Forum di Salute Naturale

Benvenuti nel forum di incontro per appassionati di salute naturale: Integratori alimentari, argento colloidale, tecniche di benessere e buona salute. Iscriviti per interagire con il forum
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Palmetto seghettato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Smith
Admin
Admin
avatar

Maschile Messaggi : 3816
Punti : 9548
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 44
Località : Zion

MessaggioTitolo: Palmetto seghettato   Lun 2 Nov 2009 - 16:52

Copyright by THEA 2007


Sono molti i ciclisti che ci seguono e molti sono i runner che abbinano alla corsa la bicicletta per minimizzare il rischio di infortuni o di recidive di infortuni. Notoriamente la bicicletta è considerata uno sport molto meno traumatico della corsa e ciò è vero.
Andando avanti con l'età però si scopre sorprendentemente che l'asserto precedente non è poi una verità assoluta; le statistiche infatti dicono che esistono praticamente pochissimi ciclisti professionisti che hanno dovuto interrompere la loro attività a causa di infortuni (quasi sempre rovinose cadute), mentre sono molti i top runner che hanno vista stroncata una carriera da microfratture, dolori ai tendini ecc. Se si esaminano le statistiche degli over 50, si scopre invece che la bicicletta non è poi così tanto favorita. Infatti non pochi sono i ciclisti amatori over 50 che hanno dovuto smettere per: dolori alla schiena, dolori alla cervicale, dolori al ginocchio. Molti sono coloro che smettono in seguito a traumi da caduta; infatti con l'età i riflessi sono rallentati e una caduta che in un giovane atleta ben allenato non causa conseguenze in un ciclista attempato, poco reattivo e in sovrappeso può avere conseguenze disastrose.
Il runner over 50 spesso è invece inossidabile: probabilmente la scrematura che si è avuta fra i 40 e i 50 anni ha portato a quest'ultima età solo i runner più resistenti, una specie di selezione naturale.
Nei ciclisti over 50 esiste poi un problema non indifferente, quello della prostatite da ciclismo, sottolineato da diverse ricerche. L'ipertrofia prostatica è un problema che colpisce tutta la popolazione maschile; in genere si consiglia l'attività fisica, ma spesso si trascura di dire che il ciclismo è controindicato. La controindicazione nasce proprio dalla pratica amatoriale. A livello professionistico non si hanno riscontri di danni alla prostata. Si pensa che ciò sia dovuto alla giovane età, all'allenamento corretto, all'assenza di sovrappeso e all'impiego di mezzi adeguati.
Nel ciclista amatore (o nel runner che si dedica alla bicicletta) l'età è un fattore aggravante. Se molti ciclisti sanno che esistono appositi sellini, molti sportivi usano invece mezzi decisamente poco protetti. Il sovrappeso è poi un fattore decisivo, sottovalutato da chi pensa di dedicarsi alla bici anziché alla corsa proprio perché ha chili di troppo (lo ripeto, per chi è in netto sovrappeso lo sport migliore è il fitwalking, magari in salita).
La prevenzione – L'ipertrofia prostatica è una patologia in cui la fitoterapia gioca un ruolo essenziale. Infatti il palmetto seghettato (Serenoa repens) è la base di alcuni dei farmaci (Permixon e Remigeron) più usati per la cura dell'ipertrofia prostatica. Il suo principio attivo consente di inibire la 5-alfa-reduttasi, enzima implicato nella trasformazione del testosterone in diidrotestosterone (responsabile appunto dell'ipertrofia nonché della calvizie maschile). L'attività degli estratti di palmetto seghettato risulta molto dipendente dal procedimento di estrazione con solventi organici. Per cui chi vuole usare integratori a base di palmetto seghettato deve accertarsi della qualità; l'alternativa è ripiegare su prodotti farmaceutici. La posologia consigliata è di 300-600 mg al giorno.

_________________
“male, molto male signor Anderson”
Tornare in alto Andare in basso
 
Palmetto seghettato
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di Salute Naturale :: Rimedi Naturali per mantenersi in buona salute :: Integratori alimentari, supplementazione e loro proprietà-
Andare verso: