Forum di Salute Naturale

Benvenuti nel forum di incontro per appassionati di salute naturale: Integratori alimentari, argento colloidale, tecniche di benessere e buona salute. Iscriviti per interagire con il forum
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3142
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   Dom 27 Feb 2011 - 1:31

Tutto quello che scrivo in questo post è dato da informazioni, (approfondirò appena le ritrovo, quelle da siti medici specialistici)
che ho raccolto sul web, ho il diabete tipo1 e ho qualche attenzione per queste informazioni...

Il pancreas è una ghiandola alla base del metabolismo umano, un problema al pancreas genera problemi anche gravi

è la ghiandola che produce i succhi più alcalini del corpo, che entrano nella digestione, e tutta l'attività del pancreas entra, basilarmente, nella salute (e non è poco).

Ho alla mia attenzione alcune risorse e composizioni naturali, di erbe, per il pancreas, pubblicate su siti inglesi o Usa,

ecco un link (ma questa composizione si trova indicata anche altrove)
http://acidalkalinediet.com/forum/viewtopic.php?t=1704&postdays=0&postorder=asc&highlight=diabetes&start=0

si propone una composizione di erbe, così composte:

1 parte Uva ursi (uva ursina) Arctostaphylos uva ursi
1 parte Goldenseal (Hydrastis canadensis): erba difficile a trovare in italia, anzi finora non l'ho mai trovata,
ma quindi si può ordinare da qualsiasi sito estero per esempio da our4corners o mountainroseherbs (americani) o starwestbotanicals per risparmiare altrimenti da indigoherbs (inglese) dove però 100g sono già 30euro...: in Europa il Goldenseal è MOLTO caro
1 parte elecampane (Inula helenium)*
2 parti dandelion root (radice di dente di leone)
2 parti cedar berries
(bacche di cedro, difficili da trovare sia in italia che all'estero*)
1 parte fennel (finocchio)
1 parte ginger (zenzero)
1 parte Cinnamon (cannella)


Grind and mix with your Greens or Lemons drink or brew as a tea (Ok to add to the Blood Tea). Drink three times a day after meals.
(macinare e mischiare con i propri estratti verdi o bevanda con limone o preparare come un tè. Bere 3 volte al giorno dopo i pasti)

*(potete procurale da mountainroseherbs (dove le prenderò io a breve), che indico non per pubblicità ma perchè ci si chiederà una reperibilità delle sostanze indicate... :
ha tutte le erbe proposte, e non hanno alcun trattamento irradiante, con ozono, con solfiti, gas o altri trattamenti chimici, raccolte e cresciute in natura quando non certificate organicamente
potete leggere qui:http://www.mountainroseherbs.com/bulkherb/u.html
il che mi sembra non solo promettente ma anche assicurante della qualità...
ancora non ho comprato da questo sito ma se trovate di meglio sono sicuro che questo non è per nulla da scartare)

altro sito che parla di pancreas ed erbe utili

PANCREAS PANACEA,
http://healingtools.tripod.com/pancpana.html

tradotto e link tinyurl: http://tinyurl.com/5vpygca

si parla anche del Cayenne (Capsicum annuum) ce l'hanno anche da mountainroseherbs

in grado di risolvere il muco, che spesso circonda le cellule danneggiandone la funzione
(e questo è importante da notare per il pancreas...)

devo dire che finora ne ho solo letto, ma sto programmando di comprare , a giorni, i costituenti singoli

al sito precedente si parla degli effetti utili di diverse erbe, alcune di cui al primo link e di altre, come la radice di liquirizia
e anche dello zolfo

-Olmo rosso-corteccia (sconosciuto nella tradizione erboristica europea, ma è usato anche per cicatrici esterne come anche interne) ha un'azione benefica contro il muco (si ritiene, anche, che il diabete sia generato dalle cellue danneggiate o limitate nella funzione a causa del muco),
l'olmo rosso permette anche di nutrire un organismo molto malato
(ai siti sopra si trova)
si prepara bollendo 2 cucchiai di olmo rosso in polvere, io metto l'acqua bollente sopra e mescolo, diventa una specie di farinata quasi gelatinosa,
si consiglia di bere molta acqua

- l' Olio di Cumino Nero ha (mi sovvengono ricerche da cliniche usa oltre a link specialistici che per ora non trovo) anche un buon effetto curativo per il pancreas
io lo compro da makana (sito tedesco) è un pò caro, basilarmente, ma non tanto quanto in Italia dove 100ml a partire da 16 euro (mezzo litro makana organico costa 35 euro, ma ne basta mezzo cucchiaino a pasto in quanto alcuni lo prescrivono in gocce)
hanno sia la forma organica che quella non organica (comunque di buona qualità)

http://www.makana-shop.de/juergen993-s162h160-Organic-oils.html?


Ultima modifica di Dezeb il Dom 27 Feb 2011 - 8:54, modificato 6 volte
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3142
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   Dom 27 Feb 2011 - 1:35

inoltre per il diabete si consiglia, da sempre, il sapore Amaro,
in ayurveda indicano, INOLTRE, i sapori Piccante (come il pepe rosso) e Astringente (tè verde titolato in catechine, le quali hanno un effetto ottimo per il pancreas)
se poi si mischiano e si bilanciano secondo la persona, l'effetto è migliore...
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3142
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   Dom 27 Feb 2011 - 11:42

una nota riguardo al Golden Seal (Hydrastis canadensis):
http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.botanical.com/botanical/mgmh/g/golsea27.html&ei=VxpqTeCgFcHVsgbwqaT4DA&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=1&ved=0CB0Q7gEwAA&prev=/search%3Fq%3Dhttp://botanical.com/botanical/mgmh/g/golsea27.html%26hl%3Dit%26sa%3DG%26biw%3D1372%26bih%3D705%26prmd%3Divns

è una pianta che cresce allo stato selvatico, difficile la sua coltivazione, da qui l'alto prezzo...
è detta anche curcuma selvatica ed è usata anche come colorante per il giallo,
in grandi quantità è molto velenosa, si usa in dosi minime (4grammi al giorno)
Tornare in alto Andare in basso
Giorgias



Femminile Messaggi : 33
Punti : 2467
Data d'iscrizione : 09.03.11
Età : 48
Località : pescara

MessaggioTitolo: Re: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   Mer 9 Mar 2011 - 17:52

Salve ,interessante la curcumina ,ho letto di studi recenti che se associata agli omega 3 aiuta a combattere il cancro al pancreas .
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3142
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   Mer 9 Mar 2011 - 18:53

Ciao, la curcuma è un'erba di ampio uso in ayurveda, ha un'azione antiossidante oltre a pulire da tossine nel sistema digestivo,
io ne consumo oltre un cucchiaino in polvere al giorno, ovviamente organica e di buona qualità, bisogna evitare se per fini curativi, quella da supermercato: lì si trovano erbe trattate con solfiti o altri composti chimici, di naturale hanno solo tracce e non sono efficaci quanto quelle dichiarate in siti che sottoscrivono l'organicità delle loro erbe

per esempio pukka herbs o mountainroseherbs...

inoltre per il diabete una patologia importante del pancreas esistono in ayurveda delle composizioni di spezie che hanno la caratteristica di riscaldare e stimolare la costituzione (detta dosha in ayurveda) KAPHA,
http://www.paramarta.it/ayurveda/kapha.htm
il pancreas è un organo centrale nella costituzione KAPHA, che è legata alla stabilità e coesione e anche alla lentezza (aspetto complementare e tendente in senso negativo): gli enzimi pancreatici sono in grado di sciogliere e fare assimilare al corpo il cibo...!

la medicina ayurvedica ha delle teorie e dei rimedi che di tanto in tanto vengono confermati e trovati lentamente con le ricerche della nostra medicina...

KAPHA è composto dagli elementi acqua e terra ha il metabolismoa in rallentamento specialmente quando il tempo è verso il freddo e anche quando si mangiano alimenti con caratteristiche fredde acquose e non riscaldanti, in questo caso il KAPHA aumenta e necessita di essere stimolato,
il sapore dolce in ayurveda è individuato dalla composizione di acqua e terra e quindi aumenta il KAPHA cioè lo peggiora rispetto alle altre due costituzioni (tutte e tre devono essere quanto più possibilmente in equilibrio)
il KAPHA si scioglie in primavera e allora l'accumulo di grasso o di tossine va aiutato nell'eliminazione con erbe disintossicanti, buono l'orzo in polvere (naturale ed organico) o composizioni di erbe tra cui il

il CUMINO (diversa dal Cumino nero di cui sopra) ma la spezia Cuminum cyminum aiuta anche il metabolismo nel diabete, che ripeto è un peggioramento (cioè aumento rispetto agli altri due dosha: PITTA e VATA) del dosha KAPHA

della ditta kamadhenuayurveda si trova (anche su ebay, dove mi fornisco) una composizione di spezie:

Cumino
Curcuma
Pepe nero
Finocchio
Cannella (altra spezia importante per il diabete)
Zenzero (ha la proprietà piccante di cui sopra)

utile per il dosha KAPHA, per chi ha il diabete quindi
Tornare in alto Andare in basso
Giorgias



Femminile Messaggi : 33
Punti : 2467
Data d'iscrizione : 09.03.11
Età : 48
Località : pescara

MessaggioTitolo: Re: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   Mer 9 Mar 2011 - 19:18

ciao Dezeb ,leggo che sei molto informato ,complimenti e grazie .
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3142
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   Mer 9 Mar 2011 - 20:59

Giorgias grazie a te per la considerazione, e benvenuta.
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3142
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   Gio 5 Mag 2011 - 16:45

ho comprato il GoldenSeal (Hydrastis Canadensis) dal sito sharpweblabs (che si trova in Florida)
esattamente la tintura alcolica, questo prodotto:

http://www.sharpweblabs.com/shop/goldenseal-root-drops-free-p-1832.html

ebbene, devo dire che ne ho notato le proprietà:
facilita, migliora, ottimizza la digestione,
inoltre ha proprietà antibiotiche e antivirali, notevoli, anche per alcuni animali domestici
(lo sto dando, 1 goccia in poca acqua, anche al mio gatto, che ha la gengivite ed è un pò malato... e sta migliorando)
si deve assumere in poca quantità, io prendo 10gocce dell'estratto x 3 al giorno, e non più di 2 settimane al mese,
dato che la berberina, alcaloide presente, si accumula...

il Goldenseal è una pianta che cresce, nei boschi di Usa e Canada tra il fogliame caduto, e tale deve essere coltivata
interviene nelle mucose e nelle secrezioni, tanto che è indicata anche per le piaghe, pure da cancro, consigliata anche come colluttorio

il dosaggio, attento e la frequenza d'uso, sono NECESSARI in quanto il limite è che anzichè curare le mucose, le irriti

http://www.naturopatiaederboristeria.com/erbe_piante/i/idraste.htm
Utilizzo

Il nucleo delle indicazioni per Hydrastis è rimasto immutato nel tempo.
Internamente regola le secrezioni gastroenteriche e biliari e trova il suo utilizzo principale nell'atonia gastrica con irritazione, sempre in condizioni croniche, nelle dispepsie e nell'ittero e nei problemi epatici funzionali. Mills (1991) lo considera uno specifico per dispepsia con componente epatica.

Un fitoterapeuta tradizionale contemporaneo, M. Moore, dice che il rimedio viene: ""… secreto attraverso le mucose. Stimola le secrezioni, il sangue e la mitosi, ed è quindi preferibile utilizzarlo in condizioni catarrali croniche, di lenta e cattiva guarigione a livello gastrointestinale e respiratorio.""

Le indicazioni sono: ""Deficienza dell'alto tratto gastrointestinale, con bocca secca, problemi di gengive, lingua coperta e secrezioni gastriche deficienti.""

Le controindicazioni all'uso: ""Gravidanza, patologia epatica e renale, infezioni o infiammazioni acute delle mucose o del mucoepitelio, infiammazione gastrica con bocca umida e lingua con punta arrossata"".

Astringe le mucose del tratto gastrointestinale e mantiene sotto controllo la flogosi, ma è anche un leggero lassativo (stimolazione del flusso di bile).
Per questa sua natura può essere utilizzato per contenere casi di diarrea, in particolare quando siano presenti fattori infettivi, ma può anche causare un movimento intestinale in caso di costipazione atonica/asecretoria. Non è comunque il caso di prescriverla per lunghi periodi dato che potrebbe ridurre l'assorbimento di nutrienti, soprattutto del gruppo della vit. B. Grazie alla sua azione tonica sulle mucose del tratto gastrointestinale, respiratorio e della vagina, è utile in tutti gli stati catarrali. Facilita la guarigione delle ulcere, in particolare di quelle peptiche, ed anche di tutti gli stati infiammatori ed infettivi del tratto gastrointestinale. E' un coleretico da usare per problemi epatobiliari e per combattere infezioni amebiche.

Per quanto riguarda il suo utilizzo come “antibiotico naturale” per raffreddori, influenze e infezioni in genere, così di moda in questi ultimi anni, come si è visto nella sezione di farmacologia esso non è pienamente supportato dai dati scientifici, né lo è dalla tradizione d'uso. In effetti, come sottolinea Bergner (1997), il suo utilizzo in questi casi dovrebbe essere limitato alle condizioni sub-croniche o croniche, e non tanto per il suo effetto direttamente antibiotico, quanto per la sua abilità a migliorare lo stato delle mucose e delle loro secrezioni, agendo in questo modo indiretto sui patogeni. Per questo l'autore consiglia di utilizzare l'Idraste solo quando si sia passati dallo stadio di febbre con flusso di muco libero, liquido e trasparente (stadio acuto) allo stadio di riduzione della febbre, congestione delle mucose, comparsa di ulcerazioni e di infezioni secondarie (stadio sub-acuto) o addirittura allo stadio di secchezza e ulcerazione profonda delle mucose con occasionale sanguinamento (stadio cronico).
Utilizzare la lozione diluita come bagno oculare, come collutorio per infezioni gengivali, o come doccia vaginale per infezioni batteriche o di candida.
Usata anche in caso di menorragia per ridurre il flusso, può anche essere usata per fermare emorragie post-partum.
L'utilizzo come ossitocinico per facilitare il parto è consigliato solo alle ostetriche.
Gli alcaloidi isoquinolinici si sono dimostrati attivi nel ridurre la severità della psoriasi.

Indicazioni

* Abrasione (localmente)
* Afta (collutorio ed internamente)
* Anoressia (cronica con muco intestinale)
* Catarro (delle vie aeree)
* Colite
* Colon atonico (con feci mucose)
* Congiuntivite (catarrale o follicolare)
* Dermatosi (legate a disturbi epatici)
* Diabete mellito (non insulino dipendente, supporto alla terapia)
* Diarrea (infettiva acuta)
* Dispepsia (atonica con sintomi epatici)
* Dissenteria
* Emorragia (da mucose congestionate e gonfie)
* Faringite (cronica con mucose pallide e atoniche, granulare acuta, subacuta con muco molto denso)
* Gastrite (cronica con eruttazioni maleodoranti, cronica da eccesso di alcol)
* Gastrite acuta (recupero)
* Gastroenterite (recupero)
* Giardiasi
* Ipergluconeogenesi funzionale
* Ipertiraminemia
* Leishmaniasi cutanea (localmente)
* Leucorrea (ipersecretoria, lattiginosa senza odore (internamente, viscosa e maleodorante (doccia vaginale)
* Menorragia
* Nausea (mattutina per abuso di alcol)
* Oftalmia (acuta (bagno oculare o collirio))
* Prurito ((localmente))
* Raffreddore (subacute con muco denso)
* Rinite (cronica o subacuta)
* Shigellosi (periodo di recupero)
* Sinusite (cronica con muco denso e filamentoso associato a mal di testa frontale, cronica con turbinati edematosi, atonici e violacei, subacuta con muco denso)
* Tonsillite (subacuta con catarro criptico)
* Ulcera (peptica)
* Ulcerazioni (subacute o croniche non infiammate ma congestionate)
* Vaginite (subacuta, doccia vaginale)
Controindicazioni

Allattamento al seno
Gastrite (acuta, con bocca umida e lingua arrossata, senza il supporto di un professionista)
Gravidanza
Infiammazioni (acute delle mucose, senza supporto di un professionista)
Ittero infantile

Cautele

Non utilizzare per più di 3 mesi o al di sopra del dosaggio consigliato: rischio di malassorbimento.
Cautele in caso di ipertensione
Attenzione all’utilizzo come gocce per otite.

--------------------
era usata dagli indiani per la salute oltre che come colorante della pelle, è infatti detta radice gialla o curcuma americana, è amara e tra chi si cura con rimedi naturali in Usa e Canada è abbastanza conosciuta
anche nella tradizione è rinomata... però, RIPETO, attenzione alle dosi e frequenza di uso
attenzione anche perchè provoca un innalzamento della pressione, per cui chi ce l'ha GIA' alta, è meglio che eviti di assumerla,
chi ha problemi cardiaci solo dietro prescrizione di medico erborista;

peccato, però, che in Italia non è nella lista delle erbe ammesse del Ministero della Salute...
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3142
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   Sab 28 Mag 2011 - 0:23

questa ditta propone un prodotto che è un mix di erbe, AVVALORATE per la loro azione sul pancreas (verificabili con piccola ricerca), nonchè sul diabete

http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.herbalextractsplus.com/pancreas-support.cfm&ei=TCfgTdajE4vdsgbd9dTgBQ&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=1&sqi=2&ved=0CCAQ7gEwAA&prev=/search%3Fq%3Dhttp://www.herbalextractsplus.com/proprietary-herbs/pancreas-support.cfm%26hl%3Dit%26biw%3D1680%26bih%3D886%26prmd%3Divns

e sono:
(riporto note a destra, date da informazioni trovate su internet, originate da med. ayurvedica e da esperienza mia personale, indicando questa con * )

* Bitter Melon (Momordica charantia) (10:1) Melone o Cetriolo Amaro o Karela in Ayurveda * (l'ortaggio fresco è veramente molto amaro!)
* Blueberry (Vaccinium angustifolium) (4:1) - Mirtillo!
* Cinnamon (Cinnamomum zeylanicum) (10:1) - Cannella /utile prenderne da sola 2 cucchiaini in polvere al giorno per controllare la glicemia
* Gymnema (Gymnema sylvestre) (25% Gymnemic Acids) - Gymnema o Gurmar in med. Ayurvedica, pianta già nota per controllo glicemia *
* Dandelion Root (Taraxacum officinale) (4:1) - Radice di Dente di Leone o Tarassaco (come sopra)
* Fenugreek Seed (Trigonella foenum-graecum) (50% Saponins) - Fienogreco
* Agrimony (Agrimonia eupatoria) (4:1) -
* Garlic (Allium sativum) (5% Allicin) - Aglio
* Onion (Allium cepa) (4:1) - Cipolla
* Grapeseed (Vitis vinifera) (95% Proanthocyanidins) - Semi di Uva /azione antiossidante (pro-antocianidine) *
* Juniper Berry (Juniperus communis) (4:1) - Ginepro bacche.
Ci sono tante specie diverse di Ginepro ma il Juniperus Monosperma http://www.luckinlove.com/diabestherbs.htm (la cui bacca, quella a un solo seme rientra ancora con maggiore utilità del J. communis nell'azione sul pancreas - come da Pancreas Formula del Dr. Cristopher, un famoso medico erborista Usa della seconda metà del secolo scorso...
http://www.herballegacy.com/Diabetes.html
http://curezone.com/forums/fm.asp?i=1489750

* Marshmallow Root (Althaea officinalis) (4:1) -
* Slippery Elm Bark (Ulmus fulva) (4:1) - Corteccia di Olmo rosso (vedere sopra... da ricordare che è anche tra gli ingrediente del tè Essiac, ha azione positiva sul muco, cicatrici, infiammazioni, oltre ad essere un importante nutritivo per chi è in deperimento organico, si nota anche la sua digeribilità.. *
* Cayenne (Capsicum frutescens) (90,000 Heat Units) - Pepe rosso Cayenne (da controllare la potenza HU (hot units): secondo l'Ayurveda con il suo sapore piccante partecipa alla salute in chi è Kapha o diabetico *
* Peppermint Leaf (Mentha piperita) (4:1) - Menta *
_
_
Tornare in alto Andare in basso
Dezeb

avatar

Maschile Messaggi : 85
Punti : 3142
Data d'iscrizione : 29.11.09
Età : 48
Località : Stato Estero

MessaggioTitolo: Re: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   Sab 28 Mag 2011 - 13:54

a proposito del Dr.Cristopher riguardo al link sopra scusate ho messo il link che riguarda solo il diabete,
ecco quello più generale per il pancreas e il Pancreas Formula

http://www.herballegacy.com/Pancreas.html
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute   

Tornare in alto Andare in basso
 
PANCREAS - alcune buone risorse naturali, per lo più sconosciute
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» BUONE PRASSI
» DATABASE DI BUONE PRASSI dell'AIPD
» Spugne naturali per il mestruo
» Antibiotici naturali ❖ Vulvodinia.info
» Tatuaggi naturali

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di Salute Naturale :: Rimedi Naturali per mantenersi in buona salute :: Disturbi e patologie in genere-
Andare verso: