Forum di Salute Naturale

Benvenuti nel forum di incontro per appassionati di salute naturale: Integratori alimentari, argento colloidale, tecniche di benessere e buona salute. Iscriviti per interagire con il forum
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Osteoporosi: prevenirla con la vitamina K

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Smith
Admin
Admin
avatar

Maschile Messaggi : 3816
Punti : 9480
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 44
Località : Zion

MessaggioTitolo: Osteoporosi: prevenirla con la vitamina K   Ven 30 Ott 2009 - 10:52

Sono sempre più numerosi gli studi che indicano la vitamina K come un fattore molto importante per fissare il calcio nelle ossa. Per decenni siamo stati letteralmente ingannati dalla propaganda della medicina e della dietetica ufficiale, che ha proposto il calcio come la sola panacea per le nostre ossa e per la prevenzione dell’osteoporosi. Una vera bufala, servita solo per vendere latte e derivati e pastiglie di calcio. Nessuno è mai guarito seguendo queste indicazioni.

Il nostro organismo è un sistema molto complesso. Il mantenimento di una sana struttura ossea è anch’esso un fatto complesso. Ridurre il tutto a “consuma calcio che fa bene per le ossa” è la solita formula spicciola e riduttiva di molta della nostra medicina ufficiale. E’ un po’ come credere che l’anemia da “carenza di ferro” sia davvero solo una mera questione di mancanza di ferro.
No, le cose non funzionano in questo modo. Per avere delle ossa sane bisogna tenere in considerazione molti fattori (attività fisica, alimentazione, costituzione, individuale, esposizione al sole, stress, patologie croniche, ecc.). Per quanto riguarda i nutrienti, il calcio è solo uno dei tanti. Le donne del ricco e pasciuto mondo occidentale consumano molto più calcio di quelle asiatiche e africane, ma rispetto a queste hanno molta più osteoporosi! Il problema, quindi, non è quello di ingozzarsi di calcio, perché già lo facciamo. Altri fattori devono essere considerati, come le proteine (sì le ossa sono fatte di proteine!), vitamine, boro, magnesio e vari minerali traccia.
La vitamina K è uno di questi fattori importanti per la salute delle ossa. Grazie a questa vitamina, l’osteocalcina lega gli ioni calcio e promuove la normale calcificazione delle ossa. In natura si trova in due forme:

  • K1 (fitomenadione): è presente negli alimenti. Ne sono ricchi: il tuorlo d’uovo, il burro, il fegato e i reni di bue, la carne di maiale, i cereali, le verdure a foglia verde scura, come gli spinaci, e la famiglia dei “cavoli”.
  • K2 (menachinone): si trova nei prodotti fermentati e in ridotte quantità, anche nella carne frollata, nelle uova e nei formaggi. La nostra flora, quando sana ed in equilibrio, soddisfa il 50% della richiesta di Vit K del nostro organismo. Anche l’assunzione regolare di un buon fermento lattico può aiutare. Recentemente un tipo particolare di menachinone (MK-7) è stato individuato nel “Natto”, un prodotto a base di soia fermentata, tipico della dieta giapponese. Alcuni studi hanno mostrato che il consumo di Natto riduce la perdita di ossa dell’80%. Attenzione, però, sto parlando di soia fermentata, l’unico sano e storicamente coerente metodo di consumare la soia. Tutte gli altri prodotti a base di soia che hanno in questi decenni invaso il nostro mercato, come latte, pane, biscotti, yogurt, gelati, spezzatini, ecc. sono da bandire perché non salubri. Altri alimenti a base di soia fermentata sono ad esempio: miso, salsa di soia, tofu (purtroppo molto di quello in commercio non è fermentato).

Infine, non dimentichiamoci che la presenza di grasso negli alimenti, e nell’alimentazione in generale, facilita l’assorbimento della vitamina K. Una dieta a base di cibi "magri" e "scremati", molto in voga al giorno d'oggi, è il miglior modo per farsi venire l'osteoporosi. Infine anche i farmaci contano. Ad esempio, trattamenti con antibiotici e antidolorifici che contengono salicilati, possono determinare un aumentato fabbisogno di questa vitamina o danneggiare la flora intestinale.

Scritto da Dr Francesco Perugini Billi

_________________
“male, molto male signor Anderson”
Tornare in alto Andare in basso
 
Osteoporosi: prevenirla con la vitamina K
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Topinambur: inulina, vitamina H ❖ Vulvodinia.info
» Acido alfa lipoico (vitamina N o acido tiottico) ❖ Vulvodinia.info
» seccheza postmenopausale
» Dr.ssa Nicoletta Spano, ostetrica - Milano • VULVODINIA.INFO
» La sindrome fibromialgica • VULVODINIA.INFO

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di Salute Naturale :: Rimedi Naturali per mantenersi in buona salute :: Disturbi e patologie in genere-
Andare verso: