazione ma non ci si vuol prendere la responsabilita` del rifiuto. Come riprendere la questione e darle la pubblicita` che merita? Se vedete una possibilita`, indicatemela… “.
Cordiali Saluti
Pierre Delbet
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/magnesiovirgini.htm

Alla scoperta del MAGNESIO: aiuta a curare quasi tutto, perché pochi lo sanno?

E’ lo scarto del sale, ma è indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi e svolge un ruolo fondamentale praticamente su quasi tutti gli apparati del corpo umano.

Non a caso, da chi ne conosce le potenzialità, è considerato la panacea di molti mali. E’ facilmente assimilabile ed economico. Ma soprattutto funziona.

E’ l’unico fra i Sali di magnesio ad aver dimostrato la sua efficacia nella terapia delle malattie infettive, grazie all’effetto stimolante sui globuli bianchi e in generale su tutto il sistema immunitario.

Il Cloruro di Magnesio aiuta a curare “epilessie, distrofie, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, influenza, pertosse, raucedine, affezioni dell’apparato gastrointestinale, malattie cervicali, tensioni neuro muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano (anche quando il paziente è già rigido), morsi di vipera (lavare anche la ferita), rabbia, parotite, scarlattina, rosolia, morbillo e le altre malattie dell’infanzia”.

Come ogni scoperta, anche questa parte da un evento pressoché fortuito: nel 1915 il professor Pierre Delbet, utilizzando una soluzione di cloruro di magnesio per il lavaggio delle ferite, si rese conto di come questa non solo non danneggiasse i tessuti, cosa che – invece – accadeva con gli altri antisettici, ma addirittura facilitasse la guarigione della ferita stessa.

Delbet scoprì inoltre come l’uso del cloruro di magnesio scongiurasse pericolose complicazioni, quali le sovra infezioni batteriche frequenti all’epoca, grazie all’azione di stimolo sull’attività dei globuli bianchi.*

Il successivo e importantissimo passo fu scoprire che l’azione di stimolo non era limitata ai globuli bianchi, bensì agisse su tutte le cellule dell’organismo, allargando lo spettro oltre i meccanismi di difesa.

La sperimentazione proseguì somministrando la soluzione anche per via orale, riscontrando – nella maggior parte dei pazienti – il manifestarsi di una sensazione di benessere generale, energia, una maggiore resistenza alla fatica e una maggior stabilità emotiva.

All’epoca, le molte persone che cominciarono ad assumere la soluzione di cloruro di magnesio in qualità di “tonico”, con conseguenze inaspettate sull’organismo, informarono prontamente il professore.

In poco tempo, grazie alle testimonianze dei pazienti, Delbet si ritrovò tra le mani gli effetti della sua “scoperta”. Il cloruro di magnesio aveva fatto scomparire completamente disturbi dell’apparato digerente come coliti, colecistiti e angiocoliti, aveva migliorato in modo esponenziale affezioni del sistema nervoso quali il tremore senile, il morbo di Parkinson, i crampi muscolari. Ancora, effetti sorprendenti erano stati riscontrati nella cura della pelle: acne giovanile, eczema, psoriasi, verruche, geloni, prurito. Infine, Delbet fu in grado di dimostrare come il cloruro di magnesio potesse migliorare lo stato di unghie e capelli, di diverse patologie legate allo stato allergico come il  raffreddore da fieno, l’orticaria, i pruriti di vario genere fino ad arrivare alle emorroidi e all’edema di Quincke. La sua sperimentazione si allargò a tal punto da testare il cloruro di magnesio localmente, sotto forma di pomata: l’effetto non raggiunse il 100% voluto, ma l’applicazione permise di far inscurire buona parte di capelli e barbe sbiancate da anni, o di scolorire le macchie cutanee della “vecchiaia”.

Nelle sue ricerche, Pierre Delbet fu coadiuvato dal Dottor Neveu, ma i benefici del Cloruro di Magnesio hanno interessato parecchi medici e ricercatori, tra cui l’italiano Raul Vergini.

Se gli alchimisti assegnavano la denominazione di Panacea Universale al chermes, minerale ritenuto capace, oltre che di guarire ogni male, anche di prolungare indefinitamente la vita, a questo punto anche il Cloruro di Magnesio potrebbe arrogarsi, senza tema di smentita, lo stesso titolo.

La cosa incredibile è come la carenza di Magnesio sia sempre stata ignorata dai medici come possibile causa di almeno una buona parte dei disturbi che affliggono l’essere umano.

Il Magnesio è un elemento essenziale presente in tutti gli organismi, indispensabile per lo svolgimento di numerose reazioni enzimatiche. L’organismo umano ne contiene circa 25 grammi, localizzati per lo più nelle ossa, nei muscoli, nel cervello e in altri organi come fegato, reni e testicoli.

Il Magnesio ha la capacità di produrre l’equilibrio minerale necessario agli organi per l’espletamento delle loro funzioni, come per esempio i reni, alimenta l’acido urico nelle artrosi, ha potere decalcificante fino alle più sottili membrane nelle articolazioni, nelle sclerosi e nelle sclerosi calcificate, quindi è un valido aiuto per prevenire gli infarti poiché purifica il sangue. Rinvigorisce anche il cervello: diversi studi attestano la sua validità nel mantenerne la gioventù, fino alla vecchiaia.

Malgrado tutto ciò, Il Magnesio è – tra tutti gli elementi – il meno somministrato.                                                                                                                                                                

Se è stato dimostrato come, con l’uso del Magnesio, aumenti anche la conta dei globuli bianchi perché questo effetto, che porta il nome di citofilassi, continua a essere ufficialmente trascurato? Come dire che per l’essere umano non sia importante avere la possibilità di aumentare il proprio tono immunitario.

Secondo Padre Beno J. Schorr, professore di fisica, chimica e biologia al Collegio di Santa Caterina “Il Magnesio elimina il calcio dai punti indebiti e lo fissa solidamente alle ossa. Dopo i 40 anni l’organismo assorbe sempre meno magnesio, producendo vecchiaia e dolori perciò deve essere preso secondo l’età. Dai 40 ai 55 anni: mezza dose (una dose = una tazzina da caffè). Dai 55 anni ai 70: una dose al mattino. Dai 70 ai 100 anni: una dose al mattino ed una alla sera”. (1985)

E’ del 1932 la ricerca di Schrunipf-Pierron: la dieta abituale delle popolazioni rurali dell’Egitto forniva quasi due grammi di Magnesio al giorno. Risultato? Tra i contadini egiziani l’incidenza del cancro era 10 volte inferiore a quella delle popolazioni di Europa e USA, mentre quella del cancro allo stomaco addirittura 50 volte minore. Non a caso, anche Delbet orientò la sua ricerca anche in quest’ambito.

Nel quotidiano, Schrunipf-Pierron osservò come i contadini egiziani non soffrissero di raffreddori, influenze, polmoniti e pleuriti. Le loro donne partorivano con estrema facilità, mentre gli anziani conservavano un’ “andatura elegante e armoniosa anche in età molto avanzata”.

Sia chiaro, il Cloruro di Magnesio non è una medicina, bensì un alimento che non ha controindicazioni ma soprattutto è compatibile con qualsiasi cura farmacologica in corso. Ha comunque una peculiarità non indifferente: prenderne una dose per un dolore soltanto fa sì che eventuali altri dolori guariscano comunque, perché il sale mette in ordine tutto il corpo.

Dove trovare Il Magnesio? Presto detto: nei cereali integrali, la soia, i fagioli, i vegetali in genere (se coltivati con metodo biologico), i frutti di mare, cioccolata e cacao. Essendo un prodotto di scarto del sale, va da sé che anche il sale marino sia ricco di Magnesio. Peccato però che l’impego di concimazioni minerali e il raffinamento dei cibi portino alla quasi totale perdita di magnesio. La stessa cottura può portare a un impoverimento dello stesso fino al 70%.

Come scoprire se si è carenti di Magnesio? Molto spesso i sintomi passano per ansia, ipereccitabilità muscolare, cefalea, vertigini, insonnia, asma, alterazioni del ritmo cardiaco, stanchezza eccessiva, disturbi del ciclo mestruale.

Dire che si sarà immuni da tutte le malattie è impossibile, ma sapere che c’è la possibilità di attenuare i dolori e il decadimento del corpo, è già una ragione importante per cominciare ad assumerlo. Anche perché il corpo, nella sua grande intelligenza fisiologica, elimina l’eventuale eccesso da solo. Al massimo, pulirete l’intestino. Che male non fa.
Per quanto mi riguarda, devo ringraziare un erborista che, anni fa, mi ha letteralmente “rimessa al mondo” consigliandomi il Cloruro di Magnesio. La pigrizia a volte prende il sopravvento e io stessa, pur consigliandolo a tutti, dimentico di assumerlo. E gli effetti si vedono. Per quanto mi riguarda, uso il Magnesio Supremo, scelto dopo aver letto il libretto accompagnatorio. Iniziato con il pensiero che comunque male non faceva, ho visto sparire in poco più di una settimana un dolore alla schiena che credevo cronico, e non solo. Potete trovare questo prodotto nelle farmacie più lungimiranti, nelle erboristerie, o ordinarlo online. Francamente dove lo acquistiate non ha importanza. Posso solo dirvi che mi ha aiutata, tanto. Così ho pensato fosse giusto e doveroso, da parte mia, mettervi a parte del mio “piccolo segreto”.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/magnesiocloruroscoperta.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Ven 19 Gen 2018 - 14:40

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimonec.htm
Questo è il terzo articolo sull'acqua calda e limone in oggetto recita:
"Depuriamoci dopo le feste con acqua calda e limone"
che è una pratica che con Franca lo facciamo da mesi, molti mesi, quindi avendone conferma mi permetto di riportare questi articoli che ritengo siano molto importanti.
Ci prepariamo poi le due uova al tegamino ingoiando il tuorlo crudo. E il guscio? Il guscio è oro per le piante. Il miglior concime, che spezzati fine fine, mettendoci insieme del CAFFE' macinato DA FARE, sfrutto la proprietà della CAFFEINA in quanto oltre che DROGA anche INSETTICIDA, che uccide TUTTI gli animaletti che danneggiano i vegetali.
La pagina recita:
"Se sei un contadino ed hai qualche pianta da frutto fai come me e vedrai i RISULTATI!
Il materiale occorrente:
10 litri di acqua
1 kg. di ortiche
125 grammi di CAFFE' macinato da fare e NON i fondi
metti il tutto a macerare per almeno 10-15 giorni e poi filtra.
Prendi uno spruzzino di quelli che usi nell'orto e poi spruzza le piante da frutto prima della fioritura e se piove ripeti l'operazione.
Invece in giardino spruzza su tutti quegli ortaggi che possono attaccare i bruchi, le formiche o altri animaletti.
Per esempio sui cavolfiori, e ne vedrai delle fioriture magnifiche.
Se le tue rose sono attaccate dai pidocchi spruzza questa acqua e ne vedrai i risultati con delle fioriture incredibili.
Personalmente l'ho spruzzato anche sui pomodori ottenendone dei risultati eccellenti. Vuoi provare? e mi dirai.......
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/caffeinsetticidafertilizzante.htm
L'altra pagina recita:
"Con mia tanta soddisfazione devo riportare una mia personale esperienza DOCUMENTATA che lascerà di stucco molte persone e che conferma il ragionamento che ho inserito in molte risposte quando si parlava di COLESTEROLO ALTO.
Mi permetto di riportarlo anche quì:
Si sà con certezza che il COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO dal fegato per TUTTI le specie animali.
Lo è per un minimo dell'80%, mentre il rimanente 20% l'individuo lo preleva dal CIBO.
Ed è proprio a quel piccolo 20% che la medicina si appiglia per ridurre questo COLESTEROLO nel sangue, consigliando di eliminare i CIBI che lo contengono, che se non si abbassa, si prescrivono le STATINE che hanno il potere di agire sulla produzione del fegato, causando nel tempo i danni previsti dal foglio illustrativo.
Si parla di formaggi dichiarati GRASSI che sono di origine animale::
BURRO
STRUTTO
LARDO
SUGNA
SEGO
ecc.
LATTE e derivati
FORMAGGI
RICOTTE
YOGURT
PESCE e prodotti della pesca
ed anche le
UOVA (tutte le uova)
ecc.
-------------------------------
Quindi lascio al lettore tirare le sue personali conclusioni riportando invece nel fondo pagina i:
10 MOTIVI PER MANGIARE UOVA OGNI GIORNO
oltre la utilità dimostrata con questa mia esperienza per ogni corpo che vuole la SALUTE.
http://digilander.libero.it/genfranco4/Immagini/uovaognigiorno.htm

Devo informare che il limone con il BICARBONATO DI SODIO, sono serviti alla moglie del cliente del dr Pantellini per guarire il marito malato di tumore terminale allo stomaco.
La pagina recita:
"Arrivati a questo punto mi ci vuole una dose.
Sempre continuando con il nostro RAGIONAMENTO mi chiedo: quanto BICARBONATO DI POTASSIO metteva nel bicchiere col succo di limone la moglie del cliente del Dott, Pantellini? Ebbene la cosa è andata sicuramente così: la moglie si è recata dal dottore per chiedere qualcosa che lo alleviasse dai dolori ed il dottore le ha detto di mettere in un bicchiere del succo di limone, dello zucchero e del bicarbonato. NON ha specificato però che era il bicarbonato di sodio che vendono i negozi come il mio ed i supermercati. Quella signora uscita dal dottore si è recata in farmacia (è logico, quando esci dal dottore NON vai nel supermercato o in drogheria, ma vai in farmacia). Al farmacista ha chiesto del bicarbonato e niente di più e la farmacista dato che il bicarbonato di sodio NON lo vende le ha dato il bicarbonato di potassio. Ora la signora và a casa mette in un bicchiere del succo di LIMONE (che per intenderci contiene ACIDO ASCORBICO), un cucchiaino di ZUCCHERO per attutire il gusto aspro del LIMONE e secondo te, quanto bicarbonato di potassio? Dato che nè il dottore, nè il farmacista le hanno detto che doveva metterne poco di bicarbonato di potassio, allora lei sicuramente ne ha messo anche un cucchiaino. Ora ti chiedo, quante volte avrà dato a suo marito sofferente questo succo del bicchiere? Sicuramente le avrà preparato tante volte al giorno questo succo col bicarbonato di potassio e lo ZUCCHERO. Anche perchè questo bicarbonato di potassio NON ha controindicazioni di sorta perchè è un ALIMENTO. Il tutto sia di giorno che notte. Tante volte finchè suo marito è guarito dal tumore dopo alcuni mesi. Voglio pensare ad un cucchiaino (gesto usuale come per il caffè), penso che sia normale fare un gesto simile. Quindi personalmente proverò con l'assumere il mio solito cucchiaino di ACIDO ASCORBICO PURO, aggiungerò un cucchiaino di BICARBONATO DI POTASSIO e un cucchiaino di LISINA e una puntina di RIBOSIO al posto dello ZUCCHERO (che noi sappiamo TOSSICO)
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/zuccherobiancoa.htm
Per intenderci, se prima assumevo 9 grammi diviso in dosi al giorno in totale di ACIDO ASCORBICO PURO aggiungerò 9 gr di BICARBONATO DI POTASSIO + 9 gr di LISINA più una puntina di RIBOSIO (molto più dolcificante dello ZUCCHERO) per ogni assunzione. Ferma restando l'eventuale assunzione di altri ALIMENTI. Il tutto è e rimane puramente indicativo.
http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/consigliotumore.htm
Il video del dr Pantellini:
https://www.youtube.com/watch?v=lMI7ODyTgyE
oppure a videate:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/ascorbatodipotassio.htm
Quindi ritengo che il limone abbia una importanza non indifferente per la salute umana.
Un articolo sotto recita:
"Il corpo umano
Ma quanta acqua c’è nel nostro corpo?
L’acqua presente nell’essere umano mostra differenze notevoli secondo l’età, la costituzione, il tipo di alimentazione. Inoltre gli organi e i tessuti sono idratati in modo diverso uno dall’altro. Da giovani siamo decisamente più ricchi d’acqua, soprattutto nei tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi e sottocutanei. Crescendo il tenore d’acqua si riduce progressivamente da una media del 75% del bambino piccolo a circa il 50% nella terza età."
...quindi ritengo che bere ACQUA, meglio se DI RUBINETTO, sia molto importante, anzi importantissimo.
Purtroppo però si beve sempre troppo poco, ecco che allora mi permetto di sottoporre un articolo che elenca in modo chiaro dei segnali possono dirci senza ombra di dubbio che si è CARENTI di ACQUA.
Quanto è importante l'acqua per le MALATTIE?
Il dottor F. Batmanghelidj ce lo spiega sul suo libro di cui una parte dice:
Pagina 4/13 che dell'originale è 8/262
L’incubo della vita e della morte in quel buco infernale perseguitava tutti e mise alla prova il coraggio e la resistenza sia dei forti che dei deboli. Fu allora che il corpo umano mi rivelò alcuni dei suoi maggiori segreti, segreti mai compresi dalla scienza medica.
Per la maggior parte dei prigionieri, di età dai 14 agli 80 anni, la pressione di questa vita eccezionalmente dura causò molto stress e malattie. Il destino deve avermi scelto per essere lì ad aiutare parte di questa gente disperata. Una notte, dopo circa due mesi dalla mia reclusione (avevo cominciato con 6 settimane di isolamento), quel destino si rivelò.
Erano circa le ore 23. Mi svegliai e mi resi conto che un mio compagno di cella soffriva di terribili dolori allo stomaco. Non riusciva nemmeno a camminare da solo. Gli altri lo stavano aiutando a stare in piedi. Egli soffriva di un’ulcera peptica ed aveva bisogno di un medicinale. Rimase malissimo quando gli dissi che non mi era stato permesso di portare con me in prigione scorte di medicinali.
Allora l’evento sorprendente si verificò !
Gli detti due bicchieri d’acqua.
Il dolore scomparve in pochi minuti ed egli poté stare in piedi da solo. Il suo sorriso andava da un orecchio all’altr
o. Non potete immaginare la gioia che provò per il sollievo, perfino in una situazione del genere.
“Che accade se il dolore ritorna?” mi chiese.
“ Bevi due bicchieri d’acqua ogni 3 ore”, risposi.
Fu libero dal dolore e dalla malattia per il resto della sua detenzione. La sua “cura dell’acqua” in quell’ambiente così inospitale mi stupì come medico.
Sapevo di essere stato testimone di un potere curativo dell’acqua che non mi era stato insegnato alla Scuola di Medicina. Mi sentii sicuro che una simile osservazione non era mai stata fatta nell’ambito della ricerca medica.
Se l’acqua poteva curare l’attacco di una malattia dolorosa in un ambiente così stressante, certamente ciò richiedeva ulteriore ricerca. Mi resi conto che il mio destino di terapeuta mi aveva condotto in quel “laboratorio di stress umano” per insegnarmi un nuovo approccio alla medicina e per rivelare molti altri segreti nascosti riguardanti il corpo umano. Aprii gli occhi.
Istintivamente mi resi conto del motivo per cui ero finito in prigione.
Smisi di pensare a me stesso ed incominciai a concentrarmi sulla ricerca medica. Iniziai a identificare i numerosi problemi di salute causati dallo stress della prigionia. Nella maggior parte dei casi essi implicavano dolori di natura ulcerosa. Io trattai quelli che venivano da me con ciò che aveva dimostrato essere il miglior “elisir naturale”: l’acqua. Scoprii che l’acqua poteva trattare e sanare più malattie di qualunque altra medicina che conoscevo.
Riusciva a curare persino qualcuno che stava letteralmente morendo di dolore ! Erano di nuovo le ore 23 circa.
Stavo andando da un compagno malato quando udii un lamento proveniente da una cella in fondo al corridoio. Seguii il suono e trovai un giovane arrotolato sul pavimento della sua cella. Sembrava totalmente incosciente ed emetteva
profondi, laceranti lamenti.
Gli chiesi cosa avesse. Non reagì.
Dovetti scuoterlo, prima che fosse in grado di rispondere che la sua ulcera lo stava uccidendo.
“Che cosa hai fatto per placare il dolore?”, gli chiesi.
Mi spiegò esitando.
“Sin dall’una...quando è iniziato, ho preso tre Tagamesh... un’intera bottiglia di antiacido... ma il dolore non ha fatto che peggiorare”. ( In quel periodo i prigionieri potevano ottenere medicinali dall’ospedale del carcere).
A quel punto avevo idee molto più chiare sul dolore da ulcera peptica. Ciò di cui non mi ero reso conto fino ad allora era la gravità che poteva raggiungere quando neppure forti calmanti riuscivano a fermarlo. Dopo aver esaminato il suo addome per verificare possibili complicazioni, gli detti due bicchieri di acqua del rubinetto – all’incirca mezzo litro. Lo lasciai per visitare
un altro compagno malato e tornai dopo dieci minuti. Le grida di dolore non risuonavano più nel corridoio.
“Come ti senti?” gli chiesi
“Molto meglio”, rispose, “ma provo ancora un po’ di dolore”.
Gli diedi un terzo bicchiere d’acqua ed il dolore cessò completamente entro quattro minuti.
Quest’uomo era stato semi-incosciente in punto di morte; aveva assunto un’enorme quantità di medicine per l’ulcera senza alcun risultato ed ora, dopo aver bevuto tre soli bicchieri di acqua del rubinetto, era senza dolori, in grado di stare seduto e di socializzare con gli amici.
Che scoperta umiliante! Ed io che credevo di aver ricevuto la migliore preparazione medica del mondo, a Londra!
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/corpoeacquabr.htm

Dell'articolo sotto mi permetto di correggere la parte citata, poichè è scritta da una ditta di purificazione dall'acqua, ma che è perfettamente indicato per le persone SCORBUTICHE quindi in CARENZA di ACIDO ASCORBICO, che dice:
"Nella ricerca dell'acqua pura si devono considerare tutti questi fattori tenendo presente che meno componenti indesiderati si trovano in essa, migliore sarà la qualità della stessa.
Analisi
Quindi per trovare un'acqua il più pura possibile sarebbe opportuno eseguire le seguenti analisi:
a) microbiologica, per determinare la presenza di batteri, virus e funghi;
b) organica per determinare la presenza di erbicidi, insetticidi, ecc. (derivanti in gran parte dall'agricoltura);
c) chimico fisica, per determinare le sostanze inorganiche ed i metalli pesanti;
d) radioattiva;
e) energetico-bioelettronica, per determinare la quantificazione energetica.
Generalizzando potremmo dire che tanto più bassi saranno i valori ottenuti tanto più alta sarà la qualità dell'acqua in esame. Bisogna precisare inoltre che l'acqua sana può essere solo quella naturale di sorgente e non quella trattata."
e lo faccio SOLO per chi ingoia ACIDO ASCORBICO nella quantità sufficiente al fabbisogno del suo corpo, e lo faccio perchè TUTTI gli animali bevono l'acqua della palude, delle pozzanghere ecc. senza alcun danno mai, cosa che è fatta all'uomo SCORBUTICO gli rimangono solo tre giorni di vita.
Il motivo di questo ce lo indica Irwin Stone che ci informa scritto da Linus Pauling:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati."
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/originalelp.pdf

Il corpo umano
Ma quanta acqua c’è nel nostro corpo?
L’acqua presente nell’essere umano mostra differenze notevoli secondo l’età, la costituzione, il tipo di alimentazione. Inoltre gli organi e i tessuti sono idratati in modo diverso uno dall’altro. Da giovani siamo decisamente più ricchi d’acqua, soprattutto nei tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi e sottocutanei. Crescendo il tenore d’acqua si riduce progressivamente da una media del 75% del bambino piccolo a circa il 50% nella terza età.
Del resto lo si vede bene: negli adulti e negli anziani la pelle si presenta più secca e meno elastica, i tessuti sono meno lisci e tesi, il segno di una pressione esercitata dal pollice sulla pelle rimane più visibile a lungo. L’età biologica della pelle di tutto l’organismo si determina facilmente dal suo stato di idratazione. Anche le ossa contengono acqua anche se in misura molto minore rispetto ai tessuti molli. Dal 40% al 50% della nostra acqua corporea è contenuta all’interno delle cellule e costituisce il cosidetto liquido intracellulare. Il 20% restante si trova negli interstizi tra le cellule: è il liquido extracellulare.
La distinzione è significativa anche perchè la composizione degli ioni disciolti è diversa. La differenza è data dall'abbondanza di potassio nell'ambiente intracelulare e di sodio in quello extracellulare. Il giusto equilibrio di questa pila naturale è indispensabile per la vita e per il corretto svolgimento delle funzioni metaboliche.
L'acqua è per sua natura un solvente. Essa ha la funzione di disciogliere e trasportare i principi nutritivi in tutte le cellule, di promuovere la digestione, di garantire la termoregolazione (mediante la sudorazione, anche impercettibile) di trasportare le scorie fuori del nostro organismo per mezzo degli organi emuntori ed secretori.
L'acqua svolge inoltre una certa funzione di ammortizzatore nei confronti degli organi più delicati quali l'occhio, l'orecchio interno ed il cervello. Probabilmente le funzioni vitali che abbiamo qui elencato non ne rappresentano nemmeno la totalità, per il fatto che alcune delle attività importantissime svolte dall'acqua siano ancora semi sconosciute: quella di fare da antenna e da trasmettitore di informazioni oppure quella dell'essere una specie di serbatoio di memoria o di pila capace di ricaricare le nostre energie vitali. Insomma, l'acqua che beviamo non ci disseta o ci rinfresca solamente, bensì svolge un grande numero di funzioni insostituibili e per alcuni versi ancora sconosciute.
La composizione dell'acqua
L'acqua è rappresentata dalla formula chimica H2O, composta cioè da due atomi di idrogeno e uno di ossigeno. Ma come ben sappiamo l'acqua dolce che troviamo sulla terra (pozzi, fiumi, sorgenti, laghi, ecc.) non è costituita solamente da molecole pure di questo genere per il fatto che in essa saranno disciolti innumerevoli sali minerali ma anche metalli pesanti, sostanze inquinanti in genere, idrocarburi, oltre a forme di vita come batteri e microorganismi.
Questo è dovuto al fatto che l'acqua durante il suo ciclo naturale viene a contatto con rocce, piante, animali, terreni inquinati, onde elettromagnetiche, sostanze radioattive ecc.
L'estrazione chimica o fisica di elementi inquinanti non purifica l'acqua in quanto le informazioni negative di quei componenti rimangono comunque memorizzate in essa.
Le acque trattate, inoltre, perdono la loro forza vitale originaria di sorgente, che è una delle componenti principali nella valutazione della qualità della stessa.
Il concetto di acqua come H2O pura è quindi un'illusione, data la molteplicità di sostanze microbiologiche o chimiche in essa contenute. Con ogni sorso d'acqua oltre agli atomi di idrogeno ed ossigeno immettiamo anche una pluralità di sostanze chimiche e minerali che soltanto in rari casi possono fungere da sostanze nutritive. Nella maggior parte dei casi tali elementi agiscono sull'organismo come stimoli che provocano delle reazioni, perciò quando le sostanze non possono venire decontaminate all'interno dell'organismo ed espulse possono insorgere patologie specifiche come la gotta, i calcoli renali,l'invecchiamento precoce, l'arteriosclerosi, le calcificazione articolari ecc.
Acqua, la principale componente del corpo umano
Già in precedenza dicevamo che il corpo umano è come "immerso" nell'acqua, dalla più piccola cellula all'organismo nella sua interezza.
Il corpo di una persona adulta la cui presenza in acqua si attesti attorno al 65% vorrà dire che ne sosterrà 40-50 litri, La percentuale più alta di acqua si ha nella blastocisti presente subito dopo la fecondazione (90% in acqua) poi nell'embrione (85%) ed a seguire nel neonato (dal 75% all'85%). In un quarantenne la percentuale d'acqua si attesta tra il 60 ed il 70%.
A causa della ridotta capacità di smistamento degli impulsi sensoriali diminuisce anche la sensazione della seta nell'età avanzata. Questo rischia di provocare una certa disidratazione in quanto l'attività cellulare rallenta a causa della carenza di apporto di acqua. Se il contenuto di acqua nella cellula scende sotto il 50% i processi vitali si paralizzano, spesso anche in modo irreversibile. Congiuntamente per l'insufficiente assunzione di acqua le sostanze tossiche vengono espulse solo parzialmente e sovente, in età avanzata, questo procura l'innalzamento della pressione degli zuccheri e del colesterolo nei vasi, rendendoli meno elastici.
E' facile allora intuire l'importanza dell'acqua sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo per un perfetto funzionamento e delle strutture organiche.
Tutti i sistemi organici sono in contatto con l'acqua:
-circolatorio
-urogenitale
-respiratorio
-digestivo
-nervoso
-sensoriale
Ognuno di di essi è a suo modo dipendente dall'acqua, ma anche il tessuto dipende da essa così come ogni singola cellula è acqua-dipendente.
I liquidi corporei più acquosi sono il liquido cerebrale ed il midollo osseo (al 99%), il plasma sanguigno (al 85%) ed il cervello (al 75%).
Altri dati interessanti di evidenziare sono: il latte materno con l'87%, i reni con l'83%, il cuore è del 79%.
Solamente questi valori ci dovrebbero convincere sull'importanza che ha sulla nostra salute un'acqua pura e libera da sostanze tossiche.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/colesteroloeacqua.htm



















La sete è il sintomo più evidente, ma come si può capire se si beve abbastanza acqua? Prestare attenzione a questi segnali è una preziosa indicazione.
L’idratazione è indispensabile per stare bene, d’altronde il corpo è composto in gran parte da acqua. Per capire se ne state bevendo abbastanza acqua, fate caso a questi 5 segnali.
Mal di testa e stanchezza
La sete è sicuramente il primo segnale che non state bevendo a sufficienza, ma esistono dei sintomi più difficilmente collegabili alla disidratazione come l’insorgere di mal di testa, la sensazione di stanchezza, la difficoltà di concentrazione e i capogiri. Ciò avviene perché se il quantitativo di acqua introdotto è insufficiente, il sangue viene irrorato con più difficoltà ed è meno ossigenato e il cervello, composto principalmente di acqua, ne fa le spese, come anche l’intera efficienza dell’organismo.
Pelle opaca e disidratata
Avete labbra screpolate e pelle secca? Bevete di più. L’acqua che ingerite va come prima cosa ad irrorare gli organi, poi a soddisfare il bisogno di idratazione della pelle. Se il quantitativo d’acqua bevuto è limitato la pelle non riuscirà ad avere un’adeguata idratazione e quindi apparirà secca.
Stitichezza
Non è un caso che si dica a chi soffre di stipsi di beve tanta acqua, l’acqua contribuisce alla corretta motilità intestinale a tutto beneficio della regolarità. Se siete stitici o se avete le feci molto dure è il caso di bere di più.
Colore scuro dell’urina
Fate mai caso al colore della vostra urina? Che sia scura la mattina al risveglio è normale, ma che continui ad esserlo anche nel corso della giornata, dopo aver bevuto, significa che non avete introdotto abbastanza acqua dal momento che risulta comunque molto concentrata. L’acqua la diluisce facendola diventare di un colore più tenue.
Crampi
Anche i crampi sono collegabili alla disidratazione. A questo sintomo devono fare particolare attenzione gli sportivi, soprattutto in estate, quando per via del sudore perdono molti liquidi e con essi preziosi sali minerali. Nel loro caso diventa fondamentale non solo bere acqua ma integrare i sali minerali persi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaidratazione.htm

BEVETE 4 BICCHIERI D'ACQUA APPENA SVEGLI
IL RISULTATO VI SORPRENDERA'
BERE ACQUA LA MATTINA A STOMACO VUOTO
E' UN VERO TOCCASANA PER LA SALUTE PER DIVERSI MOTIVI
PERCHE' PERMETTE DI PURIFICARE L'ORGANISMO
SI TRATTA DI UN RIMEDIO CHE ARRIVA DALL'ORIENTE
E CONFERMATO ANCHE DA ALCUNE RICERCHE SCIENTIFICHE
SECONDO QUESTA PRATICA BERE ACQUA AL MATTINO
AIUTEREBBE INFATTI A CURARE DISTURBI COME MAL DI TESTA
ARITMIE CARDIACHE, BRONCHITI E DOLORI MESTRUALI
UNA VOLTA SVEGLI QUINDI E' NECESSARIO BERE QUATTRO BICCHIERI DI ACQUA A STOMACO VUOTO
POI E' BUONA COSA LAVARSI I DENTI
E DOPO CIRCA 45 MINUTI E' POSSIBILE CONSUMARE LA COLAZIONE
BERE ACQUA A STOMACO VUOTO LA MATTINA
OFFRE BENEFICI ANCHE PER CHI HA LA NECESSITA' DI PERDERE PESO
PERCHE' DEPURA L'ORGANISMO E STIMOLA IL METABOLISMO
FAVORISCE ANCHE UN EFFETTO DIURETICO UTILE PER LA PERDITA DEI LIQUIDI IN ECCESSO
INOLTRE E' RISAPUTO CHE BEVENDO MOLTA ACQUA
SI OTTENGONO BENEFICI ANCHE PER QUANTO RIGUARDA LA SALUTE DELLA PELLE
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaadigiuno4bicch.htm

Depuriamoci dopo le feste con acqua calda e limone
Disintossicarsi dopo le feste è possibile: l'associazione di acqua calda e il limone vanta numerosi benefici. Ecco quali.
Il limone (Citrus limon) è un frutto originario della Cina. Contraddistinto per il suo colore giallo intenso, si presta ad innumerevoli usi non solo in ambito culinario, ma soprattutto in ambito cosmetico. Già conosciuto ed usato dagli antichi Greci e Romani, specie per le sue virtù curative, risulta essere un vero e proprio elisir di giovinezza.
Tra i costituenti del limone vi sono l’acido citrico ed altri sali, che hanno la capacità di regolare l’acidità (ecco perché si consiglia si bere limone in caso di mal digestione); vitamine del gruppo B regolatrici del sistema nervoso; vitamina A che mantiene i tessuti giovani e tonici; vitamina C che svolge funzioni antiossidanti e la vitamina PP che protegge i vasi sanguigni.
Uno dei modi che ci permette di assumere tutti i benefici del limone, è consumare quest’ultimo diluito con dell’acqua. Si consiglia di assumere questa bibita specie al mattino a stomaco vuoto. È preferibile utilizzare dell’acqua di rubinetto bevuta a temperatura ambiente o appena scaldata in cui andrà spremuto mezzo limone.
Uno dei primi benefici che incontreremo sarà un aumento della diuresi (essendo il frutto fortemente diuretico). Ne conseguirà una rapida espulsione delle tossine proprio perché l’acido citrico aiuta gli enzimi, che stimolando il fegato comportano una disintossicazione dell’organismo. Un’altra importantissima funzione del limone riguarda la stimolazione del sistema immunitario.
La presenza di potassio abbassa la pressione sanguigna, mentre la vitamina C oltre a ridurre il rischio di contrarre l’influenza, viene utilizzata per chi presenta difficoltà respiratorie in caso di asma o allergie. Il limone inoltre riesce a ridurre la quantità di muco presente; insomma questo frutto sembra essere meglio di un antinfiammatorio.
Bere acqua e limone inoltre può aiutare quanti di noi presentano imperfezioni della pelle. Sempre la presenza di vitamina C riesce infatti ad uccidere alcuni batteri responsabili dell’acne. Il limone contiene inoltre ioni negativi che riescono a donare energia all’organismo durante la digestione. Bere acqua e limone inoltre contrasta stanchezza e stress, ecco perchè si consiglia di assumerla nella mattinata, per incominciare con la giusta energia la nostra giornata!
Ma il beneficio che forse più interessa, se si consuma acqua e limone, concerne il suo potere dimagrante. La presenza della fibra pectina, aiuta infatti a contrastare la fame improvvisa. Studi mostrano che se si segue una dieta alcalina, si riesce a pedere più facilmente peso. Cosa aspettiamo allora? Via libera al consumo di acqua e limone.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimonea.htm

Acqua e limone, un toccasana per la pelle e il girovita
Tra i tanti benefici che si hanno bevendo acqua e limone, ci sono anche il fatto di rendere più bella la pelle e aiuta a dimagrire.
Il modo migliore per iniziare la giornata è quello di bere un bicchiere di acqua e limone, vedrete come la pelle diventerà più bella e il girovita più sottile.
Pelle più bella con acqua e limone
Consumare un il succo di un limone diluito in un po’ d’acqua a temperatura ambiente o tiepida, al mattino a stomaco vuoto ha molti benefici. Berlo appena svegli è l’ideale perché è il momento in cui l’apparato digestivo, il sistema immunitario e i reni sono più ricettivi. Questa bevanda è un toccasana per molti motivi: ha proprietà diuretiche, migliora la digestione, alcalinizza l’organismo, dà energia, rinfresca la bocca e rafforza il sistema immunitario. Ma non solo, è particolarmente indicata per combattere le imperfezioni della pelle dal momento che la vitamina C contenuta nel limone, essendo antiossidante, contribuisce a contrastare la formazione di rughe, macchie, acne e a ritardare l’invecchiamento cellulare a tutto vantaggio di una pelle dall’aspetto più giovane e sano, merito anche del fatto che questa bevanda è detossinante.
In linea con acqua e limone
Chi è attento alla linea sarà felice di sapere bere regolarmente acqua e limone aiuta a dimagrire. La presenza di pectina contrasta la fame improvvisa e studi dimostrano che una dieta alcalina permette di perdere più facilmente peso. Aiutando la digestione, drenando e depurando l’organismo gli effetti sul girovita si vedranno nell’arco di poco tempo.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimoneb.htm

Limone, anticancro e curativo: 10 buoni motivi per sceglierlo

Contrasta l'insorgere dei tumori e disintossica l'organismo mentre riequilibria il Ph del nostro corpo e aiuta ossa e fegato. Ecco le sue miracolose proprietà.
1 agosto 2017 - Fin dai tempi più antichi il limone è stato considerato come un vero e proprio farmaco e un ottimo alleato per il benessere e la salute del corpo. Iniziare la giornata bevendo una tazza di acqua tiepida e limone è un gesto semplice ma con moltissimi esiti salutari.

Vediamo quali sono tutti gli effetti positivi e i motivi per inserire il limone nella nostra alimentazione:

1) recenti studi hanno dimostrato che con i suoi 22 componenti il limone contrasterebbe l’insorgere di tumori, oltre a disintossicare e rimineralizzare l’organismo

2) riequilibra il PH corporeo: grazie alle reazioni alcalinizzanti che innesca
I limoni sono alcalinizzanti e l’acido citrico in essi contenuto invece di creare acidità nel nostro organismo ha una azione contraria – alcalina – che contribuisce a ridurre i livelli di acidità nel sangue e creare un ambiente basico, utile al nostro corpo

3) combatte raffreddori e influenze
grazie all’alto contenuto di Vitamina C e flavonoidi, che lavorano sinergicamente, i limoni sono ottimi alleati per sconfiggere le infezioni

4) contribuisce a dissolvere i calcoli biliari e i calcoli renali
è l’acido citrico contenuto nei limoni che aiuta a sciogliere i calcoli biliari, i depositi di calcio e i calcoli renali

5) ostacola l’insorgere dell’osteoporosi
sempre l’acido citrico che favorisce l’assorbimento e l’impiego di calcio da parte del nostro organismo, evitando il pericolo per le ossa di diventare fragili

6) contrasta l’acido urico e depura il fegato
l’acqua e limone ha un effetto depurativo per il fegato e un effetto diuretico stimolando la diuresi che libera l’organismo dalle tossine. L’acido citrico contribuisce anche a migliorare la funzione degli enzimi che stimolano il fegato e aiutano il corpo a disintossicarsi

7) rafforza i vasi sanguigni, grazie alla vitamina P
protegge dalle malattie di origine neurologica e allevia i problemi respiratori, aiuta a sbarazzarsi da infezioni polmonari

Cool migliora la digestione e favorisce il transito intestinale
il sapore acidulo del limone gli dona la capacità di stimolare la peristalsi – una contrazione dell’intestino – che aiuta a liberarci dalle scorie e a migliorare la regolarità intestinale.

9) contrasta i radicali liberi, e combatte l’invecchiamento cellulare dell’organismo
vitamina C e antiossidanti aiutano a contrastare i danni provocati dai radicali liberi e la formazione delle rughe. La vitamina C uccide alcune tipologie di batteri responsabili dell’acne, ringiovanisce quindi la pelle agendo dall’interno dell’organismo

10) possiede proprietà antibatteriche
i limonoidi, presenti nei limoni, oltre ad essere efficaci contro l’influenza, hanno effetti antibatterici o antivirali su altri tipi di virus.

Altre proprietà non sono provate scientificamente ma si narra che qualche goccia di succo di limone su frutti di mare crudi riduce del 90% i batteri presenti. E lavorare in un ambiente che profuma di limone permette di fare meno errori al computer. Grazie all’olio essenziale di limone che favorisce la concentrazione. Infine frizionare il cuoio capelluto con una lozione a base di olio di oliva e succo di limone contrasta la caduta dei capelli. Le infinite virtù del limone.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimonec.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Dom 21 Gen 2018 - 20:29

http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiotesticoli.htm
Mi voglio soffermare di proposito su un fatto che ritengo molto importante:
LA CONTINUAZIONE DELLA NOSTRA SPECIE.
L'articolo in oggetto riporta:
"Il MAGNESIO è un elemento essenziale presente in tutti gli organismi, indispensabile per lo svolgimento di numerose reazioni enzimatiche. L’organismo umano ne contiene circa 25 grammi, localizzati per lo più nelle ossa, nei muscoli, nel cervello e in altri organi come fegato, reni e TESTICOLI".
A parte la quantità di MAGNESIO indispensabile al corpo umano adulto di circa 25 grammi, affinchè questo MAGNESIO possa regalare la SALUTE all'individuo, devo sottolineare quello localizzato nei TESTICOLI nei quali il maschio GENERA quegli spermatozoi tanto importanti per la continuazione della vita umana. E pare poco? Siamo venuti al mondo per questo, O NO? vero?
Per la forma invece mi permetto di riportare quanto ci comunica il professor Pierre Delbet, lo scopritore del CLORURO DI MAGNESIO nel lontano 1915.
"pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbet aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro."
Ma di lui si scrive anche:
"Pierre Delbet: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbert la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbert poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico.
pagina 9/51------il caso aiuta e ci dà entusiasmo nel nostro lavoro
Il caso spesso aiuta a sistemare le cose nel modo opportuno, come accadde all'improvviso nelle circostanze che egli descrive in questi termini: "Ricordo con precisione come una delle date importanti della mia vita, il giorno, il momento in cui per la prima volta lo somministrai per bocca". Nel suo reparto all'ospedale Necher c'era un ferito grave che rifiutava le iniezioni. Così suggerì di somministrargli la soluzione per via orale. La sorvegliante e le due infermiere presenti sorrisero:
"perchè ridete?" domanda loro.
"Lo prendiamo tutte", risponde Madame Boivin, la sorvegliante.
"E perchè?"
"Ci dà entusiasmo nel nostro lavoro!".
"Ma che cosa vi ha dato l'idea di prenderlo?"
"Abbiamo notato che i malati ai quali veniva iniettato provavano una sorta di benessere. Allora abbiamo provato a berlo e ci ha prodotto lo stesso effetto!".
E' dovuta a questo caso fortuito l'estensione del metodo citofilattico.
Egli si mette a somministrarlo a tutti i feriti del proprio reparto. Ne assunse anch'egli e lo dà a tutto il suo entourage sia familiare sia professionale. Sono tutti unanimamente entusiasti della sensazione di euforia, di energia, di resistenza alla fatica che provavano prendendo quello che tutti chiamavano "la loro droga". La notizia si sparge in un lampo, e gli procura una ricca messe di fatti che non si aspettava e che gli ispirano nuove ricerche.
"Tutto ciò mi portò a studiare l'azione dei sali di magnesio sulla narcosi cloroformica, sulle avitaminosi, sull'anafilassi, sulla secrezione, sull'eliminazione e sulle proprietà della bile, sull'acidificazione dell'urina", così importante nel cancro.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/irwinstorianaturale.pdf
Inoltre Lorenzo Acerra ci spiega molto chiaramente quale sia stato a suo tempo questo CLORURO DI MAGNESIO per la nascita della vita e quale importanza abbia sopratutto ai nostri tempi, di cui i CIBI degli scaffali ne sono completamente mancante, data la raffinazione. E' da tenere presente la quantità di circa 25 grammi il fabbisogno continuo e costante per ogni individuo, quindi apportarne giornalmente la giusta quantità necessaria con costanza, ne tiene sicuramente lontana la malattia.
Lorenzo Acerra scrive:
"pagina 62
La vita, ogni forma di vita, è nata nel mare tanti milioni di anni fa. Il DNA di esseri viventi per conservarsi e moltiplicarsi ha deciso, nel salgemma marino cristallizzato, di costruire una macchina basata su un unico programma di fondo, "il mantenimento dei sani livelli di MAGNESIO nei vari androni della cellula".
Il nostro corpo è quella macchina
Abbiamo sempre bisogno, sopratutto nelle strutture di basi cellulari, di attingere al sale più prezioso di cui è prodigo l'oceano. Il nostro cordone ombellicare con l'oceano è solo apparentemente spezzato.
La salinità dell'interno della cellula dipende dal MAGNESIO, non solo perchè esso è guardiano dei canali ionici della cellula, ma anche perchè il passaggio diretto attraverso la pareti (che riguarda l'acqua ed in maniera notevolmente più ridotta altre sostanze) dipende dal contenuto di MAGNESIO della cellula, cioè da quell'esercito di "soldati semplici" che nella descrizione precedente poteva sembrare avere un ruolo marginale. E invece l'organismo umano è tutto un gioco di micro-processi osmotici ed è per questo che la supplementazione di CLORURO DI MAGNESIO in un organismo carente, spesso si traduce in un sostanziale ringiovanimento.
L'acquisizione di acqua e la ritenzione al livello giusto nella cellula è una questione di presenza di forze osmotiche, cioè di MAGNESIO. Il CLORURO DI MAGNESIO ha un rapporto particolare con l'acqua, tanto è vero che, potete vederlo con i vostri occhi, attirerà acqua dall'aria in breve tempo. Cambiando la situazione osmotica di una cellula, gli scienziati sono riusciti ad ottenere un afflusso corretto di acqua al suo interno e dunque un flusso rigenerativo in cellule precedentemente invecchiate. Alterazioni della situazione osmotica si verificano man mano che un organismo subisce un impoverimento di MAGNESIO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/magnesioclorlorenzoacerra.htm
e quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm
Il GERME è di TUTTI i semi vegetali al mondo, il quale contiene ciò che contiene lo SPERMA di TUTTI i maschi animali al mondo, nei quali: NASCE LA VITA.
Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
Questo è comprensibile in quanto, come sappiamo, anche loro sono nostri fratelli poichè proveniamo da quegli unicellulari usciti dal mare di cui ci parla Irwin Stone:
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/irwinstorianaturale.pdf
Che gli animali ed i vegetali siano FRATELLI, vi è un fatto di conferma incontestabile, che nessuno potrà mai contraddire.
Sappiamo che l'uomo, con le sue manipolazioni, riesce ad ottenere degli incroci accoppiando delle razze diverse, sia animali che vegetali, dalle quali però ne ottiene un risultato uguale, e come risultato degli individui IBRIDI che sono STERILI.
Un esempio di incroci tra razze animali molto conosciuto, è quello tra un cavallo ed una asina, il cui risultato è il mulo che è un individuo IBRIDO STERILE.
Un altro esempio molto conosciuto è l'accoppiamento tra il maschio di cardellino e la femmina di verdone, dal quale, anche in questo caso, nasce un individuo IBRIDO. Molti altri incroci sono fatti tra razze animali
La stessa pratica su razze vegetali diverse è fatta dall'uomo, un modo è l'innesto, ottenendone degli individui IBRIDI come per esempio l'incrocio su una pianta di mandarino con l'innesto dell'arancio il quale è famoso per l'assenza di semi. Il termine mandarancio si riferisce a un gruppo di agrumi, gli IBRIDI tra il mandarino (Citrus reticulata e Citrus nobilis) e l'arancio (Citrus × sinensis e Citrus × aurantium). È un termine che sovente trae in inganno, anche perché molto spesso viene usato impropriamente. Storicamente è stato il primo nome che si volle dare al frutto che volgarmente veniva chiamato mandarino, ma non attecchì. Fu bensì subito accettato per i vari IBRIDI che si fecero tra il mandarino e gli aranci (sia quello dolce che quello amaro), ed è ciò che in effetti significa tuttora nella letteratura scientifica. In pratica però viene poco usato e si preferiscono le singole denominazioni commerciali.
Molti altri incroci fra razze vegetali, le quali confermano che i risultati ottenuti sono gli stessi a quelli ottenuti dalle razze animali, LA STERILITA' DEGLI INDIVIDUI CHE NE NASCONO.
Questo fatto determina anche e senza ombra di dubbio che l'Homo Sapiens, così denominato per il suo GRANDE CERVELLO (il più STUPIDO al mondo), non è altro che un piccolissimo puntino su questa terra e non sarà mai in grado di cambiare la NATURA. In verità ancora più piccolo di quello da lui INVENTATO CON TANTA FANTASIA: IL VIRUS.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm
E come può essere diverso? Non è possibile che in un solo mondo vi siano due modi diversi di continuare le specie viventi.
E’ lo scarto del sale, ma è indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi e svolge un ruolo fondamentale praticamente su quasi tutti gli apparati del corpo umano.

Non a caso, da chi ne conosce le potenzialità, è considerato la panacea di molti mali. E’ facilmente assimilabile ed economico. Ma soprattutto funziona.

E’ l’unico fra i Sali di magnesio ad aver dimostrato la sua efficacia nella terapia delle malattie infettive, grazie all’effetto stimolante sui globuli bianchi e in generale su tutto il sistema immunitario.

Il Cloruro di Magnesio aiuta a curare “epilessie, distrofie, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, influenza, pertosse, raucedine, affezioni dell’apparato gastrointestinale, malattie cervicali, tensioni neuro muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano (anche quando il paziente è già rigido), morsi di vipera (lavare anche la ferita), rabbia, parotite, scarlattina, rosolia, morbillo e le altre malattie dell’infanzia”.

Come ogni scoperta, anche questa parte da un evento pressoché fortuito: nel 1915 il professor Pierre Delbet, utilizzando una soluzione di cloruro di magnesio per il lavaggio delle ferite, si rese conto di come questa non solo non danneggiasse i tessuti, cosa che – invece – accadeva con gli altri antisettici, ma addirittura facilitasse la guarigione della ferita stessa.

Pierre Delbet foto by Wikipedia

Delbet scoprì inoltre come l’uso del cloruro di magnesio scongiurasse pericolose complicazioni, quali le sovra infezioni batteriche frequenti all’epoca, grazie all’azione di stimolo sull’attività dei globuli bianchi.

Il successivo e importantissimo passo fu scoprire che l’azione di stimolo non era limitata ai globuli bianchi, bensì agisse su tutte le cellule dell’organismo, allargando lo spettro oltre i meccanismi di difesa.

La sperimentazione proseguì somministrando la soluzione anche per via orale, riscontrando – nella maggior parte dei pazienti – il manifestarsi di una sensazione di benessere generale, energia, una maggiore resistenza alla fatica e una maggior stabilità emotiva.

All’epoca, le molte persone che cominciarono ad assumere la soluzione di cloruro di magnesio in qualità di “tonico”, con conseguenze inaspettate sull’organismo, informarono prontamente il professore.

In poco tempo, grazie alle testimonianze dei pazienti, Delbet si ritrovò tra le mani gli effetti della sua “scoperta”. Il cloruro di magnesio aveva fatto scomparire completamente disturbi dell’apparato digerente come coliti, colecistiti e angiocoliti, aveva migliorato in modo esponenziale affezioni del sistema nervoso quali il tremore senile, il morbo di Parkinson, i crampi muscolari. Ancora, effetti sorprendenti erano stati riscontrati nella cura della pelle: acne giovanile, eczema, psoriasi, verruche, geloni, prurito. Infine, Delbet fu in grado di dimostrare come il cloruro di magnesio potesse migliorare lo stato di unghie e capelli, di diverse patologie legate allo stato allergico come il raffreddore da fieno, l’orticaria, i pruriti di vario genere fino ad arrivare alle emorroidi e all’edema di Quincke. La sua sperimentazione si allargò a tal punto da testare il cloruro di magnesio localmente, sotto forma di pomata: l’effetto non raggiunse il 100% voluto, ma l’applicazione permise di far inscurire buona parte di capelli e barbe sbiancate da anni, o di scolorire le macchie cutanee della “vecchiaia”.

Nelle sue ricerche, Pierre Delbet fu coadiuvato dal Dottor Neveu, ma i benefici del Cloruro di Magnesio hanno interessato parecchi medici e ricercatori, tra cui l’italiano Raul Vergini.

Se gli alchimisti assegnavano la denominazione di Panacea Universale al chermes, minerale ritenuto capace, oltre che di guarire ogni male, anche di prolungare indefinitamente la vita, a questo punto anche il Cloruro di Magnesio potrebbe arrogarsi, senza tema di smentita, lo stesso titolo.

La cosa incredibile è come la carenza di Magnesio sia sempre stata ignorata dai medici come possibile causa di almeno una buona parte dei disturbi che affliggono l’essere umano.

Il Magnesio è un elemento essenziale presente in tutti gli organismi, indispensabile per lo svolgimento di numerose reazioni enzimatiche. L’organismo umano ne contiene circa 25 grammi, localizzati per lo più nelle ossa, nei muscoli, nel cervello e in altri organi come fegato, reni e testicoli.

Il Magnesio ha la capacità di produrre l’equilibrio minerale necessario agli organi per l’espletamento delle loro funzioni, come per esempio i reni, alimenta l’acido urico nelle artrosi, ha potere decalcificante fino alle più sottili membrane nelle articolazioni, nelle sclerosi e nelle sclerosi calcificate, quindi è un valido aiuto per prevenire gli infarti poiché purifica il sangue. Rinvigorisce anche il cervello: diversi studi attestano la sua validità nel mantenerne la gioventù, fino alla vecchiaia.

Malgrado tutto ciò, Il Magnesio è – tra tutti gli elementi – il meno somministrato.

La sua importanza è stata, e ancora oggi continua a essere dai più, sottovalutata.

Se è stato dimostrato come, con l’uso del Magnesio, aumenti anche la conta dei globuli bianchi perché questo effetto, che porta il nome di citofilassi, continua a essere ufficialmente trascurato? Come dire che per l’essere umano non sia importante avere la possibilità di aumentare il proprio tono immunitario.

Secondo Padre Beno J. Schorr, professore di fisica, chimica e biologia al Collegio di Santa Caterina “Il Magnesio elimina il calcio dai punti indebiti e lo fissa solidamente alle ossa. Dopo i 40 anni l’organismo assorbe sempre meno magnesio, producendo vecchiaia e dolori perciò deve essere preso secondo l’età. Dai 40 ai 55 anni: mezza dose (una dose = una tazzina da caffè). Dai 55 anni ai 70: una dose al mattino. Dai 70 ai 100 anni: una dose al mattino ed una alla sera”. (1985)

E’ del 1932 la ricerca di Schrunipf-Pierron: la dieta abituale delle popolazioni rurali dell’Egitto forniva quasi due grammi di Magnesio al giorno. Risultato? Tra i contadini egiziani l’incidenza del cancro era 10 volte inferiore a quella delle popolazioni di Europa e USA, mentre quella del cancro allo stomaco addirittura 50 volte minore. Non a caso, anche Delbet orientò la sua ricerca anche in quest’ambito.

Nel quotidiano, Schrunipf-Pierron osservò come i contadini egiziani non soffrissero di raffreddori, influenze, polmoniti e pleuriti. Le loro donne partorivano con estrema facilità, mentre gli anziani conservavano un’ “andatura elegante e armoniosa anche in età molto avanzata”.

Sia chiaro, il Cloruro di Magnesio non è una medicina, bensì un alimento che non ha controindicazioni ma soprattutto è compatibile con qualsiasi cura farmacologica in corso. Ha comunque una peculiarità non indifferente: prenderne una dose per un dolore soltanto fa sì che eventuali altri dolori guariscano comunque, perché il sale mette in ordine tutto il corpo.

Dove trovare Il Magnesio? Presto detto: nei cereali integrali, la soia, i fagioli, i vegetali in genere (se coltivati con metodo biologico), i frutti di mare, cioccolata e cacao. Essendo un prodotto di scarto del sale, va da sé che anche il sale marino sia ricco di Magnesio. Peccato però che l’impegno di concimazioni minerali e il raffinamento dei cibi portino alla quasi totale perdita di magnesio. La stessa cottura può portare a un impoverimento dello stesso fino al 70%.

Come scoprire se si è carenti di Magnesio? Molto spesso i sintomi passano per ansia, ipereccitabilità muscolare, cefalea, vertigini, insonnia, asma, alterazioni del ritmo cardiaco, stanchezza eccessiva, disturbi del ciclo mestruale.

Dire che si sarà immuni da tutte le malattie è impossibile, ma sapere che c’è la possibilità di attenuare i dolori e il decadimento del corpo, è già una ragione importante per cominciare ad assumerlo. Anche perché il corpo, nella sua grande intelligenza fisiologica, elimina l’eventuale eccesso da solo. Al massimo, pulirete l’intestino. Che male non fa.

Per quanto mi riguarda, devo ringraziare un erborista che, anni fa, mi ha letteralmente “rimessa al mondo” consigliandomi il Cloruro di Magnesio. La pigrizia a volte prende il sopravvento e io stessa, pur consigliandolo a tutti, dimentico di assumerlo. E gli effetti si vedono. Per quanto mi riguarda, uso il Magnesio Supremo, scelto dopo aver letto il libretto accompagnatorio. Iniziato con il pensiero che comunque male non faceva, ho visto sparire in poco più di una settimana un dolore alla schiena che credevo cronico, e non solo. Potete trovare questo prodotto nelle farmacie più lungimiranti, nelle erboristerie, o ordinarlo online. Francamente dove lo acquistiate non ha importanza. Posso solo dirvi che mi ha aiutata, tanto. Così ho pensato fosse giusto e doveroso, da parte mia, mettervi a parte del mio “piccolo segreto”.

Buona vita

Cristina Colombera
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiotesticoli.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Mar 23 Gen 2018 - 18:08

Per la pagina odierna che viene sostituita dalla nuova ogni tre giorni, quindi stesso link
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/afissapagina.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm
Quindi i due link  sono da SALVARE e quando si vuole leggere basta cliccarci sopra.

Ave Andi ci parla della sua esperienza col MAGNESIO ed il suo mal di testa. Personalmente la correggo consigliandole di ingoiare il CLORURO DI MAGNESIO e ne elenco i perchè di questo consiglio.
Questo il discorso al quale lei si aggiunge la sua esperienza.
Con il magnesio si superano meglio i periodi delicati della vita femminile
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido ascorbico per la pelle,acido ascorbico pelle,acido ascorbico viso,vitamina c, legumi, frutta, verdure, cloruro di magnesio, magnesio, creme, creme viso, pelle, vertigini, vertisec, esperienze, acido ascorbico esperienze, chimica, me...
acidoascorbico.altervista.org
Mi piace
Commenta
1 1
Commenti
Ave Andi
Ave Andi Non ho letto tutto il post ( chiedo scusa), però riporto la mia testimonianza. Uso.il magnesio citrato da annI, per placare gli effetti degli sbalzi.umorali dovuti al periodo premestruale: mi ha aiutato assai. Aggiungo che I miracoli esistono se ci si crede, ma il magnesio è un ottimo alleato. Ps: aiuta anche gli uomini. Non è che loro siano incolumi dallo stress o dagli sbalzi ormonali.
1
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 13 gennaio 2018 14:22
Franco Genre
Franco Genre Ciao Ave Andi, ti ringrazio per la testimonianza che mi permetterò di riportarla farla conoscere. Però se mi posso permettere ti consiglierei di sostituire il MAGNESIO CITRATO con il CLORURO DI MAGNESIO. Ti chiedo scusa, ma non è un consiglio personale, ma è quanto ha scoperto il professor Pierre Delbet nel 1915. ------continua------>
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 33 min
Franco Genre
Franco Genre Di lui si scrive: """Pierre Delbet: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbert la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbert poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbert per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico.

pagina 9/51------il caso aiuta e ci dà entusiasmo nel nostro lavoro
Il caso spesso aiuta a sistemare le cose nel modo opportuno, come accadde all'improvviso nelle circostanze che egli descrive in questi termini: "Ricordo con precisione come una delle date importanti della mia vita, il giorno, il momento in cui per la prima volta lo somministrai per bocca". Nel suo reparto all'ospedale Necher c'era un ferito grave che rifiutava le iniezioni. Così suggerì di somministrargli la soluzione per via orale. La sorvegliante e le due infermiere presenti sorrisero:
"perchè ridete?" domanda loro.
"Lo prendiamo tutte", risponde Madame Boivin, la sorvegliante.
"E perchè?"
"Ci dà entusiasmo nel nostro lavoro!".
"Ma che cosa vi ha dato l'idea di prenderlo?"
"Abbiamo notato che i malati ai quali veniva iniettato provavano una sorta di benessere. Allora abbiamo provato a berlo e ci ha prodotto lo stesso effetto!".
E' dovuta a questo caso fortuito l'estensione del metodo citofilattico.
Egli si mette a somministrarlo a tutti i feriti del proprio reparto. Ne assunse anch'egli e lo dà a tutto il suo entourage sia familiare sia professionale. Sono tutti unanimamente entusiasti della sensazione di euforia, di energia, di resistenza alla fatica che provavano prendendo quello che tutti chiamavano "la loro droga". La notizia si sparge in un lampo, e gli procura una ricca messe di fatti che non si aspettava e che gli ispirano nuove ricerche.
"Tutto ciò mi portò a studiare l'azione dei sali di magnesio sulla narcosi cloroformica, sulle avitaminosi, sull'anafilassi, sulla secrezione, sull'eliminazione e sulle proprietà della bile, sull'acidificazione dell'urina", così importante nel cancro.
------continua------>
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 32 min
Franco Genre
Franco Genre Mentre sulla forma scrive: """pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbert aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro.
Egli d'altra parte sottolinea che il CLORURO DI MAGNESIO non dev'essere considerato come tossico per la cellula neoplastica. In realtà "tutto quello che vive ha bisogno di magnesio, tanto le cellule neoplastiche quanto quelle sane". L'azione dei sali di magnesio, infatti, è citofilattica, vale a dire che essi aumentano la resistenza e l'attività delle cellule, ripristinando il buon funzionamento cellulare quando questo è compromesso da una qualsiasi patologia.
------continua------>
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 31 min
Franco Genre
Franco Genre pagina 18/51------mancanza ed apporto mancante
Li ritroviamo allo stato naturale in molti vegetali (frutta, verdura, cereali...) e in ogni tipo di complesso organico. Ma la coltivazione intensiva e la raffinazione eccessiva degli alimenti di base, come pane, farine, cereali, oli, sale ecc. hanno diminuito la percentuale e spesso hanno persino eliminato ogni traccia si questi sali, pur tanto necessari al nostro metabolismo. La loro assenza totale è incompatibile con la vita stessa e la loro carenza crea disturbi di vario tipo che scompaiono nel preciso momento in cui ci completa il corretto apporto alimentare quotidiano, o con le assunzioni quotidiane.
Nei nostri paesi civili la maggior parte della gente soffre di carenza magnesiaca quasi totale. Non stupiamoci dunque se l'assenza di questo indispensabile catalizzatore crea tanti danni.
Eppure il rimedio è semplice: bisognerebbe aggiungere sistematicamente CLORURO DI MAGNESIO o BELBIASE nella nostra alimentazione. Certo, il suo sapore sgradevole ci scoraggia dal farlo e ce lo fa considerare una medicina, benchè in realtà vada visto come ALIMENTO. Per tale ragione non ha alcuna controindicazione reale, a dispetto dei preconcetti.

pagina 18/51------anche per i bambini
Resterete sorpresi di vedrete i vostri figli abituarsi meglio di voi a questo trattamento: dopo le prime dosi, saranno loro stessi a chiedervi quando si sentiranno "£uno straccio".
Spiegate loro i vantaggi del trattamento: "Vedrai, ti sentirai meglio in pochissimo tempo e potrai andare fuori a giocare prestissimo", "se mandi giù questo non avrai bisogno di punture" )va benissimo con i piccoli che di norma seguono terapie antibiotiche) ecc.
Avvertiteli del gusto sgradevole, giocate con loro a chi di voi due farà la boccaccia più bella..... e promettete un cucchiaino di miele, per esempio, dopo l'assunzione: il cattivo sapore si attenuerà all'istante. Quando i vostri bambini avranno verificato i risultati, si comporteranno come molti altri: diventeranno "elogiatori" del prodotto con i piccoli amici e riceverete sicuramente qualche telefonata da genitori curiosi di sapere di cosa si tratta!

pagina 21/51------per i neonati
In base all'età, si somministra loro la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO con il contagocce, con un cucchiaino da caffè o con un cucchiaio da tavola, mantenendo gli stessi intervalli sopracitati.
NB Non esitate a diminuire le dosi in caso di disturbo intestinale prolungato, perchè non è quest'ultimo lo scopo perseguito. Anche se tale reazione è normale e spesso salutare all'inizio del trattamento, non è necessario mantenerla nel tempo: il fine principale è quello di nutrire le cellule per aumentare la loro resistenza all'infezione.

pagina 22/51------controindicazioni zero
Nè il professor Delbert, nè il dottor Neveu e tanto meno i loro successori hanno mai constatato intolleranza o reazioni negative al trattamento con la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO o con la DELBIASE, che, ricordiamo, devono essere considerati non come medicine, ma come un integratore alimentare. Come afferma il dottor Neveu, "LA PAURA DI CAUSARE UNA NEFRITE NON DEVE IMPEDIRE L'USO DEL CLORURO DI MAGNESIO. NON HO MAI RISCONTRATO CASI DEL GENERE FRA I NUMEROSISSIMI MALATI AI QUALI HO FATTO
SEGUIRE LA TERAPIA MAGNESIACA".
Anche nei casi di ipertensione non è mai stata riscontrata alcuna situazione di aggravamento.

pagina 45/51------conclusioni e per animali
Le precedenti indicazioni degli si terapeutici e preventivi del CLORURO DI MAGNESIO non si limitano a pochi casi citati. Esse tuttavia valgono come esempi - dalle patologie più gravi a quelle più benigne - per consentirvi di imparare a utilizzare questo meraviglioso alimento. SOPRATUTTO NON CREDETEMI SULLA PAROLA, SAREBBE UN GRAVE DANNO. FATENE ESPERIENZA PERSONALMENTE: QUESTA PARLERA' DA SE'.
????????? per animali ???????
D'altronde, sarebbe un peccato non menzionare le possibilità che offre il metodo citofilattico al CLORURO DI MAGNESIO nell'uso veterinario. Per maggiori dettagli, fate riferimento ala breve guida MEDECINES DOUCES POUR ANIMAUX, nella quale troverete esposto questo metodo, come anche altri di cure naturali che possono essere eventualmente associati.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/delbertclorurodimagnesio.pdf
------continua------>
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 30 min
Franco Genre
Franco Genre Mentre Lorenzo Acerra scrive: """"pagina 62
La vita, ogni forma di vita, è nata nel mare tanti milioni di anni fa. Il DNA di esseri viventi per conservarsi e moltiplicarsi ha deciso, nel salgemma marino cristallizzato, di costruire una macchina basata su un unico programma di fondo, "il mantenimento dei sani livelli di MAGNESIO nei vari androni della cellula".
Il nostro corpo è quella macchina
Abbiamo sempre bisogno, sopratutto nelle strutture di basi cellulari, di attingere al sale più prezioso di cui è prodigo l'oceano. Il nostro cordone ombellicare con l'oceano è solo apparentemente spezzato.
La salinità dell'interno della cellula dipende dal MAGNESIO, non solo perchè esso è guardiano dei canali ionici della cellula, ma anche perchè il passaggio diretto attraverso la pareti (che riguarda l'acqua ed in maniera notevolmente più ridotta altre sostanze) dipende dal contenuto di MAGNESIO della cellula, cioè da quell'esercito di "soldati semplici" che nella descrizione precedente poteva sembrare avere un ruolo marginale. E invece l'organismo umano è tutto un gioco di micro-processi osmotici ed è per questo che la supplementazione di CLORURO DI MAGNESIO in un organismo carente, spesso si traduce in un sostanziale ringiovanimento.
L'acquisizione di acqua e la ritenzione al livello giusto nella cellula è una questione di presenza di forze osmotiche, cioè di MAGNESIO. Il CLORURO DI MAGNESIO ha un rapporto particolare con l'acqua, tanto è vero che, potete vederlo con i vostri occhi, attirerà acqua dall'aria in breve tempo. Cambiando la situazione osmotica di una cellula, gli scienziati sono riusciti ad ottenere un afflusso corretto di acqua al suo interno e dunque un flusso rigenerativo in cellule precedentemente invecchiate. Alterazioni della situazione osmotica si verificano man mano che un organismo subisce un impoverimento di MAGNESIO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/magnesioclorlorenzoacerra.htm
e quindi l'ACIDO ASCORBICO, diventa ora la base della vita di questa pianta.
Ma sarà solo per il grano questo?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm
Il GERME è di TUTTI i semi vegetali al mondo, il quale contiene ciò che contiene lo SPERMA di TUTTI i maschi animali al mondo, nei quali: NASCE LA VITA.
Come potrebbe essere diversamente?
------continua------>
Gestire
Con il magnesio si superano meglio i periodi delicati della vita femminile
digilander.libero.it
Mi piace
· Rispondi · Rimuovi anteprima · 29 min
Franco Genre
Franco Genre Quindi è come dici tu Ave Andi, il MAGNESIO serve a TUTTE le persone, maschi compresi. Grazie. ciaooo Franco
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 28 min
Franco Genre
Franco Genre Ciao David Basolù, GRAZIE per la collaborazione. ciaooo Franco
Gestire
Mi piace
Mi piaceVedi altre reazioni
· Rispondi · 4 h
Meryj Blu
Meryj Blu Concordo..
Ma aggiungerei che per me che sono più di due anni che lo prendo ogni mattina..
No o più un mal di testa fastidioso..
Che prima avevo tutti i giorni..
1
Gestire
Mi piace
· Rispondi ·  2 h
Franco Genre
Franco Genre Ciao Meryj Blu, GRAZIE anche a te. Sono felice che ti sia liberata di questo debilitante mal di testa, che solo chi lo vive può capire. ciaooo Franco
Gestire
Mi piace
· Rispondi ·  12 h
Meryj Blu
Meryj Blu Si guarda è stato un calvario..
È andato avanti anni , ogni giorno.. prendevo dopo esami e visite, di cui anno riscontrato che c'era alcuni farmaci pesanti.. che io mi sono rifiutata di prendere..
Dopo oltre tutto mi anno ordinato eurotirox di cui già questa pastiglia mi faceva stare male.. un po' la volta lo eliminata e o cominciato a prendere magnesio e potassio..
Ora i esami sono perfetti e raramente o un mal di testa ( volontario, o perché salto il pasto o la pastiglia )
In quel senso sto bene..
E anche la pressione d'estate per un insieme di cose era ( lavoro, asistenza, lavoro e altro ) sempre basa..
Ora è normale
È un ottimo rimedio..
1
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 11 h
Patty Occhidibosco
Patty Occhidibosco Il Magnesio Supremo è la stessa cosa, oppure ci sono differenze? Grazie!
1
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 4 h
Franco Genre
Franco Genre Ciao Meryj Blu, GRAZIE anche a te per la conferma sull'uso del CLORURO DI MAGNESIO. ciaooo Franco
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 8 min
Franco Genre
Franco Genre Ciao Patty Occhidibosco, prurtroppo, come ci informa il professor Perre Delbet nei post sopra, la forma di MAGNESIO è importantissima. Ce lo comunica dopo molte prove sue con altri colleghi. Scusa se te lo riporto, poichè la tua domanda dice che la parte te la sei persa. """pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbert aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro. http://digilander.libero.it/.../delbertclorurodimagnesio.pdf ------continua------>
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 2 min
Franco Genre
Franco Genre ... quindi mia cara Patty Occhidibosco, mi permetto di consigliarti di ingoiare giornalmente come noi il CLORURO DI MAGNESIO. ciaooo Fraco
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 1 minuto
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/aveandimagnesio.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Sab 27 Gen 2018 - 11:01

Ciao, volevate disfarmi di me, vero? ebbene no, non vi dò questa soddisfazione per questa volta! mi dispiace non potervi più postare le mie pagine, ma facebook mi stà bloccando poichè quanto scrivo non piace al SISTEMA. Dato che al SISTEMA i nostri discorsi non piacciono per nulla e facebook purtroppo fà parte di questo SISTEMA, ecco che allora dopo un periodo di libertà durante il quale ho potuto postare le pagine di questo nostro sito ogni volta che le ho scritte, ora non potendolo più fare in quanto sono stato individuato e facebook, quando posto nel secondo gruppo questo nuovo post, mi blocca inesorabilmente, ecco che allora per darti modo di leggere una nuova pagina DI VERITA' le alterno SULLO STESSO link ogni tre giorni (un giorno si ed uno no). Questo perchè in web è GRANDE e facebook non ne è che una piccolissima parte, per fortuna nostra. Dato l'argomento sulla SALUTE che trattiamo, puoi capire il perchè del comportamento di facebook parte del SISTEMA, vero?
Sulle pagine anche la mia esperienza di 25 anni con la mia guarigione da un tumore al colon senza alcun PRODOTTO CHIMICO.
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Con la SCIENZA e le "PROVE SCIENTIFICHE" stiamo ingoiando a facciamo ingoiare ai nostri figli TANTISSIMI "PRODOTTI CHIMICI" e li facciamo vivere tra altri "PRODOTTI CHIMICI" e non solo ma glieli facciamo addirittura SPALMARE ADDOSSO in modo che i PORI li immettono nel sangue, ma saranno ancora capaci a svolgere il loro compito di CONTINUAZIONE DELLA NOSTRA SPECIE, LA VERA RAGIONE PER CUI SIAMO VENUTI AL MONDO?
Per la pagina odierna che viene sostituita dalla nuova ogni tre giorni, quindi stesso link da salvare. Questo:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/afissapagina.htm
Se non mi leggete più quì, sappiate che ogni giorno sarò sul NOSTRO FORUM (iscritti o no) a rispondere ad ogni vostra domanda:
http://acidoascorbico.globalfreeforum.com/index.php?sid=09fae3645b5ec4b937d4242bcb252f04

Mentre sul web abbiamo 2 (due) siti fatti ed aggiornati da me dove allego tutte queste pagine, quindi vi si trovano anche quelle di venti anni fà.

Per l'ACIDO ASCORBICO
http://acidoascorbico.altervista.org/
http://digilander.libero.it/genfraglo/index.html

Per il CLORURO DI MAGNESIO
http://clorurodimagnesio.altervista.org/index.html
http://digilander.libero.it/genfranco/index.html

La testimonianza di Antonella Piccinini conferma che ingoiare limoni aiuta anche la bellezza della pelle.
La pagina recita:
"Pelle più bella con acqua e limone
Consumare un il succo di un limone diluito in un po’ d’acqua a temperatura ambiente o tiepida, al mattino a stomaco vuoto ha molti benefici. Berlo appena svegli è l’ideale perché è il momento in cui l’apparato digestivo, il sistema immunitario e i reni sono più ricettivi. Questa bevanda è un toccasana per molti motivi: ha proprietà diuretiche, migliora la digestione, alcalinizza l’organismo, dà energia, rinfresca la bocca e rafforza il sistema immunitario. Ma non solo, è particolarmente indicata per combattere le imperfezioni della pelle dal momento che la vitamina C contenuta nel limone, essendo antiossidante, contribuisce a contrastare la formazione di rughe, macchie, acne e a ritardare l’invecchiamento cellulare a tutto vantaggio di una pelle dall’aspetto più giovane e sano, merito anche del fatto che questa bevanda è detossinante.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquacaldaelimoneb.htm

Anima Cuore e Mente

3 Bruno Green e altri 2
Commenti
Franco Genre
Franco Genre Ciao Bruno Green, GRAZIE per la collaborazione. ciaooo Franco
1
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 15 gennaio 2017  21:08
Antonella Piccinini
Antonella Piccinini
Moderatore del gruppo
Vero! Ottimo....lo faccio come detox 2gg al mese solo 2lt di acqua e succo di 6 limoni si buttano fuori impurità x la prima volte ma poi una pelle bellissima..e poi la mattina appena alzata il succo di 1 limone e un po di acqua a temperatura ambiente.
1
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 18 h
Franco Genre
Franco Genre Ciao Antonella Piccinini, GRAZIE per la tua testimonianza tanto ujtile per molte persone. Coninua così che vai bene. ciaooo Franco
Gestire
Mi piaceVedi altre reazioni
· Rispondi · 4 h
Antonella Piccinini
Antonella Piccinini
Moderatore del gruppo
Ho subito un intervento al piede 28 gg fa ...ho dimezzaro la terapia farmacologica..e OGNI giorno ho bevuto il succo di 7 limoni...tolto gesso oggi ..2 ferite stupende perfettamente cicatrizzate...uno spettacolo. La Vit.C è ottima per il collagene della pelle e rinforza TUTTI i tessuti connettivi degli organi interni del corpo.MA SOLO IL LIMONE! NO le arance!
Gestire
Mi piaceVedi altre reazioni
· Rispondi ·  3 h
Franco Genre
Scrivi una risposta...

Franco Genre
Franco Genre Ciao Antonella Piccinini, i frutti e le verdure non contengono SOLO l'ACIDO ASCORBICO, ma anche altri "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono la LORO e la NOSTRA VITA. Chi più di uno e meno dell'altro e viceversa, quindi si vede che il LIMONE ha più di quello che invece manca alle arance. ciaooo Franco
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 1 minuto
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/antonellapiccininilimoni.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Torna in alto Andare in basso
genfranco

avatar

Maschio Messaggi : 719
Punti : 6046
Data d'iscrizione : 07.11.09
Età : 77
Località : pinerolo

MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   Sab 27 Gen 2018 - 11:13

Ciao, volevate disfarmi di me, vero? ebbene no, non vi dò questa soddisfazione per questa volta! mi dispiace non potervi più postare le mie pagine, ma facebook mi stà bloccando poichè quanto scrivo non piace al SISTEMA. Dato che al SISTEMA i nostri discorsi non piacciono per nulla e facebook purtroppo fà parte di questo SISTEMA, ecco che allora dopo un periodo di libertà durante il quale ho potuto postare le pagine di questo nostro sito ogni volta che le ho scritte, ora non potendolo più fare in quanto sono stato individuato e facebook, quando posto nel secondo gruppo questo nuovo post, mi blocca inesorabilmente, ecco che allora per darti modo di leggere una nuova pagina DI VERITA' le alterno SULLO STESSO link ogni tre giorni (un giorno si ed uno no). Questo perchè in web è GRANDE e facebook non ne è che una piccolissima parte, per fortuna nostra. Dato l'argomento sulla SALUTE che trattiamo, puoi capire il perchè del comportamento di facebook parte del SISTEMA, vero?
Sulle pagine anche la mia esperienza di 25 anni con la mia guarigione da un tumore al colon senza alcun PRODOTTO CHIMICO.
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/pagineprecedenti.htm

Con la SCIENZA e le "PROVE SCIENTIFICHE" stiamo ingoiando a facciamo ingoiare ai nostri figli TANTISSIMI "PRODOTTI CHIMICI" e li facciamo vivere tra altri "PRODOTTI CHIMICI" e non solo ma glieli facciamo addirittura SPALMARE ADDOSSO in modo che i PORI li immettono nel sangue, ma saranno ancora capaci a svolgere il loro compito di CONTINUAZIONE DELLA NOSTRA SPECIE, LA VERA RAGIONE PER CUI SIAMO VENUTI AL MONDO?
Per la pagina odierna che viene sostituita dalla nuova ogni tre giorni, quindi stesso link da salvare. Questo:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/afissapagina.htm
Se non mi leggete più quì, sappiate che ogni giorno sarò sul NOSTRO FORUM (iscritti o no) a rispondere ad ogni vostra domanda:
http://acidoascorbico.globalfreeforum.com/index.php?sid=09fae3645b5ec4b937d4242bcb252f04

Mentre sul web abbiamo 2 (due) siti fatti ed aggiornati da me dove allego tutte queste pagine, quindi vi si trovano anche quelle di venti anni fà.

Per l'ACIDO ASCORBICO
http://acidoascorbico.altervista.org/
http://digilander.libero.it/genfraglo/index.html

Per il CLORURO DI MAGNESIO
http://clorurodimagnesio.altervista.org/index.html
http://digilander.libero.it/genfranco/index.html

Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/esame14.htm
La differenza fra le vitamine è un fatto fondamentale poichè le funzioni a cui sono dedicate sono sostanzialmente diverse.
Si distinguono per la loro solubilità: in acqua o in olio.
Queste diverse solubilità hanno una ragione ben precisa di essere.
Dato che il corpo umano è a base di acqua per il 70-90% a seconda dell'età, tutto ciò di cui è formato è naturalmente solubile in questo liquido per essere compatibile alla loro funzione.
Il corpo umano
Ma quanta acqua c’è nel nostro corpo?
L’acqua presente nell’essere umano mostra differenze notevoli secondo l’età, la costituzione, il tipo di alimentazione. Inoltre gli organi e i tessuti sono idratati in modo diverso uno dall’altro. Da giovani siamo decisamente più ricchi d’acqua, soprattutto nei tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi e sottocutanei. Crescendo il tenore d’acqua si riduce progressivamente da una media del 75% del bambino piccolo a circa il 50% nella terza età.
Del resto lo si vede bene: negli adulti e negli anziani la pelle si presenta più secca e meno elastica, i tessuti sono meno lisci e tesi, il segno di una pressione esercitata dal pollice sulla pelle rimane più visibile a lungo. L’età biologica della pelle di tutto l’organismo si determina facilmente dal suo stato di idratazione. Anche le ossa contengono acqua anche se in misura molto minore rispetto ai tessuti molli. Dal 40% al 50% della nostra acqua corporea è contenuta all’interno delle cellule e costituisce il cosidetto liquido intracellulare. Il 20% restante si trova negli interstizi tra le cellule: è il liquido extracellulare.
La distinzione è significativa anche perchè la composizione degli ioni disciolti è diversa. La differenza è data dall'abbondanza di potassio nell'ambiente intracelulare e di sodio in quello extracellulare. Il giusto equilibrio di questa pila naturale è indispensabile per la vita e per il corretto svolgimento delle funzioni metaboliche.
L'acqua è per sua natura un solvente. Essa ha la funzione di disciogliere e trasportare i principi nutritivi in tutte le cellule, di promuovere la digestione, di garantire la termoregolazione (mediante la sudorazione, anche impercettibile) di trasportare le scorie fuori del nostro organismo per mezzo degli organi emuntori ed secretori.
L'acqua svolge inoltre una certa funzione di ammortizzatore nei confronti degli organi più delicati quali l'occhio, l'orecchio interno ed il cervello. Probabilmente le funzioni vitali che abbiamo qui elencato non ne rappresentano nemmeno la totalità, per il fatto che alcune delle attività importantissime svolte dall'acqua siano ancora semi sconosciute: quella di fare da antenna e da trasmettitore di informazioni oppure quella dell'essere una specie di serbatoio di memoria o di pila capace di ricaricare le nostre energie vitali. Insomma, l'acqua che beviamo non ci disseta o ci rinfresca solamente, bensì svolge un grande numero di funzioni insostituibili e per alcuni versi ancora sconosciute.
La composizione dell'acqua
L'acqua è rappresentata dalla formula chimica H2O, composta cioè da due atomi di idrogeno e uno di ossigeno. Ma come ben sappiamo l'acqua dolce che troviamo sulla terra (pozzi, fiumi, sorgenti, laghi, ecc.) non è costituita solamente da molecole pure di questo genere per il fatto che in essa saranno disciolti innumerevoli sali minerali ma anche metalli pesanti, sostanze inquinanti in genere, idrocarburi, oltre a forme di vita come batteri e microorganismi.
Questo è dovuto al fatto che l'acqua durante il suo ciclo naturale viene a contatto con rocce, piante, animali, terreni inquinati, onde elettromagnetiche, sostanze radioattive ecc.
Nella ricerca dell'acqua pura si devono considerare tutti questi fattori tenendo presente che meno componenti indesiderati si trovano in essa, migliore sarà la qualità della stessa.
Analisi
Quindi per trovare un'acqua il più pura possibile sarebbe opportuno eseguire le seguenti analisi:
a) microbiologica, per determinare la presenza di batteri, virus e funghi;
b) organica per determinare la presenza di erbicidi, insetticidi, ecc. (derivanti in gran parte dall'agricoltura);
c) chimico fisica, per determinare le sostanze inorganiche ed i metalli pesanti;
d) radioattiva;
e) energetico-bioelettronica, per determinare la quantificazione energetica.
Generalizzando potremmo dire che tanto più bassi saranno i valori ottenuti tanto più alta sarà la qualità dell'acqua in esame. Bisogna precisare inoltre che l'acqua sana può essere solo quella naturale di sorgente e non quella trattata.
L'estrazione chimica o fisica di elementi inquinanti non purifica l'acqua in quanto le informazioni negative di quei componenti rimangono comunque memorizzate in essa.
Le acque trattate, inoltre, perdono la loro forza vitale originaria di sorgente, che è una delle componenti principali nella valutazione della qualità della stessa.
Il concetto di acqua come H2O pura è quindi un'illusione, data la molteplicità di sostanze microbiologiche o chimiche in essa contenute. Con ogni sorso d'acqua oltre agli atomi di idrogeno ed ossigeno immettiamo anche una pluralità di sostanze chimiche e minerali che soltanto in rari casi possono fungere da sostanze nutritive. Nella maggior parte dei casi tali elementi agiscono sull'organismo come stimoli che provocano delle reazioni, perciò quando le sostanze non possono venire decontaminate all'interno dell'organismo ed espulse possono insorgere patologie specifiche come la gotta, i calcoli renali,l'invecchiamento precoce, l'arteriosclerosi, le calcificazione articolari ecc.
Acqua, la principale componente del corpo umano
Già in precedenza dicevamo che il corpo umano è come "immerso" nell'acqua, dalla più piccola cellula all'organismo nella sua interezza.
Il corpo di una persona adulta la cui presenza in acqua si attesti attorno al 65% vorrà dire che ne sosterrà 40-50 litri, La percentuale più alta di acqua si ha nella blastocisti presente subito dopo la fecondazione (90% in acqua) poi nell'embrione (85%) ed a seguire nel neonato (dal 75% all'85%). In un quarantenne la percentuale d'acqua si attesta tra il 60 ed il 70%.
A causa della ridotta capacità di smistamento degli impulsi sensoriali diminuisce anche la sensazione della seta nell'età avanzata. Questo rischia di provocare una certa disidratazione in quanto l'attività cellulare rallenta a causa della carenza di apporto di acqua. Se il contenuto di acqua nella cellula scende sotto il 50% i processi vitali si paralizzano, spesso anche in modo irreversibile. Congiuntamente per l'insufficiente assunzione di acqua le sostanze tossiche vengono espulse solo parzialmente e sovente, in età avanzata, questo procura l'innalzamento della pressione degli zuccheri e del colesterolo nei vasi, rendendoli meno elastici.
E' facile allora intuire l'importanza dell'acqua sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo per un perfetto funzionamento e delle strutture organiche.
Tutti i sistemi organici sono in contatto con l'acqua:
-circolatorio
-urogenitale
-respiratorio
-digestivo
-nervoso
-sensoriale
Ognuno di di essi è a suo modo dipendente dall'acqua, ma anche il tessuto dipende da essa così come ogni singola cellula è acqua-dipendente.
I liquidi corporei più acquosi sono il liquido cerebrale ed il midollo osseo (al 99%), il plasma sanguigno (al 85%) ed il cervello (al 75%).
Altri dati interessanti di evidenziare sono: il latte materno con l'87%, i reni con l'83%, il cuore è del 79%.
Solamente questi valori ci dovrebbero convincere sull'importanza che ha sulla nostra salute un'acqua pura e libera da sostanze tossiche.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/colesteroloeacqua.htm
E' facile ora capire il perchè di quelle che si sciolgono SOLO nell'olio, quindi LIPOSOLUBILI.
E' altrettanto comprensibile che mentre le prime ne formano il corpo, le seconde servono per la produzione delle parti che non devono sciogliersi nell'acqua, come le UNGHIE, i DENTI, le OSSA ecc. oppure sono impiegate per la "RIPARAZIONE" di ciò che si scioglie nell'acqua.
La riprova della prima ipotesi è data dalla necessità riscontrata che per formare le OSSA e per la loro "RIPARAZIONE" (OSTEOPOROSI) di queste è necessaria la vitamina D.
Le vitamine oleose più importanti sono le
vitamina D
vitamina A
vitamina K2
vitamina E
omega 3
omega 6
omega 9
L'altra riprova della necessità di usare un "ALIMENTO ESSENZIALE" OLEOSO per la "RIPARAZIONE" è dato dal fatto che se nelle arterie, a causa della carenza di ACIDO ASCORBICO che è indispensabile per la produzione del COLLAGENE che le tiene insieme " Da un lato la TUNICA di tessuto connettivo comincia a disgregarsi perchè a causa della mancanza di ACIDO ASCORBICO non si producono più abbastanza molecole di COLLAGENE, dall'altra vengono a mancare le vitamine che fungono da materiale bioenergenico per le cellule che diventano così più piccole e meno numerose.
Tra le singole cellule si creano milioni di microlacerazioni. " come da video sotto che dice:
"Questo filmato riassume le nuove conoscenze sulle cause delle malattie cardiovascolari. La calcificazione delle ARTERIE che stà all'origine dell'INFARTO CARDIACO e dell'ICTUS APOPLETTICO è una forma embrionale di una malattia che una volta colpiva i marinai:
lo SCORBUTO.
Per meglio comprendere guardiamo l'interno di un'ARTERIA in sezione trasversale. Possiamo riconoscere due importanti strutture, da un lato un rivestimenti esterno definito TUNICA ESTERNA della PARETE ARTERIOSA costituita perlopiù da COLLAGENE e altro tessuto connettivo. Questa TUNICA è rivestita da uno strato di cellule che fà da barriera tra il flusso sanguigno e la PARETE DELL'ARTERIA. Questo strato è chiamato ENDOTELIO. Una carenza di vitamine, in particolare di ACIDO ASCORBICO, provoca due importanti cambiamenti nella struttura della PARETE ARTERIOSA.
Da un lato la TUNICA di tessuto connettivo comincia a disgregarsi perchè a causa della mancanza di ACIDO ASCORBICO non si producono più abbastanza molecole di COLLAGENE,
"Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata.
.
E’ durante la fase REM del sonno che il corpo trasforma le sostanze nutrizionali in nuovi tessuti.
Per compiere questa funzione gli necessita una rilevante disponibilità di energia.
La conversione del collagene ha il compito di riparare tessuti epidermici, tendini, cartilagine ed organi vitali e di rafforzare il comparto muscolare ed osseo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/collagenebase.htm
dall'altra vengono a mancare le vitamine che fungono da materiale bioenergenico per le cellule che diventano così più piccole e meno numerose.
Tra le singole cellule si creano milioni di microlacerazioni. Gli esseri umani, in caso di assenza TOTALE di ACIDO ASCORBICO in 4-6 mesi sono soggetti ad una rottura della PARETE ARTERIOSA ed alla fuoruscita di sangue dalle ARTERIE.
Ecco che possiamo capire il motivo della morte di tanti marinai nei secoli passati. Dopo 4-6 mesi di ALIMENTAZIONE priva di ACIDO ASCORBICO morivano letteralmente dissanguati. In questa sequenza di immagini mostriamo quanto il processo di calcificazione delle ARTERIE sia simile alle parti che canalizzano l'insorgere dello SCORBUTO.
Ecco che allora, nel caso specifico di queste arterie, con l'AUTOGUARIGIONE ovviando al pericolo della malattia lo "SCORBUTO" e quindi della morte in caso di lacerazioni maggiori con la conseguente perdita di sangue, giungendo all'INFARTO o ICTUS, si preoccupa di evitare questo producendo questo COLESTEROLO (è un grasso altrimenti si scioglierebbe nell'acqua) usandolo per la "RIPARAZIONE" cercando di chiudere queste milioni di microlacerazioni arrivando a formare quelle pericolosissime PLACCHE se persiste la carenza di ACIDO ASCORBICO e di conseguenza di COLLAGENE.
Questo COLESTEROLO se lo AUTOPRODUCE dal fegato che di norma ne produce per minimo il 70%, ma può arrivare al 100% in caso di mancanza dai CIBI e lo usa per:
"ossia in diversi anni, il corpo ha il tempo di reagire, il FEGATO produce più sostanze per la "RIPARAZIONE" come le LIPOPROTEINE raffigurate quì in giallo, piccole particelle destinate al trasporto dei LIPIDI nel sangue.
Queste LIPOPROTEINE penetrano fra le cellule della PARETE ARTERIOSA e tentano di ripararla (in sostituzione del COLLAGENE mancante data la CARENZA di ACIDO ASCORBICO).
Con l'avanzare di questo processo, si accumulano sempre più LIPIDI ed altre sostanze riparatrici ed infine si formano i temuti depositi:
LE PLACCHE.
Se queste PLACCHE si formano nei vasi coronarici le coronarie infine si occludono totalmente e sopraggiunge l'INFARTO CARDIACO.
Nelle ARTERIE che forniscono il sangue al cervello, tali depositi conducono all'ICTUS APOPLETTICO."
https://www.youtube.com/watch?v=L6YgnaZF4cw
la vitamina D è OLEOSA e serve al corpo anche e sopratutto per la "RIPARAZIONE" di questo. Sì perchè il nostro corpo è per il 70-90% di acqua a seconda dell'età,
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/colesteroloeacqua.htm
quindi tutto ciò che si scioglie nell'acqua non può essere usato per questo scopo, appunto perchè si scioglie.  Ecco che allora il nostro corpo ha bisogno di "ALIMENTI ESSENZIALI" OLEOSI per la MANUTENZIONE dell'individuo.
Ciao, tieni conto che il nostro corpo è fatto per il 70-90% di acqua, quindi Madre Natura avendo la necessità di farlo AUTOGUARIRE, (la dimostrazione pratica l'abbiamo sotto gli occhi ogni giorno notando la salute di TUTTI gli esseri viventi intorno a noi) quindi per farne fare la MANUTENZIONE AUTONOMAMENTE, ha dovuto ricorrere all'uso di un qualcosa di diverso dell'acqua con cui è fatto, perchè tutto ciò che si scioglie nell'acqua non avrebbe potuto essere usato allo scopo, appunto perchè si sarebbe sciolto, lo capisci vero? Ebbene, non potendo usare nè acciaio, nè altro prodotto che usiamo noi con le nostre invenzioni, lei ha usato il GRASSO o l'OLIO. Ecco che allora ha avuto la necessità di questo GRASSO o OLIO quindi ha ritenuto indispensabile la necessità di "ALIMENTI ESSENZIALI" OLEOSI per questo scopo, come la vitamina D, la vitamina A, la vitamina E, la vitamina K2, gli omega 3 - 6 - 9 ecc., quindi con funzioni diverse, data la complessità del corpo, che sono usati TUTTI per ma MANUTENZIONE. Fra queste vitamine OLEOSE, la vitamina D che ne è la più importante, tanto importante che ha ritenuto di AUTOPRODURSELA. Lo dimostra il fatto che come base di questa AUTOPRODUZIONE usa il COLESTEROLO, uno steroide già AUTOPRODOTTO dal fegato, il quale usufruendo dei raggi UV del SOLE viene trasmutato in questa vitamina D "ESSENZIALE". Altro segno tangibile di "ESSENZIALITA'" di questa vitamina D è data dal fatto che mentre per le altre deve aspettare che gliele si diano con i cibi, rischiando a volte anche la carenza, questa deve avere la certezza di non correre questo rischio. Ed è proprio questo la determinazione che il nostro corpo ne ha talmente bisogno giornalmente che deve averla a disposizione il più facilmente possibile, e dato che Madre Natura e la EVOLUZIONE non hanno lasciato nulla e NON FANNO NULLA PER CASO, sapendo di questa priorità hanno ritenuto opportuno di usare ciò che con certezza è già a disposizione ogni giorno, il COLESTEROLO, uno steroide AUTOPRODOTTO dal fegato ed i raggi UV del SOLE che è RARO che non vi sia per giorni interi.  Madre Natura e la EVOLUZIONE però non hanno pensato che l'uomo si chiudesse in quattro mura privandolo così della fonte più importante di produzione: i RAGGI UV. Un altro fatto che determina questa importanza vitale è il suo impiego per la formazione delle ossa con la fissazione del CALCIO a quello scheletro che è il sostegno della vita animale. Di questo anche la medicina ufficiale ne ammette la importanza, e la riprova è data dal fatto che quando una persona è riscontrata OSTEOPOROTICA, consigliano di ingoiarla nelle varie forme e dosi da loro fissate. Altro fatto dell' "ESSENZIALITA'" di questa vitamina D è il fatto che:
"Le forme attive della vitamina D(vitamine D3 e D2) in realtà non sono affatto vitamine, ma piuttosto potenti ormoni. L'erronea etichetta di vitamina fu assegnata al momento della scoperta, negli anni Venti, perchè si pensò, a torto, che questa sostanza si ricavasse solo dagli alimenti.
Invece, la vitamina D3 viene prodotta negli animali quando la luce UV ne colpisce la pelle o il pelo. Il processo che avviene negli animali è dovuto al fatto che la luce UV catalizzi la conversione di una forma di colesterolo (7-deidracolesterolo) in vitamina D3.Nell'uomo succede sopra e sotto la superficie della pelle, mentre gli animali producono la vitamina D3 sul pelo o sulle piume, e poi la ingeriscono quando si "lavano" leccandosi."
http://acidoascorbico.globalfreeforum.com/viewtopic.php?f=1&t=1953&sid=0f3896c7a068789512ee98474fa03fca

Quindi è ovvio che l'ingoiare quanto il tuo corpo non si AUTOPRODUCE, non potrà che ottenerne dei giovamenti, quali? è da provare data la mancanza di esperienze.
Franca ne ingoia 60 gocce, mentre il sottoscritto ne ingoio 40, della Dibase 10000 UI gocce, pari a 10000 UI giornalieri data la mia riscontrata CARENZA dall'esame del 21 gennaio 2014.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadluciano.htm
ecco perchè gli animali domestici si "LAVANO" sovente ma che è una errata interpretazione tutta umana. L'altra riprova è data dal fatto che negli uccelli questa vitamina D che sicuramente è prodotta sulle piume, in quanto chi ha avuto in casa un uccello ha riscontrato che l'acqua che gli si versa sulle piume, diventa una pallina e rotola in terra senza bagnare le piume, ma ha anche notato che si puliscono le piume sovente. Certo la vitamina D è OLEOSA ed IMPORTANTISSIMA per TUTTI GLI ANIMALI in qualsiasi modo sia fatta produrre dal SOLE. MA OGNI GIORNO e non una volta alla settimana o ogni mese o ogni sei mesi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadacquaolio.htm

ciaooo Genfranco.
.
.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio   

Torna in alto Andare in basso
 
l'acido ascorbico ed il cloruro di magnesio
Torna in alto 
Pagina 22 di 25Vai alla pagina : Precedente  1 ... 12 ... 21, 22, 23, 24, 25  Seguente
 Argomenti simili
-
» Magnesio ❖ Vulvodinia.info
» provate il MAGNESIO
» Additivi, conservanti e compagnia bella ❖ Vulvodinia.info
» Come lavarsi e con cosa (no detergente, no acido borico, no lavande) ❖ Vulvodinia.info
» Inositolo e Acido folico: Qual è l'integratore migliore? Chirofol? ❖ Vulvodinia.info

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di Salute Naturale :: Rimedi Naturali per mantenersi in buona salute :: Integratori alimentari, supplementazione e loro proprietà-
Andare verso: