Forum di Salute Naturale

Benvenuti nel forum di incontro per appassionati di salute naturale: Integratori alimentari, argento colloidale, tecniche di benessere e buona salute. Iscriviti per interagire con il forum
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Q10

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Smith
Admin
Admin
avatar

Maschile Messaggi : 3816
Punti : 9431
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 44
Località : Zion

MessaggioTitolo: Q10   Lun 2 Nov 2009 - 16:53

Copyright by THEA 2007


Il coenzima Q10 appartiene al gruppo degli ubichinoni, fu scoperto nel 1957 da Crane nei mitocondri di cuore di bue. Funge da trasportatore di idrogeno nelle catene di ossidoriduzione a livello mitocondriale ed è quindi importante per la produzione di energia; è un antiossidante e ha funzione protettiva contro i radicali liberi. Agisce contro i perossidi che attaccano il collagene e l'elastina e quindi è efficace contro la perdita di elasticità e la formazione di rughe. In alcune ricerche il Q10 ha aumentato la sopravvivenza in caso di cancro. Come la vitamina E, il CoQ10 è liposolubile. È perfettamente tollerato e non sono stati mai descritti casi di intolleranza o di intossicazione. SI trova nella carne, pesce, negli oli vegetali, nel germe di grano, nella soia. Attualmente viene impiegato nelle patologie cardiovascolari, nella distrofia muscolare, nell' angina pectoris.
La scoperta delle principali funzioni del Q10 fruttò a P. Mitchell il premio Nobel per la medicina nel 1978. Nelle cellule si trova nei mitocondri e nella parte più interna delle membrane, mentre in natura è contenuto nella carne, nel pesce, nei cereali, nella soia, nelle noci, nei vegetali (i vegetariani hanno un livello ematico di Q10 mediamente più alto). Il Q10 è sintetizzato dal nostro organismo, ma la sua produzione diminuisce con l'età. Il fabbisogno giornaliero si stima essere di 5 mg, mentre l'integrazione consigliata per chi supera i 35-40 anni è di 50 mg al giorno. Poiché HMG-CoA riduttasi che interviene nella sintesi del colesterolo interviene anche nella sintesi del Q10, chi è sottoposto a cure per ridurre la colesterolemia (statine) può avere una riduzione dei valori di coenzima.
L'integrazione - Il Q10 è un coenzima, cioè come dice il nome partecipa a diversi processi, a differenza degli enzimi che sono specifici per una determinata reazione. La proprietà degli enzimi e dei coenzimi è di partecipare come spettatori alla reazione chimica che rendono possibile (una specie di giudici che con il loro operato danno il via alla reazione): senza di loro non ha luogo, ma non vengono trasformati dalla reazione stessa. In teoria quindi piccole quantità possono essere reimpiegate per produrre reazioni che coinvolgono notevoli quantità di reagenti. In pratica esiste ovviamente una piccola "perdita". Se questa perdita non viene compensata con l'alimentazione e con la sintesi organica di nuovo Q10 ci possono essere problemi nel coprire quelle funzioni che sono tipicamente assicurate dal coenzima.
Le prestazioni - Occorre sottolineare una volta per tutte che abbuffarsi di Q10 non migliora le prestazioni, poiché le reazioni a cui partecipa necessitano di decine di altre sostanze (che sono quelle poi effettivamente trasformate e che portano alla disponibilità di energia). Basta solo assicurarsi che non manchi, per evitare un calo delle prestazioni. Pertanto dopo i 35 anni può essere sensata un'integrazione di 50 mg al giorno.

_________________
“male, molto male signor Anderson”
Tornare in alto Andare in basso
 
Q10
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di Salute Naturale :: Rimedi Naturali per mantenersi in buona salute :: Integratori alimentari, supplementazione e loro proprietà-
Andare verso: